Vai al contenuto

CoseNascoste Forum uses cookies. Read the Privacy Policy for more info. To remove this message, please click the button to the right:    I accept the use of cookies



- - - - -

Le concentrazioni di Co2 sono la causa di questo inverno caldo


  • Per cortesia connettiti per rispondere
21 risposte a questa discussione

#1 Guest_Principessa Daisy_*

Guest_Principessa Daisy_*
  • Ospiti

Inviato 23 ottobre 2013 - 11:10

Luciano Folgore scriveva "piove, governo ladro!". In questi settimane piove tanto , c'è acqua in abbondanza , ma nonostante ciò ,il cielo offuscato, le giornate più corte, tanta pioggia, le temperature non riescono a scendere. Tant'è che si può tranquillamente, a fine ottobre, girare ancora in maglietta. Qualche imbecille dirà "a me piace l'estate, meglio!", ma in realtà la causa di questo riscaldamento è dovuto all'aumento dei gas serra, tra cui il più conosciuto, la Co2, cioè l'andride carbonica.
Prima della rivoluzione industriale le concentrazioni di Co2 erano di 280 parti per milione (abbreviato "ppm"). A metà Novecento erano 350 ppm , oggi hanno superato la soglia di 400 parti per milione. Gli scienziati ritengono che la soglia massima sia di 500 ppm . In realtà io,già ora, in città sento un'aria leggermente "viziata" e non tanto ben ossigenata. Ormai soltanto nel bosco, sotto le fronde degli alberi, probabilmente le concentrazioni di Co2 sono tali da assomigliare a quelle che c'erano in aria ai tempi dei nostri avi.

L'uomo produce Co2 e ha bisogno di ossigeno. Più Co2 c'è in aria e minori sono le prestazioni del corpo umano (meno concentrazione, più affaticamente, ecc.). Ecco qua uno schema che indica le concentrazioni di Co2 in vari ambienti. Le concentrazioni sono indicate ppm, cioè "parti per milione".

Immagine inserita

Purtroppo lo schema è già vecchio.Inatti la Co2 nell'aria esterna non è più di 350 ,ma di ben 400 ppm.

Il dato allarmante è che le concentrazioni di Co2 aumentano di 2 ppm all'anno. Vale a dire,tra 300 anni, sarà raggiunta la soglia di 1000 ppm e tutti percepiremo chiaramente la "sensazione di aria viziata" (vedere schema) che c'è in aria.
Il dato dei 300 anni, poi, andrebbe ulteriormente ridotto visto che in realtà il trend è in aumento. Anche se l'Occidente ha ridotto le emissioni di Co2 ,in realtà i paesi emergenti come la Cina, ne producono molto di più, annullando le riduzioni dell'Occidente.

Questo è il principale motivo per cui a fine ottobre, quando gli alberi ormai dovevano essere spogli di foglie, in realtà ci sono foglie ancora di un verde lussureggiante con temperature anche di 27°C raggiunte in Italia a fine ottobre.

GLi imbecilli gioiranno pensando a come correre per andare al mare, ma in realtà questo è il palese sintomo che i mutamenti climatici causati dall'uomo stanno diventando palesi anche per i meno avveduti.
In poche parole, l'uomo, con la sua produzione di Co2 è riuscito a far tornare il pianeta a oltre 20 milioni di anni fa. Perché il pianeta ha impiegato 20 milione di anni per assorbire le quantità di Co2 provocate dall'attività vulcanica.

#2 Ignorante

Ignorante

    Utente Esperto

  • Utenti
  • 8121 messaggi

Inviato 25 ottobre 2013 - 07:20

...

Questo è il principale motivo per cui a fine ottobre, quando gli alberi ormai dovevano essere spogli di foglie, in realtà ci sono foglie ancora di un verde lussureggiante con temperature anche di 27°C raggiunte in Italia a fine ottobre.

...


basterebbe un'eruzione vulcanica per sfasare tutti quei dati. ma a parte questo, da dove hai dedotto che la co2 sia la causa del caldo tardivo di questi giorni?
la nobiltà dello schiavo è la ribellione

#3 Guest_Principessa Daisy_*

Guest_Principessa Daisy_*
  • Ospiti

Inviato 25 ottobre 2013 - 08:30

basterebbe un'eruzione vulcanica per sfasare tutti quei dati. ma a parte questo, da dove hai dedotto che la co2 sia la causa del caldo tardivo di questi giorni?


perché la co2 è un gas serra e il problema non è di questo autunno,ma di tutti gli autunni degli ultimi anni.

#4 Ignorante

Ignorante

    Utente Esperto

  • Utenti
  • 8121 messaggi

Inviato 25 ottobre 2013 - 08:54

perché la co2 è un gas serra e il problema non è di questo autunno,ma di tutti gli autunni degli ultimi anni.

provo ottimisticamente a erudirti con questo esaudiente articolo di giuliacci
L'estate è ancora sopra la nostra testa. E i nubifragi imperversano - Meteo Giuliacci
magari poi rispondi in modo esaustivo alla mia domanda, evitando di fare un'altra pappagallata senza senso.
la nobiltà dello schiavo è la ribellione

#5 tornado

tornado

    Josephine Williams 😂🙂🤣

  • Utenti
  • 16965 messaggi

Inviato 25 ottobre 2013 - 09:04

Alcuni studiosi del clima affermano che il riscaldamento globale si è ormai arrestato da diversi anni, addirittura la temperatura media globale annua della terra diminuisce da diverso tempo. Inoltre da recenti studi risulta nessuna correlazione tra aumento di temperatura dei decenni scorsi ed aumento della concentrazione di anidride carbonica.
Ora sembra che la temperatura sulla terra stia diminuendo, nonostante continui ad aumentare la concentrazione dei gas serra (soprattutto CO2) provando così che la correlazione citata prima non esiste. Infatti i meteorologi russi mettono in guarda da quello che potrebbe essere l'inverno più freddo degli ultimi 100 anni, link articolo Il prossimo inverno sarà il più freddo degli ultimi 100 anni, secondo i meteorologi russi

                                       28saiba.jpg

 

 

                        a.e.%2B7.jpg

 

 

                                          


#6 Guest_Principessa Daisy_*

Guest_Principessa Daisy_*
  • Ospiti

Inviato 25 ottobre 2013 - 09:10

provo ottimisticamente a erudirti con questo esaudiente articolo di giuliacci
L'estate è ancora sopra la nostra testa. E i nubifragi imperversano - Meteo Giuliacci
magari poi rispondi in modo esaustivo alla mia domanda, evitando di fare un'altra pappagallata senza senso.


La Stampa - Clima, la Terra è sempre più calda

il tuo articolo non spiega la causa di questa ondata africana....che è dovuta ai gas serra.:)

#7 tornado

tornado

    Josephine Williams 😂🙂🤣

  • Utenti
  • 16965 messaggi

Inviato 25 ottobre 2013 - 09:23

La Stampa - Clima, la Terra è sempre più calda

il tuo articolo non spiega la causa di questa ondata africana....che è dovuta ai gas serra.:)

Un'ondata di caldo non è mai dovuta ai gas serra, ma all'anticiclone africano per l'italia.
Comunque ogni anno viene sparata dai meteorologi dei telegiornali, sempre la stessa medesima cazzata, cioè che ad esempio l'autunno di quest'anno è il più caldo di molti anni.
Per fortuna io ho un dato in mano per l'autunno dell'anno scorso, e precisamente per il 5 novembre quando in sicilia ci sono state temperature superiori ai 25 °C

Link mio messaggio del 4 novembre 2012 http://forum.cosenas...tml#post1175584

Quindi io mi aspetto temperature superiori a questi ultimi giorni per la prima decade di novembre, quando al sud italia, ma specie in sicilia, si ha l'estate novembrina di san Martino, come tutti gli anni temperature massime da me in sicilia intorno ai 25 °C (per la mia città il record mensile di novembre è avvenuto nel 2004 quando si è registrata una temperatura massima di 28.4 °C , suppongo alla prima decade di novembre)

                                       28saiba.jpg

 

 

                        a.e.%2B7.jpg

 

 

                                          


#8 Guest_Principessa Daisy_*

Guest_Principessa Daisy_*
  • Ospiti

Inviato 25 ottobre 2013 - 09:31

Un'ondata di caldo non è mai dovuta ai gas serra, ma all'anticiclone africano per l'italia.
Comunque ogni anno viene sparata dai meteorologi dei telegiornali, sempre la stessa medesima cazzata, cioè che ad esempio l'autunno di quest'anno è il più caldo di molti anni.
Per fortuna io ho un dato in mano per l'autunno dell'anno scorso, e precisamente per il 5 novembre quando in sicilia ci sono state temperature superiori ai 25 °C

Link mio messaggio del 4 novembre 2012 http://forum.cosenas...tml#post1175584

Quindi io mi aspetto temperature superiori a questi ultimi giorni per la prima decade di novembre, quando al sud italia, ma specie in sicilia, si ha l'estate novembrina di san Martino, come tutti gli anni temperature massime da me in sicilia intorno ai 25 °C (per la mia città il record mensile di novembre è avvenuto nel 2004 quando si è registrata una temperatura massima di 28.4 °C , suppongo alla prima decade di novembre)


ok,da me però al centro -nord in questo periodo si stava con i cappotti:02.47-tranquillity: (a parte gli ultimi anni).

#9 tornado

tornado

    Josephine Williams 😂🙂🤣

  • Utenti
  • 16965 messaggi

Inviato 25 ottobre 2013 - 09:41

ok,da me però al centro -nord in questo periodo si stava con i cappotti:02.47-tranquillity: (a parte gli ultimi anni).

Anche da me nel luglio del 2012 (me lo ricordo bene) si sono registrati circa 20°C nel primo pomeriggio a causa di un temporale (io sto in sicilia sul mare) e la stessa temperatura si è registrata intorno a mezzogiorno in un giorno dei primi di ottobre di quest'anno a causa sempre di un temporale, nonostante almeno i 2 mesi e mezzo di differenza.

                                       28saiba.jpg

 

 

                        a.e.%2B7.jpg

 

 

                                          


#10 Ignorante

Ignorante

    Utente Esperto

  • Utenti
  • 8121 messaggi

Inviato 25 ottobre 2013 - 09:42

La Stampa - Clima, la Terra è sempre più calda

il tuo articolo non spiega la causa di questa ondata africana....che è dovuta ai gas serra.:)

è proprio questo quello che voglio capire, da dove deriva questa tua tesi.
la nobiltà dello schiavo è la ribellione

#11 Guest_Principessa Daisy_*

Guest_Principessa Daisy_*
  • Ospiti

Inviato 25 ottobre 2013 - 09:50

è proprio questo quello che voglio capire, da dove deriva questa tua tesi.


perché è risaputo da anni che la Co2 è un gas serra che causa il riscaldamento, Ignorante.

Da me abbiamo avuto pioggia e cielo nuvoloso quasi tutta la settimana ,insieme alle giornate corte,è impossibile che le temperature non siano scese per niente....tant'è che qui girano tutti a mezze maniche come fosse tarda primavera. Questo principalmente per i gas serra che non permettono all'atmosfera di raffredarsi. Anche all'alba è abbastanza calduccio proprio perché siamo dentro una campana di Co2.

#12 tornado

tornado

    Josephine Williams 😂🙂🤣

  • Utenti
  • 16965 messaggi

Inviato 25 ottobre 2013 - 10:03

perché è risaputo da anni che la Co2 è un gas serra che causa il riscaldamento, Ignorante.

Da me abbiamo avuto pioggia e cielo nuvoloso quasi tutta la settimana ,insieme alle giornate corte,è impossibile che le temperature non siano scese per niente....tant'è che qui girano tutti a mezze maniche come fosse tarda primavera. Questo principalmente per i gas serra che non permettono all'atmosfera di raffredarsi. Anche all'alba è abbastanza calduccio proprio perché siamo dentro una campana di Co2.

Le temperature non sono scese a causa di venti meridionali: libeccio e scirocco. Inoltre la persistenza dell'anticiclone africano al sud italia, determina notevoli apporti di pioggia al nord italia e parte del centro (principalmente la toscana) ma le temperature anche con la pioggia si mantengono su valori superiori alla media del periodo, proprio a causa di correnti meridionali di origine africana.
Non ho capito cosa c'entra la CO2 con i valori miti di temperatura di questi ultimi giorni. Addirittura secondo te saremmo dentro una campana di CO2 ? :numbness:

                                       28saiba.jpg

 

 

                        a.e.%2B7.jpg

 

 

                                          


#13 Ignorante

Ignorante

    Utente Esperto

  • Utenti
  • 8121 messaggi

Inviato 25 ottobre 2013 - 10:13

perché è risaputo da anni che la Co2 è un gas serra che causa il riscaldamento, Ignorante.
...

risaputo da chi, al gore e tutta quella manica di deficienti che starnazzano sul riscaldamento globale? pure i poli si sono ribellati alle loro corbellerie, ad iniziare dall'antartide l'anno scorso e l'artide in queste settimane, hanno iniziato a crescere, in barba alle assurde previsioni della manica di deficienti.
la nobiltà dello schiavo è la ribellione

#14 tornado

tornado

    Josephine Williams 😂🙂🤣

  • Utenti
  • 16965 messaggi

Inviato 25 ottobre 2013 - 10:21

risaputo da chi, al gore e tutta quella manica di deficienti che starnazzano sul riscaldamento globale? pure i poli si sono ribellati alle loro corbellerie, ad iniziare dall'antartide l'anno scorso e l'artide in queste settimane, hanno iniziato a crescere, in barba alle assurde previsioni della manica di deficienti.

Ho trovato fortunatamente questo importante articolo che avevi linkato tu l'anno scorso, che spiega appunto che il riscaldamento globale è terminato nel 1997 e che è durato solo 16 anni essendo iniziato nel 1980 :nonchalance:
Link articolo Clamoroso sul Daily Mail: "il Global Warming è finito nel 1997!" - Previsioni Meteolive.it

                                       28saiba.jpg

 

 

                        a.e.%2B7.jpg

 

 

                                          


#15 Guest_Principessa Daisy_*

Guest_Principessa Daisy_*
  • Ospiti

Inviato 26 ottobre 2013 - 07:07

Le temperature non sono scese a causa di venti meridionali: libeccio e scirocco. Inoltre la persistenza dell'anticiclone africano al sud italia, determina notevoli apporti di pioggia al nord italia e parte del centro (principalmente la toscana) ma le temperature anche con la pioggia si mantengono su valori superiori alla media del periodo, proprio a causa di correnti meridionali di origine africana.
Non ho capito cosa c'entra la CO2 con i valori miti di temperatura di questi ultimi giorni. Addirittura secondo te saremmo dentro una campana di CO2 ? :numbness:


tornado,ma è un dato di fatto. Le concentrazioni di Co2 stanno aumentando,tu stesso puoi comprarti un misuratore di Co2 per casa (costano circa 150 euro) e vedrai le concentrazioni di Co2 nella tua città.Chiaramente la Co2 sta aumentando di 2ppm all'anno,vale a dire che ogni anno l'aria è più viziata..... capisci? perché se in aria ci sono 350 ppm di Co2 o 400 non è la stessa cosa.... a 400 l'aria è maggiormente viziata ,per l'uomo,rispetto a 350. E questo è un dato di fatto. Inoltre nella mia città è da ormai diversi anni che gli alberi perdono le foglie appena a fine dicembre mentre il mese in cui gli alberi dovrebbero perdere le foglie sono ottobre.
infatti non perdono le foglie perché è come se fossero in una serra ...capisci? che mantiene le temperature più calde.

l'aumento della Co2 inoltre aumenta l'acidificazione degli oceani e quindi sono a rischio migliaia di specie marine a causa delle basse concentrazioni di ossigeno nell'acqua.

#16 tornado

tornado

    Josephine Williams 😂🙂🤣

  • Utenti
  • 16965 messaggi

Inviato 26 ottobre 2013 - 03:46

tornado,ma è un dato di fatto. Le concentrazioni di Co2 stanno aumentando,tu stesso puoi comprarti un misuratore di Co2 per casa (costano circa 150 euro) e vedrai le concentrazioni di Co2 nella tua città.Chiaramente la Co2 sta aumentando di 2ppm all'anno,vale a dire che ogni anno l'aria è più viziata..... capisci? perché se in aria ci sono 350 ppm di Co2 o 400 non è la stessa cosa.... a 400 l'aria è maggiormente viziata ,per l'uomo,rispetto a 350. E questo è un dato di fatto. Inoltre nella mia città è da ormai diversi anni che gli alberi perdono le foglie appena a fine dicembre mentre il mese in cui gli alberi dovrebbero perdere le foglie sono ottobre.
infatti non perdono le foglie perché è come se fossero in una serra ...capisci? che mantiene le temperature più calde.

l'aumento della Co2 inoltre aumenta l'acidificazione degli oceani e quindi sono a rischio migliaia di specie marine a causa delle basse concentrazioni di ossigeno nell'acqua.

La concentrazione di CO2 per fini climatici e meteorologici non si misura in città, perché il dato rivelato sarebbe locale, variabile di giorno in giorno, di ora in ora, di via in via, a seconda se ci si trovi al centro o in periferia, in un piccolo paese o in una gigantesca metropoli.
Bisogna invece considerare il dato mondiale della CO2 misurabile non so come (dovrei fare ricerca) che invece è praticamente costante durante un anno, ma sicuramente in lieve aumento di anno in anno.
Ma come ho scritto prima, non c'è assolutamente certezza che l'aumento della CO2 (quella al livello mondiale) sia la causa principale del riscaldamento globale, soprattutto perché si è arrestato nel 1997 e da allora la temperatura globale è diminuita leggermente, ma ciò non significa che non ci sia stato un cambiamento climatico di tipo stagionale non dovuto all'aumento della CO2, che fa cadere da te le foglie a dicembre anziché ad ottobre. Ma anche in questo tuo esempio la CO2 non c'entra nulla, ma è solo una questione stagionale dell'autunno dovuto al fatto che da qualche anno a questa parte in estate (ma anche per buona parte dell'autunno al sud italia) domina in Europa soprattutto l'anticiclone africano e non quello delle azzorre che invece caratterizzava le estati di diversi anni fa. Ma nella scorsa estate di quest'anno l'anticiclone africano è stato poco presente, mentre è stato più presente l'anticiclone delle azzorre; infatti è vero che l'estate appena trascorsa è stata decisamente meno calda degli ultimi anni, ma anche molto piovosa nel nord italia come ben saprai cosa che non accadeva negli anni scorsi.

Devi considerare che l'apparente anomalia autunnale in italia è solo locale, cioè che sta interessando solo l'europa meridionale ed in parte quella centrale ed occidentale. Tale anomalia è dovuta alla persistenza dell'anticiclone africano che in italia non molla la presa fino a novembre. Fino a qualche anno fa non c'era l'anticiclone africano in italia ad ottobre e novembre, adesso da qualche anno è presente; questo spiega il fatto che le foglie dagli alberi non cadono più ad ottobre, ma ad autunno inoltrato (a fine dicembre come tu asserisci mi sembra troppo esagerato, ma confermo che le foglie degli alberi cadono molto più tardi rispetto ad un decennio fa)

Invece dobbiamo considerare la situazione meteorologica su tutta la terra, ad esempio commentando l'immagine qui sotto che è l'unione di tre immagini: la prima del 19 ottobre del 2011; la seconda del 19 ottobre del 2012; la terza del 19 ottobre del 2013. Come possiamo osservare nel giorno 19 ottobre di quest'anno la distesa nevosa è stata più estesa di quella del 19 ottobre dell'anno scorso; e quella dell'anno scorso era anche più estesa dell'anno precedente.
Per fortuna che l'europa occidentale e centrale ha la corrente del golfo, altrimenti ad esempio Londra e Berlino avrebbero le prime nevicate ad ottobre :icon_eek:

Immagine inserita

                                       28saiba.jpg

 

 

                        a.e.%2B7.jpg

 

 

                                          


#17 Guest_Principessa Daisy_*

Guest_Principessa Daisy_*
  • Ospiti

Inviato 31 ottobre 2013 - 08:13

Tornado, il surriscaldamento non si può valutare in base allo scioglimento dei ghiacci perché al Polo Sud le temperature sono tipo -60°C, vale a dire ,anche se la temperatura globale aumentasse di 4-5 °C in un secolo, come stimato da alcuni , ciò non influirebbe sui ghiacci del Polo Sud che rimarebbero ghiacciati anche a -50°C o -20°C....
quindi le temperature dovrebbero aumentare di ben 60 °C per poter veder sciogliere il Polo Sud. Allo stesso tempo non credo che lo sciogliemnto dei ghiacchi del Polo Nord possa influenzare significativamente il livello del mare. Perché se si scioglie il ghiaccio, ci sarà più acqua, ma è anche vero che l'acqua ghiacciata si espande, e buona parte di questo ghiacco e immerso nel mare, provocando quindi l'effetto di Archimede.

Vale a dire c'è un corpo immerso nell'acqua e quindi il livello dell'acqua è più alto. Il ghiaccio quindi consuma in realtà più volume dell'acqua e perciò ,se i ghiacci immersi nell'acqua si sciogliessero, il volume diminuirebbe e quindi il surplus dell'acqua disciolta che apparteneva ai ghiacci sopra il mare,verrebbe compensata dal volume inferiore sotto al mare.

Principale effetto dello scioglimento dei ghiacci sarebbe la deviazione della corrente del golfo e che si sposterebbe più a sud,verso lo stretto di gibilterra e l'africa del nord, provocando quindi un generale abbassamento delle temperature in Europa.

Tuttavia non puoi valutare i cambiamenti climatici su scala locale ed è quello che fai tu. Se in Italia dovesse far più freddo,non significa che la temperature globale sia diminuita.

#18 Peter Pan

Peter Pan

    Utente Intergalattico

  • Moderatore
  • 8354 messaggi

Inviato 11 novembre 2013 - 09:01

Daisy, Peter ti vuole bene e ti porta qualche notizia :surprise:

First sign that humanity is slowing its carbon surge - environment - 06 November 2013 - New Scientist

Trends in global CO2 emissions: 2013 report - PBL Netherlands Environmental Assessment Agency

Pare che nel 2012 siano diminuite le emissioni globali di CO2.
Il tasso di crescita è stato dell'1,4%, decisamente al di sotto della media su base annua che si registrava dal 200 che stava intorno al 2,9%.

Il cambiamento è dovuto all'ottimizzazione delle energia, all'incremento dell'utilizzo delle energie rinnovabili, e sicuramente anche ad un utilizzo minore dei combustibili fossili in tante attività.

Ma la cosa importante è che questa flessione convive con una crescita del GWP -quindi scala mondiale- del 3,5%, a questo punto possiamo decisamente slegare crescita delle immissioni di CO2 e crescita economica:

[anteprima]
Immagine inserita

Negli USA il PIL è cresciuto del 2,8%, ma le emissioni di CO2 sono calate del 4%, ovvero il 12% in meno rispetto al picco del 2007, ritornando ai livelli di 20 anni fa.
Il GDP europeo è calato dello 0,4%, ma le emissioni di CO2 sono calate ancora più velocemente: 1,6%.
Cambiamenti anche per la Cina, che sta scoprendo le energie rinnovabili, sta diminuendo l'utilizzo del carbone, punta sull'energia idroelettrica e su altri sistemi (ok questo non ti piacerà, metà delle nuove centrali nucleari in costruzione si trovano in Cina).

#19 Guest_Principessa Daisy_*

Guest_Principessa Daisy_*
  • Ospiti

Inviato 12 novembre 2013 - 12:18

Non importa se le emissioni stanno diminuendo. Il dato allarmante è che le concentrazioni di Co2 stanno comunque aumentando di circa 2 ppm all'anno. Vale a dire che entro 300 anni, se le emissioni saranno le stesse, raggiungeremo la soglia di 1000 ppm , vale a dire la fase in cui le attività fisico-biologiche dell'uomo vengono compromesse: mal di testa, mancanza di concentrazione, affaticamento, sonno, incapacità di riposare e così via. L'aria viziata, tuttavia,si inizia a percepire già a 500 ppm , visto che ora abbiamo già superato i 400 ppm, vale a dire che tra 50 anni percepiremo l'aria viziata anche con la finestra aperta. Inoltre il raffredamento e le gelate in Europa sono anch'esse causa del riscalmdaneto globale in quanto ciò provoca forti scigolimenti dei ghiacci del polo nord che, imettendo acqua dolce nel mare, deviano la corrente del golfo più a sud, andando a battere sull'Africa settentrionale e il portogallo.
Questa deviazione della corrente del golfo causa un abbassamento delle temperature in tutta Europa , compromettendo il clima mite che era caratteristico del nostro continente. Perciò gli inverni saranno sempre più freddi e le estati sempre più calde e siccitose. Se ci fai caso, dal 2000, in maniera sempre più intensa capitano gli anni siccitosi.

#20 Peter Pan

Peter Pan

    Utente Intergalattico

  • Moderatore
  • 8354 messaggi

Inviato 12 novembre 2013 - 01:09

Ma questa diminuzione non è da considerarsi occasionale, ma bensì costante e durevole negli anni, sistemica (cosa che dice l'articolo stesso).

Quindi su con la vita .:punk:.




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 visitatori, 0 utenti anonimi