Vai al contenuto

CoseNascoste Forum uses cookies. Read the Privacy Policy for more info. To remove this message, please click the button to the right:    I accept the use of cookies

Foto

Sei razzista ?


  • Per cortesia connettiti per rispondere
320 risposte a questa discussione

Sondaggio: Voi siete razzisti ? (156 utente(i) votanti)

Voi siete razzisti ?

  1. Si (18 voti [27.69%] - Visualizza)

    Percentuale di voti: 27.69%

  2. Votato No (47 voti [72.31%] - Visualizza)

    Percentuale di voti: 72.31%

Voto I Visitatori non possono votare

#21 Guest_Izqierda_*

Guest_Izqierda_*
  • Ospiti

Inviato 12 luglio 2013 - 02:06

appunto dico questo sondaggio è un insuflaggio .. non è cosa seria, voglio alternative e tastini aggiuntivi, tipo


. sei razzista con l' Agho ?

. sei razzista col Tornado ?


ecco era un esempio .. ovviamente :black_eyed:

Vero. Chi era razzista solo coi terroni, adesso ha uno spazio d'azione praticamente sconfinato, dove scorazzare con la sua ignoranza.

#22 o@si

o@si

    Utente Senior

  • Utenti
  • 369 messaggi

Inviato 15 luglio 2013 - 01:46

Sono io che ho votato 'si'.
Non perchè mi ritenga razzista ovviamente, ma è inutile negarlo: tanti pregiudizi alla fine ci fanno un po' razzisti.
Non odio nessuno e potrei tranquillamente innamorarmi di un nero o di un asiatico, per dire.. ma è anche vero che quando mi si presenta un romeno un po' il naso lo 'storco', o una bandante dell'est.. poi magari cerco di essere obiettiva (perchè per fortuna è nella mia indole) e cerco di non farmi influenzare da quello che mi raccontano o dalle mie esperienze passate.
Però quando vado al parco a correre e passo da sola vicino al gruppo dei magrebini non sto tranquilla come quando passo accanto ad un gruppo di ragazzi italiani..
Ripeto, forse sono solo pregiudizi, però ritengo che tutti insieme forse fanno di me una persona un po' razzista.
O forse sono solo troppo severa con me stessa.. Giudicate voi!

'Ora che ho conosciuto me stesso, chi potrei indicare come mio maestro?' Buddha


#23 Nehelamite

Nehelamite

    Flip Flap

  • Utenti
  • 24028 messaggi

Inviato 15 luglio 2013 - 02:04

Giudicate voi!


E noi che c'entriamo? O meglio, perché dovrebbe importarci? A giudicare devi essere tu, ma te stessa, non gli altri.

-Flip Flap-


#24 o@si

o@si

    Utente Senior

  • Utenti
  • 369 messaggi

Inviato 15 luglio 2013 - 02:36

E noi che c'entriamo? O meglio, perché dovrebbe importarci? A giudicare devi essere tu, ma te stessa, non gli altri.


Hai ragione! Mi son espressa male: intendevo la mia ipotesi ke i pregiudizi ci rendono in un certo senso razzisti.. ma potete giudicare anche il mio di comportamento, il mio 'pensar male', non ho problemi.

'Ora che ho conosciuto me stesso, chi potrei indicare come mio maestro?' Buddha


#25 X pollicino

X pollicino

    Super Utente

  • Utenti
  • 5607 messaggi

Inviato 15 luglio 2013 - 03:09

le varie etnie solo solo le varie sfumature dell'essere umano, ed odiare un individuo solo perchè è di un etnia diversa è una cosa che sinceramente non riesco proprio a comprendere, no che non lo sono razzista


Jackson si è fatto bianco a causa di una malattia alla pelle

Michael Jackson - The truth (La verità) - YouTube

il video in effetti sembra convincente, poi...

Sono io che ho votato 'si'.
Non perchè mi ritenga razzista ovviamente, ma è inutile negarlo: tanti pregiudizi alla fine ci fanno un po' razzisti.
Non odio nessuno e potrei tranquillamente innamorarmi di un nero o di un asiatico, per dire.. ma è anche vero che quando mi si presenta un romeno un po' il naso lo 'storco', o una bandante dell'est.. poi magari cerco di essere obiettiva (perchè per fortuna è nella mia indole) e cerco di non farmi influenzare da quello che mi raccontano o dalle mie esperienze passate.
Però quando vado al parco a correre e passo da sola vicino al gruppo dei magrebini non sto tranquilla come quando passo accanto ad un gruppo di ragazzi italiani..
Ripeto, forse sono solo pregiudizi, però ritengo che tutti insieme forse fanno di me una persona un po' razzista.
O forse sono solo troppo severa con me stessa.. Giudicate voi!

c'è chi purtroppo a fatto del male altrui e meriterebbe il linciaggio, ma ciò non centra con le razze o meglio etnie, se uno è un bastardo lo è a prescindere da quella che è la sua etnia, e con questo tipo di persone, se così si possono definire, razzisti penso che lo siamo un po tutti non solo tu
dai diamanti non nasce niente, dal letame nascono i fiori!...alcune persone parlano per dire qualcosa, altre quando hanno qualcosa da dire ...La mia indipendenza, che è la mia forza implica la mia solitudine, che è la mia debolezza...non sono io che non rispetto le regole, sono le regole che non rispettano me!...chiedete al rospo cosa sia la bellezza,vi risponderà che è la femmina del rospo...x pollicino utente filosofo! :look: http://www.cosenasco...con-attenzione/

#26 Guest_Principessa Daisy_*

Guest_Principessa Daisy_*
  • Ospiti

Inviato 15 luglio 2013 - 03:16

Sono io che ho votato 'si'.
Non perchè mi ritenga razzista ovviamente, ma è inutile negarlo: tanti pregiudizi alla fine ci fanno un po' razzisti.
Non odio nessuno e potrei tranquillamente innamorarmi di un nero o di un asiatico, per dire.. ma è anche vero che quando mi si presenta un romeno un po' il naso lo 'storco', o una bandante dell'est.. poi magari cerco di essere obiettiva (perchè per fortuna è nella mia indole) e cerco di non farmi influenzare da quello che mi raccontano o dalle mie esperienze passate.
Però quando vado al parco a correre e passo da sola vicino al gruppo dei magrebini non sto tranquilla come quando passo accanto ad un gruppo di ragazzi italiani..
Ripeto, forse sono solo pregiudizi, però ritengo che tutti insieme forse fanno di me una persona un po' razzista.
O forse sono solo troppo severa con me stessa.. Giudicate voi!


Gioia, tu confondi le cose. Essere razzisti significa fare dei pogrom (che Tor non sa cosa sono) nei confronti di talune etnie, ossia delle persecuzioni e discriminazioni. Tu confondi i pregiudizi con il razzismo o le sensazioni personali.

#27 Menkalinan

Menkalinan

    quark charm

  • Utenti
  • 3196 messaggi

Inviato 15 luglio 2013 - 03:53

La domanda più logica, per me, sarebbe : ma perchè esiste o resiste ancora il razzismo?

:cold:

La scienza non può svelare il mistero fondamentale della natura. E questo perché, in ultima analisi, noi stessi siamo parte dell'enigma che stiamo cercando di risolvere. (Max Planck)


#28 edyta78

edyta78

    Utente Esperto

  • Utenti
  • 2570 messaggi

Inviato 15 luglio 2013 - 07:11

Bisogna precisare delle cose importanti.
Razzista,è il non accettare la diversità,quindi,per esmpio l'omofobia è una sorta di razzismo,con la parola terrone si identifica in modo di spregiativo un compaesano del sud,negro parola che identifica disprezzo per le persone di colore,e così via,come per i poveri,per i barboni,vengono allontanati da una vita sociale e denegrati,quindi razzismo è un termine ad ampio raggio.
Poi se consideriamo il quotidiano lavorativo,dove,rumeni/e,nigeriani,maracconi/ne,polacchi/e,dell'est quasi tutte donna,rubano per pochi euro,il lavoro quel poco che cè,all'italiani,allora io sono razzista.
Citando i marocchini,a loro vanno quasi tutte le case popolari,dico solo che dove abito,su tredici appartamenti,solo tre sono stati assegnati a persone italiane.
E qui casca l'asino,agli italiani,i comuni danno un calcio nel culo e li sbattono in mezzo alla strada,per dare all'oggi agli extra comunitari,questo è veramente denigrante.
i servizi sociali,tolgono figli a genitori italiani per specularci nelle case famiglia,e sovvensionano gli stranieri con buoni e aiuti finanziari di ogni sorta.
Quindi se mi chiedete se in quest'ultimo caso sono razzista vi dico di si.
E non per mia volontà,ma per un dato di fatto,dove lo stato italiano ti porta per forsa di cose,a reagire innanzi alle ingiustizie,che quotidianamente si ripetono davanti ad ogni italiano bisognoso,è uno schifo.

#29 cribbio

cribbio

    Bannato

  • Utenti
  • 5353 messaggi

Inviato 15 luglio 2013 - 07:45

La domanda più logica, per me, sarebbe : ma perchè esiste o resiste ancora il razzismo?

:cold:


perché qualunque essere animale non ama la vicinanza troppo stretta coi propri simili e sente in pericolo la propria sopravvivenza se il suo territorio viene invaso, se la sua famiglia viene minacciata...
l'essere umano non fa molta differenza, si innervosisce se non trova lavoro, mentre altre razze gli 'rubano' i pochi posti disponibili o se è costretto a pagare le tasse per mantenere degli sfaticati... e vorrebbe sbranarli, ammazzarli, impiccarli
sono pensieri naturali che si acuiscono nei momenti di difficoltà economica e sociale

non si tratta di razzismo ma di sopravvivenza

pensate ad una crisi molto più pesante in cui vi portano via tutto ciò che avete, rimanete senza lavoro e senza casa mentre vedete che gli zingari hanno un terreno e non pagano le bollette
voi, nativi, fate la fame, questi stranieri no e non vi aiutano nemmeno

io me ne frego, sarei razzista e impugnerei il mitra

:D UNA DI MENO :D

a3bb86e462.jpg

#30 Guest_Eve_*

Guest_Eve_*
  • Ospiti

Inviato 15 luglio 2013 - 07:58

La domanda più logica, per me, sarebbe : ma perchè esiste o resiste ancora il razzismo?

:cold:


perchè esiste l'egopatia.

e la diversità è vista come una minaccia al desiderio (anzi, al bisogno) di unicità.

E' un condizionamento radicato profondissimamente, come se appartenesse da sempre al nostro codice genetico: io sono unico, ma siccome siamo miliardi e non posso essere l'unico, allora tu devi essere uguale a me.

Il razzismo nasce dall'omologazione del singolo ad un gruppo, un qualsiasi gruppo; e spesso e volentieri è la condicio sine qua non perchè tale singolo non si ritrovi estromesso dal medesimo.

#31 Guest_Sirnuts_*

Guest_Sirnuts_*
  • Ospiti

Inviato 16 luglio 2013 - 03:45

razzista no, mai stato... negli ultimi anni però sono diventato intollerante ai cinesi... con i loro negozietti che spuntano come funghi e contribuiscono pesantemente ad affossare la nostra economia (tutti i loro guadagni vanno ad alimentare l'economia cinese, solo per la zona di prato si parla di 1 miliardo di euro all'anno, in nero, che prendono il volo per la cina) e a nessuno importa, anzi, si continua a dare la colpa agli altri extracomunitari che "rubano" "spaccano" "spacciano" e "stuprano".... mah...

#32 cincin

cincin

    Moderatrice ad honorem

  • Moderatore
  • 65559 messaggi

Inviato 16 luglio 2013 - 05:44

Penso di esserlo. Verso gli italiani. In genere faccio più amicizia con persone di altre razze, soprattutto se molti distanti dalla mia come cultura.
Mi sarebbe piaciuto adottare tantissimi bambini di preferenza africani. Sì, sono abbastanza razzista, direi :)

Messaggio modificato da cincin, 16 luglio 2013 - 06:08

A proposito dell'educazione dei figli, io sono dell'idea che la religione dovrebbe essere come la patente per l'automobile: vietata fino al compimento della maggiore età - Gunslinger.

#33 Guest_me-me_*

Guest_me-me_*
  • Ospiti

Inviato 16 luglio 2013 - 06:15

sì, sono razzista verso i razzisti, e ce ne sono moltissimi mascherati da ampiovedutismo.

qui dentro non si parla di politica e domando scusa ai moderatori se sfioro l'argomento, è davvero difficile parlare di razzismo e motivarlo socialmente se non si accenna.

Non è razzista solo chi discrimina qualcuno per il colore della pelle, sono discriminatorie e pesantemente razziste anche molte scelte politiche che in nome di un malinteso buonismo, una fratellanza malcompresa e mal digerita, mette avanti alcune etnie a sfavore di altre, mette avanti, per fare un esempio, gli immigrati in quanto tali rispetto agli italiani in quanto tali.

Sono razzista, sì, moltissimo, verso chi indossa l'abito buonista del non razzista, ma nelle proprie scelte discrimina una parte dell'umanità a favore di un'altra parte di umanità in base a scelte intellettuali e non in base ai reali bisogni sociali.

"ama il prossimo tuo come te stesso" io non volevo farvelo notare, ma dice "come te stesso", non dice di metterlo davanti a te e prima di te, quella è santità, e la santità alla gente non va imposta dal potere temporale, sarà il potere divino ad emanarla.

purtroppo io vedo molta ipocrisia ideologica nel politicamente corretto, un preteso buonismo di facciata che attraverso discriminazioni etniche che vedono gli italiani partir svantaggiati, sta creando odio sociale e rancori inimmaginabili e dando fuoco alla miccia del razzismo canonico, che in sè in Italia non avrebbe avuto appigli.
Tutti dovrebbero stare sullo stesso piano, diritti e doveri identici per bianchi neri e gialli, il non razzismo è questo, solo questo.

#34 Lancillotto2013

Lancillotto2013

    Bannato

  • Bannati
  • 7299 messaggi

Inviato 16 luglio 2013 - 12:29

I cinesi stanno lavorando SOTTOCOSTO nel loro paese per far chiudere le aziende italiane, e dall'altra hanno minacciato (e forse già messo in atto) un notevole blocco e tassazione su beni di lusso italiani "che in Cina vanno a ruba e sono il sogno nel cassetto di ogni cinese".


Non ho capito perchè non ripagarli immediatamente CON LA STESSA MONETA .. non è razzismo è solo GIUSTIZIA.


Io faccio amicizia con chiunque, gente vicina e gente lontana, ma non con violenti, ignoranti, falsi, ipocriti, arroganti, meschini e avari spinti all'ennesima potenza nella loro follia e brama di certezza.


Per il resto và bene tutto, anche il Polemico e il Signor No' .. "digerisco bene" .. perchè anche Loro mi fanno riflettere in modo intelligente,

quelli detti sopra invece NO, Perchè t'avvelenano il sangue e l'anima ..:laugh: e ti portano su cattive strade di pensiero.
Posted Image Non esistono Regole l'unica legge è AMORE

#35 Guest_me-me_*

Guest_me-me_*
  • Ospiti

Inviato 16 luglio 2013 - 12:43

I cinesi stanno lavorando SOTTOCOSTO nel loro paese per far chiudere le aziende italiane, e dall'altra hanno minacciato (e forse già messo in atto) un notevole blocco e tassazione su beni di lusso italiani "che in Cina vanno a ruba e sono il sogno nel cassetto di ogni cinese".


Non ho capito perchè non ripagarli immediatamente CON LA STESSA MONETA .. non è razzismo è solo GIUSTIZIA.

credo ci sia un piano preciso per tutto questo, non posso credere che le cose avvengano ad cazzum: c'è un disegno per fare fallire la piccola imprenditoria italiana, per ridurre il ceto medio alla disperazione e creare una massa di poveri-poveri in contraltare a pochi ricchi-ricchi.
La cecità sulla quale si fomenta l'attenzione dei media caricando l'indignazione popolare su questioni di contorno quali se sia più ammissibile dare del nano ad un berlusca, o dell'orango ad una ministra in sè anche abbastanza una bella donna, di colore, rende più facile lasciare scivolare inosservate ALTRE decisioni molto più scomode. Si fa gridare di giusta rabbia la folla di qua, per coprire qualcos'altro di là. Ormai il gioco l'ho capito, pilotare le opinioni della massa è molto, troppo facile: abbocchiamo sempre, abbocchiamo tutti, le parole sul nuovo caso morale si sprecano ovunque e tutti sfoggiano la bandiera dell'antirazzismo e del politicamente corretto più sfegatato.. ognuno dice la sua, ognuno la dice meglio dell'altro, facciamo tutti sfoggio dei sentimenti più nobili.. ma sarà davvero quella la reale priorità del Paese?
Sto piano piano diventando complottista, ma non è questo il forum sul quale esprimermi.
anzi forse ho detto fin troppo, scusate l'OT, bye bye

#36 Menkalinan

Menkalinan

    quark charm

  • Utenti
  • 3196 messaggi

Inviato 16 luglio 2013 - 02:28

perché qualunque essere animale non ama la vicinanza troppo stretta coi propri simili e sente in pericolo la propria sopravvivenza se il suo territorio viene invaso, se la sua famiglia viene minacciata...
l'essere umano non fa molta differenza, si innervosisce se non trova lavoro, mentre altre razze gli 'rubano' i pochi posti disponibili o se è costretto a pagare le tasse per mantenere degli sfaticati... e vorrebbe sbranarli, ammazzarli, impiccarli
sono pensieri naturali che si acuiscono nei momenti di difficoltà economica e sociale

non si tratta di razzismo ma di sopravvivenza

pensate ad una crisi molto più pesante in cui vi portano via tutto ciò che avete, rimanete senza lavoro e senza casa mentre vedete che gli zingari hanno un terreno e non pagano le bollette
voi, nativi, fate la fame, questi stranieri no e non vi aiutano nemmeno

io me ne frego, sarei razzista e impugnerei il mitra


C'è un'espressione latina molto efficace, aderente al tuo pensiero e a quello di molti altri, divide et impera, c'è chi ha grande interesse a far questo, principalmente in questo momento storico.
Si fa passare l'idea che le minoranze, gli stranieri, etc, vengano ad impossessarsi dei nostri beni a "comandare", quando invece c'è posto per tutti su questo pianeta,
convivere e condividere sono comportamenti più giusti e più umani da adottare in una società che si definisce civile.

Si fa un gran parlare di evoluzione spirituale a parole, perchè sì, certi discorsi sono belli da ascoltare: siamo tutti Uno, dobbiamo trascendere l'ego, siamo puro Spirito..
ma quando si tratta di mettere in pratica esce fuori l' egoismo, la cattiveria e la prevaricazione.

La scienza non può svelare il mistero fondamentale della natura. E questo perché, in ultima analisi, noi stessi siamo parte dell'enigma che stiamo cercando di risolvere. (Max Planck)


#37 Genobee

Genobee

    Dillo con un Raudo.

  • Utenti
  • 1923 messaggi

Inviato 16 luglio 2013 - 04:44

C'è un'espressione latina molto efficace, aderente al tuo pensiero e a quello di molti altri, divide et impera, c'è chi ha grande interesse a far questo, principalmente in questo momento storico.
Si fa passare l'idea che le minoranze, gli stranieri, etc, vengano ad impossessarsi dei nostri beni a "comandare", quando invece c'è posto per tutti su questo pianeta,
convivere e condividere sono comportamenti più giusti e più umani da adottare in una società che si definisce civile.

Si fa un gran parlare di evoluzione spirituale a parole, perchè sì, certi discorsi sono belli da ascoltare: siamo tutti Uno, dobbiamo trascendere l'ego, siamo puro Spirito..
ma quando si tratta di mettere in pratica esce fuori l' egoismo, la cattiveria e la prevaricazione.


Non mi metto a fare discorsi sull'uno, sullo spirito e non capisco questa demonizzazione dell'ego, ma ti faccio una domanda e ti chiedo di rispondere onestamente, con la prima risposta che ti viene in mente.

Se io vado in un campo nomadi, mi metto a seguire tutti chiedendo soldi con fare lamentoso e borbottando robe a caso ogni volta che non mi vengono dati, cosa [mi] succede?


Si, son razzista.

#38 allisond

allisond

    Utente Esperto

  • Utenti
  • 3357 messaggi

Inviato 16 luglio 2013 - 05:12

Ho votato sì e, purtroppo, ragionando sui termini mi rendo conto di esserlo e di non aver votato sì per semplice provocazione.
Abito abbastanza vicino ad un centro di accoglienza, sbarcano anche da me e non solo a Lampedusa, ma noi qui non facciamo storie e non perchè non si tratti di una zona turistica, ma perchè la mafia che gestisce il centro è talmente appattata con gli amministratori pubblici che qui ogni forma di protesta si ferma a livelli decisamente bassi.
Chiariamoci, io non ce l'ho con loro perchè sono africani, pachistani o indiani, ce l'ho con quelli di loro che si ostinano a voler approfittare della situazione e pretendono quel rispetto che assolutamente loro non ti mostrano. L'esempio più banale è quello degli autobus, poichè vogliono girare per fare accattonaggio pretendono di usare i mezzi pubblici senza pagare il biglietto e se la prendono se gli autisti li fanno scendere. Pretendono le fermate dove dicono loro, salgono e non si smollano dai sedili perchè vogliono viaggiare perchè sono dei poveracci che non hanno 'job', però credetemi che i cellulari, gli ipod, i tablet e i pc che hanno loro io me li sogno e basta. Non possiedono solo gli oggetti ma li usano, di conseguenza questo traffico lo dovranno pagare. Però sull'autobus cominciano a dire 'please, please, amigo, help me'. La sera po sono così fatti ed ubriachi che è impossibile ragionarci. Il campo di questa zona è un ex villaggio militare americano, hanno spazio, acqua e servizi igienici (si ostinano però a non lavarsi) vengono nutriti e vestiti, viene loro fornito un 'poket money', il cui importo è un mistero, io però ho visto un mediatore dare ad uno di questi almeno 500 euro una volta. Ci sono risse continue e veniamo sempre accusati di essere cattivi. Io però non sono più padrona di prendere il mio autobus e di arrivare a casa ad un orario certo. Ho visto scene raccapriccianti: uno di loro cercava di strappare lo sterzo all'autista mentre eravamo in corsa perchè non si è fermato dove voleva lui, non c'era fermata.
Un giorno ho assistito ad una direttissima: uno di questi era rimasto tre giorni sul tetto di un modulo abitativo scagliando di tutto sulla testa degli operatori, poichè non si può usare la forza è sceso solo per sfinimento, era arrabbiato perchè secondo lui in infermeria gli avevano dato poche medicine. I poliziotti che lo hanno accompagato gli hanno chiesto se desiderasse qualcosa, loro intendevano acqua o cibo, lui ha detto che avrebbe voluto del c4 per farci saltare tutti in aria...
Io mi rendo conto, e questa differenza la faccio ogni giorno, che non sono tutti uguali e che per colpa dei soliti 4 marioli ci vanno di mezzo i bravi ragazzi, ma sì sono razzista, la vita qui è invivibile da armai 10 anni, se potessi non ne farei arrivare più nemmeno uno.
Il centro si trova davanti ad un aereoporto che prometteva bene, stavano nascendo vari centri commerciali, parecchi hotel e strutture ricettive per i viaggiatori, posti di lavoro e qualificazione di una zona all'epoca poco sfruttata, lo immaginate com'è ridotta ora?

019.gif


#39 trust_no_1

trust_no_1

    Utente Esperto

  • Utenti
  • 2647 messaggi

Inviato 16 luglio 2013 - 06:26

Faccio mia questa lettera inviata a Fiorella Mannoia e al Ministro Kyenge

"Fiorella, Ministro Kyenge, mi spiace davvero.
Che la vostra strada sia in salita, mi spiace.
Che l'odio e le rivalse personali rendano ottusi, mi dispiace.
Che tra i commenti xenofobi ci sia la firma di tante donne, mi dispiace.
Io sono razzista, Fiorella, e signora Kyenge.
Mi piace contenere la cosa, porto rispetto, ma in fondo al cuore lo sono. Come tutti. Come anche voi, o i vostri amici e parenti.
Temo ciò che non conosco, vivo nel convincimento che gli occidentali siano nel giusto e che il cosiddetto "terzo mondo" sia "indietro".
Se incontro uno zingaro tengo la mano sul portafoglio, e mi stupisco se un nero non sa ballare. Sono così, sono umano e stupido.
Sono figlio del mio tempo, sono cresciuto in un contesto in cui le battute sul diverso si sprecavano, dal negro superdotato all'ebreo tirchio, dal frocio all'islamico con la dinamite nella cintura.
Questo orrore ottuso c'è nel mio background, come in quello di tutti noi. Con la differenza che io ho avuto la fortuna di non essere vittima di vessazioni.
Mi spiego meglio: non ho mai avuto motivo di manifestare odio o rancori, perché per fortuna non ho mai avuto la sensazione di essere vittima. E di conseguenza non ho mai avuto motivo di vestirmi da carnefice, pur di non essere più una vittima.
Fiorella, signora Kyenge, il problema vero non è il razzismo, è l'intolleranza. Sembrano sinonimi, ma non lo sono.
L'incapacità di tollerare che qualcuno possa essere considerato pari (o addirittura superiore) a noi è incontenibile nell'animo di chi è stato (o si è creduto) vittima. E costoro farebbero di tutto (brutti stronzoni) per non sentirsi più in quei panni.
Ed ecco il bullismo a scuola, il nonnismo tra i militari, il femminicidio, il linciaggio degli omosessuali, le guerre di religione.
Perfino il pedofilo spesso è un ex bambino abusato che sceglie quella strada pur di non sentirsi più vittima. E veste i panni del carnefice, e come il bullo ed il razzista lo fa per certificare che sta dall'altra parte, dalla parte che mena, non da quella di chi subisce.
Non è il razzismo il problema. È l'intolleranza. Apparentemente nei confronti dell'altro, in realtà è l'incapacità di tollerare noi stessi ed i nostri limiti.
Infatti l'odio feroce si scatena quando lo straniero "fa i soldi". Se lava i vetri al semaforo va bene, è tollerato, gli diamo anche 50 centesimi, ma se studia, trova lavoro e viaggia su una macchina di lusso più bella della nostra "Ha imparato presto, il negro! tornasse al suo paese!"
Ma se fosse bianco diremmo "fino a due anni fa mi chiedeva i soldi in prestito!" oppure "la madre faceva la sartina e mia madre gli comprava i vestiti per aiutarla".
Tutto, pur di dimostrare che in qualche modo "quella macchina la meritavo io", "quella posizione di prestigio spettava a me!"
"A morte chi ci rimarca il nostro ruolo di inferiorità!"
Anche se tutti bianchi. Ed anche se tutti neri (si vedano Hutu e Tutsi in Ruanda).
Ecco il razzismo etnico anche tra gli Ebrei ed i Palestinesi. Tra Nord e Sud. Tra squadre di diverse città. Tra "voi del terzo piano" e "noi del secondo".
Tra me che sono stonato e Tizia che recita o canta bene: "chissà chi l'ha aiutata, a quella! Chissà a chi l'ha data!"
E scatta l'insulto sessuofobo, pure.
Per incapacità di tollerare l'idea che forse mi hanno segato ad un provino perché non so cantare o recito come un cane.
La strada è in salita, per donne, neri, omosessuali, e 100 altre categorie.
Signora Ministro, Fiorella, fate buon lavoro.
Non sarà facile.
Ma se fosse facile, lo farebbero tutti.
Un abbraccio.
Andrea Cascioli."
Restiamo Umani: Vik da Gaza city (e dal cuore di tutti noi per sempre)

Si suggerisce di rileggere il testo in anteprima, e correggerlo prima di inviarlo. (regolamento CN)

-Ho la casella MP nuovamente agibile

#40 Guest_Principessa Daisy_*

Guest_Principessa Daisy_*
  • Ospiti

Inviato 16 luglio 2013 - 06:39

Scusami allisond, io vado sul dizionario e leggo per la voce razzismo:

Ideologia che, fondata su un'arbitraria distinzione dell'uomo in razze, giustifica la supremazia di un'etnia sulle altre e intende realizzarla attraverso politiche discriminatorie e persecutorie

Dunque, tu metti in atto delle politiche discriminatorie e persecutorie? Lo stesso fanno le altre 4 bertuccine che hanno votato di essere razzisti? In questo senso queste persone fanno dei reati punibili per legge.

Quello degli zingari, o di qualsiasi altra cosa, va risolto facendo rispettare le leggi. Il punto èche c'è un razzismo inverso, ossia con certe persone si chiude un occhio per non sembrare razzisti. E loro marciano su queste cose.

Francamente io non perseguito nessuno, è chiaro però se, nel senso che intendete voi, anch'io sono razzista perché ovviamente mi disturberebbe avere un bambino nero . Lo voglio bianco e biondo, con gli occhioni azzurri .




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 visitatori, 0 utenti anonimi