Vai al contenuto

CoseNascoste Forum uses cookies. Read the Privacy Policy for more info. To remove this message, please click the button to the right:    I accept the use of cookies



Foto

ψυχή


  • Per cortesia connettiti per rispondere
100 risposte a questa discussione

#1 Tamayaf

Tamayaf

    Utente Senior

  • Utenti
  • 329 messaggi

Inviato 16 aprile 2018 - 02:06

L'idea della continuità di un'anima, che continua a rinascere indefinitivamente non ha senso;
è l'invenzione di una mente impaurita, di una mente che cerca di continuare ad esistere e che pretende una certezza alla quale affidare la sua speranza (...)

Viste e considerate le 'riottose' diatribe sulla fede religiosa e al di là di queste, chiedo cosa ne pensate dell'esistenza dell'anima, nel caso in cui ne abbiate percezione.
E nel caso contrario, termino con le parole di krisnamurti:

L'anima rimane circoscritta nei limiti del tempo.
  • Emanuele e arjanedda piace questo

#2 G.a.b.r.i.e.l

G.a.b.r.i.e.l

    Utente Senior

  • Utenti
  • 422 messaggi

Inviato 16 aprile 2018 - 02:53

L'idea della continuità di un'anima, che continua a rinascere indefinitivamente non ha senso;


Per me nasce una sola volta. Poi viene giudicata secondo le sue opere. Se mascherata il suo è un futuro pessimo. Non si mette lampada sotto il tavolo dove illumina poco o niente. Mica si vergogna di essere ciò che è?
 

è l'invenzione di una mente impaurita, di una mente che cerca di continuare ad esistere e che pretende una certezza alla quale affidare la sua speranza (...)


Quelli del mondo, quelli che sono attaccati al non essenziale, ovvio vorrebbero continuare a sopravvivere nel loro stato pietoso e miserabile, mai considerano il Passaggio ad altro, all'Essenza che non rinasce ma sempre E' nell'eterno presente, continuum senza interruzioni di sorta in assenza di tempo, di spazio.
 

Viste e considerate le 'riottose' diatribe sulla fede religiosa e al di là di queste, chiedo cosa ne pensate dell'esistenza dell'anima,


Tutti gli umani della Terra potenzialmente sono Anima, anche il demonio lo era, una volta, ora non più.
 

nel caso in cui ne abbiate percezione.


L'Essenza non è per tutti, c'è chi corre dietro ai fantasmi e per questo non la sperimenta né qui né altrove ma si perde nella selva oscura ormai privo di dignità alcuna.


  • Tamayaf piace questo

#3 Il Decimo

Il Decimo

    Utente Senior

  • Utenti
  • 486 messaggi

Inviato 16 aprile 2018 - 03:31

Per me invece l'anima esce dalle regole del tempo ed è proprio questo che la contraddistingue e la rende soprannaturale.


  • skynight e cimychan piace questo

#4 skynight

skynight

    Utente Senior

  • Utenti
  • 6103 messaggi

Inviato 16 aprile 2018 - 04:38

L'idea della continuità di un'anima, che continua a rinascere indefinitivamente non ha senso;
è l'invenzione di una mente impaurita, di una mente che cerca di continuare ad esistere e che pretende una certezza alla quale affidare la sua speranza (...)

Viste e considerate le 'riottose' diatribe sulla fede religiosa e al di là di queste, chiedo cosa ne pensate dell'esistenza dell'anima, nel caso in cui ne abbiate percezione.
E nel caso contrario, termino con le parole di krisnamurti:

L'anima rimane circoscritta nei limiti del tempo.

 

l'unico mio pensiero è avendo percezione che esiste, di affidarci alla parola di Dio, che ci promette se seguiamo la sua via, di darci la salvezza e la ricompensa nell'aldilà,

è la fede e la speranza che guida il credente in tutta la sua vita terrena.


L'universo è la mia casa... la voce sommessa di questo mare infinito mi invoca e mi invita a vivere senza catene... la mia bandiera è un simbolo di libertà.


#5 Nehelamite

Nehelamite

    Fiat Iustitia et pereat Mundus

  • Utenti
  • 19169 messaggi

Inviato 16 aprile 2018 - 09:15

L'idea della continuità di un'anima, che continua a rinascere indefinitivamente non ha senso;
è l'invenzione di una mente impaurita, di una mente che cerca di continuare ad esistere e che pretende una certezza alla quale affidare la sua speranza (...)

Viste e considerate le 'riottose' diatribe sulla fede religiosa e al di là di queste, chiedo cosa ne pensate dell'esistenza dell'anima, nel caso in cui ne abbiate percezione.
E nel caso contrario, termino con le parole di krisnamurti:

L'anima rimane circoscritta nei limiti del tempo.

 

 

Se devo ragionare oltre i canoni di ciò che attualmente si conosce o si pretende di conoscere, ritengo che l'anima non esista nel senso di un qualcosa di immateriale legato al corpo e che sopravvive alla sua morte fisica; però, credo nella potenza delle infinite possibilità, e quindi non escludo che nemmeno la morte sia una fine assoluta.


  • arjanedda, G.a.b.r.i.e.l e Tamayaf piace questo

2fd643c1284a92c1050926b02fc5071098712edd

 
Os tua venera sapientiae fons est, at potestas tua qua saevit ingenter mortifera sit veneno mentis

 


#6 Tamayaf

Tamayaf

    Utente Senior

  • Utenti
  • 329 messaggi

Inviato 17 aprile 2018 - 08:50

l'unico mio pensiero è avendo percezione che esiste, di affidarci alla parola di Dio, che ci promette se seguiamo la sua via, di darci la salvezza e la ricompensa nell'aldilà,
è la fede e la speranza che guida il credente in tutta la sua vita terrena.

Le fedi religiose hanno reso questo un immondizia.

L'affermazione costante di credere è un indizio di paura
Dice il filosofo apolide
Forse non troppo mistico, ma piuttosto veritiero e realistico.
Poiché una mente ottenebrata dalla paura non genera mai una buona scelta,e allora a che vi serve il libero arbitrio?
  • arjanedda piace questo

#7 skynight

skynight

    Utente Senior

  • Utenti
  • 6103 messaggi

Inviato 17 aprile 2018 - 09:32

Le fedi religiose hanno reso questo un immondizia.

L'affermazione costante di credere è un indizio di paura
Dice il filosofo apolide
Forse non troppo mistico, ma piuttosto veritiero e realistico.
Poiché una mente ottenebrata dalla paura non genera mai una buona scelta,e allora a che vi serve il libero arbitrio?

 

non le fedi religiose ma chi le ha interpretate e manipolate per i propri fini personali, egoistici e materialistici che di spiritualmente elevato non hanno proprio nulla.

 

ma non è affatto vero, il credere in qualcuno di superiore è anche cercare di avere un appoggio e un aiuto dove non riusciamo, con le nostre sole forze a superare qualcosa di difficoltoso, dal punto di vista psicologico e fisico.

 

per questo si cerca anche oltre ad avere uno stato d'animo controllato in quiete nel limite del possibile, di avere anche fede, la fede in una divinità superiore esorcizza in qualche modo le proprie paure personali e ci da la forza di cercare di provare a superarle.


L'universo è la mia casa... la voce sommessa di questo mare infinito mi invoca e mi invita a vivere senza catene... la mia bandiera è un simbolo di libertà.


#8 Furor

Furor

    Guest Mode

  • Utenti
  • 15609 messaggi

Inviato 17 aprile 2018 - 01:41

Non so se si stia discutendo una precisa corrente di pensiero, nel caso diciamolo, o non ho capito io. Un'anima che continua a rinascere indefinitivamente? A che conosca non è contemplata la "nascita" (e perciò la morte) dell'anima ma piuttosto il suo trasmigrare alla morte del materiale, senza per questo averne dolo, anzi si suppone questo processo utile alla progressione verso la coscienza di essa stessa, e quindi quello stesso fuori dal tempo e fuori dallo spazio. Forse ho capito male io, nel caso leggerò.
  • Emanuele piace questo

#9 Il Decimo

Il Decimo

    Utente Senior

  • Utenti
  • 486 messaggi

Inviato 17 aprile 2018 - 01:58

Credere in qualcosa è indizio di fiducia in quel qualcosa. La fiducia da forza ed aiuta a superare la paura. Non avere paura sarebbe soprannaturale tanto quanto lo è l'anima.



#10 Tamayaf

Tamayaf

    Utente Senior

  • Utenti
  • 329 messaggi

Inviato 17 aprile 2018 - 05:53

Credere in qualcosa è indizio di fiducia in quel qualcosa. La fiducia da forza ed aiuta a superare la paura. Non avere paura sarebbe soprannaturale tanto quanto lo è l'anima.

Si certo come no, ci mancherebbe, tanta compassione per chi teme l' introspezione, anche per chi non è sano mentalmente. Se sei qui in difesa di Skynight digli pure che aver sofferto non lo autorizza a spalmare ogni 3d con proseliti sul cristianesimo ... non è intellettualmente corretto.
Ognuno porta la propria croce.

#11 skynight

skynight

    Utente Senior

  • Utenti
  • 6103 messaggi

Inviato 17 aprile 2018 - 06:28

Si certo come no, ci mancherebbe, tanta compassione per chi teme l' introspezione, anche per chi non è sano mentalmente. Se sei qui in difesa di Skynight digli pure che aver sofferto non lo autorizza a spalmare ogni 3d con proseliti sul cristianesimo ... non è intellettualmente corretto.
Ognuno porta la propria croce.

 

guarda che so anche leggere eh, almeno quello posso ancora farlo, la mia risposta comunque non era dettata dal mio passato personale, visto che come hai scritto tutti possono avere i loro problemi e la loro croce da portare come hai giustamente scritto, però scusami tanto ma anche la tua risposta non mi sembra giustamente corretta se mi scrivi

 

Le fedi religiose hanno reso questo mondo un immondizia.

L'affermazione costante di credere è un indizio di paura
Dice il filosofo apolide
Forse non troppo mistico, ma piuttosto veritiero e realistico.
Poiché una mente ottenebrata dalla paura non genera mai una buona scelta,e allora a che vi serve il libero arbitrio?

 

ti voglio ricordare che è anche grazie ad alcune di quelle religioni che reputi personalmente immondizia se oggi abbiamo la libertà di esprimerci come vogliamo sia su internet nei forums che dal vivo senza avere la paura come scrivi giustamente te di essere privati del nostro limitato libero arbitrio.

pensi che senza i millenni di evoluzione storica, dell'umanità intera dal punto di vista filosofico, scientifico e sopratutto non meno importante spirituale e religioso saremmo arrivati nonostante tutto al mondo moderno di oggi che pure essendo molto criticabile per lo sfrenato materialismo e egoistico materialismo è sempre converrai con me migliore del mondo e periodo storico passato delle persone che sono vissute prima di noi?


L'universo è la mia casa... la voce sommessa di questo mare infinito mi invoca e mi invita a vivere senza catene... la mia bandiera è un simbolo di libertà.


#12 Tamayaf

Tamayaf

    Utente Senior

  • Utenti
  • 329 messaggi

Inviato 17 aprile 2018 - 06:39

Non so se si stia discutendo una precisa corrente di pensiero, nel caso diciamolo, o non ho capito io. Un'anima che continua a rinascere indefinitivamente? A che conosca non è contemplata la "nascita" (e perciò la morte) dell'anima ma piuttosto il suo trasmigrare alla morte del materiale, senza per questo averne dolo, anzi si suppone questo processo utile alla progressione verso la coscienza di essa stessa, e quindi quello stesso fuori dal tempo e fuori dallo spazio. Forse ho capito male io, nel caso leggerò.

ψυχή per gli antichi greci la psyche era l'anima, il respiro vitale
La domanda principalmente era che cosa è per te l 'Anima e se ne hai percezione: c'è chi sostiene l'immortalità dell'anima -Socrate: quanto di più vero possieda l'uomo-

Chi invece sostiene che muoia prima del corpo fisico

Krishnamurti -leggi primo post-rinascere=risorgere,tornare a manifestarsi

Con Eraclito si comprende che il divenire non è solo dell'essere materiale ma anche dell'anima.

Nessun uomo entra due volte nello stesso fiume, perché il fiume non è mai lo stesso

#13 skynight

skynight

    Utente Senior

  • Utenti
  • 6103 messaggi

Inviato 17 aprile 2018 - 07:37

ψυχή per gli antichi greci la psyche era l'anima, il respiro vitale
La domanda principalmente era che cosa è per te l 'Anima e se ne hai percezione: c'è chi sostiene l'immortalità dell'anima -Socrate: quanto di più vero possieda l'uomo-

Chi invece sostiene che muoia prima del corpo fisico

Krishnamurti -leggi primo post-rinascere=risorgere,tornare a manifestarsi

Con Eraclito si comprende che il divenire non è solo dell'essere materiale ma anche dell'anima.

Nessun uomo entra due volte nello stesso fiume, perché il fiume non è mai lo stesso

 

ho capito cosa vorresti intendere, se lasciassimo da parte la fede nell'aldilà e non esistesse la reincarnazione, l'anima dopo la morte del corpo fisico si staccherebbe dal corpo, ma entro breve tempo anche l'anima stessa cosciente di se e di esistere si dissolverebbe in breve tempo ritornando nel nulla, come una goccia d'acqua che finisce nell'oceano e perde la sua univoca identità fondendosi con esso non essendo più distinguibile nell'elemento stesso.

 

per risponderti nella tua metafora che hai usato comunque, anche se il fiume non sarà lo stesso, non abbiamo la certezza che non possano esistere altri tipi di fiumi dove probabilmente ritornare sotto altre nuove forme.


L'universo è la mia casa... la voce sommessa di questo mare infinito mi invoca e mi invita a vivere senza catene... la mia bandiera è un simbolo di libertà.


#14 Tamayaf

Tamayaf

    Utente Senior

  • Utenti
  • 329 messaggi

Inviato 17 aprile 2018 - 08:19

"Vorrei imparare dalla corrente a portare le cose dove non vogliono andare" Tiromancino

#15 Il Decimo

Il Decimo

    Utente Senior

  • Utenti
  • 486 messaggi

Inviato 18 aprile 2018 - 06:59

Si certo come no, ci mancherebbe, tanta compassione per chi teme l' introspezione, anche per chi non è sano mentalmente. Se sei qui in difesa di Skynight digli pure che aver sofferto non lo autorizza a spalmare ogni 3d con proseliti sul cristianesimo ... non è intellettualmente corretto.
Ognuno porta la propria croce.

 

Siamo arrivati a tanto? 

Se non sai come rispondere non fa nulla, non serve che tiri in ballo complotti intellettuali.

Con tutto il rispetto per skynight non difendo nessuno, ho espresso la mia opinione.


  • skynight piace questo

#16 Tamayaf

Tamayaf

    Utente Senior

  • Utenti
  • 329 messaggi

Inviato 18 aprile 2018 - 07:15

Siamo arrivati a tanto? 
Se non sai come rispondere non fa nulla, non serve che tiri in ballo complotti intellettuali.
Con tutto il rispetto per skynight non difendo nessuno, ho espresso la mia opinione.


Il 3D è tutto vostro fate quel che volete, ho dato uno spunto di riflessione. Qui potete manifestare la vostra essenza, sempre che sappiate cosa sia.

#17 Il Decimo

Il Decimo

    Utente Senior

  • Utenti
  • 486 messaggi

Inviato 18 aprile 2018 - 07:28

Il 3D è tutto vostro fate quel che volete, ho dato uno spunto di riflessione. Qui potete manifestare la vostra essenza, sempre che sappiate cosa sia.

E noi abbiamo risposto, ma a te non vanno bene le risposte.

Sono contento per te che hai raggiunto l'illuminazione e la verità.



#18 Tamayaf

Tamayaf

    Utente Senior

  • Utenti
  • 329 messaggi

Inviato 18 aprile 2018 - 08:31

E noi abbiamo risposto, ma a te non vanno bene le risposte.
Sono contento per te che hai raggiunto l'illuminazione e la verità.

le espressioni sterili abbassano il tono delle tue energie

#19 Il Decimo

Il Decimo

    Utente Senior

  • Utenti
  • 486 messaggi

Inviato 18 aprile 2018 - 08:34

le espressioni sterili abbassano il tono delle tue energie

Grazie dell'informazione.

A buon rendere.



#20 Emanuele

Emanuele

    Nuovo Utente

  • Utenti
  • 1679 messaggi

Inviato 18 aprile 2018 - 09:44

L'idea della continuità di un'anima, che continua a rinascere indefinitivamente non ha senso;
è l'invenzione di una mente impaurita, di una mente che cerca di continuare ad esistere e che pretende una certezza alla quale affidare la sua speranza (...)

Viste e considerate le 'riottose' diatribe sulla fede religiosa e al di là di queste, chiedo cosa ne pensate dell'esistenza dell'anima, nel caso in cui ne abbiate percezione.
E nel caso contrario, termino con le parole di krisnamurti:

L'anima rimane circoscritta nei limiti del tempo.

 

Da quello che ho provato in un esperienza particolare posso affermare che l'anima è quella parte archetipica di noi dove ogni cosa inizia. la "coscienza" appunto, ciò che rende animata la carne, ciò che genera l'autoconsapevolezza, la consapevolezza, i sentimenti, il pensiero, ecc..ecc... Quella parte di te immateriale fuori dai confini del tempo e dello spazio.  "essa è" punto. Essendo il principio di tutto per vivere deve crearsi una realtà, deve manifestare ciò che è attraverso "atti generatrici" partendo dal pensiero alla vita, all'universo. Alcuni dicono che l'anima deve fare esperienza, io credo che è solo la manifestazione di ciò che è. Un energia autocosciente che per vivere "deve" prendere forma nello spazio e nel tempo.

Quindi per me questo è quello che le religioni chiamano Dio.

Niente punizione, niente paradiso/inferno, niente autodisciplina dei comandamenti, niente di quello che raccontano le religioni. 

Il suo amore è così grande che non esistono giudizi e punizioni. "semplicemente" si manifesta dando la vita.


  • purple, bronson95 e Tamayaf piace questo




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 visitatori, 0 utenti anonimi