Vai al contenuto

CoseNascoste Forum uses cookies. Read the Privacy Policy for more info. To remove this message, please click the button to the right:    I accept the use of cookies



Foto

Vantaggi e svantaggi dei singoli segni zodiacali


  • Per cortesia connettiti per rispondere
278 risposte a questa discussione

#41 Lancillotto2013

Lancillotto2013

    Bannato

  • Bannati
  • 7299 messaggi

Inviato 06 dicembre 2014 - 11:35


Lancillotto se leggi la mia mappa dovrei essere in  un manicomio

 e violenta tipo una

assassina briacona  perversa, 

ma comunque sia non è che una mappa  ti dice per forza di cose cosa tu 

sei, ma sono comunque inclinazioni, uno può seguirle 

come non seguirle

uno può riconoscerle, come non riconoscerle !

 

Nooo mia cara è molto peggio di cosi come credi.

Gandhi veniva descritto (e me lo ricordo bene) come un grandissimo delinquente e omicida.

 

Vuoi la verità di come è possibile ciò .. perchè è come andare dalla Sibilla.. con l'astrologia, la verità c'è ma è detta in modo "non intelleggibile".

 

Gandhi infatti non era assolutamente ne delinquente ne omicida, ma trasgredì le regole ingiuste del dispotismo Inglese (l'india era colonia inglese ..), mettendo persino la tassa sul sale estratto dal mare col secchio di casa, la sua campagna RIVOLUZIONARIA di Non Violenza costò molte vite e molti morti, e il suo buon senso PACIFISTA non fermò le mosse dei Muslim nel dividere lo stato indiano in tante nazioni di confine (anche il pakistan era india .. ma una volta (1940)

 

http://it.wikipedia...._dell'India.svg

 

cosi facendo però, le lotte fratricide esplosero ..e anche oggi .. pensa un pò .. s'ammazzano.

 

Ovviamente questo la mappa natale di gandhi non te lo spiega: ti dice che lui è Causa di ciò.

 

E questo tu lo puoi considerare vero come assolutamente falso e sviante: dipende da te e non dagli astri ne dal magnetismo o altro.

La stessa cosa potremmo sapere se avessimo la mappa natale di un Gesu' detto il Cristo, di unGotama detto il Buddha e di un Re Krishna detto il Krishna-Vishnu... probabilmente essendo fonte di guerre, morti, lotte, stravolgimenti mondiali .. la mappa magà ci direbbe : mah guarda sti gran delinquentoni !!!

 

La metto giù ironica, ma c'è da piangere.. ed è il limite dell'astrologia, ma non il più grave.. c'è altro.

 

 

 

L'acquario su alcune cose è molto idealista e ama la fratellanza, 

Vorrei sapere da te quali sono i difetti dell'acquario  , 

e quali sono i pregi del cancro , sempre in base a ciò che hai studiato?

 

I difetti più gravi che vedo su di me e sul 90% degli acquari è che siamo cosi rivoluzionari dentro di noi e cosi astratti nel mondo astratto (che è quello reale, non solo per noi..) che la nobiltà del pensiero elevato ci può portare a immediati e improvvisi stravolgimenti "materiali, emotivo, amorosi, economici, .. insomma sempre pratici e visti dal punto di visuale ego-mente.. materialità", con un deleterio risultato per chi ci stà vicino.

 

L'ideale in un acquario può momentaneamente concentrarsi su una persona.. ma poi scoppia e risale improvviso. E ciò non è certo e sempre un bene per la stabilità psicofisica di chi hai accanto.

 

Nei rapporti il sesso deve assumere livelli superiori in un qualche verso, almeno agli inizi ..ma se tu mi dici "tu sei il principe azzurro" .. mi hai conquistato e io da acquario ti rispondo "come hai fatto a capirlo" ..con una buona dose di realismo, perchè l'acquario è cosi, ma anche di arrogante certezza.

 

Ovviamente l'ascendente mostrerà aspetti "più esterni, pratici e materialisti" e cosi poi le varie posizioni dei pianeti.. ma chi è acquario .. ha queste cose dentro un po' più prevalenti che.. altri segni.

 

Questo Imprinting è ovviamente nell'IO inferiore (mente comune usata di giorno in stato di veglia) ..essendo il Segno, cosi come l'ASC. è nell'ego inferiore (egoismo, rabbie, senso di possesso) dello stesso soggetto.

 

Un altro difetto che può risaltare nel soggetto acquariano è una fuga da persone materiali e costrittive, chi ha un cuore di legno .. è meglio stia al largo dall'acquario, secondo me.

 

E anche può vedersi un certo stacco, a volte molto freddo, sia quando l'acquario si astrae in altri mondi mentali o sovramentali e sia quando "rompe un rapporto di amore e amicizia che gli è costato parecchio".

 

E' difficile restare amici con un acquario dopo una storia "pesante", perchè lui sfugge a qualsiasi proposta, invito, richiesta... fuga verso altri lidi o verso il suo mondo astratto.

 

Ce ne sarebbero altri, ma per motivi di spazio...

 

Il cancro per quel che ho visto ci tiene motlo al calore famigliare ma allo stesso tempo è farfallino, sia uomini che donne, è sensibile caldo e amoroso ma anche spietato, calcolatore dei suoi interessi (casa e lavoro professionale), è dolce e a volte dolcissimo..ok, ma la sua sensibilità diretta al pratico del focolare suo non è sufficientemente profondo a scolpire i meandri della coscienza universale.

Resta come superficiale rispetto al profondo o al profondissimo, segue uno Scorpione ..ma lo segue.. non riesce a stargli al fianco.. o davanti..

Ha spesso bisogno di un qualcuno che gli dia un pilastro su cui contare, ma quel pilastro poi potrebbe tenerlo solo per comodità ..del suo entourage casa-focolare.

C'è quindi secondo me un grave punto di furbizia ego-spicciola che a un acquario ..fà anche un pò ribrezzo, giusto per dirtela tutta.

Però anche qui si rischia di generalizzare, però su 10 donne del cancro che ho avuto in passato: le basi erano quelle, dolcezza, calore sesso affettivo, buona compagnia, buon parlare e pensare.. però.. c'erano dei grossi però !!!

 

Con questo non che io non abbia fatto errori e mi senta perfetto "tecnicamente", che dio me ne guardi, come diceva Mamma Durga "Chi non ha un difetto ne ha centomila".

 

 

Non è vero che ogni segno è sempre importante? ogni costellazione ha i suoi pregi e i suoi difetti,

è una dualità, una scelta perenne...

 

Ma in che senso?

Io non vedo in vero una qualche differenza tra me e l'altro, neanche un sasso o una formica mi sono diversi ed esterni.

 

Le forze magnetiche, di pranas e manas, indotte dagli astri e dagli Dei, queste energie vanno conquistate e domate con cuore e intelletto, volontà e fiducia in sè stessi.. nella propria parte positiva e propositiva.

 

L'universo macrocosmico e il microcosmico psico-corporeo di ognuno sono sottoposti ogni secondo da MAREE TATVICHE, potenti energie che ci fanno tendere di qua' e di là ..come fossimo burattini, spetta a noi acquisire la potenza e la conoscenza giusta tale da non essere schiavi, vittime o sottoposti servi a dette energie, è un dovere non saperle per impaurirsi o dire a se stessi "marte è contrario e la luna mi farà questo e quello", no no no, 

 

Non c'è nessuna scelta perenne se non quella di emanciparsi interiormente ed essere capaci di bloccare, invertire sovrastare e poi superare tali energie: questo è il compito EMANCIPATIVO di ogni anima che, avendo avuto la favorevole occasione di incarnarsi in un corpo umano senziente, ha il dovere di lavorare per migliorarsi e superare anche se stessa, e non di essere vittima (consapevole o inconsapevole) delle turbe magnetico-praniche, dei flussi dei tattva, o dei comandi di un qualcun'altro.

Cosi è un acquario ma anche un altro segno che abbia superato il limite offuscato "impostogli dal fato".

 

A 28 anni un grande Maestro e Guru, dotato di poteri paranormali al di là del vs. pensabile, mi disse: Urano e Saturno, i pianeti e le energie ti hanno mandato nel mondo .. vai e vivi, ma ora per te è ora di riconoscere lo spirito, perchè lui vuole che tu lo riconosca.

 

E anche questo come altre cose erano in un qualche modo dette nella mia mappa natale, ma come nei casi che avevo accennato .. in modo "esotico" "poco chiaro e ben incompresibile" ..o anche a volte in maniera "completamente fuorviante" per un lettore delal mapap stessa.

Perchè le risultanze putroppo soffrono di un'analisi occidentalizzata e medio-orientalizzata che tende a spiegare sempre gli eventi materiali, pratici si ma spesso cosi pratici che diventano fonte di paradossalità e totale confusione.

 

Quindi anche gli astri hanno un limite energetico di influsso e causa, e hanno limite nella materia stessa, ma noi non siamo materia: siamo qui di passaggio.. ma non siamo di qui.

Questo non sò quale segno e ascendente te lo possa dire, segnare, segnalare e affermare.. capisci?

 


Immagine inserita Non esistono Regole l'unica legge è AMORE

#42 Anthony Van De Boer

Anthony Van De Boer

    Utente Senior

  • Utenti
  • 808 messaggi

Inviato 07 dicembre 2014 - 02:35

L'Aquario NON è empatico rispetto ai bisogni del singolo, è ricettivo rispetto ai bisogni della collettività. Questo perché è a lui completamente sconosciuta la necessità di affermazione egopatica dell'Io (per usare un termine caro alla misantropa Morpurgo) tipica dell'opposto Leone. 

 

Leone e Cancro ospitano i LUMINARI, Sole e Luna, che si occupano di preservare l'importanza e la sopravvivenza dell'Io individuale.

Capricorno e Aquario ospitano i CONTROLUMINARI, Saturno e Urano, ai quali al contrario è indifferente la vita del singolo e hanno invece il compito di mantenere un equilibrio in tutto il creato. Per i soggetti Solar-Leonini la perdita dell'identità è una tragedia, perché corrisponde alla morte, al contrario Urano e Saturno se ne fregano allegramente delle necessità degli essere umani presi singolarmente. Il controluminare Saturno, per esempio, considera la morte uno strumento utile perché sa che se nessuno morisse l'equilibrio sarebbe intaccato. Questo si traduce anche sul piano psicologico. Proprio perché all'Aquario sono ignoti i bisogni egoici del singolo, il suo atteggiamento può apparire freddo e disinteressato e in parte sicuramente lo è. Il bisogno di sentirsi belli, importanti, unici al mondo e riconosciuti è prerogativa dell'Ego. L'aquario non pensa minimamente che dicendoti (ad esempio) che hai preso qualche chilo possa lederti personalmente e distruggere la tua autostima, perché lui non avrebbe quella reazione, ecco perché a volte se ne esce con osservazioni totalmente fuori luogo; lo fa con candore infantile, senza pensare di poterti far del male. Allo stesso modo, nella relazione amorosa, la necessità di sentirsi unico, speciale e insostituibile per l'altro è dato dai bisogni (sacrosanti per altro, ma che poi vanno trascesi) di Sole e Luna. L'Aquario, al contrario, non pensa che facendo sesso con qualcun altro o apprezzando un'altra donna possa far del male a te, perché la sua convinzione è che nel mondo ci sia spazio per tutti, senza bisogno di prevaricarsi. In questo senso manca totalmente di empatia, semplicemente per NON GLI INTERESSANO le fisse e le fisime del prossimo. Possiede però un altro tipo di empatia, che è quella UNIVERSALE: lui sente (sempre che sia sufficientemente evoluto) se la società nel complesso è in armonia o in disarmonia. Se si trova a dover gestire un gruppo di persone, ad esempio, non gli importa che in quel dato momento Pincopallino aveva bisogno di emergere sugli altri per sentirsi meglio con se stesso, gli interessa soltanto che sia preservato l'equilibrio della comunità, anche a discapito del singolo, se necessario.

 

Ovviamente i bisogni di un Leone-Cancro-Toro sono in netto contrasto con quelli di un Capricorno-Aquario. E' più che logico che a una persona con forti valori nei primi tre segni un individuo dell'Aquario appaia freddo e insensibile. Se un Aquario vuole vivere una storia d'amore monogama deve mettersi in testa che i bisogni del compagno vanno riconosciuti e posti prima di quelli degli altri, perché la relazione è questo: se scelgo un compagno di vita è perché in qualche modo ho deciso di attribuirgli un'importanza superiore, mettendolo al vertice della mia piramide. Questo non ha nulla a che fare con il valore effettivo della persona con cui sto, ma è il riflesso del valore soggettivo che io ho deciso di dargli. Molti aquari non sono a proprio agio con questo modo di vedere le cose, per questa ragione tendono ad avere relazioni aperte o a restare single.


  • Lancillotto2013 e Avagaia piace questo

"How did it go so fast", we'll say as we are looking back.


#43 Lancillotto2013

Lancillotto2013

    Bannato

  • Bannati
  • 7299 messaggi

Inviato 07 dicembre 2014 - 08:49

L'Aquario NON è empatico rispetto ai bisogni del singolo, è ricettivo rispetto ai bisogni della collettività. Questo perché è a lui completamente sconosciuta la necessità di affermazione egopatica dell'Io (per usare un termine caro alla misantropa Morpurgo) tipica dell'opposto Leone.

 

bèh uno potrebbe anche essere acquario ascendente leone  .. cosi per caso, uno a caso ... eh.

 

Da acquario io devo affermare che sono protettivo e ricettivo verso il singolo come verso le collettività, senza alcuna differenza, empatia, ecc.. quindi L'acquario E' EMPATICO.

 

La mia parte leonina si vede non nell'io mentale ma solo nell'ego inferiore, difende terreno e cose materiali, la zona, il lavoro, il possesso e il senso di difesa .. più che di attacco. Cose che tendono ad influenzare la mente e ovviamente anche l'io inferiore.. mah .. ce ne corre.

 

Come la mettiamo Antò? tu cosa ne pensi? (non mi dire che è drammatico essere acquario asc. leo .. perchè già lo sapebbi...ahah).


Immagine inserita Non esistono Regole l'unica legge è AMORE

#44 Anthony Van De Boer

Anthony Van De Boer

    Utente Senior

  • Utenti
  • 808 messaggi

Inviato 07 dicembre 2014 - 10:20

Io vorrei parlare della teoria astrologica e non di Lancillotto. Tutte le descrizioni che qui vengono fatte sono relative ad archetipi astratti e di per sé inesistenti su un piano umano. Ovviamente nessuno si riconoscerà al 100% nel suo segno solare, perché potrà avere dei valori che tenderanno a correggerlo.

L'Aquario NON è empatico per sua natura, non riconosce l'Io distaccato. Gli individui con il Sole in Aquario e altri valori nel tema natale, magari uniti a un percorso personale, possono esserlo. In questa sede a me non interessa, perché quando si studia questa disciplina gli archetipi vanno prima scomposti e analizzati singolarmente, e solo successivamente ricomposti nel modo che ci indica il tema natale che stiamo analizzando.

Forse tu confondi l'empatia con la sensitività, che invece è una dote aquariana data dall'esaltazione di Nettuno, pianeta che ci trasforma in parabole in grado di canalizzare i movimenti cosmici. Ma la realtà nettuniana è quella del tutto-uno, per lui esiste solo l'inconscio collettivo cosmico, quello precedente all'incarnazione e che accomuna tutti i sistemi planetari. L'inconscio e le memorie filogenetiche umane, invece, sono appannaggio della Luna. Tutto ciò che Nettuno capta è di natura trascendentale e impersonale.
La differenza tra Aquario e Pesci è proprio questa: mentre nel secondo a Nettuno si affianca la Luna, che rende molto ricettivi alle emozioni umane e quindi empatici, nel caso dell'Aquario a Nettuno si uniscono gli anti-luminari, come dicevo nell'altro post. L'Aquario è potenzialmente veggente, precognitivo, legge i fatti che avvengono non nei singoli cuori umani, ma nell'Universo. E' legato al corpo mentale Manas, quindi non sente le pulsioni astrali (i desideri, Kama).

L'astrologia non si può usare per trovare una conferma di ciò che narcisisticamente vogliamo essere, salvo poi cassarla quando ci dà delle risposte a noi sgradite. Se tu sei empatico non posso saperlo e non è questa la sede per discuterne, certamente il tuo bisogno esasperante di sottolinearlo è tipico del tuo ascendente Leone. Perché non accetti che qualcuno possa pensare che non lo sei? Devi lasciare le persone libere di pensare di te ciò che vogliono, non puoi costringerle a condividere l'idea che hai di te stesso. Non ci vengono dati dei doni spirituali per sfoggiarli come se fossimo ragazzini che fanno l'elicottero col pisellone negli spogliatoi della palestra. Se davvero hai questo dono, coltivatelo con discrezione e con umiltà, in fondo non ti cambierà la vita sapere se io o Panna o gli altri utenti del forum ti crediamo o no.


P.S.

Non è drammatico avere come segno e ascendente due segni opposti di un asse. Significa che c'è potenzialmente un buon bilanciamento, a patto che lasciamo andare le spinte dell'ascendente e ci concentriamo sulla realizzazione che ci suggerisce il sole.
  • Lancillotto2013, Panna e Equiseto piace questo

"How did it go so fast", we'll say as we are looking back.


#45 Lancillotto2013

Lancillotto2013

    Bannato

  • Bannati
  • 7299 messaggi

Inviato 07 dicembre 2014 - 11:40

Un unico appunto come io devo lasciare libere le persone di pensare quel che vogliono lo stesso devi fare TU, ma evidente è che se uno scrive una cosa che contravviene alla realtà del mio segno .. io devo ribattere, per giustizia e non certo per controversia, non è quindi un non lasciar spiegare l'altro ma ribadire se questo stà sbagliando su cose evidenti che riguardano la categoria ACQUARIO.

 

Perchè l'astrologia come la fede e la scienza "seziona e costruisce categorie", quindi divisioni e non unioni, l'assieme lo dà quale sentenze che si rivelano esatte o prossime all'esattezza più sono RIPETITIVE in aspetti, segno, case, ecc.. ecc..

 

Premesso questo, rispetto la tua idea ma non è corretta: l'acquario è empatico, e non creo confusione con sensitività o altro tu possa pensare dal tuo Punto di Vista.

 

Se ti prendi la briga di capire che tale termine "un pò astratto e new-old age"

 

Il termine empatia è stato coniato da Robert Vischer, studioso di arti figurative e di problematiche estetiche, alla fine dell'Ottocento. :friendly_wink:

 

Tale termine nasce perciò all'interno di un contesto legato alla riflessione estetica, ove con empatia s'intende

la capacità della fantasia umana di cogliere il valore simbolico della natura. :icon_biggrin:

 

( = visione molto molto consona in un "qualsiasi" Acquario)

 

 

e che significa questo :  (lo dice wikipedia ..eh..)

 

 

L’empatia è la capacità di comprendere a pieno lo stato d'animo altrui, sia che si tratti di gioia, che di dolore.

 

Empatia significa sentire dentro[1] ed è una capacità che fa parte dell’esperienza umana ed animale. Si tratta di un forte legame interpersonale e di un potente mezzo di cambiamento.

 

Il concetto può prestarsi al facile riduttivismo mettersi nei panni dell’altro, mentre invece significa andare non solo verso l’altro, ma anche portare questi nel proprio mondo.

 

Essa rappresenta, inoltre la capacità di un individuo di comprendere in modo immediato i pensieri e gli stati d'animo di un'altra persona.

 

L'empatia è dunque un processo: essere con l'altro[2].

 

---------

 

io ti dico che sono capace di mettermi nei panni e NEL CORPO E MENTE E ANIMO dell'altro .. ma nel pieno senso della parola e cosi gli altri con me,

questo vuol dire SUPERARE O SUBLIMARE L'EMPATIA stessa e la sua bellezza VOCALE ..perchè è solo un bel vocabolo per chi la scrive e descrive .. mentre E' UNA REALTA' per chi ce l'ha incorporata DALLA NASCITA.

 

Quindi io si devo lasciarti libero di dire ciò che vuoi ma se tu dici cose errate di me .. parlando di Acquario e non certo dell'utente Lanci .. io non posso che dirti "figliolo o tu ti sbagli o la tua interpretazione astrologica è completamente ERRATA".

 

Questo a meno che io sia costretto a doverti dare ragione su una caratteristica ..che in me è molto espansa .. ma anche in tutti gli acquari che conosco E' BEN VIVACE.

 

Quindi rispetto la tua idea .. ma mi oppongo alla tua irrealistica interpretazione e deduzione riduttiva e sfalsata : ma semplicemente perchè non è vera, non corrisponde.

 

Decidi tu se è un tuo limite o un limite dell'astrologia, a me non interessa certo contestare ne te ne lei (l'astrologia e i suoi limiti deduttivi).

 

Quindi il discorso Non-Empatico Non è cosa vera per gli Acquari ,, anche in generale eh.. ben mi si intenda, gli acquari hanno detta qualità, forse alcuni ben la nascondono a chi non conoscono bene o a chi non è nella loro fiducia, beh questo te lo concedo.

 

Parlo solo di empatia su acquario, il resto se vuoi lo discutiamo in altra sede, non qui, come tu stesso proponi.. e giustamente.

 

Ciao Antò

 

 

e ancora:

 

L’empatia costituisce un modo di comunicare nel quale il ricevente mette in secondo piano il suo modo di percepire la realtà per cercare di far risaltare in sé stesso le esperienze e le percezioni dell'interlocutore.

 

È una forma molto profonda di comprensione dell'altro perché si tratta d'immedesimazione negli altrui sentimenti.

 

Ci si sposta da un atteggiamento di mera osservazione esterna (di come l'altro appare all'immaginazione) al come invece si sente interiormente (in quei panni, con quell'esperienza di vita, con quelle origini, cercando di guardare attraverso i suoi occhi).


Immagine inserita Non esistono Regole l'unica legge è AMORE

#46 Bagattello

Bagattello

    Utente Junior

  • Utenti
  • 498 messaggi

Inviato 08 dicembre 2014 - 08:32

"...l'Acquario non ama gli individui. E' il tipo che ama l'umanità e non gli individui. Può essre brusco, freddo, arido, insensibile, rigido, dogmatico e del tutto stupido per quanto riguarda le sottigliezze delle relazioni umane. Può attenersi ai suoi principi anche quando questi sono la cosa meno indicata in una certa situazione. La sua giustizia può renderci ciechi dalla rabbia nei momenti in cui servirebbe solo un po' di parzialità. Sono le situazioni tipiche in cui qualcuno vi offende con un'osservazione brusca e voi vi rivolgete al vostro Acquario per trovare conforto e simpatia, ma ricevete slo una solenne dichiarazione adatta a un processo in cui viene discussa punto per punto la ragionevolezza dell'osservazione. C'è da stupirsi che ogni giorno non siano uccisi più Acquario.

L'individuo del segno è spesso imbarazzato dalle emozioni, e le trova spiacevoli sia in se stesso sia negli altri" (Liz Greene, Astrologia e amore, Astrolabio 1994, p. 205).

 

"L'Aquario spesso possiede un meraviglioso talento per la logica. [...] Il problema è che non vi è spazio per l'emozione. Ho parlato con nati in Acquario esperti di psicologia e interessati a tutto il campo della psiche umana. Sono in grado di elencare i loro complessi, di usare tutto il più recente gergo professionale, di delineare le ultime mappe psicologiche. L'essere umano, come un aeroplano, un'automobile o una società ben strutturata, opera su certi principi basilari. Non c'è spazio per il caso o per tratti indistinti e sfocati, e purtroppo l'emozione ha tratti indistinti e sfocati. Per l'Acquario le persone sono meccanismi: meccanismi meravigliosi e divini, ma pur sempre meccanismi. E quel colto Acquario che ha letto tutte le più recenti pubblicazioni sulla psiche, ne può parlare con intelligenza ma spesso non sa nulla di se stesso. La ragione è che non conosce i suoi sentimenti, è tutta un'idea: la sua idea di ciò che pensa di sentire, ciò che pensa che dovrebbe sentire, ciò che pensa che dovrebbe e non dovrebbe sentire, e ciò che pensa che voi possiate pensare di ciò che pensa di sentire" (Ib., p. 207).

 

"Il fatto è che i nati in Acquario hanno una natura emotiva molto profonda e complessa. Non è che non hanno sentimenti, ma spesso i loro sentimenti li spaventano. L'Acquario è un vero segno d'aria. Ciò che può essere compreso con la mente è sicuro, perché lo si può elaborare con la ragione. Ciò che non può essere compreso è spesso relegato nel regno dell''immaginario' o dell''emotivo', ed è temuto o semplicemente eliminato dall'esistenza" (Ib.).

 

"Cosa può fare l'Aquario? Forse rendersi conto che il suo amore astratto per l'umanità dovrebbe includere anche se stesso e coloro che ama. Spesso questo semplice punto gli sfugge. La generosità di sentimenti verso se stesso e i suoi cari fa parte dell'ideale dell'amore, ma spesso l'Acquario non lo comprende. Alcuni segni zodiacali hanno una certa familiarità nelle relazioni personali, altri no. L'Acquario ha forse più difficoltà di ogni altro segno, perché ha poco senso del 'personale', inclusa la propria 'persona'. Spesso i suoi ideali significano troppo per lui perché non ha un senso di se stesso" (Ib., p. 208).

 

Ergo, il focus della questione non è "ciò che [l'Aquario] pensa di sentire, ciò che pensa che dovrebbe sentire, ciò che pensa che dovrebbe e non dovrebbe sentire, e ciò che pensa che voi possiate pensare di ciò che pensa di sentire". Il punto è ciò che l'Acquario (puro, archetipico) è.

Come ben dici chiunque è libero di pensare ciò che crede, ci mancherebbe, ma al revisionismo c'è un limite; tanto più se di eziologia personalistica, impovvisatoria e (diciamolo) leonina.


  • Panna e Avagaia piace questo
"I do not trouble my spirit to vindicate itself or be understood,
I see that the elementary laws never apologize".
 
W. Whitman, Song of Myself.
 

                   animated-deer-running.gif


#47 ribelle

ribelle

    Nuovo Utente

  • Utenti
  • 29 messaggi

Inviato 08 dicembre 2014 - 09:43

Ma da dove tutto questo parlare di aquario?
A me piacciono gli aquario e la loro personalità, mi hanno sempre affascinato, sarà a causa del fatto che sono ben lontani da ciò che il mio segno rappresenta. Ed è proprio perché ne ho conosciuti tanti e tante che mi meraviglia questo accanimento sul tema aquario, i "miei" aquario sarebbero già passati a interrogarsi sul sesso degli angeli.
 

CAPRICORNO
Vantaggi: Disciplina, fede, disprezzo per le frivolezze, propensione all'ascetismo, instancabilità, moralità, autoaffermazione, sicurezza nei propri mezzi, indipendenza, consapevolezza, autosufficienza
Svantaggi: Rigidità, difficoltà a lasciarsi andare alle emozioni, intolleranza, comunicazione difficoltosa, privazione, mancanza di gioia, eccessiva serietà nei confronti degli altri e di se stesso

Mi rivedo in gran parte, saturno ci porta ad avere una ferrea disciplina interiore, aggiungerei fra i pregi l'ambizione, se non fosse che il capricorno tende più di altri segni a non esteriorizzare le sue caratteristiche, da qui partono tutti gli svantaggi che hai elencato, che non sono altro che figli della nostra diffidenza e del nostro pragmatismo.

eccessiva serietà nei confronti degli altri e di se stesso

Questo secondo me è il punto fondamentale, pretendendo tanto da noi stessi allora pretendiamo tanto anche dagli altri. Di suo è un segno che se vede alti valori allora tende ad aprirsi e il legame d'amicizia o di amore che si crea sarà veramente un qualcosa di importante. Diciamo che siamo un segno da "pochi ma buoni".


  • Panna, Equiseto e zarina piace questo

#48 Uma_Coppola

Uma_Coppola

    Nuovo Utente

  • Utenti
  • 9 messaggi

Inviato 08 dicembre 2014 - 12:26

Una caratteristica che spesso riscontro nei capricorno è l'ansia, si preoccupano davvero troppo :)

#49 Lamia

Lamia

    sono andato a letto presto

  • Utenti
  • 3182 messaggi

Inviato 08 dicembre 2014 - 01:19

10483853_10204405921341459_1351788579132

 


  • tornado, Bagattello, HNVK e 4 altri piace questo

Noctes atque dies patet atri ianua Ditis: sed revocare gradum superasque ecadere ad auras, hoc opus, hic labor est.


 

 


#50 Panna

Panna

    Utente Junior Plus

  • Utenti
  • 272 messaggi

Inviato 08 dicembre 2014 - 07:59

Lo stress proprio.

Lancillotto, ti è stato chiesto quali fossero i difetti dell'Aquario e hai risposto con dei pregi camuffati da difetti, ti sono stati chiesti i pregi del Cancro e hai risposto con dei difetti.

A mio modesto avviso non hai capito un tubo di entrambi i segni.

Ti costa così tanto ammettere che hai dei difetti anche tu?

 

Comunque che il Cancro sia superficiale è un grosso errore, non è affatto spaventato dal profondo e anzi ci sguazza e ne trae nutrimento (questo il Cancro puro, chiaramente, non l'individuo che potrebbe essere Cancro ascendente Gemelli e evitare accuratamente di conoscersi). Sicuramente il Cancro indaga la profondità del sentimento più che di se stesso, ovvero si cala voluttuosamente nelle sue emozioni, che siano positive o negative, per vedere fin dove arrivano, e questo può occuparlo per ore, giorni, mesi. Non è proprio l'atteggiamento di una persona superficiale. Ecco spiegato il motivo per cui il Cancro è spesso definito come eccessivamente sentimentale, distratto, assente: può essere talmente preso dal provare le sue emozioni da non riuscire più a vivere né a dedicarsi agli altri e questo è sicuramente un atto egoistico. Del resto il granchio simbolo del segno ha il suo guscio duro nel quale si ritrae, e se un Cancro non c'è non c'è, mollando gli altri nella confusione.

Che abbia bisogno dell'appoggio è verissimo, ma essendo un segno cardinale può comunque cavarsela da solo nonostante le sue lagne. E' nei momenti di difficoltà vera che il Cancro tira fuori i suoi attributi cardinali: davanti a una disgrazia (un lutto, una malattia) può reagire con grande coraggio, può accettare con eroismo anche le più dure batoste.

 

L'Aquario è un segno molto diverso, con le sue innovazioni mentali e il suo pensiero scientifico apporta grandi benefici ai suoi simili. La sua forte indipendenza e il suo carisma gli permettono di percorrere grandi distanze in tutti i campi in cui si applica, e a proposito di questo, l'Aquario ha mille interessi nei quali si muove con disinvoltura ed è curioso di tutto, privo di preconcetti com'è. Ha un atteggiamento positivo nei confronti dell'esistenza, al contrario del lagnoso Cancro; tende a vedere gli altri nella migliore luce possibile, le situazioni difficili come sempre risolvibili, l'umanità come qualcosa in costante progresso, la Natura come perfetta creazione... un Pesci invece osservando la Natura può essere spaventato dalla sua crudeltà, dal deperimento delle cose, dall'indifferenza che ha nei confronti dei suoi figli. Un mio amico con la Luna in Pesci guardando un documentario si angoscia vedendo i cuccioli di foca sbranati dagli sciacalli, o le tartarughine appena nate mangiate dagli avvoltoi. L'Aquario ha in mente che anche gli sciacalli e gli avvoltoi devono mangiare, ma la sopraffazione del più forte sul più debole intristisce il Pesci (anche il Cancro, eh), che si identifica nel sofferente e nella vittima e si angoscia a vedere l'inerme sbranato.

Mobbasta parlare del Cancro o dell'Aquario però.

 

 

 

 

 

Mi rivedo in gran parte, saturno ci porta ad avere una ferrea disciplina interiore, aggiungerei fra i pregi l'ambizione, se non fosse che il capricorno tende più di altri segni a non esteriorizzare le sue caratteristiche, da qui partono tutti gli svantaggi che hai elencato, che non sono altro che figli della nostra diffidenza e del nostro pragmatismo.


eccessiva serietà nei confronti degli altri e di se stesso

Questo secondo me è il punto fondamentale, pretendendo tanto da noi stessi allora pretendiamo tanto anche dagli altri. Di suo è un segno che se vede alti valori allora tende ad aprirsi e il legame d'amicizia o di amore che si crea sarà veramente un qualcosa di importante. Diciamo che siamo un segno da "pochi ma buoni".

 

 

Assolutamente. Il Capricorno può essere estremamente socievole, e avere una fitta rete sociale e una discreta visibilità, ma non è mai "aperto" agli altri in senso stretto. Può sorridere, parlare scioltamente, raccontare aneddoti e fare battute oltre che parlare di lavoro e di progetti, ma oltre quello non va. Con il suo sorriso amabile è come se ti dicesse "Da me non avrai più di questo".

 

Si apre solo ed esclusivamente con una ristretta rete di amicizie che si sceglie con grande cura e in cui ricerca la serietà, la discrezione e la saggezza, doti che apprezza più di altre. Non metterebbe mai in mano se stesso a persone frivole o poco affidabili o tendenti al pettegolezzo e alla chiacchiera, per questo va particolarmente d'accordo con i Toro, con cui condivide la serietà che altri segni definirebbero "noiosa".

Comunque il Capricorno ha una forte emotività, del tutto sotterranea e che tende a trascurare perché esula dal controllo, rappresentata dalla coda di pesce (rimando all'acqua) dello strano animale suo simbolo. Infatti apprezza i romanzi, l'arte, la poesia più di altri segni, attraverso i quali ritrova se stesso e il suo profondo e sotterraneo mondo interiore.

 

Poi torna a scalpitare, come il capro, nelle altezze aride delle montagne: gli alti regni della morale, del pensiero e del lavoro, dove si muove con sicurezza.


  • Anthony Van De Boer, Equiseto e zarina piace questo

Tutto triste, il camaleonte si rese conto che, per conoscere il suo vero colore, doveva posarsi sul vuoto.

Seguimmo per istinto le scie delle comete

 

The%20Chosen%20One.gif


#51 Avagaia

Avagaia

    Utentessa Basita

  • Utenti
  • 1885 messaggi

Inviato 09 dicembre 2014 - 01:12

Io sono gemelli ascentende acquario e mi ci ritrovo a pennello!!


  • Equiseto piace questo

tumblr_mhem9cHEpt1r4zr2vo2_r1_500.gif


#52 tornado

tornado

    Utente Intergalattico

  • Utenti
  • 17881 messaggi

Inviato 09 dicembre 2014 - 02:37

@Lamia

 

Fammi capire dall'immagine che hai postato, io che sono della vergine sarei una cagna nevrotica?  :icon_eek:  :icon_cry:  :icon_eek: In effetti lo sono abbastanza  :asdsi:  :swear: Confermo che i pesci sono dei bimbi lamentosi  :frog:


330x242_placeholder2.jpg


#53 silvya

silvya

    kkkhhh??

  • Utenti
  • 9571 messaggi

Inviato 09 dicembre 2014 - 04:38

cioe lancy fammi capire si fa per dire tu ritieni che nessuno dovrebbe essere meglio di te in astrologia dopo che hai dato della debole a un cancro enfatizzato sui suggerimenti di anto' che si stava pure intromettendo da come scrivi gli hai chiesto un parere per..dire di non oltrepassare il limite e di queste cose ti ritieni empatico, Non ho capito, ma non è che non ho proprio capito è che proprio non ci arrivo mai e comunque tralasciando gli altri segni che vanno uguale male per te poi te nesci con uno sfarzo e supremo e dominio poi fai pure che un esempio potrebbe essere un Aquario asc. leone e ti ritieni empatico e io non l'ho capita ...secondo me giusto per dirne una anche ma a te comunque lo sfarzo e l'indipendenza nel capire e allonanare le brutte persone cattive che limitano i tuoi spazi lavorativi e non so che altro hai detto tu, e Non l'ho capita, hai pure delegato gli scorpioni a forti, senza spinaci, comunque ideale mentale dell aquario è una cosa diversa come il saper parlare che glielo riconosco quando mi piace non che faccia differenza il capirsi lancy facciamo due chiaccchiere..anche perché continuo a non capirla :look: :mrgreen: 


applause

Qualsiasi numero di URL


#54 Ekate

Ekate

    Utente Full

  • Utenti
  • 1836 messaggi

Inviato 09 dicembre 2014 - 09:50

Vediamo segno:

 

GEMELLI

 

Vantaggi: Creatività Una volta, ora molto meno, curiosità Dipende, androginia Azzeccato, autocontrollo delle passioni è una lotta, distacco si, intelligenza vivida e aperta boh, armonia fra gli opposti lo spero, rapidità di mente no, sospensione del giudizio faccio del mio meglio

Svantaggi: Incostanza si, furbizia no, scarsa comprensione delle emozioni le mie ? può essere, cinismo a volte, difficoltà ad abbandonarsi all'irrazionale vero, superficialità, aimè faciloneria ri-aimè

 

Ascendente:

 

BILANCIA

 

Vantaggi: Equilibrio mentale ahahah, mentalizzazione delle emozioni si, amorosità dipende da cosa si intende, fibra morale piu per me che per gli altri, tolleranza si e no, diplomazia si, amore per la pace eh, gratitudine per le cose belle non proprio, musicalità un pò, armonia eh ?, senso artistico si

Svantaggi: Giudizio severo se mi girano, superficialità arieccola, difficoltà di introspezione ho introspettato ma forse male, indecisione si, pigrizia tanta, debolezza di carattere dipende, eccessivo affidamento agli altri forse, tendenza a mentirsi non saprei, irritabilità si



#55 Anthony Van De Boer

Anthony Van De Boer

    Utente Senior

  • Utenti
  • 808 messaggi

Inviato 09 dicembre 2014 - 10:00

Vediamo segno:

 

GEMELLI

 

Vantaggi: Creatività Una volta, ora molto meno, curiosità Dipende, androginia Azzeccato, autocontrollo delle passioni è una lotta, distacco si, intelligenza vivida e aperta boh, armonia fra gli opposti lo spero, rapidità di mente no, sospensione del giudizio faccio del mio meglio

Svantaggi: Incostanza si, furbizia no, scarsa comprensione delle emozioni le mie ? può essere, cinismo a volte, difficoltà ad abbandonarsi all'irrazionale vero, superficialità, aimè faciloneria ri-aimè

 

Ascendente:

 

BILANCIA

 

Vantaggi: Equilibrio mentale ahahah, mentalizzazione delle emozioni si, amorosità dipende da cosa si intende, fibra morale piu per me che per gli altri, tolleranza si e no, diplomazia si, amore per la pace eh, gratitudine per le cose belle non proprio, musicalità un pò, armonia eh ?, senso artistico si

Svantaggi: Giudizio severo se mi girano, superficialità arieccola, difficoltà di introspezione ho introspettato ma forse male, indecisione si, pigrizia tanta, debolezza di carattere dipende, eccessivo affidamento agli altri forse, tendenza a mentirsi non saprei, irritabilità si

 

Hai mercurio in toro?


  • Panna piace questo

"How did it go so fast", we'll say as we are looking back.


#56 Ekate

Ekate

    Utente Full

  • Utenti
  • 1836 messaggi

Inviato 09 dicembre 2014 - 10:05

Hai mercurio in toro?

 

Ho controllato e si. Che vuol dire ? :hypnotysed:



#57 Anthony Van De Boer

Anthony Van De Boer

    Utente Senior

  • Utenti
  • 808 messaggi

Inviato 09 dicembre 2014 - 10:06

Rigà, sottolineiamo una cosa: essere fortemente caratterizzati da un segno non implica necessariamente avere il Sole nel suddetto. Per fare un esempio, è molto più Cancro una persona con una Luna in Cancro in quarta casa che faccia aspetti con i pianeti femminili (Venere, Giove, Nettuno), piuttosto che qualcuno con Sole congiunto a Mercurio nello stesso segno. Il fatto di dire "sono del...." significa spesso poco, di solito c'è una dominante planetaria nel nostro tema natale che differisce dalla posizione solare.
Ancora un esempio: è molto più Gemelli uno con Mercurio in Gemelli in casa Terza che manda magari un trigono a Plutone in casa undicesima, piuttosto che uno col Sole in Gemelli, ma magari mercurio congiunto a venere in Toro...

Ho controllato e si. Che vuol dire ? :hypnotysed:

Leggi quello che ho appena postato. Tu sei dei Gemelli e il governatore del tuo segno è Mercurio, che però si trova in Toro e quindi in esilio (vale a dire non esprime bene le sue caratteristiche). Per questa ragione la scaltrezza, la vivacità mentale, la speculazione razionale e l'irrequietezza intellettuale tipiche dei Gemelli in te saranno molto smussate...
  • Bagattello piace questo

"How did it go so fast", we'll say as we are looking back.


#58 Ekate

Ekate

    Utente Full

  • Utenti
  • 1836 messaggi

Inviato 09 dicembre 2014 - 10:11

Ho capito, che sfiga però :hurt:


  • Lancillotto2013 piace questo

#59 Bagattello

Bagattello

    Utente Junior

  • Utenti
  • 498 messaggi

Inviato 09 dicembre 2014 - 10:13

Hai mercurio in toro?

 

Ho controllato e si. Che vuol dire ? :hypnotysed:

 

Anthony, ti stimo.


  • silvya, Anthony Van De Boer, Panna e un altro piace questo
"I do not trouble my spirit to vindicate itself or be understood,
I see that the elementary laws never apologize".
 
W. Whitman, Song of Myself.
 

                   animated-deer-running.gif


#60 Anthony Van De Boer

Anthony Van De Boer

    Utente Senior

  • Utenti
  • 808 messaggi

Inviato 09 dicembre 2014 - 10:18

Ho capito, che sfiga però :hurt:

 

Vabbe', ma non è sfiga, avrai altre dominanti planetarie più forti, magari venere, visto l'ascendente bilancia. 


"How did it go so fast", we'll say as we are looking back.





0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 visitatori, 0 utenti anonimi