Vai al contenuto

CoseNascoste Forum uses cookies. Read the Privacy Policy for more info. To remove this message, please click the button to the right:    I accept the use of cookies



Foto

Teoria dei sistemi infiniti


  • Discussione bloccata Questa discussione è bloccata
1706 risposte a questa discussione

#1181 Piter

Piter

    Super Utente

  • Utenti
  • 6198 messaggi

Inviato 26 novembre 2020 - 02:15


"Personale sanitario in burnout da Covid-19: ansia, insonnia, tachicardia

Una ricerca dell'Università Cattolica di Milano ha analizzato i sintomi di oltre 1153 professionisti italiani impegnati in prima persona sul fronte della pandemia: il 70% è provato dallo stress acuto ...

 

I dati parlano chiaro: già dopo poche settimane dall’inizio della pandemia, il 70% degli operatori intervistati riportava sintomi di burnout e di stress acuto e 9 su 10 dichiaravano di aver avvertito sintomi di stress psicofisico nell’ultimo mese. Inoltre, il 65% riportava maggiore irritabilità, il 62% problemi nel sonno (un possibile segno di scarsa salute psico-fisica) e circa il 50% incubi notturni, uno degli indicatori del disturbo post-traumatico da stress. ...

"

 

 

https://www.globalis...ia-2068881.html


E' con la sola volontà che metto in moto il mio pensiero
Le labbra si macchiano e le macchie sono un segno di riconoscimento
E' con la sola volontà che metto in moto il mio pensiero




#1182 Piter

Piter

    Super Utente

  • Utenti
  • 6198 messaggi

Inviato 02 dicembre 2020 - 01:42

Ogni tanto una buona notizia: uno dei misteri della chimica sembra aver trovato una soluzione, ossia come determinare la forma di una proteina partendo dalle catene di amminoacidi che la costituiscono.

 

Non è una cosa di poco conto: la "geometria" delle molecole è il primo step per capire il suo comportamento; nel mondo dei farmaci poi è un aspetto fondamentale.

 

Qui l'articolo:

 

https://www.ilpost.i...afold-deepmind/


E' con la sola volontà che metto in moto il mio pensiero
Le labbra si macchiano e le macchie sono un segno di riconoscimento
E' con la sola volontà che metto in moto il mio pensiero


#1183 Piter

Piter

    Super Utente

  • Utenti
  • 6198 messaggi

Inviato 04 dicembre 2020 - 04:01


"Da dove viene il disastro della sanità in Calabria

Alla regione col peggior sistema sanitario in Italia sono bastate poche centinaia di casi per ritrovarsi in zona rossa: abbiamo provato a capire come mai"

 

https://www.ilpost.i...ia-coronavirus/


E' con la sola volontà che metto in moto il mio pensiero
Le labbra si macchiano e le macchie sono un segno di riconoscimento
E' con la sola volontà che metto in moto il mio pensiero


#1184 SauroClaudio

SauroClaudio

    Super Utente

  • Utenti
  • 15117 messaggi

Inviato 13 dicembre 2020 - 10:45

Interessanti queste foto dei Monti Lessini, inoltre tengo a precisare che questi paesaggi sono a 15-25 minuti da casa mia:

 

50712806258_bda39eacc5_k.jpgCONTRADE DI NEVE by davide tavian, su Flickr

50703171693_f0adf1849e_k.jpgLESSINIA by davide tavian, su Flickr

50668582117_97da959e08_4k.jpgOM100192_DxO.jpg by Riccardo Fiorentini, su Flickr

OM100192_DxO.jpg by Riccardo Fiorentini, su Flickr

50668509731_b06cf4e239_5k.jpgLessinia by Riccardo Fiorentini, su Flickr


"ORA, SE PURO E SOLO CONTEMPLI IL MONDO SUPERIORE E NON VEDI NESSUNO DEGLI DEI O DEGLI ANGELI VENIR GIU’, PREPARATI A SENTIRE UN TUONO IL CUI FRAGORE SARA’ TANTO POTENTE CHE TU COMINCERAI A TREMARE. MA DI’ ANCORA: IO SONO UNA STELLA CHE MUTA IL SUO CORSO CON VOI E SORGE DAL PROFONDO.  APATHANATISMOS"


#1185 Piter

Piter

    Super Utente

  • Utenti
  • 6198 messaggi

Inviato 14 dicembre 2020 - 08:30

Si affita/si vende qualcosa da quelle parti ?


E' con la sola volontà che metto in moto il mio pensiero
Le labbra si macchiano e le macchie sono un segno di riconoscimento
E' con la sola volontà che metto in moto il mio pensiero


#1186 Piter

Piter

    Super Utente

  • Utenti
  • 6198 messaggi

Inviato 14 dicembre 2020 - 09:30

Le scoperte del VOYAGER :

 


E' con la sola volontà che metto in moto il mio pensiero
Le labbra si macchiano e le macchie sono un segno di riconoscimento
E' con la sola volontà che metto in moto il mio pensiero


#1187 Piter

Piter

    Super Utente

  • Utenti
  • 6198 messaggi

Inviato 14 dicembre 2020 - 10:28

Sul grande attrattore:

 


E' con la sola volontà che metto in moto il mio pensiero
Le labbra si macchiano e le macchie sono un segno di riconoscimento
E' con la sola volontà che metto in moto il mio pensiero


#1188 Piter

Piter

    Super Utente

  • Utenti
  • 6198 messaggi

Inviato 19 dicembre 2020 - 07:40

In dei 3ad id là si parla di vaccini, covid et similia; la discussione è essenzialmente astratta , o meglio, è essenzialmente uno scontro ideologico tra due diverse prospettive , ma sorvolo su questo.

 

Un aspetto delel pandemie è che esse giocoforza hanno influito sulla storia ; ci sono tante sfacettature in queste vicende, ma una di essa è inquietante, ossia quella della colonizzaione che ha implciato anche il diffondersi a livello palnetario di pandemie che hanno decimato le popolazioni natie.

 

Ne parla Thevision qui:

 

"Come virus e batteri aiutarono indirettamente gli Europei a colonizzare il Nuovo Mondo
 

Grazie alle continue guerre contro virus e batteri gli europei, nel corso dei secoli, hanno potuto sviluppare difese di tipo immunitario e genetico che si sono rivelate, nel corso della storia, tra le loro più utili alleate. Quest’alleanza è emersa nell’incontro-scontro con altre civiltà, quando diverse malattie infettive esportate dagli europei hanno provocato atroci epidemie, sterminando interi popoli e civiltà in diverse aree del pianeta e permettendo agli europei di diventare dominatori.

Gli abitanti dell’Eurasia sono stati infatti i primi a dover combattere contro grandi epidemie, come nel caso della febbre tifoide ad Atene durante la Guerra del Peloponneso (430 a.C.), del primo avvento della peste bubbonica a Costantinopoli sotto l’Imperatore Giustiniano (542-543) e del vaiolo a Roma durante l’epoca antonina (tra il 165 e il 180 d.C.). 

Stando a quanto riportato in Armi, acciaio e malattie da Jared Diamond, antropologo e ornitologo americano, sono tre le cause che hanno fatto sì che le grandi epidemie si diffondessero inizialmente nel vecchio continente euroasiatico: lo sviluppo dell’agricoltura, la nascita delle grandi città e soprattutto l’inizio della convivenza fra uomini e animali. Questi tre fattori hanno fatto sì che il nostro terreno risultasse particolarmente fertile per lo sviluppo di epidemie, mentre in nessuno degli altri continenti si manifestarono in contemporanea queste tre contingenze...."

 

https://thevision.co...azione-europea/


E' con la sola volontà che metto in moto il mio pensiero
Le labbra si macchiano e le macchie sono un segno di riconoscimento
E' con la sola volontà che metto in moto il mio pensiero


#1189 Piter

Piter

    Super Utente

  • Utenti
  • 6198 messaggi

Inviato 20 dicembre 2020 - 05:07

"Laudato sie, mi' Signore, cum tucte le tue creature, spetialmente messor lo frate sole, lo qual è iorno, et allumini noi per lui. Et ellu è bellu e radiante cum grande splendore, de te, Altissimo, porta significatione" *

 

il signor fratello sole, così di parlva del sole nel medioevo .

 

Oggi, in quest' epoca piu' distopica che mai, il sole viene visto come una minaccia:

 

https://it.sputnikne...ilioni-di-anni/

 

Ma il punto non è questo.

 

L'articolo parla del fatto che lo spazio semplicemente è radioattivo e di brutto pure:

 

 

"L’attività solare è un fattore decisivo per i viaggi interplanetari. In che misura la radiazione limita la permanenza dell’uomo nello spazio?

— Se viaggiamo oltre i confini del campo magnetico terrestre, cominciano i problemi: i raggi cosmici solari durante i brillamenti e la radiazione cosmica galattica.

I brillamenti solari sono di difficile previsione, pertanto vanno calcolati in maniera prettamente statistica con dei valori mediani. Mentre le radiazioni galattiche sono di più facile previsione.

Entrambe le tipologie di radiazione presentano pro e contro. Ci si può riparare dai brillamenti solari in un’area più protetta. Mentre non è possibile ripararsi dalle radiazioni galattiche che passano attraverso la materia e in presenza di pareti più spesse generano una radiazione secondaria ancor più pericolosa.

Ad oggi pare che i viaggi lunari di un paio di settimane siano sicuri in assenza di brillamenti solari di rilevante portata. Infatti, nell’ambito del futuro programma lunare sono inserite di norma spedizioni di breve durata: atterraggio, conduzione degli esperimenti, manutenzione della strumentazione, ritorno.

 

Le proprietà dello spazio interplanetario sono di fatto identiche a quelle della Luna e di Marte ad eccezione di una piccola differenza legata alla distanza dal Sole. Pertanto, il problema principale è riuscire a proteggere l’uomo nel viaggio su Marte. Infatti, un viaggio completo comporta un impegno di 6 mesi per l’andata e 6 mesi per il ritorno, il che significa una buona dose di esposizione alle radiazioni. Al momento stiamo elaborando diverse modalità di protezione (ad esempio, disponendo i serbatoi di carburante intorno al compartimento dove vivono gli astronauti), ma non c’è ancora una soluzione definitiva.

Ad ogni modo gli scienziati si stanno confrontando non tanto sulle modalità corrette di protezione, quanto sulla correttezza dei modelli di radiazione.

Per il mantenimento della protezione sulla superficie lunare e marziana sarà necessario scavare rifugi a qualche metro di profondità. Teoricamente questo dovrebbe essere sufficiente. Questione a parte è capire se avrà senso o meno vivere su questi pianeti senza la possibilità di uscire fuori dai bunker."

 

 

Sintesi: evindentemente oltre cortina non sono mai venuti in possesso della retroingeneria aliena usata nelle missoni lunari: è bastata una pellicola di pochi mm di spesore, tenuta insieme dal nastro adesivo,  per affrontare l' ostile ambiente spaziale.**

 

 

 

*

https://it.wikipedia..._delle_creature

 

 

**

https://www.aulis.co...ckstudies_2.htm


E' con la sola volontà che metto in moto il mio pensiero
Le labbra si macchiano e le macchie sono un segno di riconoscimento
E' con la sola volontà che metto in moto il mio pensiero


#1190 giuliano47

giuliano47

    Utente Full

  • Utenti
  • 1793 messaggi

Inviato 20 dicembre 2020 - 04:08


 è bastata una pellicola di pochi mm di spesore, tenuta insieme dal nastro adesivo,  per affrontare l' ostile ambiente spaziale.*

Cosa??? Pannelli di Alluminio, Titanio e Nickel niente, vero?

https://history.nasa...5structures.pdf

Otre al Blanket che aveva lo scopo di protezione termica, la tua "sottille pellicola" che si usa tutt'oggi per proteggere i satelliti artificiali.



#1191 Piter

Piter

    Super Utente

  • Utenti
  • 6198 messaggi

Inviato 20 dicembre 2020 - 04:39

Tranquillo,  io ho semplicemente detto che oltre cortina non hanno la tecnologia da te citata visto che si pongono il problema di come schermare con efficacia le future navi spaziali .

 

Pannelli di Alluminio, Titanio e Nickel ...  e che motivo c'era di ricoprire le gambe del LM con la pellicola ?

 

Misteri della retroingegneria aliena.


E' con la sola volontà che metto in moto il mio pensiero
Le labbra si macchiano e le macchie sono un segno di riconoscimento
E' con la sola volontà che metto in moto il mio pensiero


#1192 giuliano47

giuliano47

    Utente Full

  • Utenti
  • 1793 messaggi

Inviato 20 dicembre 2020 - 05:18


Pannelli di Alluminio, Titanio e Nickel ...  e che motivo c'era di ricoprire le gambe del LM con la pellicola ?

 

Misteri della retroingegenria aliena.

Questa domanda e' gia' piu' interessante. E siccome niente alieni, lo chiedero' a qualcuno che se ne intende.

 

Tranquillo,  io ho semplicemente detto che oltre cortina non hanno la tecnologia da te citata visto che si pongono il problema di come schermare con efficacia le future navi spaziali .

 

La studiano, la studiano...

https://www.media.in...gli-astronauti/

 

Oltre cortina lo sanno certamente. Non vi sono segreti.



#1193 giuliano47

giuliano47

    Utente Full

  • Utenti
  • 1793 messaggi

Inviato 20 dicembre 2020 - 09:38

 

 

Pannelli di Alluminio, Titanio e Nickel ...  e che motivo c'era di ricoprire le gambe del LM con la pellicola ?

 

Ecco la risposta di un mio amico astrofisico che ha lavorato alcuni anni alla NASA al Goddard Space Flight Center:

 

" I metalli, specialmente l’alluminio, anche se lucidi sono praticamente neri nell’infrarosso, per cui quando esposti al sole si scaldando tantissimo specialmente quando non c’è aria, la temperatura può facilmente raggiungere 400 ºC per cui è essenziale proteggerli. "
 



#1194 SauroClaudio

SauroClaudio

    Super Utente

  • Utenti
  • 15117 messaggi

Inviato 21 dicembre 2020 - 10:12

Non c'è solo la Luna che è super radioattiva (200 volte più radioattiva della terra, ma anche Morte:

 

https://www.tecnoand...ideranno-572596

Marte: le radiazioni ci uccideranno, ecco le novità sul Pianeta

Un viaggio sul pianeta rosso potrebbe essere pericoloso per la salute umana, e Marte non ci protegge dai raggi cosmici né dal vento solare.

Come ormai sappiamo, il vento solare è un’ondata di particelle cariche che possono essere letali per l’uomo. Sulla Terra non ne avvertiamo alcun effetto perché siamo protetti dal campo magnetico del nucleo rotante. Però tutto cambia quando usciamo dall’atmosfera e spaziamo con lo sguardo alla conquista di Marte o di un nuovo sbarco sulla Luna.

Proprio un viaggio di lungo corso come quello sul pianeta rosso potrebbe già di per sé essere pericoloso per la salute umana, e Marte non ci protegge dai raggi cosmici né dal vento solare.

 

Marte: le radiazioni ci uccideranno

Essere esposti a questi raggi, particelle cariche ad alta energia che viaggiano nello spazio a velocità prossime alla luce, significa aumentare sensibilmente il rischio che sviluppiamo un cancro, oltre a possibili danni al sistema nervoso e al codice genetico. Persino gli astronauti che si trovano sulla Stazione Spaziale Internazionale corrono dei rischi, ma sono tuttavia ridicoli se paragonati a quelli cui andrebbero incontro i primi uomini diretti su Marte.

Per questo, oltre alla ricerca sui carburanti e i materiali delle astronavi, diversi team di scienziati NASA e ESA si sono chiesti come proteggere gli astronauti del futuro. E forse questo è un lavoro più febbrile di altri, poiché proprio lo sviluppo di materiali e tecnologie dipende dalla loro capacità protettiva dalle tempeste solari e dai raggi cosmici.

Per chi vuole soddisfare la sua curiosità, vi lasciamo un video delle ultime teorie in corso d’opera al centro Goddard della NASA. Purtroppo è in inglese ma almeno è una fonte diretta dell’agenzia spaziale americana.

 


"ORA, SE PURO E SOLO CONTEMPLI IL MONDO SUPERIORE E NON VEDI NESSUNO DEGLI DEI O DEGLI ANGELI VENIR GIU’, PREPARATI A SENTIRE UN TUONO IL CUI FRAGORE SARA’ TANTO POTENTE CHE TU COMINCERAI A TREMARE. MA DI’ ANCORA: IO SONO UNA STELLA CHE MUTA IL SUO CORSO CON VOI E SORGE DAL PROFONDO.  APATHANATISMOS"


#1195 SauroClaudio

SauroClaudio

    Super Utente

  • Utenti
  • 15117 messaggi

Inviato 21 dicembre 2020 - 10:36

Anche questo rientra nei sistemi infiniti:

 

L'#Italia è stata oggetto negli ultimi mesi di innumerevoli r#estrizioni, tra le più severe al mondo. Il risultato? Abbiamo un sistema economico quasi distrutto e siamo tra i paesi con i dati peggiori per contagi e decessi. L'#emergenze sanitaria sta quindi per trasformarsi - o meglio, si è già trasformata - in un'emergenza economica. Gli aiuti messi a disposizione del #Governo non sembrano assolutamente sufficienti per far fronte alle #chiusure imposte da marzo a oggi. Cosa accadrà all'#economia italiana? Le istituzioni non si rendono conto dei danni provocati dalla lotta al #virus? Ne abbiamo parlato con il Prof. Valerio #Malvezzi nella puntata di 'Un Giorno Speciale' in compagnia di Francesco Vergovich e Fabio #Duranti. ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE: https://bit.ly/2MeYWI7 ULTERIORI APPROFONDIMENTI SU: https://www.radioradio.it/ "I dati in mio possesso sono peggiori di quanto mi aspettassi. Facendo finta di niente l'anno prossimo se ne va via il 26% del nostro sistema produttivo. L'economia è già sprofondata, vi do un paio di informazioni. Se vogliamo capire il crollo di fatturato, sui dati parziali, abbiamo il -47% negli alberghi, -40% fiere e convegni, -40% parcheggi, -38% strutture ricettive, -51% viaggi. Il dato è ancora più allucinante se parliamo del calo della marginalità aziendale: -54% strutture extra-alberghiere, -83% parcheggi, -87% fiere e convegni, -87% alberghiero, -222% turismo. Tutta questa roba vale circa il 26%. Stiamo per perdere un quarto del sistema italiano e facciamo finta che vada tutto, ma va tutto bene un c***. O cominciamo a capire che questo è quello che sta accadendo e chiediamo a gran voce al Governo di capire che qui sta saltando il sistema economico, o questi continuano a parlare di caz***e in #Parlamento. È impensabile che ci siano persone così sprovvedute al Governo da non conoscere i #dati eurostat o cerved, da non capire che se chiudi un sistema economico dopo ci sono problemi... non bisogna essere degli economisti, basta andare in strada e vedere le serrande chiuse e i taxi che non girano. Io non credo che il Governo non sappia cosa sta accadendo, lo sa come lo sanno tutti i Governi del mondo. Devono stare zitti e fare finta di niente perché siamo in un sistema che si chiama #euro e c'è l'interesse che tutti i piccoli scompaiano. Perché? Perché un sistema enorme di potere e interesse finanziario in questo momento sta accumulando guadagni speculativi in borsa incredibili...".

 


"ORA, SE PURO E SOLO CONTEMPLI IL MONDO SUPERIORE E NON VEDI NESSUNO DEGLI DEI O DEGLI ANGELI VENIR GIU’, PREPARATI A SENTIRE UN TUONO IL CUI FRAGORE SARA’ TANTO POTENTE CHE TU COMINCERAI A TREMARE. MA DI’ ANCORA: IO SONO UNA STELLA CHE MUTA IL SUO CORSO CON VOI E SORGE DAL PROFONDO.  APATHANATISMOS"


#1196 giuliano47

giuliano47

    Utente Full

  • Utenti
  • 1793 messaggi

Inviato 22 dicembre 2020 - 07:06


Per questo, oltre alla ricerca sui carburanti e i materiali delle astronavi, diversi team di scienziati NASA e ESA si sono chiesti come proteggere gli astronauti del futuro. E forse questo è un lavoro più febbrile di altri, poiché proprio lo sviluppo di materiali e tecnologie dipende dalla loro capacità protettiva dalle tempeste solari e dai raggi cosmici.

Per chi vuole soddisfare la sua curiosità, vi lasciamo un video delle ultime teorie in corso d’opera al centro Goddard della NASA. Purtroppo è in inglese ma almeno è una fonte diretta dell’agenzia spaziale americana.

Come ho gia' scritto sopra, questo e' quello che si sta studiando in Italia:

https://www.media.in...gli-astronauti/



#1197 SauroClaudio

SauroClaudio

    Super Utente

  • Utenti
  • 15117 messaggi

Inviato 22 dicembre 2020 - 11:22

https://www.fisicaqu...e-della-materia

Niels Bohr, un fisico danese, che diede un significativo contributo per comprendere la struttura atomica e la teoria quantica, disse: “Se la meccanica quantistica non ti ha profondamente shockato, non l’hai ancora compresa”. La meccanica quantistica ha lasciato gli scienziati di tutto il mondo alquanto stupefatti, soprattutto con la scoperta che la nostra realtà materiale-fisica, non è affatto una realtà fisica. “Tutto ciò che chiamiamo reale è fatto di cose che non possiamo considerare reali”.

Sembra proprio che i filosofi del passato avessero ragione: i nostri sensi veramente ci ingannano. Di nuovo: la nostra realtà materiale-fisica, non è affatto fisica. Il significato e le implicazioni di queste scoperte all’interno del nostro mondo quantico, hanno portato ad una pletora di idee e teorie, alcune delle quali sono etichettate come “pseudo-scienza”.

Questo articolo presenterà evidenza scientifica che indica chiaramente il collegamento tra la consapevolezza e ciò che chiamiamo realtà, e come entrambe non possano più essere negate. Rifletterà anche sulle implicazioni di questa conoscenza e come questa presa di coscienza svolga un ruolo importante nella potenziale trasformazione del nostro pianeta, in un tempo in cui ne abbiamo immensamente bisogno.

La comprensione scientifica cambia continuamente durante la storia umana. Le vecchie “conoscenze” vengono costantemente invalidate quando se ne raggiungono di nuove. Persino con la nostra attuale comprensione delle leggi della fisica, si potrebbero avere delle scappatoie, specialmente con la recente scoperta del black budget. Ora sappiamo che trilioni di dollari stanno andando verso progetti di cui la razza umana non sa nulla. Altri fenomeni, come l’energia “punto zero”, che estraggono energia e calore dalla radiazione elettromagnetica del punto zero, attraverso la forza Casimir, hanno mostrato di essere corrette e decisive.

Alcune di queste idee minacciano la nostra attuale comprensione della fisica, ma ora: possiamo avere una comprensione della fisica, quando ciò che chiamiamo materia non è nemmeno reale? Come possiamo comprenderlo se, osservando un atomo al suo livello più piccolo, vediamo che il suo comportamento cambia? Il mondo quantico è decisamente un mondo bizzarro che non comprendiamo, ma riconosciamo il significato e il potenziale che esso ha, per aiutare a trasformare il nostro mondo.

Stiamo cominciando a riconoscere che le proprietà non fisiche governano l’universo e stiamo volgendo la nostra attenzione verso la consapevolezza ed il ruolo che essa gioca rispetto alla costituzione fisica della nostra realtà. La nozione che l’atomo fosse la particella più piccola nell’universo, è decaduta con la scoperta che l’atomo stesso è fatto di elementi subatomici ancora più piccoli.

Ciò che è stato ancora più shockante, è stata la rivelazione che queste particelle subatomiche emettono varie “strane energie”. I non-sostenitori direbbero che le scoperte della fisica quantistica sono significative e si applicano solo a livello subatomico, ma a costoro dico: non esistiamo tutti a livello subatomico? Quando osserviamo noi stessi e il nostro ambiente fisico al livello più infinitesimale, non siamo fatti di atomi? Non siamo fatti anche noi di particelle subatomiche? Non siamo ciò che osserviamo?

Al volgere del 19° sec., i fisici cominciarono ad esplorare la relazione tra l’energia e la struttura della materia. Nel far questo, venne meno il credo in un universo fisico, newtoniano e materiale, che era il cuore del sapere scientifico; esso fu sostituito dalla considerazione che la materia non è che una illusione. Gli scienziati iniziarono a riconoscere che ogni cosa nell’universo è fatta di energia.

I fisici quantistici scoprirono che gli atomi fisici sono fatti di vortici di energia che roteano e vibrano costantemente; ognuno di loro irradia il suo specifico segno caratteristico (signatura). Quindi, se vogliamo veramente osservarci e scoprire cosa siamo… siamo veramente esseri di energia e vibrazione, che irradiano una propria unica caratteristica: questo è un fatto, ed è ciò che la fisica quantistica ci sta ripetutamente mostrando.

Siamo molto di più di ciò che percepiamo di essere, ed è tempo che cominciamo a vederci sotto questa luce. Se poteste osservare al microscopio la composizione di un atomo, vedreste un piccolo invisibile tornado, come un vortice con un numero di vortici di energia infinitamente piccoli, che si chiamano quarks e fotoni. Essi sono i costituenti della struttura dell’atomo. Se osservassimo sempre più da vicino la struttura di un atomo, non vedremmo nulla. Osserveremmo un vuoto fisico. L’atomo non ha struttura fisica. Noi non abbiamo struttura fisica e le cose fisiche, “veramente” non hanno una struttura fisica! Gli atomi sono fatti di energia invisibile e non di materia tangibile.

Un bel paradosso, non è vero? La nostra esperienza ci dice che la realtà è fatta di cose fisiche e materiali e che il nostro mondo esiste in modo oggettivo e indipendente. Ma di nuovo, ciò che la fisica quantistica rivela, è che non c’è una vera “fisicità dell’universo” e che gli atomi sono fatti di vortici concentrati, di tornado di energia in miniatura che saltano costantemente dentro e fuori dall’esistenza.

La rivelazione che l’universo non sia un assemblaggio di parti fisiche, come suggerito dalla fisica newtoniana, ma che invece giunga da un intreccio olistico di onde di energia immateriale, deriva dal lavoro, tra gli altri, di Albert Einstein, di Max Plank, di Werner Heisenberg.

Nonostante le scoperte della fisica quantistica, ancora molti scienziati oggi si aggrappano alla concezione prevalente, che è orientata materialisticamente. E questo non ha alcuna buona ragione. Come sopracitato, questi scienziati confinano la validità della fisica quantistica, al mondo subatomico. Se sappiamo che la materia NON è fisica, come possiamo incrementare la nostra scoperta scientifica, se la trattiamo come fisica?

“Nonostante l’impareggiabile successo empirico della teoria quantistica, il solo pensare che possa essere letteralmente vera come descrizione della natura, è ancora accolto con cinismo, incomprensione e persino rabbia”. (T. Folger, “Quantum Shmantum”; Discover, 2001)

Cosa significa tutto ciò?

Che cosa significa che la nostra realtà fisica materiale non è fisica affatto? Potrebbe significare una serie di cose; concetti come questo non possono venire indagati se gli scienziati restano all’interno dei confini del solo mondo percepito, di quello che vediamo. Per fortuna, molti scienziati hanno già fatto il salto e messo in discussione le vecchie teorie, e contemporaneamente preso in considerazione le implicazioni di ciò che abbiamo scoperto con la fisica quantistica. Una di queste potenziali rivelazioni è che “l’osservatore crea la realtà”.

Come osservatori, siamo personalmente coinvolti nella creazione della nostra realtà. I fisici sono obbligati ad ammettere che l’universo è una costruzione “mentale”. Il fisico pionieristico Sir James Jeans, a questo proposito, scrisse: La corrente di conoscenza è diretta verso una realtà non meccanica; l’universo comincia ad apparire più come un grande pensiero che una grande macchina. La mente non sembra più essere un intruso accidentale nel regno della materia. Dovremmo invece salutarla come il creatore e governatore del regno della materia”. (R. C. Henry, “The Mental Universe”; 2005)

Non possiamo più ignorare il fatto che le nostre credenze, percezioni ed attitudini creano il mondo. Andate oltre ed accettate l’indiscutibile conclusione. L’universo è immateriale, mentale e spirituale. Un grande esempio che illustra il ruolo della coscienza all’interno del mondo fisico materiale (che sappiamo non essere cosi fisico), è l’esperimento detto “esperimento della doppia fenditura”. Questo esperimento è stato usato moltissime volte per indagare il ruolo della coscienza nel dare forma alla natura della realtà fisica.

Il problema presentato in questo esperimento, viene chiamato “problema di misurazione quantica” (QMP). Esso si riferisce all’effetto intrigante per cui oggetti quantici sembrano comportarsi in modo diverso quando osservati, rispetto a quando non osservati. Questo problema ha portato allo studio del ruolo dell’osservazione e della misura, che molti credono sia un unico aspetto della coscienza, grazie alla nostra capacità di consapevolezza, simile alla mente, di attenzione e intenzione.

L’osservazione non solo disturba ciò che deve essere misurato, ma lo produce. Noi spingiamo l’elettrodo ad assumere una posizione definita, poi siamo noi stessi a produrre i risultati della misura. Questi esperimenti non sono gli unici disponibili a mostrare che la coscienza ha di fatto un ruolo ed è in qualche modo interconnessa con la nostra realtà materiale e fisica. La possibile influenza della coscienza umana, sul comportamento dei sistemi biologici o fisici è stata soggetto di rigorosa ricerca e documentazione per un certo numero di anni e da parte di vari scienziati. Molti degli esperimenti che usano il ruolo della coscienza umana e di come essa influisce sul nostro mondo materiale e fisico, sono stati condotti dal Dipartimento della Difesa e da agenzie militari, pertanto restano classificati, restano scienza nascosta agli occhi del pubblico mainstream.

Un esempio di tutto questo, è il programma sponsorizzato dal governo USAper 24 anni per indagare l’ESP (la percezione extrasensoriale), e il suo uso potenziale all’interno della Comunità dell’Intelligence. Questa operazione fu chiamata STAR GATE e molte delle sue ricerche e scoperte restano ad oggi ancora classificate inaccessibili.

Personalmente mi sento spinto a credere che molta della scienza che tratta delle “bizzarrie” del mondo quantico e molte delle sue applicazioni tecnologiche, restino all’interno di questo mondo “a parte”, un mondo così segreto che potrebbe essere migliaia, se non milioni di anni avanti al mondo del mainstream.

Da quale livello di coscienza operi?

Ora che abbiamo stabilito che il nostro costrutto fisico non è affatto fisico, che ce ne facciamo e dove andiamo con queste nozioni? Siamo atomi, fatti di particelle subatomiche che in realtà sono un mucchio di energia che che vibra ad una certa frequenza. Questi esseri vibrazionali di energia mostrano coscienza, hanno dato prova di poter manifestare, creare e correlarsi al nostro mondo fisico materiale. La questione successiva che dobbiamo porci è: da quale livello di “coscienza/stato dell’essere” operiamo a livello individuale e, ancor più importante, a livello collettivo?

Degli studi hanno mostrato che le emozioni positive che giungono da un luogo di pace in noi stessi, possono portare ad una esperienza molto diversa per la persona che emette queste emozioni, e per coloro che le sono intorno. Al nostro livello subatomico, la frequenza vibrazionale cambia la manifestazione della realtà fisica? Se si, in che modo? Sappiamo che quando un atomo cambia il suo stato, assorbe o emette frequenze elettromagnetiche, che sono responsabili per il cambio di stato. I diversi stati emozionali, percezioni ed emozioni e sentimenti si traducono in diverse frequenze elettromagnetiche? Si! E tutto cio’ è stato provato.

Il meglio che possiamo fare per ora, è comprendere che la razza umana deve agire da un punto di pace o di cooperazione e comprensione. Dobbiamo renderci conto che siamo tutti interconnessi, che qui possiamo risolvere i nostri problemi facilmente, dato che abbiamo una serie di soluzioni. Il solo modo in cui saremo in grado di implementare e utilizzare queste soluzioni è attraverso un cambio di coscienza.

Il mondo si sta svegliando. E se anche queste scoperte sono difficili da spiegare, da comprendere per la mente, la mia anima sa che sono vere e inconfutabili


"ORA, SE PURO E SOLO CONTEMPLI IL MONDO SUPERIORE E NON VEDI NESSUNO DEGLI DEI O DEGLI ANGELI VENIR GIU’, PREPARATI A SENTIRE UN TUONO IL CUI FRAGORE SARA’ TANTO POTENTE CHE TU COMINCERAI A TREMARE. MA DI’ ANCORA: IO SONO UNA STELLA CHE MUTA IL SUO CORSO CON VOI E SORGE DAL PROFONDO.  APATHANATISMOS"


#1198 SauroClaudio

SauroClaudio

    Super Utente

  • Utenti
  • 15117 messaggi

Inviato 22 dicembre 2020 - 05:08

Se potessimo andare su Plutone che paesaggi vedremmo?? Ecco una ricostruzione.

Questo è Plutone fotografato da un satellite che gli è passato vicino:

50747713601_3ac4cb6011_b.jpggettyimages-1178748473-612x612 rid by Claudio Sauro, su Flickr

 

 

 

 

50747718946_0cbe39fbee_z.jpggettyimages-480799068-612x612 by Claudio Sauro, su Flickr

 

 

 

E questi sono I paesaggi ricostruiti: nel cielo si vede Caronte, la grande luna di Plutone. Caronte si trova sull’orbita geostazionaria di Plutone. Così, oltre a presentare sempre la stessa faccia, esso appare immobile nel cielo di Plutone (effetto chiamato blocco delle maree).

 

:

50746983973_5eebb7ea6e_b.jpggettyimages-713781203-612x612 rid by Claudio Sauro, su Flickr

 

 

 

 

 

50746981828_1b63ae10a4_b.jpggettyimages-585105439-612x612 rid by Claudio Sauro, su Flickr

 

 

E qui si vede un laghetto di IDROGENO LIQUIDO, la cui temperatura deve essere di -252° sotto zero.

50747821792_b34e0cba7d_b.jpggettyimages-112718205-612x612 rid by Claudio Sauro, su Flickr

50747815907_50e162e8b5_b.jpggettyimages-112716774-612x612 rid by Claudio Sauro, su Flickr

Qui invece si vede Plutone con le altre due piccolo lune, Notte ed Idra

50747729661_72dc216853_b.jpggettyimages-869722252-612x612 rid by Claudio Sauro, su Flickr

 

E' interessante vedere che su Plutone non ci sono crateri, quindi non è stato colpito da nessun asteroide. La temperatura della superfice è inferiore a -200°, ma la radioattività ed il vento solare sono debolissimi per la sua grande distanza dal sole


"ORA, SE PURO E SOLO CONTEMPLI IL MONDO SUPERIORE E NON VEDI NESSUNO DEGLI DEI O DEGLI ANGELI VENIR GIU’, PREPARATI A SENTIRE UN TUONO IL CUI FRAGORE SARA’ TANTO POTENTE CHE TU COMINCERAI A TREMARE. MA DI’ ANCORA: IO SONO UNA STELLA CHE MUTA IL SUO CORSO CON VOI E SORGE DAL PROFONDO.  APATHANATISMOS"


#1199 Piter

Piter

    Super Utente

  • Utenti
  • 6198 messaggi

Inviato 24 dicembre 2020 - 07:08

Se potessimo andare su Plutone che paesaggi vedremmo?? Ecco una ricostruzione.

.....

 

 

Tranquillo, a breve saremo su altri mondi :

 
"Missione Artemis, ecco come l'uomo tornerà (e vivrà) sulla Luna nel 2024
Nel 2024 il programma Artemis riporterà gli uomini sulla Luna. Sarà realizzata una stazione sul suolo lunare e gli astronauti vi vivranno per una settimana. Si tratta di un’impresa eccezionale in cui gioca un ruolo da protagonista anche l'azienda italiana Thales Alenia Space. L'esplorazione lunare spianerà la strada a un altro obiettivo, ancora più audace: portare l'uomo su Marte. Ecco tutto quello che c'è da sapere sul programma"
 

 

https://video.repubb...681290-P2-S6-T1

 

Di radiazioni non se ne parla, così come non si parla del firmamento, staremo a vedere  le stampanti 3d all' opera con le sabbie mobili lunari  

 

 

.


E' con la sola volontà che metto in moto il mio pensiero
Le labbra si macchiano e le macchie sono un segno di riconoscimento
E' con la sola volontà che metto in moto il mio pensiero


#1200 giuliano47

giuliano47

    Utente Full

  • Utenti
  • 1793 messaggi

Inviato 24 dicembre 2020 - 07:17

sabbie mobili lunari 

sabbie mobili lunari ?






0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 visitatori, 0 utenti anonimi