Vai al contenuto

CoseNascoste Forum uses cookies. Read the Privacy Policy for more info. To remove this message, please click the button to the right:    I accept the use of cookies



Foto

Misoginia da tastiera rampante


  • Per cortesia connettiti per rispondere
132 risposte a questa discussione

#41 fasiel

fasiel

    pervertito gentiluomo

  • Utenti
  • 4733 messaggi

Inviato 05 gennaio 2018 - 10:43

Se vuoi qualcosa di interessante da leggere, cercati il 3D "Satana in 3D" o giù di lì nella sezione dei viaggi astrali.

Potrei scommettere quattro cocomeri fuori stagione che Ignorante 'sta parlando di Vanja e della Rosa Rossa, avrà capito assi per fiori come suo solito: in quel caso infatti a essere stato preso per il culo fui io e c'ho ancora le email sul vecchio account gmail che mi mandavano, con minacce, sproloqui assurdi in cui tentavano di convincermi di essere un demone e cazzi e mazzi :D

 

Ho scritto poi in diversi topic, quando ancora mi chiamavo Kernel Angel e poi col nick di Jesus of Suburbia (cerca queste chiavi e vedi che ti esce), cose non proprio felici... :D Ma se li trovi e li leggi, noterai anche altri dettagli che a questi signori saranno sfuggiti e confido nella tua capacità di distinguere i toni di quelle discussioni e farti un'idea del perché dissi quello che dissi :D

 

Per il resto, siamo OT.

beh se ora non dici piu' cose tristissime e non istighi al suicidio sei migliorato

è questo che conta ma non si finisce mai di migliorare

 

chiudo l'OT



#42 Nehelamite

Nehelamite

    Fiat Iustitia et pereat Mundus

  • Utenti
  • 18281 messaggi

Inviato 05 gennaio 2018 - 10:48

beh se ora non dici piu' cose tristissime e non istighi al suicidio sei migliorato

è questo che conta ma non si finisce mai di migliorare

 

chiudo l'OT

 

 

Ma non l'ho mai fatto, il punto è quello, non ho mai istigato nessuno al suicidio, né sul forum né in chat :v

Sì ero un coglione, non fino a quel punto, però. 

E ora sì, OT chiuso. Se vuoi ne parliamo in privato.


2fd643c1284a92c1050926b02fc5071098712edd

 


#43 flyzmarco

flyzmarco

    Utente Senior

  • Utenti
  • 1995 messaggi

Inviato 05 gennaio 2018 - 10:50

Ma certo, ma certo :roll: E' tutta colpa della elite vaginocratica e massonico-luciferina che cerca di annichilire la virilità del vero uomo, finanziata da soggetti oscuri che vogliono distruggere la famiglia.

Come no, tutto chiaro e cristallino. Decisamente non il delirio di un complottista.

Io non ti ho citato, fra l'altro, perché ti senti tirato in causa?

Nomi non ce ne sono e gli atteggiamenti che ho elencato nel post iniziale SONO atteggiamenti misogini.

Ognuno sa per sé: chi è in sospetto è in difetto... 

 

Per il resto, sì - hai capito male.

Si può criticare gli estremi del femminismo finché questa critica non diventa maschilista, per cui ad esempio criticare il femminismo in quanto tale, anziché gli estremismi, equivale a criticare il concetto stesso di parità dei sessi (diverso da: identità) per il quale il femminismo s'è battuto. Ti ripeto, Soros e Boldrini NON sono i massimi esponenti del femminismo internazionale :asdsi:

Si può criticare l'apertura incondizionata delle frontiere senza essere razzisti, ma non parlare di meticci e di mescolanza di razze che non s'adda fare: in quel caso sì, si diventa un nazista e un razzista. E' proprio questione di definizione.

La cassa del mezzogiorno... non l'ho manco citata, 'azzo c'entra :D

 

Mi riferivo al ragionamento per luoghi comuni senza la possibilità di aprire una discussione perchè, nel mio esempio appunto, criticare qualcosa che ha a che fare con il sud Italia equivale automaticamente a passare da leghista nonostante la domanda "ma quei 3,2 mld di euro all'anno presi dalle nostre tasse dove azzo finiscono?" appaia a mio parere piu che lecita.

Per il resto non mi sono sentito tirato in causa però come scritto sopra non mi va che una qualche critica al femminismo o a certi atteggiamenti femminili ricadano nella misoginia o nel maschilismo poi sai sarà una mia impressione, ma a me sembra che la corrente femminista che ha preso il sopravvento sia quella piu politicizzata e piu misandrica ed è un peccato perchè è proprio quella che propaganda la superiorità femminile e che è si pronta a gridare alla violenza maschile, ma di un assordante silenzio quando la violenza è compiuta da uomini non bianchi, non autoctoni e non cristiani; e dagli insulti di queste femministe non vengono risparmiate neppure le donne che sono perplesse da questa linea portata avanti.

Delirio complottista? Eppure tutto torna, se poi non lo si vuole vedere oppure si abbracciano quelle idee e si fanno proprie allora c'è poco da fare... Sai quante discussioni al limite dell'assurdo, tra gente che dice che l'Italia non puo' sostenere da sola la migrazione da ogni parte del mondo ma l'Europa si (!!!), la droga e le droghe in generale viste come diritto dell'individuo etc etc,.. Cmq quel discorso del mescolamento razziale non è mio ma del signor Kalergi, uno dei fondatori dell'Unione Europea, il quale vedeva nell'immigrazione indotta una parte importante del piano di dominio da parte delle elites verso la gente comune: al limite devi criticare lui non me!!



#44 arjanedda

arjanedda

    Utente Senior

  • Utenti
  • 7227 messaggi

Inviato 05 gennaio 2018 - 10:59

In una discussione non si dovrebbe mai attaccare un utente ma intervenire sui post.
È severamente vietato dal regolamento.
Altre questioni si risolvono in privato o informando i moderatori.
Uno può scrivere le cavolate più grosse per mesi o per anni,lo ignoro o rispondo ma senza insulti che considero una pessima cosa, ma se la stessa persona inizia a scrivere cose interessanti,do il mi piace.
Non lo giudico per le cavolate che ha scritto anni prima.
E di cavolate ne ho lette e ne ho scritto anc'io. Ma attaccare pesantemente,come è stato fatto con Nehelamite lo trovo meschino.gli si vuol far pagare che si sia rivelato tanto preparato in filosofia?
  • Nehelamite piace questo

#45 Nehelamite

Nehelamite

    Fiat Iustitia et pereat Mundus

  • Utenti
  • 18281 messaggi

Inviato 05 gennaio 2018 - 11:15

Mi riferivo al ragionamento per luoghi comuni senza la possibilità di aprire una discussione perchè, nel mio esempio appunto, criticare qualcosa che ha a che fare con il sud Italia equivale automaticamente a passare da leghista nonostante la domanda "ma quei 3,2 mld di euro all'anno presi dalle nostre tasse dove azzo finiscono?" appaia a mio parere piu che lecita.

Per il resto non mi sono sentito tirato in causa però come scritto sopra non mi va che una qualche critica al femminismo o a certi atteggiamenti femminili ricadano nella misoginia o nel maschilismo poi sai sarà una mia impressione, ma a me sembra che la corrente femminista che ha preso il sopravvento sia quella piu politicizzata e piu misandrica ed è un peccato perchè è proprio quella che propaganda la superiorità femminile e che è si pronta a gridare alla violenza maschile, ma di un assordante silenzio quando la violenza è compiuta da uomini non bianchi, non autoctoni e non cristiani; e dagli insulti di queste femministe non vengono risparmiate neppure le donne che sono perplesse da questa linea portata avanti.

Delirio complottista? Eppure tutto torna, se poi non lo si vuole vedere oppure si abbracciano quelle idee e si fanno proprie allora c'è poco da fare... Sai quante discussioni al limite dell'assurdo, tra gente che dice che l'Italia non puo' sostenere da sola la migrazione da ogni parte del mondo ma l'Europa si (!!!), la droga e le droghe in generale viste come diritto dell'individuo etc etc,.. Cmq quel discorso del mescolamento razziale non è mio ma del signor Kalergi, uno dei fondatori dell'Unione Europea, il quale vedeva nell'immigrazione indotta una parte importante del piano di dominio da parte delle elites verso la gente comune: al limite devi criticare lui non me!!

 

 

L'ha detto Kalergi ma l'hai scritto tu. Non è che adesso cito il Mein Kampf e quando mi accusano di antisemitismo me ne esco con: eh ma l'ha detto Hitler, mica io! :D

 

In una discussione non si dovrebbe mai attaccare un utente ma intervenire sui post.
È severamente vietato dal regolamento.
Altre questioni si risolvono in privato o informando i moderatori.
Uno può scrivere le cavolate più grosse per mesi o per anni,lo ignoro o rispondo ma senza insulti che considero una pessima cosa, ma se la stessa persona inizia a scrivere cose interessanti,do il mi piace.
Non lo giudico per le cavolate che ha scritto anni prima.
E di cavolate ne ho lette e ne ho scritto anc'io. Ma attaccare pesantemente,come è stato fatto con Nehelamite lo trovo meschino.gli si vuol far pagare che si sia rivelato tanto preparato in filosofia?

 

 

Purtroppo è un atteggiamento consolidato su questo forum - vogliono paragonare l'accusarmi di una cosa tanto orribile come l'istigazione al suicidio all'aprire un topic come questo, eh... davvero esemplari, che dire. Non è la prima volta che mi viene ribadita la stessa m., e come ogni altra volta, rispondo finché ha senso e poi semplicemente li segnalo; purtroppo spesso e volentieri alla fine di questi teatrini chi ci va di mezzo son io, eh ma vedremo come si giustificheranno questa volta visto che ad alterare i toni non sono stato io.


  • arjanedda piace questo

2fd643c1284a92c1050926b02fc5071098712edd

 


#46 arjanedda

arjanedda

    Utente Senior

  • Utenti
  • 7227 messaggi

Inviato 06 gennaio 2018 - 07:25

Devo dire che, questa discussione, non poteva essere una discussione.
Perché, anche chi non piace per un verso o l'altro deve poter dire la sua.
Myfriend è anche appassionato.
Flyer è anche simpatico.
E così siam tutti,credo.
  • Frèyja e Wish You Were Here piace questo

#47 Frèyja

Frèyja

    .L.

  • Utenti
  • 3053 messaggi

Inviato 06 gennaio 2018 - 07:36

Devo dire che, questa discussione, non poteva essere una discussione.
Perché, anche chi non piace per un verso o l'altro deve poter dire la sua.
Myfriend è anche appassionato.
Flyer è anche simpatico.
E così siam tutti,credo.

Anche io la penso così.
Si può controbattere dicendo che certe idee sono nocive, o perfino pericolose, se portate avanti fino in fondo, ma se non c'è un terreno adeguato non hanno alcuna presa e quindi il problema alla fine rimane in chi legge.
  • arjanedda piace questo

#48 Furor

Furor

    Guest Mode

  • Utenti
  • 14632 messaggi

Inviato 06 gennaio 2018 - 09:08

Che poi io l'ho anche detto al ragazzo che di questa misoginia rampante noi popolo femminile di cienne non sembriamo nemmeno troppissimo preoccupate, non so da persona a persona, ma io personalmente mi faccio anche qualche risata e roteo gli occhi :roll: .
Prevedevo anche sarebbe partito lo scornamento fra maschi, anche questo è quasi divertente, e poi :roll:
  • arjanedda piace questo

#49 Wish You Were Here

Wish You Were Here

    Utente Full

  • Utenti
  • 1735 messaggi

Inviato 06 gennaio 2018 - 10:26

Devo dire che, questa discussione, non poteva essere una discussione.
Perché, anche chi non piace per un verso o l'altro deve poter dire la sua.
Myfriend è anche appassionato.
Flyer è anche simpatico.
E così siam tutti,credo.

 

Il fatto è che molta gente si crede moderata, democratica, di mente aperta, ma in realtà lo è solo a parole e finchè si dicono cose che non danno troppo fastidio e non vanno troppo al di fuori del pensiero comune, perchè nel momento in cui ci si azzarda ad uscire dal recinto creato per la massa, a sostenere cose per loro assurde, ecco che quella stessa gente che si dichiara moderata, democratica e di mente aperta è pronta ad usare qualsiasi mezzo per impedire ad altre persone di dire ciò che pensano, e invocano censura, divieti, sanzioni, carcere e perfino punizioni corporali e perdita di diritti. Ed è a causa di questo atteggiamento, di questa fanatica convinzione di dover tutelare ad ogni costo un presunto bene superiore o verità, che poi nascono il nazismo e il comunismo, che chi sta al potere riesce a convincere normalissimi cittadini ad internare gli ebrei, a confinare nei gulag gli oppositori politici, a sganciare le bombe atomiche sui civili, a torturare innocenti a Guantanamo, a sterminare con le bombe altri popoli etc. I normalissimi cittadini diventano i peggiori carnefici senza nemmeno rendersene conto, credendo anzi di svolgere un bene per la collettività. Io penso che ognuno abbia diritto di dire ciò che pensa, come ognuno ha diritto di dire che per lui quel pensiero è una stronzata e spiegarne i motivi. Perchè a parole, qui in Occidente, si è tutti amanti della democrazia e del rispetto dei diritti e della libertà, tutti amano spacciarsi per liberali e moderati, ma in realtà i più sono fascisti nell'anima, sono fascisti anti-fascisti, cioè molto peggio e molto più pericolosi dei fascisti del ventennio.


  • Iasonis e Flyer piace questo

Accetto di tutto cuore l’affermazione, – “Il governo migliore è quello che governa meno”, e vorrei vederla messa in pratica più rapidamente e sistematicamente. Se attuata, essa porta infine a quest’altra affermazione, alla quale pure credo, – “Il miglior governo è quello che non governa affatto”

 

Henry David Thoreau


#50 flyzmarco

flyzmarco

    Utente Senior

  • Utenti
  • 1995 messaggi

Inviato 06 gennaio 2018 - 10:44

L'ha detto Kalergi ma l'hai scritto tu. Non è che adesso cito il Mein Kampf e quando mi accusano di antisemitismo me ne esco con: eh ma l'ha detto Hitler, mica io! :D

 

L'ha detto kalergi, lo stanno attuando e io li sto smascherando (ma basta guardarsi intorno per capirlo). Che poi qualcuno potrebbe affermare che la mescolanza etnica non causi quello che pensano i massoni e comunque pare che non sempre gli vada bene. Per esempio, in Italia hanno abolito le tutele per i lavoratori e non ci sono state manifestazioni se non blande. In Francia Hollande ci provò (e la Francia ha un melting pot etnico maggiore dell'Italia) e le proteste sono andate avanti ad oltranza fin quando la legge è stata ritirata; pare pure Macron lo voglia fare, chissà se avrà piu fortuna.



#51 Iasonis

Iasonis

    Utente Full

  • Utenti
  • 2434 messaggi

Inviato 06 gennaio 2018 - 11:25

viator1945, on 04 Jan 2018 - 6:01 PM, said:viator1945, on 04 Jan 2018 - 6:01 PM, said:viator1945, on 04 Jan 2018 - 6:01 PM, said:

Salve. L'ho già detto qui dentro in altro tema. La donna? "l'incomprensibile indispensabile".

Uomo e donna, maschio e femmina sono due mezzi corpi che vanno riuniti a tutti i costi. Innovazione e conservazione, pieno e vuoto, attività e passività, termini il cui significato svanisce se vengono privati del loro opposto complementare.

 

Le donne per me son tutt'altro che incomprensibili e indispensabili, da quel che ho visto, loro da un uomo cercano in principio STABILITA' E SICUREZZA, allora ecco che si inventano di esser alla perenne ricerca  dell'uomo leader, macho e baggianate varie... detto ciò, io non disprezzo loro, disprezzo semplicemente la faziosità di certi loro ragionamenti che sembrano vere e proprie arrampicate sugli specchi quando cominciano a parlarmi dell'AMMORE, cosa voglio dire con questo, dico che se loro dicono che sono in cerca dell'AMORE (che per me non esiste, esiste solo l'interesse personale), in realtà cercano di vedersi materializzati i due punti appena citati, il che non è una colpa di per se (anzi...), pero' è tutto fuorché un qualcosa di spirituale. animico, eccetera eccetera....vogliamo definirlo questo AMORE? Bene, allora questo AMORE lo provano anche i leoni nelle savane del Serengheti, o gli elefanti marini delle coste del sud Pacifico, ne più ne meno, alla fine sempre secondo me questo fa di noi semplicemente degli animali volti a soddisfare unicamente i nostri bisogni, ripeto, ne più ne meno. Ora, io in primis dico a me stesso che se dovessi nascere in un'altra vita vorrei ritrovare dei genitori premurosi e "forti", ma cio' è semplicemente un bisogno dettato dalla Natura, e nient'altro, questo ovviamente vale come semplice opinione, un'opinione plasmata dal vissuto nonchè dall'osservazione di quanto ho visto finora in vita mia



#52 flyzmarco

flyzmarco

    Utente Senior

  • Utenti
  • 1995 messaggi

Inviato 06 gennaio 2018 - 11:59

Le donne per me son tutt'altro che incomprensibili e indispensabili, da quel che ho visto, loro da un uomo cercano in principio STABILITA' E SICUREZZA, allora ecco che si inventano di esser alla perenne ricerca  dell'uomo leader, macho e baggianate varie... detto ciò, io non disprezzo loro, disprezzo semplicemente la faziosità di certi loro ragionamenti che sembrano vere e proprie arrampicate sugli specchi quando cominciano a parlarmi dell'AMMORE, cosa voglio dire con questo, dico che se loro dicono che sono in cerca dell'AMORE (che per me non esiste, esiste solo l'interesse personale), in realtà cercano di vedersi materializzati i due punti appena citati, il che non è una colpa di per se (anzi...), pero' è tutto fuorché un qualcosa di spirituale. animico, eccetera eccetera....vogliamo definirlo questo AMORE? Bene, allora questo AMORE lo provano anche i leoni nelle savane del Serengheti, o gli elefanti marini delle coste del sud Pacifico, ne più ne meno, alla fine sempre secondo me questo fa di noi semplicemente degli animali volti a soddisfare unicamente i nostri bisogni, ripeto, ne più ne meno. Ora, io in primis dico a me stesso che se dovessi nascere in un'altra vita vorrei ritrovare dei genitori premurosi e "forti", ma cio' è semplicemente un bisogno dettato dalla Natura, e nient'altro, questo ovviamente vale come semplice opinione, un'opinione plasmata dal vissuto nonchè dall'osservazione di quanto ho visto finora in vita mia

 

Una donna che ha molti pretendenti tende a scegliere l'uomo piu ricco (o se non è il piu ricco poco ci manca) che poi per carità puo' essere la voglia di stabilita e sicurezza però temo che sia anche la voglia di mostrare alle amiche la borsa super griffata che le ha regalato il suo uomo (o che si è comprata lei con la carta di credito di lui) per far provare loro invidia, perche sembra che tra donne ci sia una rivalità innata. E poi sono corna a raffica, lui perche con il denaro puo' permettersi altre donne, lei perchè un rapporto ha bisogno di altro, di amore, di complicità e di passione e allora eccola a cornificare lui con qualche macho grezzo e rozzo che "fa sangue". Ma poi quanto donne mettono su famiglia con uomini tutt'altro che affidabili e che le trattano pure male cercando di farlo cambiare e se non ci riescono allora "tutti gli uomini sono stronzi" XD Invece gli uomini sono di solito poco interessati al denaro che ha lei e tendono a guardare maggiormente la bellezza e l'attrazione fisica.


  • Flyer piace questo

#53 Furor

Furor

    Guest Mode

  • Utenti
  • 14632 messaggi

Inviato 06 gennaio 2018 - 12:16

Ecco, vedi invece cosa non è divertente quanto boh, triste? Quando gli uomini stan la a dire: le donne pensano questo, le donne cercano questo, le donne vogliono questo. Questo è pretenzioso, cioè Va bene per quanto sia esperienza personale e allora va considerato necessariamente il tipo d'uomo che ha avuto il tipo d'impressione da un tipo di donna, altrimenti sta tutto in una sorta di pregiudizio motivato a piacere. Come suppongo un gruppo di uomini troverebbe ridicolo e forse irritante se mi mettessi a dire: eh ma gli uomini pensano solo alle tette grosse! eh ma gli uomini vogliono solo la donna seccsi! eh ma gli uomini vogliono solo quella che sa fare il filetto strogonoff! Cioè basta quanto lo dite voi stessi di voi stessi, alla fin fine. In questo senso sembra che effettivamente si possano essere ribaltati i ruoli comportamentali, per cui il pettegolezzo e il qualunquismo erba/fascio stia diventando più una scusante ad uso maschile che femminile, e una praticità e concretezza che invece in tempi andati era invidiabile nel maschio sia ora più preponderante nella femmina. Che poi ancora una volta è tutto troppo relativo o anche soggetto a continuo cambiamento al passo con una società che è esponenzialmente in mutamento.
  • Nehelamite piace questo

#54 flyzmarco

flyzmarco

    Utente Senior

  • Utenti
  • 1995 messaggi

Inviato 06 gennaio 2018 - 12:55

Ecco, vedi invece cosa non è divertente quanto boh, triste? Quando gli uomini stan la a dire: le donne pensano questo, le donne cercano questo, le donne vogliono questo. Questo è pretenzioso, cioè Va bene per quanto sia esperienza personale e allora va considerato necessariamente il tipo d'uomo che ha avuto il tipo d'impressione da un tipo di donna, altrimenti sta tutto in una sorta di pregiudizio motivato a piacere. Come suppongo un gruppo di uomini troverebbe ridicolo e forse irritante se mi mettessi a dire: eh ma gli uomini pensano solo alle tette grosse! eh ma gli uomini vogliono solo la donna seccsi! eh ma gli uomini vogliono solo quella che sa fare il filetto strogonoff! Cioè basta quanto lo dite voi stessi di voi stessi, alla fin fine. In questo senso sembra che effettivamente si possano essere ribaltati i ruoli comportamentali, per cui il pettegolezzo e il qualunquismo erba/fascio stia diventando più una scusante ad uso maschile che femminile, e una praticità e concretezza che invece in tempi andati era invidiabile nel maschio sia ora più preponderante nella femmina. Che poi ancora una volta è tutto troppo relativo o anche soggetto a continuo cambiamento al passo con una società che è esponenzialmente in mutamento.

 

Ovvio che ognuno faccia storia a sè ma si cerca di capire il trend, cosa fa o tende a fare la maggioranza


  • Flyer piace questo

#55 Iasonis

Iasonis

    Utente Full

  • Utenti
  • 2434 messaggi

Inviato 06 gennaio 2018 - 01:02

Ecco, vedi invece cosa non è divertente quanto boh, triste? Quando gli uomini stan la a dire: le donne pensano questo, le donne cercano questo, le donne vogliono questo. Questo è pretenzioso, cioè Va bene per quanto sia esperienza personale e allora va considerato necessariamente il tipo d'uomo che ha avuto il tipo d'impressione da un tipo di donna, altrimenti sta tutto in una sorta di pregiudizio motivato a piacere. Come suppongo un gruppo di uomini troverebbe ridicolo e forse irritante se mi mettessi a dire: eh ma gli uomini pensano solo alle tette grosse! eh ma gli uomini vogliono solo la donna seccsi! eh ma gli uomini vogliono solo quella che sa fare il filetto strogonoff! Cioè basta quanto lo dite voi stessi di voi stessi, alla fin fine. In questo senso sembra che effettivamente si possano essere ribaltati i ruoli comportamentali, per cui il pettegolezzo e il qualunquismo erba/fascio stia diventando più una scusante ad uso maschile che femminile, e una praticità e concretezza che invece in tempi andati era invidiabile nel maschio sia ora più preponderante nella femmina. Che poi ancora una volta è tutto troppo relativo o anche soggetto a continuo cambiamento al passo con una società che è esponenzialmente in mutamento.

Parlando del mio vissuto, perchè è quello il mio principale Maestro, ti posso dire che ho un amico che a suo dire è un poeta, ebbene costui davanti alle donne recita la parte dell'uomo dal Pensiero profondo e baggianate simili, quando è da solo con me se ne esce con esternazioni del tipo: ah, quanto vorrei provarla una quarantenne!! Oppure riferendosi alla compagna, che per quanto "bella" evidentemente non gli basta, mi dice cose del tipo: ah tu ci puoi uscire assieme, io intanto me la scopo! Ah si, è proprio un poeta, non c'e che dire! Io da ruzzulano quale sono io una donna innanzitutto la vedo come sorella, madre, insomma una persona, non di certo un oggetto del desiderio, ma che ci dobbiamo fare, se ad andare avanti sono gli affaristi non ci lamentiamo più di come vanno le cose...
  • Furor piace questo

#56 Furor

Furor

    Guest Mode

  • Utenti
  • 14632 messaggi

Inviato 06 gennaio 2018 - 01:20

Ovvio che ognuno faccia storia a sè ma si cerca di capire il trend, cosa fa o tende a fare la maggioranza

Ah. Okkei. Forse è per quello che non capivo, non mi sono mai interessati i trend.

#57 flyzmarco

flyzmarco

    Utente Senior

  • Utenti
  • 1995 messaggi

Inviato 06 gennaio 2018 - 01:47

Ah. Okkei. Forse è per quello che non capivo, non mi sono mai interessati i trend.

 

Cioè potrei parlare di Gesu per rimorchiare ma probabilmente su 10 donne, 8 ne saranno schifate e 2 no ma non è che per quelle due posso dire che alle donne piace parlare di Gesu e d'altra parte non posso nemmeno dire che a nessuna donna piace parlare di Gesu ma quello che spesso succede mi sembra abbastanza chiaro e mi sembra altrettanto chiaro che Gesu = rimorchio non è una equazione valida XD Cosi come non è vero che alla maggior parte delle donne piacciono i clochard... Insomma capire cosa pensa o puo pensare la maggioranza.



#58 Uedra

Uedra

    Stella del Mattino

  • Utenti
  • 15565 messaggi

Inviato 06 gennaio 2018 - 01:58

Cioè potrei parlare di Gesu per rimorchiare

 

secondo me trombi da paura se usi Gesù per rimorchiare.

non sai a quante donne fa sangue l'uomo religioso da corrompere attraverso la loro sensualità deviata.

 

io fossi in te ci proverei. sai quanto scopi?

 

PS: stavo scherzando ma permettimi di darti un consiglio citando le scritture: 

Non affannatevi dunque dicendo: Che cosa mangeremo? Che cosa berremo? Che cosa indosseremo? Di tutte queste cose si preoccupano i pagani; il Padre vostro celeste infatti sa che ne avete bisogno. Cercate prima il regno di Dio e la sua giustizia, e tutte queste cose vi saranno date in aggiunta. Non affannatevi dunque per il domani, perché il domani avrà già le sue inquietudini. A ciascun giorno basta la sua pena

 

perchè ti affanni a pronosticare quante donne reagiranno in chissà quale modo, o a pronosticare che ormai trovare una donna di sani principi sia difficile.

 

non affannarti perchè come gli uccelli del cielo che non arano e non mietono Dio li nutre lo stesso.

troverai la donna che fa per te


Samsara 1 - Nirvana 0

 


#59 Furor

Furor

    Guest Mode

  • Utenti
  • 14632 messaggi

Inviato 06 gennaio 2018 - 02:07

Cioè potrei parlare di Gesu per rimorchiare ma probabilmente su 10 donne, 8 ne saranno schifate e 2 no ma non è che per quelle due posso dire che alle donne piace parlare di Gesu e d'altra parte non posso nemmeno dire che a nessuna donna piace parlare di Gesu ma quello che spesso succede mi sembra abbastanza chiaro e mi sembra altrettanto chiaro che Gesu = rimorchio non è una equazione valida XD Cosi come non è vero che alla maggior parte delle donne piacciono i clochard... Insomma capire cosa pensa o puo pensare la maggioranza.


Guarda. Ti dò una dritta. Anche se parli di quel che ritieni opportuno parlare non rimorchi mica quanto potresti pensare, che si tratti di Gesù o del Milan. Parla di te, piuttosto. :D
Per il resto, ti ha detto cose ottime Uedra. Anche citando Jisus tra l'altro. Se l'avesse detto dal vivo scommetto anche avrebbe rimorchiato :rotfl:
  • Uedra piace questo

#60 Nehelamite

Nehelamite

    Fiat Iustitia et pereat Mundus

  • Utenti
  • 18281 messaggi

Inviato 06 gennaio 2018 - 02:18

No no, il topic ci 'sta - abbiamo chiarito diverse cose, nel frattempo.

E sì, non danno fastidio alle donne le affermazioni misogine di certuni, ma che diano o meno fastidio a qualcuno vale comunque la pena di metterle all'indice.

 

Parlando del mio vissuto

 

 

Ah, ecco. Quindi in base al tuo vissuto pretendi di stilare regole di valenza generale, che poi è un po' quello che fanno tutti, per carità, ma quando lo si applica a intere categorie di persone senza soluzione di continuità diventa fastidioso, quando non proprio odioso.

Vedi, non c'era nemmeno bisogno che intervenissi io e le cose "non divertenti", come dice Furor, son venute a galla da sole: l'intento era decisamente quello.

 

Interpretare i trend? Parlare per la maggioranza? Ma anche no :D

Sono categorizzazioni le vostre che lasciano il tempo che trovano, perché non puoi, fra l'altro, mai definire concretamente "lo stronzo" o "il falso" tranne che, appunto, tramite esemplificazioni specifiche che di certo non rappresentano la condizione generale delle cose e sono affette da bias e connotazioni morali soggettive che chi si prende la briga di descrivere una "tendenza", non può abbassarsi a presentare.

Per te ad esempio lo stronzo è quello che fa il poeta davanti e poi alle spalle è più volgare di uno scaricatore di porto, per me lo stronzo è quello che fa il figo e il forte ma poi a conti fatti, se la dà a gambe al primo cenno di difficoltà, o chi non trova altro modo di esprimersi se non la violenza, per Flyz magari lo stronzo è ancora un'altra persona ed ha ancora altre caratteristiche.

 

Lo stesso vale quando si dice "le donne son tutte troie" o cose del genere (nessuno l'ha detto qui, ma è per fare un esempio) - in primis, che vuol dire "troia"? Che si prostituisce per soldi? In tal caso la definizione si applica a ben poche donne; o piuttosto si vuole sottolineare che è "una serratura aperta da più chiavi" :D ? Beh, in quel caso dov'è il problema? Se "troia" fosse la parola per indicare una donna libera ed emancipata (sigh, non fate leggere 'ste due parole a Flyer sennò parte di brocca) allora nemmeno sarebbe vero che tutte le donne son così, purtroppo.
Il problema è che la parola assume una connotazione negativa in quanto il "libertinismo" sessuale femminile è storicamente e culturalmente condannato a livello sociale, mentre il corrispettivo per l'uomo, la "chiave che apre molte serrature", è condannato molto meno duramente o addirittura incoraggiato.

Quindi "dongiovanni" o "playboy" e "troia", nonostante abbiano lo stesso significato traslato, assumono giudizi morali diametralmente opposti.

 

In "conclusione", fate sempre attenzione a come usate le parole e a come cercate di "parlare per tutti."

Non basta essere stati traditi dalla compagna o avere un amico che "gli è successo così" per stilare statistiche su mezzo mondo :D

 

Cioè potrei parlare di Gesu per rimorchiare ma probabilmente su 10 donne, 8 ne saranno schifate e 2 no ma non è che per quelle due posso dire che alle donne piace parlare di Gesu e d'altra parte non posso nemmeno dire che a nessuna donna piace parlare di Gesu ma quello che spesso succede mi sembra abbastanza chiaro e mi sembra altrettanto chiaro che Gesu = rimorchio non è una equazione valida XD Cosi come non è vero che alla maggior parte delle donne piacciono i clochard... Insomma capire cosa pensa o puo pensare la maggioranza.

 

 

Insomma, Gesù = rimorchio non era valido manco nel medioevo, per dire. Potevi al massimo attirare l'attenzione dell'Inquisitore se ti mettevi a discutere di teologia.

L'amore e il corteggiamento han sempre avuto le proprie regole e i propri metodi, dall'amor cortese dei cavalieri, che pure potresti vedere come dei "bulletti fighi stronzi" secondo la definizione moderna, ad oggi. 

 

L'ha detto kalergi, lo stanno attuando e io li sto smascherando (ma basta guardarsi intorno per capirlo). Che poi qualcuno potrebbe affermare che la mescolanza etnica non causi quello che pensano i massoni e comunque pare che non sempre gli vada bene. Per esempio, in Italia hanno abolito le tutele per i lavoratori e non ci sono state manifestazioni se non blande. In Francia Hollande ci provò (e la Francia ha un melting pot etnico maggiore dell'Italia) e le proteste sono andate avanti ad oltranza fin quando la legge è stata ritirata; pare pure Macron lo voglia fare, chissà se avrà piu fortuna.

 

 

La mescolanza "etnica", in primis, non esiste perché anche la definizione di "etnia" è un problema culturale, non biologico: non c'è nessun'etichetta incisa a fuoco nel DNA, questo lo pensavano i nazisti e l'800 dell'antropologia e della pseudo-scienza razzista ed eugenetica, direi che da quelle posizioni ""scientifiche"" si è debitamente presi le distanze, oggi. Certo, ci sono tratti somatici che il DNA trasmette, innegabile, ma oltre questo, se prendi un bambino cinese e lo cresci in occidente non verrà su comunista, non per forza, come è ovvio che se prendi un bambino congolese e lo cresci in una famiglia europea, da grande non impugnerà necessariamente un machete o si metterà a violentare donne a Capodanno: quelle son tutte deviazioni e tare che originano dal condizionamento *culturale*, ch'è quello che va scardinato.

Il comunismo e il machete non li hai nel sangue, te li trasmettono i tuoi genitori, il contesto in cui vivi, l'istruzione che ricevi, la cultura che ti forma nel contatto con amici, parenti e conoscenti. E' del resto vero che il razzismo etnico non è meno brutto, quindi sarebbe utile specificare anche che non tutti i congolesi adulti portano il machete e stuprano le donne, e che non tutti i cinesi adulti sono comunisti (che va beh... la Cina "comunista", va beh ci siam capiti) - certamente l'uno è nero e l'altro giallo, l'uno ce l'ha lungo e l'altro piccolo, de facto :D ma questi fenomeni di "superficie", non condizionano né le dimensioni né il funzionamento del cervello, che pesa e funziona uguale per tutti tranne che per i razzisti, il cui cervello è tanto piccolo da costituire un fenomeno di rilevanza scientifica :asdsi:

 

Il fatto è che molta gente si crede moderata, democratica, di mente aperta, ma in realtà lo è solo a parole e finchè si dicono cose che non danno troppo fastidio e non vanno troppo al di fuori del pensiero comune, perchè nel momento in cui ci si azzarda ad uscire dal recinto creato per la massa, a sostenere cose per loro assurde, ecco che quella stessa gente che si dichiara moderata, democratica e di mente aperta è pronta ad usare qualsiasi mezzo per impedire ad altre persone di dire ciò che pensano, e invocano censura, divieti, sanzioni, carcere e perfino punizioni corporali e perdita di diritti. Ed è a causa di questo atteggiamento, di questa fanatica convinzione di dover tutelare ad ogni costo un presunto bene superiore o verità, che poi nascono il nazismo e il comunismo, che chi sta al potere riesce a convincere normalissimi cittadini ad internare gli ebrei, a confinare nei gulag gli oppositori politici, a sganciare le bombe atomiche sui civili, a torturare innocenti a Guantanamo, a sterminare con le bombe altri popoli etc. I normalissimi cittadini diventano i peggiori carnefici senza nemmeno rendersene conto, credendo anzi di svolgere un bene per la collettività. Io penso che ognuno abbia diritto di dire ciò che pensa, come ognuno ha diritto di dire che per lui quel pensiero è una stronzata e spiegarne i motivi. Perchè a parole, qui in Occidente, si è tutti amanti della democrazia e del rispetto dei diritti e della libertà, tutti amano spacciarsi per liberali e moderati, ma in realtà i più sono fascisti nell'anima, sono fascisti anti-fascisti, cioè molto peggio e molto più pericolosi dei fascisti del ventennio.

 

 

Blabla? Blablabla. E così mi becco anche del fascista. Blablabla.

Stai prendendo la fallacia logica della "china in discesa" di petto proprio, vedo. Ma il fatto che abbia ignorato il tuo ultimo post nell'altro topic non ti dice nulla su quanta voglia abbia di discutere con te? Non ti ritengo un interlocutore che valga la pena di confrontare, il fatto è questo - e poi, col topic non c'entri nulla.

Certo, a meno ché tu non voglia fare qualche affermazione razzista o misogina: ma prima devi sparare una castroneria; una castroneria IT, intendo. 

 

Perché vedi, spesso si sente dire quando qualcuno attacca un razzista o un misogino, che si sta abbassando allo stesso livello, che sta facendo razzismo verso i razzisti :asdsi: 
Prima che qualcuno abbia la brillante idea di concretizzare in parole questo pensiero che già scorgo nell'aere prender forma, occorre una specificazione.

Bisogna ricordare, infatti, che sia la parola "razzista" che la parola "misogino" hanno delle definizioni, non sono meri "insulti" dati a caso, ma sono etichette, diciamo così, che si applicano a diverse categorie di persone e modi di pensare, che sono appunto i modi di pensare razzisti o misogini o omofobi ecc ecc.

Esistono poi diversi livelli, per cui ad esempio non è razzista dire che "i neri ce l'hanno lungo", perché in fondo, l'uomo individua specificità e contesti etnico-culturali e lo fa anche in buona fede, il problema però sorge quando un'affermazione su una "razza" diventa categorizzante e stigmatizzante, tale che essa venga poi ritenuta inferiore o "barbara": è un terreno sottile perché si rischia di includere nel novero degli atteggiamenti razzisti anche quelli che sono mere discussioni su certi atteggiamenti che sono *oggettivamente* diversi da quelli che terremmo noi, come diceva anche Flyz eh.

E' per esempio stupido, ma non razzista, criticare la tradizione delle donne musulmane (quando non costrette) di indossare il velo, come è stupido, ma non misogino, richiamare ad un certo ordinamento della sessualità ecc ecc, purché lo si intenda per entrambi, maschio e femmina; nel primo caso è una legittima differenza e relativa critica culturale, nel secondo, una legittima differenza di concezione morale ed ognuno è legittimato ad esprimere la propria moralità, mica ho detto questo.

 

E però mi sembra molto diverso "esprimere la propria opinione sul rapporto fra i sessi" e chiamare le donne "piovre uterine"... per dirne una.

Il motivo per cui esiste questo topic si gioca proprio su questa evidente sperequazione e mi sorprende non sia stato colto... :bb:


2fd643c1284a92c1050926b02fc5071098712edd

 





0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 visitatori, 0 utenti anonimi