Vai al contenuto

CoseNascoste Forum uses cookies. Read the Privacy Policy for more info. To remove this message, please click the button to the right:    I accept the use of cookies



Foto

L'Esperienza inspiegabile che mi ha cambiato radicalmente.


  • Per cortesia connettiti per rispondere
48 risposte a questa discussione

#41 Frèyja

Frèyja

    Omnia ab uno

  • Utenti
  • 4693 messaggi

Inviato 06 novembre 2017 - 04:19

L'ego alla morte del corpo è dissolto ai minimi termini, non si "reincarna."
Almeno per le dottrine orientali, certe dottrine orientali, manco tutte.
Cioè, in realtà non è affatto chiaro, perché l'Ego contingente ed empirico degli occidentali in teoria è null'altro che fenomeno illusorio, come tutto il resto, quindi "cosa" si reincarna?

Nulla in realtà. Perché anche il ciclo di morte e nascita sono illusorie.
L'io è vero quanto è vero tutto ciò che percepisce coi sensi.
Si reincarna ciò che ci permette di interagire col mondo di maya.

Tuttavia non ha molto senso parlare in questi termini. Per noi che siamo immersi in Maya l'Ego è un fenomeno molto reale e consistente.
  • Cthulhu, Frankybat, RichardNogma e 2 altri piace questo

#42 fasiel

fasiel

    pervertito gentiluomo

  • Utenti
  • 4733 messaggi

Inviato 06 novembre 2017 - 04:21

L'ego alla morte del corpo è dissolto ai minimi termini, non si "reincarna."

Almeno per le dottrine orientali, certe dottrine orientali, manco tutte.

Cioè, in realtà non è affatto chiaro, perché l'Ego contingente ed empirico degli occidentali in teoria è null'altro che fenomeno illusorio, come tutto il resto, quindi "cosa" si reincarna? Il sé superiore o atman come dici tu persiste, ma non si può dire che accanto a questo Sé ci sia un ego che saltella di corpo in corpo e vive le vite, perché l'Ego è legato *ad una* vita specifica, non a tutte, se non attraverso la rotella sgangherata del Karma :D

E' tutto un altro modo di pensare e intendere la spiritualità, difficilmente un occidentale ci arriva con facilità, quindi non è strano sentirti dire che "l'ego vive le vite e si sottopone al karma" ma... non è esatto.

in questi tipi di verità non si puo usare la logica/prove  per avere ragione , in base all'evoluzione si viene attratti da certe conoscenze spirituali

 

e in questo mondo misterioso avvolto dalla nebbia è difficile guardare la strada senza una candela



#43 Nehelamite

Nehelamite

    Parcere subiectis et debellare superbos

  • Utenti
  • 23611 messaggi

Inviato 06 novembre 2017 - 04:25

Nulla in realtà. Perché anche il ciclo di morte e nascita sono illusorie.
L'io è vero quanto è vero tutto ciò che percepisce coi sensi.
Si reincarna ciò che ci permette di interagire col mondo di maya.

 

 

Sulla base di quale dottrina parli? In generale, l'ego è considerato come illusione in tutte le filosofie orientali.

Poi... il "mondo" di Maya? Maya è illusione, è il velo da togliere per osservare il mondo "vero", o detto meglio, per entrare in rapporto con la Verità.

Allora, di nuovo, cos'è che si reincarna? Di certo non l'illusione dell'ego, quella muore quando cade l'illusione del velo di Maya...

 

in questi tipi di verità non si puo usare la logica/prove  per avere ragione , in base all'evoluzione si viene attratti da certe conoscenze spirituali

 

e in questo mondo misterioso avvolto dalla nebbia è difficile guardare la strada senza una candela

 

 

Io per strada guiderei con dei bei fanali, le candele si spengono in un soffio di vento ;)


 Z40h.gif
 
~ Of all the things I've lost, I miss my Heart the most ~

#44 fasiel

fasiel

    pervertito gentiluomo

  • Utenti
  • 4733 messaggi

Inviato 06 novembre 2017 - 04:31

da quello che io so serve solo un corpo materiale per essere nella dimensione terrena

l'ego potrebbe nascere assieme con l'individuo assorbendo le informazioni genetiche che si ereditano dai parents


  • Nehelamite piace questo

#45 fasiel

fasiel

    pervertito gentiluomo

  • Utenti
  • 4733 messaggi

Inviato 06 novembre 2017 - 04:42

 

Allora, di nuovo, cos'è che si reincarna? Di certo non l'illusione dell'ego, quella muore quando cade l'illusione del velo di Maya...

 

 

 

 

in effetti qualcuno potrebbe dirti che non ci si reincarna piu ma cristo stesso si è reincarnato per salvare i suoi fratelli minori

e lui l'ego l'aveva già trasceso prima di reincarnarsi,come anche krishna,ecc.



#46 Frèyja

Frèyja

    Omnia ab uno

  • Utenti
  • 4693 messaggi

Inviato 06 novembre 2017 - 05:21

Sulla base di quale dottrina parli? In generale, l'ego è considerato come illusione in tutte le filosofie orientali.
Poi... il "mondo" di Maya? Maya è illusione, è il velo da togliere per osservare il mondo "vero", o detto meglio, per entrare in rapporto con la Verità.
Allora, di nuovo, cos'è che si reincarna? Di certo non l'illusione dell'ego, quella muore quando cade l'illusione del velo di Maya...



Perché secondo te alla morte fisica cade ogni illusione?

#47 SimonGiulio

SimonGiulio

    Utente Senior Plus

  • Utenti
  • 1025 messaggi

Inviato 06 novembre 2017 - 08:00

@SimonGiulio.

Il destino esiste perché l'ho percepito. In un certo senso posso dire di averlo "visto" con la mente.
È stato un attimo, ma ho sentito i meccanismi cosmici che agivano sulle persone che vedevo.
La vita che tu hai ora, l'hai scelta prima di rinascere, e il tuo destino è partito, dalla tua vita immediatamente precedente. Ciò che sei ora, è ciò che eri prima.

Il punto è questo: nella vita noi tutti siamo soggetti alla materialità di questa vita, ci imbarchiamo di problemi, corriamo alla velocità della luce e soprattutto agiamo in maniera sconsiderata.
Tutto questo ingrossa l'ego che a sua volta, appesantisce l'anima. Quando una persona muore, verrà sottoposto a delle prove che il morto dovrà superare. tutte! Influisce molto anche l'impreparazione alla morte.
L'anima verrà purificata per un tempo complessivo di 49 giorni. Dopo questo tempo l'anima ha raggiunto la purificazione e l'anima raggiunge la luce e smette di reincarnarsi (a meno che non voglia rivivere per aiutare il prossimo).
Se l'anima non supera delle prove, o si stanca prima dei 49 giorni, l'anima è obbligata a rivivere una nuova vita.
Queste sono le esistenze: piante, animali, umani, semi-dei e dei.
Più il tempo di rimanenza nel bardo è stato lungo, e migliori saranno le esistenze che si potranno scegliere, anche se solo l'essere umano può raggiungere l'illuminazione.
Se invece il tempo è stato breve (tipo una settimana), l'anima si reincarnerà nel corpo di animale o di insetto.
In questo tipo di esistenze, l'anima avrà bisogno di parecchie vite prima di illuminarsi e quindi illuminarsi.
Noi eravamo cellule, piante, animali e ora siamo umani. Il prossimo passo sarà l'illuminazione di tutta l'umanità. Dopo di noi, ci sarà la prossima umanità, che ora veste i panni di insetti, animali e piante.

 

hai fatto un misto fra cose che hai percepito e cose che hai letto sul buddismo...

ci sono persone che percepiscono tutt'altro, ed hanno quindi altre credenze

 

insomma sei buddista, ognuno ha le sue credenze, ma la certezza che le cose stiano in un modo o nell'altro nessuno l'avrà mai...

 

ps: il fatto degli dei, dei semidei e dei 49 giorni scusami ma è grottesco



#48 Guest_Daniele Zummo_*

Guest_Daniele Zummo_*
  • Ospiti

Inviato 12 novembre 2017 - 02:26

SimonGiulio

Ho scritto la mia, non ho certo detto che sia una certezza.

Li ho visti gli dei, anche se si parla di diverso modo di esistenza.

Non sono buddhista, della reincarnazione ne parla anche il sufismo. Non seguo le religioni.

#49 Guest_iaionzi_*

Guest_iaionzi_*
  • Ospiti

Inviato 28 giugno 2018 - 01:31

Ho letto la tua esperienza ma non tutte le risposte.

Vorrei raccontare a te una delle mie ultime esperienze in cui ero sveglia ma rilassata ed ho visto per qualche istante la luce che descrivi anche tu, calda e dorata, e mi sono sentita leggera, sospesa in una specie di vuoto che però non era tale.
Nella mia visione, però, c'era anche Cristo che avanzava, camminava. Non propriamente verso di me, era come se avanzasse la Luce verso tutti noi.
È stato molto suggestivo.

Ho avuto, inoltre, un'altra visione, c'era una luce bianca accecante che mi attirava, al suo interno percepivo ci fossero "entità" conosciute, io venivo attirata verso di loro ma quando arrivo in questo "luogo" di felicità e pace mi viene detto che devo tornare giù. Io supplico e piango ma non c'è nulla da fare. Precipito sapendo di dover riportare su con me qualcuno.

In un altro sogno, idem. Salgo verso lo spazio sconfinato, qui niente luci, c'è solo un uomo che conosco benissimo ma che in realtà non so chi sia. Ha i capelli bianchi, sui 70 anni, occhi luminosi. Lui mi guarda molto dolcemente e mi chiede: come va sulla Terra?
Io scoppio in un pianto disperato e lo supplico di farmi restare con lui, lo abbraccio e lo stringo e lo annuso riconoscendo il suo buonissimo profumo ma anche questa volta ripiombo giù in fretta accompagnata da una visione.

Nelle ultime due esperienze ho avuto netta la sensazione che io non potessi restare dove volevo stare perché dovevo portare su con me un uomo. Nella seconda visione mi viene detto chiaramente, mi viene mostrato il soggetto.
Mentre nell'ultimo sogno vedo solo una figura indistinta che mi bacia ma proprio questo fatto mi fa precipitare giù contro il mio volere.
  • skynight e Emanuele piace questo




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 visitatori, 0 utenti anonimi