Vai al contenuto

CoseNascoste Forum uses cookies. Read the Privacy Policy for more info. To remove this message, please click the button to the right:    I accept the use of cookies



Foto

sogno: l'impiccato é il capo dell'Opera!


  • Per cortesia connettiti per rispondere
50 risposte a questa discussione

#41 Guest_iaionzi_*

Guest_iaionzi_*
  • Ospiti

Inviato 02 luglio 2018 - 07:19

aosoth1.jpg

aosoth.jpg?w=700

Aosoth secondo la tradizione sinistra è lo Zolfo impiccato, Falcifer, il seminatore che dona la vita a Vindex.

Omega è il Capo dell'Opera nuova, Saturno.

Porto alla vostra attenzione lettera anonima inviata nel 1988 dopo gli omicidi del Mostro di Firenze.

È una carta delle effemeridi di tutti gli omicidi ma, in più, l'ignoto scrivente ha aggiunto altre due date.

20180616_063524.jpg

Una data è relativa all'anno 1972,mancano tutti gli altri riferimenti ma nella casella del Sole c'è la parola may. Non è maggio che in inglese si scrive in maiuscolo, quindi dovrebbe riferirsi ad un verbo e al Salmo 72.

May his name endure forever; may it continue as long as the sun. Then all nations will be blessed through him, and they will call him blessed.

17 Il suo nome durerà in eterno,
il suo nome si conserverà quanto il sole;
gli uomini si benediranno a vicenda in lui,
tutte le nazioni lo proclameranno beato.

L'altra data ha il Sole Nero.
Ma secondo i pianeti nei relativi segni zodiacali essa corrisponde all'anno 1990, al mese di giugno, giorno 21.

Iside Osiride Horus

Qui la carta in chiaro con le caselle in bianco completate

20180615_154607.jpg

#42 Frèyja

Frèyja

    Omnia ab uno

  • Utenti
  • 5093 messaggi

Inviato 05 settembre 2019 - 04:27

Ho provato a interpretarlo ma voglio farlo dal pc con delle immagini a disposizione.
Mi é venuto in mente un altro dettaglio: gli anziani ebrei dissero anche che quel rito potentissimo poteva venire annullato anche da una sola persona capace di amare in modo perfetto.

Secondo me lo annulla perché l'amore perfetto pareggia tutti i conti, le azioni e le reazioni si annullano in virtù del perdono.
La vittima è tale se teme per la sua vita, se ha qualcosa da sacrificare, cioè se ha un io. Se non lo ha, non è più un sacrificio che fa comodo a loro, perché in queste tipologie di rituale è necessario che la vittima soffra per la perdita di sé stessa e di quello a cui è attaccata. Diversamente non si può generare l'energia di cui, forse, hanno bisogno.

L'altra particolarità è quella dell'impiccato come capo dell'opera, che è tale in ogni circostanza. Per giungere alla piena consapevolezza bisogna sacrificare sé stessi, il proprio ego. Per ricevere potere senza sacrificare sé stessi, si sacrifica qualcosa all'esterno di sé, un'altra persona.
Naturalmente i risultati non possono essere identici, dal momento che uno è permanente e l'altro no, oltre ad una serie di differenze macroscopiche di energie in gioco.

Comunque ciò che viene fermato, secondo me, non è l'odio o l'omicidio in sé per sé appunto. La chiave di lettura più corretta è che un Perfetto annullerebbe il rituale su sé stesso, perché non potrebbe funzionare su chi è completamente libero.

#43 Guest_ Iaionzi_*

Guest_ Iaionzi_*
  • Ospiti

Inviato 05 settembre 2019 - 04:43

Non in virtù del perdono ma della comprensione.

Il perdono presuppone che un omicidio sia compiuto sulla vittima, mentre la comprensione non necessita più del tributo di sangue perché guarisce.
La comprensione è taumaturgica perché sgorga da un Amore che unisce.

E non annulla l'io, semplicemente lo guarisce dalla sofferenza, dalle distorsioni, lo VIVIFICA!

Senza Io non potrebbe più esserci l'essere umano.

#44 Frèyja

Frèyja

    Omnia ab uno

  • Utenti
  • 5093 messaggi

Inviato 05 settembre 2019 - 05:01

Non in virtù del perdono ma della comprensione.
Il perdono presuppone che un omicidio sia compiuto sulla vittima, mentre la comprensione non necessita più del tributo di sangue perché guarisce.
La comprensione è taumaturgica perché sgorga da un Amore che unisce.
E non annulla l'io, semplicemente lo guarisce dalla sofferenza, dalle distorsioni, lo VIVIFICA!
Senza Io non potrebbe più esserci l'essere umano.


Per me comprensione e perdono sono legati. Non esiste perdono senza comprensione.
Il perdono non necessita di tributo perché con questo si è già compreso.

Per quanto riguarda l'io, sono punti di vista, credo. Io mi riferisco all'ego umano, la consapevolezza frammentaria di sé.
L'amore unisce in una consapevolezza unica, estesa, quella divina. Qualcuno lo chiama sé, a indicare il suo aspetto impersonale.

L'essere umano, come creatura e come espressione non è eterna.

#45 Guest_ Iaionzi_*

Guest_ Iaionzi_*
  • Ospiti

Inviato 05 settembre 2019 - 05:13

Il perdono presuppone una sorta di superiorità.
Se io perdono te è come se mi considerassi superiore alle tue malefatte ma quando comprendo che tutti provenivano dalla medesima Natura e tutti sperimentiamo, prima o poi, le medesime malefatte, cos'ho io da perdonarti?

Nulla.

EDITO: nel caso di un Amore che mi ha fatto soffrire, quel dolore tremendo mi ha permesso di ricercare una via per la guarigione definitiva! Quindi non solo non ho nulla da perdonare a quell'uomo ma lo ringrazio addirittura!
Senza i limiti altrui non giungeremmo all'illimitatezza!

Comunque perché squiser era il capo dell'opera nel mio ultimo sogno?
Che io abbia percepito che lui è di fronte ad una sorta di scelta decisiva?
Ho pensato a questo...

#46 Frèyja

Frèyja

    Omnia ab uno

  • Utenti
  • 5093 messaggi

Inviato 05 settembre 2019 - 05:23

Il perdono presuppone una sorta di superiorità.
Se io perdono te è come se mi considerassi superiore alle tue malefatte ma quando comprendo che tutti provenivano dalla medesima Natura e tutti sperimentiamo, prima o poi, le medesime malefatte, cos'ho io da perdonarti?
Nulla.
Comunque perché squiser era il capo dell'opera nel mio ultimo sogno?
Che io abbia percepito che lui è di fronte ad una sorta di scelta decisiva?
Ho pensato a questo...


È una visione un po' distorta del perdono, perché quest'ultimo presuppone la conoscenza delle proprie caratteristiche interne, almeno quelle che hanno portato a subire il torto. Non è affatto superiorità, se vero, ma una presa di coscienza anche delle proprie responsabilità. (Restando nell'ambito dei rapporti umani).

Su squiser non saprei, magari dovrà sacrificarsi per qualcosa.

#47 Guest_ Iaionzi_*

Guest_ Iaionzi_*
  • Ospiti

Inviato 05 settembre 2019 - 05:57

Per me non può essere un torto ciò che mi ha guarita ma una benedizione!
Il torto presuppone ancora una vittima ed un carnefice ma colui che mi ha tradita, in realtà è stato colui che mi ha guarita!
Non c'è più torto e ragione.
Non c'è più nulla da perdonare, resta solo gratitudine e amore.

Ecco, apro una piccola parentesi per chi vuol capire.
Giunti a questo punto non ha più importanza cosa si ottiene da chi si ama perché il solo fatto di AMARE, pur senza ottenere nulla in cambio è sufficiente!
È LUCE!
Ciò che ci è necessario da qui in poi, giunge "miracolosamente", senza affanni, paure, stress.
Senza sofferenza.

#48 Frèyja

Frèyja

    Omnia ab uno

  • Utenti
  • 5093 messaggi

Inviato 05 settembre 2019 - 06:13

Per me non può essere un torto ciò che mi ha guarita ma una benedizione!
Il torto presuppone ancora una vittima ed un carnefice ma colui che mi ha tradita, in realtà è stato colui che mi ha guarita!
Non c'è più torto e ragione.
Non c'è più nulla da perdonare, resta solo gratitudine e amore.
Ecco, apro una piccola parentesi per chi vuol capire.
Giunti a questo punto non ha più importanza cosa si ottiene da chi si ama perché il solo fatto di AMARE, pur senza ottenere nulla in cambio è sufficiente!
È LUCE!
Ciò che ci è necessario da qui in poi, giunge "miracolosamente", senza affanni, paure, stress.
Senza sofferenza.


Vabbè, io scrivo per farmi capire. Chi comprende la sua responsabilità non si sente più dalla parte della ragione assoluta. Mi sembra ovvio.

#49 Guest_ Iaionzi_*

Guest_ Iaionzi_*
  • Ospiti

Inviato 23 settembre 2019 - 10:56

http://www.cosenasco...tana/?p=1749325

#50 Guest_ Iaionzi_*

Guest_ Iaionzi_*
  • Ospiti

Inviato 26 settembre 2019 - 06:48

http://www.cosenasco...tana/?p=1750284

Inserisco il link della mia esperienza per mettere insieme tutti i tasselli.

Il monolite è la mente di Dio, il pensiero creativo originario.
Dio si riconosce Morte perciò dona la Vita ad altri DEI.
Dio si riconosce SOLO.
Dio riconosce il NULLA.

Dio si riconosce.

Prende coscienza di sé.

Questo è l'atto d'amore perfetto chiesto dai chassidim.

Mai più capri espiatori.
Mai più identificazione nel Cristo morente sulla Croce del mondo.

La parabola del figliol prodigo descrive la creazione. Dio manda le sue creature nello spazio/tempo attendendo che tornino.

Tornano quando collassano come una stella, in un buco nero.
Il buco nero la mente creativa, realtà parallele.

Nella realtà che ieri ho creato, Cristo non è morto in Croce. Egli ha separato la sua realtà da quella degli altri, è tornato all'origine nella mente di Dio.

Tornando all'Origine l'uomo/Dio prosegue il suo gioco, continua a creare realtà sempre differenti, sempre nuove. Forme in cui perdersi. Per poi ritrovarsi.

Perciò l'identificazione con il dolore è ASSURDAAAAAA!
È un GIOCO!
È il gioco che hai creato e che NON VUOI PIÙ.

Stai collassando.

Non avere paura, lasciati andare, tornerai all'Origine, alla Fonte.

Stupendo! Ciò che ho compreso è stupendo. Libertà assoluta.

20190926-090019.jpg

Il punto nero è la mente creativa. Che spara la Vita nello spazio/tempo a diversi livelli. Come una scala.
La scala di Giacobbe.

Finché la Vita si riconosce Morte.
Specchio.

20190926-090040.jpg

Adamo/Eva si sono completamente disidentificati.
Divengono creatori.

20190926-090053.jpg

Il Maghen David!

Ahhh... MAGIA!

Godo.

Un qualunque simbolo è salvezza. Traghetta l'essere umano fino al punto più basso di sopportazione.
Gli ebrei attendono la liberazione dal Messia.

Essi gridano: LIBERACI!

E non vengono liberati finché non si liberano da loro stessi.

Gli ebrei credono GIÀ nel Cristo, l'impiccato capo dell'Opera! Senza saperlo...
Essi sono nella SUA realtà.

A proposito... anche io discendo dalla tribù di Levi, attraverso Liah Sitzbadach.
sigillo1.jpg
Da cui la mia famiglia, qui sotto e lo stemma nobiliare, il serpente :D
20190926-094121.jpg
20190926-094159.jpg
20190925-193233.jpg

http://descensusinfe...rg/Sigilli.html

I sigilli me li ha dati Vanja Goffi/Vinci, la figlia di Salvatore, il Mostro di Firenze.
Goyim, schiavi dell'identificazione idolatrica.
Liah era la madre di Leonardo.

Il cerchio di melanzane sulla tomba di Maria Malfatti l'ho chiuso io!

1 Bagatto
8 Giustizia
9 Diavolo

2 Papessa
7 Carro Vittoria
9 Diavolo

9 Io

999

Questo Shabbath verrà suonato lo Shofar.
Dal Mashiach.

Tutti gli Tzaddikim lo sentiranno suonare dentro di loro.

Domenica è Rosh HaShanà.

Dio si riposa.

3 volte io vengo a te, Roma!

28.09.2019
20.06.2020
13.05.2023

Questi sono i 3 GUAI di Apocalisse 8:13 per i goyim!
I 3 anni e mezzo dei due testimoni di Apocalisse 11.
http://m.il-vangelo-...due-testimoni-/

#51 Guest_ Iaionzi_*

Guest_ Iaionzi_*
  • Ospiti

Inviato 29 settembre 2019 - 09:44

Sopra i 3 giorni Saturn day, di falcifer.

Qui sotto i 3 giorni degli Tzaddikim.
L'ultimo coincide per un motivo preciso che a Roma vedono ma in modo distorto.
Mentre a Gerusalemme vedono con chiarezza.
Mi disattivo momentaneamente dal forum.
Tornerò.
Vi amo <3

22.12.2019 dom -> inizio creazione Terzo Tempio (i 3 mesi precedenti כְּתוּבָּה AMORE non più denaro! A-MORS senza morte)
https://he.m.wikiped.../wiki/יום_ראשון

28.09.2020 lun -> giorno di successo/vittoria
https://he.m.wikiped...rg/wiki/יום_שני

13.05.2023 sab -> Shabbath di GIOIA e AMORE
https://he.m.wikiped...g/wiki/יום_השבת

Corretto, son sbalinata, al solito!
eccheccazzzzzz

Il 13/05/2023 è bomba nucleare, fratelli.

Affrettatevi! La Beth El non ha porte, entrate velocemente!

בוא להרגיש את העשבים שלי


Attenzione a Sebastian Kurz, 33 anni
https://en.m.wikiped.../Kurtz_(surname)
https://www.ilfoglio...-a-kurz-276986/


GettyImages-1036306856.jpg




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 visitatori, 0 utenti anonimi