Vai al contenuto

CoseNascoste Forum uses cookies. Read the Privacy Policy for more info. To remove this message, please click the button to the right:    I accept the use of cookies



Foto

Ipotesi aldilà


  • Per cortesia connettiti per rispondere
209 risposte a questa discussione

#21 Bartimeus

Bartimeus

    Utente Senior

  • Utenti
  • 294 messaggi

Inviato 31 maggio 2018 - 01:40

Tanto tanto OT non credo che sia, comunque sempre di aldilà parliamo e chissà, nel caso esistesse tutto ciò, che dinamiche seguono dall' altra parte per in qualche modo guidare noi, che dotati di grande intelletto per tutte le cose, quelle buone e purtroppo quelle cattive, potremmo farci veramente del male e non evolvere mai.





#22 Guest_cimychan_*

Guest_cimychan_*
  • Ospiti

Inviato 31 maggio 2018 - 05:04

Si dico ragionaci su perché nel cristianesimo la madonna non esiste, poi che ti devo dire? Dio avrà visto che agli umani piaceva e l'ha inventata.

Quello che dici non ha senso
- Il Magnificat nel Vangelo di Luca
- La Pentecoste
- le nozze di Caana dove lei palesemente intercede per i servi e viene ascoltata
- la Madonna del pilar: la prima apparizione della Vergine ad uno dei discepoli, Giacomo, in Spagna, la prima di tante successive apparizioni: e tra l'altro lei era ancora viva.
Ma se ti pare impossibile forse ritieni più possibile che Pietro guarisse gli infermi con la propria ombra, non so, fai te, eh.
O si parla di sovrannaturale o si parla di entomologia.

La Chiesa non ha "inventato" la Madonna; la devozione verso di lei era presente fin dal primo secolo, e sono state ritrovate molte antichissime iscrizioni sui muri di ringraziamento a lei che lo confermano.

Il che è perfettamente coerente con il cristianesimo, anche gli Apostoli dopo la Pentecoste (in cui c'era anche lei) andavano a predicare guarire e compiere miracoli e venivano supplicati ed invocati dalla folla come intercessori.

Se stai alla propaganda illuminista prima dovresti verificare che i luoghi comuni e gli slogan che si ripetono di bocca in bocca siano effettivamente fondati nella storia del cristianesimo, oppure no.
E quanto affermi non è assolutamente fondato.
Se poi vuoi dire che sia stata la Chiesa ad ufficializzarne il culto nel 300 si è vero, lo ha ufficializzato, ma nel senso che ha dichiarato dogma ciò che GIÀ faceva parte da sempre della tradizione protocristiana, e se lo ha fatto è proprio perché c'era da mettere bene in chiaro che il culto alla Vergine faceva parte del pacchetto, togliendo di mezzo le eresie che cominciavano a voler cambiare la dottrina qua e là': ma di questa preesistenza fin dagli albori del cristianesimo del culto mariano, ci sono prove su prove, documenti che ne attestano il culto nel primo secolo. Ovvero due secoli prima.

Quindi qualche indagine dovresti farla tu e qualche dubbio portelo tu.

Dopodiché non sei obbligato a venerare la Madonna, ma prima di andare a dire che chi lo fa, sbaglia, bisogna informarsi bene.

chiuso l'OT, e speriamo definitivamente.

#23 tornado

tornado

    Utente Intergalattico

  • Utenti
  • 18127 messaggi

Inviato 01 giugno 2018 - 08:01

Se c'è la vita dopo la morte, bene 4.gif

Se non c'è la vita dopo la morte, va bene lo stesso 18.gif

 

Del resto la "morte" è un concetto che esprimono i vivi, non i morti 196.gif

 

Posso solo dire di avere visto per 2 volte mio nonno trapassato, durante la paralisi del sonno, e giuro su Dio che non l'ho percepito come un'allucinazione ipnagogica, io che li sperimento da 22 anni 175.gif L'ho visto solo di faccia in entrambi i casi, come se si fosse aperta una finestra astrale 13.gif e ci siamo guardati reciprocamente dritti nelle palle degli occhi 40.gif


330x242_placeholder2.jpg


#24 Guest_Owl_*

Guest_Owl_*
  • Ospiti

Inviato 02 giugno 2018 - 09:47

Nei momenti di sconforto, in quei periodi in cui mi sento un po "scarico", mi assale il pensiero che l' aldilà sia solo il frutto della nostra immaginazione voluto dal desiderio di riscatto, visto che al mondo non nasciamo tutti con le stesse opportunità, ne queste si propinano a tutti nel corso della vita. Un contentino, per giustificare il fatto che al mondo ci sono persone sane e altre malate, persone ricche e persone povere, persone che fanno una vita semplice ed altri che la fanno in salita. 

 

Purtroppo, e questo avvalla maledettamente la mia ipotesi, nel corso della storia dell' uomo, da migliaia e migliaia d' anni, non esiste un solo caso che conferma l' ipotesi che esista l' aldilà. 

 

:-( 

 

Che ne pensate? ; 

io soffro di depressione da oltre 10 anni e se spesso desidero la morte è perché la considero la fine di tutto; solo chi si attacca troppo alla vita ha bisogno di credere che ci sia qualcosa dopo di essa  



#25 tornado

tornado

    Utente Intergalattico

  • Utenti
  • 18127 messaggi

Inviato 02 giugno 2018 - 10:39

io soffro di depressione da oltre 10 anni e se spesso desidero la morte è perché la considero la fine di tutto; solo chi si attacca troppo alla vita ha bisogno di credere che ci sia qualcosa dopo di essa  

 

Siccome la psicologia non è un'opinione 11.gif chi desidera morire e vuole credere che non c'è la vita dopo la morte, è pure attaccato troppo alla vita 8.gif La tua condizione è l'opposto della condizione che tu hai descritto per chi invece non desidera mai morire e vuole credere che c'è la vita dopo la morte, ed entrambe sono le facce della stessa medaglia 36.gif


  • Cthulhu piace questo

330x242_placeholder2.jpg


#26 Guest_Owl_*

Guest_Owl_*
  • Ospiti

Inviato 03 giugno 2018 - 12:37

Siccome la psicologia non è un'opinione 11.gif chi desidera morire e vuole credere che non c'è la vita dopo la morte, è pure attaccato troppo alla vita 8.gif La tua condizione è l'opposto della condizione che tu hai descritto per chi invece non desidera mai morire e vuole credere che c'è la vita dopo la morte, ed entrambe sono le facce della stessa medaglia 36.gif

invece la psicologia non è una scienza esatta e quindi le opinioni incidono molto a riguardo 

 

il nulla è l'inferno dei felici e il paradiso dei sofferenti



#27 Emanuele

Emanuele

    Nuovo Utente

  • Utenti
  • 2694 messaggi

Inviato 03 giugno 2018 - 08:36

invece la psicologia non è una scienza esatta e quindi le opinioni incidono molto a riguardo 
 
il nulla è l'inferno dei felici e il paradiso dei sofferenti


Mentre la depressione è l'inferno autoinflitto dei vivi.
10 anni di depressione? Potrei giustificarti solo tu ti stessi sacrificando per qualcuno che ami rinunciando completamente alle bellezze della vita, oppure se tu fossi gravemente malato o storpio.
Altrimenti sei soltanto uno che può permettersi di lamentarsi perché può crogiolarsi nel dolore dell'ozio.
Chi deve pensare agli altri non ha tempo per deprimersi.
  • Cthulhu piace questo

#28 Myfriend

Myfriend

    Utente Esperto

  • Utenti
  • 3824 messaggi

Inviato 03 giugno 2018 - 10:30

invece la psicologia non è una scienza esatta e quindi le opinioni incidono molto a riguardo 

 

il nulla è l'inferno dei felici e il paradiso dei sofferenti

 

Io rispetto la tua sofferenza...davvero...dieci anni di depressione non sono uno scherzo.

 

Però il nulla non esiste.


Nel mezzo del cammin di nostra vita, mi ritrovai per una selva oscura, ché la diritta via era smarrita.

#29 Guest_Owl_*

Guest_Owl_*
  • Ospiti

Inviato 03 giugno 2018 - 12:22

Mentre la depressione è l'inferno autoinflitto dei vivi.
10 anni di depressione? Potrei giustificarti solo tu ti stessi sacrificando per qualcuno che ami rinunciando completamente alle bellezze della vita, oppure se tu fossi gravemente malato o storpio.
Altrimenti sei soltanto uno che può permettersi di lamentarsi perché può crogiolarsi nel dolore dell'ozio.
Chi deve pensare agli altri non ha tempo per deprimersi.

fortuna che non fai lo psicologo, o a quest'ora i tuoi pazienti ti avrebbero già linciato 


  • Lunanerina piace questo

#30 Emanuele

Emanuele

    Nuovo Utente

  • Utenti
  • 2694 messaggi

Inviato 03 giugno 2018 - 07:56

fortuna che non fai lo psicologo, o a quest'ora i tuoi pazienti ti avrebbero già linciato


Il mio scopo non è quello di guadagnare soldi sulla pelle degli altri. La soluzione alla depressione ce sempre eccetto casi particolari. Se non si vuole percorrere la strada della guarigione è perché sotto sotto ci piace autoccomiserarci e fare le vittime. Il problema fondamentale e che una vittima o un depresso non piace nemmeno ai sassi perché è colmo di negatività, quindi viene allontanato da tutti (ed a ragione veduta)
Dalla depressione non si guarisce se non si è in grado di amare nessuno. Perché solo chi non ama nessuno non ha motivo per vivere.

#31 Guest_Owl_*

Guest_Owl_*
  • Ospiti

Inviato 03 giugno 2018 - 11:55

Il mio scopo non è quello di guadagnare soldi sulla pelle degli altri. La soluzione alla depressione ce sempre eccetto casi particolari. Se non si vuole percorrere la strada della guarigione è perché sotto sotto ci piace autoccomiserarci e fare le vittime. Il problema fondamentale e che una vittima o un depresso non piace nemmeno ai sassi perché è colmo di negatività, quindi viene allontanato da tutti (ed a ragione veduta)
Dalla depressione non si guarisce se non si è in grado di amare nessuno. Perché solo chi non ama nessuno non ha motivo per vivere.

io ho tantissimo amore da dare e c'è una persona (mia madre) che amo + di ogni altra: in oltre 10 anni ho meditato spesso di farla finita, ma spesso mi ha trattenuto la consapevolezza di ferirla troppo  

 

io non mi sognerei mai di sminuire un problema che ha qualcun altro e che non ho mai avuto

 

tu chi cazzo 6 x sentenziare sulla condizione altrui?! cosa cazzo hai fatto in vita per fare la saccente in merito alla depressione, senza uno straccio di qualifica accademica o biografica?! 


  • Lunanerina piace questo

#32 Spinoza

Spinoza

    Utente in stand-by

  • Utenti
  • 5544 messaggi

Inviato 04 giugno 2018 - 07:10

Mentre la depressione è l'inferno autoinflitto dei vivi.
10 anni di depressione? Potrei giustificarti solo tu ti stessi sacrificando per qualcuno che ami rinunciando completamente alle bellezze della vita, oppure se tu fossi gravemente malato o storpio.
Altrimenti sei soltanto uno che può permettersi di lamentarsi perché può crogiolarsi nel dolore dell'ozio.
Chi deve pensare agli altri non ha tempo per deprimersi.

 

Sei veramente un coglione



#33 Emanuele

Emanuele

    Nuovo Utente

  • Utenti
  • 2694 messaggi

Inviato 04 giugno 2018 - 07:26

io ho tantissimo amore da dare e c'è una persona (mia madre) che amo + di ogni altra: in oltre 10 anni ho meditato spesso di farla finita, ma spesso mi ha trattenuto la consapevolezza di ferirla troppo  

 

io non mi sognerei mai di sminuire un problema che ha qualcun altro e che non ho mai avuto

 

tu chi cazzo 6 x sentenziare sulla condizione altrui?! cosa cazzo hai fatto in vita per fare la saccente in merito alla depressione, senza uno straccio di qualifica accademica o biografica?! 

 

Non sono nessuno, MA mi limito a vedere la gente che non ha nulla, mangia e beve è in salute, eppure vorrebbe esser morta. Nulla, è solo uno sfregio a chi invece ha gravi problemi e vorrebbe vivere.

Tutto qua. Non ti garba la vita? prima o poi morirai comunque. Scommetti che quando si avvicinerà il momento tremerai come una foglia? Ma soprattutto se non ci fosse nessuno che ti darebbe un alloggio e del cibo saresti depresso, oppure cercheresti di sopravvivere, oppure la faresti finita?

Poi menala come ti pare, ma molti (non so se è il tuo caso perché non ti conosco) fanno finta di esser depressi perché possono permetterselo. Ci sono persone che sono depresse perché hanno provato tutto dalla vita, ed altre che invece non hanno un obiettivo, oppure ce l'hanno ma per loro è troppo grande e rimangono fermi.

Ricordati che fai sempre in tempo a morire, quindi Svegliati! Quanti anni hai? Se ne hai 30 ricordati che tra altri 20 la vita è bella che andata, perché non sfrutti questi 20 anni per godertela al massimo facendo cose che nemmeno sogneresti? Sai che tra 10 te ne potresti pentire? Non hai stimoli? Prendi uno zaino e parti anche senza soldi (molti lo fanno) non ce cosa che ti faccia sentire più vivo, puoi perfino rischiare di morire sai? Lo puoi prendere come causale.

In ogni caso restare a casa in attesa che qualcuno risolva problemi che sono soltanto i tuoi e che solo tu puoi risolvere è tempo perso.

Quindi..... chi aspetti? che il cristo ti aiuti? che qualcuno ti aiuti? CHI? Nessuno ti può aiutare, e nessuno nemmeno vuole farlo (a parte tua madre).

Sai una cosa? La gente (tutta) ha problemi più o meno gravi. Ma cercano sempre di esser positivi, e sai perché? Perché la negatività "ALLONTANA" le persone.

Se io incontro una bella donna che mi piace e gli inizio a parlare dei problemi questa dopo 2 minuti si stancherà e mi manderà a quel paese, perché gli staresti tirando addosso dei problemi che non sono i suoi e oltretutto non sarebbe una discussione interessante, e al limite se incontri una crocerossina cercherà di aiutarti prendendoti come caso umano e non di certo come compagno. Se invece sei allegro e solare attirerai persone che nemmeno immagini e soprattutto uscirai dalla depressione spontaneamente perché inizierai a fare cose invece di tormentarti dentro da solo.

Pensaci.



#34 Emanuele

Emanuele

    Nuovo Utente

  • Utenti
  • 2694 messaggi

Inviato 04 giugno 2018 - 07:38

Sei veramente un coglione

 

Grazie. Fai pure 2.



#35 zarina

zarina

    Utente Fricchettona

  • Moderatore
  • 10685 messaggi

Inviato 04 giugno 2018 - 08:40

Non sono nessuno, MA mi limito a vedere la gente che non ha nulla, mangia e beve è in salute, eppure vorrebbe esser morta. Nulla, è solo uno sfregio a chi invece ha gravi problemi e vorrebbe vivere.
Tutto qua. Non ti garba la vita? prima o poi morirai comunque. Scommetti che quando si avvicinerà il momento tremerai come una foglia? Ma soprattutto se non ci fosse nessuno che ti darebbe un alloggio e del cibo saresti depresso, oppure cercheresti di sopravvivere, oppure la faresti finita?
Poi menala come ti pare, ma molti (non so se è il tuo caso perché non ti conosco) fanno finta di esser depressi perché possono permetterselo. Ci sono persone che sono depresse perché hanno provato tutto dalla vita, ed altre che invece non hanno un obiettivo, oppure ce l'hanno ma per loro è troppo grande e rimangono fermi.
Ricordati che fai sempre in tempo a morire, quindi Svegliati! Quanti anni hai? Se ne hai 30 ricordati che tra altri 20 la vita è bella che andata, perché non sfrutti questi 20 anni per godertela al massimo facendo cose che nemmeno sogneresti? Sai che tra 10 te ne potresti pentire? Non hai stimoli? Prendi uno zaino e parti anche senza soldi (molti lo fanno) non ce cosa che ti faccia sentire più vivo, puoi perfino rischiare di morire sai? Lo puoi prendere come causale.
In ogni caso restare a casa in attesa che qualcuno risolva problemi che sono soltanto i tuoi e che solo tu puoi risolvere è tempo perso.
Quindi..... chi aspetti? che il cristo ti aiuti? che qualcuno ti aiuti? CHI? Nessuno ti può aiutare, e nessuno nemmeno vuole farlo (a parte tua madre).
Sai una cosa? La gente (tutta) ha problemi più o meno gravi. Ma cercano sempre di esser positivi, e sai perché? Perché la negatività "ALLONTANA" le persone.
Se io incontro una bella donna che mi piace e gli inizio a parlare dei problemi questa dopo 2 minuti si stancherà e mi manderà a quel paese, perché gli staresti tirando addosso dei problemi che non sono i suoi e oltretutto non sarebbe una discussione interessante, e al limite se incontri una crocerossina cercherà di aiutarti prendendoti come caso umano e non di certo come compagno. Se invece sei allegro e solare attirerai persone che nemmeno immagini e soprattutto uscirai dalla depressione spontaneamente perché inizierai a fare cose invece di tormentarti dentro da solo.
Pensaci.


Penso tu sappia benissimo che la depressione -e tutte le condizioni patologiche che da essa derivano- è una malattia della psiche, non una scelta di vita o uno stato d'animo. L'impatto di questa sulla qualità della vita delle persone è devastante. Chi ne soffre non è che scelga di rimanere a letto a giornate a lamentarsi della vita per far dispetto a chi muore e vuole vivere, è che non è in grado di mettere in atto una reazione psicofisica adeguata alla sofferenza che prova. Quindi non capisco come tu possa scegliere di dire a una persona 'se sei allegro e solare uscirai dalla depressione spontaneamente' perché non solo è assurdo, ma anche piuttosto doloroso da sentirsi dire.
La depressione non è 'negativita', ma una malattia invalidante, che andrebbe rispettata in quanto tale.
  • Iasonis, arjanedda, occhibianchi e 3 altri piace questo

#36 Iasonis

Iasonis

    Utente Full

  • Utenti
  • 2515 messaggi

Inviato 04 giugno 2018 - 09:08

Io a causa della depressione mi son lanciato dal balcone, e nonostante sia stato miracolato (cammino con il bastone, tipo il dr House), e nonostante lotti quotidianamente contro di essa dandomi degli obiettivi, sono ben lungi dall'averla sconfitta, per me è un enorme sforzo sorridere e scherzare con qualcuno


  • arjanedda, occhibianchi e zarina piace questo

#37 Myfriend

Myfriend

    Utente Esperto

  • Utenti
  • 3824 messaggi

Inviato 04 giugno 2018 - 09:14

Su su...parlate.

Qual è il motivo della vostra depressione?

Se, come dite, è una malattia, allora c'è una causa.

Qual è il peniero fisso che vi trascina nella vostra depressione?

E' una malattia la causa della vostra depressione...o è altro?


Nel mezzo del cammin di nostra vita, mi ritrovai per una selva oscura, ché la diritta via era smarrita.

#38 Emanuele

Emanuele

    Nuovo Utente

  • Utenti
  • 2694 messaggi

Inviato 04 giugno 2018 - 09:33

Penso tu sappia benissimo che la depressione, -e tutte le condizioni patologiche che da essa derivano- è una malattia della psiche, non una scelta di vita o uno stato d'animo. L'impatto di questa sulla qualità della vita delle persone è devastante. Chi ne soffre non è che scelga di rimanere a letto a giornate a lamentarsi della vita per far dispetto a chi muore e vuole vivere, è che non è in grado di mettere in atto una reazione psicofisica adeguata alla sofferenza che prova. Quindi non capisco come tu possa scegliere di dire a una persona 'se sei allegro e solare uscirai dalla depressione spontaneamente' perché non solo è assurdo, ma anche piuttosto doloroso da sentirsi dire.
La depressione non è 'negativita', ma una malattia invalidante, che andrebbe rispettata in quanto tale.

 

Ho sofferto di depressione per 13 anni, ma al contrario di molti non mi sono affidato a nessun strizza cervelli e me ne sono uscito con le mie gambe. La mia depressione mi portava a ben 3 attacchi di panico al giorno.

La mia depressione però era dovuto dal senso di responsabilità che avevo verso altre persone che mi impedivano di farmi una vita come la volevo io. (in pratica mi sono autoinflitto una punizione per non buttare nella merda altre persone) Vivevo una condizione di eterno dialogo interiore e di piagnistei continui.

Finche un giorno vinsi le crisi di panico semplicemente con l'autocontrollo e poi vinsi la depressione semplicemente smettendo di dialogare interiormente (anzi senza piagnucolare direi) interiormente.

Capii che il problema ero io ed io soltanto.

La depressione comincia con una richiesta di aiuto (speriamo che qualcuno ci tiri fuori dalla merda) Ma "sorpresa" nessuno lo farà. Poi lentamente sprofondiamo nel buio come se stessimo nell'oceano e ci lasciamo affogare come se stessimo facendo un dispetto a qualcuno. E poi ci troveremo con il tempo ad esser apatici, a non aver più stimoli e voglia di nulla "semplicemente" perché siamo noi che ci siamo chiusi per talmente tanto tempo che non siamo più in grado di fare le cose semplici.

Non è una patologia, è una condizione che ci siamo imposti da soli, è una condizione egoistica perché stiamo sempre a fare discorsi come "io non me lo meritavo" io "non credevo" io io io io io...... quindi essendo un problema auto inflitto ed alienante come tale ne puoi uscire solo con le tue gambe.

E per uscirne non devi trovare qualcuno che ti ami. Devi trovare qualcuno da amare. Devi ricominciare ad amare. Se non ami sei vacuo, e se sei vacuo sei depresso.



#39 Guest_Owl_*

Guest_Owl_*
  • Ospiti

Inviato 04 giugno 2018 - 09:37

Non sono nessuno, MA mi limito a vedere la gente che non ha nulla, mangia e beve è in salute, eppure vorrebbe esser morta. Nulla, è solo uno sfregio a chi invece ha gravi problemi e vorrebbe vivere.

Tutto qua. Non ti garba la vita? prima o poi morirai comunque. Scommetti che quando si avvicinerà il momento tremerai come una foglia? Ma soprattutto se non ci fosse nessuno che ti darebbe un alloggio e del cibo saresti depresso, oppure cercheresti di sopravvivere, oppure la faresti finita?

Poi menala come ti pare, ma molti (non so se è il tuo caso perché non ti conosco) fanno finta di esser depressi perché possono permetterselo. Ci sono persone che sono depresse perché hanno provato tutto dalla vita, ed altre che invece non hanno un obiettivo, oppure ce l'hanno ma per loro è troppo grande e rimangono fermi.

Ricordati che fai sempre in tempo a morire, quindi Svegliati! Quanti anni hai? Se ne hai 30 ricordati che tra altri 20 la vita è bella che andata, perché non sfrutti questi 20 anni per godertela al massimo facendo cose che nemmeno sogneresti? Sai che tra 10 te ne potresti pentire? Non hai stimoli? Prendi uno zaino e parti anche senza soldi (molti lo fanno) non ce cosa che ti faccia sentire più vivo, puoi perfino rischiare di morire sai? Lo puoi prendere come causale.

In ogni caso restare a casa in attesa che qualcuno risolva problemi che sono soltanto i tuoi e che solo tu puoi risolvere è tempo perso.

Quindi..... chi aspetti? che il cristo ti aiuti? che qualcuno ti aiuti? CHI? Nessuno ti può aiutare, e nessuno nemmeno vuole farlo (a parte tua madre).

Sai una cosa? La gente (tutta) ha problemi più o meno gravi. Ma cercano sempre di esser positivi, e sai perché? Perché la negatività "ALLONTANA" le persone.

Se io incontro una bella donna che mi piace e gli inizio a parlare dei problemi questa dopo 2 minuti si stancherà e mi manderà a quel paese, perché gli staresti tirando addosso dei problemi che non sono i suoi e oltretutto non sarebbe una discussione interessante, e al limite se incontri una crocerossina cercherà di aiutarti prendendoti come caso umano e non di certo come compagno. Se invece sei allegro e solare attirerai persone che nemmeno immagini e soprattutto uscirai dalla depressione spontaneamente perché inizierai a fare cose invece di tormentarti dentro da solo.

Pensaci.

allora mi parleresti della tua vita? cos'hai sofferto e mirabilmente combattuto da dare lezioni così altezzose a me?!

 

tieni presente che ho 35 anni, ho concluso gli studi oltre 6 anni fa e da allora non ho ancora trovato uno straccio di lavoro, la mia situazione economica non è delle migliori giacché continuo a trovare porte chiuse: 2 anni fa ho anche tentato di trovare fortuna in Germania ma senza risultati, dati i tempi esigui consentiti dai costi e x colpa di una truffa che ho subito nel cercare un alloggio 

 

3 anni fa è morto mio padre e quindi io e mia madre siamo rimasti soli e con la sola pensione che riceve ancora lei e che si riduce costantemente 

 

la mia vecchia casa paterna è stata anche lesionata dal terremoto di 2 anni fa e ristrutturarla costerà un bel mucchio di soldi, nel frattempo ci siamo dovuti trasferire nel vecchio appartamento dei miei nonni materni 

 

la salute di mia madre inoltre non è delle migliori e se dovesse venire a mancare anche lei potrei ritrovarmi immezzo alla strada in un batter d'occhio se nel frattempo non avrò ancora trovato un fottuto lavoro 

 

inoltre non mi stancherò mai di ripetere che non sono così imbecille da spiattellare i miei problemi alle ragazze che mi è capitato di conoscere in questi anni: oltre la metà di loro del resto non mi hanno cagato a priori perchè erano già impegnate

 

come vedi già questo quadro non è di quelli propizi a favorire l'uscita dalla depressione 

 

tu invece cosa cazzo hai fatto nella vita per sentenziare con tanta altezzosità sullo stato d'animo altrui, sono tutt'orecchie................... 

 

6 davvero presuntuoso se ti aspetti che le tue scelte di vita rappresentino uno standard universale 


  • Lunanerina piace questo

#40 Iasonis

Iasonis

    Utente Full

  • Utenti
  • 2515 messaggi

Inviato 04 giugno 2018 - 09:43

Myfriend, on 04 Jun 2018 - 11:14 AM, said:

Su su...parlate.

Qual è il motivo della vostra depressione?

Se, come dite, è una malattia, allora c'è una causa.

Qual è il peniero fisso che vi trascina nella vostra depressione?

E' una malattia la causa della vostra depressione...o è altro?

 

Vorresti dire  I MOTIVI, nel mio caso sono tanti, per dirne qualcuno sono cresciuto in mezzo alle botte (ne ho prese tante in famiglia e altrettante fuori), mia madre a volte arrivava a mordermi quando mi nascondevo sotto il letto da piccolo, e oltre alle botte si sono aggiunti gli insulti e le umiliazioni giunte fino all'età adulta, mia madre in particolare non ricordo quante volte mi ha maledetto, mi ha urlato contro per strada dandomi del cretino, parassita, che doveva affogarmi quand'ero in fasce come un cane, e altro ancora, il bello è che lei tutte 'ste cose non le ricorda, ma oggi si trattiene dall'insultarmi dopo che ha visto che posso farla finita in un attimo (mi lanciai dal terzo piano a seguito dell'ennesima disputa avuta con lei), mio padre era lo stesso quand'ero piccolo, le cause del loro malessere le attribuisco al fatto che si son sentiti abbandonati dalle rispettive famiglie e dalle istituzioni dal momento che dovevano occuparsi qui, in casa nostra, di una mia zia che era malata di cancro, in proposito ricordo che da bambino giocavo mentre mio padre le medicava le ferite che sembravano chiazze simili a stigmate che le ricoprivano il petto.

Per quel che concerne il mondo esterno...tanti calci in culo, qui nella mia città vi è una mentalità molto aggressiva, non c'è meritocrazia, e il bello è che molti di coloro che mi hanno menato in passato oggi vivono sereni, mentre io son costretto a prendere le medicine.

Attualmente sono in un punto di stallo, nel senso dopo ciò che ho fatto nessuno si permette di trattarmi irrispettosamente, o perlomeno è quello che percepisco io a grandi linee intorno a me, ma credo che ciò nonostante morirò ugualmente suicida, più passa il tempo e meno interesse provo per il mondo, lo lascio a voi, io perdo il mio tempo a stare su 'sto pianeta, e credo che quando i miei un giorno verranno meno, io andrò a coricarmi per sempre sotto il grande albero di carrubo che si trova all'ingresso del mio terreno, non voglio una sepoltura, piuttosto preferisco che il mio corpo finisca in pasto ai cani.






0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 visitatori, 0 utenti anonimi