Vai al contenuto

CoseNascoste Forum uses cookies. Read the Privacy Policy for more info. To remove this message, please click the button to the right:    I accept the use of cookies



Il problema del male


  • Per cortesia connettiti per rispondere
398 risposte a questa discussione

#81 Guest_Owl_*

Guest_Owl_*
  • Ospiti

Inviato 31 agosto 2017 - 10:06

In pratica stai dicendo che preferisci chi non faccia mostra di essere credente o chi proprio non è cristiano.

Il tuo appello all'abiura della verità è un controsenso perché per i cristiani la Verità è Cristo. :asdsi:
"io sono la Via la Verità e la Vita".

Cristo per un credente viene prima della carità, che è una bella cosa eh, ma ha un valore terreno di solidarietà che è indipendente dalla spiritualità.
Infatti la carità pur avendo un valore spirituale non implica l'essere credenti, ma l'avere cellule specchio, il sapersi immedesimare nell'altro, che sono cose bellissime ma non necessariamente spirituali, come dimostra il buon samaritano.

appello all'abiura della verità?!! ma che ti 6 fumata?!  :icon_eek:

 

non ho alcuna pretesa di esigere dagli altri in cosa credere e cosa professare, ho solo detto che i credenti che rispetto maggiormente sono quelli che mettono al primo posto la carità, proprio perché la maggior parte invece mette al primo posto la propria verità e nel farlo perde inevitabilmente l'umiltà





#82 tornado

tornado

    Utente Intergalattico

  • Utenti
  • 18256 messaggi

Inviato 31 agosto 2017 - 10:37

appello all'abiura della verità?!! ma che ti 6 fumata?!  :icon_eek:

 

Ti sta per rispondere :asdsi: 


  • Il Morto piace questo

330x242_placeholder2.jpg


#83 Guest_Owl_*

Guest_Owl_*
  • Ospiti

Inviato 31 agosto 2017 - 10:44

Ti sta per rispondere :asdsi:

non ti seguo  :huh:



#84 Guest_cimychan_*

Guest_cimychan_*
  • Ospiti

Inviato 31 agosto 2017 - 10:48

appello all'abiura della verità?!! ma che ti 6 fumata?! :icon_eek:

non ho alcuna pretesa di esigere dagli altri in cosa credere e cosa professare, ho solo detto che i credenti che rispetto maggiormente sono quelli che mettono al primo posto la carità, proprio perché la maggior parte invece mette al primo posto la propria verità e nel farlo perde inevitabilmente l'umiltà

ho capito il tuo punto di vista ma in pratica auspicheresti che i credenti non facciano appello alla loro verità di fede per restare umili.
Però a questo punto a conti fatti avrebbero fede in cosa?
Se poi mi stai dicendo che chi crede in Gesù Cristo non sia umile nel considerarlo la Via la Verità e la Vita, probabilmente in questo senso hai anche ragione: del resto se questi fedeli non pensassero che Gesù Cristo è Dio, non sarebbero cristiani.
Cioè sarebbe un cortocircuito logico avere fede in Gesù Cristo ma non ritenerlo l'unica verità possibile. Non sarebbe più fede capisci.

Sull'umiltà mancata dei cristiani comunque non ci metterei tutta la mano sul fuoco, non certo riguardo me, ma riguardo tutti quei santi che sul cammino cristiano ci si sono consumati la vita intera.
E certamente la carità è una parte fondamentale ed inscindibile della via spirituale traccita da Gesù, ma non è La via in se': ne è una delle componenti.
Forse quella più' apprezzabile dall'esterno, probabile. :asdsi:

#85 tornado

tornado

    Utente Intergalattico

  • Utenti
  • 18256 messaggi

Inviato 31 agosto 2017 - 10:49

non ti seguo  :huh:

 

Veniva indicata che stava per rispondere a questa discussione, quindi a te dato che sei l'ultimo che l'hai citata :asdsi:
Ma stavolta mi ha fregata  :icon_cry: se ne sarà momentaneamente pentita, è uscita dal forum  :frown: Vedrai che ti risponderà domani :asdsi:

 

EDIT : ti ha risposto di già  :icon_eek: sono l'utente più profetico del forum :shock: 


  • Il Morto piace questo

330x242_placeholder2.jpg


#86 Guest_cimychan_*

Guest_cimychan_*
  • Ospiti

Inviato 31 agosto 2017 - 10:54

Veniva indicata che stava per rispondere a questa discussione, quindi a te dato che sei l'ultimo che l'hai citata :asdsi:
Ma stavolta mi ha fregata :icon_cry: se ne sarà momentaneamente pentita, è uscita dal forum :frown: Vedrai che ti risponderà domani :asdsi:

EDIT : ti ha risposto di già :icon_eek: sono l'utente più profetico del forum :shock:

sei il più stalker tornado :asdsi: parura 😱
  • tornado piace questo

#87 Guest_Owl_*

Guest_Owl_*
  • Ospiti

Inviato 01 settembre 2017 - 12:45

in realtà i cristiani di oggi spacciano per unico cristianesimo corretto e operante da 2000 anni a questa parte, quello che in realtà è stato il diktat che fu sancito dal concilio di Nicea nell'anno 325 dell'era volgare, seguito poi da quelli che ne hanno proseguito il percorso 

 

ma ogni volta che un concilio (specie fra i primi) si chiudeva, prontamente venivano esclusi e condannati consistenti gruppi di cristiani dissidenti, molti dei quali non consideravano affatto Gesù una divinità, ma un uomo al 100%; elevato a ruolo di profeta 

 

del resto questa questione non andrebbe ad inficiare i richiami alla carità contenuti nei Vangeli (canonici o meno)

 

resta però il fatto che quei cristiani che peccano in arroganza anteponendo le proprie ragioni dottrinarie al primato della carità (predicata molto + spesso che praticata) hanno maggior interesse a sostenere la tesi della divinità di Gesù, perché se così non fosse avrebbero meno scuse per giustificare svariate loro incoerenze come quella dell'umiltà che in 2000 anni di storia hanno regolarmente mortificato (i musulmani adottano una strategia analoga con la scusa che nel Corano ci sono le parole testuali del loro dio, non meri insegnamenti ad esso ispirati)

 

tornando al tema del topic, vorrei ribadire che, se si comprende che l'etica scaturisce dal fine pratico di garantire la convivenza fra individui di tutte convinzioni ideologiche e religiose, una qualunque concezione di verità ultraterrena che deterrebbe il primato assoluto, essa andrebbe inevitabilmente a frapporsi in questo ambito di convivenza e ostacolarlo + o meno pesantemente   



#88 Iasonis

Iasonis

    Utente Full

  • Utenti
  • 2515 messaggi

Inviato 01 settembre 2017 - 06:18

il mondo è pieno di persone che pretendono di avere la Verità in tasca e alcuni sono talmente tracotanti da provare anche a imporla con la forza

Cosa che abbiamo fatto anche noi atei

#89 Spinoza

Spinoza

    Utente in stand-by

  • Utenti
  • 5600 messaggi

Inviato 01 settembre 2017 - 07:30

Tracotanza e violenza sono aspetti dell'essere umano, credente e ateo.

 

Violenza in nome dell'ateismo è un controsenso in termini.

 

Violenza in nome di ideologie politiche che si professano atee è già una altro paio di maniche.



#90 Iasonis

Iasonis

    Utente Full

  • Utenti
  • 2515 messaggi

Inviato 01 settembre 2017 - 07:58

Tracotanza e violenza sono aspetti dell'essere umano, credente e ateo.

Violenza in nome dell'ateismo è un controsenso in termini.

Violenza in nome di ideologie politiche che si professano atee è già una altro paio di maniche.

Spiegalo a quelli che hanno vissuto sotto i regimi atei

#91 Spinoza

Spinoza

    Utente in stand-by

  • Utenti
  • 5600 messaggi

Inviato 01 settembre 2017 - 08:01

Spiegalo a quelli che hanno vissuto sotto i regimi atei

 

Frase buttata là che non aggiunge nulla alla conversazione e non entra nel merito di quello che ho detto.



#92 Iasonis

Iasonis

    Utente Full

  • Utenti
  • 2515 messaggi

Inviato 01 settembre 2017 - 08:12

Frase buttata là che non aggiunge nulla alla conversazione e non entra nel merito di quello che ho detto.

Ad essere buttata lì semmai è la tua pseudo-osservazione che non aggiunge nulla di nuovo a ciò che da anni viene oramai latrato vanamente per la maggiore in questo forum, per me il male risiede tanto nelle menti che seguono una dottrina religiosa tanto quanto nelle menti che non si affidano ad alcuna divinità

#93 G70

G70

    utente usato sicuro

  • Utenti
  • 1216 messaggi

Inviato 01 settembre 2017 - 08:17

Veramente Spino lo ha evidenziato nella prima frase che il male non ha etichette.


  • Spinoza piace questo

Dio è solo un buon affare e come tale crea buoni profitti


#94 Spinoza

Spinoza

    Utente in stand-by

  • Utenti
  • 5600 messaggi

Inviato 01 settembre 2017 - 08:22

Ad essere buttata lì semmai è la tua pseudo-osservazione che non aggiunge nulla di nuovo a ciò che da anni viene oramai latrato vanamente per la maggiore in questo forum, per me il male risiede tanto nelle menti che seguono una dottrina religiosa tanto quanto nelle menti che non si affidano ad alcuna divinità

 

Come volevasi dimostrare: non hai capito un cazzo.



#95 Iasonis

Iasonis

    Utente Full

  • Utenti
  • 2515 messaggi

Inviato 01 settembre 2017 - 08:25

Veramente Spino lo ha evidenziato nella prima frase che il male non ha etichette.

I meccanismi con cui si affermano un credo i un pensiero sono uguali, quindi non vedo il motivo per cui in quanto noi dovremmo dare dei cornuti agli asini, ciò rifacendomi al mio primo intervento in 'sto thread

#96 Iasonis

Iasonis

    Utente Full

  • Utenti
  • 2515 messaggi

Inviato 01 settembre 2017 - 08:27

Come volevasi dimostrare: non hai capito un cazzo.

Guarda,tu parli di controsensi, ma ciò che tu prendi in esame lo si può applicare anche per le fedi

#97 Guest_cimychan_*

Guest_cimychan_*
  • Ospiti

Inviato 01 settembre 2017 - 08:50

in realtà i cristiani di oggi spacciano per unico cristianesimo corretto e operante da 2000 anni a questa parte, quello che in realtà è stato il diktat che fu sancito dal concilio di Nicea nell'anno 325 dell'era volgare, seguito poi da quelli che ne hanno proseguito il percorso

ma ogni volta che un concilio (specie fra i primi) si chiudeva, prontamente venivano esclusi e condannati consistenti gruppi di cristiani dissidenti, molti dei quali non consideravano affatto Gesù una divinità, ma un uomo al 100%; elevato a ruolo di profeta

puoi pensarla come preferisci, mi chiedo piuttosto che senso abbia la volontà di impartire una lezione sulla tua visione della verità relativamente a ciò che dovrebbe fare parte del cristianesimo e che cosa no, perché è una considerazione del tutto superflua sul tema del bene e del male. o no?
Non avevi forse appena finito di dire che chi ti vuole ammannire della propria verità non è umile?
:roll:
cadi nella stessa trappola che hai preparato? suvvia. stavi andando bene. :asdsi:
Del resto tu non c'entri eh, ma sarebbe una piacevole novità, per me, se di tanto in tanto si prendesse atto del cristianesimo, del cattolicesimo, così com'è. Senza voler necessariamente catechizzare i credenti su come invece dovrebbe invece essere.
così com'è.
Scusami se lo dico a te, eh, poveraccio :flu: sei inciampato casualmente in un tema che dal mio punto di vista è un quotidiano scontro con raeliani ufologi protestanti predicatori del lunedì tuttologi e chi più ne ha più ne metta, che vorrebbero spiegarmi in cosa dovrebbe credere un cristiano, e francamente quella esaurita sono io. :D
che tu invece hai fatto finora osservazioni sensate.

del resto questa questione non andrebbe ad inficiare i richiami alla carità contenuti nei Vangeli (canonici o meno)

resta però il fatto che quei cristiani che peccano in arroganza anteponendo le proprie ragioni dottrinarie al primato della carità (predicata molto + spesso che praticata) hanno maggior interesse a sostenere la tesi della divinità di Gesù, perché se così non fosse avrebbero meno scuse per giustificare svariate loro incoerenze come quella dell'umiltà che in 2000 anni di storia hanno regolarmente mortificato (i musulmani adottano una strategia analoga con la scusa che nel Corano ci sono le parole testuali del loro dio, non meri insegnamenti ad esso ispirati)

non mi pronuncio sul l'islamismo perché non lo conosco abbastanza, ho letto in passato che gli esegeti biblici riferiscono che il Corano contiene deformazioni del testo cristiano ma non è questo il 3D e ribadisco che non ho studiato il Corano, del resto il Vangelo è talmente disseminato di auto affermazioni di divinità da parte di Gesù che non ritenerlo convinto di ciò che affermava diventa davvero una scelta.

tornando al tema del topic, vorrei ribadire che, se si comprende che l'etica scaturisce dal fine pratico di garantire la convivenza fra individui di tutte convinzioni ideologiche e religiose, una qualunque concezione di verità ultraterrena che deterrebbe il primato assoluto, essa andrebbe inevitabilmente a frapporsi in questo ambito di convivenza e ostacolarlo + o meno pesantemente

questo è indubitabilmente vero.
Tuttavia non vedo perché i cristiani dovrebbero rinunciare alla loro libertà di professarsi apertamente cristiani in un paese nel quale è sempre esistita la libertà di culto, e per cosa.
Per rispondere ad una scelta politica?
In nome di una convivenza che è un problema di scelte politiche che sono state imposte?
La politica nel corso della storia cambia, il cristianesimo, no.
Diamo a Cesare ciò che è di Cesare e a Dio ciò che è di Dio: certo il cristianesimo e l'islamismo sono in forte contrapposizione, ma io non sono d'accordo sul fatto che i cristiani debbano prostituire la loro coscienza in nome di una felice convivenza. Non è questa la libertà. :bb:

#98 Guest_Owl_*

Guest_Owl_*
  • Ospiti

Inviato 01 settembre 2017 - 12:28

le tue obiezioni si basano sempre su una lettura totalmente fuorviante delle mie parole, che ti fa sempre mettere sulla difensiva come se stessi attaccando te e ti stessi imponendo chissà cosa 

 

comunque prima di tirare in ballo quegli imbecilli degli ufologi t'inviterei a studiarti un pò di storia del cristianesimo e rammentare quanto fosse eterogeneo e vario prima di uniformarsi (con le cattive quasi sempre) al modello romano 

 

chi vuole citare come contro esempio i regimi atei può rasserenarsi, oggi in quasi tutti quei paesi c'è stato massiccio rigurgito di reazione conservatrice e i modelli d'intransigenza cristiana medievali uniti a contaminazioni neonaziste stanno vivendo una stagione fertile: basti pensare a Russia, Polonia, Ungheria, Ucraina, Romania ecc.


  • G70 piace questo

#99 Guest_cimychan_*

Guest_cimychan_*
  • Ospiti

Inviato 01 settembre 2017 - 12:41

le tue obiezioni si basano sempre su una lettura totalmente fuorviante delle mie parole, che ti fa sempre mettere sulla difensiva come se stessi attaccando te e ti stessi imponendo chissà cosa

comunque prima di tirare in ballo quegli imbecilli degli ufologi t'inviterei a studiarti un pò di storia del cristianesimo e rammentare quanto fosse eterogeneo e vario prima di uniformarsi (con le cattive quasi sempre) al modello romano

chi vuole citare come contro esempio i regimi atei può rasserenarsi, oggi in quasi tutti quei paesi c'è stato massiccio rigurgito di reazione conservatrice e i modelli d'intransigenza cristiana medievali uniti a contaminazioni neonaziste stanno vivendo una stagione fertile: basti pensare a Russia, Polonia, Ungheria, Ucraina, Romania ecc.

ok Owl possiamo chiuderla qui.
Ti ho invitato al rispetto del cattolicesimo COSÌ COM'È ma non raccogli.
Devi invitarmi a leggerezza i tuoi libri e a fare i tuoi approfondimenti e devi a tutti i costi sviscerare presunte colpe storiche policistico sociali demografiche bla bla.
Questo non è rispetto.

rispetto è prendere atto del credo altrui così com'è. ti piaccia o no.

Ci ho provato e mi sembrava uno scambio interessante con te, davvero, ma se si scivola nel voler istruire l'altro allora in partenza non c'è quel rispetto per discutere alla pari ne' del bene e del male ne' del gusto della pizza

#100 Guest_Owl_*

Guest_Owl_*
  • Ospiti

Inviato 01 settembre 2017 - 12:47

ok Owl possiamo chiuderla qui.
Ti ho invitato al rispetto del cattolicesimo COSÌ COM'È ma non raccogli.
Devi invitarmi a leggerezza i tuoi libri e a fare i tuoi approfondimenti e devi a tutti i costi sviscerare presunte colpe storiche policistico sociali demografiche bla bla.
Questo non è rispetto.

rispetto è prendere atto del credo altrui così com'è. ti piaccia o no.

Ci ho provato e mi sembrava uno scambio interessante con te, davvero, ma se si scivola nel voler istruire l'altro allora in partenza non c'è quel rispetto per discutere alla pari ne' del bene e del male ne' del gusto della pizza

ti ho solo ricordato che la storia del cristianesimo è molto + varia di quanto le direttive del catechismo romano impongono, e trovo davvero triste che questo semplice invito a documentarsi e ad avere una maggiore apertura mentale venga inteso come un atto di vilipendio

 

tutto questo vittmismo non è affatto contemplato nel Vangelo, ed è lo stesso vittimismo che riscontro ogni volta che mi capitano sedicenti cattolici in rete   






0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 visitatori, 0 utenti anonimi