Vai al contenuto

CoseNascoste Forum uses cookies. Read the Privacy Policy for more info. To remove this message, please click the button to the right:    I accept the use of cookies



Foto

Nella cartomanzia agiscono le forze del male?


  • Per cortesia connettiti per rispondere
61 risposte a questa discussione

#21 G.a.b.r.i.e.l

G.a.b.r.i.e.l

    Utente ragionevole

  • Utenti
  • 982 messaggi

Inviato 25 agosto 2019 - 05:13

I cartomanti non hanno nessun potere


.. Tutti gli uomini hanno Potere, altrimenti non sarebbero uomini ma pupazzi. Ogni nostro pensiero.. influenza infinite Esistenze.. vicine e lontane.


  • skynight piace questo

#22 Lunanerina

Lunanerina

    Utente Esperto

  • Utenti
  • 3451 messaggi

Inviato 26 agosto 2019 - 03:47

La cartomanzia è una forma di divinazione e in quanto tale non viene da Dio. Non venendo da Dio non può che attirare molto facilmente entità basse e molto basse che si legano alla persona che se le fa fare, ovviamente essendo già legate a chi le fa.

EDIT: aggiungo che togliere il malocchio non è da meno. Ho un'esempio in famiglia: la mia bisnonna, quando mio padre era piccolo, gli fece una magia sulla pancia per togliergli il malocchio. E poi lui ha cominciato ad avere problemi spirituali.

"Il Signore ha dato, il Signore ha tolto. Sia benedetto il nome del Signore" ( Giobbe 1:21 )


#23 Soledellaluna

Soledellaluna

    Nuovo Utente

  • Utenti
  • 3 messaggi

Inviato 02 settembre 2019 - 09:28

Tranquillo!!! Il male e il bene siamo noi stessi, noi siamo energia incassettata in un corpo assoggettato ad uno spazio temporale.
Chi fa le carte è una persona normalissima che invece di ignorare la propria capacità percettiva la usa.
È energia psichica, che entra in connessione con l'alra energia psichica del richiedente.
L'inconscio fa da padrone e butta fuori tutte le proprie paure fino a crearne una realtà soggettiva che la persona stessa vive, proprio come te!!!!
Forse sé invece di cercare esorcisti diavoli e diavoletti fenomeno della nostra cultura cristiano cattolica tu cercassi di capire da dove provengono le tue paure, e le motivazioni per cui ci sono faresti un bel passo e in avanti nella tua crescita personale...

#24 Guest_ Iaionzi_*

Guest_ Iaionzi_*
  • Ospiti

Inviato 03 settembre 2019 - 04:37

Concordo.
Dove vedi il male lì agisce.
Ma se non lo vedi più sei libero!

#25 annodava mele

annodava mele

    Utente Senior

  • Utenti
  • 314 messaggi

Inviato 15 settembre 2019 - 05:36

 

 

Concordo.
Dove vedi il male lì agisce.
Ma se non lo vedi più sei libero

praticamente questo discorso si sposa a ragionamento...se diagnosctichi un tumore questo agisce...se lo ignori sei libero... suvvia.. il tuo discorso si sposa perfettamente, dove c è il male il demonio intendo è meglio far finta di non vederlo...perche se fai finta che non c e non ti puo colpire..è pura illusione.


Immagine inserita

#26 G.a.b.r.i.e.l

G.a.b.r.i.e.l

    Utente ragionevole

  • Utenti
  • 982 messaggi

Inviato 15 settembre 2019 - 06:12

praticamente questo discorso si sposa a ragionamento...se diagnosctichi un tumore questo agisce...se lo ignori sei libero... suvvia.. il tuo discorso si sposa perfettamente, dove c è il male il demonio intendo è meglio far finta di non vederlo...perche se fai finta che non c e non ti puo colpire..è pura illusione.


No, il meccanismo è un altro. Per vedere il male dove secondo natura non dovrebbe esserci, tu lo devi portare altrimenti non c'è. Se tu non lo porti dentro di te (o nella tua vita), il male non può entrarci da se. Una volta che lo hai portato, allora c'è e lo vedi. E rimane dentro finché desideri che ci sia - ovvero - finché vuoi vederlo li, finché pensi che è lì che deve stare. Il cosiddetto male ubbidisce ai tuoi ragionamenti, pensieri, al tuo essere e al tuo non-essere (coscienza o mancanza di coscienza). Ora il processo di guarigione spirituale sarebbe l'opposto di quanto descritto. Il cosiddetto male se ne va da solo nel momento quando tu smetti di pensare che è giusto (o necessario) che il male si trovasse là dove l'hai portato. Siamo noi a comandare il male, non è il male a comandare noi. Se noi non siamo presenti (dentro), quello "spazio" viene occupato da qualcun altro. Ma è una nostra scelta. Siamo noi che lo vogliamo - anche se non lo ammettiamo sempre.



#27 Pandora

Pandora

    how U doin'?

  • Moderatore
  • 8387 messaggi

Inviato 15 settembre 2019 - 06:49

No, il meccanismo è un altro. Per vedere il male dove secondo natura non dovrebbe esserci, tu lo devi portare altrimenti non c'è. Se tu non lo porti dentro di te (o nella tua vita), il male non può entrarci da se. Una volta che lo hai portato, allora c'è e lo vedi. E rimane dentro finché desideri che ci sia - ovvero - finché vuoi vederlo li, finché pensi che è lì che deve stare. Il cosiddetto male ubbidisce ai tuoi ragionamenti, pensieri, al tuo essere e al tuo non-essere (coscienza o mancanza di coscienza). Ora il processo di guarigione spirituale sarebbe l'opposto di quanto descritto. Il cosiddetto male se ne va da solo nel momento quando tu smetti di pensare che è giusto (o necessario) che il male si trovasse là dove l'hai portato. Siamo noi a comandare il male, non è il male a comandare noi. Se noi non siamo presenti (dentro), quello "spazio" viene occupato da qualcun altro. Ma è una nostra scelta. Siamo noi che lo vogliamo - anche se non lo ammettiamo sempre.


Capisco tutti questi discorsi ma a me francamente sembrano pie illusioni.

anf puff pant


#28 G.a.b.r.i.e.l

G.a.b.r.i.e.l

    Utente ragionevole

  • Utenti
  • 982 messaggi

Inviato 15 settembre 2019 - 08:10

Capisco tutti questi discorsi ma a me francamente sembrano pie illusioni.


Pensa ad un atleta che "decide" di non allenarsi più dicendo non ce la faccio a superare il mio precedente record. Così pensando, limita se stesso. E quel pensiero gli impedirà di allenarsi, la sua carriera è finita. Eppure probabilmente il suo fisico potrebbe reggere molto più di quanto lui si è immaginato di poter fare. Se non prova non può saperlo. Quello che dovrebbe fare è non imporre a se stesso limiti mentali cioè limiti non naturali. Continuando ad allenarsi, potrebbe scoprire che le sue potenzialità siano ben altre. Chi gli impedisce di provare o di continuare? Qualche diavoletto? No, lui stesso. Lui "pensa" che è giusto fermarsi. Ed è spesso illusione e pigrizia. Solo scuse e giustificazioni, non le nostre reali condizioni psicofisiche.

Nella spiritualità accade lo stesso. Molti pensano che è giusto soffrire in questa vita o vivacchiare nella miseria che si son scelti, ovviamente lo pensano perché qualcuno li ha ingannati (qualche falso profeta o dottore della legge) - e il loro Dio o fato rispetta quello che hanno deciso per se stessi, gli offre quanto hanno domandato, convinti di essere nel giusto. Per cui se hanno scelto limite, saranno limitati dunque incapaci di tenere fuori dall'Essere intrusi e interferenze varie. Quello che vedono dentro, quello entra. Ma il progetto originario della Sorgente per loro potrebbe essere completamente differente. Un conto è se ti limita il creatore, per motivi insondabili. Diverso è autolimitarsi secondo le nostre tesi e illusioni, in opposizione alla  Volontà del Creatore.



#29 FedeSox

FedeSox

    Nuovo Utente

  • Utenti
  • 26 messaggi

Inviato 21 settembre 2019 - 07:13

Nella cartomanzia agiscono le stronzate,perdonate se sono scurrile ma su certe cose meglio essere chiari e diretti.

#30 mystery1967

mystery1967

    Moderatore 2.0

  • Moderatore
  • 7654 messaggi

Inviato 21 settembre 2019 - 07:16

Per essere chiari e diretti, sapresti argomentare meglio le affermazioni che dici?


  • Lunanerina piace questo

 L’emozione sorge laddove corpo e mente si incontrano. (Eckhart Tolle)  

 

 

 

 

 



 

 

 

 

 


#31 G.a.b.r.i.e.l

G.a.b.r.i.e.l

    Utente ragionevole

  • Utenti
  • 982 messaggi

Inviato 21 settembre 2019 - 08:57

Immagino che il nuovo utente voleva dire che nella cartomanzia si tira a indovinare quindi niente "profezie" - e niente diavoli che si agganciano ai clienti. La mia personale opinione sulla cartomanzia è piuttosto negativa, per i seguenti motivi :
1.) non voglio conoscere il mio futuro, o il futuro di qualcun altro, o il futuro del mondo, ammesso che esista un futuro, il presente basta e avanza
2.) il futuro non esiste, non si può conoscere qualcosa che non c'è, l'unica eccezione è quando la Sorgente ti rivela quello che farà nella tua vita un domani
3,) se cartomante attinge dall'inconscio del cliente per scoprire i suoi progetti futuri, e altre informazioni, allora preferisco guardare direttamente nel mio inconscio invece di consultare cartomante
4.) il credente non dovrebbe chiedere consigli al cartomante ma allo Spirito santo, o Allah, o YHWH o altre Divinità di riferimento.
Per il resto è un gioco, è come andare dallo psicologo.



#32 Pandora

Pandora

    how U doin'?

  • Moderatore
  • 8387 messaggi

Inviato 21 settembre 2019 - 09:12

Quando facevo io le carte ci prendevo, e non tiravo a indovinare, conoscevo il significato di ogni carta ma a quello si agganciavano spesso delle intuizioni che per la maggior parte delle volte si rivelavano esatte. Successe che mia mamma parlò con un sensitivo che conosceva e questo le disse che io facevo le carte, lei non lo sapeva perché abitavo con altri studenti, inoltre aggiunse che questa cosa mi attirava energie negative. Effettivamente quando le leggevo mi stancavo molto a livello mentale. Continuai per un po' dicendo delle preghiere e facendole dire al/la consultante, infatti erano amiche che mi ossessionavano con le loro insicurezze sentimentali e se le facevano leggere troppe volte, poi siccome era gratis stavano alle mie condizioni, ma alla fine presi la decisione di smettere definitivamente, per la mia e per la loro igiene mentale, perché oltre al fatto che fatte così spesso non aveva senso, sta cosa mi faceva venire il mal di testa e non andava bene per me.


anf puff pant


#33 mystery1967

mystery1967

    Moderatore 2.0

  • Moderatore
  • 7654 messaggi

Inviato 21 settembre 2019 - 09:22

Solo un breve commento a questo:

 

Per il resto è un gioco, è come andare dallo psicologo.

Andare da uno psicologo non è assolutamente paragonabile a farsi fare le carte. La psicologia non è un gioco. Certamente c'è un enorme abuso nei nostri giorni e ritengo sia necessario solo per casi estremi.

 

L' argomento è OT, quindi mi fermo qui (fa anche rima).


  • Menkalinan piace questo

 L’emozione sorge laddove corpo e mente si incontrano. (Eckhart Tolle)  

 

 

 

 

 



 

 

 

 

 


#34 G.a.b.r.i.e.l

G.a.b.r.i.e.l

    Utente ragionevole

  • Utenti
  • 982 messaggi

Inviato 21 settembre 2019 - 10:02

Effettivamente quando le leggevo mi stancavo molto a livello mentale.


Appunto questo è interessante. Il "contatto" tra due persone è un lavoro quindi stanca.
Credo che per comprendere il fenomeno e il meccanismo della cartomanzia e tutte le altre divinazioni è fondamentale distinguere il presente dal futuro.
Spesso il "cliente" resta impressionato dal fatto che cartomante ha "indovinato" il suo presente o il suo passato che teoricamente non poteva sapere, tuttavia io mi chiedo a cosa serve che cartomante mi dica il mio presente che conosco e il passato che conosco? A volte basta la semplice intuizione, empatia o telepatia - a parte 'cold reading' e strumenti specifici divinatori. Un cartomante che ti spiega il presente e il passato a me sembra una contraddizione in termini.
Poi quando cartomante parla del futuro (certo o probabile o possibile) c'è il problema della determinazione. Di solito siamo noi, oggi, a creare il nostro futuro del domani. Il responso di un oracolo random potrebbe interferire pesantemente con il naturale svolgersi degli eventi come effetto delle cause, nostre opere e nostri pensieri. Quello che cartomante ti comunica - vero o falso che sia - potrebbe spingerti a forzare le tue scelte, nel bene e nel male. Non è detto che questa interferenza esterna sia sempre positiva, costruttiva.
Ad esempio, se sai in anticipo che devi passare un'esperienza difficile e apparentemente inutile, tu potresti cercare di evitarla. Ma se il tuo percorso spirituale avesse bisogno proprio di quella esperienza? Non è detto che cartomante sia stato informato dall'Alto sulle reali esigenze delle Anime che tenta di aiutare.
 

Andare da uno psicologo non è assolutamente paragonabile a farsi fare le carte. La psicologia non è un gioco. Certamente c'è un enorme abuso nei nostri giorni e ritengo sia necessario solo per casi estremi.


Già. Intendevo che è un gioco andare dal cartomante con l'obiettivo (e spesso pretesa) di ricevere un aiuto psicologico. Cartomante, se è anche uno psicologo, potrebbe dartelo, come potrebbe non dartelo - in quel senso è un gioco.


  • TheButterflyEffect piace questo

#35 FedeSox

FedeSox

    Nuovo Utente

  • Utenti
  • 26 messaggi

Inviato 23 settembre 2019 - 03:55

Immagino che il nuovo utente voleva dire che nella cartomanzia si tira a indovinare quindi niente "profezie" - e niente diavoli che si agganciano ai clienti. La mia personale opinione sulla cartomanzia è piuttosto negativa, per i seguenti motivi :
1.) non voglio conoscere il mio futuro, o il futuro di qualcun altro, o il futuro del mondo, ammesso che esista un futuro, il presente basta e avanza
2.) il futuro non esiste, non si può conoscere qualcosa che non c'è, l'unica eccezione è quando la Sorgente ti rivela quello che farà nella tua vita un domani
3,) se cartomante attinge dall'inconscio del cliente per scoprire i suoi progetti futuri, e altre informazioni, allora preferisco guardare direttamente nel mio inconscio invece di consultare cartomante
4.) il credente non dovrebbe chiedere consigli al cartomante ma allo Spirito santo, o Allah, o YHWH o altre Divinità di riferimento.
Per il resto è un gioco, è come andare dallo psicologo.

Esatto,si tira solo a indovinare.
Nessuna profezia,nessuna magia,niente.
Ci sono delle carte che hanno un significato inventato e persone che credono a quei significati.

#36 Frèyja

Frèyja

    Omnia ab uno

  • Utenti
  • 5062 messaggi

Inviato 24 settembre 2019 - 06:26

In realtà i tarocchi sono uno strumento a disposizione dell'iniziato, non un metodo di divinazione sul futuro, se non in maniera indiretta.
22 sono gli arcani maggiori, 22 sono le lettere della Cabala e 22 sono i sentieri che collegano le sephiroth nell'albero della vita. Ogni lama rappresenta uno specifico archetipo, una specifica energia su cui il praticante deve lavorare o che in quel momento incarna il punto del suo percorso verso kether, l'illuminazione.
Sono uno strumento eccellente di conoscenza interiore e il loro scopo primario dovrebbe essere questo, non la conoscenza di eventi "mondani".
Ovviamente non agisce affatto il male nelle letture, se non nelle intenzioni di chi chiede e fa il consulto, se lo fa con motivazioni non spirituali. Di per sé lo strumento è assolutamente benefico.

#37 FedeSox

FedeSox

    Nuovo Utente

  • Utenti
  • 26 messaggi

Inviato 24 settembre 2019 - 06:34

In realtà i tarocchi sono uno strumento a disposizione dell'iniziato, non un metodo di divinazione sul futuro, se non in maniera indiretta.
22 sono gli arcani maggiori, 22 sono le lettere della Cabala e 22 sono i sentieri che collegano le sephiroth nell'albero della vita. Ogni lama rappresenta uno specifico archetipo, una specifica energia su cui il praticante deve lavorare o che in quel momento incarna il punto del suo percorso verso kether, l'illuminazione.
Sono uno strumento eccellente di conoscenza interiore e il loro scopo primario dovrebbe essere questo, non la conoscenza di eventi "mondani".
Ovviamente non agisce affatto il male nelle letture, se non nelle intenzioni di chi chiede e fa il consulto, se lo fa con motivazioni non spirituali. Di per sé lo strumento è assolutamente benefico.

Dire che si tratta di uno strumento benefico é una menzogna.
É un gioco,come la scopa o il poker,non ha nessun beneficio,se lo si fa come un gioco (quello che é) mi sta anche bene.
Spiace molto per le persone che credono a simili sciocchezze e cadono in illusioni,basterebbe un minimo di logica per comprendere.

#38 Frèyja

Frèyja

    Omnia ab uno

  • Utenti
  • 5062 messaggi

Inviato 24 settembre 2019 - 06:42

Dire che si tratta di uno strumento benefico é una menzogna.
É un gioco,come la scopa o il poker,non ha nessun beneficio,se lo si fa come un gioco (quello che é) mi sta anche bene.
Spiace molto per le persone che credono a simili sciocchezze e cadono in illusioni,basterebbe un minimo di logica per comprendere.

Si, il tuo punto di vista era chiaro. Ma non lo condivido, per me rappresentano quello che ho scritto.

#39 FedeSox

FedeSox

    Nuovo Utente

  • Utenti
  • 26 messaggi

Inviato 24 settembre 2019 - 09:25

Si, il tuo punto di vista era chiaro. Ma non lo condivido, per me rappresentano quello che ho scritto.

Il panino con la mozzarella che ho appena mangiato mi ha predetto il futuro e per me rappresenta i 7 mondi con le 14 chiavi e i 33 archetipi.

#40 Frèyja

Frèyja

    Omnia ab uno

  • Utenti
  • 5062 messaggi

Inviato 24 settembre 2019 - 11:59

Il panino con la mozzarella che ho appena mangiato mi ha predetto il futuro e per me rappresenta i 7 mondi con le 14 chiavi e i 33 archetipi.


Ti ha anche reso consapevole del tuo immotivato astio per chi crede in cose diverse da te?
  • Lunanerina e Pandora piace questo




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 visitatori, 0 utenti anonimi