Vai al contenuto

CoseNascoste Forum uses cookies. Read the Privacy Policy for more info. To remove this message, please click the button to the right:    I accept the use of cookies



Foto

Sono anni che faccio ricerche. Niente. Niente di niente


  • Per cortesia connettiti per rispondere
340 risposte a questa discussione

#1 La Spigolatrice di Matera

La Spigolatrice di Matera

    Utente Junior

  • Utenti
  • 95 messaggi

Inviato 28 marzo 2018 - 04:07

Sono anni che faccio ricerche ossessive pur di trovare uno straccio di prova che esista il paranormale e che davvero siamo anima prima che corpo. Non ho trovato uno, dico uno straccio di prova. Tutte cazzate. 

 

Le medium sono delle cazzare che utilizzano il cold reading e la cosa assurda è che le consultanti manco se ne rendono conto. La sensitività non esiste. Le esperienze di premorte possono essere tranquillamente riprodotte con la ketamina. 

 

Niente, non esiste nulla. Zero. Il problema è che noi esseri umani vogliamo illuderci che esista qualcosa, in quanto abbiamo paura del niente. Sicché, abbiamo inventato dio, cristo e altre minchiate. La verità è che non esiste nulla. 

 

Invece del mortalismo e della celebrazione della morte, dovremmo usare le nostre energie per sconfiggerla, come sostengono i trans-umanisti con la radical life extension. 


  • Tyrande Soffiabrezza e G.a.b.r.i.e.l piace questo

#2 skynight

skynight

    Utente Senior

  • Utenti
  • 4474 messaggi

Inviato 28 marzo 2018 - 06:40

ma lo scrivi per convincere gli altri oppure te stessa? tranquilla che quando ti capiterà qualche evento strano, fuori dalla normalità quotidiana, cambierai opinione.


  • Lunanerina piace questo

L'universo è la mia casa... la voce sommessa di questo mare infinito mi invoca e mi invita a vivere senza catene... la mia bandiera è un simbolo di libertà.


#3 G.a.b.r.i.e.l

G.a.b.r.i.e.l

    Utente Senior

  • Utenti
  • 396 messaggi

Inviato 28 marzo 2018 - 07:07

Sono anni che faccio ricerche ossessive pur di trovare uno straccio di prova che esista il paranormale


Bisogna mettersi d'accordo sui termini. Paranormale non esiste, semplicemente perché gli extraterrestri non sono paranormali, la telepatia non è paranormale, il risveglio "spirituale" non è paranormale etc, sono tutte cose naturali. Quanto alle divinità viaggi mistici dentro e fuori, profezie che si avverano etc trattasi di interpretazioni errate di cose naturali di cui sopra. Tutto nell'infinito, è razionalmente comprensibile ma non tutto è stato spiegato a tutti.
 

e che davvero siamo anima prima che corpo.


Se anima è il DNA, quando esprimi te stesso allora sei anima - mentre quando imiti il comportamento degli altri non esprimi te stesso, sei corpo. Perciò, si dice Anima vivente per chi è cosciente di Essere o Anima morta per chi sopravvive per caso.
 

Non ho trovato uno, dico uno straccio di prova. Tutte cazzate.


Beh, per le cose serie non troverai prove dirette perché colui che gestisce questa "realtà" non gradisce la diffusione dei segreti. Per tutto il resto ovvero cose inventate, illusioni e le mistificazioni a scopo di lucro ovvio che le prove non possono essere trovate - e nemmeno gli indizi.
 

Le medium sono delle cazzare che utilizzano il cold reading e la cosa assurda è che le consultanti manco se ne rendono conto.


Sei del Cicap? Il troppo scetticismo non è prudente come atteggiamento, stile di vita e modalità di ricerca. Un vero "medium" si mette in contatto con altri esseri umani dell'universo, ma non tutto quello che trascrivono è verità.
 

La sensitività non esiste.


Il cervello umano è una ricetrasmittente - attiva 24 ore su 24, tutti gli umani sono dotati di telepatia, c'è chi ha un ricevitore più sensibile (un dono naturale) e c'è chi si esercita tutti i giorni a partire dall'infanzia, il fatto che tu non percepisci o credi di non percepire una infinità di segnali e onde telepatiche tutt'intorno a noi non significa che non esistono; falsi/finti medium sono un altro argomento.
 

Le esperienze di premorte possono essere tranquillamente riprodotte con la ketamina.


Non solo. Non esiste morte apparente, o si è morti o non si è morti; e finché non si è morti definitivamente non è possibile raggiungere l'eventuale paradiso mistico e sovranaturale dunque tutte le visioni associate alla cd. "morte" fanno parte delle attività del corpo e cervello, niente prove dell'aldilà. Nel caso di resurrezione ossia Clonazione (su altri pianeti) non è possibile tornare qui per offrire le prove materiali a coloro che sono rimasti sulla Terra.
 

Niente, non esiste nulla. Zero. Il problema è che noi esseri umani vogliamo illuderci che esista qualcosa, in quanto abbiamo paura del niente.


Sono d'accordo se parliamo di abbagli, paure, e credenze random (tantissime) ma è anche vero che alcuni fenomeni e avvenimenti non vengono approfonditi nella giusta maniera - e le ricerche superficiali chiaro che non producono risultati sperati, e degni di nota. Non tutti vivono nella paura non tutti sono illusi. Qualcuno si salva comunque.
 

Sicché, abbiamo inventato dio,


Lo diceva pure il Buddha, poi hanno fatto di lui un dio pur di non eliminare le tradizioni umane obsolete che non corrispondono alla realtà dei fatti, verificabili e comprensibili dagli umani. Dio è soltanto una necessità di coloro che non riescono a sperimentare la nostra vera natura, che non manifestano le nostre potenzialità a 360°, allora si appoggiano a uno o più dèi come ad una stampella per non sentirsi separati dal Tutto. Ma se un dio non c'è - non vuol dire che siamo nati per caso senza uno scopo preciso, e nemmeno che siamo apparsi dal nulla o dalla scimmia.
 

cristo e altre minchiate.


Yahshua è un bravo ragazzo non è una divinità né un moralista bacchettone, ha insegnato Amore e Giustizia adatti al livello di coscienza dei suoi contemporanei vissuti in un'epoca primitiva prescientifica nella quale si credeva nei miracoli perché non c'era la medicina di oggi e del domani. Era un inviato degli "Alieni".
 

La verità è che non esiste nulla.


Tutto è nulla - e nulla è tutto dipende dall'osservatore.
 

Invece del mortalismo e della celebrazione della morte, dovremmo usare le nostre energie per sconfiggerla, come sostengono i trans-umanisti con la radical life extension.


Già, la morte può essere sconfitta e non è difficilissimo, però ti dico questo: non c'è scienza senza coscienza, e non c'è amore senza giustizia - sono strade parallele non sono antagonisti. Occorre demistificare la religione e spiritualizzare la scienza per poter ritrovare equilibrio interiore, occorre eliminare denaro e potere altrimenti si avvicina autodistruzione dell'umanità, perché l'uomo in mancanza di felicità non ragiona e soprattutto spegne la coscienza - l'Essere che è.


  • La Spigolatrice di Matera piace questo

#4 Lamia

Lamia

    sono andato a letto presto

  • Utenti
  • 2297 messaggi

Inviato 28 marzo 2018 - 10:25

non devi cercare fuori devi cercare dentro.

inizia a meditare, ad andare ad un gruppo di yoga o tai chi o qi gong, tieni un diario dei tuoi sogni e un diario delle tue giornate, insomma inizia a ricercare la TUA anima. il mondo intero è dentro di te, ma non lo troverai nelle parole degli altri. devi trovare le tue parole, le tue verità. cerca dentro di te e troverai le risposte che cerchi.

fatti delle domande. datti delle risposte, e non solo le prime che ti vengono, vai a fondo.

ad esempio, perché stai facendo queste ricerche?  perché vuoi sapere che esiste il paranormale? quale ansia o paura c'è sotto queste ricerche ossessive? perché vuoi sconfiggere la morte? ne hai paura? perchè?


  • Notte, arjanedda, purple e 2 altri piace questo

Noctes atque dies patet atri ianua Ditis: sed revocare gradum superasque ecadere ad auras, hoc opus, hic labor est.


 

 


#5 Frèyja

Frèyja

    .L.

  • Utenti
  • 2896 messaggi

Inviato 28 marzo 2018 - 11:02

non devi cercare fuori devi cercare dentro.
inizia a meditare, ad andare ad un gruppo di yoga o tai chi o qi gong, tieni un diario dei tuoi sogni e un diario delle tue giornate, insomma inizia a ricercare la TUA anima. il mondo intero è dentro di te, ma non lo troverai nelle parole degli altri. devi trovare le tue parole, le tue verità. cerca dentro di te e troverai le risposte che cerchi.
fatti delle domande. datti delle risposte, e non solo le prime che ti vengono, vai a fondo.
ad esempio, perché stai facendo queste ricerche? perché vuoi sapere che esiste il paranormale? quale ansia o paura c'è sotto queste ricerche ossessive? perché vuoi sconfiggere la morte? ne hai paura? perchè?

Ma infatti se l'anima è dentro perché uno dovrebbe cercarla fuori e negli altri?

Quanto alla ketamina: perché una sostanza non dovrebbe essere in grado di agevolare il distacco dei corpi sottili?
Lo scopo primitivo delle droghe era proprio questo.
Oggi è tutto ribaltato. La cazzata è credere che siccome l'oobe è influenzata da alcune sostanze, inizi e termini nel cervello.
Il pregiudizio di fondo sbagliato è quello che il corpo e lo spirito siano separati invece di costituire un sistema unico, almeno fino alla morte.
  • Cthulhu, Notte e La Spigolatrice di Matera piace questo

#6 G.a.b.r.i.e.l

G.a.b.r.i.e.l

    Utente Senior

  • Utenti
  • 396 messaggi

Inviato 28 marzo 2018 - 11:37

Ma infatti se l'anima è dentro perché uno dovrebbe cercarla fuori e negli altri?


Forse intendeva dire che i ragionamenti e spiegazioni dei maestri non erano sufficienti per riuscire a sua volta di sperimentare ciò che loro hanno testimoniato "di aver scoperto" riguardo all'Essere anima.
 

Quanto alla ketamina: perché una sostanza non dovrebbe essere in grado di agevolare il distacco dei corpi sottili?
Lo scopo primitivo delle droghe era proprio questo.
Oggi è tutto ribaltato. La cazzata è credere che siccome l'oobe è influenzata da alcune sostanze, inizi e termini nel cervello.
Il pregiudizio di fondo sbagliato è quello che il corpo e lo spirito siano separati invece di costituire un sistema unico, almeno fino alla morte.


Lo scettico cerca prove per poter credere. Il credente tende a credere a priori. E questo indipendentemente se si tratta di cose reali o di cose fittizie/ illusioni. Ecco perché per lo scettico se l'oobe è influenzata da alcune sostanze, sarebbe la prova che non esiste. Lo scettico non aspettava altro. E' impossibile "convincere" uno scettico. Ma a volte lo scettico ha ragione. Come in questo caso. E poi perché immaginarsi un viaggio dovrebbe essere catalogato come paranormale?


  • La Spigolatrice di Matera piace questo

#7 Cthulhu

Cthulhu

    Utente Senior Plus

  • Utenti
  • 2852 messaggi

Inviato 28 marzo 2018 - 11:43

Ma infatti se l'anima è dentro perché uno dovrebbe cercarla fuori e negli altri?

Quanto alla ketamina: perché una sostanza non dovrebbe essere in grado di agevolare il distacco dei corpi sottili?
Lo scopo primitivo delle droghe era proprio questo.
Oggi è tutto ribaltato. La cazzata è credere che siccome l'oobe è influenzata da alcune sostanze, inizi e termini nel cervello.
Il pregiudizio di fondo sbagliato è quello che il corpo e lo spirito siano separati invece di costituire un sistema unico, almeno fino alla morte.

Sono d'accordo, il problema con certe sostanze per me è un altro, si deve essere in grado di gestire il viaggio, assumere sostanze per poi trovarsi in balia delle onde è inutile e persino dannoso, usare consapevolmente il viaggio e le "facilitazioni" che la sostanza induce è utile, anche in questo caso tutto dipende da come lo strumento (la sostanza che facilita il viaggio) viene usato.


  • Frèyja piace questo

6588708.jpgCiò che non si vede non significa necessariamente che non esista, anche l’aria per esempio, non si può vedere, ma non per questo bisogna smettere di respirare.
 
 
leftquote.pngL'anima non è di oggi; essa conta milioni di anni. Ma la coscienza individuale è solo il fiore e il frutto di una stagione.rightquote.png  - Carl Gustav Jung
 
 

D: in che cosa il sogno differisce dallo stato di veglia?
M: nel sogno si prendono corpi differenti, che rientrano nel corpo fisico quando si sognano le percezioni dei sensi.
Dialoghi con Sri Ramana Maharshi vol. 2

 

La mente è un buon servitore, ma è un padrone crudele”  cit. Blavatsky

 

“Quando l'ultimo albero sarà abbattuto, l'ultimo pesce mangiato, e l'ultimo flusso d'acqua contaminato, vi renderete conto che non potete mangiare il denaro”


#8 Frèyja

Frèyja

    .L.

  • Utenti
  • 2896 messaggi

Inviato 28 marzo 2018 - 11:49

Forse intendeva dire che i ragionamenti e spiegazioni dei maestri non erano sufficienti per riuscire a sua volta di sperimentare ciò che loro hanno testimoniato "di aver scoperto" riguardo all'Essere anima.


Lo scettico cerca prove per poter credere. Il credente tende a credere a priori. E questo indipendentemente se si tratta di cose reali o di cose fittizie/ illusioni. Ecco perché per lo scettico se l'oobe è influenzata da alcune sostanze, sarebbe la prova che non esiste. Lo scettico non aspettava altro. E' impossibile "convincere" uno scettico. Ma a volte lo scettico ha ragione. Come in questo caso. E poi perché immaginarsi un viaggio dovrebbe essere catalogato come paranormale?


È evidente che non hai mai sperimentato il viaggio astrale e se è accaduto non era per tua volontà.

#9 G.a.b.r.i.e.l

G.a.b.r.i.e.l

    Utente Senior

  • Utenti
  • 396 messaggi

Inviato 28 marzo 2018 - 12:57

È evidente che non hai mai sperimentato il viaggio astrale


No mai non ne vedo alcuna necessità. Dove dovrei andare, secondo te? Quale poi sarebbe vantaggio di visitare questo o quel luogo esterno? Faccio sogni bellissimi di notte; viaggio astrale non dovrebbe essere diverso da un sogno normale - un film mentale all'interno del quale l'Essere, il protagonista, si muove per sperimentare cose nuove e divertenti. Più di questo non mi serve. Di giorno preferisco la Realtà, alla fantasia.



#10 Wish You Were Here

Wish You Were Here

    Utente Full

  • Utenti
  • 1708 messaggi

Inviato 28 marzo 2018 - 01:38

Mi viene in mente la storiella del tizio ubriaco che tornando a casa si accorge di aver perso la chiave, si mette a cercarla sotto il lampione e, quando gli chiedono se sia sicuro che l'ha persa lì, lui dice che no, l'ha persa da un'altra parte ma la cerca lì perchè c'è luce e si vede. Cercarla dove si dovrebbe è troppo faticoso. Meglio le cose facili. E' più facile cercare cosa siamo veramente, l'anima e Dio con i medium. Mah...


  • Lamia piace questo

Accetto di tutto cuore l’affermazione, – “Il governo migliore è quello che governa meno”, e vorrei vederla messa in pratica più rapidamente e sistematicamente. Se attuata, essa porta infine a quest’altra affermazione, alla quale pure credo, – “Il miglior governo è quello che non governa affatto”

 

Henry David Thoreau


#11 Frèyja

Frèyja

    .L.

  • Utenti
  • 2896 messaggi

Inviato 28 marzo 2018 - 02:15

No mai non ne vedo alcuna necessità. Dove dovrei andare, secondo te? Quale poi sarebbe vantaggio di visitare questo o quel luogo esterno? Faccio sogni bellissimi di notte; viaggio astrale non dovrebbe essere diverso da un sogno normale - un film mentale all'interno del quale l'Essere, il protagonista, si muove per sperimentare cose nuove e divertenti. Più di questo non mi serve. Di giorno preferisco la Realtà, alla fantasia.


Il vantaggio maggiore consiste nell'arrivare già parzialmente preparati alla morte e all'acquisizione della capacità di muoversi nella dimensione astrale o superiori, dalle quali si possono apprendere cose sconosciute a gran parte dell'umanità.
La capacità di viaggiare volontariamente in astrale consente di comprendere di che natura è questa vita fisica, di superare la paura di morire e in certi casi favorisce la possibilità di scegliere il corpo successivo in cui incarnarsi, anziché caderci in un sonno ipnotico.
I vantaggi materiali consistono nel poter visitare chiunque e qualsiasi luogo all'istante senza essere visti.
Ma se a te tutto ciò non interessa sta tranquillo che non lo avrai.

#12 cimychan

cimychan

    polpetta

  • Utenti
  • 11763 messaggi

Inviato 28 marzo 2018 - 02:27

Vabbè.
Anche io sono anni che cerco di diventare milionaria e niente di niente, quindi i milioni non esistono.

La questione è che non dici quali ricerche hai fatto ne' come ne' che tipo di veggenti hai visionato ne' soprattutto chi quanti erano e su quanti dati e quali manifestazioni si è basata la tua ricerca che proponi come risultato definitivo ed assoluto.

Ma la cosa più strana è che uno che non crede per principio alle dichiarazioni di chi certe esperienze afferma di averle vissute, pretenda di risolvere il problema facendo a sua volta una dichiarazione in cui afferma un fatto pretendendo di essere creduto.

Beninteso io tu credo pure che niente ti sia mai successo. A TE.
E daccio molta fatica anche a credere a me stessa relativamente a determinate cose di cui ho avuto esperienza.

Ma non posso negarlo
  • Bobbg e purple piace questo

#13 Frèyja

Frèyja

    .L.

  • Utenti
  • 2896 messaggi

Inviato 28 marzo 2018 - 02:29

Vabbè.
Anche io sono anni che cerco di diventare milionaria e niente di niente, quindi i milioni non esistono.

La questione è che non dici quali ricerche hai fatto ne' come ne' che tipo di veggenti hai visionato ne' soprattutto chi quanti erano e su quanti dati e quali manifestazioni si è basata la tua ricerca che proponi come risultato definitivo ed assoluto.

Ma la cosa più strana è che uno che non crede per principio alle dichiarazioni di chi certe esperienze afferma di averle vissute, pretenda di risolvere il problema facendo a sua volta una dichiarazione in cui afferma un fatto pretendendo di essere creduto.

Beninteso io tu credo pure che niente ti sia mai successo. A TE.
E daccio molta fatica anche a credere a me stessa relativamente a determinate cose di cui ho avuto esperienza.

Ma non posso negarlo


Penso dica così per cercare di invogliare a discutere.

#14 La Spigolatrice di Matera

La Spigolatrice di Matera

    Utente Junior

  • Utenti
  • 95 messaggi

Inviato 28 marzo 2018 - 04:33

ma lo scrivi per convincere gli altri oppure te stessa? tranquilla che quando ti capiterà qualche evento strano, fuori dalla normalità quotidiana, cambierai opinione.

 

NO, non ci siamo capiti. Io VORREI che esistesse qualcosa, ma non esiste. Non esiste uno straccio di prova concreta. Solo aneddoti per creduloni. 



#15 skynight

skynight

    Utente Senior

  • Utenti
  • 4474 messaggi

Inviato 28 marzo 2018 - 04:47

NO, non ci siamo capiti. Io VORREI che esistesse qualcosa, ma non esiste. Non esiste uno straccio di prova concreta. Solo aneddoti per creduloni. 

 

la mia esperienza l'ho già postata, puoi leggerla e credere quello che vuoi, dal fatto che mi sia inventato tutto avendo molta fantasia, al fatto che sia stato vittima di una allucinazione 

oppure che quello che ho visto io e un mio amico che era in auto con me, sia stata una esperienza vera ma soprannaturale.

e comunque anche per lo scettico più incallito è impossibile affermare che un determinato fenomeno o entità sia sicuramente non esistente, perchè anche se determinate cose non possiamo dimostrarne l'esistenza non possiamo nemmeno per le nostre limitate possibilità umane, dimostrarne pure l'inesistenza.


L'universo è la mia casa... la voce sommessa di questo mare infinito mi invoca e mi invita a vivere senza catene... la mia bandiera è un simbolo di libertà.


#16 Vanesio

Vanesio

    Utente Sexy

  • Utenti
  • 2069 messaggi

Inviato 28 marzo 2018 - 09:07

Sono anni che faccio ricerche ossessive pur di trovare uno straccio di prova che esista il paranormale e che davvero siamo anima prima che corpo. Non ho trovato uno, dico uno straccio di prova. Tutte cazzate.

Le medium sono delle cazzare che utilizzano il cold reading e la cosa assurda è che le consultanti manco se ne rendono conto. La sensitività non esiste. Le esperienze di premorte possono essere tranquillamente riprodotte con la ketamina.

Niente, non esiste nulla. Zero. Il problema è che noi esseri umani vogliamo illuderci che esista qualcosa, in quanto abbiamo paura del niente. Sicché, abbiamo inventato dio, cristo e altre minchiate. La verità è che non esiste nulla.

Invece del mortalismo e della celebrazione della morte, dovremmo usare le nostre energie per sconfiggerla, come sostengono i trans-umanisti con la radical life extension.

Sono d'accordo con te, anche se non so che tipo di ricerche hai fatto, io ho studiato, e penso che sia la nostra stessa struttura intellettiva ad essere sintetica, e che pertanto non ci faccia accettare la natura eminentemente dicotomica della realtà. La realtà è intrinsecamente autocontraddittoria, laddove esiste solo bene e male, destra e sinistra, vita e morte, la nostra ragione cerca di trovare una sintesi superiore, un divenire dell'essere. Ma la nostra coscienza, che ha sede nel cervello ed è immateriale, cessa di esistere con la funzionalità del mezzo, mentre il corpo che muore diventa cibo per i vermi.

#17 La Spigolatrice di Matera

La Spigolatrice di Matera

    Utente Junior

  • Utenti
  • 95 messaggi

Inviato 28 marzo 2018 - 09:40

Il vantaggio maggiore consiste nell'arrivare già parzialmente preparati alla morte e all'acquisizione della capacità di muoversi nella dimensione astrale o superiori, dalle quali si possono apprendere cose sconosciute a gran parte dell'umanità.
La capacità di viaggiare volontariamente in astrale consente di comprendere di che natura è questa vita fisica, di superare la paura di morire e in certi casi favorisce la possibilità di scegliere il corpo successivo in cui incarnarsi, anziché caderci in un sonno ipnotico.
I vantaggi materiali consistono nel poter visitare chiunque e qualsiasi luogo all'istante senza essere visti.
Ma se a te tutto ciò non interessa sta tranquillo che non lo avrai.

 

 

tutto quello che hai scritto è molto, molto interessante, ma come ti spieghi che hanno fallito tutti l'esperimento della carta? Se il viaggio astrale fosse reale, sarebbe verificabile. Tu hai detto che si possono visitare luoghi senza essere visti. I viaggiatori astrali hanno messo una carta sull'armadio, una scelta a caso, e quando sono usciti in astrale, sono andati a vedere la carta. Non ci hanno MAI MAI MAI preso. 


  • Tyrande Soffiabrezza piace questo

#18 La Spigolatrice di Matera

La Spigolatrice di Matera

    Utente Junior

  • Utenti
  • 95 messaggi

Inviato 28 marzo 2018 - 09:43

Vabbè.
Anche io sono anni che cerco di diventare milionaria e niente di niente, quindi i milioni non esistono.

La questione è che non dici quali ricerche hai fatto ne' come ne' che tipo di veggenti hai visionato ne' soprattutto chi quanti erano e su quanti dati e quali manifestazioni si è basata la tua ricerca che proponi come risultato definitivo ed assoluto.

Ma la cosa più strana è che uno che non crede per principio alle dichiarazioni di chi certe esperienze afferma di averle vissute, pretenda di risolvere il problema facendo a sua volta una dichiarazione in cui afferma un fatto pretendendo di essere creduto.

Beninteso io tu credo pure che niente ti sia mai successo. A TE.
E daccio molta fatica anche a credere a me stessa relativamente a determinate cose di cui ho avuto esperienza.

Ma non posso negarlo

 

cosa c'entrano i milioni? Paragone assurdo, pur di distogliere l'attenzione dal focus della discussione. 

 

Ho fatto l'esperimento della carta, quando vado in astrale (esperimento di cui ho parlato sopra). Mai, dico MAI ho visto la carta giusta. 

 

Ho aiutato l'amica mia che ha vissuto un lutto ad avere un contatto con l'aldilà. Abbiamo consultato decine di medium. Niente. Un cazzo. Solo baggianate. Come te lo spieghi? 


  • Tyrande Soffiabrezza piace questo

#19 Frèyja

Frèyja

    .L.

  • Utenti
  • 2896 messaggi

Inviato 29 marzo 2018 - 06:02

tutto quello che hai scritto è molto, molto interessante, ma come ti spieghi che hanno fallito tutti l'esperimento della carta? Se il viaggio astrale fosse reale, sarebbe verificabile. Tu hai detto che si possono visitare luoghi senza essere visti. I viaggiatori astrali hanno messo una carta sull'armadio, una scelta a caso, e quando sono usciti in astrale, sono andati a vedere la carta. Non ci hanno MAI MAI MAI preso.

Perché è troppo difficile.
Ti spiego in breve.
Nella mia vita avrò avuto, fino a ora, una trentina di esperienze astrali. Di queste solo una manciata sono state semi-volontarie, ovvero le ultime, quando ho imparato a controllare lo stato di paralisi del corpo, ma ci sono voluti anni e un grandissimo lavoro su me stessa parallelo, lavoro che riguarda la mente intera si intende, non questa specifica abilità.
Nonostante questo sarebbe difficile anche per me, probabilmente, vedere i semi reali delle carte.
Il corpo astrale è particolarmente sensibile alle emozioni e il suo campo d'azione è la percezione istantanea di un sentimento o di un pensiero, che talvolta possono anche materializzarsi.
Non è adatto quindi a osservare un oggetto come una carta e ancora meno a vederne il seme, perché il suo modo di interagire con ciò che lo circonda è la percezione, non la visione. La visione di questi dettagli fisici è appannaggio del corpo fisico, ce lo abbiamo apposta. Questo esperimento forza il corpo astrale a svolgere un compito in cui non è per niente ferrato.
L'emozione, in cui e con cui si sposta, è in grado di modificare istantaneamente la visuale, facendo apparire mostri, o, nel nostro caso, picche invece di fiori.
Molto più semplice invece per il corpo astrale è andare da una persona che si conosce, specie se vi è un legame affettivo, e leggere, ad esempio, un suo pensiero o una sua emozione, o qualcosa che lo caratterizza e di cui non eravamo a conoscenza. Oppure visitare un luogo a cui si è legati, sempre però andando incontro alle medesime possibili distorsioni della realtà fisica.

Quegli esperimenti sono un fallimento perché la natura del corpo astrale e le sue peculiarità sono sconosciute e si crede, erroneamente, che sia principalmente un mezzo per viaggiare nel mondo fisico.

#20 Frèyja

Frèyja

    .L.

  • Utenti
  • 2896 messaggi

Inviato 29 marzo 2018 - 06:08

cosa c'entrano i milioni? Paragone assurdo, pur di distogliere l'attenzione dal focus della discussione.

Ho fatto l'esperimento della carta, quando vado in astrale (esperimento di cui ho parlato sopra). Mai, dico MAI ho visto la carta giusta.

Ho aiutato l'amica mia che ha vissuto un lutto ad avere un contatto con l'aldilà. Abbiamo consultato decine di medium. Niente. Un cazzo. Solo baggianate. Come te lo spieghi?

Tu riesci a staccarti volontariamente?




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 visitatori, 0 utenti anonimi