Vai al contenuto

CoseNascoste Forum uses cookies. Read the Privacy Policy for more info. To remove this message, please click the button to the right:    I accept the use of cookies



Foto

Dubbio sulle congiunzioni e altri aspetti planetari


  • Per cortesia connettiti per rispondere
6 risposte a questa discussione

#1 Saramita

Saramita

    Utente Junior Plus

  • Utenti
  • 109 messaggi

Inviato 07 giugno 2017 - 10:09

Ciao a tutti, 
mi sto approcciando da poco allo studio dei temi natali, e visto che non sono ancora esperta, sto studiando piú che altro il mio e ogni tanto quello di persone che conosco molto bene per vedere se le interpretazioni combaciano.

Mi sento abbastanza intuitiva riguardo ai significati e relazioni dei vari aspetti  ma ho difficoltá a capire  il modo in cui vengono calcolati perché sono impacciatissima con i calcoli (forse a causa di mercurio retrogrado?), per questo mi sto affidando ancora ai programmi che li calcolano online. 
Mi pare di aver capito che per vedere che aspetto c´é tra  due pianeti si sottrae quello con meno gradi da quello con i gradi piú alti e se il risultato vá da 0 a 7 avremo ad esempio una congiunzione, giusto??

Peró non capisco una cosa: Se io ho per esempio un marte a 3, 31 in bilancia e urano a 1 e 26 in capricorno la congiunzione c´é anche se i due sono in due segni diversi? come andrá valutata la congiunzione in questo caso? Potrebbe questa congiunzione essere connessa alla frettolositá e all´essere un po´ maldestri? a me cade tutto e inciampo spesso. 

Una mia amica invece che é bellissima e ha modi piacenti e dolci ha sole a 8 e 44 in toro e venere a 8 e 53 in ariete, ho pensato che potesse avere sole e venere congiunti appena l´ho conosciuta perché bellezza e sensualitá sono le prime cose che mi ha trasmesso, ma non capisco se la congiunzione valga lo stesso se si tratta di due segni diversi. Tra l´altro cosa che mi ha davvero incuriosito, mi ha raccontato che pur seducendo molti uomini, tutti i ragazzi che ha avuto prima o poi l´hanno sempre tradita e mi piacerebbe capire se anche certi aspetti si possano "predire" in un tema natale.
Mi ha raccontato che una volta un ragazzo l´ha tradita e quando l´ha scoperto ha cominciato ad urlare a a fingere di volersi buttare giú dalla finestra, potrebbe questa "scenata" essere connessa al suo marte in leone?

Come vengono calcolati invece gli aspetti se di mezzo c´é un pianeta retrogrado?

Infine, vorrei comprare un libro per imparare, quali mi consigliate e cosa ne pensate dei volumi della Morpurgo?


Perdonate le mille domande, Grazie a tutti!



#2 RedRose777

RedRose777

    Utente Senior Plus

  • Utenti
  • 503 messaggi

Inviato 07 giugno 2017 - 11:00

Peró non capisco una cosa: Se io ho per esempio un marte a 3, 31 in bilancia e urano a 1 e 26 in capricorno la congiunzione c´é anche se i due sono in due segni diversi? come andrá valutata la congiunzione in questo caso? Potrebbe questa congiunzione essere connessa alla frettolositá e all´essere un po´ maldestri? a me cade tutto e inciampo spesso.

Una mia amica invece che é bellissima e ha modi piacenti e dolci ha sole a 8 e 44 in toro e venere a 8 e 53 in ariete, ho pensato che potesse avere sole e venere congiunti appena l´ho conosciuta perché bellezza e sensualitá sono le prime cose che mi ha trasmesso, ma non capisco se la congiunzione valga lo stesso se si tratta di due segni diversi. Tra l´altro cosa che mi ha davvero incuriosito, mi ha raccontato che pur seducendo molti uomini, tutti i ragazzi che ha avuto prima o poi l´hanno sempre tradita e mi piacerebbe capire se anche certi aspetti si possano "predire" in un tema natale.
Mi ha raccontato che una volta un ragazzo l´ha tradita e quando l´ha scoperto ha cominciato ad urlare a a fingere di volersi buttare giú dalla finestra, potrebbe questa "scenata" essere connessa al suo marte in leone?

Come vengono calcolati invece gli aspetti se di mezzo c´é un pianeta retrogrado?

Infine, vorrei comprare un libro per imparare, quali mi consigliate e cosa ne pensate dei volumi della Morpurgo?


Perdonate le mille domande, Grazie a tutti!

Hai detto una castroneria, non possono esserci congiunzioni tra segni diversi, basta ragionare un attimo, se ci fossero congiunzioni tra segni diversi ci potrebbero secondo te essere tritoni, opposizioni, quadrati e sestili ? No perché secondo il tuo ragionamento sarebbero tutte congiunzioni.
Quello che hai detto tu tra Marte e Urano è una quadratura perché sono distanti 90 gradi.

Per semplificarti le cose devi pensare a un tema come un cerchio di 360 gradi, diviso in 12 case da 30 gradi.
Due pianeti che sono a distanza di 0 ( +-9 gradi ) congiunzione
Due pianeti che sono a distanza di 180 ( +-9 gradi) opposizione
Due pianeti che sono a distanza di 90 ( +-7 gradi) quadratura
Due pianeti che sono a distanza di 120 ( +-9 gradi ) trigono
Due pianeti che sono a distanza di 69 ( +- 5 gradi ) sestile

Tutti i calcoli ovviamente vanno fatti tenendo conto del cerchio di 360 gradi, non della casa di 30 gradi come hai fatto tu. Questo comunque è solo per l'inizio poi quando ci prendi la mano vai a memoria perché sai quali segni sono opposti ( quindi vedi subito l'opposizione ), sai che i segni cardinali sono quadrati fra loro ( quindi vedi subito la quadratura ) ecc

Comunque mi correggo le congiunzioni tra segni diversi possono esserci, però devono essere vicini massimo 9 gradi tenendo conto del cerchio di 360. Esempio un pianeta a 28 gradi in vergine è congiunto a uno a 3 gradi in bilancia

#3 Anthony Van De Boer

Anthony Van De Boer

    Utente Senior

  • Utenti
  • 808 messaggi

Inviato 07 giugno 2017 - 12:04

Personalmente tendo ad allargare di molto le orbite, perché ho visto moltissime volte che gli aspetti ci sono comunque. Opposizione e congiunzione sono circa 10 gradi, ma spesso e volentieri funzionano fino agli 11/12 gradi. A parte gli aspetti esatti, bisogna considerare che se una persona ha pianeti in segni tra loro trigoni, o quadrati, l'aspetto in qualche modo c'è, anche se è sfumato. Se hai luna in cancro e venere in ariete, ad esempio, quadratura o no quella tensione la sentirai, perché vivi emozioni e piacere in modo diverso.

 

Per quanto riguarda gli aspetti, non li ho mai calcolati in quel modo, sottraendo i gradi.

 

Per cominciare, ti converrebbe studiare la struttura del cerchio zodiacale e il modo in cui interagiscono segni ed elementi, perché così capisci tutto al volo.

 

Per esempio:

i segni facenti parte dello stesso elemento sono tutti trigoni tra loro, per cui se hai un pianeta in pesci e uno in scorpione, è probabile che ci sia un trigono.

i segni si dividono in tre modalità: cardinali, fissi e mobili. Ognuna di queste modalità comprende quattro segni, che tra loro sono in quadratura (si chiamano tecnicamente le tre quadruplicità). La quadratura presuppone sempre due elementi non compatibili tra loro: il fuoco non è compatibile con acqua e terra; la terra non è compatibile con aria e fuoco; l'aria non è compatibile con terra e acqua; l'acqua non è compatibile con fuoco e aria. 

 

http://i48.tinypic.com/10pu6x0.jpg

 

se osservi quest'immagine capirai meglio: i segni delle tre modalità sono sempre a 90 gradi di distanza tra loro.

 

I sestili si verificano tra elementi diversi ma compatibili: fuoco con aria, terra con acqua. I segni sestili sono quelli che distano di 60 gradi, in pratica sono sempre divisi da un altro segno (per esempio il sagittario è sestile all'aquario, e tra loro c'è il capricorno; il cancro è sestile alla vergine e i due sono divisi dal leone.

 

Le opposizioni riguardano invece i cosiddetti "assi": i segni vanno sempre a coppie di opposti complementari che si fronteggiano, a 180 gradi di distanza. Gli assi sono: ariete-bilancia, toro-scorpione, gemelli-sagittario, cancro-capricorno, leone-aquario, vergine-pesci. Anche le opposizioni, benché considerate aspetti difficili, si verificano tra elementi compatibili, a dimostrazione del fatto che un'armonizzazione è possibile. Alcuni dicono che le opposizioni al grado si comportano come congiunzioni, ma non so se essere d'accordo. Sicuramente sul piano psicologico due pianeti opposti producono una tensione, spesso inconscia, ma a mio parere si possono far convivere. In fondo anche una pila elettrica funziona grazie all'interazione tra due polarità opposte.

 

Tutto questo puoi studiarlo osservando un cerchio zodiacale vuoto, senza nessun pianeta. Poi puoi cominciare a calcolare gli aspetti veri e propri, che ovviamente sono soggetti a numerose eccezioni: può esserci un trigono tra un pianeta alla fine del leone e uno all'inizio del capricorno, ad esempio, o una quadratura tra un pianeta all'inizio del sagittario e uno alla fine dell'aquario, ecc.

 

Le congiunzioni si verificano anche tra pianeti in segni diversi. In tutti questi casi l'interpretazione cambia. Una congiunzione tra luna in cancro e sole in gemelli, ad esempio, è diversa da una congiunzione di sole e luna in cancro. E' un po' come se, oltre ai pianeti, si mischiassero anche i segni e gli elementi. Normalmente è un aspetto un po' difficile, in alcuni casi si comporta addirittura come una quadratura, perché i segni adiacenti sono di elementi non compatibili. Ho un'amica con sole in gemelli e luna in cancro, e la sua esperienza dei genitori è stata molto simile alla mia, che ho luna e sole quadrati. La differenza è che comunque la congiunzione tende a fondere i due valori, e non avrà mai l'attrito generato da una quadratura.


  • Saramita piace questo

"How did it go so fast", we'll say as we are looking back.


#4 RedRose777

RedRose777

    Utente Senior Plus

  • Utenti
  • 503 messaggi

Inviato 07 giugno 2017 - 12:12

Per quanto riguarda gli aspetti, non li ho mai calcolati in quel modo, sottraendo i gradi.


Neanche io, però siccome vedo che è proprio indietro potrebbe servirgli questa tecnica, poi come ho detto andando avanti gli viene automatico
  • Anthony Van De Boer piace questo

#5 Saramita

Saramita

    Utente Junior Plus

  • Utenti
  • 109 messaggi

Inviato 07 giugno 2017 - 12:22

Personalmente tendo ad allargare di molto le orbite, perché ho visto moltissime volte che gli aspetti ci sono comunque. Opposizione e congiunzione sono circa 10 gradi, ma spesso e volentieri funzionano fino agli 11/12 gradi. A parte gli aspetti esatti, bisogna considerare che se una persona ha pianeti in segni tra loro trigoni, o quadrati, l'aspetto in qualche modo c'è, anche se è sfumato. Se hai luna in cancro e venere in ariete, ad esempio, quadratura o no quella tensione la sentirai, perché vivi emozioni e piacere in modo diverso.

 

Per quanto riguarda gli aspetti, non li ho mai calcolati in quel modo, sottraendo i gradi.

 

Per cominciare, ti converrebbe studiare la struttura del cerchio zodiacale e il modo in cui interagiscono segni ed elementi, perché così capisci tutto al volo.

 

Per esempio:

i segni facenti parte dello stesso elemento sono tutti trigoni tra loro, per cui se hai un pianeta in pesci e uno in scorpione, è probabile che ci sia un trigono.

i segni si dividono in tre modalità: cardinali, fissi e mobili. Ognuna di queste modalità comprende quattro segni, che tra loro sono in quadratura (si chiamano tecnicamente le tre quadruplicità). La quadratura presuppone sempre due elementi non compatibili tra loro: il fuoco non è compatibile con acqua e terra; la terra non è compatibile con aria e fuoco; l'aria non è compatibile con terra e acqua; l'acqua non è compatibile con fuoco e aria. 

 

http://i48.tinypic.com/10pu6x0.jpg

 

se osservi quest'immagine capirai meglio: i segni delle tre modalità sono sempre a 90 gradi di distanza tra loro.

 

I sestili si verificano tra elementi diversi ma compatibili: fuoco con aria, terra con acqua. I segni sestili sono quelli che distano di 60 gradi, in pratica sono sempre divisi da un altro segno (per esempio il sagittario è sestile all'aquario, e tra loro c'è il capricorno; il cancro è sestile alla vergine e i due sono divisi dal leone.

 

Le opposizioni riguardano invece i cosiddetti "assi": i segni vanno sempre a coppie di opposti complementari che si fronteggiano, a 180 gradi di distanza. Gli assi sono: ariete-bilancia, toro-scorpione, gemelli-sagittario, cancro-capricorno, leone-aquario, vergine-pesci. Anche le opposizioni, benché considerate aspetti difficili, si verificano tra elementi compatibili, a dimostrazione del fatto che un'armonizzazione è possibile. Alcuni dicono che le opposizioni al grado si comportano come congiunzioni, ma non so se essere d'accordo. Sicuramente sul piano psicologico due pianeti opposti producono una tensione, spesso inconscia, ma a mio parere si possono far convivere. In fondo anche una pila elettrica funziona grazie all'interazione tra due polarità opposte.

 

Tutto questo puoi studiarlo osservando un cerchio zodiacale vuoto, senza nessun pianeta. Poi puoi cominciare a calcolare gli aspetti veri e propri, che ovviamente sono soggetti a numerose eccezioni: può esserci un trigono tra un pianeta alla fine del leone e uno all'inizio del capricorno, ad esempio, o una quadratura tra un pianeta all'inizio del sagittario e uno alla fine dell'aquario, ecc.

 

Le congiunzioni si verificano anche tra pianeti in segni diversi. In tutti questi casi l'interpretazione cambia. Una congiunzione tra luna in cancro e sole in gemelli, ad esempio, è diversa da una congiunzione di sole e luna in cancro. E' un po' come se, oltre ai pianeti, si mischiassero anche i segni e gli elementi. Normalmente è un aspetto un po' difficile, in alcuni casi si comporta addirittura come una quadratura, perché i segni adiacenti sono di elementi non compatibili. Ho un'amica con sole in gemelli e luna in cancro, e la sua esperienza dei genitori è stata molto simile alla mia, che ho luna e sole quadrati. La differenza è che comunque la congiunzione tende a fondere i due valori, e non avrà mai l'attrito generato da una quadratura.

Grazie Anthony, ma quindi é meglio che mi guardo sempre il grafico piuttosto che la tavola? perché vedendo la tavola vedo pianeti che sono agli stessi gradi e mi confondo, qual é il modo migliore per farsi i calcoli esatti? comunque grazie 1000, mi hai tolto un po´di nebbia dagli occhi  :glee:



#6 Anthony Van De Boer

Anthony Van De Boer

    Utente Senior

  • Utenti
  • 808 messaggi

Inviato 07 giugno 2017 - 12:41

Grazie Anthony, ma quindi é meglio che mi guardo sempre il grafico piuttosto che la tavola? perché vedendo la tavola vedo pianeti che sono agli stessi gradi e mi confondo, qual é il modo migliore per farsi i calcoli esatti? comunque grazie 1000, mi hai tolto un po´di nebbia dagli occhi  :glee:

 

Allora... è una questione di abilità personali, io guardo sempre il grafico perché sono un visivo, quindi con le tabelle mi trovo male, ho proprio difficoltà a leggerle. Questo dipende un po' dal tuo tipo di intelligenza. Normalmente chi ha mercurio in segni di terra si trova meglio con le tabelle, mentre mercurio in segni d'acqua e di fuoco funziona meglio con l'immagine del cerchio con gli aspetti disegnati. Anche i colori all'inizio ti possono essere d'aiuto: gli aspetti "negativi" sono rossi, i "positivi" sono blu, mentre quelli verdi sono gli aspetti minori e il quinconce, che è un aspetto che per ora ti consiglio di lasciar stare, essendo piuttosto difficile da interpretare.


"How did it go so fast", we'll say as we are looking back.


#7 Saramita

Saramita

    Utente Junior Plus

  • Utenti
  • 109 messaggi

Inviato 07 giugno 2017 - 01:21

E mercurio in segno d´aria? (nel mio caso bilancia)
Comunque sí, di base vedendo il grafico saltano all´occhio le vicinanze lontananze ecc. quindi ora proveró ad usare solo quello.

Ieri ho provato a immaginarmi i pianeti come se fossero delle persone in una grade sala, ognuna con la sua personalitá e caratteristiche tipo:
-vicino vicino, intimitá, comprensione, lavorariamo insieme(congiunzione)
- ti vedo con la coda nell´occhio, sei abbastanza vicino da mettermi sul chi va lá, e non abbastanza vicino da comprenderti e fidarmi quindi mi irriti (quadrato)

- sei distante, diversissimo da me, mi spaventi e mi attrai allo stesso tempo (opposizione).

L´ultimo mio dubbio é sul pianeti retrogradi: se per esempio ho un sole in bilancia a 1 e 57 e un mercurio nello stesso segno a 1 e 42, che peró é retrogrado, come dovrei fare i calcoli?

Quale libro mi consigliate per cominciare? ho cominciato 2 mesi fá e l´unico libro che ho letto per adesso é il volume "la natura dei segni" della Morpurgo

Grazie per i vostri consigli






0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 visitatori, 0 utenti anonimi