Vai al contenuto

CoseNascoste Forum uses cookies. Read the Privacy Policy for more info. To remove this message, please click the button to the right:    I accept the use of cookies



Foto

Buchi neri


  • Per cortesia connettiti per rispondere
285 risposte a questa discussione

#21 celestino

celestino

    Guardati e rifletti, stai intraprendendo la via peggiore

  • Utenti
  • 2185 messaggi

Inviato 20 dicembre 2016 - 05:35

Interessante, in effetti non avevo pensato anche alla possibilità che il Sole subisse una sorta di  piccolo "sbilanciamento", come ragionamento fila.

Hawking dice anche che una maniera, forse l' unica da quel che ho capito,  di scoprire i buchi neri sia individuare le radiazioni di raggi gamma provenienti da essi.

Chi emette getti altamente energetici e letali sono i Quasar che sono ugualmente buchi neri che, durante il loro ingurgitare di materia che ruota ad altissima velocità intorno ad esso nella zona "equatoriale" diventando addirittura incandescente per velocità ed attrito, precipitando nel buco nero a velocità ancora più alta della velocità di rotazione e probabilmente a velocità maggiore di quella della luce, parte di tale materia viene convertita ed espulsa sotto forma energetica dai due estremi "delle calotte polari" del buco nero, in tal caso si identifica un buco nero detto Quasar, mentre per un normale buco nero la sua identificazione avviene con varie valutazioni come ad esempio notare alcune stelle che orbitano velocemente intorno ad un qualche cosa di invisibile, si deduce così che al centro delle orbite stellari ci sia un buco nero che per effetto della sua forte massa e gravità fa gravitare intorno ad esso tali stelle, mentre per un buco nero "solitario" non so quale sia la sua possibile identificazione.





#22 Lunanerina

Lunanerina

    Utente Esperto

  • Utenti
  • 3664 messaggi

Inviato 20 dicembre 2016 - 08:59

Chi emette getti altamente energetici e letali sono i Quasar che sono ugualmente buchi neri che, durante il loro ingurgitare di materia che ruota ad altissima velocità intorno ad esso nella zona "equatoriale" diventando addirittura incandescente per velocità ed attrito, precipitando nel buco nero a velocità ancora più alta della velocità di rotazione e probabilmente a velocità maggiore di quella della luce, parte di tale materia viene convertita ed espulsa sotto forma energetica dai due estremi "delle calotte polari" del buco nero, in tal caso si identifica un buco nero detto Quasar, mentre per un normale buco nero la sua identificazione avviene con varie valutazioni come ad esempio notare alcune stelle che orbitano velocemente intorno ad un qualche cosa di invisibile, si deduce così che al centro delle orbite stellari ci sia un buco nero che per effetto della sua forte massa e gravità fa gravitare intorno ad esso tali stelle, mentre per un buco nero "solitario" non so quale sia la sua possibile identificazione.

Ho trovato una definizione di Quasar "nucleo galattico attivo estremamente luminoso e generalmente molto distante dalla Terra (dell'ordine dei miliardi di anni luce)". Grazie delle info :icon_biggrin:


"Il Signore ha dato, il Signore ha tolto. Sia benedetto il nome del Signore" ( Giobbe 1:21 )


#23 arjanedda

arjanedda

    Utente Senior

  • Utenti
  • 7527 messaggi

Inviato 21 dicembre 2016 - 08:07

Sembra che i quasar siano delle radio-sorgenti assai potenti.
Di certo sono spettacolari!

http://boyfriend.can.../img/quasar.jpg
  • Lunanerina piace questo

#24 celestino

celestino

    Guardati e rifletti, stai intraprendendo la via peggiore

  • Utenti
  • 2185 messaggi

Inviato 22 dicembre 2016 - 10:06

Sono molto affascinanti, ditemi cosa non lo è dell'Universo ?


  • arjanedda e Lunanerina piace questo

#25 SauroClaudio

SauroClaudio

    Super Utente

  • Utenti
  • 13379 messaggi

Inviato 28 dicembre 2016 - 10:29

L'universo è tutto fantastico:
31039199323_82863d799e_z.jpgthors-helmet-c2a9-adam-block.900x600 by Claudio Sauro, su Flickr
31008438944_66e8b78167_b.jpgroseta-nbv5-c2a9-juan-ignacio-jiminez.900x600 by Claudio Sauro, su Flickr
31811177546_be7b6f941a_b.jpgm42-subtle-v1-cropped-c2a9-patrick-gilliland.900x600 by Claudio Sauro, su Flickr
31848864335_f49ffb6eaf_b.jpgherschel-36-the-heart-of-the-lagoon-c2a9-lacc81szlocc81-francsics.900x600 by Claudio Sauro, su Flickr
31476193370_dd44cc0618_b.jpggreat-nebula-in-carina-bi-colour-c2a9-terry-robison.900x600 by Claudio Sauro, su Flickr
31476172180_a45bcf0265_b.jpgc2014-q2-lovejoy-c2a9-michael-jaeger.900x600 by Claudio Sauro, su Flickr
31476135260_e7ddb7f70d_b.jpg184559084-3b96f2f8-620e-4269-b411-719f5b34b137 by Claudio Sauro, su Flickr
31701702212_ae909d1138_z.jpg113618957-26b8b0b9-8c1e-46f5-af73-82e5dd4cf17e by Claudio Sauro, su Flickr


  • arjanedda e Lunanerina piace questo

#26 arjanedda

arjanedda

    Utente Senior

  • Utenti
  • 7527 messaggi

Inviato 28 dicembre 2016 - 11:31

Materia viva. Affascinante e misteriosa!
  • celestino e Lunanerina piace questo

#27 celestino

celestino

    Guardati e rifletti, stai intraprendendo la via peggiore

  • Utenti
  • 2185 messaggi

Inviato 29 dicembre 2016 - 12:30

Materia viva. Affascinante e misteriosa!

Mi piace la tua definizione, mi ricorda una cosa che ho sentito in un programma televisivo, "La struttura dell'Universo non è casuale, quella struttura macroscopica è simile alla struttura del cervello umano e, non si sa perché la natura predilige certi schemi strutturali".

 

Semplicemente fantastico, la disposizione di Galassie e sistemi stellari e planetari sono l'ingrandimento della struttura cerebrale delle cellule e dei neuroni di interconnessione, la struttura neuronale di interconnessione di Galassie e sistemi stellari sarebbe determinata dalla materia oscura, questo a detta degli studiosi e, sinceramente la cosa mi affascina e rabbrividisce !


  • arjanedda piace questo

#28 Lunanerina

Lunanerina

    Utente Esperto

  • Utenti
  • 3664 messaggi

Inviato 29 dicembre 2016 - 05:35

Bellissime immagini! :icon_biggrin:

Ieri comunque, ne "La teoria del tutto" leggevo che Hawking sostiene che ci sono regioni dell' Universo dove non ci sono nè galassie nè stelle e quindi sono regioni dove la vita non è possibile.


"Il Signore ha dato, il Signore ha tolto. Sia benedetto il nome del Signore" ( Giobbe 1:21 )


#29 arjanedda

arjanedda

    Utente Senior

  • Utenti
  • 7527 messaggi

Inviato 29 dicembre 2016 - 06:15

Non si sa, magari lì la vita si tiene nascosta...!

#30 Lunanerina

Lunanerina

    Utente Esperto

  • Utenti
  • 3664 messaggi

Inviato 29 dicembre 2016 - 09:08

Non si sa, magari lì la vita si tiene nascosta...!

Potrebbe essere, però se non ci sono pianeti o stelle da abitare, dove potrebbe svilupparsi la vita?


"Il Signore ha dato, il Signore ha tolto. Sia benedetto il nome del Signore" ( Giobbe 1:21 )


#31 arjanedda

arjanedda

    Utente Senior

  • Utenti
  • 7527 messaggi

Inviato 30 dicembre 2016 - 03:26

Ci sono zone definite appunto oscure, delle quali non si sa niente.
Ma siccome il nulla non esiste, potrebbero esistere altri mondi invisibili alle nostre osservazioni?!

#32 celestino

celestino

    Guardati e rifletti, stai intraprendendo la via peggiore

  • Utenti
  • 2185 messaggi

Inviato 30 dicembre 2016 - 06:48

Ci sono zone definite appunto oscure, delle quali non si sa niente.
Ma siccome il nulla non esiste, potrebbero esistere altri mondi invisibili alle nostre osservazioni?!

Non è il solo non saper niente di quelle zone, si ipotizza che la materia oscura abbia massa ma è invisibile, probabilmente è come un fluido che a noi appare vuoto e senza massa, ma la massa c'è, forse dimensionalmente diversa di cui si sentono gli effetti ma a noi non percepibile, sembra strano vero ?



#33 Piter

Piter

    Utente Esperto

  • Utenti
  • 3750 messaggi

Inviato 30 dicembre 2016 - 08:14

Non c'è nessuna prova concreta dell'esistenza della materia oscura, sono solo reificazioni di modelli matematici .

 

Le meteoriti portano sulla terra materia  ordinaria  fatta di ferro nichel etc ;  non ci si sono mai state segnalazioni di materia anomala presente nei metoriti  a parte i film di fantascienza ("dottore non riusciremo a fermarla" ).

 

In sintesi i principi di popperiana memoria ovviamente non si applicano negli ambiti astronomici e cosmologici, hai visto mai che l' empiismo sciupi bellisismi modelli teorici.


E' con la sola volontà che metto in moto il mio pensiero
Le labbra si macchiano e le macchie sono un segno di riconoscimento
E' con la sola volontà che metto in moto il mio pensiero


#34 SauroClaudio

SauroClaudio

    Super Utente

  • Utenti
  • 13379 messaggi

Inviato 30 dicembre 2016 - 11:20

Dipende da cosa si intende per materia oscura, i NEUTRINI ad esempio potrebbero essere intesi come materia oscura; certo non è del tuo parere Carlo Rubbia.

31180754613_5318043ef4_b.jpgimages6ing by Claudio Sauro, su Flickr
31990122025_af3f47c3e6_b.jpgimages7ing by Claudio Sauro, su Flickr
31149902884_f7fc148d8c_b.jpgimages8ing by Claudio Sauro, su Flickr
31873283611_c79054157e_b.jpgimages9ing by Claudio Sauro, su Flickr
31616318670_d547ea96d4_b.jpgimages10ing by Claudio Sauro, su Flickr
31953030016_b65a08a725_b.jpgimages11ing by Claudio Sauro, su Flickr
31990155545_b43b2f9768_b.jpgimages12ing by Claudio Sauro, su Flickr
31842071342_16b71d6e05_b.jpgimages13ing by Claudio Sauro, su Flickr
31842077182_e8269b71f4_b.jpgimages14ing by Claudio Sauro, su Flickr
31873347571_0ce8594fa4_b.jpgimages15ing by Claudio Sauro, su Flickr
31180831563_7671eca2bd_b.jpgimages16ing by Claudio Sauro, su Flickr
31990208095_0e3f258bd4_b.jpgindex ing by Claudio Sauro, su Flickr



#35 SauroClaudio

SauroClaudio

    Super Utente

  • Utenti
  • 13379 messaggi

Inviato 30 dicembre 2016 - 11:33

Non c'è nessuna prova concreta dell'esistenza della materia oscura, sono solo reificazioni di modelli matematici .

 

Le meteoriti portano sulla terra materia  ordinaria  fatta di ferro nichel etc ;  non ci si sono mai state segnalazioni di materia anomala presente nei metoriti  a parte i film di fantascienza ("dottore non riusciremo a fermarla" ).

 

In sintesi i principi di popperiana memoria ovviamente non si applicano negli ambiti astronomici e cosmologici, hai visto mai che l' empiismo sciupi bellisismi modelli teorici.

Dimentichi i neutrini, ma parecchi fisici sostengono che la MATERIA OSCURA costituisca l'85% dell'universo:  http://www.ariannaed..._articolo=57547

 



31873798651_daf39a8306_b.jpg7-dark-universe-dark-matter.900x600 by Claudio Sauro, su Flickr

La materia di cui siamo fatti noi, i pianeti e le galassie, tutta insieme fa solamente il 4,9 per cento della materia dell'Universo. Il 26 per cento circa del cosmo è materia invisibile: non sappiamo di che cosa sia effettivamente fatta. Il restante 69 per cento circa dell'Universo è "energia oscura", della quale sappiamo... poco o nulla. Il fatto che la materia più diffusa nell'Universo sia "oscura" non significa solo che è invisibile ai nostri occhi o quasi del tutto sconosciuta: è oscura perché non emette alcun tipo di radiazione elettromagnetica, né nello spettro della luce visibile, né nei raggi X e nemmeno nelle altissime energie.


  • arjanedda piace questo

#36 Piter

Piter

    Utente Esperto

  • Utenti
  • 3750 messaggi

Inviato 31 dicembre 2016 - 01:24

I neutrini sono un artificio matematico per far quadare i conti di una curiosa teoria che dice che esistono tanti tempi diversi per quanti sono i possibili sistemi di riferimento presenti nell' universo (fiumi di tempo diceva Godel). Chissà se sarà un caso che siano stati alle stampe nello stesso periodo in cui usciì il film dell' uomo invisibile.

 

Per quanto riguarda la metria oscura, visto che è così abbondante nell' universo ("La materia di cui siamo fatti noi, i pianeti e le galassie, tutta insieme fa solamente il 4,9 per cento della materia dell'Universo)", com'è che non si ha mai notiza del suo ritrovamento nei meteoriti ? Se fosse vero che nell'universo c'è tutta questa materia oscura , non dico che il 95 % di un meteorite dovrebbe essere fatto di matetria oscura, ma almeno una qualche traccia, che ne so , l' 1-2 % , ci dovrebbe pur essere.

 

Diceva un vecchio adagio: "Per non, per non, per non mangiar polenta. Bisogna, bisogna, bisogna aver pazienza"; appunto, bisogna aver pazienza, le austriache  idee popperiane non si applicano in questi ambiti così elevati, le idee popperiane in particolare e il rigore in generale si sa, si applicano solo verso il basso della scala sociale; noblesse oblige appunto. mica un esperto come quello citato  si puo' sprecare in queste quisquiie materiali .


E' con la sola volontà che metto in moto il mio pensiero
Le labbra si macchiano e le macchie sono un segno di riconoscimento
E' con la sola volontà che metto in moto il mio pensiero


#37 arjanedda

arjanedda

    Utente Senior

  • Utenti
  • 7527 messaggi

Inviato 31 dicembre 2016 - 07:23

Piter. Se il neutrino è un artificio anche l'elettrone lo è.
Per non parlare del fotone, del pione del muone e di tutto lo zoo particellare.
Tutti i nomi sono un artificio usato per capirci.
Nel 1956 Pauli lo chiamò neutrino dopo la sua osservazione.
Dici che era influenzato da un film?
Io non credo.
Forse oggi si è ricamato un pochino su'.
Poi, non ho capito che vuoi dire quando scrivi che la materia oscura non esiste.
Se non è contenuta nei meteoriti, non esiste?
Ma se non si sa nulla di qualcosa, come si potrebbe trovare quel qualcosa?

#38 Piter

Piter

    Utente Esperto

  • Utenti
  • 3750 messaggi

Inviato 31 dicembre 2016 - 07:55

Non si possono paragonare neutrini ed elettroni, non sono assoluatmente lo stesso fenomeno,.

 

Andiamo con ordine, dice wikipedia:

"L'esistenza del neutrino venne postulata nel 1930 da Wolfgang Pauli per spiegare lo spettro continuo del decadimento beta. i."

 

Cosa era questo esperimento qui ?

Semplice, in una specie di pentola si metteva un beta emettitore  (in pratica un elemento radioattivo, molto costoso e famoso perché scoperto dalla Curie , il radio che eva pure l' inetressante proprietà di essere molto costoso) . Questo processo di decadimento radioattiva ovviamente scaldava il liquido in cui era immerso il beta emettitore.

Facendo il bilancio energetico con i modelli della fisica classica i conti tornavano, con i modelli tutt'ora in auge che dicono che il tempo dipende dalla traiettoria o dal sistema di riferimento no, i conti non tornavano.

Come si sa noblesse oblige  mica si poteva e spi puo' tittora lasciare che un esperimento smentisca una bella teoria, costosa per giunta,  quindi  si è posulata l'esitenza di una particella, il neutrino,  che spiegasse la discrepanza tra i dati sperimenatli e quelli ottenuti con il modello teorico in auge.

Il punto è che mentre neutroni, elettroni e protoni lasciano tracce misurabili  di se quando passano,  nel caso dell'esperimento in questione, non c'era traccia misuarbile di questa particella misteriosa. Si è quindi postualto che fosse , mi si passi il termine, una particella "immateriale" .

 

Tant' è vero che dicono qui : http://www.cosedisci...02_neutrino.htm

 

"Nel 1930, il fisico austriaco Wolfgang Pauli, per risolvere questo problema, ipotizzò l’esistenza di una particella che avrebbe dovuto comparire nel momento stesso in cui dal nucleo radioattivo usciva l’elettrone: questa nuova particella avrebbe contenuto l’energia mancante al pareggio del bilancio. Per soddisfare le esigenze per le quali era stata proposta, e per spiegare il fatto che fino ad allora nessuno era riuscito ad individuarla, la nuova particella avrebbe dovuto possedere proprietà improbabili come quella di non avere massa (o quasi), di non interagire con la materia ordinaria (o quasi) e di essere elettricamente neutra. Indubbiamente si trattava di una particella con caratteristiche strane inventata all’unico scopo di salvare le apparenze, una specie di stampella, come fece notare qualcuno, costruita per sorreggere il principio di conservazione dell’energia. Certo è che se per salvare una legge fondamentale della fisica si doveva ricorrere ad una particella fantasma, allora tanto valeva non salvarla. L’idea comunque piaceva.

    Nel 1934 Fermi affrontò il problema della nuova particella, che egli chiamò neutrino, cioè “piccolo neutrone” costruendo intorno ad essa una teoria che prevedeva la presenza di una forza capace di trasformare, all’interno del nucleo atomico, protoni in neutroni e viceversa. Quando un neutrone si fosse trasformato in protone vi sarebbe stata l’emissione di un elettrone e di un neutrino (anzi, come si vedrà in seguito, di un antineutrino) mentre nella trasformazione di un protone in un neutrone si sarebbe verificata l’emissione di un positone (qualcuno lo chiama positrone ma la “r” sembra di troppo perché il termine deriva da positivo) e di un neutrino vero e proprio. Neutrino ed antineutrino avrebbero avuto la funzione di garantire il rispetto dei principi di conservazione fondamentali della fisica. "

 

Da qui è partito tutto un filone di indagini che ha portato a degli scenari che hanno dell' incredibile: cifre ultra stratosferiche spese per afferrare l'effimera particella detta neutrino.

 

Compito questo arduo perchè dicono qui http://planet.racine...ti/neutrini.htm

 

"Fantasmi nell' universo ... Il neutrino la particella fantasma .... I neutrini sono fra le particelle più abbondanti dell’universo ma, allo stesso tempo, sono anche fra quelle più elusive poiché interagiscono pochissimo con il resto della materia. Un neutrino può attraversare una lastra di piombo spessa un anno luce come se niente fosse; agli occhi di un neutrino l’universo è quasi completamente trasparente.
Sembra incredibile che gli scienziati riescano a studiare e a comprendere il comportamento di particelle dalle caratteristiche così singolari ed estreme; in effetti la previsione teorica dell’esistenza del neutrino e la sua scoperta sperimentale costituiscono una prova ulteriore della potenza dell’intelligenza umana"
( come dimostra il francobollo asociato al paragrafo dell' articolo ) .

 

Appunto,  fantasmi .

 

O in altri temini  ancora,  magari piu' semplicemte siamo di fronte ad una situazione banale , siamo in presenza di una manifestazione del fenomeno del bias scientifico, ovvero siamo di fronte ad un caso del fenomeno della distorsione dei risultati causata dal condizionamento delle aspettative, ovvero di  come le aspettative di uno studio ne determinino il risultato.


E' con la sola volontà che metto in moto il mio pensiero
Le labbra si macchiano e le macchie sono un segno di riconoscimento
E' con la sola volontà che metto in moto il mio pensiero


#39 arjanedda

arjanedda

    Utente Senior

  • Utenti
  • 7527 messaggi

Inviato 31 dicembre 2016 - 08:31

Sì, certo, siamo circondati da fantasmi ma perché il neutrino non c'entra con l'elettrone? Fai pure bollire un elemento, alla fine troverai elettroni, protoni e una miriade di particelle che erano comunque contenute in quell'elemento.
Il fantasma della gravità che lascia dei graffi, non lascia dei dubbi?
Certo che si.
I come è il perché accadono le cose, all'interno degli atomi, nel nostro corpo, e nel mondo circostante, fanno parte delle nostre ipotesi per spiegare ciò che non si vede.
E andare fieri e tronfi di quel 4% osservabile.

#40 Piter

Piter

    Utente Esperto

  • Utenti
  • 3750 messaggi

Inviato 31 dicembre 2016 - 08:49

Non mi sono spiegato bene,

Elettroni, protoni e neutroni lasciano segni tangibili della loro presenza, la gravità poi, nessuno di noi sfugge ad essa (prova piu' tangibile di questa).

 

I neutrini no, dice l' articolo : " Un neutrino può attraversare una lastra di piombo spessa un anno luce come se niente fosse; agli occhi di un neutrino l’universo è quasi completamente trasparente.".

 

Quindi  è ovvio e va da se che se non ci sono effetti misurabili non si puo che essere in presenza di fantasmi o meglio di bias cognitivi ( http://nuovoeutile.it/bias_cognitivi/ , http://www.quirks.co...w-to-avoid-them etc)


E' con la sola volontà che metto in moto il mio pensiero
Le labbra si macchiano e le macchie sono un segno di riconoscimento
E' con la sola volontà che metto in moto il mio pensiero





1 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 1 visitatori, 0 utenti anonimi