Vai al contenuto

CoseNascoste Forum uses cookies. Read the Privacy Policy for more info. To remove this message, please click the button to the right:    I accept the use of cookies



Citazioni letterarie


  • Per cortesia connettiti per rispondere
793 risposte a questa discussione

#761 TheButterflyEffect

TheButterflyEffect

    Inguaribile Ottimista

  • Utenti
  • 3755 messaggi

Inviato 14 novembre 2019 - 08:56

Non ho mai creduto molto alla teoria secondo la quale 

ognuno di noi è metà di una mela.

Penso piuttosto che l'amore somigli alle ciliegie:

vivono in coppia e il picciolo di ognuna di esse 

è congiunto in cima al picciolo dell'altra.

Ma, se divise e prese singolarmente, sono

due perfetti interi 

Lo spazio custodito nel perimetro di due cuori interi,

può contenere molto, molto più amore di due metà 

 

(dal libro Donne al quadrato di A. Storace)


  • Pandora piace questo

diciottesima mascherina

"C'è chi ti illumina col proprio colore e chi nel panico pone l'ardore, quel che dice all'uno "Sepoltura"

all'altro suggerisce "Gioia imperitura!" In un battito d'ali la pelle sfiora, e assapora, le parole sgargianti

che sono miele per gli astanti, non ubriacatevi tutti quanti, o la sorte vi coglierà in guanti bianchi!"

 

 




#762 mystery1967

mystery1967

    Moderatore 2.0

  • Moderatore
  • 9458 messaggi

Inviato 19 novembre 2019 - 07:47

Non siamo separati dal mondo in cui viviamo, bensì siamo coinvolti in una dinamica interazione con esso.
Il nostro ambiente e le nostre circostanze rispecchiano in effetti la nostra vita interiore.
Ciò che siamo determina in gran parte la qualità del nostro ambiente.

Questo concetto non è molto facile da accettare perchè va contro il nostro radicato pregiudizio di attribuire alle circostanze la colpa dei nostri problemi.

 

(dal libro - "Budda nello specchio" - T.Morino, W.Hochswender, G.Martin)

 

 L’emozione sorge laddove corpo e mente si incontrano. (Eckhart Tolle)


#763 Ombra gitana

Ombra gitana

    Super Utente

  • Utenti
  • 4280 messaggi

Inviato 27 novembre 2019 - 09:56

Chi erano, di che stoffa erano fatti, i nostri "aguzzini".

Il termine allude ai nostri ex custodi, alle SS, e a mio parere è improprio: fa pensare a individui distorti, nati male, sadici, affetti da un vizio d’origine. Invece erano fatti della nostra stessa stoffa, erano esseri umani medi, mediamente intelligenti, mediamente malvagi: salvo eccezioni, non erano mostri, avevano il nostro viso, ma erano stati educati male. Erano, in massima parte, gregari e funzionari rozzi e diligenti: alcuni fanaticamente convinti del verbo nazista, molti indifferenti, o paurosi di punizioni, o desiderosi di fare carriera, o troppo obbedienti. Tutti avevano subito la terrificante diseducazione fornita ed imposta dalla scuola quale era stata voluta da Hitler e dai suoi collaboratori, e completata poi dal Drill delle SS

 

I sommersi e i salvati - Primo Levi


  • TheButterflyEffect piace questo

#764 TheButterflyEffect

TheButterflyEffect

    Inguaribile Ottimista

  • Utenti
  • 3755 messaggi

Inviato 30 novembre 2019 - 12:27

Bisogna trovare in mezzo ai piccoli pensieri che ci danno fastidio,

la strada dei grandi pensieri che ci danno forza

 

(dal libro La vita comune di D. Bonhoeffer)


diciottesima mascherina

"C'è chi ti illumina col proprio colore e chi nel panico pone l'ardore, quel che dice all'uno "Sepoltura"

all'altro suggerisce "Gioia imperitura!" In un battito d'ali la pelle sfiora, e assapora, le parole sgargianti

che sono miele per gli astanti, non ubriacatevi tutti quanti, o la sorte vi coglierà in guanti bianchi!"

 

 


#765 Ombra gitana

Ombra gitana

    Super Utente

  • Utenti
  • 4280 messaggi

Inviato 03 dicembre 2019 - 03:34

La principale competenza di un mediocre? Riconoscere un altro mediocre. Insieme organizzeranno scambi di favori per rendere potente un clan destinato a crescere, perché i mediocri fanno presto ad attirare i loro simili. L’importante non è tanto evitare la stupidità, quanto agghindarla con i simboli e i simulacri del potere.

 

La mediocrazia - Alain Deneault



#766 mystery1967

mystery1967

    Moderatore 2.0

  • Moderatore
  • 9458 messaggi

Inviato 03 dicembre 2019 - 05:55

Se cercheremo di essere sinceri, autentici, spontanei, riconoscendo i nostri limiti e mostrando al mondo le nostre fragilità, forse rischieremo qualche rifiuto, ma solo da chi non ci ama per quello che siamo davvero.

 

("La felicità sul comodino" - Alberto Simone)


 L’emozione sorge laddove corpo e mente si incontrano. (Eckhart Tolle)


#767 Ombra gitana

Ombra gitana

    Super Utente

  • Utenti
  • 4280 messaggi

Inviato 03 dicembre 2019 - 08:24

Io la guardai: dapprima con quello sguardo che è soltanto la voce degli occhi, ma alla cui finestra si affacciano tutti i sensi, ansiosi e impietriti, lo sguardo che vorrebbe toccare, catturare, portar via il corpo che sta guardando, e con esso l'anima.

Dalla parte di Swann - di Marcel Proust


  • TheButterflyEffect piace questo

#768 TheButterflyEffect

TheButterflyEffect

    Inguaribile Ottimista

  • Utenti
  • 3755 messaggi

Inviato 07 dicembre 2019 - 09:44

Ci sono momenti in cui la vita regala attimi di bellezza inattesa:

smetti di fare una cosa e ti accorgi che attorno a te tutto è perfetto,
il dono di un Dio meno distratto del solito.
Tutto sembra sincero.
La nascita di una nuova vita, l’alba di un cambiamento,
qualcosa di profondo o semplicemente la conferma di un affetto tenuto nascosto,
di un sentimento segreto, custodito in silenzio dentro di noi con pudore.
O anche la fine di qualcosa, la fine di un momento,
di un periodo difficile sempre più faticoso da sostenere.
Quando terminano i respiri corti,

lasciando spazio a uno  lungo profondo che riempie e svuota il petto

In quei momenti non mi manca nulla.

 

 

Fabio Volo - Le prime luci del mattino


diciottesima mascherina

"C'è chi ti illumina col proprio colore e chi nel panico pone l'ardore, quel che dice all'uno "Sepoltura"

all'altro suggerisce "Gioia imperitura!" In un battito d'ali la pelle sfiora, e assapora, le parole sgargianti

che sono miele per gli astanti, non ubriacatevi tutti quanti, o la sorte vi coglierà in guanti bianchi!"

 

 


#769 mystery1967

mystery1967

    Moderatore 2.0

  • Moderatore
  • 9458 messaggi

Inviato 27 dicembre 2019 - 07:28

Una felicità individuale che esclude quella degli altri non è vera felicità.
Accontentarsi di stare bene senza preoccuparsi degli altri è egoismo.
Anche mettere da parte la propria felicità e preoccuparsi solo di quella altrui non è sufficiente.
La vera felicità è una condizione in cui siamo felici insieme agli altri.
La felicità esiste solo quando è condivisa.

 

("Le cinque guide eterne" - Daisaku Ikeda)


 L’emozione sorge laddove corpo e mente si incontrano. (Eckhart Tolle)


#770 TheButterflyEffect

TheButterflyEffect

    Inguaribile Ottimista

  • Utenti
  • 3755 messaggi

Inviato 22 febbraio 2020 - 08:49

Tutto ciò che è aderente alla realtà, tutto ciò che porta a un’accettazione di sé,

alla comprensione di quanto è appropriato alle nostre capacità e ad atteggiarsi

costruttivamente nei confronti della vita, contribuisce a mantenere la nostra salute psichica

senza distrazioni o illusioni inutili che tra l’altro non portano a niente.

La “chiave” della vita, in fondo, è proprio questa: non un modello uguale per tutti,

ma un insieme di personali propositi, di regole, di princìpi, di spinte, di desideri

che stanno tra loro in equilibrio armonico e che soddisfano, aiutano, maturano

e danno sempre il senso di “essere”, di esistere.

(Tratto da "L’Arte Di Vivere In Armonia Con Se Stessi”)


diciottesima mascherina

"C'è chi ti illumina col proprio colore e chi nel panico pone l'ardore, quel che dice all'uno "Sepoltura"

all'altro suggerisce "Gioia imperitura!" In un battito d'ali la pelle sfiora, e assapora, le parole sgargianti

che sono miele per gli astanti, non ubriacatevi tutti quanti, o la sorte vi coglierà in guanti bianchi!"

 

 


#771 zarina

zarina

    Utente Fricchettona

  • Moderatore
  • 10530 messaggi

Inviato 14 marzo 2020 - 09:47

Non parlarono più. Un soffio di vento fece rabbrividire Anna, che si affrettò a coprirsi meglio col golf. «Su, moglie, a letto», disse Miro alzandosi. Anche Anna si alzò. Miro spinse la porta ed entrò in cucina. Prima di seguirlo, Anna diede un'ultima occhiata fuori. Era tutto buio. Non c'era nessuno.


Fausto e Anna
C. Cassola
  • GufoOscuro e hydrargyrum piace questo

#772 Karver

Karver

    Utente Senior Plus

  • Utenti
  • 514 messaggi

Inviato 15 marzo 2020 - 11:51

Non parlarono più. Un soffio di vento fece rabbrividire Anna, che si affrettò a coprirsi meglio col golf. «Su, moglie, a letto», disse Miro alzandosi. Anche Anna si alzò. Miro spinse la porta ed entrò in cucina. Prima di seguirlo, Anna diede un'ultima occhiata fuori. Era tutto buio. Non c'era nessuno.


Fausto e Anna
C. Cassola

weeeeeeeeeeeeee avatar di ransie lupescu

il mio cartone preferito


  • zarina piace questo

#773 hydrargyrum

hydrargyrum

    Utente Junior Plus

  • Utenti
  • 228 messaggi

Inviato 16 marzo 2020 - 08:21

Non parlarono più. Un soffio di vento fece rabbrividire Anna, che si affrettò a coprirsi meglio col golf. «Su, moglie, a letto», disse Miro alzandosi. Anche Anna si alzò. Miro spinse la porta ed entrò in cucina. Prima di seguirlo, Anna diede un'ultima occhiata fuori. Era tutto buio. Non c'era nessuno.


Fausto e Anna
C. Cassola

Dunque c'è qualcuno che l'ha letto, Cassola


  • zarina piace questo

#774 TheButterflyEffect

TheButterflyEffect

    Inguaribile Ottimista

  • Utenti
  • 3755 messaggi

Inviato 20 marzo 2020 - 08:58

Il mondo è una sintesi delle nostre sensazioni,

delle nostre percezioni e dei nostri ricordi.

È comodo pensare che esista obiettivamente, di per sé.

Ma la sua semplice esistenza non basterebbe, comunque,

a spiegare il fatto che esso ci appare.

 

(Incipit "Mente materia" di  Erwin Schrödinger)


diciottesima mascherina

"C'è chi ti illumina col proprio colore e chi nel panico pone l'ardore, quel che dice all'uno "Sepoltura"

all'altro suggerisce "Gioia imperitura!" In un battito d'ali la pelle sfiora, e assapora, le parole sgargianti

che sono miele per gli astanti, non ubriacatevi tutti quanti, o la sorte vi coglierà in guanti bianchi!"

 

 


#775 Ombra gitana

Ombra gitana

    Super Utente

  • Utenti
  • 4280 messaggi

Inviato 29 marzo 2020 - 02:30

Nude anime dialogano solitarie con nudi destini. Sono stati spogliati entrambi di ogni scoria e sono rimasti con la loro intima essenza; ogni relazione esistenziale è stata cancellata, per poter istituire una relazione fatale; ogni elemento dell'ambiente che avvolge uomini e cose è sfumato, ed è rimasta soltanto la tagliente aria montana, cristallina, che disegna i contorni netti delle loro domande e risposte.

L'anima e le forme - Gyorgy Lukacs



#776 mystery1967

mystery1967

    Moderatore 2.0

  • Moderatore
  • 9458 messaggi

Inviato 02 aprile 2020 - 07:58

Perchè la vita è così.
Procediamo a piccoli passi.
Rialziamo la testa e torniamo ad affrontare il volto feroce e sorridente del mondo.
Pensiamo.
Agiamo.
Sentiamo.
Diamo il nostro piccolo contributo alle maree del bene e del male che inondano e prosciugano la terra.
Trasciniamo le nostre croci ammantante d'ombra nella speranza di una nuova notte.
Lanciamo i nostri cuori coraggiosi nelle promesse di un nuovo giorno.
Con amore: l'appassionata ricerca di una verità diversa dalla nostra.
Con struggimento: il puro, ineffabile anelito di essere salvati
Poichè fino a quando il destino ce lo consente, continuiamo a vivere
Che Dio ci aiuti.
Che Dio ci perdoni.
Continuiamo a vivere.

 

("Shantaram" - Gregory David Roberts)


 L’emozione sorge laddove corpo e mente si incontrano. (Eckhart Tolle)


#777 Ombra gitana

Ombra gitana

    Super Utente

  • Utenti
  • 4280 messaggi

Inviato 06 aprile 2020 - 08:56

Quattro soli.

Il migliore dei presagi.

In quel momento Siferra stava tornando indietro, attraversando rapidamente il campo.

I suoi occhi splendevano e sembrava che stesse ridendo.

Andò verso di lui correndo.

"Allora?" le chiese Theremon. "Cosa dici?"

Gli prese la mano. "Va bene, Theremon. D'accordo. L'onnipotente Folimun è la nostra guida, e lo seguiremo ovunque egli ci ordinerà di andare. Ma a una condizione."

"Quale? Di' pure."

"La stessa che ho già detto nella sua tenda. Non indosserò la loro tonaca. Assolutamente no. Se insiste perché mi metta quella roba, non se ne fa più niente."

Theremon assentì, felice. Tutto sarebbe andato per il meglio.

Dopo la Notte sorgeva il giorno, e poi tutto rinasceva.

Dalla devastazione sarebbe sorta una nuova Kalgash,e lui e Siferra avrebbero avuto una parte in

essa, un ruolo importante nella sua creazione. "Credo che si possa fare," rispose. "Andiamo a sentire

cosa ne pensa Folimun."

 

Notturno - Isaac Asimov



#778 Frèyja

Frèyja

    Super Utente

  • Utenti
  • 5564 messaggi

Inviato 11 aprile 2020 - 08:12

"C'è una vecchia che vive in un luogo nascosto nell'anima che tutti conoscono ma pochi hanno visto. Come nelle favole dell'Europa orientale, pare in attesa di chi si è perduto, di vagabondi e cercatori.
È circospetta, spesso pelosa, sempre grassa, e desidera evitare la compagnia. È insieme una cornacchia e una gallina che chioccia, e solitamente emette suoni più animaleschi che umani.

Si dà molti nomi: la Huesera, la donna delle ossa; la Trapera, la raccoglitrice; la Loba, la donna-lupa.
L'unica occupazione de La Loba è la raccolta delle ossa.

Ecco alcuni dei suoi antichi nomi: la Madre dei Giorni è la Madre -Creatore-Dio di tutti gli esseri e i fatti, compresi il cielo e la terra; Madre Nyx domina su tutte le cose che vengono dal fango e l'oscurità; Durga controlla i cieli e i venti e i pensieri degli esseri umani da cui emana ogni realtà; Coatlicue da vita all'universo infante che è furfantesco e difficile da controllare ma, come una madre lupa, morde l'orecchio del cucciolo per trattenerlo; Ecate è la vecchia veggente che "conosce la sua gente " e ha in sé l'odore dell'humus e il respiro di Dio .
La Loba, la vecchia, Colei che sa, è dentro di noi. Fiorisce nel più profondo della psiche-anima delle donne, l'antico e vitale Sé selvaggio.
Una vecchia strega dei Ranchos mi disse che -Colei che sa- sapeva tutto sulle donne, le aveva create da una piega sulla pianta del suo piede divino. Ecco perché le donne sono creature che sanno; sono fatte in essenza della pelle della pianta del piede, che sente tutto.

In Messico si dice che le donne portano la luz de la vida. Questa luce sta non nel cuore della donna, non davanti ai suoi occhi, ma en los ovarios, dove tutti i semi vengono posti prima ancora della sua nascita. Questa è la conoscenza da acquisire nell'intimità con la Donna Selvaggia. Se abbiamo la radice, la base, la parte originaria, se abbiamo il grano da semina, a qualunque rovina si può porre riparo, i campi possono riposare, si può immergere un duro seme perché si ammorbidisca, per aiutarlo ad aprirsi e fiorire.

Trovate la donna di due milioni di anni. È custode di quanto è morto e sta morendo delle cose delle donne. È la strada fra ciò che vive e ciò che è morto. Canta gli inni della creazione sulle ossa. "

Clarissa Pinkola Estes, Donne che corrono coi lupi
  • Lamia, dodecaedra, jericho e un altro piace questo

#779 TheButterflyEffect

TheButterflyEffect

    Inguaribile Ottimista

  • Utenti
  • 3755 messaggi

Inviato 16 aprile 2020 - 07:43

E' davvero singolare il ristagno che all'improvviso inaridì le sorgenti della mia vita

e il capovolgimento che stravolse il carattere dei mie più semplici pensieri.

Le realtà del mondo mi apparivano come visioni e soltanto come visioni

mentre le folli idee della terra dei sogni divenivano in cambio non la materia

prima della mia vita quotidiana, ma, realmente, la mia unica intera esistenza.

 

Edgar Allan Poe (Berenice)

 


  • GufoOscuro piace questo

diciottesima mascherina

"C'è chi ti illumina col proprio colore e chi nel panico pone l'ardore, quel che dice all'uno "Sepoltura"

all'altro suggerisce "Gioia imperitura!" In un battito d'ali la pelle sfiora, e assapora, le parole sgargianti

che sono miele per gli astanti, non ubriacatevi tutti quanti, o la sorte vi coglierà in guanti bianchi!"

 

 


#780 mystery1967

mystery1967

    Moderatore 2.0

  • Moderatore
  • 9458 messaggi

Inviato 18 aprile 2020 - 06:01

Se non sarai calato pienamente nel presente, ti guarderai intorno smarrito e la vita se ne sarà già andata.
Perderai così il sentimento, l'aroma, la delicatezza e la bellezza della vita.
Sarà come se la vita ti passasse veloce davanti.
Il passato è passato: fanne tesoro e lascialo andare.
Neppure il futuro è qui.
Fai pure dei piani per il futuro, ma non sprecare il tuo tempo a preoccupartene.
Non vale la pena preoccuparsi.
Quando avrai cessato di rimuginare ciò che è già accaduto,
quando avrai cessato di preoccuparti di ciò che potrebbe accadere,
allora sarai calato nel momento presente.
Allora comincerai a sentire gioia nella vita.

 

"Molte vite, un solo amore" - Brian Weiss


 L’emozione sorge laddove corpo e mente si incontrano. (Eckhart Tolle)





0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 visitatori, 0 utenti anonimi