Vai al contenuto

CoseNascoste Forum uses cookies. Read the Privacy Policy for more info. To remove this message, please click the button to the right:    I accept the use of cookies



Foto
- - - - -

Perchè l'Euro??


  • Per cortesia connettiti per rispondere
206 risposte a questa discussione

#41 Myfriend

Myfriend

    Utente Esperto

  • Utenti
  • 3824 messaggi

Inviato 24 maggio 2018 - 07:05

da Il Foglio:

 

"M5s e Lega vogliono uscire dall’euro ma non hanno il coraggio di dirlo

Decrittazione di un’acrobazia lessicale. Il tentativo impossibile di rendere presentabile l’antieuropeismo"

 

 

https://www.ilfoglio...i-dirlo-195720/

 

 

"Cosa vuol dire il rischio Grecia

Le assonanze con Atene 2015

...

Una coalizione di populisti di estrema sinistra e di estrema destra, una squadra di governo senza esperienza e senza competenze, un programma ricco di promesse farlocche il cui principale collante è l’assalto all’Europa, una propaganda incentrata sulle teorie del complotto dei poteri forti nazionali e internazionali: l’Italia del 2018, nel linguaggio, ricorda sempre più la Grecia del 2015, quando Alexis Tsipras arrivò al potere promettendo di spazzare via la Troika e il memorandum, ottenere la cancellazione del debito, strappare risarcimenti..."

 

https://www.ilfoglio...-grecia-196501/

 

 

Finiremo come la grecia ?

 

Poveri noi .

La grecia ha il pil della lombardia.

E l'Italia non è la grecia.

 

Quindi, secondo te, meglio essere schiavi della Germania che finire come la Grecia?

 

L'Italia ha una tradizione democratica che tu nemmeno ti immagini.

E' proprio questo il problema.

Tu non hai nessuna cultura democratica. Fai solo da cassa di risonanza al potere delle èlite.

D'altra parte leggi La STAMPA e IL FOGLIO. :icon_biggrin:


Nel mezzo del cammin di nostra vita, mi ritrovai per una selva oscura, ché la diritta via era smarrita.

#42 metallica

metallica

    Metallica

  • Utenti
  • 8452 messaggi

Inviato 24 maggio 2018 - 07:13

La grecia ha il pil della lombardia.
E l'Italia non è la grecia.

Quindi, secondo te, meglio essere schiavi della Germania che finire come la Grecia?

L'Italia ha una tradizione democratica che tu nemmeno ti immagini.
E' proprio questo il problema.
Tu non hai nessuna cultura democratica. Fai solo da cassa di risonanza al potere delle èlite.
D'altra parte leggi La STAMPA e IL FOGLIO. :icon_biggrin:

Piter è l'uomo dei link

For whom the bell tolls


#43 Myfriend

Myfriend

    Utente Esperto

  • Utenti
  • 3824 messaggi

Inviato 24 maggio 2018 - 03:23

"Savona - dice poco dopo Matteo Salvini (che fa anche un appello ai partiti del centrodestra a 'fidarsi' del futuro governo) in un video su Facebook - è la figura in grado di rimettere l'Italia al centro del dibattito in Europa". "L'Europa - sottolinea ancora - consiglia o meglio minaccia parlando di una manovra da 10 miliardi. Intendo fare l'opposto di quello che l'Ue ha minacciato ai governanti italiani negli ultimi anni".

 

Queste sono le parole che gli italiani vogliono sentir dire a un leader politico italiano.

Non le minchiate di renzi e le sue leccaculate alla merkel, alle banche, a confindustria e ai poteri forti della finanza....leccaculate che spacciava nel suo blog come successo dell'Italia e azioni da grande statista.

Il bimbominkia "kalabrake" s'è tolto dalle palle insieme ai suoi tweet stomachevoli e ai suoi selfie da adolescente frustrato.


Nel mezzo del cammin di nostra vita, mi ritrovai per una selva oscura, ché la diritta via era smarrita.

#44 Piter

Piter

    Utente Esperto

  • Utenti
  • 2627 messaggi

Inviato 24 maggio 2018 - 07:25

Finiremo come dei fessi se continueremo a berci tutto quello che dicono i giornali.

 

Giusto, l' hostile media effect come stella polare del nostro cammino verso nuove mete.

 

Come conseguenza di cio': un solo popolo, un solo partito, un solo giornale, una sola verità (quella del  capo) .

 

E' il mondo che voleva K1 in "nati con la camicia" quando voleva abolire i numeri diversi dall' uno .


E' con la sola volontà che metto in moto il mio pensiero
Le labbra si macchiano e le macchie sono un segno di riconoscimento
E' con la sola volontà che metto in moto il mio pensiero


#45 Emanuele

Emanuele

    Nuovo Utente

  • Utenti
  • 2407 messaggi

Inviato 25 maggio 2018 - 06:58

Giusto, l' hostile media effect come stella polare del nostro cammino verso nuove mete.

 

Come conseguenza di cio': un solo popolo, un solo partito, un solo giornale, una sola verità (quella del  capo) .

 

E' il mondo che voleva K1 in "nati con la camicia" quando voleva abolire i numeri diversi dall' uno .

 

Mi sanguinano gli occhi.... Piter e piantatela, ma che hai una poltrona a bruxelles?


  • silvya piace questo

#46 silvya

silvya

    kkkhhh??

  • Utenti
  • 9222 messaggi

Inviato 25 maggio 2018 - 07:36

saranno i reni salutali cit. SC =.='' ecc. etc.


b.t.s.


#47 skynight

skynight

    Remember on November 5th

  • Utenti
  • 7914 messaggi

Inviato 25 maggio 2018 - 10:14

"Savona - dice poco dopo Matteo Salvini (che fa anche un appello ai partiti del centrodestra a 'fidarsi' del futuro governo) in un video su Facebook - è la figura in grado di rimettere l'Italia al centro del dibattito in Europa". "L'Europa - sottolinea ancora - consiglia o meglio minaccia parlando di una manovra da 10 miliardi. Intendo fare l'opposto di quello che l'Ue ha minacciato ai governanti italiani negli ultimi anni".

 

Queste sono le parole che gli italiani vogliono sentir dire a un leader politico italiano.

Non le minchiate di renzi e le sue leccaculate alla merkel, alle banche, a confindustria e ai poteri forti della finanza....leccaculate che spacciava nel suo blog come successo dell'Italia e azioni da grande statista.

Il bimbominkia "kalabrake" s'è tolto dalle palle insieme ai suoi tweet stomachevoli e ai suoi selfie da adolescente frustrato.

 

detto da uno che spara cazzate su tutti i fronti dalla religione, alla scienza fino alla politica e non sa affatto niente di politica estera e relazioni internazionali non potevo di certo aspettarmi di meglio, le tue qualifiche in economia e rapporti politici internazionali dove sono @Myfriend? e ti consiglierei di moderare i termini con l'ex primo ministro del  consiglio, visto che era stato promosso anche lui dal presidente della repubblica, durante la scorsa legislatura.


Sotto questa maschera c'è più di semplice carne, c'è un'idea, e le idee sono a prova di proiettile.


#48 Myfriend

Myfriend

    Utente Esperto

  • Utenti
  • 3824 messaggi

Inviato 25 maggio 2018 - 11:41

detto da uno che spara cazzate su tutti i fronti dalla religione, alla scienza fino alla politica e non sa affatto niente di politica estera e relazioni internazionali non potevo di certo aspettarmi di meglio, le tue qualifiche in economia e rapporti politici internazionali dove sono @Myfriend? e ti consiglierei di moderare i termini con l'ex primo ministro del  consiglio, visto che era stato promosso anche lui dal presidente della repubblica, durante la scorsa legislatura.

Mah...non ci vogliono particolari qualifiche in economia e politica estera per constatare che renzi ha salvato i banchieri e ha messo in mutande i cittadini risparmiatori.

Oltre ad aver cancellato i diritti dei lavoratori.

 

Insomma...renzi è un bimbominkia. Amico dei poteri forti, aspirante "M" e ha curato gli interessi dei poteri forti.

 

Tu lo hai votato?

Non avevo dubbi. Non brilli certo per acume intellettuale.... :icon_biggrin:


Nel mezzo del cammin di nostra vita, mi ritrovai per una selva oscura, ché la diritta via era smarrita.

#49 skynight

skynight

    Remember on November 5th

  • Utenti
  • 7914 messaggi

Inviato 25 maggio 2018 - 12:37

Mah...non ci vogliono particolari qualifiche in economia e politica estera per constatare che renzi ha salvato i banchieri e ha messo in mutande i cittadini risparmiatori.

Oltre ad aver cancellato i diritti dei lavoratori.

 

Insomma...renzi è un bimbominkia. Amico dei poteri forti, aspirante "M" e ha curato gli interessi dei poteri forti.

 

Tu lo hai votato?

Non avevo dubbi. Non brilli certo per acume intellettuale.... :icon_biggrin:

 

ti fa chiarezza il fatto che se non avesse Renzi salvato le banche, i cari risparmiatori sarebbero rimasti senza i loro sudati risparmi

perdendo tutti i loro soldini? non ci vuole una laurea per capire certe cosine eh!  :icon_biggrin:

 

ma la smetti di scrivere cagate che si smentiscono tutte con un solo click?

 

https://www.guidafis...rma-lavoro-1041

 

Il Jobs Act Matteo Renzi è un decreto legge approvato dal Consiglio dei Ministri su proposta del Presidente e del Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, riguardanti interventi urgenti atti a favorire la ripresa dell'occupazione in Italia e la semplificazione degli obblighi da parte delle imprese.

Tra le misure urgenti, inserite del decreto, ci sono i nuovi termini e specifiche del contratto di lavoro a tempo determinato, riduzione del cuneo fiscale, smaterializzazione del Durc, e il disegno di legge Delega al Governo in materia di riforma degli ammortizzatori sociali, dei servizi per il lavoro e delle politiche attive, di semplificazione delle procedure e degli adempimenti in materia di lavoro, di riordino delle forme contrattuali e di miglioramento della conciliazione tra tempi di lavoro e tempi di vita.

Il testo decreto legge Jobs act Matteo Renzi riforma lavoro, è scaricabile dal sito istituzionale di Palazzo Chigi.

 

Jobs Act di Matteo Renzi: novità su contratto a termine e apprendistato:

Il decreto legge Jobs act Matteo Renzi prevede la riforma del contratto a termine e dell'apprendistato.

Nello specifico, il riordino dei contratti lavoro, ha previsto un aumento della durata del contratto a tempo determinato da 12 a 36 mesi se trattasi di primo rapporto di lavoro a termine e nel caso in cui non venga richiesto il requisito della cd. causalità, il limite massimo è fissato al 20% per le imprese che assumono con questa tipologia di contratto.

E' stata poi prevista, la possibilità per l'impresa di prolungare più volte la durata del contratto a tempo determinato entro il limite dei 3 anni, qualora si tratti della stessa attività lavorativa. Per il contratto di apprendistato, invece, il decreto Job Act ha previsto che tale inquadramento sia definito da specifico contratto scritto e non come viene inteso oggi, come percorso relativo al piano formativo individuale. Inoltre, viene abolita la norma che prevede l’assunzione di nuovi apprendisti solo se viene confermato l'inquadramento dei precedenti apprendisti al termine del percorso formativo.

Riguardo alla retribuzione dell’apprendista, il decreto legge, interviene portando per la parte riferita alle ore di formazione al 35% della retribuzione del livello contrattuale di inquadramento. 

 

Ammortizzatori sociali: cosa cambia con il Jobs Act?

La delega ammortizzatori sociali con il Jobs act di Matteo Renzi prevede che il lavoratore che perde involontariamente il posto di lavoro ha diritto ad avere tutele uniformi e legate alla contribuzione dei lavoratori. In base alla delega quindi è necessario rivedere i requisiti di concessione dell'indennità di cassa integrazione e mobilità escludendo dal beneficio le aziende che chiudo la loro attività, introdurre automatismi per la concessione del beneficio e concedere la cassa integrazione solo dopo aver esaurito tutte le altre possibilità come riduzione dell'orario, revisione della durata dell'indennità anche rispetto all'ASpI specialmente per i lavoratori che hanno versato più contributi, nuova disoccupazione NASPI, disoccupazione collaboratori Dis Coll e nuovo ASDI ossia assegno di ricollocazione.

Inoltre, la delega deve valutare la possibilità che una volta finita l'indennità ASpI, possa essere riconosciuta un'altra prestazione per i disoccupati con ISEE particolarmente ridotto.

 

Jobs act tempi di lavoro - genitori lavoratori:

 

 

 

L'obiettivo della delega Jobs act di Matteo Renzi è quello di riuscire a conciliare anche le esigenze dei genitori con l'attività lavorativa, introducendo per questo l'indennità di maternità per tutte le donne lavoratrici comprese coloro che versano alla gestione separata, garantendo l'accesso alla prestazione anche alle lavoratrici parasubordinate, anche in caso di mancato versamento dei contributi da parte del datore di lavoro. Come incentivo al lavoro femminile, si prospetta di abolire la detrazione del coniuge a carico, flessibilità di orario per le donne madri e utilizzare i premi produzione per conciliare al meglio i tempi di lavoro con l’attività lavorativa.

 

Il Jobs Act com'era prima che Renzi diventasse Presidente del Consiglio:

Jobs Act Matteo Renzi: cos'è e in cosa consiste?

Il Jobs Act Matteo Renzi è la bozza di legge sul lavoro come nuova riforma proposta dal segretario del PD che mira a promuovere e facilitare l'occupazione in Italia sia dal punto di vista delle aziende che dei lavoratori. Le misure su cui si concentra Renzi sono sostanzialmente orientate a garantire, aumentare, favorire e mantenere l'occupazione in Italia e assicurare una maggiore presenza di società estere pronte ad investire sul nostro know how. Come? Con una politica orientata alla semplificazione come ad esempio l'abolizione dell'obbligo delle imprese a registrarsi alla Camera di Commercio, l'estensione degli ammortizzatori sociali a tutte le categorie di lavoratori compresi i precari, abolizione di tutte le forme di contratto a favore di una sola tipologia di contrattuale con il contratto unico, rappresentazione nei Cda anche dei lavoratori, possibilità di licenziare i dirigenti pubblici, tagliare il costo dell'energia elettrica del 10%, aumentare le tasse sulle rendite finanziarie e tagliare l'IRAP del 10%.

 

Jobs Act Matteo Renzi testo pdf riforma del lavoro:

  • Riduzione costo energia elettrica: La prima parte della Jobs Act Matteo Renzi pone l'accento è la riduzione del costo dell'energia elettrica di chi fa impresa. Tale costo deve essere ridotto del 10% sopratutto per le piccole imprese, i cui costi e spese risultano, oggi, insostenibili.
  • Riduzione delle Tasse. La proposta di Renzi si base su una semplice affermazione chi produce lavoro deve pagare meno tasse mentre chi opera in ambito finanziario deve dare di di più. Ciò consentirebbe di abbassare il calcolo IRAP per le aziende del 10% in modo da garantire maggiore equità, crescita occupazione e maggiori investimenti.
  • Riduzione fiscale sul reddito da lavoro.
  • Agenda digitale: già inserita e promossa dal Governo come intervento di semplificazione per la PA e imprese mediante l'utilizzo di fatturazione elettronica, pagamenti elettronici, investimenti sulla rete.
  • Eliminazione obbligo di iscrizione alle Camere di Commercio da parte delle aziende, imprese, ditte individuali e professionisti, che pur traducendosi in un piccolo risparmio, quello del diritto camerale annuale, sarebbe un forte segnale contro ogni corporazioni. Le funzioni delle Camere di commercio sarebbero poi assegnate come competenza degli Enti territoriali pubblici.
  • Licenziamento dei dirigenti pubblici: perché mentre la normativa vigente prevede la possibilità di licenziare un dipendente pubblico a tempo indeterminato anche se ha vinto un concorso, il dirigente pubblico non può essere licenziato anche se sbaglia.
  • Semplificazione della burocrazia al fine di  velocizzare l'utilizzo e l'impiego immediato di risorse già disponibili ma bloccate da una eccessiva burocrazia capillarizzata. Obbligo di certezza della tempistica nel procedimento amministrativo ed eliminazione della sospensiva nel giudizio amministrativo.
  • Obbligo di trasparenza da parte della Pubblica Amministrazione, partiti, sindacati che devono essere appunto obbligati a informare la collettività di ogni voce di spesa ed entrata in modo chiaro e trasparente mediante la pubblicazione della rendicontazione online.

Jobs Act Matteo Renzi come creare nuovi posti di lavoro:

Il Jobs Act, nella parte B del testo pubblicato sull'enews Matteo Renzi, contiene e conterrà uno specifico piano industriale e le azioni e gli interventi operativi e concreti utili alla creazione di nuovi posti di lavoro nei seguenti settori: Cultura, turismo, agricoltura e enogastronomia; Made in Italy quindi moda, artigianato, designer, makers; ICT; nuovo Welfare; Green Economy; Edillizia e Manifattura.

 

Jobs Act Matteo Renzi nuove regole del lavoro:

 

Semplificazione delle norme sul lavoro: entro 8 mesi Matteo Renzi presenterà un nuovo codice del lavoro nel quale racchiudere e semplificare tutte le regole attualmente esistenti in modo da essere maggiormente comprensibile e trasparente anche all’estero.

Contratto Unico: con l'abolizione delle oltre 40 tipologie contrattuali a favore di una singola contrattazione a tempo indeterminato con tutele crescenti.
Assegno universale per chi perde il posto di lavoro, anche per chi oggi non ne avrebbe diritto, con l’obbligo di seguire un corso di formazione professionale e di non rifiutare più di una nuova proposta di lavoro.
Obbligo della Pubblica Amministrazione di pubblicare online le singole voci di spesa utilizzate per la formazione professionale finanziata con il denaro pubblico. Come presupposto del finanziamento per la formazione professionale, e quindi della sua effettiva erogazione, ci deve essere la domanda delle imprese e la valutazione su criteri meritocratici delle agenzie di formazione con la possibilità di cancellare dagli elenchi, quei soggetti che non rispettano determinati standard performanti.
Agenzia Unica Federale che sia in grado di coordinare e gestire i centri per l’impiego, la formazione e l’erogazione degli ammortizzatori sociali.
Rappresentazione sindacale e dei lavoratori nei CDA delle grandi aziende.

 

Delega riforma dei contratti:

La delega ha come ulteriore obiettivo la riforma dei contratti di lavoro in modo da renderli maggiormente coerenti alle esigenze del nuovo contesto produttivo nazionale e internazionale. La riforma dei contratti di lavoro, promossa con il Jobs act, pertanto, parte da un riordino di tutti i contratti CNNL in base alle stesse tipologie e altri tipi di contratti che nasceranno per aumentare l'occupazione. Sarà possibile, inoltre, introdurre in via sperimentale anche il compenso orario minimo, che potrà essere applicato a tutti i rapporti di lavoro subordinato, previo accordo con i sindacati.

 

ne avrai te di acume sicuramente che finisci tutte le volte smerdato con una semplice ricerca cliccando sul primo risultato che ne esce fuori. :icon_biggrin:

 

https://www.agi.it/p...ews/2016-12-05/

 

Roma - Il governo Renzi è in carica da 1.017 giorni. Dopo la sconfitta subita al referendum costituzionale, dove hanno prevalso i No, bocciando la riforma del suo governo, Matteo Renzi ha annunciato che si recherà al Quirinale da Sergio Mattarella per rassegnare le sue dimissioni. Le ultime elezioni politiche si sono svolte a fine febbraio del 2013. Il governo Renzi è il secondo esecutivo della XVII legislatura, che ha avuto inizio il 15 marzo del 2013, succedendo a Enrico Letta.

 

 L'incarico ufficiale di formare un governo è stato conferito a Matteo Renzi dall'allora presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, il 17 febbraio del 2014. La riserva - ovvero la decisione di formare un governo- è stata sciolta positivamente il 21 febbraio, mentre il giorno successivo, 22 febbraio, si è svolto al Quirinale il giuramento dei ministri. L'esecutivo ha ottenuto la fiducia del Senato nella notte tra il 24 e 25 febbraio del 2014, mentre alla Camera la fiducia è stata espressa il 25. Allo scoccare del millesimo giorno di governo, lo scorso 18 novembre, il presidente del Consiglio ha illustrato a palazzo Chigi i risultati raggiunti e ha fatto una sintesi del lavoro portato avanti dall'esecutivo. Il suo governo, ha rivendicato lo stesso premier, è il quarto esecutivo più longevo della storia della Repubblica italiana, dopo due diversi governi Berlusconi, che hanno superato i mille giorni.

Questi, in numeri, i primi 1.000 giorni del governo Renzi:

- PIL: +1,6% dal pirmo trimestre 2014 al terzo trimestre 2016.

- Rapporto deficit/pil: -0,4% dal primo trimestre 2014 al secondo trimestre 2016.

- Debito pubblico: -43 miliardi (agosto e settembre 2016).

- Consumi famiglie: +3% dal primo trimestre 2014 al secondo trimestre 2016.

- Occupati totali: +656mila da febbraio 2014 a settembre 2016.

- Occupati dipendenti permanenti: +487mila da febbraio 2014 a settembre 2016.

- Inattivi: -665mila da febbraio 2014 a settembre 2016.

- Tasso disoccupazione: -1,1% da febbraio 2014 a settembre 2016.

- Tasso disoccupazione giovanile: -5,9% da febbraio 2014 a settembre 2016.

- Produzione industriale: +2,3% da febbraio 2014 a settembre 2016.

- Export: +7,4% da febbraio 2014 a settembre 2016.

- Bilancia commerciale: +18,3 mld da febbraio 2014 a settembre 2016.

- Fiducia consumatori: +13,4% da febbraio 2014 a settembre 2016.

- Procedure di infrazione con la Commissione Ue: -47 (da 119 a 72) da febbraio 2014 a settembre 2016.

- Adozione decreti attuativi: +32% da febbraio 2014 a settembre 2016. 

I maggiori provvedimenti adottati dal governo Renzi 

  •  Jobs Act (riforma del lavoro)
  • Stop Irap e taglio dell'Ires
  • 80 euro per 11 milioni di italiani che guadagnano meno di 1.500 euro al mese
  • 80 euro in più al comparto sicurezza
  • Riduzione del canone Rai da 113 euro del 2015 a 100 euro del 2016 che diventeranno 95 nel 2017 e si paga direttamente nella bolletta della luce.
  • Abolizione della tassa sulla prima casa, Imu e Tasi
  • Abolizione di Equitalia, dal 30 giugno 2017
  • Stop tasse agricole, 1,3 miliardi in meno
  • Processo civile telematico
  • Banda ultralarga e crescita digitale
  • Unioni civili
  • Divorzio breve
  • Norme per la non autosufficienza
  • Legge sul 'Dopo di noi'
  • Riforma Terzo settore e servizio civile
  • Legge contro il caporalato
  • Bonus bebè di 960 euro l'anno per ogni nuovo nato per 3 anni
  • Aumento pensioni minime da un minimo di 100 euro a un massimo di 500
  • Riforma del cinema e audiovisivo
  • Riforma La Buona scuola
  • 18App, 500 euro per tutti i giovani che compiono 18 anni nel 2016
  • Legge contro i reati ambientali
  • Reato di depistaggio
  • Tetto stipendi Pubblica amministrazione a 240 mila euro. 

Sotto questa maschera c'è più di semplice carne, c'è un'idea, e le idee sono a prova di proiettile.


#50 Myfriend

Myfriend

    Utente Esperto

  • Utenti
  • 3824 messaggi

Inviato 25 maggio 2018 - 12:44

Quando la paranoia ti assale cominci a fare copia-incolla in modo compulsivo. :icon_biggrin:

 

Non è che voglio convincerti di nulla.

renzie è un rifiuto politico....se i risparmiatori truffati che ieri sera hanno incontrato Conte avessero incontrato renzie per le strade di Roma....renzie se la sarebbe vista brutta.

Vorrei proprio vedere renzie che fa un selfie con i risparmiatori truffati.

ahahahahah :icon_biggrin:


Nel mezzo del cammin di nostra vita, mi ritrovai per una selva oscura, ché la diritta via era smarrita.

#51 skynight

skynight

    Remember on November 5th

  • Utenti
  • 7914 messaggi

Inviato 25 maggio 2018 - 01:33

Quando la paranoia ti assale cominci a fare copia-incolla in modo compulsivo. :icon_biggrin:

 

Non è che voglio convincerti di nulla.

renzie è un rifiuto politico....se i risparmiatori truffati che ieri sera hanno incontrato Conte avessero incontrato renzie per le strade di Roma....renzie se la sarebbe vista brutta.

Vorrei proprio vedere renzie che fa un selfie con i risparmiatori truffati.

ahahahahah :icon_biggrin:

 

ho capito per cui se un domani tuo cuggino mi truffa vendendomi un computer usato rotto, se ti incontro per la strada riempio di botte te al posto suo. :icon_biggrin:

giustoooo!!!!111!!!11 il discorso non fa una piega! :icon_biggrin:

occhio allora che anche se cancelli te e gli altri queste bellissime perle io le ho copia incollate come souvenir. :glee:

alla prima cagata fuori dal vaso dei vostri beniamini o dei loro parenti, amici, conoscenti,vicini di casa

sono prontissimo a postare di nuovo le vostre bellissime perle. :icon_biggrin:

chiaro? :frog:


Sotto questa maschera c'è più di semplice carne, c'è un'idea, e le idee sono a prova di proiettile.


#52 Myfriend

Myfriend

    Utente Esperto

  • Utenti
  • 3824 messaggi

Inviato 25 maggio 2018 - 01:53

@sky

 

tranquillizzati...rilassati...prenditi uno xanax.

non ho nessuna intenzione di denunciarti per le tue cazzate.

 

Al massimo posso consigliarti il nome di uno psichiatra amico mio. Abbiamo fatto le scuole medie insieme. E' uno bravo. Ti puoi fidare.

ahahahahah :icon_biggrin:


Nel mezzo del cammin di nostra vita, mi ritrovai per una selva oscura, ché la diritta via era smarrita.

#53 Piter

Piter

    Utente Esperto

  • Utenti
  • 2627 messaggi

Inviato 25 maggio 2018 - 06:36

Il nuovo corso economico ci porta verso nuove vette, tra cui quella dello lo spread che vola sempre piu' in alto.

Ora , su un mutuo questo quanto incide ?

Una stima la fa il corriere

"Nella stragrande maggioranza dei casi i finanziamenti a tasso variabile sono ancorati al tasso interbancario Euribor a uno o tre mesi, i cui valori sono fermi sottozero ormai da quasi due anni. Ma se il problema dell’Italia creasse un contagio a livello europeo e i parametri cominciassero a salire l’aumento della rata sarebbe sensibile. Ipotizziamo un mutuo da 150mila euro a 20 anni stipulato un anno fa a Euribor 3 mesi più 1,6%. Finora la rata è rimasta ferma a 708 euro, ma l’incremento di un punto dell’interbancario dall’attuale -0,33% a +0,67% porterebbe il costo mensile a 828 euro; una crescita di due punti a +1,67% addirittura a 947 euro."


https://www.corriere...rincipale.shtml

In pratica già si prospettano oltre 100 euro in piu' al mese, con riscio che diventino oltre 200.

Un bel risultato per chi ha un mutuo sulle spalle in tempi di lavoro sempre piu' precario e di stipendi bassi.

Tanto, come diceva il tipo di là: "c'è mica problema, c'è il reddito di cittadinanza"

Beato chi ci crede.

200 euro in piu' che andranno alla finanza speculativa (ossia a banche et similia) e che saranno tolti all' economia che si basa sulla produzione di beni e servizi, ossia a quell'economia che dà lavoro.

Tanto "c'è mica problema, c'è il reddito di cittadinanza".


Che invezione diceva il poeta* .


*
https://www.naxos.co...1_Scene_VII.htm


All' estero poi stiamo facendo un figurone (la vignetta poi dice tutto, i termini poi )

https://www.corriere...c82752781.shtml

E' con la sola volontà che metto in moto il mio pensiero
Le labbra si macchiano e le macchie sono un segno di riconoscimento
E' con la sola volontà che metto in moto il mio pensiero


#54 skynight

skynight

    Remember on November 5th

  • Utenti
  • 7914 messaggi

Inviato 25 maggio 2018 - 07:04

L’Italia è la terza economia dell’Unione, con un quarto del debito totale: «Se gli italiani decidessero di non rispettare più i loro obblighi di pagamento, l’euro sarebbe finito e i tedeschi rimetterebbero tutti i soldi che hanno già versato per salvare la moneta unica», paventa il settimanale. I tedeschi, continua, dovrebbero ricordarlo a Mario Draghi che «ridicolizzava i loro timori mentre svalutava le loro assicurazioni sulla vita e i loro risparmi»

 

ah beh allora a posto, se non volendo il nuovo governo entrante accennasse solamente a fare cazzate come uscire dall'euro per rischiare il default, come minimo ci ritroviamo i carri armati tedeschi nella capitale il giorno dopo. :asdsi:


Sotto questa maschera c'è più di semplice carne, c'è un'idea, e le idee sono a prova di proiettile.


#55 Emanuele

Emanuele

    Nuovo Utente

  • Utenti
  • 2407 messaggi

Inviato 25 maggio 2018 - 07:22

L’Italia è la terza economia dell’Unione, con un quarto del debito totale: «Se gli italiani decidessero di non rispettare più i loro obblighi di pagamento, l’euro sarebbe finito e i tedeschi rimetterebbero tutti i soldi che hanno già versato per salvare la moneta unica», paventa il settimanale. I tedeschi, continua, dovrebbero ricordarlo a Mario Draghi che «ridicolizzava i loro timori mentre svalutava le loro assicurazioni sulla vita e i loro risparmi»

 

ah beh allora a posto, se non volendo il nuovo governo entrante accennasse solamente a fare cazzate come uscire dall'euro per rischiare il default, come minimo ci ritroviamo i carri armati tedeschi nella capitale il giorno dopo. :asdsi:

Perché i risparmiatori dispongono del governo e delle forze militari?

Non mi sembra che quando fallisca un risparmiatore italiano questo vada poi a massacrare tedeschi.

Se l'euro è stato fatto ad minchiam la germania non può lamentarsi. L'europa ha solo emesso sanzioni ed aumentato l'interesse sul debito, a casa mia significa uccidere un economia. Se ci teneva alla moneta unica si preoccupava di far funzionare le cose.

Invece se le cose funzionano o meno se ne sono sempre passati per il cazzo, ed ora arriva il conto ed è salato.

Già l'entrata in europa ci costò la svalutazione del potere di acquisto del 60% poi dopo 10 anni siamo arrivati a circa il 75%. Le case modeste passarono subito da 60milioni a 120mila euro.

tutto andò oltre il doppio e ci impoverimmo molto, ma l'economia ancora un poco andava perché qualcuno ci guadagnò, ad esempio qualche possidente di terreni o di appartamenti. Ma la classe stipendiata ne uscii con le ossa frantumate.

il debito nel 2001 era di circa 1300 milioni di euro.  oggi siamo a 2300. nel 1990 era a 667 milioni di euro.

 

http://www.imolaoggi...l-1970-al-2011/



#56 skynight

skynight

    Remember on November 5th

  • Utenti
  • 7914 messaggi

Inviato 26 maggio 2018 - 07:25

Perché i risparmiatori dispongono del governo e delle forze militari?

Non mi sembra che quando fallisca un risparmiatore italiano questo vada poi a massacrare tedeschi.

Se l'euro è stato fatto ad minchiam la germania non può lamentarsi. L'europa ha solo emesso sanzioni ed aumentato l'interesse sul debito, a casa mia significa uccidere un economia. Se ci teneva alla moneta unica si preoccupava di far funzionare le cose.

Invece se le cose funzionano o meno se ne sono sempre passati per il cazzo, ed ora arriva il conto ed è salato.

Già l'entrata in europa ci costò la svalutazione del potere di acquisto del 60% poi dopo 10 anni siamo arrivati a circa il 75%. Le case modeste passarono subito da 60milioni a 120mila euro.

tutto andò oltre il doppio e ci impoverimmo molto, ma l'economia ancora un poco andava perché qualcuno ci guadagnò, ad esempio qualche possidente di terreni o di appartamenti. Ma la classe stipendiata ne uscii con le ossa frantumate.

il debito nel 2001 era di circa 1300 milioni di euro.  oggi siamo a 2300. nel 1990 era a 667 milioni di euro.

 

http://www.imolaoggi...l-1970-al-2011/

 

nel mio link è spiegato meglio le motivazioni del perchè del debito pubblico e del perchè sia schizzato alle stelle dall'entrata dell'Italia nell'Euro.

Il conto. Come si è formato il debito pubblico italiano

 

sempre se hai voglia di leggere naturalmente.


Sotto questa maschera c'è più di semplice carne, c'è un'idea, e le idee sono a prova di proiettile.


#57 SauroClaudio

SauroClaudio

    Super Utente

  • Utenti
  • 11291 messaggi

Inviato 27 maggio 2018 - 12:22

nel mio link è spiegato meglio le motivazioni del perchè del debito pubblico e del perchè sia schizzato alle stelle dall'entrata dell'Italia nell'Euro.

Il conto. Come si è formato il debito pubblico italiano

 

sempre se hai voglia di leggere naturalmente.

Siamo tutti super indebitati in Europa (a parte la Russia). Questo è un articolo del Sole 24 Ore del 2017; non è che le cose dal 2017 siano cambiate. Per cui è inutile fare una pappardella sul debito pubblico italiano

 

http://www.ilsole24o...l?uuid=AE2nIVKC



#58 skynight

skynight

    Remember on November 5th

  • Utenti
  • 7914 messaggi

Inviato 27 maggio 2018 - 12:37

Siamo tutti super indebitati in Europa (a parte la Russia). Questo è un articolo del Sole 24 Ore del 2017; non è che le cose dal 2017 siano cambiate. Per cui è inutile fare una pappardella sul debito pubblico italiano

 

http://www.ilsole24o...l?uuid=AE2nIVKC

 

per l'appunto per cui se la Francia che si ritrova con un debito pubblico più alto del nostro e dunque anche naturalmente interessi più alti da pagare, non ci pensa lontanamente nemmeno di uscire dall'Eurozona 

non vedo perchè dovremmo farlo noi, che siamo il paese più fesso d'europa dopo la Gran Bretagna con la loro cagata della Brexit?


Sotto questa maschera c'è più di semplice carne, c'è un'idea, e le idee sono a prova di proiettile.


#59 SauroClaudio

SauroClaudio

    Super Utente

  • Utenti
  • 11291 messaggi

Inviato 27 maggio 2018 - 12:57

per l'appunto per cui se la Francia che si ritrova con un debito pubblico più alto del nostro e dunque anche naturalmente interessi più alti da pagare, non ci pensa lontanamente nemmeno di uscire dall'Eurozona 

non vedo perchè dovremmo farlo noi, che siamo il paese più fesso d'europa dopo la Gran Bretagna con la loro cagata della Brexit?

Sei sicuro che la Francia non ci pensi neppure lontanamente????



#60 skynight

skynight

    Remember on November 5th

  • Utenti
  • 7914 messaggi

Inviato 27 maggio 2018 - 01:02

Sei sicuro che la Francia non ci pensi neppure lontanamente????

 

Si! perchè a differenza di noi, almeno un minimo si informano invece di andare dietro a populismi di propaganda, altro Link copia e incolla compulsivo in arrivo.

 

Unione europea

 

Euro

 

buona lettura che tanto so che non farete! :roll:


Sotto questa maschera c'è più di semplice carne, c'è un'idea, e le idee sono a prova di proiettile.





0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 visitatori, 0 utenti anonimi