Vai al contenuto

CoseNascoste Forum uses cookies. Read the Privacy Policy for more info. To remove this message, please click the button to the right:    I accept the use of cookies



Foto
- - - - -

A proposito di residui,impianti e .....


  • Per cortesia connettiti per rispondere
122 risposte a questa discussione

#101 THERETURN

THERETURN

    Utente Full

  • Utenti
  • 6171 messaggi

Inviato 31 maggio 2014 - 08:56

il problema attualmente non è più quello di dimostrare l'esistenza o meno degli impianti,ma di considerare gli eventuali impianti come una variabile non indispensabile nelle abductions.

Inoltre,considerare le abductions come reali,vista la casistica che abbiamo,dai coniugi Hill in poi.

Io ho anche l'impressione che l'ibridazione diretta (addotti) e quella indiretta(influenze) siano un dato di fatto.

Quindi,secondo me,l'unica soluzione planetaria sarebbe...o far saltare tutto quanto...oppure trovare un compromesso.

Per poterlo fare,occorre una trasversale ragionevole umana-non umana ,trasversale che negli ultimi anni l'interferenza persegue,per contenere i guasti e tirare avanti alla meno peggio.

Ma questa trasversale è lungi dal poter essere realizzata.

Personalmente,ritengo essere la terra attuale un ginepraio,e il mettervi anche solo il naso è molto rischioso.

In fondo...ma anche in superficie... dovrebbero essere i responsabili e i leaders del pianeta a farla,ma non credo siano molto favorevoli a questa idea.

Da quel che vedo,sembrerebbe che la scelta sia quella di andare avanti,o meglio,indietro,nello stesso modo con uno strano atteggiamento di attesa...che cosa attendano lo sanno solo loro...io lo sospetto ma me lo tengo per me.

Mi capita in questi giorni di pensare a Pilato...il quale trovandosi in mezzo a una congiura di pazzi e dipendendo da Roma..ha deciso ad un certo punto di lavarsene le mani,non per cecità o qualunwuismo,ma perché, probabilmente aveva intuito tutti i pericoli della situazione,capita l'assurdità degli eventi e scelto,di conseguenza di uscirne .

Io dico,se volete suicidarvi ,oppure andare allo scontro o ancora dare di testa,ad un certo punto,sono poi affari vostri.

Nell'universo ci sono 300 miliardi di galassie e,mi dispiace dirlo,l'esistenza del sistema solare non interessa a nessuno,se non agli abitanti del suo più disgraziato pianeta.

Se qualcuno poi mi parlasse di Dio,gli ricordo la terribile frase di Giovanni Paolo II:

"Dio si è ritirato dal mondo terreno dato che il mondo terreno non ha interesse per Lui"

Come dire,che ci sto a fare in casa mia,se invece di trattarmi come ospite va trattato...muah..non mi riconoscono neppure come tale?"

Lui ha 300 miliardi di chance galattiche elevate a 10 seguito da 21 zeri ed è tutt'altro che un perditempo.

ciau
ali libere e il resto pure!



#102 rsorrt

rsorrt

    Utente Esperto

  • Utenti
  • 6953 messaggi

Inviato 01 giugno 2014 - 08:55

il problema attualmente non è più quello di dimostrare l'esistenza o meno degli impianti,ma di considerare gli eventuali impianti come una variabile non indispensabile nelle abductions.

Inoltre,considerare le abductions come reali,vista la casistica che abbiamo,dai coniugi Hill in poi.

Io ho anche l'impressione che l'ibridazione diretta (addotti) e quella indiretta(influenze) siano un dato di fatto.

no, io direi che va dimostrata del tutto l'esistenza di impianti di origine aliena.....

 

non esistono studi di rilievo sugli impianti di supposta origine aliena

lo diceva Hopkins e lo conferma chiunque abbia chiesto perchè alla fine non viene fuori nulla, proprio nulla.

 

La casistica delle presunte abduction non dimostra che esistono alieni, di varie razze, che rapiscono le persone e impiantano loro oggetti nel corpo ma che c'è qualcosa che ancora non abbiamo compreso.

 

Quanto l'ibridazione anche qui sono tutte ipotesi.... così come è ipotetico che esistano alieni che rapiscono animali, gli asportano organi poi ne abbandonano le carcasse addirittura lasciandoli cadere dall'alto (cosa oltretutto stupida perchè aumenta le probabilità di farsi scoprire e sottovalutare l'avversario, in questo caso noi, non mi pare cosa che una civiltà molto avanzata farebbe.... se lo fa non è avanzata maè stupida e se è stupida come ha fatto ad arrivare fin qui ?... la tecnologica richiede intelligenza)

 

Quando sortirà fuori uno studio sugli impianti esistenti con comparazioni, documenti, nomi e cognomi si potrà perlomeno dire qualcosa sui fatti....  per ora il fatto è che non ci sono studi da valutare e nessuno ha messo la faccia in modo serio mostrando risultati concreti, comprovando le analisi ecc ecc..... al più si trova qualche foto che rimbalza dappertutto, sempre le solite, così come video di 40 minuti in cui 39 sono su come si è estratto l'oggetto e 1 minuto sull'oggetto, in fretta e furia senza vedere quasi niente.

 

Una ricerca seria mostra i risultati e questi sono fatti di dati e di persone che ci mettono la faccia così come laboratori, istituti ecc

quindi in mancanza di dati siamo nel campo dell'ipotesi.

 

Quanto a Dio penso che l'essere umano sia molto stolto nel credersi a misura di Dio ossia tale per cui un essere infinitamente potente venga ritenuta alla stregua di un superuomo, ossia qualcuno con cui confrontarsi che ti guarda, ti segue e si aspetta qualcosa da te e si arrabbia o è contento a seconda di come agisci...

 

Questo mi pare molto sciocco e puerile....

Dio se è veramente qualcosa di imparziale e assoluto crea le regole, i meccanismi di base poi lascia che tutto evolva in totale libertà quindi non giudica ne corregge ne aiuta ne condanna ne premia.....

L'evoluzione è un esempio  di libertà, non esiste il male e il bene in natura, sono le creature che vivono male e bene a seconda degli eventi che accadono loro...

 

Se dio aiutasse anche 1 solo essere allora dovrebbe aiutarli tutti e in tutto e per tutto quindi niente avrebbe più un suo corso naturale e indipendente.

 

Purtroppo noi abbiamo creato dio a nostra immagine e somiglianza quindi con tutti i nostri difetti e follie

se un Dio esiste, non può essere come vorremmo che fosse altrimenti sarebbe solo un essere umano più potente e questo è assurdo.

 

L'essere umano si è sempre creduto la misura di tutto

a tal punto da commisurare a se stesso anche dio facendo in modo di potegli parlare, chiedere, avere, dare....

non è assolutamente ridicolo tutto questo ?


  • cribbio piace questo

Non avere una meta è comunque una meta, e cercare è di per sé un obiettivo, al di là del contenuto. La vita non ha uno scopo, è solo un viaggio.
[Gao XingJian]


#103 THERETURN

THERETURN

    Utente Full

  • Utenti
  • 6171 messaggi

Inviato 01 giugno 2014 - 03:56

senti,se non ci fossero gli impianti,quale altra variabile delle abductions consideresti come interessante?
ali libere e il resto pure!

#104 rsorrt

rsorrt

    Utente Esperto

  • Utenti
  • 6953 messaggi

Inviato 01 giugno 2014 - 05:09

senti,se non ci fossero gli impianti,quale altra variabile delle abductions consideresti come interessante?

 

un esempio è il caso Zanfretta (il primo Zanfretta intendo)  molto molto interessante per i fatti che accaddero

e dico "fatti" in quanto confermati da molte persone al di sopra di ogni dubbio.

 

Non abbiamo un podologo che estra cose dai piedi e dice di averle fatte analizzare da note università americani senza citare nessuno... ma abbiamo certificati medici, nomi e cognomi, referti e profili psichiatrici, deposizioni e foto di carabinieri, racconti di un intero corpo di guardie giurate.... qui non è pensabile sia tutto una allucinazione o una menzogna.

 

Perchè non accade lo stesso con gli impianti alieni ?

Perchè non ci sono conferme da persone indubitabili ? medici, professori.... istituti universitari...

hanno tutti paura di dichiare l'esito di esami fatti secondo la loro professionalità ?

 

 

Gli avvistamente in concomitanza di abductions

i segni a terra

i segni sul corpo

le versioni simili di cose complesse da parte di persone di estrazione sociale e cultura diversissima (quindi anche considerando gli archetipi dovremmo avere perlomeno personalizzazioni molto diverse nei dettagli invece ci sono coincidenze non spiegabili con il solo meccanismo archetipico).

ecc ecc

 

gli impianti potrebbero essere un appiglio concreto ma pare non ci sia un metodo di studio ben fatto ne pare ci sia una base dati condivisa tra i ricercatori nel mondo... ognuno si tiene per se la sua "valigetta".

 

La contraddizione insanabile è che molti non vogliono nemmeno sentir dubitare degli impianti di origine aliena

però poi se gli si chiede non una prova ma una documentazione ben fatta non la possono dare....

 

Poi è anche possibile che questi studi  esistano e che le prove ci siano già ma non vengano divulgati perchè sarebbe una cosa destabilizzante... un conto è ipotizzare e un conto è avere la certezza che è tutto reale, che siamo in balia di creature invisibili e che siamo praticamente impotenti.

Però mi chiedo anche se una cosa del genere possa essere messa a tacere.... con la facilità con cui le informazioni circolano.

 

Enrico Fermi pose una domanda molto acuta: "se questi alieni esistono... dove sono tutti quanti?"


Non avere una meta è comunque una meta, e cercare è di per sé un obiettivo, al di là del contenuto. La vita non ha uno scopo, è solo un viaggio.
[Gao XingJian]


#105 dodecaedra

dodecaedra

    Utente Senior Plus

  • Utenti
  • 4709 messaggi

Inviato 01 giugno 2014 - 06:16

 
 
un conto è ipotizzare e un conto è avere la certezza che è tutto reale.

Condivido parola per parola tutto quel che dici rsorrt.
Quoto soltanto questa parte, che considero centrale al tema, per aggiungere un osservazione molto semplice:
quando si confonde un dato reale con le congetture ipotizzabili si creano soltanto baracconi di credenze.

Hai vogli a dire "ho preso il gatto" se non ce l'hai nel sacco.
  • cribbio piace questo

#106 THERETURN

THERETURN

    Utente Full

  • Utenti
  • 6171 messaggi

Inviato 01 giugno 2014 - 10:26




http://www.disinform...t/impianti2.htm
ali libere e il resto pure!

#107 rsorrt

rsorrt

    Utente Esperto

  • Utenti
  • 6953 messaggi

Inviato 02 giugno 2014 - 07:49

tutto molto interessante ma anche risaputo.... ormai chi si interessa alle abductions tutte queste cose più o meno le ha lette...

 

leggo inoltre:

"Nel corso di questi anni, controllando i dati che abbiamo acquisito, almeno in Italia sui rapiti, e grazie anche alla tecnica di Regressione Cosciente chiamata “AUDITING”, abbiamo rinvenuto quasi sempre, nel corpo dei rapiti analizzati, delle sonde talmente piccole che solo con determinate analisi ai raggi X  abbiamo notato. Alcune di esse si trovavano all’interno di mani, setti nasali, genitali, padiglioni retroauricolari, all’interno di ossa, dentro la colonna vertebrale, nonché all’interno del cervello, in corrispondenza della ghiandola pituitaria."

 

ok tutto interessantissimo ....

ma io vorrei vedere i dati, tutta questa mole di dati dov'è ?

 

Poi leggo:

"Non ho mai riscontrato, nel corso dei miei 24 anni di ricercatore ufologico e specialmente nei 15 anni di attività nel campo dei rapimenti, alcuna cicatrice in corrispondenza del punto in cui sono stati rilevati gli impianti, né si è potuto fare asportare la maggior parte di queste “sonde”, in quanto in alcuni casi sarebbe rischiato di incidere parti vitali del corpo delle persone in questione.
Solo in due di questi casi si poteva operare.
Nel primo non abbiamo potuto farlo, in quanto la persona non era d’accordo; nel secondo caso la persona ha acconsentito, e l’impianto che gli causava svariati disturbi, è stato rimosso ed oggi è in nostro possesso. Proprio grazie a questo caso abbiamo scoperto che l’epopea degli impianti alieni costruiti con materiali hi-tec o metallici, è finita. Infatti, l’impianto, con caratteristiche d’emissione magnetica similari agli altri, si è rivelato essere non metallico ma biologico, composto di cheratina e sensibile alla luce della lampada di WOODD.
"

 

Ottimo allora hanno le prove fisiche, concrete.... e in 15anni ne avrà accumulate tantissimie...

Questo studio sarebbe da premio Nobel..... ebbeno dove sono le pubblicazioni ?


Non avere una meta è comunque una meta, e cercare è di per sé un obiettivo, al di là del contenuto. La vita non ha uno scopo, è solo un viaggio.
[Gao XingJian]


#108 rsorrt

rsorrt

    Utente Esperto

  • Utenti
  • 6953 messaggi

Inviato 02 giugno 2014 - 11:08

Posto la traduzione via google di un articolo che riguarda un caso di presunta abduction

in Africa (di abduction si parla anche laggiù...) in cuì indagò il compianto John Mack:

 

http://www.ufoeviden...ments/doc16.htm

 

" Ho avuto la sensazione che era interessato a tutti noi .... Sembrava triste e senza amore .... Nello spazio non c'è amore e qui non c'è . "

John Mack e io eravamo alla Scuola Ariel , una piccola scuola elementare di fuori Harare , la capitale dello Zimbabwe , ascoltando Elsa (non il suo vero nome ) descrive il suo incontro lo scorso 16 settembre [ 1994 ] con un " alieno " essere . In tutto , una sessantina di bambini , dai sei a dodici , riferirono di aver visto una grande e vari astronavi più piccole terra - librarsi , in realtà - al di sopra del boscaglia vicino al loro cortile .

I dodici bambini intervistati nel corso di due giorni, descrissero lo stesso evento con grande dettaglio . Oltre alle navi spaziali , i bambini avevano visto due "esseri strani ", uno seduto su una delle astronavi e l'altra correre avanti e indietro tra l'erba, " rimbalzando come se fosse sulla luna , ma non così tanto . "

Gli esseri sono stati descritti come nero con le teste , "occhi grandi come palle da rugby ", con sottili braccia e gambe . L' evento si è svolto durante la ricreazione del mattino i bambini, mentre gli insegnanti erano in una riunione del personale . Molti dei bambini più piccoli erano molto spaventati e piangevano . "All'inizio ho pensato che fosse un giardiniere ", quarto elementare ci ha detto . "Allora ho capito che era un alieno . "

L'evento è durato circa quindici minuti , i bambini hanno detto , prima che le navi spaziali sparissero dalla vista . Ma anche nel loro stato di paura , molti dei bimbi erano curiosi e affascinati dalle strane creature che videro , i cui occhi in particolare comandato un'attenzione intensa . Elsa ci ha detto che pensava che gli esseri volevano dirci qualcosa sul nostro futuro , su come "il mondo sta per finire , forse perché non ci prendiamo cura del nostro pianeta o l'aria . " Ha detto che si sentiva orribile dentro quando tornò a casa quel giorno. " . Come tutti gli alberi vanno giù e non ci sarà aria gente sarà morendo Quei pensieri venivano dall'uomo - . . Occhi dell'uomo "

Isabelle , una composta e articolata di dieci anni , ha fatto eco i sentimenti di Elsa . " Era solo fissando . Era spaventoso . Stavamo cercando di non guardarlo perche 'era spaventoso . Miei occhi e sentimenti andarono con lui . " Che cosa è venuto attraverso la sua "coscienza" mentre guardava l'essere era , "Stiamo facendo del male alla Terra . "

L'avvistamento della Scuola Ariel è uno dei più significativi nella storia recente UFO . E 'la prima volta che un così grande gruppo di persone che hanno riportato la simultanea apparizione di navi spaziali e alieni . Dopo aver ricevuto una telefonata a settembre da un giornalista della BBC che ci dice che un volo di strani oggetti e navi era scivolato attraverso i cieli dello Zimbabwe per due notti prima del 16 settembre si conclude con il drammatico avvistamento alla Scuola Ariel , abbiamo deciso di indagare in prima persona .

Progetto Internazionale Abduction

Negli ultimi due anni [ 1993/1994 ] il Abduction International Project , una componente del Programma per la straordinaria esperienza di ricerca ( PEER ) , è stata la ricerca relazioni interculturali e internazionali di avvistamenti UFO e le esperienze di abduction aliene . Una delle questioni centrali della ricerca relative alle indagini sequestro è se il fenomeno si sta verificando all'estero in modo simile ; in caso affermativo , quali aspetti dell'esperienza rimangono uniformi e immutabili da cultura a cultura , e quale parte dell'esperienza , o sua interpretazione , è influenzata da fattori culturali .

Oltre ai membri del progetto che viaggiano in Brasile e in Africa e parlare con i nativi americani negli Stati Uniti e in Canada , il progetto ha sponsorizzato la ricerca in Giappone , Scandinavia , e il Cile , ed è in comunicazione con " sperimentatori " in Europa , Iran , Cina , Australia, Messico e Porto Rico . Abbiamo confrontato l'esperienza rapimento di viaggio sciamanico e di possesso. Abbiamo esplorato miti relativi al cielo gli esseri , e ad altri mondi e dimensioni . Ciò che è emerso ci ha spesso sorpreso .

La gente in paesi di tutto il mondo stanno vivendo rapimenti alieni che sembrano , in molti casi , molto simile ai conti riportati negli Stati Uniti ; ma i rapimenti rimangono distinte nel modo background culturale delle persone inquadrare la loro esperienza. In Brasile , per esempio, che è piena di tradizioni di spirito e di comunicazione degli antenati e medianità , " visite ET " sono più valutate di visite spirito antenato causa dell'associazione dei ET " con viaggi spaziali ad alta tecnologia , che riflettono la preoccupazione culturale dello sviluppo del Brasile - minded psiche. Questo si traduce spesso in varianti colorate. In una casa brasiliana che abbiamo visitato , una madre che tradizionalmente aveva governato il posatoio attraverso le sue comunicazioni con gli spiriti degli antenati della famiglia sentì il suo potere in pericolo quando suo figlio ha cominciato a comunicare con gli alieni [ segnalati ] .

I nativi americani abbiamo parlato con dicono le attuali attività della "Stella - persone" sottolineano uno squilibrio tra la Terra , l'umanità e il cosmo . Un anziano Hopi in Arizona profetizzò , come molti addotti , la fine del mondo come lo conosciamo . "Ci sarà una grande purga ", ha detto .

Esperienze di abduction Sfida la natura della realtà

Molti aspetti di esperienze di abduction diventano familiari : luci vertiginose che appare attraverso un parabrezza o di una finestra della camera , e piccoli esseri grigi con enormi occhi pupilla meno che terrorizzano e costringono ; reprimere la paralisi come il corpo della sperimentatore è galleggiare attraverso l'aria, le pareti e le porte delle navi spaziali ; operazioni che sono a volte la guarigione, spesso sperimentali . Alcuni addotti riportano la partecipazione nella creazione di una nuova specie di incroci alieni / umani , che filtra in file di uteri artificiali che rivestono le pareti dei mestieri come acquari . Altri descrivono nuovi mondi di conoscenza brulicanti di visioni apocalittiche e criptiche simbologie e avvertimenti telepatici silenziosi .

Storie di rapimenti hanno sollevato una valanga di problemi su come letteralmente devono essere interpretate e come gli addotti devono essere aiutati terapeuticamente . La polemica suscitato da questo fenomeno ricorda altre lotte scientifiche che hanno circondato esperienze anomale storicamente . Evans Wentz , un antropologo che ha studiato le fate della tradizione celtica , lottò con definizione delle sue indagini in un contesto scientifico . " Questi misteri hanno sempre affascinato gli scienziati che, pur volendo rimanere fedeli alla loro tradizione essenzialmente newtoniana , non può, nello spirito di curiosità , ignorare i misteri . "

William James , lo psicologo sociale di Harvard , anche meditato questi problemi . Nel suo saggio , " Cosa la Ricerca Psichica ha compiuto ", pubblicato nel 1890 , ha scritto, " L'ideale di ogni scienza è quella di un sistema chiuso e completato della verità .... Fenomeni inclassificabili in un sistema sono quindi paradossali assurdità e devono essere tenuto falsa. "

Undetaking ciò che è essenzialmente ricerca sulla coscienza interculturale pone particolari difficoltà , tra cui la definizione di soggettività e oggettività , di "reale " contro mitica a livelli amplificati . La nostra difficoltà occidentale nell'integrare i frutti dei nostri sogni e visioni - le nostre esperienze , mentre in stati alterati - in una comune , la realtà comunale gravemente influenza e limita il modo inquadriamo le nostre domande di indagine e le nostre supposizioni mentre conduciamo questa ricerca .

Per aprirci al significato delle esperienze di abduction per gli individui , dobbiamo diventare tolleranti della stragrande varietà di comunicazioni e visite l'esperienza di esseri umani con gli enti e gli esseri che sono , come sono state descritte , " non di questo mondo . " E 'solo in apertura a questo contesto più ricco che possiamo cominciare a interpretare il significato delle esperienze di abduction qui e all'estero .

Il "White Bushman , " Laurens Van der Post , ha detto: " La gente ha sempre deriso le storie dei Boscimani e detto che non avevano alcun significato . Ed improvvisamente ho capito che solo avevano alcun significato , perché abbiamo perso la chiave e il codice . Avevamo perduto il significato delle storie . "

Come possiamo decifrare i racconti strani e sconosciuti di sperimentatori ? Storie di rapimenti da tutto il mondo contengono paradossi : alcuni addotti sono violentate e talvolta torturati con procedure dolorose ; alcuni sono guariti , educato , curato ; altri l'esperienza di tutto quanto sopra . Abduction ci schernisce con le possibilità - alcuni terrificanti , alcuni tatalizing . Come possiamo decifrare le informazioni e le storie che sentiamo ? Come si vive in una maggiore vicinanza a quel " mondo oltre il velo " ? Uno sguardo dello straniero "altro" invita a tradire ipotesi terrene , una sospensione del giudizio che fa parte del piacere di ricerche antropologiche . È trovando e occupando ciò che gli antropologi chiamano spazio " limbico ", che si può liberarsi di percepire di nuovo , investendo in una visione reinventato della vita e della realtà .


Dr. John Mack e Dominique Callimanopulos ricerca su altre esperienze di abduction cross- culturale africana e appare Passaporto per il Cosmo . Dominique ha studiato antropologia alla Wesleyan University e ha lavorato come ricercatore , scrittore, traduttore e redattore nei settori dei diritti umani , gli studi cross- culturali , e la psicologia .

Originariamente pubblicato sulla rivista centrotavola , Primavera / Estate 1995, p . 10-11 .

 

 

http://www.youtube.c...h?v=DL9u1TxtajE

al minuto 6:27 John in azione intervista i bambini...


Non avere una meta è comunque una meta, e cercare è di per sé un obiettivo, al di là del contenuto. La vita non ha uno scopo, è solo un viaggio.
[Gao XingJian]


#109 THERETURN

THERETURN

    Utente Full

  • Utenti
  • 6171 messaggi

Inviato 02 giugno 2014 - 02:01

Posto la traduzione via google di un articolo che riguarda un caso di presunta abduction
in Africa (di abduction si parla anche laggiù...) in cuì indagò il compianto John Mack:

http://www.ufoeviden...ments/doc16.htm

" Ho avuto la sensazione che era interessato a tutti noi .... Sembrava triste e senza amore .... Nello spazio non c'è amore e qui non c'è . "

John Mack e io eravamo alla Scuola Ariel , una piccola scuola elementare di fuori Harare , la capitale dello Zimbabwe , ascoltando Elsa (non il suo vero nome ) descrive il suo incontro lo scorso 16 settembre [ 1994 ] con un " alieno " essere . In tutto , una sessantina di bambini , dai sei a dodici , riferirono di aver visto una grande e vari astronavi più piccole terra - librarsi , in realtà - al di sopra del boscaglia vicino al loro cortile .

I dodici bambini intervistati nel corso di due giorni, descrissero lo stesso evento con grande dettaglio . Oltre alle navi spaziali , i bambini avevano visto due "esseri strani ", uno seduto su una delle astronavi e l'altra correre avanti e indietro tra l'erba, " rimbalzando come se fosse sulla luna , ma non così tanto . "

Gli esseri sono stati descritti come nero con le teste , "occhi grandi come palle da rugby ", con sottili braccia e gambe . L' evento si è svolto durante la ricreazione del mattino i bambini, mentre gli insegnanti erano in una riunione del personale . Molti dei bambini più piccoli erano molto spaventati e piangevano . "All'inizio ho pensato che fosse un giardiniere ", quarto elementare ci ha detto . "Allora ho capito che era un alieno . "

L'evento è durato circa quindici minuti , i bambini hanno detto , prima che le navi spaziali sparissero dalla vista . Ma anche nel loro stato di paura , molti dei bimbi erano curiosi e affascinati dalle strane creature che videro , i cui occhi in particolare comandato un'attenzione intensa . Elsa ci ha detto che pensava che gli esseri volevano dirci qualcosa sul nostro futuro , su come "il mondo sta per finire , forse perché non ci prendiamo cura del nostro pianeta o l'aria . " Ha detto che si sentiva orribile dentro quando tornò a casa quel giorno. " . Come tutti gli alberi vanno giù e non ci sarà aria gente sarà morendo Quei pensieri venivano dall'uomo - . . Occhi dell'uomo "

Isabelle , una composta e articolata di dieci anni , ha fatto eco i sentimenti di Elsa . " Era solo fissando . Era spaventoso . Stavamo cercando di non guardarlo perche 'era spaventoso . Miei occhi e sentimenti andarono con lui . " Che cosa è venuto attraverso la sua "coscienza" mentre guardava l'essere era , "Stiamo facendo del male alla Terra . "

L'avvistamento della Scuola Ariel è uno dei più significativi nella storia recente UFO . E 'la prima volta che un così grande gruppo di persone che hanno riportato la simultanea apparizione di navi spaziali e alieni . Dopo aver ricevuto una telefonata a settembre da un giornalista della BBC che ci dice che un volo di strani oggetti e navi era scivolato attraverso i cieli dello Zimbabwe per due notti prima del 16 settembre si conclude con il drammatico avvistamento alla Scuola Ariel , abbiamo deciso di indagare in prima persona .

Progetto Internazionale Abduction

Negli ultimi due anni [ 1993/1994 ] il Abduction International Project , una componente del Programma per la straordinaria esperienza di ricerca ( PEER ) , è stata la ricerca relazioni interculturali e internazionali di avvistamenti UFO e le esperienze di abduction aliene . Una delle questioni centrali della ricerca relative alle indagini sequestro è se il fenomeno si sta verificando all'estero in modo simile ; in caso affermativo , quali aspetti dell'esperienza rimangono uniformi e immutabili da cultura a cultura , e quale parte dell'esperienza , o sua interpretazione , è influenzata da fattori culturali .

Oltre ai membri del progetto che viaggiano in Brasile e in Africa e parlare con i nativi americani negli Stati Uniti e in Canada , il progetto ha sponsorizzato la ricerca in Giappone , Scandinavia , e il Cile , ed è in comunicazione con " sperimentatori " in Europa , Iran , Cina , Australia, Messico e Porto Rico . Abbiamo confrontato l'esperienza rapimento di viaggio sciamanico e di possesso. Abbiamo esplorato miti relativi al cielo gli esseri , e ad altri mondi e dimensioni . Ciò che è emerso ci ha spesso sorpreso .

La gente in paesi di tutto il mondo stanno vivendo rapimenti alieni che sembrano , in molti casi , molto simile ai conti riportati negli Stati Uniti ; ma i rapimenti rimangono distinte nel modo background culturale delle persone inquadrare la loro esperienza. In Brasile , per esempio, che è piena di tradizioni di spirito e di comunicazione degli antenati e medianità , " visite ET " sono più valutate di visite spirito antenato causa dell'associazione dei ET " con viaggi spaziali ad alta tecnologia , che riflettono la preoccupazione culturale dello sviluppo del Brasile - minded psiche. Questo si traduce spesso in varianti colorate. In una casa brasiliana che abbiamo visitato , una madre che tradizionalmente aveva governato il posatoio attraverso le sue comunicazioni con gli spiriti degli antenati della famiglia sentì il suo potere in pericolo quando suo figlio ha cominciato a comunicare con gli alieni [ segnalati ] .

I nativi americani abbiamo parlato con dicono le attuali attività della "Stella - persone" sottolineano uno squilibrio tra la Terra , l'umanità e il cosmo . Un anziano Hopi in Arizona profetizzò , come molti addotti , la fine del mondo come lo conosciamo . "Ci sarà una grande purga ", ha detto .

Esperienze di abduction Sfida la natura della realtà

Molti aspetti di esperienze di abduction diventano familiari : luci vertiginose che appare attraverso un parabrezza o di una finestra della camera , e piccoli esseri grigi con enormi occhi pupilla meno che terrorizzano e costringono ; reprimere la paralisi come il corpo della sperimentatore è galleggiare attraverso l'aria, le pareti e le porte delle navi spaziali ; operazioni che sono a volte la guarigione, spesso sperimentali . Alcuni addotti riportano la partecipazione nella creazione di una nuova specie di incroci alieni / umani , che filtra in file di uteri artificiali che rivestono le pareti dei mestieri come acquari . Altri descrivono nuovi mondi di conoscenza brulicanti di visioni apocalittiche e criptiche simbologie e avvertimenti telepatici silenziosi .

Storie di rapimenti hanno sollevato una valanga di problemi su come letteralmente devono essere interpretate e come gli addotti devono essere aiutati terapeuticamente . La polemica suscitato da questo fenomeno ricorda altre lotte scientifiche che hanno circondato esperienze anomale storicamente . Evans Wentz , un antropologo che ha studiato le fate della tradizione celtica , lottò con definizione delle sue indagini in un contesto scientifico . " Questi misteri hanno sempre affascinato gli scienziati che, pur volendo rimanere fedeli alla loro tradizione essenzialmente newtoniana , non può, nello spirito di curiosità , ignorare i misteri . "

William James , lo psicologo sociale di Harvard , anche meditato questi problemi . Nel suo saggio , " Cosa la Ricerca Psichica ha compiuto ", pubblicato nel 1890 , ha scritto, " L'ideale di ogni scienza è quella di un sistema chiuso e completato della verità .... Fenomeni inclassificabili in un sistema sono quindi paradossali assurdità e devono essere tenuto falsa. "

Undetaking ciò che è essenzialmente ricerca sulla coscienza interculturale pone particolari difficoltà , tra cui la definizione di soggettività e oggettività , di "reale " contro mitica a livelli amplificati . La nostra difficoltà occidentale nell'integrare i frutti dei nostri sogni e visioni - le nostre esperienze , mentre in stati alterati - in una comune , la realtà comunale gravemente influenza e limita il modo inquadriamo le nostre domande di indagine e le nostre supposizioni mentre conduciamo questa ricerca .

Per aprirci al significato delle esperienze di abduction per gli individui , dobbiamo diventare tolleranti della stragrande varietà di comunicazioni e visite l'esperienza di esseri umani con gli enti e gli esseri che sono , come sono state descritte , " non di questo mondo . " E 'solo in apertura a questo contesto più ricco che possiamo cominciare a interpretare il significato delle esperienze di abduction qui e all'estero .

Il "White Bushman , " Laurens Van der Post , ha detto: " La gente ha sempre deriso le storie dei Boscimani e detto che non avevano alcun significato . Ed improvvisamente ho capito che solo avevano alcun significato , perché abbiamo perso la chiave e il codice . Avevamo perduto il significato delle storie . "

Come possiamo decifrare i racconti strani e sconosciuti di sperimentatori ? Storie di rapimenti da tutto il mondo contengono paradossi : alcuni addotti sono violentate e talvolta torturati con procedure dolorose ; alcuni sono guariti , educato , curato ; altri l'esperienza di tutto quanto sopra . Abduction ci schernisce con le possibilità - alcuni terrificanti , alcuni tatalizing . Come possiamo decifrare le informazioni e le storie che sentiamo ? Come si vive in una maggiore vicinanza a quel " mondo oltre il velo " ? Uno sguardo dello straniero "altro" invita a tradire ipotesi terrene , una sospensione del giudizio che fa parte del piacere di ricerche antropologiche . È trovando e occupando ciò che gli antropologi chiamano spazio " limbico ", che si può liberarsi di percepire di nuovo , investendo in una visione reinventato della vita e della realtà .


Dr. John Mack e Dominique Callimanopulos ricerca su altre esperienze di abduction cross- culturale africana e appare Passaporto per il Cosmo . Dominique ha studiato antropologia alla Wesleyan University e ha lavorato come ricercatore , scrittore, traduttore e redattore nei settori dei diritti umani , gli studi cross- culturali , e la psicologia .

Originariamente pubblicato sulla rivista centrotavola , Primavera / Estate 1995, p . 10-11 .



al minuto 6:27 John in azione intervista i bambini...


allora,rssort,a che ti serve una certezza sugli impianti?

Leggo tra le righe che scrivi un interesse indubbio,curiosità, informazione molto buona,
una semi convinzione che si tratti di esperienze reali ...

Senza le esperienze soggettive,espresse da migliaia di persone in tutto il mondo,dai bambini agli anziani,gli impianti,che tra l'altro non sono così presenti come scrive l'autore nell'articolo che vi ho proposto ieri,se fossero da soli,non avrebbero senso.

E a dire il vero non sono neppure necessari se non in alcuni tipi di abductions.

Quindi,anche trovandone uno isotopicamente alieno,non significherebbe niente,non sarebbe una prova.

Un paio di mesi fa è stato scoperto in un laboratorio scientifico ,una isotopia che ancora non era nota.

Una scoperta di fisici che non centra niente con quello che stiamo discutendo.

Bisognerebbe trovare un impianto costituito da elementi di base totalmente estranei,
connesso ad una abductions documentata e consistente,in un quadro di ricerca severo e rigoroso.

Ma gli alieni non userebbero mai elementi del genere,e neppure isotopie anomale,neppure i militari,mica sono scemi.

Per me il materiale più probante e interessante,paradossalmente,è proprio quello soggettivo.

Ed è li che trovi poi gli scopi dell'interferenza,i suoi bersagli,e da lì che puoi dedurne grosso modo i metodi,l'estensione geografica,le aree critiche,il numero di addotti o influenzati.

intestardirsi su una sola variabile dandole un primato che non ha,è controproducente e fuorviante.

Sarebbe come cercare per forza un UFO metallico parcheggiato in città per poter prova che l'ufologia non è una buffa.

ciau
ali libere e il resto pure!

#110 dodecaedra

dodecaedra

    Utente Senior Plus

  • Utenti
  • 4709 messaggi

Inviato 02 giugno 2014 - 10:19

No, l'ufologia non è "una buffa" (chissà che vor dì)!

Di fatti rendicontati con dovizia di particolari ce ne sono troppi per sottovalutare la questione!
Sono gli incompetenti, quelli che mettono insieme un mare di fesserie senza dati dimostrabili, a mettere in ridicolo l'argomento.

#111 THERETURN

THERETURN

    Utente Full

  • Utenti
  • 6171 messaggi

Inviato 03 giugno 2014 - 12:27

chi sono,secondo te,gli incompetenti,su questo forum e nelle ricerche sulle anpbduction?

Non rispondere ancora in generale,dai nomi e cognomi in modo tale che si possa duscuterne.

Ad esempio...Corrado Ma langa...oppure Budd Hopkins...oppure....ma sii chiara e specifica.
ali libere e il resto pure!

#112 dodecaedra

dodecaedra

    Utente Senior Plus

  • Utenti
  • 4709 messaggi

Inviato 03 giugno 2014 - 05:40

chi sono,secondo te,gli incompetenti,su questo forum e nelle ricerche sulle anpbduction?
Non rispondere ancora in generale,dai nomi e cognomi in modo tale che si possa duscuterne.
Ad esempio...Corrado Ma langa...oppure Budd Hopkins...oppure....ma sii chiara e specifica.

Ma come, non ti è chiaro che per "incompetente" (delle dinamiche mentali) mi riferisco a malanga?

#113 THERETURN

THERETURN

    Utente Full

  • Utenti
  • 6171 messaggi

Inviato 03 giugno 2014 - 07:19

dode',come si dice a Roma....un furbo capisce un furbo.

Cmq,lasciando perdere l'uso del plurale,e essendo chiaro che stai parlando di Malanga,
visto che su di lui ne hai già dette abbastanza,allora possiamo rimanere in tema di abductions.

Buona giornata
ali libere e il resto pure!

#114 rsorrt

rsorrt

    Utente Esperto

  • Utenti
  • 6953 messaggi

Inviato 03 giugno 2014 - 07:28

allora,rssort,a che ti serve una certezza sugli impianti?

non ho chiesto certezza... ho chiesto di vedere gli studi che spesso vengono dati per scontati

e sui quali si basano molte affermazioni.

 

 

Quindi,anche trovandone uno isotopicamente alieno,non significherebbe niente,non sarebbe una prova.
Un paio di mesi fa è stato scoperto in un laboratorio scientifico ,una isotopia che ancora non era nota.
Una scoperta di fisici che non centra niente con quello che stiamo discutendo.
Bisognerebbe trovare un impianto costituito da elementi di base totalmente estranei,
connesso ad una abductions documentata e consistente,in un quadro di ricerca severo e rigoroso.

per questo vorrei un quadro ampio perchè i pezzi sono tanti e ognuno importante...

 

 

 

intestardirsi su una sola variabile dandole un primato che non ha,è controproducente e fuorviante.

Sarebbe come cercare per forza un UFO metallico parcheggiato in città per poter prova che l'ufologia non è una buffa.

la variabile è anche sintomo di tutto un modo di pensare e operare....

 

Non sono le abductions invalidate dalla mancanza di studi sugli impianti

ma chi afferma l'esistenza degli impianti proprio in base a studi seri e comprovati che non vengono mai mostrati.


Non avere una meta è comunque una meta, e cercare è di per sé un obiettivo, al di là del contenuto. La vita non ha uno scopo, è solo un viaggio.
[Gao XingJian]


#115 THERETURN

THERETURN

    Utente Full

  • Utenti
  • 6171 messaggi

Inviato 03 giugno 2014 - 08:38

le abductions sono probabilmente vere,perché la messe di materiale esistente ,anche senza parlare di impianti,è interessante e convincente.

Io le vedo come una sistemica di variabili,se le lasci parlare tutte quante e non ne ritieni nessuna determinante,puoi capire meglio la situazione.

Ti dico un'altra cosa:

le abductions sembrano un distillato,concentrato e mirato dell'esperienza umana terrestre.

C'è un potere,un influenza mento,una libertà d'azione anche in senso negativo,lacune ed eccessi,una evoluzione continua della situazione,un tentativo di standardizzarla,un altro di uscirne,ecc...

Inoltre le caratteristiche lux,rettiliane,ecc...sono anche caratteristiche umane.

Le abductions sono una recita nella recita .

Gli adducenti sono attori dentro ...attori....

Venirne a capo veramente è praticamente impossibile,uscirne è difficilissimo e non se ne esce mai del tutto,perché la cosa si ripropone.

Forse è possibile tangenziare tutto questo,ma ci vuole un rispetto vero e reale verso tutto e tutti,perfino quelle variabili che potrebbero sembrare le peggiori.

Non bisogna sfidare,offendere,aggredire,non bisogna illudersi o illudere sui possibili cambiamenti,niente forzature,non bisogna nemmeno lasciarsi sedurre dalle aperture che ti si offrono,dai vantaggi,niente di tutto questo.

Non che bisogna essere dei santi,ma il più possibile umani,consiste mente umani.

Questo perché, certe variabili stanno capendo che,se vogliono evitare di peggiorare le cose,devono accettare almeno in parte di...mutare in senso umano.

E questa,forse,è la più interessante delle cose che si prospettano in quell'ambito.

ciau
ali libere e il resto pure!

#116 rsorrt

rsorrt

    Utente Esperto

  • Utenti
  • 6953 messaggi

Inviato 03 giugno 2014 - 06:46

Le abductions sono una recita nella recita .

Gli adducenti sono attori dentro ...attori....

"l'essere umano" è un fingitore, finge talmente che arriva a fingere che è dolore il dolore che davvero sente...


Non avere una meta è comunque una meta, e cercare è di per sé un obiettivo, al di là del contenuto. La vita non ha uno scopo, è solo un viaggio.
[Gao XingJian]


#117 THERETURN

THERETURN

    Utente Full

  • Utenti
  • 6171 messaggi

Inviato 03 giugno 2014 - 08:00

no,il dolore è reale

è il modo con cui viene provocato che è innaturale e da recita drammatica.

amico,non farmi dire cose che non mi appartengono.

Gli addotti soffrono moltissimo,sono soli contro una sistemica criminale.

Ti dico un'altra cosa

Ci sono addotti,che una volta fuori,si sono trovati in un ambiente che invece di capire la loro nuova situazione,e abituato a convivere con le interferenze e gli interferenti,ha continuato a trattarli come li trattava prima.

Il che è doppiamente criminale.

Questo ha provocato in quelle persone una reazione davvero classicamente depressiva,che ne ha spinto alcuni a tornare nell'abduction.

IO SONO UNO DI QUESTI,NEL SENSO CHE UNA VOLTA RISOLTI I MIEI PROBLEMI ,IN ETÀ MOLTO GIOVANE,SUI 23_24 ANNI,MI SONO CONFRONTATO CON UNA MAREA DI TIRATISOTTO E DI GRATTAC....I TALE DA NDURMI AD ANDARE ALL'ESTERO IN PAESI PIÙ EVOLUTI DEL TICINO E LONTANO DALLA MENTALITÀ SVIZERA.

NON SONO REGREDITO AI PROBLEMI RISOLTI,MA HO SFFERTO SPESSO IN MODO CRUDELE LA MANCANZA DI GENTE LIBERA E DI UN AMBIENTE LIBERO.

IN QUESTI ULTIMI ANNI,IL PROBLEMA MBIENTALE DOVE HO VISSUTO E VIVO TUTTORA SI È TALMENTE CRONICIZZATO NELLA GENTE DA COMINCIARE A RIDIVENTARE INSOPPORTABILE.


TANT'È CHE STO PENSANDO SERIAMENTE DI CAMBIARE ARIA,NAZIONE E FORSE NCHE CONTINENTE.

Gli interferenti sono capaci di qualsiasi cosa,con la tranquillità e la noncuranza del serial killer.

Quando perdono una persona che hanno cercato di crescere per i loro progetti,non si arrendono così facilmente,e pur di non fare la figuraccia che credono di aver fatto,pur di non ammettere una sola sconfitta,sino capaci di tornare alla carica dopo anni e anni,appena ne hanno l'occasione.

Usano le persone che controllano,influenzano,o che sono semplicemente stupide,o patologiche,o magari convinte di fare la cosa giusta...contro la libertà individuale,dato che hanno paura che un duomo libero,una donna libera,possano in qualche modo...dare ...cattivo esempio...dal loro punto di vista,e minacciare lo standard.

Questo è vero però soltanto nelle aree ad alto rischio,dove l'interferenza è molto forte e dive la gente di per se stessa,è una ottima coltura per loro.

Questo ti sia chiaro,perché ho l'impressione che tu consideri queste cose interessanti e anche dolorose,ma non ti rendi conto di quanto lo siano.


E di quanto siano ,loro,contenti e felici quando riescono a ricondurre la pecora per loro nera nel gregge dei normali...quanto godano nel prrseguitarla quando non i riescono,e quanto spaventosamente vuoti siano.

Te lo dico chiaro e tondo,con queste cose sarebbe bene mai aver avuto a che fare e neppure averci a che fare stando fuori.

Due collaboratori di Ma langa,sono finiti in cliniche psichiatriche ad un certo punto,dopo aver toccato con mano le esperienze degli addotti sotto ipnosi.

Immagina cosa vuol dire ascoltare decine e decine di dolori,terrori,paure,visioni,racconti e questo per anni.

Tu sei stato colpito dalla drammaticità delle ipnosi dei coniugi Hill,moltiplica la per decine di volte...

rssort,non è un gioco anche se sembra una recita nella recita generale,è qualcosa che ti può investire con l'auto,come è ca
citato a Joh. Mack,il quale sapeva troppo,scriveva troppo ed era troppo noto.

Infatti,appena morto,al suo posto è subentrato uno dei più accaniti avversari dell'ipotesi aliena,MC Nelly,

Io vigilo e evito persone e situazioni di un certo tipo,siano...adduttive o meno...inoltre sono molto attento a quello che succede intorno a me e nel mio corpo e mente,quando scrivo cose che farei anche meglio a non scrivere.

Non sono uno che ha paura,questo mai,ma rischiare troppo non è ragionevole.

Per dire oggi,qui in paese,mentre attraversa o regolarmente le strisce,mi sono trovato il muso di una grossa macchina a nemmeni 50 cm dal mio corpo,e non certo per imprudenza mia,ma per un accelerazione improvvisa e frenata conseguente,di un paio di persone che poi mi hanno guardato con una faccia stranita e gesti accennati di scusa...come dire....ooh,eravamo sopra pensiero...



Ero davanti al ristorante dove vado di solito,fuori era pieno di gente che ha sentito quello che io ho urlato in faccia a quei due.

Tant'è che quando sono arrivato da loro,molti ridevano ma non per sfottermi,anzi,erano contenti del fatto che qualcuno avesse finalmente insultato quelli che se lo meritano.

E non ti dico quante volte,in quest'ultimo mese,mi sono visto auto procedere regolarmente e pii cambiare traiettoria,e ti parlo di un rettilineo,venire praticamente contro il marciapiede e poi riprendere la rotta.

E ogni volta ho visto dei volti assenti,strani.

Passi una volta,ma quando capita parecchie volte,sempre nello stesso modo,con l'episodio di oggi...uno comincia un tantino a vigilare ma bene.

Il fatto di avervelo scritto,intanto,è già un buon deterrente.

ciau
ali libere e il resto pure!

#118 dodecaedra

dodecaedra

    Utente Senior Plus

  • Utenti
  • 4709 messaggi

Inviato 03 giugno 2014 - 10:25

dode',come si dice a Roma....un furbo capisce un furbo.
Cmq,lasciando perdere l'uso del plurale,e essendo chiaro che stai parlando di Malanga,
visto che su di lui ne hai già dette abbastanza,allora possiamo rimanere in tema di abductions.
Buona giornata

Oh Tete, come si dice a bs, il plurale è riferito a tutti coloro che prendono le teorie di malanga (lux, impianti, "anima", campionario bestiale ecc) e ne fanno un credo devoto.
Le considerazioni di malanga, non essendo convalidate da dati oggettivi sono soltanto congetture... Mere interpretazioni di fantasia, deduzioni falsate da una mancanza di formazione specifica (che a jhon mack non mancava).
È disponibile per chiunque il video di un ipnosi resa pubblica da malanga vs un attore (fallito nel suo genere), basta quello per rendersi conto della pagliacciata da cui trae le sue conclusioni.

Ripeto: gente come malanga mette in ridicolo tutto ció che riguarda l'ufologia.

#119 rsorrt

rsorrt

    Utente Esperto

  • Utenti
  • 6953 messaggi

Inviato 05 giugno 2014 - 10:25

no,il dolore è reale
 

Fernando Pessoa quando scrisse quelle parole significava la "moltitudine" che è in ognuno di noi.....

"Una sola moltitudine" è il titolo di un suo libro.

 

In questo senso noi siamo molte cose ma non tutte necessariamente reali o come le crediamo noi.

 

 

è il modo con cui viene provocato che è innaturale e da recita drammatica.
amico,non farmi dire cose che non mi appartengono.
Gli addotti soffrono moltissimo,sono soli contro una sistemica criminale.

questo è fuori discussione.... ogni persona che subisce dei traumi fisici, psicologici soffre...

il depresso soffre moltissimo e gli altri non lo capiscono....

l'innamorato rifiutato soffre moltissimo... e chi lo capirà il suo dolore se non lui soltanto ?

gli addotti, reali o no, soffrono moltissimo...

 

Si tratta di capire o perlomeno raccogliere quello che si può sulle cause...

sul presunto fatto che esistono creature non umane e intelligenti che fanno cose di nascosto

che operano ai danni delle persone.

 

Questo è immane e va oltre la sofferenze di alcune o molte persone... è di portata talmente grande che non vedo qualcosa che possa anche solo giustificare la sua messa in ombra o reticenza o chissà cosa per non gridarlo... rivelarlo...

 

Ci sono addotti,che una volta fuori,si sono trovati in un ambiente che invece di capire la loro nuova situazione,e abituato a convivere con le interferenze e gli interferenti,ha continuato a trattarli come li trattava prima.
Il che è doppiamente criminale.

beh come può capire una cosa del genere chi non l'ha provata ?

non ci sono prove concrete, la scienza è orientata su problemi psicologici e non è in grado di dare risposte sicure....

che esistano alieni rapitori, sauropodi, insettoidi ecc è uno scenario delirante....

una persona "normale" non capirà, la società non può capire... non vorrà capire sopratutto in mancanza di prove, con troppi dubbi che spingono a non voler capire.

 

 

 

IO SONO UNO DI QUESTI,NEL SENSO CHE UNA VOLTA RISOLTI I MIEI PROBLEMI ,IN ETÀ MOLTO GIOVANE,SUI 23_24 ANNI,MI SONO CONFRONTATO CON UNA MAREA DI TIRATISOTTO E DI GRATTAC....I TALE DA NDURMI AD ANDARE ALL'ESTERO IN PAESI PIÙ EVOLUTI DEL TICINO E LONTANO DALLA MENTALITÀ SVIZERA.

NON SONO REGREDITO AI PROBLEMI RISOLTI,MA HO SFFERTO SPESSO IN MODO CRUDELE LA MANCANZA DI GENTE LIBERA E DI UN AMBIENTE LIBERO.

IN QUESTI ULTIMI ANNI,IL PROBLEMA MBIENTALE DOVE HO VISSUTO E VIVO TUTTORA SI È TALMENTE CRONICIZZATO NELLA GENTE DA COMINCIARE A RIDIVENTARE INSOPPORTABILE.


TANT'È CHE STO PENSANDO SERIAMENTE DI CAMBIARE ARIA,NAZIONE E FORSE NCHE CONTINENTE.

Gli interferenti sono capaci di qualsiasi cosa,con la tranquillità e la noncuranza del serial killer.

parli di persone che hanno interessi che hai incrinato oppure di non-persone ?

 

 

Quando perdono una persona che hanno cercato di crescere per i loro progetti,non si arrendono così facilmente,e pur di non fare la figuraccia che credono di aver fatto,pur di non ammettere una sola sconfitta,sino capaci di tornare alla carica dopo anni e anni,appena ne hanno l'occasione.

Usano le persone che controllano,influenzano,o che sono semplicemente stupide,o patologiche,o magari convinte di fare la cosa giusta...contro la libertà individuale,dato che hanno paura che un duomo libero,una donna libera,possano in qualche modo...dare ...cattivo esempio...dal loro punto di vista,e minacciare lo standard.

Questo è vero però soltanto nelle aree ad alto rischio,dove l'interferenza è molto forte e dive la gente di per se stessa,è una ottima coltura per loro.

Questo ti sia chiaro,perché ho l'impressione che tu consideri queste cose interessanti e anche dolorose,ma non ti rendi conto di quanto lo siano.

sei sicuro che ci sia "qualcuno" che ti segue ?

sai chi sono ?

non puoi documentare queste cose ? microcamere.... insomma fare in modo che, se è vero, venga fuori una cosa del genere..

 

mi viene in mente il film "Beautiful Mind" in cui il protagonista era assolutamente convinto che lo seguissero, che ci fosse un complotto in atto contro di lui...... lui non credeva lui sapeva, vedeva, sentiva.... la sua era una realtà, sua però.

Potrebbe essere che tu sei convinto in modo assoluto di qualcosa e non riesci a dubitarne ?

 

sono domande.... io non vivo, per fortuna, una situazione simile...


Non avere una meta è comunque una meta, e cercare è di per sé un obiettivo, al di là del contenuto. La vita non ha uno scopo, è solo un viaggio.
[Gao XingJian]


#120 Kitkat

Kitkat

    Utente Senior Plus

  • Utenti
  • 833 messaggi

Inviato 13 giugno 2014 - 08:44

sei sicuro che ci sia "qualcuno" che ti segue ?

sai chi sono ?

non puoi documentare queste cose ? microcamere.... insomma fare in modo che, se è vero, venga fuori una cosa del genere..

 

mi viene in mente il film "Beautiful Mind" in cui il protagonista era assolutamente convinto che lo seguissero, che ci fosse un complotto in atto contro di lui...... lui non credeva lui sapeva, vedeva, sentiva.... la sua era una realtà, sua però.

Potrebbe essere che tu sei convinto in modo assoluto di qualcosa e non riesci a dubitarne ?

 

sono domande.... io non vivo, per fortuna, una situazione simile...

Secondo me è pura sfortuna, oppure abiti a Roma...quindi è normale che rischi di morire ogni volta che tenti di attraversare la strada. lol Anche a me è capitato qualche volta di farmi quasi investire (e una volta è successo, ma sono rimbalzata e non mi sono fatta niente, solo slogato la caviglia), ma vedi più che altro che è perchè molti patentati italiani sono parecchio indisciplinati sulla strada rivelandosi quindi pericolosi. Se vai all'estero, per esempio, queste cose non succedono.

A parte tutto, a me non viene da dire di essere costantemente spiata, ma due volte a distanza di anni ho beccato delle persone che sono sicura al 100% che mi stessero spiando o pedinando in quei determinati istanti (al primo ho pure dei miei amici testimoni del fatto). E non parlo come Thereturn di "incidenti", ma proprio di "macchine" e personaggi che hanno comportamenti estremamente sospetti e che lasciano proprio poco margine per "il beneficio del dubbio"... tanto da lasciarmi pensare di essere stati anche un po' maldestri visto che si sono fatti beccare da me e anche da dai miei amici, in un certo senso.


  • THERETURN piace questo




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 visitatori, 0 utenti anonimi