Vai al contenuto

CoseNascoste Forum uses cookies. Read the Privacy Policy for more info. To remove this message, please click the button to the right:    I accept the use of cookies



Foto

L' invito.


  • Per cortesia connettiti per rispondere
88 risposte a questa discussione

#81 jericho

jericho

    Utente Senior Plus

  • Utenti
  • 617 messaggi

Inviato 19 febbraio 2018 - 02:14

@Anfiarao

Riguardo i "famigli", sò che durante i periodi dell'inquisizione, le persone che avevano un forte legame con animali particolari, gatti neri, corvi, capre, animali con nomi strani o anche solo particolarmente brutti, venivano chiamati stregoni e "bruciati".
Si pensava che l'animale fosse "abitato" da un Demone inferiore e che fosse stato dato in dono da Satana.
C'è del vero, il contatto o diciamo formazione dell'entità nei nostri pensieri, può lasciare permanentemente impresse immagini mentali, come strutture o animali.
Non sono materiali, la Chaos Magic ha un concetto simile ed utilizza il termine "Servitore magico", si possono creare a partire dall'aspetto elementale. (più facile a dirsi che a farsi, meglio in dono)
Agiscono a livello interiore, intuizione, capacità di apprendimento, influenza "energetica" e divinazione, un pò come l'Augoeides agiscono anche da guide.
Sono "pensieri" ma possono essere accostati o inseriti anche ad essere viventi; piante e animali o anche oggetti inanimati, c'è l'esempio del Golem ebraico che per essere creato per il proprio scopo, è necessario che il modellatore sia a conoscenza dei segreti della Cabala e degli aspetti/nomi che costituiscono la perfezione/Dio.
Un grande golem/eggregora ebraica si vede ovunque, non ho intenzione di dilungarmi su questo mio punto di vista, comunque.. Si dice che i servitori magici debbano essere in un secondo momento distrutti o annullati, perché acquistano con il tempo ulteriori aspetti e potrebbero prendere pieghe inaspettate.
  • arjanedda piace questo

#82 arjanedda

arjanedda

    Utente Senior

  • Utenti
  • 6848 messaggi

Inviato 19 febbraio 2018 - 08:00

Costruirsi un servitore?
Che cosa brutta!
  • jericho piace questo

#83 Anfiarao

Anfiarao

    Utente Junior Plus

  • Utenti
  • 403 messaggi

Inviato 19 febbraio 2018 - 09:04

Se il problema è Saturno, tanto come Kronos è impietoso comunque con noi donne  :mrgreen: . 

La magia a me non piace in generale, quindi ne so poco. Ma la magia rossa in questione riguarda incantesimi d'amore, legamenti e cose di questo genere? Perché secondo la terminologia alchemica ad esempio (ma diciamo pure esoterica in generale) il rosso ha significati più elevati che non il settore delle relazioni. Però non ho mai trovato conferme all'esistenza di una magia rossa in questa accezione (tranne forse nella Golden Dawn).

 

Il problema non è il Dio Kronos in se quanto non l' aver "onorato " l' usanza, qualcosa si è infastidita e vuole punirla...e io mi ritrovo con le mani legate perchè lei ( la wicca) è  consapevole della mancanza...e non ha cercato nemmeno di rimediare. Non erri riguardo la magia rossa, è molto sessuale più altro, l' amore centra poco...sai non è saggio andare a toccare con la magia i sentimenti, è come buttare un fiammifero in una cisterna di petrolio, immagina le conseguenze...c' è chi lo fa, precisiamo, gli incoscienti non mancano mai.  

 

 

@Anfiarao

Riguardo i "famigli", sò che durante i periodi dell'inquisizione, le persone che avevano un forte legame con animali particolari, gatti neri, corvi, capre, animali con nomi strani o anche solo particolarmente brutti, venivano chiamati stregoni e "bruciati".
Si pensava che l'animale fosse "abitato" da un Demone inferiore e che fosse stato dato in dono da Satana.
C'è del vero, il contatto o diciamo formazione dell'entità nei nostri pensieri, può lasciare permanentemente impresse immagini mentali, come strutture o animali.
Non sono materiali, la Chaos Magic ha un concetto simile ed utilizza il termine "Servitore magico", si possono creare a partire dall'aspetto elementale. (più facile a dirsi che a farsi, meglio in dono)
Agiscono a livello interiore, intuizione, capacità di apprendimento, influenza "energetica" e divinazione, un pò come l'Augoeides agiscono anche da guide.
Sono "pensieri" ma possono essere accostati o inseriti anche ad essere viventi; piante e animali o anche oggetti inanimati, c'è l'esempio del Golem ebraico che per essere creato per il proprio scopo, è necessario che il modellatore sia a conoscenza dei segreti della Cabala e degli aspetti/nomi che costituiscono la perfezione/Dio.
Un grande golem/eggregora ebraica si vede ovunque, non ho intenzione di dilungarmi su questo mio punto di vista, comunque.. Si dice che i servitori magici debbano essere in un secondo momento distrutti o annullati, perché acquistano con il tempo ulteriori aspetti e potrebbero prendere pieghe inaspettate.

 

Eppure guarda, ci sono streghe , maghi ecc...che hanno avuto come Famigli semplicissimi animali che col tempo hanno manifestato alcune peculiarità e curiosità da se senza che qualcuno gli "mettesse qualcosa nella testa" o che, il Diavolo facesse da " cicogna" alla porta delle persone...è una descrizione questa del Famiglio che non rispecchia i Famigli che ho visto di streghe e stregoni...


 
Dietro l'apparente perfezione nostra, serpeggia la vita esclusa.   [cit.]
 
 
 
 
 
 

#84 UffaLaMuffa

UffaLaMuffa

    Nebbiona!

  • Utenti
  • 623 messaggi

Inviato 20 febbraio 2018 - 08:04

È molto interessante come discorso, deriva sempre dalla "compatibilità".
Durante l'invocazione di un entità all'interno del rituale, ogni dettaglio deve essere tale da permettere all'entità di trovarsi a suo agio, colori, odori, suoni, forme e cristalli servono a questo

@UffaLaMuffa
Gli spiriti o entità che appartengono all'elemento fuoco, hanno tutte le stesse caratteristiche che la fiamma emana, trasmette, rispecchia e stimola in noi.
L'importante è non toccare la fiamma senza le giuste attenzioni! :) Anche io rimango affascinato nel vedere ardere un semplice camino, ma se rimango per troppo a fissare la fiamma, avverto un senso di irritabilità

Dovute attenzioni? E insomma, ci sono sere no nelle quali sistematicamente il fuoco (o chi lo anima) mi ricorda il suo potere. Una sorta di sveglia contro la mia distrazione o una lezione di modestia alla mia eccessiva sicurezza nel maneggiare ferri e ciocchi roventi.. chi puo' dirlo? La dimestichezza a volte ci fa dimenticare il rispetto nei confronti degli elementi, e l'acqua non e' da meno, devo dire.

Un mio amico, possiede un quarzo morione ( conosciuto anche come il cristallo delle Ombre) alquanto inusuale, sia nella sua composizione minerale che esoterica: un giorno mi mandò delle foto di questo suo fortunato acquisto, ed ecco che...vedevo qualcosa di strano, volti, di persone, all' interno di esso e sulle increspature esterne...Lui vedeva lo stesso ma voleva che fosse io per primo a segnalargli l' effetto... Andai a casa sua un giorno e fotografai di persona il cristallo sotto la stessa luce ma in diverse angolazioni, quello che ne potette uscire era alquanto inquietante: volti umani che mi osservavano, a volte singoli, a volte agglomerati e si aveva l' effetto di come se passassero accanto ad una finestra e si affacciassero...ricordo uno di quei volti, era un Faraone con il copricapo dell' antico e Basso Egitto...Lì per lì, nell' impressione cercai di trovare un barlume di razionalità per riancorarmi al reale...eppure, delle volte che sono andato a trovarlo, ed ero lì a bere del caffè, e quel quarzo era nelle vicinanze, mi sentivo osservato, alzavo gli occhi e...c' erano dei volti a fissarmi..

A occhio nudo io non vedo nullo ahime' :( l'unico metodo che ho di catturare qualcosa e' in foto. E non posso nemmeno negare la possibilita' che si tratti di pareidolia anche se dentro di me so che non si tratta di questo.

Tornando alle fate nordiche, mi e' capitato di recente di vedere dei video su yt di una tipa scandinava, tale jonna jinton, che pratica un antico richiamo - non ridere - delle mucche. Nulla a che vedere con i versi bifolchi dei nostri fattori :D
Ti lascio uno dei link qui a seguire
https://m.youtube.co...h?v=nc7F_qv3eI8
Ora dimmi in tutta onesta': questa melodia fortemente ammaliante (ed attrattiva non solo per le mucche, a meno che io non sia una mucca e non me ne sono resa conto!) non sembra derivare dall'insegnamento delle creature dei boschi?
  • jericho piace questo

#85 arjanedda

arjanedda

    Utente Senior

  • Utenti
  • 6848 messaggi

Inviato 20 febbraio 2018 - 11:27

Dovute attenzioni? E insomma, ci sono sere no nelle quali sistematicamente il fuoco (o chi lo anima) mi ricorda il suo potere. Una sorta di sveglia contro la mia distrazione o una lezione di modestia alla mia eccessiva sicurezza nel maneggiare ferri e ciocchi roventi.. chi puo' dirlo? La dimestichezza a volte ci fa dimenticare il rispetto nei confronti degli elementi, e l'acqua non e' da meno, devo dire.
A occhio nudo io non vedo nullo ahime' :( l'unico metodo che ho di catturare qualcosa e' in foto. E non posso nemmeno negare la possibilita' che si tratti di pareidolia anche se dentro di me so che non si tratta di questo.
Tornando alle fate nordiche, mi e' capitato di recente di vedere dei video su yt di una tipa scandinava, tale jonna jinton, che pratica un antico richiamo - non ridere - delle mucche. Nulla a che vedere con i versi bifolchi dei nostri fattori :D
Ti lascio uno dei link qui a seguirehttps://m.youtube.co...h?v=nc7F_qv3eI8
Ora dimmi in tutta onesta': questa melodia fortemente ammaliante (ed attrattiva non solo per le mucche, a meno che io non sia una mucca e non me ne sono resa conto!) non sembra derivare dall'insegnamento delle creature dei boschi?

Era lei,vestita da fata delle distese verdi e acquose. Se avesse fatto un altro verso,probabilmente le mucche incuriosito si sarebbero avvicinate lo stesso.
Un video ad hoc.
Ho sentito suoni,per me più musicali, dei pastori che chiamano per nome le pecore.
O dei fischi modulati che solo una profonda conoscenza tra persona e animale può favorire.
Per comunicare col cane femmina che avevo da quand'era piccola,facevo un fischio così leggero che solo lei sentiva e in cinque minuti arrivava.
Voglio dire che le fate e gli elfi non c'entrano.
È il nostro istinto,la nostra sensibilità, che ci suggeriscono cosa fare.
E perché no, potremmo essere stati,cani,mucche,uccelli,o pietre o altro.
Gli stessi atomi ci compongono.
Disposti in maniera diversa.
  • Bobbg piace questo

#86 Anfiarao

Anfiarao

    Utente Junior Plus

  • Utenti
  • 403 messaggi

Inviato Ieri, 21 feb 2018 alle 20:36

Dovute attenzioni? E insomma, ci sono sere no nelle quali sistematicamente il fuoco (o chi lo anima) mi ricorda il suo potere. Una sorta di sveglia contro la mia distrazione o una lezione di modestia alla mia eccessiva sicurezza nel maneggiare ferri e ciocchi roventi.. chi puo' dirlo? La dimestichezza a volte ci fa dimenticare il rispetto nei confronti degli elementi, e l'acqua non e' da meno, devo dire.

A occhio nudo io non vedo nullo ahime' :( l'unico metodo che ho di catturare qualcosa e' in foto. E non posso nemmeno negare la possibilita' che si tratti di pareidolia anche se dentro di me so che non si tratta di questo.

Tornando alle fate nordiche, mi e' capitato di recente di vedere dei video su yt di una tipa scandinava, tale jonna jinton, che pratica un antico richiamo - non ridere - delle mucche. Nulla a che vedere con i versi bifolchi dei nostri fattori :D
Ti lascio uno dei link qui a seguire
https://m.youtube.co...h?v=nc7F_qv3eI8
Ora dimmi in tutta onesta': questa melodia fortemente ammaliante (ed attrattiva non solo per le mucche, a meno che io non sia una mucca e non me ne sono resa conto!) non sembra derivare dall'insegnamento delle creature dei boschi?

 

Video molto suggestivo, a me porta i brividi personalmente...le mucche sanno qualcosa che noi abbiamo dimenticato, come il resto di ciò che non si è allontanato dalla vera natura, e non quella artificiale creata dall' uomo per giustificare le sue morali malefiche...Questa donna non è tanto differente dal celebre Pifferaio di Hamelin che con la sua musica liberò i il paese tedesco dai topi che lo infestavano, anche se poi, in quella fiaba ( vicenda realmente accaduta) c'è del sinistro decisamente per quanto riguarda la seconda parte che è la vera parte della favola.  


  • Bobbg piace questo
 
Dietro l'apparente perfezione nostra, serpeggia la vita esclusa.   [cit.]
 
 
 
 
 
 

#87 UffaLaMuffa

UffaLaMuffa

    Nebbiona!

  • Utenti
  • 623 messaggi

Inviato Ieri, 21 feb 2018 alle 20:57

Era lei,vestita da fata delle distese verdi e acquose. Se avesse fatto un altro verso,probabilmente le mucche incuriosito si sarebbero avvicinate lo stesso.
Un video ad hoc.
Ho sentito suoni,per me più musicali, dei pastori che chiamano per nome le pecore.
O dei fischi modulati che solo una profonda conoscenza tra persona e animale può favorire.
Per comunicare col cane femmina che avevo da quand'era piccola,facevo un fischio così leggero che solo lei sentiva e in cinque minuti arrivava.
Voglio dire che le fate e gli elfi non c'entrano.
È il nostro istinto,la nostra sensibilità, che ci suggeriscono cosa fare.
E perché no, potremmo essere stati,cani,mucche,uccelli,o pietre o altro.
Gli stessi atomi ci compongono.
Disposti in maniera diversa.

Mi fai morire quando parli di atomi e particelle... atomedda... :)
Sicuramente un video ad hoc, arja, con tanto di base musicale ma credo che sulla tecnica di canto e la sua melodia non ci sia storia. A questo si aggiunge la tipologia di paesaggio e chiaramente il richiamo ai mondi fatati e' piu' che evidente. Fai conto che in Svezia le mandrie in estate venivano portate lontane dai terreni coltivati. Solo le donne si trasferivano in chalet di montagna vicino ai boschi e si occupavano dei pascoli. Se le mucche si addentravano nei boschi, le donne facevano dei lunghi richiami a voce altissima simili a quelli nel video, cosi' da riportarle nelle vicinanze o quando serviva mungerle per es. Sono tecniche di canto antiche, insomma.
Ad ogni modo il mio intervento non era volto a dire che il richiamo di mandrie e greggi nei paesi scandinavi e' piu' efficace di quello praticato dal fattore siculo o dal pastore sardo. Sicuramente gli animali registrano e si sintonizzano sui versi e sulle capacita' delle loro guide umane.
Abito in campagna vicino a una masseria. E' pazzesco come le mucche ti guardino quando fai la vocina dolce e stridula, come quando coccoli il cane o il gatto. Nel mio caso non si avvicinano pero'. Stanno li' a fissarti con quegli occhioni come per dire: "sara' innocua sta qui col pigiama in pile?" :D
  • Bobbg e arjanedda piace questo

#88 UffaLaMuffa

UffaLaMuffa

    Nebbiona!

  • Utenti
  • 623 messaggi

Inviato Ieri, 21 feb 2018 alle 21:18

Video molto suggestivo, a me porta i brividi personalmente...le mucche sanno qualcosa che noi abbiamo dimenticato, come il resto di ciò che non si è allontanato dalla vera natura, e non quella artificiale creata dall' uomo per giustificare le sue morali malefiche...Questa donna non è tanto differente dal celebre Pifferaio di Hamelin che con la sua musica liberò i il paese tedesco dai topi che lo infestavano, anche se poi, in quella fiaba ( vicenda realmente accaduta) c'è del sinistro decisamente per quanto riguarda la seconda parte che è la vera parte della favola.

Un'analogia che alla fine intristisce e non poco se consideri che chi accudisce il bestiame, ne e' anche il carnefice... :(

P.s. ma le fate cosa mangiano (sempreche' lo facciano)?

#89 arjanedda

arjanedda

    Utente Senior

  • Utenti
  • 6848 messaggi

Inviato Oggi, 22 feb 2018 alle 05:54

Mi fai morire quando parli di atomi e particelle... atomedda... :)
Sicuramente un video ad hoc, arja, con tanto di base musicale ma credo che sulla tecnica di canto e la sua melodia non ci sia storia. A questo si aggiunge la tipologia di paesaggio e chiaramente il richiamo ai mondi fatati e' piu' che evidente. Fai conto che in Svezia le mandrie in estate venivano portate lontane dai terreni coltivati. Solo le donne si trasferivano in chalet di montagna vicino ai boschi e si occupavano dei pascoli. Se le mucche si addentravano nei boschi, le donne facevano dei lunghi richiami a voce altissima simili a quelli nel video, cosi' da riportarle nelle vicinanze o quando serviva mungerle per es. Sono tecniche di canto antiche, insomma.
Ad ogni modo il mio intervento non era volto a dire che il richiamo di mandrie e greggi nei paesi scandinavi e' piu' efficace di quello praticato dal fattore siculo o dal pastore sardo. Sicuramente gli animali registrano e si sintonizzano sui versi e sulle capacita' delle loro guide umane.
Abito in campagna vicino a una masseria. E' pazzesco come le mucche ti guardino quando fai la vocina dolce e stridula, come quando coccoli il cane o il gatto. Nel mio caso non si avvicinano pero'. Stanno li' a fissarti con quegli occhioni come per dire: "sara' innocua sta qui col pigiama in pile?" :D

Non posso e non voglio dimenticare che faccio parte del mondo semi sconosciuto dove tutti e tutto siamo fatti della stessa materia a partire dall"atomo.
"Atom Heart Mother" cantano i Pink Floyd, il cd con le mucche in copertina.
Secondo me,è così.
Il fatto poi che tra i prodotti finiti,meravigliosi,l'uomo divinizzato ha preso possesso della terra stravolgendola, dominandola, e sfruttandola in modo vergognoso,beh, non cambia il fatto che pensiamo grandi cose, studiamo e cataloghiamo e tanto altro, ma in realtà, é il nostro corpo che fa tutto.
Così bene e a un livello che potremmo intuire,mai vedere davvero.




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 visitatori, 0 utenti anonimi