Vai al contenuto

CoseNascoste Forum uses cookies. Read the Privacy Policy for more info. To remove this message, please click the button to the right:    I accept the use of cookies



Foto

La Natura "impossibile"


  • Per cortesia connettiti per rispondere
94 risposte a questa discussione

#41 Nehelamite

Nehelamite

    Parcere subiectis et debellare superbos

  • Utenti
  • 23611 messaggi

Inviato 27 maggio 2017 - 02:23

Grazie per avere ammesso che dico bene, ma ti ho già spiegato che sono più interessato ad andare a caccia col retino da pesca puttosto che ad approfondire il discorso con te. Riciaone!

 

 

Del resto non è che tu abbia molto da approfondire se i tuoi argomenti si limitano a questo. Eh sì, come ti pare, poteva venire un discorso interessante ma fa nulla, ti lascio ai tuoi vagheggiamenti su un'intelligenza superiore e su quanto sia bella e straordinaria la natura.


 Z40h.gif
 
~ Of all the things I've lost, I miss my Heart the most ~

#42 Cthulhu

Cthulhu

    Utente Senior Plus

  • Utenti
  • 2911 messaggi

Inviato 27 maggio 2017 - 02:26

Del resto non è che tu abbia molto da approfondire se i tuoi argomenti si limitano a questo. Eh sì, come ti pare, poteva venire un discorso interessante ma fa nulla, ti lascio ai tuoi vagheggiamenti su un'intelligenza superiore e su quanto sia bella e straordinaria la natura.

Ok! :flag:


  • Nehelamite piace questo

6588708.jpgCiò che non si vede non significa necessariamente che non esista, anche l’aria per esempio, non si può vedere, ma non per questo bisogna smettere di respirare.
 
 
leftquote.pngL'anima non è di oggi; essa conta milioni di anni. Ma la coscienza individuale è solo il fiore e il frutto di una stagione.rightquote.png  - Carl Gustav Jung
 
 

D: in che cosa il sogno differisce dallo stato di veglia?
M: nel sogno si prendono corpi differenti, che rientrano nel corpo fisico quando si sognano le percezioni dei sensi.
Dialoghi con Sri Ramana Maharshi vol. 2

 

La mente è un buon servitore, ma è un padrone crudele”  cit. Blavatsky

 

“Quando l'ultimo albero sarà abbattuto, l'ultimo pesce mangiato, e l'ultimo flusso d'acqua contaminato, vi renderete conto che non potete mangiare il denaro”


#43 Nehelamite

Nehelamite

    Parcere subiectis et debellare superbos

  • Utenti
  • 23611 messaggi

Inviato 27 maggio 2017 - 02:29

Ovviamente aspetto che qualcuno di più assennato posti qualcosa di decente, nel frattempo comunque sbizzarrisciti eh.


 Z40h.gif
 
~ Of all the things I've lost, I miss my Heart the most ~

#44 Ron

Ron

    Nuovo Utente

  • Utenti
  • 11 messaggi

Inviato 27 maggio 2017 - 08:56

tanto per "incasinare" ancora di più le cose, leggendo la storia dei batteri che si "autoaggiornano il firmware" :D a seconda dell'ambiente in cui sono posti mi è venuto in mente che esiste una branca della biologia molecole che è l'epigenetica, ovvero in soldoni come ambiente e geni siano legati a doppio filo e che teoricamente niente è preprogrammato, ma adattabile e "personalizzabile".

 

Che cos'è l'epigenetica? Il merito per avere coniato, nel 1942, il termine epigenetica, definita come "la branca della biologia che studia le interazioni causali fra i geni e il loro prodotto e pone in essere il fenotipo", viene tributato a Conrad Waddington (1905-1975). Già alla metà del diciannovesimo secolo si trovano tracce dell'epigenetica in letteratura, sebbene le sue origini concettuali risalgano ad Aristotele (384-322 a.c.), il quale credeva nell'epigenesi, ossia nello sviluppo di forme organiche individuali a partire dal non formato. Questa visione controversa è stata la prima argomentazione a opporsi al concetto che l'essere umano si sviluppi da minuscoli corpi completamente formati. Anche oggi le opinioni su quanto siamo preprogrammati e quanto forgiati dall'ambiente non sono unanimi. L'epigenetica si è fatta strada per spiegare il divario fra natura ed educazione. Nel ventunesimo secolo viene perlopiù definita come "lo studio delle modifiche ereditabili nella funzione del genoma che si verificano senza cambiamenti della sequenza di DNA". Ma sentiamo come la definiscono gli scienziati che lavorano in questo campo della ricerca in rapida espansione. "L'epigenetica consiste in tutte quelle cose occulte e meravigliose che la genetica non è in grado di spiegare".
Denise Barlow (Vienna, Austria)

"Il DNA non è altro che un nastro su cui sono registrate le informazioni, inutile senza un apparecchio che consenta di leggerlo. L'epigenetica è il lettore di nastri".
Bryan Turner (Birmingham, UK)

"Mi rifaccio metaforicamente al computer paragonando il disco rigido al DNA e i programmi all'epigenoma. È possibile accedere a determinate informazioni memorizzate sul disco rigido del computer attraverso i programmi, ma ci sono aree protette da password e altre ad accesso libero. Direi che stiamo indagando sul perché alcune aree sono protette da password e altre sono libere".
Jörn Walter (Saarland, Germania)

"In un nucleo di pochi micrometri sono contenuti circa 2 metri di DNA. Stiamo cercando di capire i meccanismi di accesso al DNA, considerando il ridotto volume del nucleo".
Gunter Reuter (Halle, Germania)

"Dalla gestione delle informazioni nel nucleo deduciamo che determinate informazioni genetiche sono strettamente condensate nel genoma. Alcune devono inoltre essere sempre attive, come i geni housekeeping, quindi in epigenetica le informazioni vengono gestite come a casa: quelle sempre necessarie non le riponiamo, mentre le vecchie pagelle della scuola le teniamo in una scatola in soffitta".
Peter Becker (Monaco, Germania)

"La differenza fra genetica ed epigenetica può essere paragonata alla differenza che passa fra leggere e scrivere un libro. Una volta scritto il libro, il testo (i geni o le informazioni memorizzate nel DNA) sarà identico in tutte le copie distribuite al pubblico. Ogni lettore potrà tuttavia interpretare la trama in modo leggermente diverso, provare emozioni diverse e attendersi sviluppi diversi man mano che affronta i vari capitoli. Analogamente, l'epigenetica permette interpretazioni diverse di un modello fisso (il libro o il codice genetico) e può dare luogo a diverse letture, a seconda delle condizioni variabili con cui il modello viene interrogato".
Thomas Jenuwein (Vienna, Austria)


  • Cthulhu e arjanedda piace questo

#45 arjanedda

arjanedda

    Utente Senior

  • Utenti
  • 7526 messaggi

Inviato 28 maggio 2017 - 04:41

Quanti studi e quante osservazioni,quanti vecchi e nuovi nomi da imparare a memoria, e pensare che le osservazioni sono fatte al microscopio,dove sezioni di cellula vengono prelevati per essere analizzati.
Cioè si studiano "pezzi "di cellula" come tratti di DNA, geni,cromosomi, proteine... e con un comportamento indotto si fanno reagire in vari modi,innaturali.
Ma non è detto che quei pezzi nel loro ambiente reale,naturale, si comportino davvero così.
Credo.

#46 Guest_cimychan_*

Guest_cimychan_*
  • Ospiti

Inviato 28 maggio 2017 - 08:19

Quanti studi e quante osservazioni,quanti vecchi e nuovi nomi da imparare a memoria, e pensare che le osservazioni sono fatte al microscopio,dove sezioni di cellula vengono prelevati per essere analizzati.
Cioè si studiano "pezzi "di cellula" come tratti di DNA, geni,cromosomi, proteine... e con un comportamento indotto si fanno reagire in vari modi,innaturali.
Ma non è detto che quei pezzi nel loro ambiente reale,naturale, si comportino davvero così.
Credo.

non possono certo comportarsi in una maniera diversa da ciò che il loro codice genetico prevede come possibilità di reazione.
cioè nemmeno se gli imponi il rock potrai mai vederli sculettare.

#47 arjanedda

arjanedda

    Utente Senior

  • Utenti
  • 7526 messaggi

Inviato 28 maggio 2017 - 08:43

Eh! Approssimazioni!
Ma chissà se chi seziona e riduce in pezzi una cellula è cosciente di fare una vivisezione?

#48 Guest_cimychan_*

Guest_cimychan_*
  • Ospiti

Inviato 28 maggio 2017 - 08:45

Eh! Approssimazioni!
Ma chissà se chi seziona e riduce in pezzi una cellula è cosciente di fare una vivisezione?

e quando prendi antibiotici sei un assassino?
che c'entra dai.
  • Cthulhu e Tyrande Soffiabrezza piace questo

#49 arjanedda

arjanedda

    Utente Senior

  • Utenti
  • 7526 messaggi

Inviato 28 maggio 2017 - 09:11

Io non prendo antibiotici e si,
Proprio per quel motivo!
Ma, a proposito di cellula.
Come fanno i messaggeri a leggere il messaggio scritto nel DNA?
Sappiamo che lo leggono e lo traducono e lo trasportano,altri lo leggono e lo traducono e lo traducono in proteine che servono alla cellula.
Questo è il grande mistero.
Come fanno esseri submicroscopici a leggere e tradurre?
Come fa un laboratorio di chimica a stare in uno spazio microscopico?
La meraviglia dal microscopico al macroscopico.
Ammetto che senza l'osservazione al microscopio non potrei sapere nulla di tutto ciò.
Ma mi piacerebbe vedere un pochino di delicatezza e di stupore in chi fa i rilevamenti.
I miei libri preferiti sono quelli dove l'autore è consapevole di qualcosa di grande e misterioso.

#50 Myfriend

Myfriend

    Utente Esperto

  • Utenti
  • 3824 messaggi

Inviato 28 maggio 2017 - 09:52

@nehelamite

 

Non c'è bisogno di nessun "chi" a dirigere l'evoluzione, il mutamento non ha un fine - solo gli esseri umani hanno fini, leggiti Kant - ma avviene e basta: ora, se tale mutamento è positivo, l'esemplare mutato ha la possibilità di tramandare i suoi geni e la specie sopravvive, se il mutamento è negativo, bon, la bestia muore e bella lì.

 

Questa è una  visione religiosa ed è una "fede".

Smentita clamorosamente dai fatti.


  • Cthulhu piace questo
Nel mezzo del cammin di nostra vita, mi ritrovai per una selva oscura, ché la diritta via era smarrita.

#51 Nehelamite

Nehelamite

    Parcere subiectis et debellare superbos

  • Utenti
  • 23611 messaggi

Inviato 28 maggio 2017 - 12:43

@nehelamite

 

Non c'è bisogno di nessun "chi" a dirigere l'evoluzione, il mutamento non ha un fine - solo gli esseri umani hanno fini, leggiti Kant - ma avviene e basta: ora, se tale mutamento è positivo, l'esemplare mutato ha la possibilità di tramandare i suoi geni e la specie sopravvive, se il mutamento è negativo, bon, la bestia muore e bella lì.

 

Questa è una  visione religiosa ed è una "fede".

Smentita clamorosamente dai fatti.

 

Davvero? Dove sarebbe la fede? Visione religiosa poi... ma lo sai con chi stai parlando? :D
E di quali fatti, stai parlando?
Prego, esponi questi fatti che avrebbero smentito il... dato di fatto, per cui all'evoluzione non serva un'intelligenza superiore.

 

Come li odio i messaggi da due righe che non dicono niente :bb:
Se vuoi incuriosirmi impegnati di più.


 Z40h.gif
 
~ Of all the things I've lost, I miss my Heart the most ~

#52 Mister Mistero II

Mister Mistero II

    Utente Senior

  • Utenti
  • 282 messaggi

Inviato 28 maggio 2017 - 04:12

Come fanno i messaggeri a leggere il messaggio scritto nel DNA?

L'mRNA (formatosi durante la trascrizione) si lega ad una molecola di tRNA (il tutto all'interno dei ribosomi). Il tRNA ha due poli opposti: l'anticodone e il sito amminoacidico. L'anticodone è formato da tre siti complementari ad un codone (sequenza di tre basi azotate) nell'mRNA. Determinati codoni corrispondo biologicamente a determinati amminoacidi (secondo il codice genetico). La catena polipeptidica si forma a partire dall'amminoacido sintetizzato nel sito del tRNA.

 

- Sunto da un libro di terza liceo.


  • arjanedda piace questo

#53 arjanedda

arjanedda

    Utente Senior

  • Utenti
  • 7526 messaggi

Inviato 28 maggio 2017 - 04:43

L'mRNA (formatosi durante la trascrizione) si lega ad una molecola di tRNA (il tutto all'interno dei ribosomi). Il tRNA ha due poli opposti: l'anticodone e il sito amminoacidico. L'anticodone è formato da tre siti complementari ad un codone (sequenza di tre basi azotate) nell'mRNA. Determinati codoni corrispondo biologicamente a determinati amminoacidi (secondo il codice genetico). La catena polipeptidica si forma a partire dall'amminoacido sintetizzato nel sito del tRNA.

 
- Sunto da un libro di terza liceo.

Questo lo so.
Forse quel che mi interessa dire è che l'ingegneria genetica non l'abbiamo inventata noi.
E che una volta chiuso un libro che spiega il funzionamento cellulare, difficilmente pensiamo che tutto quel lavoro tiene in piedi il nostro corpo.

#54 Myfriend

Myfriend

    Utente Esperto

  • Utenti
  • 3824 messaggi

Inviato 29 maggio 2017 - 08:34

Davvero? Dove sarebbe la fede? Visione religiosa poi... ma lo sai con chi stai parlando? :D
E di quali fatti, stai parlando?
Prego, esponi questi fatti che avrebbero smentito il... dato di fatto, per cui all'evoluzione non serva un'intelligenza superiore.

 

Come li odio i messaggi da due righe che non dicono niente :bb:
Se vuoi incuriosirmi impegnati di più.

 

L'intelligenza non è "superiore". Sei ancora fermo alle concezioni dell'ottocento. :icon_biggrin:

L'intelligenza è "dentro". L'intelligenza è "ovunque". Tutto è intelligenza.

Non esiste un sopra e un sotto. Non esiste un dentro e un fuori. Poichè il sopra è il sotto e il dentro è il fuori.

 

Il corpo è materia. La materia è energia. E l'energia è "coscienza intelligente".

E siccome tutto è energia, tutto è "coscienza intelligente".

Ti devi aggiornare. :wink:

 

Nel 1988, il genetista John Cairns ha pubblicato quello che, da allora, è divenuto un articolo rivoluzionario: “The Origin Of Mutants” (Nature 335:142, 1988). Cairns ha riconosciuto che le mutazioni genetiche non erano unicamente il risultato di eventi chimici casuali come oggi perlopiù si pensa.

Egli ha posto dei batteri con un’anomalia del gene relativo all’assimilazione del latte in colture che contenevano solo lattosio come fonte di sostentamento. I batteri non erano, quindi, in grado di nutrirsi. La logica Darwiniana avrebbe condannato a morte tutti i batteri.

Invece, dopo un breve periodo, i batteri hanno cominciato a crescere e a proliferare. All’esame, si è scoperto che i batteri avevano mutato specificamente il gene relativo all'assimilazione del lattosio e riparato la sua funzione. La ricerca di Cairns ha rivelato che, in risposta a stress ambientali, gli organismi possono attivamente indurre mutazioni genetiche di geni selezionati nel tentativo di sopravvivere.

Queste mutazioni rappresenterebbero “adattamenti” meccanici che sono il risultato della risposta intelligente dell’organismo all’esperienza. Cairns coniò quindi il termine di “mutazione orientata”.

 

Anche se i risultati di Cairns sono stati veementemente contestati dai tradizionalisti, Harris et al. hanno presentato un meccanismo molecolare che rende ragione delle sue osservazioni in un articolo intitolato “Recombination in Adaptive Mutation” (Science 264:258, 1994). Quest’ultima pubblicazione ha rivelato che organismi primitivi come i batteri contengono “geni per l’ingegneria genetica”.

A questa classe di geni di recente individuazione l’organismo può accedere attivamente allo scopo di mutare selettivamente i geni esistenti da modificare o correggere. Lo scopo è quello di modificare l'organismo al fine di rispondere a una sollecitazione, a un input o a uno stress provenuto dall'ambiente in cui l'organismo vive. Attraverso efficaci mutazioni “adattive” di geni selezionati, gli organismi sono in grado di creare nuove proteine, la cui struttura o funzione alterata può consentire una migliore opportunità di sopravvivenza rispetto agli stress ambientali. Nasce così il termine “mutazione adattativa o adattiva”.

 

Sulla base di questa nuova prospettiva, David Thaler ha pubblicato un importante articolo revisionista dal titolo “The Evolution of Genetic Intelligence” (Science 264:224, 1994). Secondo la sua visione innovativa, Thaler riconosce che l’espressione biologica è attivamente definita dalla percezione che l’individuo ha della propria esperienza di vita. Egli sottolinea l’importanza della percezione, non solo per la sua capacità di regolare l’espressione dell’organismo commutando dinamicamente i programmi genetici, ma anche per la sua capacità di indurre la “riscrittura” di programmi genetici esistenti in vista di un migliore adattamento agli stress ambientali.

In prospettiva, la visione emergente della biomedicina convenzionale rivela un profondo cambiamento nei principi fondamentali. La Supremazia del DNA va cedendo il posto alla Supremazia dell’Ambiente (e quindi della interazione con esso).

Essenzialmente, la scienza convenzionale ha spostato la fonte del controllo intelligente dai geni interni ai “segnali” ambientali sia interni che esterni.
Inoltre, è stato dimostrato che, in risposta all’esperienza, l’organismo può attivamente alterare i programmi genetici “innati” quale mezzo di adattamento meccanico a condizioni ambientali percepite.

 

Come vedi...nel tuo organismo c'è una intelligenza "intrinseca" che supera la fede che hai nel "caso" e la religione che ti sei creato.

E tuttavia, secondo le recentissime scoperte della biologia evoluzionistica, la religione che ti sei creato può determinare il tuo sviluppo biologico. Cioè...a furia di credere nella religione del "caso", il tuo organismo finirà per assimilare questa tua "fede" a livello genetico e inizierà a comportarsi del tutto casualmente....anche nelle cose che dici. Sei la prova vivente che le recentissime scoperte hanno visto giusto. :icon_biggrin:

Se c'è qualcosa che non hai capito, te la ri-spiego. :icon_biggrin:

 

Sai qual è il problerma? Il problema è che gli uomini "illuminati" chiamano "caso" ciò che ignorano e non conoscono.

Per fortuna c'è la scienza a rischiarare le tenebre dell'ignoranza e del "caso". :icon_biggrin:


  • Cthulhu e arjanedda piace questo
Nel mezzo del cammin di nostra vita, mi ritrovai per una selva oscura, ché la diritta via era smarrita.

#55 Guest_cimychan_*

Guest_cimychan_*
  • Ospiti

Inviato 29 maggio 2017 - 09:33

L'intelligenza non è "superiore". Sei ancora fermo alle concezioni dell'ottocento. :icon_biggrin:

L'intelligenza è "dentro". L'intelligenza è "ovunque". Tutto è intelligenza.

Non esiste un sopra e un sotto. Non esiste un dentro e un fuori. Poichè il sopra è il sotto e il dentro è il fuori.

 

Il corpo è materia. La materia è energia. E l'energia è "coscienza intelligente".

E siccome tutto è energia, tutto è "coscienza intelligente".

Ti devi aggiornare. :wink:

 

Nel 1988, il genetista John Cairns ha pubblicato quello che, da allora, è divenuto un articolo rivoluzionario: “The Origin Of Mutants” (Nature 335:142, 1988). Cairns ha riconosciuto che le mutazioni genetiche non erano unicamente il risultato di eventi chimici casuali come oggi perlopiù si pensa.

Egli ha posto dei batteri con un’anomalia del gene relativo all’assimilazione del latte in colture che contenevano solo lattosio come fonte di sostentamento. I batteri non erano, quindi, in grado di nutrirsi. La logica Darwiniana avrebbe condannato a morte tutti i batteri.

Invece, dopo un breve periodo, i batteri hanno cominciato a crescere e a proliferare. All’esame, si è scoperto che i batteri avevano mutato specificamente il gene relativo all'assimilazione del lattosio e riparato la sua funzione. La ricerca di Cairns ha rivelato che, in risposta a stress ambientali, gli organismi possono attivamente indurre mutazioni genetiche di geni selezionati nel tentativo di sopravvivere.

Queste mutazioni rappresenterebbero “adattamenti” meccanici che sono il risultato della risposta intelligente dell’organismo all’esperienza. Cairns coniò quindi il termine di “mutazione orientata”.

 

sì ok. Ma è tutto il 3D che stiamo parlando di Cairns :D

non è questione di essere o non essere saputelli, ma di sapere che la teoria darwiniana che implicava mutazione casuali è stata ampiamente superata dalla constatazione dei mutamenti "adattivi" delle specie, e quindi non casuali e a casaccio ma come risposta ad un preciso ambiente, e pare addirittura in una relazione biunivoca. l'individuo modifca l'ambiente/l'ambiente modifica l'individuo, im una relazione di risposta non a casaccio ma mirata.
Ma la cosa più incredibile è che pare che gli individui di una data specie che rispondano all'ambiente con determinate mutazioni., influenzino anche le ALTRE specie, non solo la propria.
e questo è abbastanza incredibile ma pare sia davvero così.
ti lìnko questo articolo che è decisamente lungo e per arrivare a leggere queste nuove conclusioni della scienza bisogna prima leggersi l'excursus storico, però arrivare fino in fondo me vale la pena.

oh beh uno può anche partire dal fondo se gli va. dal
"Il lavoro di Cairns"
http://www.scienzaec...superato-darwin

e

http://www.cosenasco...-2#entry1554155



#56 Myfriend

Myfriend

    Utente Esperto

  • Utenti
  • 3824 messaggi

Inviato 29 maggio 2017 - 09:43

@Cimy

 

Ma il lavoro di Harris sui "geni ingegneri", però non lo conoscevi. :icon_biggrin:

 

Brava, brava. Vedo che ti stai applicando. Brava. Continua così. Prima o poi arriverai a superare il concetto di dio come entità "esterna" e "superiore". Arrivrai a superare il cosiddetto dio biblico. Cioè la panzana (per non parlare di satana....cioè la super-panzana) che ci hanno raccontato coloro che, secondo te, parlavano per conto di dio. Devi lavorare sodo....ma ce la puoi fare. :icon_biggrin:


Nel mezzo del cammin di nostra vita, mi ritrovai per una selva oscura, ché la diritta via era smarrita.

#57 Cthulhu

Cthulhu

    Utente Senior Plus

  • Utenti
  • 2911 messaggi

Inviato 29 maggio 2017 - 10:39

A voler essere pignoli Dio trascende il concetto di interno o esterno, o oggettivo e soggetgivo, è entrambe e nessuna della due cose.
  • Lunanerina piace questo

6588708.jpgCiò che non si vede non significa necessariamente che non esista, anche l’aria per esempio, non si può vedere, ma non per questo bisogna smettere di respirare.
 
 
leftquote.pngL'anima non è di oggi; essa conta milioni di anni. Ma la coscienza individuale è solo il fiore e il frutto di una stagione.rightquote.png  - Carl Gustav Jung
 
 

D: in che cosa il sogno differisce dallo stato di veglia?
M: nel sogno si prendono corpi differenti, che rientrano nel corpo fisico quando si sognano le percezioni dei sensi.
Dialoghi con Sri Ramana Maharshi vol. 2

 

La mente è un buon servitore, ma è un padrone crudele”  cit. Blavatsky

 

“Quando l'ultimo albero sarà abbattuto, l'ultimo pesce mangiato, e l'ultimo flusso d'acqua contaminato, vi renderete conto che non potete mangiare il denaro”


#58 Guest_cimychan_*

Guest_cimychan_*
  • Ospiti

Inviato 29 maggio 2017 - 10:52

@Cimy

Ma il lavoro di Harris sui "geni ingegneri", però non lo conoscevi. :icon_biggrin:

Brava, brava. Vedo che ti stai applicando. Brava. Continua così. Prima o poi arriverai a superare il concetto di dio come entità "esterna" e "superiore". Arrivrai a superare il cosiddetto dio biblico. Cioè la panzana (per non parlare di satana....cioè la super-panzana) che ci hanno raccontato coloro che, secondo te, parlavano per conto di dio. Devi lavorare sodo....ma ce la puoi fare. :icon_biggrin:

la tua spocchia non meriterebbe risposta :D dal momento in cui per coprire il fatto che hai fatto una gran figura barbina venendo qui a pubblicare delle ricerche di cui si sta parlando fin dall'inizio del 3D, rivolti la frittata cercando di scovare a tutti i costi un difetto a me che ti faccio notare che sei intervenuto a scoprire l'acqua calda. :bb:

Intervengo solo per impedirti di modificare editando per la terza volta il tuo commento. :roll:

che ne so magari far cadere dall'alto un'altra frase paternalistica per la quale questo grande uomo scuote la testa disapprovando.

non ho mai ambito alla tua approvazione ne' a seguire le tue orme, che si sappia.
Ti puoi risparmiare approvazione e disapprovazione, nessuno te l'ha chiesta.

#59 Myfriend

Myfriend

    Utente Esperto

  • Utenti
  • 3824 messaggi

Inviato 29 maggio 2017 - 11:10

la tua spocchia non meriterebbe risposta :D dal momento in cui per coprire il fatto che hai fatto una gran figura barbina venendo qui a pubblicare delle ricerche di cui si sta parlando fin dall'inizio del 3D, rivolti la frittata cercando di scovare a tutti i costi un difetto a me che ti faccio notare che sei intervenuto a scoprire l'acqua calda. :bb:

Intervengo solo per impedirti di modificare editando per la terza volta il tuo commento. :roll:

che ne so magari far cadere dall'alto un'altra frase paternalistica per la quale questo grande uomo scuote la testa disapprovando.

non ho mai ambito alla tua approvazione ne' a seguire le tue orme, che si sappia.
Ti puoi risparmiare approvazione e disapprovazione, nessuno te l'ha chiesta.

Uhm....di questo stesso argomento discutemmo in modo assai approfondito qualche tempo fa con il buon rssort.

Partendo proprio dal lavoro di Cairns.

Mi fa piacere che tu abbia approfondito l'argomento, nel frattempo. :wink:

 

Tranquilla.

Non è il caso che tu mi ringrazi. :icon_biggrin:


Nel mezzo del cammin di nostra vita, mi ritrovai per una selva oscura, ché la diritta via era smarrita.

#60 Guest_cimychan_*

Guest_cimychan_*
  • Ospiti

Inviato 29 maggio 2017 - 11:37

Uhm....di questo stesso argomento discutemmo in modo assai approfondito qualche tempo fa con il buon rssort.
Partendo proprio dal lavoro di Cairns.
Mi fa piacere che tu abbia approfondito l'argomento, nel frattempo. :wink:

Tranquilla.
Non è il caso che tu mi ringrazi. :icon_biggrin:

no infatti.
non amo seguire ne te ne Rrsort.
tra un po' l'hai fatta tu la ricerca. anzi ti chiami Cairns.
  • Frèyja piace questo




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 visitatori, 0 utenti anonimi