Vai al contenuto

CoseNascoste Forum uses cookies. Read the Privacy Policy for more info. To remove this message, please click the button to the right:    I accept the use of cookies



Foto

Il meccanismo che sta alla base dei tumori


  • Per cortesia connettiti per rispondere
3137 risposte a questa discussione

#3121 Piter

Piter

    Super Utente

  • Utenti
  • 4591 messaggi

Inviato 01 dicembre 2021 - 08:27

La correlazione tra obesità e diverse palolgie gravi , covid compreso , è nota da tempo .

 

Tra le varie cause dell' obesità vi è anche  la "diseducazione" del senso del gusto visto che ormai il marketing ha fatto dell'abbinamento grasso/dolce/salato la base di ogni cosa  (e la dopamina fa il resto)  che consumiamo.

 

Se ne parla qui, sul fatto alimentare:

 

https://ilfattoalime...te-obesita.html

 

"Rieducare il nostro gusto all’amaro, per combattere la doppia pandemia di obesità e diabete. È la proposta innovativa e un po’ provocatoria fatta da Angela Bassoli, docente presso il Dipartimento di Scienze per gli Alimenti, la Nutrizione e l’Ambiente dell’Università di Milano ed esperta in basi molecolari del gusto, al congresso ‘Panorama Diabete 2021’ svoltosi a Riccione negli ultimi giorni del mese di novembre e promosso dalla Società Italiana di Diabetologia."

 

 

L' obesità e le sue conseguenze vanno poi ad incidere sulla spesa sanitaria, quindi va da sè che la prevenzione è la migliore via da seguire e in questo l' educazione al gusto gioca un ruolo fondamentale.


E' con la sola volontà che metto in moto il mio pensiero
Le labbra si macchiano e le macchie sono un segno di riconoscimento
E' con la sola volontà che metto in moto il mio pensiero




#3122 SauroClaudio

SauroClaudio

    Super Utente

  • Utenti
  • 14435 messaggi

Inviato 12 dicembre 2021 - 10:26

Interessante questa:

 

 

hanno fatto passare l'influenza come COVID, hanno imbavagliato il mondo per niente, perchè dalle mascherine passano le particelle di fumo che hanno un volume 1000 volte superiore a quello di un Virus, nel mondo finora ci sono stati in due anni di presunta pandemia 5 milioni e 200 mila morti, cioè 2 milioni e mezzo di morti in un anno, quelli che si hanno per una banalissima influenza.


  • madmax piace questo

"ORA, SE PURO E SOLO CONTEMPLI IL MONDO SUPERIORE E NON VEDI NESSUNO DEGLI DEI O DEGLI ANGELI VENIR GIU’, PREPARATI A SENTIRE UN TUONO IL CUI FRAGORE SARA’ TANTO POTENTE CHE TU COMINCERAI A TREMARE. MA DI’ ANCORA: IO SONO UNA STELLA CHE MUTA IL SUO CORSO CON VOI E SORGE DAL PROFONDO.  APATHANATISMOS"


#3123 SauroClaudio

SauroClaudio

    Super Utente

  • Utenti
  • 14435 messaggi

Inviato 19 dicembre 2021 - 10:30

LA PESTE NERA

https://it.wikipedia.org/wiki/Peste_nera

""Una volta giunta in Europa, la peste nera si diffuse rapidamente e perdurava tra i sei e i nove mesi nelle aree colpite. Il tasso di mortalità medio fu di circa il 30% della popolazione totale, uccidendo circa il 60% di coloro che la contraevano. Si diffuse soprattutto nei quartieri più sovrappopolati delle città dove gli abitanti, spesso debilitati dalla malnutrizione, vivevano in condizioni igieniche precarie. Dopo essere sbarcata a Messina, si registrarono altri casi nei principali porti mediterranei, come Genova e Marsiglia. Agli inizi del gennaio 1348 giunse a Pisa, per poi diffondersi a Spalato e i vicini porti di Sebenico e Ragusa, da dove passò a Venezia il 25 gennaio 1348 per poi diffondersi, in un solo anno, in tutto il Mediterraneo.

Per limitare i rischi di contagio dopo il 1347 le navi sulle quali si sospettava la presenza di peste, venivano messe in isolamento per quaranta giorni (quarantena, originariamente forma veneta per quarantina). La quarantena poteva impedire che gli equipaggi mettessero piede a terra, ma non impediva che lo facessero i ratti, responsabili della successiva diffusione della malattia.

A partire dal 1348 la malattia incominciò a diffondersi nell'entroterra seguendo le rotte commerciali all'epoca molto frequentate. E così vennero contagiate città come Cairo, Antiochia e Tunisi; l'Italia venne contagiata da tre direzioni: dalla Sicilia venne contagiata tutta l'Italia Meridionale e il Lazio, da Genova venne contagiata tutta la Lombardia (con la notevole eccezione del milanese), il Piemonte e la Svizzera, da Venezia venne contagiato il Veneto, l'Emilia-Romagna, la Toscana, l'Istria e la Dalmazia. In Francia, dopo aver colpito Marsiglia, risalì la valle del Rodano verso nord e dopo poco tempo raggiunse la Linguadoca e Montpellier; nell'agosto 1348 vennero coinvolte anche Carcassonne, Bordeaux, Aix-en-Provence. Ad Avignone, all'epoca sede papale, nei primi tre giorni del contagio morirono 1 800 persone. In marzo la peste aveva raggiunto Tolosa e in maggio Parigi per poi dirigersi verso la Normandia e i Paesi Bassi. Arrivata al canale della Manica non ci volle molto perché la pestilenza lo attraversasse giungendo in Inghilterra, probabilmente nel Weymouth, per poi muoversi rapidamente verso Londra, Bristol, Plymouth e Southampton.

Nel 1349 la peste incominciò a mietere vittime in Cornovaglia e in Norvegia. L'anno seguente fu la volta della Svezia, della Scozia, dell'Islanda, della Groenlandia, delle isole Fær Øer e Shetland. Nel dicembre dello stesso anno era giunta in Svizzera e in Germania: partendo da Venezia e passando per il Brennero, aveva raggiunto l'Austria comparendo prima in Carinzia, quindi in Stiria e infine a Vienna. Nella penisola iberica, nel 1350 morì a causa del morbo Alfonso XI, re di Castiglia e Leon. Questo evento fece precipitare il paese nella guerra civile, dalla quale uscì incoronato Enrico II di Trastámara, figlio di Alfonso e della sua amante Eleonora de Guzman.

Nel 1351 giunse nel Brandeburgo e nello stesso anno si diffuse a nord est verso la Polonia, i Paesi Baltici, la Finlandia e in Russia, dove uccise nel 1353 Teognoste il Greco, patriarca della chiesa ortodossa russa, e Simeone di Russia, principe di Mosca. La sua espansione terminò una volta che giunse nelle vaste e disabitate pianure della Siberia.""

 

 

Per fortuna con questo Virus si parla di un 0,1% di mortalità in due anni, il che sarebbe già tanto comunque perchè significherebbe che solo in Italia l'epidemia farebbe oltre 400.000 morti. Le misure che si consigliano sono:

 

a)  lavarsi spesso le mani. Si raccomanda di mettere a disposizione in tutti i locali pubblici, palestre, supermercati, farmacie e altri luoghi di aggregazione, soluzioni idroalcoliche per il lavaggio delle mani;

 

b)  evitare il contatto ravvicinato con persone che soffrono di infezioni respiratorie acute;

 

c) evitare abbracci e strette di mano;

 

d) mantenimento, nei contatti sociali, di una distanza interpersonale di almeno un metro;

 

e) igiene respiratoria (starnutire e/o tossire in un fazzoletto evitando il contatto delle mani con le secrezioni respiratorie);

 

f) evitare l’uso promiscuo di bottiglie e bicchieri, in particolare durante l’attività sportiva;

 

g)  non toccarsi occhi, naso e bocca con le mani;

 

h)  coprirsi bocca e naso se si starnutisce o tossisce;

 

i)   non prendere farmaci antivirali e antibiotici, a meno che siano prescritti dal medico;

 

l)   pulire le superfici con disinfettanti a base di cloro o alcol;

 

m) usare la mascherina solo se si sospetta di essere malati o se si presta assistenza a persone malate.

 

In questi provvedimenti nessun riferimento ad immnostimolanti, perchè, io credo, i virologi non sanno neppure cosa siano o al massimo li ritengono inutili. Non si sa che la popolazione viaggia con un 15ng/ml di Vit D e che questa è fondamentale per stimolare i T-Linfociti per produrre anticorpi (le così dette CATELICIDINE di cui abbiamo tanto parlato). Altri rimedi che hanno individuato i Cinesi, ad esempio flebo con 24gr di Vit C che stronca la cascata delle CITOCHINE che causa la malattia, neppure se ne parla. A questo punto l'isolamento diventa come quello fatto sulle navi nel 1347, dove si pensava di isolare ma i topi potevano circolare liberamente. Se avessero saputo che la peste è causata dalle pulci non avremmo avuto la peste, ma non lo sapevano.........

 

 


"ORA, SE PURO E SOLO CONTEMPLI IL MONDO SUPERIORE E NON VEDI NESSUNO DEGLI DEI O DEGLI ANGELI VENIR GIU’, PREPARATI A SENTIRE UN TUONO IL CUI FRAGORE SARA’ TANTO POTENTE CHE TU COMINCERAI A TREMARE. MA DI’ ANCORA: IO SONO UNA STELLA CHE MUTA IL SUO CORSO CON VOI E SORGE DAL PROFONDO.  APATHANATISMOS"


#3124 Piter

Piter

    Super Utente

  • Utenti
  • 4591 messaggi

Inviato 20 dicembre 2021 - 01:23

Cronache di provincia:

 

"Contrae il covid e si cura in casa con i farmaci per cavalli: finisce in terapia intensiva"

Notizia tratta da: https://www.ciavula....apia-intensiva/
 
Ma pensa te .
 
L' esperienza non insegna  (vedasi pos 101 di là) alias
 

 

 

 


E' con la sola volontà che metto in moto il mio pensiero
Le labbra si macchiano e le macchie sono un segno di riconoscimento
E' con la sola volontà che metto in moto il mio pensiero


#3125 SauroClaudio

SauroClaudio

    Super Utente

  • Utenti
  • 14435 messaggi

Inviato 05 gennaio 2022 - 10:00

Cronache di provincia:

 

"Contrae il covid e si cura in casa con i farmaci per cavalli: finisce in terapia intensiva"

Notizia tratta da: https://www.ciavula....apia-intensiva/
 
Ma pensa te .
 
L' esperienza non insegna  (vedasi pos 101 di là) alias
 

 

 

 

Perchè non citi tutti quelli che con tre dosi sono finiti in terapia intensiva...............


  • madmax piace questo

"ORA, SE PURO E SOLO CONTEMPLI IL MONDO SUPERIORE E NON VEDI NESSUNO DEGLI DEI O DEGLI ANGELI VENIR GIU’, PREPARATI A SENTIRE UN TUONO IL CUI FRAGORE SARA’ TANTO POTENTE CHE TU COMINCERAI A TREMARE. MA DI’ ANCORA: IO SONO UNA STELLA CHE MUTA IL SUO CORSO CON VOI E SORGE DAL PROFONDO.  APATHANATISMOS"


#3126 SauroClaudio

SauroClaudio

    Super Utente

  • Utenti
  • 14435 messaggi

Inviato 05 gennaio 2022 - 10:07

STREPTOCOCCUS SALIVARIUS
 
 
Un probiotico eccezionale, lo Streptococcus Salivarius K12. Lo avevo già trattato, poichè ne esistono numerosi ceppi, il K12 è quello che si usa comunemente nei Fermenti Lattici. C'è in particolare un prodotto farmaceutico che ne contiene 220 miliardi per bustina. Precedentemente avevo trovato su Wikipedia:
"" Riporterò alcuni stralci:
“”Lo Streptococcus salivarius è uno dei primi colonizzatori della cavità orale e dell'intestino umani dopo la nascita e pertanto può contribuire all'instaurazione dell'omeostasi immunitaria e alla regolazione delle risposte infiammatorie dell'ospite. Il potenziale antinfiammatorio di S. salivarius è stato inizialmente valutato in vitro su cellule epiteliali intestinali umane e cellule mononucleate del sangue periferico umano. Mostriamo che i ceppi di S. salivarius vivi hanno inibito in vitro l'attivazione della via NF-κB sulle cellule epiteliali intestinali. Dimostriamo anche che il ceppo vivo di S. salivarius JIM8772 ha inibito significativamente l'infiammazione nei modelli di colite grave e moderata. Queste proprietà antinfiammatorie in vitro e in vivo non sono state trovate con S. salivarius ucciso dal calore, suggerendo una risposta protettiva esclusivamente con batteri metabolicamente attivi……
In effetti, diversi ceppi di S. salivarius isolati dalla faringe umana sono in grado di interferire con i patogeni respiratori. È stato riportato che il ceppo TOVE-R di S. salivarius è un antagonista di successo di streptococchi virulenti coinvolti nella carie o faringite…..
Allo stesso modo, il ceppo di S. salivarius K12, usato per diversi anni in Nuova Zelanda come probiotico orale per prevenire la colonizzazione con S. pyogenes ( 24 ), ha influenzato la secrezione di IL-8 e le vie di risposta immunitaria innata nelle cellule epiteliali bronchiali e faringee, suggerendo un ruolo nelle risposte immunitarie rinofaringee umane ( 27 , 28 )….
La somministrazione profilattica di S. salivarius vivo ha portato a una riduzione del 55% del punteggio di infiammazione macroscopica rispetto al gruppo di controllo TNBS (punteggio di Wallace, 6,2 ± 0,3 contro 2,8 ± 0,6; P <0,001) ( Fig. 3A e andB). B ). Inoltre, abbiamo trovato una riduzione del 69% del punteggio Ameho nei topi che avevano ricevuto batteri vivi rispetto al gruppo di controllo TNBS (punteggio Ameho, 4,8 ± 0,3 contro 1,5 ± 0,56; P <0,001) ( Fig. 3C ). Infine, l'attività MPO tissutale è stata ridotta nel gruppo di topi nutriti con S. salivarius vivo ( Fig. 3D )""
Insomma, il primo colonizzatore dell’intestino umano ha una potente azione antinfiammatoria ed antibiotica. Infatti è un antagonista degli STAFFILOCOCCHI VIRULENTI, probabilmente secernendo delle sostanze inibenti o addirittura antibiotiche. Inoltre nello stesso tempo esercita una potente azione antinfiammatoria. Probabilmente a dosi adeguate agisce come un antibiotico di sintesi al quale si associa un cortisonico. Ma mi chiederete: perché allora non agisce sempre come preventivo di queste patologie. Il punto è che nell’intestino lo STREPTOCOCCUS SALIVARIUS è soggetto a notevoli variazioni: nelle forme di dismicrobismo intestinale può essere quasi assente. Pertanto è indispensabile l’assunzione o attraverso FERMENTI LATTICI (che lo contengono) o attraverso Yogurt fatto appunto con STREPTOCOCCUS SALIVARIUS. Questo batterio ha un indice di replicazione incredibile, superiore a tutti gli altri batteri EUBIOTICI. In poco tempo colonizza l’intestino. E’ molto semplice inoltre la preparazione, è meglio usare LATTE DI SOIA perché più adatto alla replicazione di questo batterio. Inoltre si produce rapidissimamente anche a temperatura ambiente, per cui è sufficiente versare una bustina di Yovis o di altri fermenti che lo contengono, in un litro di LATTE DI SOIA e lasciarlo riposare a temperatura ambiente per due giorni: ne risulterà un liquido denso, come visto nel filmato (ovviamente dopo due giorni si deve mettere in frigo) . Per fare gli Yogurt successivi si usino due cucchiaini di Yogurt già pronto e si lasci sempre riposare per due giorni. E’ sufficiente assumerne mezzo bicchiere perché colonizzi tutto l’intestino e faccia virare la flora intestinale in senso eubiotico. Una curiosità: produce quasi tutte le vitamine del gruppo B (eccetto la B12).
 

"ORA, SE PURO E SOLO CONTEMPLI IL MONDO SUPERIORE E NON VEDI NESSUNO DEGLI DEI O DEGLI ANGELI VENIR GIU’, PREPARATI A SENTIRE UN TUONO IL CUI FRAGORE SARA’ TANTO POTENTE CHE TU COMINCERAI A TREMARE. MA DI’ ANCORA: IO SONO UNA STELLA CHE MUTA IL SUO CORSO CON VOI E SORGE DAL PROFONDO.  APATHANATISMOS"


#3127 SauroClaudio

SauroClaudio

    Super Utente

  • Utenti
  • 14435 messaggi

Inviato 05 gennaio 2022 - 10:20

CROLLA L’IMPALCATURA DEI DATI UFFICIALI SULLA COVID

 
Comitato promotore della campagna #NO GUERRA #NO NATO
Italia

30 dic 2021 — 

  • GRANDANGOLO
  • Rassegna Stampa Internazionale
  • su BYOBLU, canale TV 262
  • Venerdì 31 dicembre  alle 20:30

A questa puntata di Grandangolo partecipa l’economista Michel Chossudovsky, direttore di Global Research (Centro di ricerca sulla globalizzazione con sede a Montreal in Canada), visiting professor in Europa, Asia e America Latina, consigliere economico di paesi in via di sviluppo e consulente di diverse organizzazioni internazionali, autore di libri pubblicati in decine di lingue.

La rassegna stampa si apre con una notizia esplosiva, nascosta dal mainstream: il CDC – il Centro statunitense per il controllo e la prevenzione delle malattie – comunica ufficialmente che, dopo il 31 dicembre 2021, ritirerà la richiesta di autorizzazione all'uso del test molecolare RT-PCR per il rilevamento di Covid-19, usato dal febbraio 2020. Il CDC raccomanda di adottare, al suo posto, un metodo che possa “facilitare il rilevamento e la differenziazione dei virus della Covid e dell'influenza”. Ciò significa che il test molecolare RT-PCR, definito anche dal nostro Ministero della Salute “il gold standard internazionale per la diagnosi di Covid-19”, non è in grado di distinguere in modo affidabile il virus della Covid da quello dell'influenza.

Crolla in tal modo l’impalcatura dei dati ufficiali diffusi dall’Organizzazione Mondiale della Sanità: in circa 2 anni 280 milioni di “casi confermati di Covid-19”, equivalenti al 3,5% popolazione mondiale, tra cui 5,4 milioni di decessi equivalenti al 0,06% della popolazione mondiale, ossia lo 0,03% su base annua. Nonostante ciò, si usano metodi sempre più coercitivi per imporre l’uso dei vaccini, e le principali aziende che li producono – Pfizer, Moderna e BioNTech – realizzano enormi profitti, in continuo aumento.

 

P.S  Faccio notare che lo 0,03% di morti su base annua, sono i morti che si verificano ogni anno per una comune influenza. Inoltre se i morti complessivi, in due anni, sono stati 5,4 milioni, questi non possono sicuramente essere attribuiti solo al COVID, ma almeno una metà sono da attribuire alla comune influenza e ad altre infezioni respiratorie dal momento che è improponibile che l'influenza ed altre infezioni respiratorie siano improvvisamente scomparse.


  • madmax piace questo

"ORA, SE PURO E SOLO CONTEMPLI IL MONDO SUPERIORE E NON VEDI NESSUNO DEGLI DEI O DEGLI ANGELI VENIR GIU’, PREPARATI A SENTIRE UN TUONO IL CUI FRAGORE SARA’ TANTO POTENTE CHE TU COMINCERAI A TREMARE. MA DI’ ANCORA: IO SONO UNA STELLA CHE MUTA IL SUO CORSO CON VOI E SORGE DAL PROFONDO.  APATHANATISMOS"


#3128 SauroClaudio

SauroClaudio

    Super Utente

  • Utenti
  • 14435 messaggi

Inviato 10 gennaio 2022 - 10:55

Il direttore dello Spallanzani ha detto che il 95% dei ricoverati nelle terapie intensive hanno almeno due dosi di vaccino; non solo, ma commissioni di scienziati e di primari hanno chiesto più volte a Draghi e Speranza di fare un incontro, ma questi nostri illustri politici hanno sempre rifiutato. I dati che danno sono completamente inventati e non trovano nessun riscontro nella vita reale:

 


  • madmax piace questo

"ORA, SE PURO E SOLO CONTEMPLI IL MONDO SUPERIORE E NON VEDI NESSUNO DEGLI DEI O DEGLI ANGELI VENIR GIU’, PREPARATI A SENTIRE UN TUONO IL CUI FRAGORE SARA’ TANTO POTENTE CHE TU COMINCERAI A TREMARE. MA DI’ ANCORA: IO SONO UNA STELLA CHE MUTA IL SUO CORSO CON VOI E SORGE DAL PROFONDO.  APATHANATISMOS"


#3129 Piter

Piter

    Super Utente

  • Utenti
  • 4591 messaggi

Inviato 11 gennaio 2022 - 08:22

Perchè non citi tutti quelli che con tre dosi sono finiti in terapia intensiva...............

 

semplice: perché non sono presenti nelle cronache* - si, si  i poteri forti etc -

 

comunque tranquillo, la tecnologia sta facendo passi da gigante:

 

https://www.lercio.i...-e-in-silicone/

 

 

 

*

 

invece le cronache oggi riportano questo:

 

"Covid, contagi record in 24 ore, 220.532, le vittime sono 294"

 

https://www.ansa.it/...2bef88a039.html

 

e anche questo:

 

https://www.ciavula....o-per-i-no-vax/

 

"Non vaccinarsi è una libera scelta, che giudico irresponsabile, ma questa libera scelta ha delle conseguenze. Per questo ho chiesto al governo la possibilità di fare un lockdown selettivo per i no vax. Non possiamo correre rischi a causa di una minoranza: i non vaccinati stiano a casa”.

 
E con internet staccata, aggiungerei , "se no' è peggio" - vedi forum di là , ma pensa te che mi è toccato leggere -

E' con la sola volontà che metto in moto il mio pensiero
Le labbra si macchiano e le macchie sono un segno di riconoscimento
E' con la sola volontà che metto in moto il mio pensiero


#3130 Piter

Piter

    Super Utente

  • Utenti
  • 4591 messaggi

Inviato 11 gennaio 2022 - 08:32

LA PESTE NERA

https://it.wikipedia.org/wiki/Peste_nera

"....

Se avessero saputo che la peste è causata dalle pulci non avremmo avuto la peste, ma non lo sapevano.........

 

 

guarda che non c'erano nemmeno permetrine, cumarine et similia, come li avrebbero femati topi e pulci ? *

 

 

 

 

*

 

no, non c'erano nemmeno i treni 

 

https://it.rbth.com/...treno-con-gatti


E' con la sola volontà che metto in moto il mio pensiero
Le labbra si macchiano e le macchie sono un segno di riconoscimento
E' con la sola volontà che metto in moto il mio pensiero


#3131 Piter

Piter

    Super Utente

  • Utenti
  • 4591 messaggi

Inviato 11 gennaio 2022 - 08:37

Il direttore dello Spallanzani ha detto che il 95% dei ricoverati nelle terapie intensive hanno almeno due dosi di vaccino;.....

 

perchè non citi che  in terapia intensiva 7 su 10 sono no vax, di cui metà negazionisti

 

https://www.ilfattoq...urnout/6444195/


E' con la sola volontà che metto in moto il mio pensiero
Le labbra si macchiano e le macchie sono un segno di riconoscimento
E' con la sola volontà che metto in moto il mio pensiero


#3132 Piter

Piter

    Super Utente

  • Utenti
  • 4591 messaggi

Inviato 11 gennaio 2022 - 09:19

 

 

E già, la peste portata dai topi che loro volta portavano le pulci che a loro volta portavano i batteri che altro non aspettavano e che invece di starsene  in asia centarle come gli unnni hanno deciso anche loro di fare due passi  verso occidente.

 

Le cose, come sempre , non sono così banali .

 

Quali sono le vere ragioni delle epidemie del passato ?

 

L'approccio che viene generalmente proposto è del tipo di questo articolo del sole 24 ore

 

https://www.ilsole24...Nx?refresh_ce=1

 

la cui conclusione è:

 

"Come la Regina Rossa in Alice attraverso lo specchio, stiamo correndo senza sosta per restare sempre allo stesso posto. La scienza è l’unica risorsa di cui disponiamo per correre più veloci e per metter fine alla pandemia. Ma servirà tempo. E nessuno sa quanto."

 

 

Anche se le pandemie non sono eventi banali - sono eventi complessi  così è complesso e caotico il crudele gioco della vita - , quello che banalmente non troviamo nei sommi trattati della divulgazione odierna è una cosa a sua volta banale ( e desolante) ossia che paesi e città del passato erano in condizioni igieniche pessime:

 

https://accogliamole...za-della-citta/

 

Ovvio che in quelle condizioni igieniche i batteri avessero gioco facile e si diffondevano in un attimo .

 

La cosa desolante è che ai tempi dell' antica roma l' igiene era curata, dice l'articolo:

 

 

"...le città romane furono molto più pulite di quelle che si sono succedute per circa una ventina di secoli. Le città costruite dai Romani erano tutte dotate di ampie e frequentatissime Terme. Con questo intendiamo locali con piscina ad acqua calda, con pareti riscaldate e spazi per massaggi e igiene personale. Ogni città era dotata di acqua corrente portata attraverso i caratteristici acquedotti, canali a pendenza costante posti sopra altre arcate in muratura ".

 

Come tutto questo sia andato perduto resta un mistero.

 

Sintesi: facile trovare un capro espiatorio, gi untori, i topi, i barbari, etc etc

 

Meno facile è curare le città e tenerle pulite

 

https://it.rbth.com/...vizio-sanitario

 

https://it.rbth.com/...ima-di-mangiare

 

 

restando nel bel paese dice l'articolo di cui sopra:

 

https://accogliamole...ne-della-citta/

 

"

Ancora nel censimento del 1971 a Piovene Rocchette su 2.100 abitazioni solo 1582 (75%) avevano il gabinetto interno, 494 (25%) quello esterno e solo 24 ne erano del tutto sprovviste (e probabilmente erano disabitate). Quasi tutte erano dotate di elettricità, solo meno di metà avevano il gas di rete e la maggior parte usava il gas in bombole, quanto all’impianto di riscaldamento era del tutto minoritario dato che solo 815 abitazioni (39%) su 2100 ne erano provviste.

A Cogollo del Cengio solo il 63% della popolazione aveva il gabinetto interno, non esisteva una rete del gas e meno del 20% delle abitazioni erano riscaldate.

Ad Arsiero il 71% delle abitazioni aveva il gabinetto interno, non esisteva la rete del gas e il 29% aveva il riscaldamento.

A Posina solo il 28% delle case aveva il gabinetto interno, Il 21% delle abitazioni era sprovvisto di elettricità e l’impianto di riscaldamento era talmente raro da essere presente solo nel 4% delle abitazioni.

Anche a Schio,  pur avendo uno stock di abitazioni decisamente meglio dotate di impianti, i problemi non erano del tutto superati, il 20% delle abitazioni era privo di gabinetto interno, la rete del gas serviva il 60% delle abitazioni e l’impianto di riscaldamento era presente solo nel 46% delle abitazioni.

 

"


E' con la sola volontà che metto in moto il mio pensiero
Le labbra si macchiano e le macchie sono un segno di riconoscimento
E' con la sola volontà che metto in moto il mio pensiero


#3133 Piter

Piter

    Super Utente

  • Utenti
  • 4591 messaggi

Inviato 11 gennaio 2022 - 10:13

Il direttore dello Spallanzani ha detto che il 95% dei ricoverati nelle terapie intensive hanno almeno due dosi di vaccino; ......

 

 

Altra campana:

 

"Lo studio del Cnr: “Con Omicron i No vax potrebbero contagiarsi tutti in 5 mesi”

Un’analisi sui dati Iss dimostra che i non immunizzati rischiano 30 volte di più la malattia grave rispetto a chi ha fatto il booster"

 

https://www.globalis...utti-in-5-mesi/

 


E' con la sola volontà che metto in moto il mio pensiero
Le labbra si macchiano e le macchie sono un segno di riconoscimento
E' con la sola volontà che metto in moto il mio pensiero


#3134 SauroClaudio

SauroClaudio

    Super Utente

  • Utenti
  • 14435 messaggi

Inviato 13 gennaio 2022 - 03:54

Certo che sono fantastici, perfettamente in linea con Speranza:

 

https://www.ilfattoq...urnout/6444195/

 

Quali sono le "cure" nelle terapie intensive??? Certo non i vaccini..........

In sostanza uno che stà morendo rifiuterebbe l'ossigeno. Sono semplicemente ridicoli, quelli che scrivono certi articoli, non i morenti.Poi sulle percentuali stendiamo un velo pietoso.


"ORA, SE PURO E SOLO CONTEMPLI IL MONDO SUPERIORE E NON VEDI NESSUNO DEGLI DEI O DEGLI ANGELI VENIR GIU’, PREPARATI A SENTIRE UN TUONO IL CUI FRAGORE SARA’ TANTO POTENTE CHE TU COMINCERAI A TREMARE. MA DI’ ANCORA: IO SONO UNA STELLA CHE MUTA IL SUO CORSO CON VOI E SORGE DAL PROFONDO.  APATHANATISMOS"


#3135 SauroClaudio

SauroClaudio

    Super Utente

  • Utenti
  • 14435 messaggi

Inviato 15 gennaio 2022 - 09:42

Voglio vedere adesso cosa faranno:

 

 

Perchè se si avverasse quello che ha preconizzato, ed in parte si stà già avverando, fra pochi anni i nostri politici sarebbero da Tribunale di Norimberga.


  • madmax piace questo

"ORA, SE PURO E SOLO CONTEMPLI IL MONDO SUPERIORE E NON VEDI NESSUNO DEGLI DEI O DEGLI ANGELI VENIR GIU’, PREPARATI A SENTIRE UN TUONO IL CUI FRAGORE SARA’ TANTO POTENTE CHE TU COMINCERAI A TREMARE. MA DI’ ANCORA: IO SONO UNA STELLA CHE MUTA IL SUO CORSO CON VOI E SORGE DAL PROFONDO.  APATHANATISMOS"


#3136 SauroClaudio

SauroClaudio

    Super Utente

  • Utenti
  • 14435 messaggi

Inviato 20 gennaio 2022 - 11:06

Incredibile il parallellismo frà quello che dice Montagnè e quello che dice uno dei piu grandi scienziati americani, questa è una conferma, altro che quello che dice Pregliasco:

 


  • madmax piace questo

"ORA, SE PURO E SOLO CONTEMPLI IL MONDO SUPERIORE E NON VEDI NESSUNO DEGLI DEI O DEGLI ANGELI VENIR GIU’, PREPARATI A SENTIRE UN TUONO IL CUI FRAGORE SARA’ TANTO POTENTE CHE TU COMINCERAI A TREMARE. MA DI’ ANCORA: IO SONO UNA STELLA CHE MUTA IL SUO CORSO CON VOI E SORGE DAL PROFONDO.  APATHANATISMOS"


#3137 SauroClaudio

SauroClaudio

    Super Utente

  • Utenti
  • 14435 messaggi

Inviato Ieri, 22 gen 2022 alle 14:29

CREAZIONE DI VIRUS

 

Percè anche i Virus non possono essere più di tanto modificati?? Perché qualsiasi forzatura nell’ambito della natura non regge e tende a ripristinare la struttura originaria. Così anche i Virus non possono essere più di tanto modificati perché possiamo considerarli delle strutture viventi essendo la loro costituzione estremamente complessa. Non importa se necessitano di altre strutture viventi per replicarsi, in questo senso possono essere considerati dei semplici parassiti., ma sempre estremamente complessi. Pertanto anche i Virus rientrano nella complessità irriducibile di Michael Behe (la riporterò più sotto).. Pertanto qualsiasi tentativo di modifica, ad esempio inserendo parte del genoma di un altro Virus tende ad essere annullato in un tempo relativamente breve, per ripristinare la sua struttura originaria. Anche in questa Pandemia si è cercato di modificare il Virus della SARS (che fa parte dei Coronavirus), inserendo una parte del Genoma del Virus HIV, ma con scarsi risultati. Se nelle primissime settimane il Virus si era dimostrato molto infettivo e mortale, in poco tempo la sua mortalità si è ridotta dal 9,8% all’1 per mille essendosi non solo ridotto quella parte del Genoma HIV, ma avendo esso stesso trascinato in una modifica anche le strutture adiacenti rendendolo meno patogene. Quando questa modifica della Natura possa esser vera lo abbiamo da due esempi, il cane a due teste di Vladimir Petrovich che visse sei giorni

 

https://www.novabbe.com/cane-a-due-teste/

 

e la pecora Dolly creata per clonazione nei laboratori scozzesi che invecchiò e morì in 7 anni (anche troppo se si ricorda che in questo caso il Genoma non era stato modificato).

 

https://www.repubblica.it/scienze/2016/07/05/news/vent_anni_fa_nasceva_dolly_la_pecora_clonata-143468126/

 

Si potrebbero fare infiniti altri esempi, perché anche in campo Psicologico, Scientifico, Fisico, Filosofico e Storico, qualsiasi “forzatura” tende ad annullarsi.

Pertanto quando Bill Gates vi dice che ci sarà una nuova pandemia estremamente mortale, non credetegli, semplicemente perché neppure lui , o i suo Laboratori, possono costruire un Virus. Può eventualmente servirsi di Virus preesistenti, ma se cerca di modificarli in senso patologico, la modifica si annulla in poco tempo, inoltre un Virus preesistente necessiterebbe di un ambiente che le sia consono: ad esempio, poniamo che riuscisse a ripescare da qualche parte il Virus dell’Influenza Spagnola (che aveva fatto 50 milioni di morti), questo necessiterebbe di quell’ambiente, di quelle Condizioni Umane e non “accetterebbe” un ambiente che fosse completamente diverso strutturalmente dal momento che l’Uomo si è modificato in un secolo anche dal punto di vista genetico. Intendo dire che trovando delle condizioni diverse potrebbe manifestare una Patogenicità infinitamente inferiore. Ogni condizione che si crea spontaneamente avviene nel “suo tempo”, ed ogni forzatura è destinata ad annullarsi. In questo senso ha ragione quel famoso filosofo che diceva: “ qualsiasi esperienza, che sia forzata, non ha valore”. Per questo le Armi Biologiche delle Superpotenze si avvalgono di prodotti chimici e non di Virus. Questo semplicemente perché la creazione di un Virus superpatogeno, non è possibile.


"ORA, SE PURO E SOLO CONTEMPLI IL MONDO SUPERIORE E NON VEDI NESSUNO DEGLI DEI O DEGLI ANGELI VENIR GIU’, PREPARATI A SENTIRE UN TUONO IL CUI FRAGORE SARA’ TANTO POTENTE CHE TU COMINCERAI A TREMARE. MA DI’ ANCORA: IO SONO UNA STELLA CHE MUTA IL SUO CORSO CON VOI E SORGE DAL PROFONDO.  APATHANATISMOS"


#3138 SauroClaudio

SauroClaudio

    Super Utente

  • Utenti
  • 14435 messaggi

Inviato Ieri, 22 gen 2022 alle 14:34

COMPLESSITA’ IRRIDUCIBILE DELLA VITA

Il concetto di "complessità irriducibile" viene elaborato da Michael Behe, biochimico della Leighton University, per descrivere quei meccanismi il cui funzionamento dipende dall'interazione di molte parti. Questi sistemi non possono formarsi per lenta evoluzione, ma debbono necessariamente essere progettati e assemblati tutti in una volta.
Come afferma anche Michael Behe, troppi apparati delle creature viventi presentano una complessità irriducibile. Come esempio di "complessità irriducibile", Behe porta il caso della trappola per topi. Costituita di cinque pezzi - una molla, la fagliela, il gancetto che tiene la tagliola in posizione, l'esca, la tavoletta su cui il tutto è inchiodato - è una macchina molto semplice. Ma la sua semplicità "non può essere ridotta". Se manca un solo pezzo, non è che la trappola funzioni meno bene; non funziona affatto. Dunque, non può essersi formata a poco a poco, con aggiunte e miglioramenti; la trappola è stata progettata fin dall'inizio così. Molti apparati di esseri viventi sono ugualmente "irriducibili". Non funzionano se mancano anche solo di un componente
I meccanismi biochimici che vengono studiati a livello molecolare non sono altro che delle "macchine composte di molecole" e come tali vanno osservate.
Prendendo in esame una macchina semplice come la trappola per topi, si osserva che essa è composta da 5 parti (tagliola, molla, berretta, gancio e formaggio): togliendo una qualsiasi di queste parti, la trappola non funziona più, cioè la macchina non può essere resa più semplice di com'è.
Lo stesso discorso vale per le "macchine molecolari", e Behe per dimostrarlo ha preso in esame il flagellum, il ciglio degli organismi monocellulari che funziona come una sorta di "motore fuori bordo".
Gli evoluzionisti considerano gli organismi monocellulari, come i batteri, le forme di vita più semplici e primitive, trovandosi al gradino più basso della scala evolutiva attuale.
In realtà non è così: le ricerche dei biochimici dimostrano che non c'è assolutamente niente di "semplice" e che tutt'altro che primitivi, i batteri rappresentano invece un caso di "miniaturizzazione".
Il flagellum è un tipico caso di complessità irriducibile: è un meccanismo molto complesso, risultato dell'azione coordinata di ben 50 geni del DNA.
Semplificando al massimo la descrizione, esso risulta composto da 3 diverse proteine che danno luogo a diverse strutture e funzioni:
- la tubulina per i microtubuli;
- la nexina, che produce una sorta di adesivo gommoso;
- la dyneina che permette il movimento.
Le tre proteine hanno una funzione coordinata che soltanto nell'insieme compone il flagellum e ne permette il funzionamento. Esse devono necessariamente essere esistite tutte e tre sin dall'inizio, né possono essersi formate gradualmente per selezione naturale perché, nell'intertempo tra la formazione dell'una e dell'altra, il flagello sarebbe stato inutilizzabile, non avrebbe consentito il movimento e la struttura – o addirittura i batteri stessi - sarebbero stati esposti alla soppressione da parte della selezione naturale stessa, perché inadatti alla vita.
Un altro esempio, più facilmente comprensibile perché ci riguarda da vicino, è il meccanismo di coagulazione del sangue.
Esso prevede una cascata proteica composta da 4 proteine diverse, tutte concorrenti, in un delicato equilibrio, ad ottenere l'effetto coagulante in caso di emorragia. L'intero meccanismo, in realtà, coinvolge una dozzina di proteine che hanno funzione regolatrice, controllando che il coagulo si formi solo dove è necessario, smontandolo quando non è più utile ecc.
La cascata proteica necessita di tutte e 4 le proteine che la compongono ed è un esempio di complessità irriducibile, perché, se anche soltanto una delle proteine non fosse stata presente sin dall'inizio, negli individui portatori della cascata incompleta il meccanismo della coagulazione non avrebbe funzionato ed essi sarebbero in breve morti per emorragia o per trombosi.
Diversi scienziati evoluzionisti hanno tentato di confutare questi studi, tra questi il dott. Russel F. Doolittle, membro della National Academy of Sciences, che in polemica con Behe ha cercato di dimostrare l'errore del ragionamento circa la coagulazione, applicando il consueto metodo "scientifico" degli evoluzionisti:
ha cominciato col dare per certo il principio darwiniano, secondo il quale si possono comporre "alberi genealogici" degli esseri viventi in base alla percentuale di diversificazione delle sequenze di aminoacidi delle proteine che li compongono (maggiore diversità = precoce divergenza delle linee evolutive delle due specie rispetto al progenitore comune);
ha continuato stabilendo che questo meccanismo di "errore-correzione" casuale, che si verifica continuamente nella duplicazione del DNA, è alla base della cascata proteica della coagulazione, nella quale le 4 diverse proteine sarebbero state prodotte da micromutazioni casuali di un'unica proteina iniziale; la dimostrazione di questo "dato scientifico" starebbe nella inutile complessità del meccanismo di coagulazione: «Nessun Creatore avrebbe progettato un sistema così indiretto e macchinoso» ha affermato Doolittle;
ha concluso "leggendo in modo elastico" i risultati di una ricerca eseguita da altri scienziati, su due gruppi di topi ai quali era stato sottratto rispettivamente il gene produttore di due delle proteine della cascata proteica. I topi così manipolati sono andati incontro fatalmente ad emorragie o trombosi, ma, secondo Doolittle, accoppiandoli tra loro, la prole sarebbe stata perfettamente sana, il che avrebbe dimostrato che la coagulazione può avvenire anche in assenza di alcune proteine. Le conclusioni a cui erano giunti i ricercatori, invece, erano ben diverse: la prole di quei genitori deficitari era incapace di formare coaguli e le femmine morivano durante le gravidanze.
Ben diversamente dai desideri di Doolittle, la ricerca ha dimostrato con prove certe e ripetibili che la cascata proteica della coagulazione è un esempio di complessità irriducibile e che soggetti deficitari anche di una sola proteina non potevano essere intermediari evolutivi, perché meccanismi semifunzionanti non sarebbero stati riconosciuti "vantaggiosi" nella "lotta per la sopravvivenza"; non avrebbero superato "il vaglio severo della selezione naturale" perché la loro utilità si sarebbe rivelata soltanto a posteriori, a processo evolutivo concluso, non durante la comparsa casuale dei singoli componenti del meccanismo



Nulla accade a caso!! La Complessità Irriducibile dimostra senza ombra di dubbio che la natura ha un intelligenza sua propria che travalica qualsiasi nostra deduzione o immaginazione.

Parlando della Complessità Irriducibile io non vorrei essere frainteso.
Sono ben lungi da proporre una teoria creazionistica (come forse intende fare Behe, le sue considerazioni però sono da considerare con attenzione), ho solo detto che nell'ambito della vita potrebbero operare altre leggi che ci sfuggono e restando sempre in un campo prettamente materialistico cioè si autodeterminano.
Del resto della vita sappiamo gran poco, per cui mi pare che sia lecito pensare che non si è tutto esaurito.
Già la quantistica è alla ricerca continua di nuove leggi, io non vedo perchè per la vita dovremmo già sapere tutto, in realtà sappiamo ben poco.


Ad esempio il flagellum, necessita per formarsi e per essere funzionale, di una determinata conformazione proteica oltre a tutto il resto e per formarsi solo per selezione naturale necessiterebbe di un miliardo di secoli. Questo nessuno lo può smentire, basta fare un semplice calcolo teorico. Questo significa che nell'ambito della vita operano delle leggi a noi sconosciute; in sostanza la vita tende per una legge sua intrinseca alla complessità ed alla funzionalità e qui il concetto di anima come campo di informazione dinamica ci stà alla perfezione (che poi ci siano delle eccezzioni questo è secondario). Il che significa che le proteine del flagellum si combinano già di suo secondo un determinato ordine senza dover passare attraverso infiniti passaggi selezionistici.. Io mi stupisco che non si possano accettare simili considerazioni, quando si accetta tranquillamente che l'universo è uscito da un punto (Big.Bang), che due elettroni possano comunicare anche se distanti miliardi di anni luce (quantistica), e che la Teoria delle Stringhe contempli 28 dimensioni.

 

Ma vorrei aggiungere "La VITA apre un discorso nel quale non giungiamo neppure oltre la prima sillaba, soglia dell'infinito miracolo". Gibran

Ad un lettore che mi accusa di appoggiare le tesi creazionistiche rispondo:

Non ho parlato nè di Dio nè di dei, ho semplicemente detto che la vita deve avere delle leggi implicite che la direzionano verso la complessità e la direzionalità. Poi se ho parlato di anima, non ho parlato in senso religioso ma come struttura energetica non strettamente legata al cervello e quindi che può conferire informazioni (dopo la morte) ad una struttura energetica simile. Oltretutto queste deduzioni relative all'anima non sono mie ma di un fisico quantistico, e sono alquanto originali.Ma ti riporterò una mia risposta che in altra sede ho dato relativamente alla "complessità irriducibile" che non è una bufala o un pretesto per tirare in ballo gli dei:

 

Obiezione ad un sito internet che parla in ottica Darwiniana  molto citato dai darwininisti e soprattutto sui Forum degli atei:

Non si può assolutamente paragonare un artefatto umano (c’è stato anche l’orologio di Paley) con un organismo naturale. 
Gli organismi viventi non sono artefatti, sono il risultato di un processo puramente naturale, e i processi naturali sono processi spontanei, di auto-organizzazione (termodinamica del non equilibrio) e sono sottomessi solo a leggi naturali ( per carità, la trappola per topi era solo un esempio, fa poca differenza che l’intelligenza che organizza la vita venga da fuori o da dentro la vita stessa)

Per coglierne tutta la differenza, e rendersi conto di quanto sia assurdo e fuori luogo un paragone con un manufatto umano, basta analizzare come un organismo vivente si auto-costruisce  da solo dall’interno e come, invece, un artefatto umano è il frutto di un montaggio dall’esterno.( per carità non si scaldi, non c’è bisogno di paragoni ho detto che era solo un esempio)


In un orologio tutti gli ingranaggi, le viti e le molle sono costruiti, prima, separatamente, e poi montate, tutte le parti sono state concepite e pianificate per inserirsi le une con le altre. Basta modificare, anche solo leggermente, in maniera aleatoria un ingranaggio che il tutto non funziona più. (tutto giusto)
 Contrariamente all’orologio (e quindi anche al Boeing) un essere vivente si auto-costruisce dall’interno tramite fenomeni biochimici di auto-induzione. Le varie parti dell'artefatto tecnologico (orologio, Boeing) sono inerti, allorché il vivente ha una grande reattività.

Si può prendere come esempio lo sviluppo dell’occhio dei Vertebrati, anche se la stessa cosa vale per tutto lo sviluppo embrionale in generale.  L’occhio si costruisce tramite una cascata di induzioni e l’induzione che è tipica dello sviluppo degli organismi viventi, è il perfetto contrario del montaggio (la cascata di induzioni non può essere casuale perché ha una direzionalità ben precisa, come già detto, e questo dimostra che c’è un intelligenza implicita nella vita), il quale è tipico degli artefatti della tecnologia. Nello sviluppo embrionale una parte induce l’altra, le parti derivano le une dalle altre, ogni parte si auto-determina determinando le altre. C'è "dialogo" cellulare.( c’è dialogo cellulare, però io aggiungerei direzionale, cioè con un fine, quindi abbiamo aggiunto un altro mistero al mistero). Se un gene muta e modifica una tappa, automaticamente, poiché tutte le tappe sono concatenate, cambieranno in conseguenza anche le tappe successive. Il cambiamento di un elemento dell’occhio induce automaticamente una cascata di cambiamenti perfettamente coordinati in tutte le sue parti, le parti essendo vincolate le une dalle altre. Le varie parti dell’occhio non si sono evolute separatamente, così come non si sviluppano separatamente, si sono coevolute, così come si inducono l’un l’altra sviluppandosi di concerto. (una cascata di cambiamenti perfettamente coordinati in tutte le sue parti; io aggiungerei una cascata di cambiamenti finalizzati ad organi strutturati alla perfezione, e questo in ogni essere vivente; a questo punto non si può pensare che la vita sia casuale). econdo punto : l'idea secondo la quale la combinazione vincente per determinare una funzione sarebbe talmente rara che non c’è stato abbastanza tempo per potersi realizzare per puro caso, si basa sull’idea, completamente errata, che esita una sola ed unica combinazione vincente fra innumerevoli combinazioni senza senso (intanto le combinazioni nella vita non sono senza senso, sono sempre finalizzate ad un fine)
Il fatto è che le combinazioni vincenti sono molteplici (questo non cambia nulla perché ogni combinazione è estremamente complessa e soprattutto funzionale e pertanto non può avvenire per semplice caso). Lo sappiamo dall’analisi dei genomi di organismi che presentano una evoluzione convergente (pensate con questo di risolvere il mistero anche perché i genomi stessi che contengono le informazioni sono un mistero). Gli stessi organi e/o le stesse funzioni sono state sviluppate indipendentemente da organismi non direttamente imparentati. Le reti geniche che sono implicate nello sviluppo di questi organi e funzioni, in alcuni casi, non sono le stesse. In altri organismi, invece, gli stessi geni determinano funzioni completamente diverse (però sempre con una finalità ben precisa). Questo prova che non c’è una sola configurazione genica vincente all’origine di una funzione, e che una configurazione genica può essere tanto vincente quanto perdente ( questo nessuno mai l’ha negato, anzi direi che è alla base della teoria di Michael Behe), tutto dipende dal contesto, e da altri fattori.
 Già I virus sono estremamente complessi; i batteriofagi ad esempio quando si appoggiano sulla cellula piegano le “gambe” ed iniettano il DNA nella cellula; come facciano a piegare le gambe ed a sentire la cellula sottostante resta un mistero; hanno forse un sistema nervoso??

 

 

Poi avevo anche detto:

Nulla è stato confutato!! Sono ben lungi da proporre una teoria creazionistica, ho solo detto che nell'ambito della vita potrebbero operare altre leggi che ci sfuggono e restando sempre in un campo prettamente materialistico o di finalità, intesa però come infinito.
Del resto della vita sappiamo gran poco, per cui mi pare che sia lecito pensare che non si è tutto esaurito.
Già la quantistica è alla ricerca continua di nuove leggi, io non vedo perchè per la vita dovremmo già sapere tutto, in realtà non sappiamo un cacchio.

Ad esempio il flagellum, necessita per formarsi e per essere funzionale, di una determinata conformazione proteica oltre a tutto il resto e per formarsi solo per selezione naturale necessiterebbe di un miliardo di secoli. Questo nessuno lo può smentire, basta fare un semplice calcolo teorico. Questo significa che nell'ambito della vita operano delle leggi a noi sconosciute; in sostanza la vita tende per una legge universale alla complessità ed alla funzionalità (che poi ci siano delle eccezzioni questo è secondario). Il che significa che le proteine del flagellum si combinano già di suo secondo un determinato ordine senza dover passare attraverso infiniti passaggi selezionistici.. Io mi stupisco che non si possano accettare simili considerazioni, quando si accetta tranquillamente che l'universo è uscito da un punto (Big.Bang, che due elettrni possano comunicare anche se distanti miliardi di anni luce (quantistica), e che la Teoria delle Stringhe contempli 27 dimensioni.

Ed ad un obiezione, per fare un esempio sulla complessità irriducibile:

Tu non hai capito un cacchio. Se ti affidi al caso significa che non sai individuare la causa.

Ma affidiamoci al caso ed allora immagina una scimmia che batte su una tastiera. Una scimmia che non sia istruita ovviamente. Ed allora immagina quante volte deve battere per costruire una parola corretta.

Ma quando parli di tabulina non si tratta di una semplice parola corretta, è una proteina complessa, cioè è un tema. Quante volte deve battere la scimmia sulla tastiera per costruire un tema che abbia un determinato significato, senza errori ovviamente??

Io credo un miliardo di secoli.

Ma qui non si tratta solo di tabulina, ma anche di nexina, cioè deve costruire scrivere un altro tema che sia funzionale al precedente.

Ma questo non basta, deve costruire anche la dyneina, cioè un altro tema ancora che sia funzionale ai due precedenti.

Poi i tre temi deve saperli mettere insieme in ordine corretto in modo che ne risulti un piccolo romanzo.

Ebbene quanto ci impiegherà la scimmia, casualmente a scrivere un piccolo romanzo??

Io penso che sia un tempo che tende all’infinito.

Ma tu dici : “Hai mai pensato che certe parti di un micro-organismo prima magari servivano ad altro e poi hanno cambiato funzione? E che quindi avrebbero potuto esistere ed evolversi in maniera separata ed indipendente l'una dall'altra?”

Intanto perché si costruiscano certe parti dell’organismo ci vogliono i temi e questi non possono costruirsi casualmente, inoltre concordo con te, è possibile che una determinata parte cambi funzione ma non attraverso il caso ma sempre attraverso i temi.

La nostra tendenza ad interpretare con il caso è solo il nostro limite che non sa vedere la causa.

Quando le cause tendono all’infinito diventano semplicemente caso, come per il tempo per il quale non è possibile stabilire che tempo farà fra un mese il determinato giorno ed alla determinata ora.

L’universo è tutto così ed anche la vita risponde a queste leggi della complessità che tende all’infinito.

 

 

https://www.youtube....h?v=R8ac6Fs7t5o

 


"ORA, SE PURO E SOLO CONTEMPLI IL MONDO SUPERIORE E NON VEDI NESSUNO DEGLI DEI O DEGLI ANGELI VENIR GIU’, PREPARATI A SENTIRE UN TUONO IL CUI FRAGORE SARA’ TANTO POTENTE CHE TU COMINCERAI A TREMARE. MA DI’ ANCORA: IO SONO UNA STELLA CHE MUTA IL SUO CORSO CON VOI E SORGE DAL PROFONDO.  APATHANATISMOS"





0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 visitatori, 0 utenti anonimi