Vai al contenuto

CoseNascoste Forum uses cookies. Read the Privacy Policy for more info. To remove this message, please click the button to the right:    I accept the use of cookies



Foto

Cosa li trattiene ancora con noi


  • Per cortesia connettiti per rispondere
10 risposte a questa discussione

#1 Raffaele & A.

Raffaele & A.

    Nuovo Utente

  • Utenti
  • 5 messaggi

Inviato 11 ottobre 2017 - 10:34

Salve a tutti. Purtroppo è una cosa un po' lunga......più che altro richiede una serie di premesse per essere compresa.

Sono vedovo dall'aprile del 2014. Mia moglie è morta di tumore. A settembre del 2015 ho conosciuto un'altra donna e dopo circa 10 mesi abbiamo iniziato una convivenza parziale (cioè solo per alcuni giorni alla settimana) nella sua città, dal momento che nella mia ho il mio lavoro e mia madre anziana.La casa l'abbiamo presa in fitto insieme e lei ci viveva stabilmente.

Purtroppo sin dall'inizio di questa convivenza io ho avuto una ricaduta nel mio passato e lei, dopo aver inutilmente tentato per 6 mesi di lottare contro il buio che era calato dentro di me, ha deciso che dovevamo allontanarci. Ho riflettuto, ho elaborato, e dopo un mese siamo tornati insieme. Adesso non stiamo più insieme per altri motivi, ma siamo rimasti comunque buoni amici e ci sentiamo regolarmente anche se ognuno fa la propria vita.

Quando abbiamo iniziato a convivere io ho portato a casa nostra molti oggetti appartenuti a me e mia moglie, oggetti di uso comune tipo frullatore, albero di Natale e altre cose simili. Nulla in ogni caso che avesse un valore strettamente personale. Durante la nostra prima separazione lei mi riferì che in casa nostra (che in quel momento era solo 'casa sua') si erano verificati fenomeni strani.....quadri che si staccano dalle pareti, presenze e altre cose del genere. Dal momento che in quel periodo una persona mi aveva riferito che lei, mentre stavamo insieme, mi aveva tradito anche se solo mentalmente (cosa che in seguito lei stessa ha confessato), io pensai che fossero tutte scuse e non ci diedi peso. Ma, considerando l'esistenza di questo 'tradimento', il pensiero che potesse essere mia moglie che, dall'aldilà, volesse fargliela 'pagare' mi ha sfiorato. Lei (la mia ex compagna) non volle in ogni caso che in casa sua rimanessero oggetti appartenuti a me (e a mia moglie) e mi restituì tutto. Una volta tornati insieme cose di questo tipo non sono più accadute.

A casa mia non ho mai toccato nulla. Il pigiama indossato da mia moglie il giorno in cui è morta è rimasto per tre anni accuratamente piegato e poggiato sul suo cuscino. Io ho continuato a vivere e ancora vivo nella casa che fu nostra, ma non ho mai più dormito nel letto matrimoniale. Quando era la mia compagna a venire a dormire a casa mia ci arrangiavamo come era possibile. Quando siamo tornati insieme io ho un po' riorganizzato il rapporto con la memoria di mia moglie, ho tolto quel pigiama e altre cose, ma a parte questo non ho apportato modifiche irreversibili alla casa. Attribuii a quei gesti il significato di voler 'liberare' l'anima di mia moglie, ancora trattenuta qui da me, affinchè potesse avviarsi alla sua destinazione finale, ma ieri ho capito che questo ancora non è avvenuto.

Per mie esigenze organizzative avevo deciso da qualche mese di trasferire a casa mia la sede della mia attività professionale. Avrei dovuto farlo ad agosto ma in quel periodo la crisi tra me e la mia ex era arrivata al culmine, tanto che nei primi giorni di settembre abbiamo preso la decisione di lasciarci. Dopo un normale periodo di necessaria sedimentazione, ho ripreso in mano la questione del 'trasloco', di cui comunque avevo parlato con la mia ex quando stavamo ancora insieme. Avendo un salone molto grande io avevo pensato di utilizzare quello come stanza-studio, ma lei aveva insistito affinchè io utilizzassi la camera adiacente alla camera da letto. La disposizione della casa comportava però che io, per fare questo, dovevo smantellare in parte anche quest'ultima stanza (soprattutto il letto matrimoniale, che avrebbe dovuto essere smontato e rimosso).

Nonostante la fine della storia, alla fine ho deciso di adottare questa soluzione. La settimana scorsa ho fatto il contratto con un imbianchino che avrebbe dovuto iniziare oggi il suo lavoro. In previsione di questo, ieri, per la prima volta da quando mia moglie è scomparsa, ho disfatto il letto matrimoniale e quasi l'intera stanza.

Ieri sera mi arriva una telefonata da un numero che non è nella mia rubrica. Era il genero dell'imbianchino. Suo suocero aveva avuto un'emorragia cerebrale ed era in pericolo di vita.

Questo evento era stato preceduto da un sogno fatto la notte prima da mia madre, raccontatomi all'ora di pranzo, e in questo sogno c'era mia moglie che costruiva un qualcosa e poi lo disfaceva, in continuazione. Va aggiunto che i sogni premonitori di mia madre hanno sempre, da che io ne ho memoria, preannunciato gli eventi importanti della mia famiglia, e non hanno sbagliato MAI. 

Io sono profondamente addolorato per la sorte di quest'uomo anche se non l'avevo mai incontrato prima (tra l'altro un anno fa mio padre è morto per una patologia analoga), ma sono anche profondamente scosso, perchè ho interpretato questo drammatico evento come un segnale ben preciso.....'lei' è ancora qui, e non vuole che la sua camera venga toccata. Me ne sono convinto al punto che ho già deciso che allestirò a stanza-studio il salone, e in camera da letto rimetterò tutto com'era. Un mio amico sensitivo mi ha confermato che è la cosa giusta da fare.

 

Mi chiedo a questo punto se potrò mai utilizzare la mia casa come voglio, mi chiedo cosa trattenga mia moglie ancora qui, mi chiedo se in futuro potrò mai dormire in quel letto con un'altra donna.....non sono un sensitivo e forse proprio a causa della mia 'ignoranza' in materia sto semplicemente cominciando ad avere paura. E mi sto chiedendo anche che nesso possa avere questa cosa col fatto che, a dissuadermi dall'utilizzare il salone per i miei scopi, è stata la mia ex compagna......

 

Grazie a chiunque vorrà dare il proprio contributo.



#2 stellah

stellah

    Utente Senior

  • Utenti
  • 261 messaggi

Inviato 12 ottobre 2017 - 11:37

Ha ragione



#3 Raffaele & A.

Raffaele & A.

    Nuovo Utente

  • Utenti
  • 5 messaggi

Inviato 12 ottobre 2017 - 01:02

Sì lo credo anch'io. Questo amico dice tra l'altro di essere riuscito a mettersi in contatto con lei, e che è lei che non vuole andare finchè non avrò trovato una persona con la quale potrò stare tranquillo. La mia ex non era la persona giusta ed ecco perchè lei è rimasta. Lei è contenta che io e la mia ex adesso siamo solo amici, ma nella mia vita non c'è posto per la mia ex come compagna. Ripristinare o smantellare la camera da letto non sarà il fattore determinante che consentirà a lei di andare o meno, ma se io la rimettessi a posto le farebbe piacere. Ed è quello che farò.



#4 cimychan

cimychan

    polpetta

  • Utenti
  • 6331 messaggi

Inviato 12 ottobre 2017 - 01:11

sciocchezze assurde proprio. una camera è una camera e lei non ha alcun bisogno di quella camera. inoltre non può essere LEI a decidere chi o perchè vada o non vada bene per te come compagna.

ma ci mancherebbe altro. Hai il TUO libero arbitrio e sei TU che devi essere l'attore protagonista della tua vita.

 

e spero che non mi venga l'emorragia cerebrale per avertelo detto sennò altro che defunta.

 

Padre+Gabriele+Amorth%5B2%5D.jpg



#5 stellah

stellah

    Utente Senior

  • Utenti
  • 261 messaggi

Inviato 12 ottobre 2017 - 01:49

Tutto dipende dalla sua energia residua.
E tua mamma centra nulla?



#6 Raffaele & A.

Raffaele & A.

    Nuovo Utente

  • Utenti
  • 5 messaggi

Inviato 12 ottobre 2017 - 04:30

Tutto dipende dalla sua energia residua.
E tua mamma centra nulla?

 

No, credo di no, anche se forse dovresti specificare meglio cosa intendi quando ti riferisci al ruolo di mia madre.

Altra domanda: prima hai scritto "Ha ragione". Ti riferivi al mio amico sensitivo, immagino?



#7 stellah

stellah

    Utente Senior

  • Utenti
  • 261 messaggi

Inviato 12 ottobre 2017 - 07:18

No, credo di no, anche se forse dovresti specificare meglio cosa intendi quando ti riferisci al ruolo di mia madre.

Altra domanda: prima hai scritto "Ha ragione". Ti riferivi al mio amico sensitivo, immagino?

No mi riferivo alla moglie.
E' chiaro che la moglie non può imporre nulla e che il marito può fare quello che vuole ma è evidente che alla moglie non garba che il marito vada con altre.
Quindi ha ragione a fare ostruzionismo.
Ripeto però la domanda:
Che ruolo ha la mamma?



#8 cimychan

cimychan

    polpetta

  • Utenti
  • 6331 messaggi

Inviato 12 ottobre 2017 - 08:08

No mi riferivo alla moglie.
E' chiaro che la moglie non può imporre nulla e che il marito può fare quello che vuole ma è evidente che alla moglie non garba che il marito vada con altre.
Quindi ha ragione a fare ostruzionismo.
Ripeto però la domanda:
Che ruolo ha la mamma?

si ho capito.
un conto se sei fantasma è "fare ostruzionismo": fai cadere due piatti, sbatti la porta, fai perdere l'autobus.
Un altro conto è fare venire un aneurisma cerebrale a quel poveraccio che deve pintarti la casa la cui unica colpa era quella di aver bisogno di lavorare per pagarsi il mutuo.
Questo non è fare ostruzionismo ma è "tu fai quello che dico io quando lo dico io e perché lo dico io, sennò faccio una strage".
Non è tollerabile da un vivo figurarsi da un morto.

Ad ogni modo non credo affatto ci sia lo zampino della defunta in quella disgrazia, perché se così fosse non sarebbe opera di una defunta ma di una qualche specie di entità malefica.

forse sti discorsi mi fanno particolarmente arrabbiare perché, essendo del mestiere ristrutturazioni & co., il solo pensiero che un'entita' si metta di mezzo per bloccare i lavori mi manda ai pazzi. :) specie se ci si mette di puntiglio e ti fa fuori tutti i muratori.
cioè.

un killer. :bb:

Non ci devi neanche pensare che sia lei. Sennò non vivi più. :bb:

#9 stellah

stellah

    Utente Senior

  • Utenti
  • 261 messaggi

Inviato 12 ottobre 2017 - 08:34

Infatti io penso che con l'imbianchino lei NON centri niente e che sarebbe comunque accaduto



#10 Raffaele & A.

Raffaele & A.

    Nuovo Utente

  • Utenti
  • 5 messaggi

Inviato 12 ottobre 2017 - 11:28

Io credo che entrambi vi stiate confondendo su questo aspetto.

Io non ho mai pensato che mia moglie avrebbe mai potuto essere capace di una cosa simile.

Lei era la più buona delle persone da viva, figuriamoci se potrebbe essere il contrario da morta.

E' evidente che questo drammatico evento capitato all'imbianchino sarebbe accaduto comunque.

Quello che io sottolineo è il simbolismo dato dal fatto che questo evento sia accaduto proprio in concomitanza delle azioni da me poste in essere in casa mia, e per di più 'preannunciato' dal sogno premonitore di mia madre (la quale, ripeto, ha sempre sognato in anticipo ogni evento infausto occorso alla mia famiglia, sia pure con sogni che appena fatti apparivano indecifrabili ma che poi, confrontati con l'evento reale, assumevano una propria logica).



#11 Raffaele & A.

Raffaele & A.

    Nuovo Utente

  • Utenti
  • 5 messaggi

Inviato 14 ottobre 2017 - 04:49

Comunque, per la cronaca, col tempo (e neanche tanto) è venuta fuori la vera ragione per la quale mia moglie non voleva (e di questo ne sono ora fermamente convinto) che in casa mia non venisse apportata nessuna modifica suggerita da una persona immeritevole di qualunque rispetto, stima e considerazione.....e non aggiungo altro per non essere diffamatorio.

E ci credo che non riesce a raggiungere la sua destinazione finale......poverina......chissà quanti sforzi ha fatto per avvertirmi della trappola in cui mi ero andato a cacciare.....

Pubblicamente non posso aggiungere altro, ma almeno tutto il quadro, ora, è definitivamente chiaro. Sia quello ultraterreno che quello terreno.






0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 visitatori, 0 utenti anonimi