Vai al contenuto

CoseNascoste Forum uses cookies. Read the Privacy Policy for more info. To remove this message, please click the button to the right:    I accept the use of cookies



Foto

LA SCIENZA


  • Per cortesia connettiti per rispondere
3 risposte a questa discussione

#1 giorgio

giorgio

    Utente Full

  • Utenti
  • 1753 messaggi

Inviato 17 febbraio 2005 - 06:31

LA SCIENZA:Immagine inserita


Perché la Storia della scienza? Perché contribuisce a umanizzare la scienza che non viene vista solo come un asettico prodotto del pensiero ma che diventa anche un’impresa di persone. Si può così “raccontare la scienza” e mobilitare con la narrazione quei processi di identificazione e di partecipazione emotiva che hanno un ruolo nell’apprendimento

la scienza ha tra i suoi compiti quello di migliorare la condizione umana, che cosa fa nei confronti di tutte le calamità che ci colpiscono come l'effetto serra, i terremoti, le epidemie? Riesce a esercitare qualche forma di prevenzione, contenimento, rimedio? Ci difende, o è impotente e disinteresata?.

Il punto lo si fa' subito,la chiarezza mai.

grazie post: Giorgio
La verità non si compra non si vende non è merce.un biscottino?.

#2 DuskEmbrace

DuskEmbrace

    Utente Junior Plus

  • Utenti
  • 155 messaggi

Inviato 18 febbraio 2005 - 12:32

Cosa c'è di non chiaro se posso chiedere???
Il punto è che la scienza è nata per conoscere,non per fare del bene.
Il tipo di scienza alla quale ti riferisci per ultimo è quella tecnologica,nata per portare agio e benefici all'uomo ma ormai immischiata fino al collo nell'economia e nella politica.Allora chiediti:la politica ci difente o è "potente" ed "interessata"...ai suoi interessi???
Smetto di parlare di questo argomento perchè sul forum è giustamente off talking!

Per quanto riguarda gli altri tipi di scienza,devi sapere che ne esistono moltissime,alcune di queste dedicate quasi esclusivamente alla salvaguardia del pianeta ed al recupero dei disastri umani.Le scienze ambientali cercano perlappunto di studiare l'ambiente ed il territorio.La geologia studia il nostro "suolo" e collabora nella prevenzione sui terremoti e maremoti.
Lepidemiologia,la farmacologia,la microbiaologia,ecc,ecc,studiano cercano di prevenire innanzitutto e poi di combattere epidemie,malattie e simili.
Credi che l'antibiotico che prendi quando sei raffreddato sia caduto da cielo??? ;) :D :D
Anche per quanto riguarda i danni provocati dall'uomo stesso(e dalla tecnologia appunto) esistono scienze specifiche o alternative.
Le biotecnologie(scusate se sono ripetitivo su questo argomento)ne sono un giusto esempio(al contrario di quanto credono in molti).
Ci sarebbe poi da aggiungere e
cito ancora(che copione che sono)le parole del sempre stimato Albert Einstein:

"I problemi non possono essere risolti allo stesso livello di conoscenza che li ha creati."



Qualcuno lavora per fare prorpio questo!

Bye bye :)
Dusk!
Scopo di ogni attività dell'intelletto è ridurre il mistero a qualcosa di comprensibile.
A. Einstein
I problemi non possono essere risolti allo stesso livello di conoscenza che li ha creati.
A.Einstein
Tutto disintegra quando li girano le lame boomerang!!!
Daltanius

#3 Lupus

Lupus

    Utente Full

  • Utenti
  • 2097 messaggi

Inviato 18 febbraio 2005 - 09:48

concordo in pieno con dusk.
Giorgio, forse non sei stato chiaro nel messaggio che hai postato, abbiamo compreso male quello che volevi dire?
Il sonno della ragione genera mostri

#4 DuskEmbrace

DuskEmbrace

    Utente Junior Plus

  • Utenti
  • 155 messaggi

Inviato 19 febbraio 2005 - 10:33

Ciao giorgio.Ammetto di avere qualche difficoltà a seguirti,ma cercherò di comprendere meglio quello che mi chiedi :D .
Tu affermi che medicine e fertilizzanti sono prodotti della tecnologia e non della scienza.Su questo mi trovo in disaccordo.Per questi obiettivi la tecnologia ha applicato solo le regole che la scienza le dettava.Senza il lavoro scientifico prima non ci sarebbe alcun senso nell'utilizzo di tali tecnologie.Se poi tra le scienze comprendiamo anche quelle fisiche e matematiche allora non potrebbe nemmeno esistere la stessa tecnologia inquanto basata unicamente su leggi matematiche,fisiche e meccaniche come applicazione e codifica di quelle biologiche.

Cmq,tu mi/ci chiedevi cosa è per me/noi la fantascienza(era questa la domanda vero??).

Io posso solo risponderti che il termine "fantascienza" a mio parere,non è un termine adatto a descrivere i fenomeni che quì vengono commentati.
Quì,+ che il fantastico,si analizza il "probabile" o lo "sconosciuto".
Perdona l'eccessiva puntigliosità delle risposte,ma chi come me + analitico su questo forum,tende a dare risposte molto precise a domande molto precise(non lo facciamo per cattiveria,è il modo di esprimersi di alcuni di noi).

Se la mia risposta(come credo)non è stata chiara o esauriente,ti chiedo scusa e chiedo ancora cortesemente di riformulare la domanda e solo la domanda. :D

E non prendertela per questo,quì non siamo rigidi,siamo tra amici e le risp prendono spesso una piega satirica + che scientifica.

A presto
dusk




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 visitatori, 0 utenti anonimi