Vai al contenuto

CoseNascoste Forum uses cookies. Read the Privacy Policy for more info. To remove this message, please click the button to the right:    I accept the use of cookies



Foto

Che stregoneria è mai questa? Per esperti di tarocchi

cartomanzia tarocchi

  • Per cortesia connettiti per rispondere
8 risposte a questa discussione

#1 gattanera89

gattanera89

    Nuovo Utente

  • Utenti
  • 5 messaggi

Inviato 22 ottobre 2017 - 07:30

Buongiorno a tutti,

sono nuova di questo forum, anche se ho letto spesso varie discussioni cercate su google. 
 
Vorrei tanto un parere su una questione che mi incuriosisce davvero tanto. 
Premettendo che nutro un gran rispetto verso i tarocchi, fino a qualche anno fa un'amica di famiglia me li leggeva e si è sempre avverato tutto quello da lei predettomi, anche alcune cose che mai avrei potuto ritenere realizzabili. Con quest'amica ho perso i rapporti, in quanto ha litigato con mia madre, di conseguenza per parecchi anni non mi sono fatta leggere le carte, anche perché non avevo nessuna questione che mi stesse particolarmente a cuore.
 
Ad aprile ho avuto una bruttissima rottura con il mio ex, mi ha causato molta sofferenza, ma anche in questo caso, non ho pensato di interpellare le carte, anche perché non sapevo neppure a chi rivolgermi. 
Verso fine luglio sono stata in un locale con un mio amico, c'erano dei ragazzi che leggevano i tarocchi  per pochi soldi, incuriositi, ce li siamo fatte leggere. 
Mi siedo, chiedo al ragazzo di vedermi come va l'amore, inizia a girare le carte ed ovviamente vede tutta la situazione con il mio ex (anche se io in realtà speravo mi parlasse di qualche buona nuova in arrivo :D), non è molto preciso, in alcune cose devo aiutarlo, ma diciamo che in linea generale ci stava prendendo eccome. Ad un certo punto mi dice "Vedo che questa situazione per te è irrisolta, come se ci fosse qualcosa che dovete ancora chiarire.. vedo questo incontro e una ripresa di percorso, vi rimetterete insieme". 
Io gli dico che è impossibile per come sono andate le cose, non è una cosa che riuscivo ad immaginare (e ripeto che non gli avevo chiesto se ci fossimo rimessi insieme, è stato quello che in medicina chiamiamo "reperto occasionale") e lui mi dice che gli appariva piuttosto chiaro, quindi di aspettare qualche mese e di fargli sapere. 
A quel punto, con quella bomba sganciata, ho cercato di essere il più razionale possibile e di lavorare sul responso, nel senso mi sono chiesta "se succedesse una cosa del genere, come reagirei? dovrei davvero tornarci?" perché era un'ipotesi che mai avevo considerato date le dinamiche della fine della nostra storia. Ho usato quel responso come un mezzo per interrogarmi, non prendendolo per verità assoluta, nonostante mi avesse turbata profondamente. Mi sembrava l'atteggiamento più giusto. 
 
Passa un mese, accompagno una mia amica da una signora che fa le carte che le avevano raccomandato. Mi viene la curiosità e pongo la domanda sul mio ex, senza ovviamente dire niente sulla dinamica della rottura. Lei mi dice praticamente le stesse cose del ragazzo, mi fa una lettura più approfondita sulla psicologia sua, dinamiche familiari (tutte cose azzeccate  in un modo incredibile) e sulla nostra storia. Ok, ho sentito parlare di cold reading, dei segni e così via (nel senso : è piuttosto facile dire che io magari gli rompevo le scatole perché sono una vergine e lui invece essendo un bilancia è uno spirito libero), ma lei mi ha preso delle dinamiche assurde. Ero a bocca aperta. Resta il fatto che mi dà lo stesso responso del ragazzo, addirittura con la stessa tempistica. Io, che sono una razionale per antonomasia, cerco di farmi scalfire il meno possibile da questa cosa (difficile, ragazzi, molto difficile.. anche perché nonostante realizzi che quella persona non vada bene per te, quando si tratta di sentimenti la situazione è più spinosa).  Mi dice "c'è una chiamata, un incontro, questo chiarimento, c'è la possibilità che vi rimettete insieme, ma ti dico che secondo me non durerà perché non è la persona per te".
Mi dice anche che lui è estremamente combattuto perché da un lato sente la mia mancanza e si sente in colpa per come si è comportato (e non stento a crederlo, dato che come si è comportato -.-)  e dall'altro invece pensa che io sia un ostacolo alla realizzazione dei suoi obiettivi (non mi dilungo molto su questo punto, so che molti di voi diranno "eh?" ma posso dire che c'entra molto questa cosa nella dinamica della rottura). 
Addirittura mi dice che un amico in comune mi riferirà che lui sta ancora male per questa rottura con me, cosa che dopo pochissimi giorni accade, episodio che ritenevo piuttosto improbabile perché a. lui non è una persona che parla molto di sé b. dopo la nostra rottura si è sempre mostrato super sorridente e positivo e sembrava che non gliene fregasse niente. 
Io le dico che difficilmente io e lui ci vedremo e lei mi dice di farle sapere se ci aveva preso. 
 
Passa del tempo, molte cose da lei predette (anche che non riguardano il mio ex) si avverano, le scrivo per dirglielo, visto che me lo aveva chiesto. Decido di tornare da lei perché dovevo chiedere di una questione che mi sta ancora più a cuore (ho il concorso di specializzazione) e non essendosi ancora verificata la cosa del mio ex, lei mi rigira le carte e mi dice che vede sempre la stessa cosa, cioè che c'è questo incontro per chiarire ma la possibilità che ritorniamo insieme si riduce (ok, non me l'ha detta proprio così, però si capiva che la certezza del tornare insieme si stava riducendo da come parlava - e questo lo attribuisco tantissimo al tipo di percorso che stavo facendo per distaccarmi da questa persona)
 
Arriviamo al punto in cui ho un crollo piuttosto importante. Perché anche se ero e sono ancora decisa nel punto che non sia la persona per me, il rancore che provo nei confronti di questo ragazzo è piuttosto importante, per avermi trattato abbastanza male. Quell'incontro per me sarebbe stato importante per dirgli tutte le cose che avrei voluto dire quando ci siamo lasciati, cosa che non è potuta avvenire perché mi ha negato qualunque possibilità di parlare (non che non ci abbia provato più volte). Bazzicando su internet trovo la pagina di una cartomante che risponde gratuitamente alla prima domanda. Mi dico "perché non provare?" e le chiedo della situazione tra me e il mio ex. Ci credereste? Lo stesso responso, le stesse dinamiche che mi hanno detto la signora (gli manchi, è molto combattuto perché da un lato gli manchi, ma dall'altro vede le vostre divergenze come cose insormontabili, che avete obiettivi diversi nel futuro a breve - tutto molto vero-)  in aggiunta che secondo lei non troveremo un punto d'incontro per ricominciare. 
Peccato che questa fantomatica cosa non si verifica. 
Ok, io prendo le carte con le pinze, però comincio a chiedermi : "che stregoneria è mai questa?"  
A prescindere dal responso di per sé, come fanno diverse persone a dirmi la stessa cosa? In un certo senso posso controllarle mentalmente? influenzarle? E soprattutto il semplice fatto di non tornare insieme come ha fatto a cambiare così da un responso all'altro? Ho proprio visto questa evoluzione : incontro per chiarire (costante), possibilità di rimettersi insieme (sempre meno - ma forse dipende dal fatto che io stavo cambiando) 
 
Ieri, mando un sms alla signora che me le aveva fatte tempo prima per aggiornarla che non aveva preso sull'evento del mio ex (mi aveva chiesto lei di farle sapere). Contemporaneamente stavo parlando via WhatsApp con un amico di una mia amica, grande studioso di tarocchi, per raccontargli quanto successomi negli ultimi mesi. Per curiosità, prova anche lui a girare le carte e qui viene il bello : un responso completamente diverso. O meglio : mi dice che lui non se ne frega più niente (che era un po' quello che ho sempre pensato, onestamente), che la storia è chiusa e non c'è possibilità nemmeno di chiarimento, quindi diciamo che l'esito finale della non ripresa è comune a tutti. Mentre questo ragazzo le sta facendo, mi chiama la signora in modo del tutto inaspettato dicendomi "E' proprio strano, guarda te le sto ricontrollando adesso".
INSOMMA, ho avuto due persone che contemporaneamente mi hanno fatto i tarocchi. Due responsi completamente differenti perché a lei usciva sempre la stessa cosa, di un chiarimento blabla. 
 
A seguito della giornata di ieri ho ovviamente deciso di smettere di abusarne perché altrimenti diventa una malattia, e se il mio ex torna e potremo chiarire (finalmente) tanto meglio. 
 
Però, la mia curiosità rimane : che cavolo è successo? 

  • purple piace questo



#2 KomaKino

KomaKino

    Nuovo Utente

  • Utenti
  • 5 messaggi

Inviato 24 ottobre 2017 - 05:13

 

Buongiorno a tutti,

sono nuova di questo forum, anche se ho letto spesso varie discussioni cercate su google. 
 
Vorrei tanto un parere su una questione che mi incuriosisce davvero tanto. 
Premettendo che nutro un gran rispetto verso i tarocchi, fino a qualche anno fa un'amica di famiglia me li leggeva e si è sempre avverato tutto quello da lei predettomi, anche alcune cose che mai avrei potuto ritenere realizzabili. Con quest'amica ho perso i rapporti, in quanto ha litigato con mia madre, di conseguenza per parecchi anni non mi sono fatta leggere le carte, anche perché non avevo nessuna questione che mi stesse particolarmente a cuore.
 
Ad aprile ho avuto una bruttissima rottura con il mio ex, mi ha causato molta sofferenza, ma anche in questo caso, non ho pensato di interpellare le carte, anche perché non sapevo neppure a chi rivolgermi. 
Verso fine luglio sono stata in un locale con un mio amico, c'erano dei ragazzi che leggevano i tarocchi  per pochi soldi, incuriositi, ce li siamo fatte leggere. 
Mi siedo, chiedo al ragazzo di vedermi come va l'amore, inizia a girare le carte ed ovviamente vede tutta la situazione con il mio ex (anche se io in realtà speravo mi parlasse di qualche buona nuova in arrivo :D), non è molto preciso, in alcune cose devo aiutarlo, ma diciamo che in linea generale ci stava prendendo eccome. Ad un certo punto mi dice "Vedo che questa situazione per te è irrisolta, come se ci fosse qualcosa che dovete ancora chiarire.. vedo questo incontro e una ripresa di percorso, vi rimetterete insieme". 
Io gli dico che è impossibile per come sono andate le cose, non è una cosa che riuscivo ad immaginare (e ripeto che non gli avevo chiesto se ci fossimo rimessi insieme, è stato quello che in medicina chiamiamo "reperto occasionale") e lui mi dice che gli appariva piuttosto chiaro, quindi di aspettare qualche mese e di fargli sapere. 
A quel punto, con quella bomba sganciata, ho cercato di essere il più razionale possibile e di lavorare sul responso, nel senso mi sono chiesta "se succedesse una cosa del genere, come reagirei? dovrei davvero tornarci?" perché era un'ipotesi che mai avevo considerato date le dinamiche della fine della nostra storia. Ho usato quel responso come un mezzo per interrogarmi, non prendendolo per verità assoluta, nonostante mi avesse turbata profondamente. Mi sembrava l'atteggiamento più giusto. 
 
Passa un mese, accompagno una mia amica da una signora che fa le carte che le avevano raccomandato. Mi viene la curiosità e pongo la domanda sul mio ex, senza ovviamente dire niente sulla dinamica della rottura. Lei mi dice praticamente le stesse cose del ragazzo, mi fa una lettura più approfondita sulla psicologia sua, dinamiche familiari (tutte cose azzeccate  in un modo incredibile) e sulla nostra storia. Ok, ho sentito parlare di cold reading, dei segni e così via (nel senso : è piuttosto facile dire che io magari gli rompevo le scatole perché sono una vergine e lui invece essendo un bilancia è uno spirito libero), ma lei mi ha preso delle dinamiche assurde. Ero a bocca aperta. Resta il fatto che mi dà lo stesso responso del ragazzo, addirittura con la stessa tempistica. Io, che sono una razionale per antonomasia, cerco di farmi scalfire il meno possibile da questa cosa (difficile, ragazzi, molto difficile.. anche perché nonostante realizzi che quella persona non vada bene per te, quando si tratta di sentimenti la situazione è più spinosa).  Mi dice "c'è una chiamata, un incontro, questo chiarimento, c'è la possibilità che vi rimettete insieme, ma ti dico che secondo me non durerà perché non è la persona per te".
Mi dice anche che lui è estremamente combattuto perché da un lato sente la mia mancanza e si sente in colpa per come si è comportato (e non stento a crederlo, dato che come si è comportato -.-)  e dall'altro invece pensa che io sia un ostacolo alla realizzazione dei suoi obiettivi (non mi dilungo molto su questo punto, so che molti di voi diranno "eh?" ma posso dire che c'entra molto questa cosa nella dinamica della rottura). 
Addirittura mi dice che un amico in comune mi riferirà che lui sta ancora male per questa rottura con me, cosa che dopo pochissimi giorni accade, episodio che ritenevo piuttosto improbabile perché a. lui non è una persona che parla molto di sé b. dopo la nostra rottura si è sempre mostrato super sorridente e positivo e sembrava che non gliene fregasse niente. 
Io le dico che difficilmente io e lui ci vedremo e lei mi dice di farle sapere se ci aveva preso. 
 
Passa del tempo, molte cose da lei predette (anche che non riguardano il mio ex) si avverano, le scrivo per dirglielo, visto che me lo aveva chiesto. Decido di tornare da lei perché dovevo chiedere di una questione che mi sta ancora più a cuore (ho il concorso di specializzazione) e non essendosi ancora verificata la cosa del mio ex, lei mi rigira le carte e mi dice che vede sempre la stessa cosa, cioè che c'è questo incontro per chiarire ma la possibilità che ritorniamo insieme si riduce (ok, non me l'ha detta proprio così, però si capiva che la certezza del tornare insieme si stava riducendo da come parlava - e questo lo attribuisco tantissimo al tipo di percorso che stavo facendo per distaccarmi da questa persona)
 
Arriviamo al punto in cui ho un crollo piuttosto importante. Perché anche se ero e sono ancora decisa nel punto che non sia la persona per me, il rancore che provo nei confronti di questo ragazzo è piuttosto importante, per avermi trattato abbastanza male. Quell'incontro per me sarebbe stato importante per dirgli tutte le cose che avrei voluto dire quando ci siamo lasciati, cosa che non è potuta avvenire perché mi ha negato qualunque possibilità di parlare (non che non ci abbia provato più volte). Bazzicando su internet trovo la pagina di una cartomante che risponde gratuitamente alla prima domanda. Mi dico "perché non provare?" e le chiedo della situazione tra me e il mio ex. Ci credereste? Lo stesso responso, le stesse dinamiche che mi hanno detto la signora (gli manchi, è molto combattuto perché da un lato gli manchi, ma dall'altro vede le vostre divergenze come cose insormontabili, che avete obiettivi diversi nel futuro a breve - tutto molto vero-)  in aggiunta che secondo lei non troveremo un punto d'incontro per ricominciare. 
Peccato che questa fantomatica cosa non si verifica. 
Ok, io prendo le carte con le pinze, però comincio a chiedermi : "che stregoneria è mai questa?"  
A prescindere dal responso di per sé, come fanno diverse persone a dirmi la stessa cosa? In un certo senso posso controllarle mentalmente? influenzarle? E soprattutto il semplice fatto di non tornare insieme come ha fatto a cambiare così da un responso all'altro? Ho proprio visto questa evoluzione : incontro per chiarire (costante), possibilità di rimettersi insieme (sempre meno - ma forse dipende dal fatto che io stavo cambiando) 
 
Ieri, mando un sms alla signora che me le aveva fatte tempo prima per aggiornarla che non aveva preso sull'evento del mio ex (mi aveva chiesto lei di farle sapere). Contemporaneamente stavo parlando via WhatsApp con un amico di una mia amica, grande studioso di tarocchi, per raccontargli quanto successomi negli ultimi mesi. Per curiosità, prova anche lui a girare le carte e qui viene il bello : un responso completamente diverso. O meglio : mi dice che lui non se ne frega più niente (che era un po' quello che ho sempre pensato, onestamente), che la storia è chiusa e non c'è possibilità nemmeno di chiarimento, quindi diciamo che l'esito finale della non ripresa è comune a tutti. Mentre questo ragazzo le sta facendo, mi chiama la signora in modo del tutto inaspettato dicendomi "E' proprio strano, guarda te le sto ricontrollando adesso".
INSOMMA, ho avuto due persone che contemporaneamente mi hanno fatto i tarocchi. Due responsi completamente differenti perché a lei usciva sempre la stessa cosa, di un chiarimento blabla. 
 
A seguito della giornata di ieri ho ovviamente deciso di smettere di abusarne perché altrimenti diventa una malattia, e se il mio ex torna e potremo chiarire (finalmente) tanto meglio. 
 
Però, la mia curiosità rimane : che cavolo è successo? 

 

Ciao,

In effetti è una vicenda singolare. Leggo rune e tarocchi da diversi anni e quello che posso dirti è che fondamentalmente la spiegazione che cerchi dipende molto dal tipo di persona che sei: se tendenzialmente ragioni in maniera razionale potresti semplicemente spiegarti la cosa come una successione di coincidenze; diversamente si tratta di cogliere i segni. Le carte non offrono mai una risposta definitiva semplicemente perchè non esistono certezze ma eventualità, da un punto di vista spirituale possono essere considerate dei "mezzi"  che offrono risposte in base alla sensibilità e alle esperienze di una persona. La situazione si è evoluta, tu sei giunta ad un nuovo livello di consapevolezza, dunque è cambiata anche la risposta. Qui di seguito ho trovato un link che forse può rispondere a qualche tuo dubbio. Il consiglio che ti do è di non basarti eccessivamente sui tarocchi per determinare situazioni o eventi presenti, passati o futuri, tieni sempre a mente che sei tu stessa l'artefice della tua vita.

https://www.supernat...tarmi-in-amore/



#3 Elenuccia1981

Elenuccia1981

    Nuovo Utente

  • Utenti
  • 29 messaggi

Inviato 26 ottobre 2017 - 10:03

 

Buongiorno a tutti,

sono nuova di questo forum, anche se ho letto spesso varie discussioni cercate su google. 
 
Vorrei tanto un parere su una questione che mi incuriosisce davvero tanto. 
Premettendo che nutro un gran rispetto verso i tarocchi, fino a qualche anno fa un'amica di famiglia me li leggeva e si è sempre avverato tutto quello da lei predettomi, anche alcune cose che mai avrei potuto ritenere realizzabili. Con quest'amica ho perso i rapporti, in quanto ha litigato con mia madre, di conseguenza per parecchi anni non mi sono fatta leggere le carte, anche perché non avevo nessuna questione che mi stesse particolarmente a cuore.
 
Ad aprile ho avuto una bruttissima rottura con il mio ex, mi ha causato molta sofferenza, ma anche in questo caso, non ho pensato di interpellare le carte, anche perché non sapevo neppure a chi rivolgermi. 
Verso fine luglio sono stata in un locale con un mio amico, c'erano dei ragazzi che leggevano i tarocchi  per pochi soldi, incuriositi, ce li siamo fatte leggere. 
Mi siedo, chiedo al ragazzo di vedermi come va l'amore, inizia a girare le carte ed ovviamente vede tutta la situazione con il mio ex (anche se io in realtà speravo mi parlasse di qualche buona nuova in arrivo :D), non è molto preciso, in alcune cose devo aiutarlo, ma diciamo che in linea generale ci stava prendendo eccome. Ad un certo punto mi dice "Vedo che questa situazione per te è irrisolta, come se ci fosse qualcosa che dovete ancora chiarire.. vedo questo incontro e una ripresa di percorso, vi rimetterete insieme". 
Io gli dico che è impossibile per come sono andate le cose, non è una cosa che riuscivo ad immaginare (e ripeto che non gli avevo chiesto se ci fossimo rimessi insieme, è stato quello che in medicina chiamiamo "reperto occasionale") e lui mi dice che gli appariva piuttosto chiaro, quindi di aspettare qualche mese e di fargli sapere. 
A quel punto, con quella bomba sganciata, ho cercato di essere il più razionale possibile e di lavorare sul responso, nel senso mi sono chiesta "se succedesse una cosa del genere, come reagirei? dovrei davvero tornarci?" perché era un'ipotesi che mai avevo considerato date le dinamiche della fine della nostra storia. Ho usato quel responso come un mezzo per interrogarmi, non prendendolo per verità assoluta, nonostante mi avesse turbata profondamente. Mi sembrava l'atteggiamento più giusto. 
 
Passa un mese, accompagno una mia amica da una signora che fa le carte che le avevano raccomandato. Mi viene la curiosità e pongo la domanda sul mio ex, senza ovviamente dire niente sulla dinamica della rottura. Lei mi dice praticamente le stesse cose del ragazzo, mi fa una lettura più approfondita sulla psicologia sua, dinamiche familiari (tutte cose azzeccate  in un modo incredibile) e sulla nostra storia. Ok, ho sentito parlare di cold reading, dei segni e così via (nel senso : è piuttosto facile dire che io magari gli rompevo le scatole perché sono una vergine e lui invece essendo un bilancia è uno spirito libero), ma lei mi ha preso delle dinamiche assurde. Ero a bocca aperta. Resta il fatto che mi dà lo stesso responso del ragazzo, addirittura con la stessa tempistica. Io, che sono una razionale per antonomasia, cerco di farmi scalfire il meno possibile da questa cosa (difficile, ragazzi, molto difficile.. anche perché nonostante realizzi che quella persona non vada bene per te, quando si tratta di sentimenti la situazione è più spinosa).  Mi dice "c'è una chiamata, un incontro, questo chiarimento, c'è la possibilità che vi rimettete insieme, ma ti dico che secondo me non durerà perché non è la persona per te".
Mi dice anche che lui è estremamente combattuto perché da un lato sente la mia mancanza e si sente in colpa per come si è comportato (e non stento a crederlo, dato che come si è comportato -.-)  e dall'altro invece pensa che io sia un ostacolo alla realizzazione dei suoi obiettivi (non mi dilungo molto su questo punto, so che molti di voi diranno "eh?" ma posso dire che c'entra molto questa cosa nella dinamica della rottura). 
Addirittura mi dice che un amico in comune mi riferirà che lui sta ancora male per questa rottura con me, cosa che dopo pochissimi giorni accade, episodio che ritenevo piuttosto improbabile perché a. lui non è una persona che parla molto di sé b. dopo la nostra rottura si è sempre mostrato super sorridente e positivo e sembrava che non gliene fregasse niente. 
Io le dico che difficilmente io e lui ci vedremo e lei mi dice di farle sapere se ci aveva preso. 
 
Passa del tempo, molte cose da lei predette (anche che non riguardano il mio ex) si avverano, le scrivo per dirglielo, visto che me lo aveva chiesto. Decido di tornare da lei perché dovevo chiedere di una questione che mi sta ancora più a cuore (ho il concorso di specializzazione) e non essendosi ancora verificata la cosa del mio ex, lei mi rigira le carte e mi dice che vede sempre la stessa cosa, cioè che c'è questo incontro per chiarire ma la possibilità che ritorniamo insieme si riduce (ok, non me l'ha detta proprio così, però si capiva che la certezza del tornare insieme si stava riducendo da come parlava - e questo lo attribuisco tantissimo al tipo di percorso che stavo facendo per distaccarmi da questa persona)
 
Arriviamo al punto in cui ho un crollo piuttosto importante. Perché anche se ero e sono ancora decisa nel punto che non sia la persona per me, il rancore che provo nei confronti di questo ragazzo è piuttosto importante, per avermi trattato abbastanza male. Quell'incontro per me sarebbe stato importante per dirgli tutte le cose che avrei voluto dire quando ci siamo lasciati, cosa che non è potuta avvenire perché mi ha negato qualunque possibilità di parlare (non che non ci abbia provato più volte). Bazzicando su internet trovo la pagina di una cartomante che risponde gratuitamente alla prima domanda. Mi dico "perché non provare?" e le chiedo della situazione tra me e il mio ex. Ci credereste? Lo stesso responso, le stesse dinamiche che mi hanno detto la signora (gli manchi, è molto combattuto perché da un lato gli manchi, ma dall'altro vede le vostre divergenze come cose insormontabili, che avete obiettivi diversi nel futuro a breve - tutto molto vero-)  in aggiunta che secondo lei non troveremo un punto d'incontro per ricominciare. 
Peccato che questa fantomatica cosa non si verifica. 
Ok, io prendo le carte con le pinze, però comincio a chiedermi : "che stregoneria è mai questa?"  
A prescindere dal responso di per sé, come fanno diverse persone a dirmi la stessa cosa? In un certo senso posso controllarle mentalmente? influenzarle? E soprattutto il semplice fatto di non tornare insieme come ha fatto a cambiare così da un responso all'altro? Ho proprio visto questa evoluzione : incontro per chiarire (costante), possibilità di rimettersi insieme (sempre meno - ma forse dipende dal fatto che io stavo cambiando) 
 
Ieri, mando un sms alla signora che me le aveva fatte tempo prima per aggiornarla che non aveva preso sull'evento del mio ex (mi aveva chiesto lei di farle sapere). Contemporaneamente stavo parlando via WhatsApp con un amico di una mia amica, grande studioso di tarocchi, per raccontargli quanto successomi negli ultimi mesi. Per curiosità, prova anche lui a girare le carte e qui viene il bello : un responso completamente diverso. O meglio : mi dice che lui non se ne frega più niente (che era un po' quello che ho sempre pensato, onestamente), che la storia è chiusa e non c'è possibilità nemmeno di chiarimento, quindi diciamo che l'esito finale della non ripresa è comune a tutti. Mentre questo ragazzo le sta facendo, mi chiama la signora in modo del tutto inaspettato dicendomi "E' proprio strano, guarda te le sto ricontrollando adesso".
INSOMMA, ho avuto due persone che contemporaneamente mi hanno fatto i tarocchi. Due responsi completamente differenti perché a lei usciva sempre la stessa cosa, di un chiarimento blabla. 
 
A seguito della giornata di ieri ho ovviamente deciso di smettere di abusarne perché altrimenti diventa una malattia, e se il mio ex torna e potremo chiarire (finalmente) tanto meglio. 
 
Però, la mia curiosità rimane : che cavolo è successo? 

 

Ciao... Credo che il libero arbitrio sia già previsto dalla previsione, incluso nella previsione ... Sennò che previsione è, scusa? Mi verrebbe da pensare che uno dei due che ti ha letto le carte non sia stato bravo ad interpretarle: possono uscire le stesse carte, certo, ma se sbaglio ad inyterpretarle, darò sempre l'interpretazione errata. Io ti consiglio di vivere e di prendere le cose come vengono (così poi sarai in grado di capire chi ci ha preso e chi no) e di porti nella situazione sia del chiarimento e sia del non chiarimento.

Un saluto



#4 madmax

madmax

    Utente Full Optional

  • Utenti
  • 8960 messaggi

Inviato 26 ottobre 2017 - 03:12

Alejandro jodorowsky la via dei tarocchi

"Significa una totale libertà. In questa libertà c'è un'enorme energia, perchè non c'è nessun conflitto, nessuna lotta. Nulla!"


#5 gattanera89

gattanera89

    Nuovo Utente

  • Utenti
  • 5 messaggi

Inviato 26 ottobre 2017 - 03:54

Ciao,

In effetti è una vicenda singolare. Leggo rune e tarocchi da diversi anni e quello che posso dirti è che fondamentalmente la spiegazione che cerchi dipende molto dal tipo di persona che sei: se tendenzialmente ragioni in maniera razionale potresti semplicemente spiegarti la cosa come una successione di coincidenze; diversamente si tratta di cogliere i segni. Le carte non offrono mai una risposta definitiva semplicemente perchè non esistono certezze ma eventualità, da un punto di vista spirituale possono essere considerate dei "mezzi"  che offrono risposte in base alla sensibilità e alle esperienze di una persona. La situazione si è evoluta, tu sei giunta ad un nuovo livello di consapevolezza, dunque è cambiata anche la risposta. Qui di seguito ho trovato un link che forse può rispondere a qualche tuo dubbio. Il consiglio che ti do è di non basarti eccessivamente sui tarocchi per determinare situazioni o eventi presenti, passati o futuri, tieni sempre a mente che sei tu stessa l'artefice della tua vita.

https://www.supernat...tarmi-in-amore/

Ciao, grazie mille per la tua risposta! 

Sì, io non mi baso troppo sui tarocchi, sebbene nutra un grande rispetto per essi; nel senso che ascolto il responso, cerco di capire cosa vogliono dirmi, ma non sto lì ad aspettare che la previsione si avveri. Però l'avvenimento è stato proprio particolare, per questo mi chiedevo se ci fosse una spiegazione del contemporaneo responso completamente differente :D



#6 gattanera89

gattanera89

    Nuovo Utente

  • Utenti
  • 5 messaggi

Inviato 26 ottobre 2017 - 03:54

Alejandro jodorowsky la via dei tarocchi

Nel senso che dovrei leggerlo? :)



#7 gattanera89

gattanera89

    Nuovo Utente

  • Utenti
  • 5 messaggi

Inviato 26 ottobre 2017 - 03:56

Ciao... Credo che il libero arbitrio sia già previsto dalla previsione, incluso nella previsione ... Sennò che previsione è, scusa? Mi verrebbe da pensare che uno dei due che ti ha letto le carte non sia stato bravo ad interpretarle: possono uscire le stesse carte, certo, ma se sbaglio ad inyterpretarle, darò sempre l'interpretazione errata. Io ti consiglio di vivere e di prendere le cose come vengono (così poi sarai in grado di capire chi ci ha preso e chi no) e di porti nella situazione sia del chiarimento e sia del non chiarimento.

Un saluto

Ciao Elenuccia, 
grazie per la tua risposta! Anche io ho sempre pensato che il libero arbitrio sia presente già nella previsione, anche se ho letto da più parti che in realtà il responso può cambiare! Tu hai avuto esperienze coi tarocchi?



#8 Elenuccia1981

Elenuccia1981

    Nuovo Utente

  • Utenti
  • 29 messaggi

Inviato 27 ottobre 2017 - 07:58

Ciao Elenuccia, 
grazie per la tua risposta! Anche io ho sempre pensato che il libero arbitrio sia presente già nella previsione, anche se ho letto da più parti che in realtà il responso può cambiare! Tu hai avuto esperienze coi tarocchi?

Cara, se non fosse così, non avrebbe senso la previsione ... Io chiedo: Lui torna? magari il cartomante di turno mi dice sì ... POi dopo un mese dice no perchè magari ha accettato un lavoro in Asia... E quindi ha influito il libero arbitrio (quello di scegliere di andare in asia per lavoro)... Sinceramente mi pare una cazzata ... Ho avuto riscontri dove il libero arbitrio era già incluso nella previsione... Senno' non è una previsione ... Io la penso così... Opinione, ovviamente opinabile. E questo vale per tarocchi, sibillle, napoletane etc etc ... E' tutto già scritto. Poi ci saranno persone che non sono d'accordo ed è giusto così... 



#9 gattanera89

gattanera89

    Nuovo Utente

  • Utenti
  • 5 messaggi

Inviato 27 ottobre 2017 - 01:23

Cara, se non fosse così, non avrebbe senso la previsione ... Io chiedo: Lui torna? magari il cartomante di turno mi dice sì ... POi dopo un mese dice no perchè magari ha accettato un lavoro in Asia... E quindi ha influito il libero arbitrio (quello di scegliere di andare in asia per lavoro)... Sinceramente mi pare una cazzata ... Ho avuto riscontri dove il libero arbitrio era già incluso nella previsione... Senno' non è una previsione ... Io la penso così... Opinione, ovviamente opinabile. E questo vale per tarocchi, sibillle, napoletane etc etc ... E' tutto già scritto. Poi ci saranno persone che non sono d'accordo ed è giusto così... 

Ti scrivo in privato :)







Anche taggato con cartomanzia, tarocchi

0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 visitatori, 0 utenti anonimi