Vai al contenuto

CoseNascoste Forum uses cookies. Read the Privacy Policy for more info. To remove this message, please click the button to the right:    I accept the use of cookies



Foto

Cercare gli altri e farsi cercare (dagli altri).


  • Per cortesia connettiti per rispondere
43 risposte a questa discussione

#1 Adhara

Adhara

    Utente Full

  • Utenti
  • 1092 messaggi

Inviato 22 novembre 2014 - 04:01

Ci sto riflettendo sopra adesso, quindi la forma dei pensieri sarà un poco sconnessa.
Ad ogni modo, stavo pensando a come ci si sente quando si viene cercati da un'amica/o o comunque da una persona con la quale stiamo bene insieme (quando la cosa è reciproca) e sono giunta alla conclusione che chi viene cercato sente di avere in qualche occasione "il coltello dalla parte del manico".
Cioè, all'inizio si apprezza il fatto che l'amico ci scriva per primo, poi si comincia a dare per scontato questo suo cercarci, fino a pensare che SOLO LUI/LEI abbia bisogno di noi, che invece siamo sopra il nostro piedistallo dei "cercati" (wow, che titolo d'onore! -.-).
Personalmente, ho rovinato un sacco di amicizie in questo modo. Mi vergognavo a cercare per prima le mie amiche, lasciavo sempre che lo facessero loro. E diventa pure un circolo vizioso, nel senso che più tu "ignori" qualcuno, più questo è invogliato a cercarti.
Mi accorgo però (e non da adesso, ma da anni che lo so) che è un atteggiamento pressochè infantile, se non addirittura egoico quello di lasciare che ci cerchino in continuazione senza dare conferme che la nostra amicizia è sentita da ambedue le parti.
In effetti ho sempre avuto ammirazione per quelle persone che, nonostante il mio atteggiamento freddo, continuavano a cercarmi anche a distanza di mesi. Pensavo "allora ci deve tenere veramente a me". Ma più di ogni cosa pensavo "come può lei/lui non sentirsi miserabile a cercare qualcuno?".
Perchè era così che mi sentivo io (erroneamente, ovvio). Fino a quando ho compreso che ci vuole più fegato (per non dir altro) a cercare piuttosto che a lasciare che ci cerchino gli altri.
Cercare significa prendersi la responsabilità che l'altra persona non abbia voglia di vederti, significa prendersi la responsabilità di fare in modo che il dialogo o l'incontro sia bello e pieno di amicizia per ambedue le persone.
Significa lasciarsi vedendo che l'altro è sorridente e che è stato felice di passare un po' di tempo con te.
Perchè, alle volte, proprio la persona che non ti cerca mai è quella che ha più bisogno di stare assieme.

Scusate se sembro delirante (xD), spero abbiate capito il senso del discorso!


  • Piccola G, Salsy e trefert piace questo


 




#2 zarina

zarina

    Utente Fricchettona

  • Moderatore
  • 11440 messaggi

Inviato 22 novembre 2014 - 04:08

Non saprei,penso sia molto una questione di carattere... io sono una molto di iniziativa,se mi interessa parlare con te,ti chiamo tranquillamente,ti cerco e ti ricerco fino a quando sto bene e mi fa piacere farlo e sinceramente non mi sono mai sentita in una condizione inferiore,anzi, avere la libertà di fare quello che vuoi e cercare chi vuoi quando ti va è qualcosa che fai per te e ti rende colui che 'muove le cose' e che le fa succedere... però mi rendo anche conto che alcune personalità più riservate o che attaccano bottone meno facilmente possano sentirsi in difficoltà a fare 'il primo passo' ... certo le relazioni di ogni tipo col tempo si costruiscono in 2 , vanno avanti ,crescono e si evolvono se c'è corrispondenza da ambo le parti. 


  • zavijava, Salsy, arjanedda e 2 altri piace questo

#3 madmax

madmax

    Utente Full Optional

  • Utenti
  • 9418 messaggi

Inviato 22 novembre 2014 - 04:16

C'è gente che ti cerca solo quando ha bisogno di qualcosa...


  • Cremisi piace questo

"Significa una totale libertà. In questa libertà c'è un'enorme energia, perchè non c'è nessun conflitto, nessuna lotta. Nulla!"


#4 HNVK

HNVK

    Utente di anime

  • Utenti
  • 1354 messaggi

Inviato 22 novembre 2014 - 05:25

Direi che tutti ti cercano SE - e solo se - hanno bisogno di qualcosa.


  • trefert e Cremisi piace questo
- Any last words?
- NO!
- Have a good day.

#5 Guest_blanchette_*

Guest_blanchette_*
  • Ospiti

Inviato 22 novembre 2014 - 05:44

Ho capito molto bene il senso del tuo discorso perchè anche io sono un pò come te, difficilmente cerco gli amici o le amiche, e un pò lo faccio per "non disturbare" un pò perchè non mi viene in mente.

 

Ma anche se devo fare qualcosa è difficile mi venga in mente di coinvolgere qualcuno, mentre invece per contrappunto sono disponibilissima accettando praticamente sempre quando vengo invitata, diciamo che quindi bilancio con la presenza quel che nego con i contatti.

Se fosse per me il telefono non esisterebbe neanche, non ho mai voglia di passare del tempo a chiacchierare e mi scoccio quando suona, lo odio perchè il telefono disturba SEMPRE.

 

La verità è che spesso nemmeno me lo porto dietro o addirittura lo lascio in un'altra stanza. Figurarsi se lo uso per chiamare.

Purtroppo lascio andare amicizie a cui penso con cuore pieno di amore, a causa della mia incapacità patologica di mantenere i rapporti.


  • Peter Pan piace questo

#6 zarina

zarina

    Utente Fricchettona

  • Moderatore
  • 11440 messaggi

Inviato 22 novembre 2014 - 05:47

Direi che tutti ti cercano SE - e solo se - hanno bisogno di qualcosa.

 

ma non è vero!



#7 HNVK

HNVK

    Utente di anime

  • Utenti
  • 1354 messaggi

Inviato 22 novembre 2014 - 05:50

ma non è vero!

 

E invece lo è eccome.

Anche il tuo citarmi, è stato un cercarmi per suffragare una tua idea. Ossia : mi hai cercato perchè avevi bisogno di qualcosa.

 

Quod demonstrandum erat.


  • trefert e Cremisi piace questo
- Any last words?
- NO!
- Have a good day.

#8 zarina

zarina

    Utente Fricchettona

  • Moderatore
  • 11440 messaggi

Inviato 22 novembre 2014 - 05:55

E invece lo è eccome.

Anche il tuo citarmi, è stato un cercarmi per suffragare una tua idea. Ossia : mi hai cercato perchè avevi bisogno di qualcosa.

 

Quod demonstrandum erat.

 

se la metti così allora si può dire che se una persona cerca un amico ,lo fa per bisogno di compagnia,di confronto e di affetto... saranno bisogni ,ma ben giustificati


  • Adhara piace questo

#9 Guest_hiranya_*

Guest_hiranya_*
  • Ospiti

Inviato 22 novembre 2014 - 06:01

Thomas Merton diceva che "nessun uomo e' un' isola."
Si cerca l' altro anche per testimoniare o esprimere una parte di se stessi. Si potrebbe dire che anche questo e' bisogno, di condividere. Però mi fa pensare più ad un traboccare che ad un riempire, quindi mi sembra positivo.
  • zarina piace questo

#10 HNVK

HNVK

    Utente di anime

  • Utenti
  • 1354 messaggi

Inviato 22 novembre 2014 - 06:30

se la metti così allora si può dire che se una persona cerca un amico ,lo fa per bisogno di compagnia,di confronto e di affetto... saranno bisogni ,ma ben giustificati

 

Nondimeno, bisogni.

E' l'utile che guida l'essere umano, a ogni livello.


  • trefert piace questo
- Any last words?
- NO!
- Have a good day.

#11 Guest_blanchette_*

Guest_blanchette_*
  • Ospiti

Inviato 22 novembre 2014 - 06:33

Nondimeno, bisogni.

E' l'utile che guida l'essere umano, a ogni livello.

ì

beh ma è sempre carino che un amico abbia bisogno della tua-tua compagnia e che te lo dimostri, i bisogni non sono necessariamente negativi.


  • Adhara e zarina piace questo

#12 HNVK

HNVK

    Utente di anime

  • Utenti
  • 1354 messaggi

Inviato 22 novembre 2014 - 06:40

beh ma è sempre carino che un amico abbia bisogno della tua-tua compagnia e che te lo dimostri, i bisogni non sono necessariamente negativi.

 

Non ho espresso giudizi di merito. Ho detto che sono bisogni punto e basta.

Animato dal bisogno, l'essere umano cerca di soddisfarlo come può.

Non sono certo io che lo dico per primo. 


- Any last words?
- NO!
- Have a good day.

#13 Guest_zuhro_*

Guest_zuhro_*
  • Ospiti

Inviato 22 novembre 2014 - 07:47

Beh, esiste il semplice piacere di passare del tempo con delle persone gradite.

Se non c'é chi si fa avanti, non ci si ritrova.


  • zarina piace questo

#14 BeautyFromTheAshes

BeautyFromTheAshes

    Utente Esperto

  • Utenti
  • 2528 messaggi

Inviato 22 novembre 2014 - 10:13

Mi sento molto vicina alla posizione di blanchette. Io, salvo eccezione gente che mi sta particolarmente sulle palle, sono tendenzialmente molto disponibile con tutti, anche verso coloro che si rivolgono a me solo di tanto in tanto per interesse, che di solito è un consiglio o un supporto morale. Mi piace essere un punto di riferimento per le persone e non me la prendo se si fanno sentire solo in determinate circostanze, questo perché faccio appunto schifo a mantenere i contatti. Il telefono mi dà ansia, non sopporto chiamare la gente e ancora meno messaggiare. Lo faccio ovviamente, ma posso rispondere subito come dopo cinque ore o un giorno intero. Alcuni nel tempo sono rimasti male traducendo il mio silenzio in mancanza di interesse, in realtà sono semplicemente presa dal mio mondo interiore.


...and though I can't understand why this happened, I know that I will when I look back someday and see how you've brought beauty from ashes and made me as gold purified through these flames...

#15 Adhara

Adhara

    Utente Full

  • Utenti
  • 1092 messaggi

Inviato 22 novembre 2014 - 10:56

Direi che tutti ti cercano SE - e solo se - hanno bisogno di qualcosa.

 

Va bene, e allora anche se fosse? Ha ragione zarina, la voglia di condividere pensieri e discorsi o di andarsene a mangiare un panino al McDonald (che non è salutare, lo so!) insieme sono cose belle.
C'è il bisogno di condividere, che non è negativo. E soprattutto di creare qualcosa. Crei una situazione, un dialogo.
Io ad esempio sono una che non ama parlare del niente, se parlo lo faccio perchè assieme a una persona costruisco qualcosa di bello.
Altrimenti se dobbiamo starcene tutti soli e arrabbiati, la vita cosa sarebbe? Non è per questo che sono state create le feste?


  • zarina piace questo


 


#16 Bloom

Bloom

    utente blondie style

  • Utenti
  • 7930 messaggi

Inviato 23 novembre 2014 - 12:50

Io personalmente non mi pongo mai il pensiero di essere io cercare l'altra persona o di essere cercata.
Se c'è qualcuno che mi fa piacere e ho voglia di sentire lo faccio senza farmi troppi meccanismi mentali.
E non per questo mi sento inferiore.. Anzi mi sento spontanea!
Ma forse è solo questione di carattere..
  • zarina piace questo

#17 Furor

Furor

    Cave Canem

  • Utenti
  • 19919 messaggi

Inviato 23 novembre 2014 - 08:19

-Ma se non ti cerco io, tu non ti fai mai sentire??-
Questa é la tipica frase che segue al mio "Pronto?" o che aleggia appena apro la porta di casa.
In alcuni momenti poco tranquilli l' ho anche percepita con un che di ricattatorio.
Ho avuto una sola amica in vita mia, e passavano mesi e mesi senza che ci sentissimo. Mi rimproverava sempre, per il mio essere poco costante nel coltivare, ma ho sempre badato alla qualità piuttosto che alla quantità. Quasi alla rottura per sfinimento, da parte sua, le confessai che non la cercavo mai perché non pensavo di essere importante per lei. Non ho mai saputo bene come funzionasse un' amicizia. Adesso lei è morta ed è lei a non farsi sentire. É sempre stata una tipina stronza.
Quando impari a non aver bisogno di niente e nessuno, non capisci, almeno per quanto mi riguarda, il bisogno a volte superficiale, altrui.
Io ci ho messo un po' a capirlo e a volte mi forzo un po' a cercare di coltivare qualche rapporto. Ma non riesce tanto bene. Mi dicono che sono anaffettiva.
Ma ci sono sempre. Per le cose importanti. Fino ad esaurirmi. Fino a compromettere la mia libertà personale. Solo che preferisco farlo spontaneamente. Non per ricatto. Non per dovere.
Cercare non vuol dire mostrarsi deboli, come esser cercati non mette in posizione di superiorità. Anzi a volte é il perfetto contrario. Ma vabbè, il mondo é bello perché é vario.
  • zavijava piace questo

#18 Guest_blanchette_*

Guest_blanchette_*
  • Ospiti

Inviato 23 novembre 2014 - 08:25

Io personalmente non mi pongo mai il pensiero di essere io cercare l'altra persona o di essere cercata.
Se c'è qualcuno che mi fa piacere e ho voglia di sentire lo faccio senza farmi troppi meccanismi mentali.
E non per questo mi sento inferiore.. Anzi mi sento spontanea!
Ma forse è solo questione di carattere..

no anzi,è una cosa molto bella la tua, perchè se non fosse per persone come te, persone come me non uscirebbero mai :D


  • zavijava e Bloom piace questo

#19 Bloom

Bloom

    utente blondie style

  • Utenti
  • 7930 messaggi

Inviato 23 novembre 2014 - 09:42

no anzi,è una cosa molto bella la tua, perchè se non fosse per persone come te, persone come me non uscirebbero mai :D.

che cosa blocca le persone come te?
La paura di essere rifiutati o di essere invadenti?

#20 Preferiscovivere

Preferiscovivere

    Inniò

  • Utenti
  • 10572 messaggi

Inviato 23 novembre 2014 - 10:14

per quanto mi riguarda il discorso è un po' complesso.

non sempre è solo una questione di voler stare sul piedistallo e non sempre voler stare sul piedistallo significa esser narcisi, vanitosi o quelli a cui tutto è dovuto; a volte è solo una dimostrazione di forza (voler avere il coltello dalla parte del manico), più spesso è sintomo di insicurezza.

dal canto mio detesto le persone invadenti e in certi giorni per me invadente è pure chi attacca bottone parlando del tempo mentre si è in fila alla posta; tendo allora a comportarmi con gli altri di conseguenza: non cerco per non disturbare, perché penso che a uno non freghi nulla di quello che devo dirgli, perché penso abbia di meglio da fare.

è anche per tutto questo che , per esempio in internet, preferisco di gran lunga le mail o gli mp, che danno tutto il tempo di leggere e rispondere con calma, piuttosto che la chat, che può essere disturbante, distraendo l'altro da quello che stava facendo per dar retta a me.

 

per cercare qualcuno (e comunque non sempre, per altri mille motivi) devo essere in confidenza, ma anche sulla confidenza si potrebbe parlare per ore: a volte la sento (raro) con persone appena conosciute, più spesso invece mi capita di non sentirla con persone che conosco da una vita, perché avverto sempre un muro, dei paletti ben definiti; e siccome sono molto rispettosa degli stati d'animo altrui, quando sento che una persona si "chiude" batto in ritirata per non dare fastidio.

ovviamente il fatto di essere o sentire più o meno confidenza non c'entra nulla col valore che dò a quella persona, anzi spesso mi capita di non cercare proprio chi vorrei sentire di più.

insomma, come diceva un tale: depende, todo depende.


Was helffen fakeln licht oder briln, so die leut nicht sehen wollen




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 visitatori, 0 utenti anonimi