Vai al contenuto

CoseNascoste Forum uses cookies. Read the Privacy Policy for more info. To remove this message, please click the button to the right:    I accept the use of cookies



Foto

Teoria dei sistemi infiniti


  • Per cortesia connettiti per rispondere
361 risposte a questa discussione

#361 SauroClaudio

SauroClaudio

    Super Utente

  • Utenti
  • 9295 messaggi

Inviato Ieri, 23 feb 2018 alle 14:37

Però la mia Nikon non scherza:

Rettilineo di 1 km e 600 mt (Viale dell’Industria)

38628602850_35b46466a4_b.jpg089 rid by Claudio Sauro, su Flickr

Ingrandiamo con lo Zoom e con il programma Paint

39728741294_f1eeed375f_b.jpg. by Claudio Sauro, su Flickr40439354421_7186972c9e_b.jpg088 rid by Claudio Sauro, su Flickr

E siamo ad 1 km e 600 mt di distanza.



#362 SauroClaudio

SauroClaudio

    Super Utente

  • Utenti
  • 9295 messaggi

Inviato Ieri, 23 feb 2018 alle 22:28

UKRAIN

Per Ukrain si intende l’attività antitumorale di un principio contenuto nella Chelidonia pianta diffusissima anche dalle mie parti ed usata nella medicina popolare (il lattice giallo) per bruciare porri e verruche. Ora il sito dice http://www.ukrain.ua.../index_it.html che l’uso interno della Chelidonia è invece fortemente limitato, a causa della sua tossicità. Pertanto tramite un metodo di elaborazione brevettato è stato realizzato un prodotto che può essere somministrato per via endovenosa ed ha affinità con le cellule tumorali. L’inventore di questo farmaco gli ha dato il nome Ukrain, ispirandosi al suo paese di nascita. Questo non è neppure del tutto vero, e cioè che sia così tossica infatti io nella mia fitoterapia avevo scritto: “”Chelidonia- celidonia- chelidonium maius -  puo’ essere indicata come spasmolitico, nell’angina pectoris++, nell’asma +, nelle coliche intestinali + e come coadiuvante negli stati ipertensivi++, inoltre nelle coliche epatiche++- localmente il lattice si usa per estirpare le verruche+++- l’estratto fluido si usa alla dose di 0,5-2 gr pro/die- la tintura madre alla dose di 5-10 gr pro/die – secondo alcuni autori la celidonia e’ pianta da rivalutare – l’azione die suoi alcaloidi si avvicinerebbe a quella della morfina e della papaverina – e’ soprattutto calmante delle crisi dolorose, diminuisce inoltre la contrattilita’ delle fibre muscolari lisce, rallenta il polso ed abbassa la pressione endovasale – e’ pertanto utile nell’arteriosclerosi++, nell’ipertensione++, in tutte le forme infiammatorie del tubo gastro-enterico , ed anche nelle forme reumatiche gottose++, inoltre risulta utile nella colecistite++ e nell’ittero catarrale++

 

E’ importante non confondere la celidonia con il ranuncolo; nel ranuncolo la mancanza di latice giallo ed il fiore decisamente diverso devono orientare per una sicura distinzione.”” Questo mi ha spinto ad approfondire la mia conoscenza della Chelidonia su alcuni grossi testi che possiedo oltre che su internet. Pertanto la tintura madre è ben tollerata fino a 10 gr al giorno. Dosi superiori possono dare senso di nausea ed abbassamento eccessivo della pressione arteriosa. In realtà la dose realmente tossica e pericolosa per la vita si aggira sui 30-50 gr nell’adulto (sempre di tintura madre). Della chelidonia è stato utilizzato solo un principio attivo, infatti la sua composizione è assai complessa (omochelidonina, chelritricina, chelidonina, sanguinarina, ossichelidonina, metossichelidonina, ossisanguinarina, alfa e beta allocriptopina, tetraidrocriptisina, protopina, coptisina, berberina , sparteina, oltre ad una quindicina di alcaloidi e ad una cinquantina di atre sostanze che sarebbe troppo lungo elencare). Pertanto è probabile che sia stato estratto uno di questi principi attivi e sia stato leggermente modificato per avere il brevetto. La sostanza che si è ottenuta sarebbe l’ Ukrain, un alcaloide a 5 anelli al quale all’Allocripopina di estrazione è stato agginto solo un gruppo OH che è andato a sostituire l’OCH3 del quinto anello. Però nessuno mi può negare che l’Allocriptopina originale abbia azione assai simile all’ Ukrain. Comunque questa sostanza è assai interessante perché ha dimostrato di agire su un gran numero di tumori e senza essere citotossica. Quale il meccanismo di azione?? Riporto quanto scritto sul sito” Il meccanismo di azione di Ukrain è totalmente diverso da quello di qualsiasi altro medicinale. In breve, Ukrain induce l’apoptosi delle cellule cancerogene inibendo la polimerizzazione della tubulina; questo determina un arresto nella crescita cellulare nella fase G2M. Questo meccanismo è nettamente differente da quello della gemcitabina (un analogo della pirimidina: invece della citidina, nella spirale del DNA si forma gemcitabina trifosfato e la sintesi del DNA si arresta) e da quello dell’erlotinib (che è un inibitore selettivo della tirosina chinasi: la crescita cellulare viene arrestata bloccando la trasmissione dei segnali di crescita attraverso il recettore del fattore di crescita epidermico umano). L’Ukrain presenta quindi un meccanismo di azione innovativo, diverso dall’azione di questi due prodotti medicinali”” Quindi un meccanismo di azione rivoluzionario e nuovo che non va a ledere le cellule sane. Il farmaco come cura dei tumori è già stato approvato da numerosi paesi europei (l’Italia deve ancora adeguarsi). Le percentuali di guarigione anche nei carcinomi più difficili come quello del pancreas si sono dimostrati superiori e quello di qualsiasi altro chemioterapico, non solo ma agli stessi anticorpi monoclonali. Pertanto il costo dell’ Ukrain, per poter rimanere sul mercato ha dovuto adeguarsi a quello dei farmaci di ultima generazione. Mi piacerebbe sapere se l’Allocriptopina che è quasi identica nella composizione e si trova nella tintura e nell’estratto ha un azione antitumorale analoga, il che renderebbe possibile la cura dei tumori con la semplice tintura madre. Perché è ovvio che dovevano guadagnarci qualcosa, per non dire parecchio. Ukrain si è dimostrato efficace praticamente in tutti i tumori più maligni senza avere effetti collaterali sulle cellule sane, non da nausea e vomito, non deprime i midollo osseo e la funzione immunitaria, non da caduta dei capelli ecc, ecc e questa mi pare una rivoluzione non da poco. E’ interessante anche il fatto che l’Ukrain finora è stato usato con successo da solo o con qualche altro farmaco citotossico, mentre sarebbe assai interessante associarlo con alcune sostanze naturali come ho già riportato nella mia Chemioterapia Naturale, ed io penso in particolare alla Vit D ed A portate a livelli alti, oltre all’ascorbato di potassio, al cloruro di magnesio, all’aloe, alla curcuma ed alla graviola ed all’aglio soprattutto.. Io credo che l’associazione con tali sostanze naturali ne possa potenziare moltissimo l’azione. A proposito l’ Allocriptopina della Chelidonia è pure un potente antimicotico per via interna soprattutto sulla Candida (tanto per restare in tema) , chissà mai che anche l’Ukrain abbia lo stesso effetto?? Quello che pare non sappiano gli oncologi è che moltissimi meccanismi endocellulari dei miceti sono del tutto analoghi a quelli presenti nelle cellule tumorali, anzi forse lo sanno, visto che molti chemioterapici oltre che sulle cellule tumorali agiscono anche sui funghi, però finora sono riusciti a sintetizzare sostanze che hanno bassissima selettività con le cellule sane. Molte sostanza chemioterapiche sono nate come antimicotici per poi passare all’uso in chemioterapia. Ma nessuna ha dimostrato una selettività talmente specifica su un determinato meccanismo della funzione cellulare (tubulina) come l’Ukrain e con una simile selettività solo per le cellule tumorali e questo la rende unica e rivoluzionaria nel suo genere.

 






0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 visitatori, 0 utenti anonimi