Vai al contenuto

CoseNascoste Forum uses cookies. Read the Privacy Policy for more info. To remove this message, please click the button to the right:    I accept the use of cookies



Foto

l'uomo non andrà mai su marte.


  • Per cortesia connettiti per rispondere
654 risposte a questa discussione

#641 Piter

Piter

    Utente Full

  • Utenti
  • 1613 messaggi

Inviato 24 aprile 2018 - 01:12

Piter dove li vedi i teschi???

 

Nello stesso sito c'è una sezione ad hoc

 

https://3.bp.blogspo...baby%2C+402.png


E' con la sola volontà che metto in moto il mio pensiero
Le labbra si macchiano e le macchie sono un segno di riconoscimento
E' con la sola volontà che metto in moto il mio pensiero


#642 SauroClaudio

SauroClaudio

    Super Utente

  • Utenti
  • 10179 messaggi

Inviato 24 aprile 2018 - 02:29



Nello stesso sito c'è una sezione ad hoc

 

https://3.bp.blogspo...baby%2C+402.png

Ma questo sembrerebbe di più uno scherzo della roccia, invece in questa immagine è la delimitazione dei due parietali che ha dello strabiliante:

 

40961029544_78f183a9e7_b.jpgteschi rid rit ingr part igr by Claudio Sauro, su Flickr



#643 supersimmetry

supersimmetry

    Utente Senior

  • Utenti
  • 442 messaggi

Inviato 24 aprile 2018 - 07:57

supersimmetry, guarda che le foto sono pubbliche, io ho fatto solo qualche considerazione e per giunta opinabile, non vedo perchè debbano prendere per il culo solo me...

Se ti chiedi il perchè, la cosa è ancor più grave.


  • Spinoza piace questo

#644 Piter

Piter

    Utente Full

  • Utenti
  • 1613 messaggi

Inviato 06 maggio 2018 - 07:21

Bad news per i viaggi spaziali, le quantità di propellenete che ci vogliono sono immense:

 

"La fuga difficile da Proxima B

 

Una civiltà tecnologicamente avanzata sviluppatasi su un pianeta in una zona abitabile al di fuori del nostro sistema solare, per esempio intorno a una stella nana come Proxima Centauri, potrebbe avere difficoltà a raggiungere lo spazio interstellare usando razzi di tipo convenzionale poiché dovrebbe lanciarli a una velocità superiore a quella che serve a noi per sfuggire all'attrazione gravitazionale del Sole"

 

http://www.lescienze..._razzo-3960959/

 

Tra fasce di Van Allen, disponibilità limitata di energia e distanze infinite i sogni della letteratura degli anni 50 e 60 si sono infranti.


E' con la sola volontà che metto in moto il mio pensiero
Le labbra si macchiano e le macchie sono un segno di riconoscimento
E' con la sola volontà che metto in moto il mio pensiero


#645 byrus

byrus

    Utente Senior

  • Utenti
  • 323 messaggi

Inviato 28 maggio 2018 - 10:50

Beh da quella foto la zoommata non mi sembra una prova seria, si uno sfocato esempio di pareidolia niente di più.

 

Ho visto altre foto con somiglianze molto più marcate a ossa o teschi, ma credo siano sempre casi di pareidolia.

 

Detto questo però non escludo che su Marte possano esserci dei resti di antiche forme di vita e che se sono stati esplorati da una sonda, non è da escludere che ci sia stata una mancata totale pubblicazione delle foto. Anzi ho persino pensato che alcune delle sonde dichiarate schiantate siano in realtà del tutto funzionanti e in uso per ricerche più riservate. Mi fa strano pesare che sia tanto facile per chiunque smascherare gente che sa fare il proprio lavoro.



#646 Piter

Piter

    Utente Full

  • Utenti
  • 1613 messaggi

Inviato 07 giugno 2018 - 06:32

Trovate forse le prove di vita su marte ?

 

"Su Marte forse la vita: molecole organiche trovate da Curiosity in un cratere"

 

https://www.ilmessag...re-3782773.html

 

Se confermata la presenza di vita su marte questo complicherebbe ancora di piu' una futura missione perché al momento non abbiamo idea di cosa potra' mai accadere quando le due forme di vita verranno in contatto.


  • malia e supersimmetry piace questo

E' con la sola volontà che metto in moto il mio pensiero
Le labbra si macchiano e le macchie sono un segno di riconoscimento
E' con la sola volontà che metto in moto il mio pensiero


#647 supersimmetry

supersimmetry

    Utente Senior

  • Utenti
  • 442 messaggi

Inviato 07 giugno 2018 - 08:11

Trovate forse le prove di vita su marte ?

 

"Su Marte forse la vita: molecole organiche trovate da Curiosity in un cratere"

 

https://www.ilmessag...re-3782773.html

 

Se confermata la presenza di vita su marte questo complicherebbe ancora di piu' una futura missione perché al momento non abbiamo idea di cosa potra' mai accadere quando le due forme di vita verranno in contatto.

 

 

aggiungo questo link

 

https://www.nasa.gov...methane-on-mars

 

NASA’s Curiosity rover has found new evidence preserved in rocks on Mars that suggests the planet could have supported ancient life, as well as new evidence in the Martian atmosphere that relates to the search for current life on the Red Planet. While not necessarily evidence of life itself, these findings are a good sign for future missions exploring the planet’s surface and subsurface.

The new findings – “tough” organic molecules in three-billion-year-old sedimentary rocks near the surface, as well as seasonal variations in the levels of methane in the atmosphere – appear in the June 8 edition of the journal Science.

Organic molecules contain carbon and hydrogen, and also may include oxygen, nitrogen and other elements. While commonly associated with life, organic molecules also can be created by non-biological processes and are not necessarily indicators of life. 

“With these new findings, Mars is telling us to stay the course and keep searching for evidence of life,” said Thomas Zurbuchen, associate administrator for the Science Mission Directorate at NASA Headquarters, in Washington. “I’m confident that our ongoing and planned missions will unlock even more breathtaking discoveries on the Red Planet.”

“Curiosity has not determined the source of the organic molecules,” said Jen Eigenbrode of NASA’s Goddard Space Flight Center in Greenbelt, Maryland, who is lead author of one of the two new Science papers. “Whether it holds a record of ancient life, was food for life, or has existed in the absence of life, organic matter in Martian materials holds chemical clues to planetary conditions and processes.”

Although the surface of Mars is inhospitable today, there is clear evidence that in the distant past, the Martian climate allowed liquid water – an essential ingredient for life as we know it – to pool at the surface. Data from Curiosity reveal that billions of years ago, a water lake inside Gale Crater held all the ingredients necessary for life, including chemical building blocks and energy sources. 

“The Martian surface is exposed to radiation from space. Both radiation and harsh chemicals break down organic matter,” said Eigenbrode. “Finding ancient organic molecules in the top five centimeters of rock that was deposited when Mars may have been habitable, bodes well for us to learn the story of organic molecules on Mars with future missions that will drill deeper.”

Seasonal Methane Releases

In the second paper, scientists describe the discovery of seasonal variations in methane in the Martian atmosphere over the course of nearly three Mars years, which is almost six Earth years. This variation was detected by Curiosity’s Sample Analysis at Mars (SAM) instrument suite. 

Water-rock chemistry might have generated the methane, but scientists cannot rule out the possibility of biological origins. Methane previously had been detected in Mars' atmosphere in large, unpredictable plumes. This new result shows that low levels of methane within Gale Crater repeatedly peak in warm, summer months and drop in the winter every year.

"This is the first time we've seen something repeatable in the methane story, so it offers us a handle in understanding it," said Chris Webster of NASA’s Jet Propulsion Laboratory (JPL) in Pasadena, California, lead author of the second paper. "This is all possible because of Curiosity's longevity. The long duration has allowed us to see the patterns in this seasonal 'breathing.'" 

Finding Organic Molecules

To identify organic material in the Martian soil, Curiosity drilled into sedimentary rocks known as mudstone from four areas in Gale Crater. This mudstone gradually formed billions of years ago from silt that accumulated at the bottom of the ancient lake. The rock samples were analyzed by SAM, which uses an oven to heat the samples (in excess of 900 degrees Fahrenheit, or 500 degrees Celsius) to release organic molecules from the powdered rock.

SAM measured small organic molecules that came off the mudstone sample – fragments of larger organic molecules that don’t vaporize easily. Some of these fragments contain sulfur, which could have helped preserve them in the same way sulfur is used to make car tires more durable, according to Eigenbrode.

The results also indicate organic carbon concentrations on the order of 10 parts per million or more. This is close to the amount observed in Martian meteorites and about 100 times greater than prior detections of organic carbon on Mars’ surface. Some of the molecules identified include thiophenes, benzene, toluene, and small carbon chains, such as propane or butene.

In 2013, SAM detected some organic molecules containing chlorine in rocks at the deepest point in the crater. This new discovery builds on the inventory of molecules detected in the ancient lake sediments on Mars and helps explains why they were preserved.

Finding methane in the atmosphere and ancient carbon preserved on the surface gives scientists confidence that NASA's Mars 2020 rover and ESA’s (European Space Agency's) ExoMars rover will find even more organics, both on the surface and in the shallow subsurface. 

These results also inform scientists’ decisions as they work to find answers to questions concerning the possibility of life on Mars. 

“Are there signs of life on Mars?” said Michael Meyer, lead scientist for NASA's Mars Exploration Program, at NASA Headquarters. “We don’t know, but these results tell us we are on the right track.”

This work was funded by NASA's Mars Exploration Program for the agency’s Science Mission Directorate (SMD) in Washington. Goddard provided the SAM instrument. JPL built the rover and manages the project for SMD.

For video and images of the findings, visit:

https://www.nasa.gov/mediaresources

Information on NASA’s Mars activities is available online at:

https://www.nasa.gov/mars



#648 tnt74

tnt74

    utente perverso

  • Utenti
  • 6153 messaggi

Inviato 11 giugno 2018 - 11:12

 

 

Se confermata la presenza di vita su marte questo complicherebbe ancora di piu' una futura missione perché al momento non abbiamo idea di cosa potra' mai accadere quando le due forme di vita verranno in contatto.

che mai potrebbe succedere in teoria?


51wZRP-engL._SY450_.jpg


#649 Piter

Piter

    Utente Full

  • Utenti
  • 1613 messaggi

Inviato 11 giugno 2018 - 01:00

Di tutto.

 

La stragrande maggioranza delle forme di vità è costituita da batteri grandi e  piccoli  che, essendo privi di un reddito di cittadinaza (o credici che dir si voglia) , in qualche modo devono sbarcare il lunario.

 

Con essi conviviamo con alterne vicende fin dalla notte dei tempi, a volte la vincono loro, a volte la vinciamo noi.

 

In questa lotta abbimo sviluppato le opportune armi per difenderci ("gli anticorpi" creati dall'evoluzione, gli antibiotici creati dal buon senso - a detta di taluni dalla multinazionali al servizo  di poteri occulti, forse in combutta con i batteri )  .

 

Ma che succede quando incontriamo batteri che varie ragioni prima non avevamo incontrato ? Semplice: essi hanno facilemente ragione del sistema immunitario ovvio cosa ne consegue  .

 

Un esempio tragico è quello dei nativi americani :

 

"A sterminare i pellerossa furono i virus più che i fucili.

Vaiolo, varicella, e altre malattie erano sconosciute al sistema immunitario dei nativi americani"

 

https://www.corriere...e87f32cd3.shtml

 

A farne le spese non sono solo i sapiens, ma un po' tutto l'ecosistema :

 

Un esempio è la peronospera:

 

"La peronospora causata dal fungo Plasmopara viticola, è una delle più gravi malat­tie della vite. Essa è originaria del Nord America e si è diffusa in Europa a partire dalla fine del XIX secolo. "

 

http://agroambiente....&IDSchedaFito=1

 

Ora se su marte ci sono batteri che succederà quando entrermo in contatto con essi ? 

 

Il sistema immunitario delle forme di vita terrestri sarà in grado di combatterli ?

 

Non lo sappiamo.

 

E visto che non lo sappiamo e visto che l'azzardo è una pandemia incontrollabile, meglio non rischiare, meglio non scendere su marte se su marte ci sono forme di vita .

 

Inopportuno poi è mardarci delle sonde automatiche per riportare indietro dei campioni d analizzzare e studiare,  la storia delle appi assassine dice tutto:

 

"

L’ape africanizzata è stata creata nel 1950 in Brasile, nel tentativo di creare un’ape che producesse più miele rispetto alle altre.

Sfortunatamente, nel 1956, alcune api regine fuggirono e diffusero la specie il tutto il Sud America e in alcune zone del Nord America."

 

https://www.animali-...-africanizzata/

 

In sintesi : entrare incontato con altre forme di vita di altri mondi è al momento un azzardo.

 

Questo per quel che riguarda i batteri.

 

Per specie piu' evolute le foto che arrivano da marte rivelano indizi di varia natura: da quelli goliardici (dalle pietre messe a bella posta sul percorso dei rover, alle rocce scolpite col palese intento di dirci ci conoscono) a quelli che rivelano la presenza di fossili  passando per vari esseri grandi e piccoli che osservano a volte incuriosite e a volte inviperiti i nostri rover.

 

Ancora, una specie di lupo si è palesato in un foto madata da parte, così come quella di un umanoide.

 

I contatti con queste specie dipendono o vviamenet  da come ci potrebbero vedere: se ci vedono come un gourmet ambulante , bè , meglio stare alla larga;  se ci vedono come turisti sul lungo lago di lugano, bè, speriamo che il loro gioco degli scacchi non sia difficila da imparare.


E' con la sola volontà che metto in moto il mio pensiero
Le labbra si macchiano e le macchie sono un segno di riconoscimento
E' con la sola volontà che metto in moto il mio pensiero


#650 tnt74

tnt74

    utente perverso

  • Utenti
  • 6153 messaggi

Inviato 11 giugno 2018 - 03:32

Potrebbero anche essere batteri buoni però..potrebbero pure essere benefici per il nostro organismo..chi può dirlo

51wZRP-engL._SY450_.jpg


#651 Piter

Piter

    Utente Full

  • Utenti
  • 1613 messaggi

Inviato 11 giugno 2018 - 06:37

Si , non lo possiamo escludere, in fondo anche noi viviamo in simbiosi con dei batteri .


  • tnt74 piace questo

E' con la sola volontà che metto in moto il mio pensiero
Le labbra si macchiano e le macchie sono un segno di riconoscimento
E' con la sola volontà che metto in moto il mio pensiero


#652 malia

malia

    malia

  • Utenti
  • 7287 messaggi

Inviato 13 luglio 2018 - 04:05

http://www.ansa.it/c...60135241ff.html

 

Perchè si susseguono queste notizie? Ci sono, non ci sono, furono distrutte per errore...

 

Bisogno di fondi?



#653 Piter

Piter

    Utente Full

  • Utenti
  • 1613 messaggi

Inviato 14 luglio 2018 - 06:04

Come ci possa essere del perclorato sul suolo in quantità tale da innescare una combustione  di marte è un mistero .


E' con la sola volontà che metto in moto il mio pensiero
Le labbra si macchiano e le macchie sono un segno di riconoscimento
E' con la sola volontà che metto in moto il mio pensiero


#654 skynight

skynight

    Remember on November 5th

  • Utenti
  • 7234 messaggi

Inviato 25 luglio 2018 - 06:49

Lo ha annunciato su Science un gruppo di ricercatori italiani: se la scoperta fosse confermata, potrebbe aiutarci a scoprire qualche forma di vita sul pianeta


Un gruppo di ricercatori italiani ha annunciato di avere scoperto una grande riserva di acqua allo stato liquido su Marte, una scoperta che se confermata renderebbe molto più probabile la presenza di qualche forma di vita sul pianeta. La ricerca è stata coordinata da Roberto Orosei dell’Istituto Nazionale di Astrofisica ed è stata pubblicata sulla rivista scientifica Science. Orosei e colleghi dicono di avere escluso tutte le altre possibilità, e che quindi gli indizi trovati indichino la presenza di acqua liquida.

La scoperta è stata resa possibile grazie all’analisi dei dati rilevati dalla sonda Mars Express Orbiter, in orbita da circa 15 anni intorno a Marte. MARSIS, uno dei suoi strumenti, ha rilevato la presenza di qualcosa di anomalo a circa 1.500 metri al di sotto della superficie del Polo Sud marziano. Anche se non è possibile analizzarla direttamente, i rilevamenti radar sono compatibili con quelli di una grande falda acquifera ampia diversi chilometri quadrati.

La maggior parte dei ricercatori concorda ormai da tempo sul fatto che da qualche parte su Marte ci sia dell’acqua liquida, ma finora non è stato possibile rilevarla con certezza. La nuova ricerca porta prove consistenti sulla possibilità che ce ne sia poco al di sotto della superficie ghiacciata di uno dei due poli.

La scoperta diffusa oggi offrirà nuovi dati e argomenti al grande dibattito tra i ricercatori sulla presenza di acqua liquida, ma difficilmente sarà considerata risolutiva. Per avere la certezza dell’esito dello studio di Orosei e colleghi sarà necessario inviare nuove sonde e rover (robot automatici) su Marte, per analizzare lo strato di ghiaccio, perforarlo e scoprire che cosa nasconde.

Ecc

 

 

 

Abbiamo scoperto una grande riserva di acqua liquida su Marte
  • tnt74 e arjanedda piace questo

Sotto questa maschera c'è più di semplice carne, c'è un'idea, e le idee sono a prova di proiettile.


#655 tnt74

tnt74

    utente perverso

  • Utenti
  • 6153 messaggi

Inviato 25 luglio 2018 - 07:20

Sono commosso.
  • arjanedda piace questo

51wZRP-engL._SY450_.jpg





0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 visitatori, 0 utenti anonimi