Vai al contenuto

CoseNascoste Forum uses cookies. Read the Privacy Policy for more info. To remove this message, please click the button to the right:    I accept the use of cookies



I ritardati mentali sanno di esserlo?


  • Per cortesia connettiti per rispondere
34 risposte a questa discussione

#1 Guest_Federico Balzani_*

Guest_Federico Balzani_*
  • Ospiti

Inviato 17 maggio 2012 - 07:15

Vi chiedo questo perchè ho diversi conoscenti, soprattutto amici, che soffrono di un ritardo mentale, chi più, chi meno, la mia domanda quindi è: le persone affette da ritardo mentale sanno di esserlo, o credono di essere normali? Tutto il rispetto per questi comunque.



#2 bakeneko

bakeneko

  • Utenti
  • 5340 messaggi

Inviato 17 maggio 2012 - 07:26

Certamente, ci sarà sempre qualcuno a farlo presente.

#3 Guest_Rainbow_*

Guest_Rainbow_*
  • Ospiti

Inviato 17 maggio 2012 - 07:29

Conosci tutte queste persone affette da ritardo mentale? strano.... non mi sembra poi una cosa tanto comune...io ad esempio ne conosco ( e neppure personalmente) solo 2.
La consapevolezza della loro condizione credo dipenda molto dal livello del ritardo, se è lieve, percepiscono dal modo spesso crudele in cui vengono trattati, che da quel punto di vista non sono come tutti gli altri, e arrivano a soffrirne.
Se è un ritardo molto accentuato, immagino che non si porranno neppure il problema, ma non ci giurerei.

#4 Lava Golem

Lava Golem

    We The North

  • Utenti
  • 4292 messaggi

Inviato 17 maggio 2012 - 08:02

La vera domanda, senza offesa, è... perchè hai così tanti amici "ritardati"? Comunque, almeno nelle patologie più gravi, no non credo che se ne rendano conto.

fwkp08.jpg


#5 HindIII

HindIII

    Super Utente

  • Utenti
  • 4190 messaggi

Inviato 17 maggio 2012 - 08:19

Dipende dal livello del ritardo mentale credo, non sono tutti uguali...
Posted Image

#6 Guest_Nihil_*

Guest_Nihil_*
  • Ospiti

Inviato 17 maggio 2012 - 08:39

lol miglior thread della giornata.
Io so di esserlo.:pride: Quindi direi di sì, altri invece sono talmente ritardati da non riuscire a capirlo:offended:

#7 Guest_Lino82_*

Guest_Lino82_*
  • Ospiti

Inviato 17 maggio 2012 - 09:00

non è che perchè ci si consideri superiori (o si creda di esserlo) ad altri, tutti gli altri siano automaticamente ritardati mentali eh!


io avevo un collega di lavoro che lo chiamavamo "ingrippato"....non toccava nulla, non dava la mano, stava sempre con le salviettine a pulirsi e chiederci sempre "perchè hai detto questo?? ma sei sicuro di quest'altro??", osservava fisso dei particolari e cose simili.....per lui noi eravamo gli "anormali" e raramente ammetteva questa suo disturbo, anzi, forse nell'ultimo periodo che l'ho conosciuto è stato più "aperto".


io un tipo del genere non lo considero ritardato mentale ad esempio (e chi e in base a cosa può giudicare altri ritardati mentali?? in base ai suoi studi e le sue lauree? in base ai suoi modi di essere differente da quelli degli altri??)



e tornado alla tua domanda secondo me si e no....qualcuno sà di esser ritardato altri no e altri vogliono ignorare il problema, e sempre secondo te...chi sono i ritardati mentali?

#8 Guest_Lain_*

Guest_Lain_*
  • Ospiti

Inviato 17 maggio 2012 - 09:29

Secondo la definizione di Wikipedia: Il ritardo mentale risulta dall'insieme dei deficit dello sviluppo cognitivo e socio-relazionale. Viene definito dalla compresenza di un quoziente intellettivo inferiore a 70, e due o più problemi adattativi insorti entro i 18 anni di età.

Il ritardato mentale non può sapere di esserlo, anche se glielo spieghi, in quanto troppo stupido per comprendere.

A meno che tu per ritardato mentale non intendessi un pazzo.

#9 Belfigor

Belfigor

    Bannato

  • Bannati
  • 481 messaggi

Inviato 17 maggio 2012 - 09:44

Vi chiedo questo perchè ho diversi conoscenti, soprattutto amici, che soffrono di un ritardo mentale, chi più, chi meno, la mia domanda quindi è: le persone affette da ritardo mentale sanno di esserlo, o credono di essere normali? Tutto il rispetto per questi comunque.


Si sono coscienti ma a periodi nella giornata che si restringono sempre di più sino a scomparire del tutto, la demenza senile e casi molto gravi (alzheimer) hanno un inizio lento, in sordina, per molti anni.
Dopo la malattia accelera e nel giro di pochi anni ancora porta a gravi risultati finali.
Gli inizi partono con mancanza e vuoti che durano qualche minuto, poi decine di minuti, poi ore.
Sollecitando con ricordi e una certa accortezza ho visto un malato di alzheimer fare un grande sforzo sino a digrignare i denti e fare uscire la voce dallo stomaco : riuscendo a superare e rendendosi conto (in quei momenti della sua grave situazione e della malattia in corso) sino a dirmi le risposte giuste sulle domande che gli facevo, riprendendosi in mano per qualche minuto la propria mente razionale al 100%.

Per aiutare queste persone ci vuole un grande affetto, sempre nei limiti del fatto inequivocabile che degraderanno come dicevo sino alla totale perdita di se stessi e del proprio Io attivo.
Da qui in poi cercheranno di suicidarsi, non riconosceranno più nessuno, potrebbero essere pericolosi per se stessi e per l'incolumità di chiunque gli sia vicino.
Pastiglie e farmaci servono solo a lenire le sofferenze fisiche e psicologiche ma ..alla fine.. non servono che ad allungare una delle peggiori agonie mai viste e su cui "ci scherzerei molto, ma molto poco, se fossi in voi".

Non auguro a nessuno di avere un parente in questa tremenda odissea e con queste patologie, sono cose tristi e veramente allucinanti.

Da un altro punto di vista si osservano entità (prevalentemente negative .. ma anche positive e un pò ingenue) che girano intorno a questi individui e spesso entrano dentro di loro "possedendoli" e sbizzarrendosi nel seguire o dirigere i comportamenti e le fantasie del malato.
Questo è il Lato Paranormale della faccenda, una situazione che, pero, "non augurerei mai, neppure al mio peggior nemico".
Non scherzateci, è un problema serio e gravissimo.
Comunque possono (con sforzi indicibili) riprendere potere su quella piccola parte di coscienza rimasta attiva e che collegandosi per qualche secondo al cervello, riesce a parlare e ragionare ancora un pochino.
Su marte c'è gnocca (N. Armstrong)

#10 Guest_Rainbow_*

Guest_Rainbow_*
  • Ospiti

Inviato 18 maggio 2012 - 07:43

Il ritardato mentale non può sapere di esserlo, anche se glielo spieghi, in quanto troppo stupido per comprendere.
A meno che tu per ritardato mentale non intendessi un pazzo

.

Non sono d' accordo....esistono ritardi lievi, nei quali il soggetto è cosciente della sua situazione ...io conosco un signore che ne è affetto e che si lamenta sempre , perchè gli altri lo prendono in giro e spesso lo" fanno pure fesso", approfittandosi del suo stato.
Con un ritardo mentale di questo tipo , non gravi ( in pratica sei poco al di sotto della cosiddetta soglia della "normalità", genere forrest gump, per capirci....da questo discorso è esclusa la sindrome di Down, che è un altro tipo di problema) tu hai l' intelligenza di un bambino e i bambini si rendono conto quando qualcosa in loro non va e vengono per questo emarginati, anche se non sanno spiegarlo razionalmente .


ps.e invece proprio il contrario, secondo me.....sono i pazzi a non capire di esserlo, perchè non ragionano più, neppure ad un livello elementare, e percepiscono la realtà in un modo decisamente alterato.

#11 Iasonis

Iasonis

    Utente Full

  • Utenti
  • 2515 messaggi

Inviato 18 maggio 2012 - 10:19

Vi chiedo questo perchè ho diversi conoscenti, soprattutto amici, che soffrono di un ritardo mentale, chi più, chi meno, la mia domanda quindi è: le persone affette da ritardo mentale sanno di esserlo, o credono di essere normali? Tutto il rispetto per questi comunque.



A volte si, a volte no, un ritardato mentale può giungere a comprendere che si ritrova a vivere in un mondo oltre la propria misura

#12 Guest_Wolfairy_*

Guest_Wolfairy_*
  • Ospiti

Inviato 19 maggio 2012 - 07:22

Ieri sera sono andata ad un evento che era in un cineteatro..c'erano dei ragazzi che avevano ritardo mentale perchè il ricavato dell'evento andava ad un posto dove fanno ippoterapia e si parlava ogni tanto di loro..ma la maggior parte di loro non capiva quello che dicevano le persone di loro.

#13 StefanoC

StefanoC

    Super Utente

  • Utenti
  • 6393 messaggi

Inviato 20 maggio 2012 - 07:05

Molti dei così detti ritardi mentali sono dovuti al fatto che l' anima della persona non appartiene del tutto a questo mondo .

Alcuni si convincono così d' essere dei ritardati perché non trovano agio nel posto dove si vuol loro collocare .

Purtroppo i dottori della mente , quelli autentici , sono più rari dell' anglesite viola ; di cui esistono solo cinque campioni in tutto il mondo .
Fra l' altro oggi è introvabile , come forse sono introvabili i suddetti dottori .
Ogni persona nel mondo è responsabile per tutti. Se qualcuno si corregge in qualcosa, porta il mondo intero più vicino alla correzione generale. Al contrario, usando il suo egoismo individuale, peggiora lo stato del mondo intero.
Baal Hasulam.

#14 Sor Mediu

Sor Mediu

    Utente Junior

  • Utenti
  • 50 messaggi

Inviato 20 maggio 2012 - 08:51

Molti dei così detti ritardi mentali sono dovuti al fatto che l' anima della persona non appartiene del tutto a questo mondo.



Scusa cosa vorrebbe dire?

#15 StefanoC

StefanoC

    Super Utente

  • Utenti
  • 6393 messaggi

Inviato 20 maggio 2012 - 09:21

Scusa cosa vorrebbe dire?


Che noi ci reincarniamo , ma non tutte le ciambelle escono col buco .:tickled_pink:
Ogni persona nel mondo è responsabile per tutti. Se qualcuno si corregge in qualcosa, porta il mondo intero più vicino alla correzione generale. Al contrario, usando il suo egoismo individuale, peggiora lo stato del mondo intero.
Baal Hasulam.

#16 Sor Mediu

Sor Mediu

    Utente Junior

  • Utenti
  • 50 messaggi

Inviato 20 maggio 2012 - 09:25

Che noi ci reincarniamo , ma non tutte le ciambelle escono col buco .:tickled_pink:


Ah ecco! E io che mi ostino a pensare che nella sezione di psicologia si parli di scienza!

#17 StefanoC

StefanoC

    Super Utente

  • Utenti
  • 6393 messaggi

Inviato 20 maggio 2012 - 09:26

Ah ecco! E io che mi ostino a pensare che nella sezione di psicologia si parli di scienza!


C'è scienza e Scienza . Tu ostinati con la scienza che io mi ostino con la Scienza .:tickled_pink:
Ogni persona nel mondo è responsabile per tutti. Se qualcuno si corregge in qualcosa, porta il mondo intero più vicino alla correzione generale. Al contrario, usando il suo egoismo individuale, peggiora lo stato del mondo intero.
Baal Hasulam.

#18 Alexx

Alexx

    Utente Full

  • Utenti
  • 2060 messaggi

Inviato 20 maggio 2012 - 09:30

Trovo vagamente irritante la premessa.."ho tanti amici ritardati"...sembrano quei tizi che dicono...gli ebrei sono tirchi...attenzione, non sono razzista, ho tanti amici ebrei, ma...
ora vorrei capire come fai ad avere tanti amici "ritardati", mi illustri? Grazie.

#19 Sor Mediu

Sor Mediu

    Utente Junior

  • Utenti
  • 50 messaggi

Inviato 20 maggio 2012 - 09:30

C'è scienza e Scienza . Tu ostinati con la scienza che io mi ostino con la Scienza .:tickled_pink:


Dai ci sto! Io freud e tu Wanna Marchi! vediamo chi la spunta ;)

#20 StefanoC

StefanoC

    Super Utente

  • Utenti
  • 6393 messaggi

Inviato 20 maggio 2012 - 09:34

Dai ci sto! Io freud e tu Wanna Marchi! vediamo chi la spunta ;)


Perché non facciamo così ? Tu chi vuoi tu , io semplicemente io ? :tickled_pink:

Non fare come Freud , però , che " curava " con la cocaina . :tickled_pink:
Ogni persona nel mondo è responsabile per tutti. Se qualcuno si corregge in qualcosa, porta il mondo intero più vicino alla correzione generale. Al contrario, usando il suo egoismo individuale, peggiora lo stato del mondo intero.
Baal Hasulam.




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 visitatori, 0 utenti anonimi