Vai al contenuto

CoseNascoste Forum uses cookies. Read the Privacy Policy for more info. To remove this message, please click the button to the right:    I accept the use of cookies



Foto

Astrologia? No Grazie...


  • Per cortesia connettiti per rispondere
406 risposte a questa discussione

#41 edozilla

edozilla

    Moderatore

  • Moderatore
  • 13035 messaggi

Inviato 25 luglio 2010 - 07:38

Cerere per le sue vaste dimensioni è stato riclassificato come pianeta nano, nessuno l'ha mai visto ad occhio nudo, identica sorte per Eris. La stessa cosa vale per Urano e Nettuno, pianeti in questo caso giganti ma invisibili a occhio nudo. Com'è possibile sapere che tipo di influenze si celi nel loro passaggio se, malgrado le dimensioni, sono stati scoperti recentemente?

Secondo me invece l'energia (quale non so, se ne esiste una) viene trasferita dal basso verso l'alto e sucessivamente ritorna al basso. i pianeti visibili a occhio nudo godono soltanto di una convinzione astrologica che perdura da molto più tempo... avere Saturno contro non significa avere ostacoli, siamo noi ad aver creato questo legame e se avviene realmente non è colpa di nessun pianeta.
Immagine inserita Immagine inserita
Per chi vuole partecipare e scrivere un racconto, legga QUI. :deal: Gruppo e partecipanti

#42 astro

astro

    Utente Full

  • Utenti
  • 2069 messaggi

Inviato 29 luglio 2010 - 03:07

Cerere per le sue vaste dimensioni è stato riclassificato come pianeta nano, nessuno l'ha mai visto ad occhio nudo, identica sorte per Eris. La stessa cosa vale per Urano e Nettuno, pianeti in questo caso giganti ma invisibili a occhio nudo. Com'è possibile sapere che tipo di influenze si celi nel loro passaggio se, malgrado le dimensioni, sono stati scoperti recentemente?

Secondo me invece l'energia (quale non so, se ne esiste una) viene trasferita dal basso verso l'alto e sucessivamente ritorna al basso. i pianeti visibili a occhio nudo godono soltanto di una convinzione astrologica che perdura da molto più tempo... avere Saturno contro non significa avere ostacoli, siamo noi ad aver creato questo legame e se avviene realmente non è colpa di nessun pianeta.


Non ho capito il tuo punto di vista, sei scettico nei confronti dell'astrologia o cosa? Per me se dici che sono stati gli uomini ad attribuire degli influssi a Saturno, stai dicendo che l'astrologia è una bufala.

L'astrologia sarebbe un fenomeno di suggestione?

Siccome quelli che credono nell'astrologia pensano che Saturno sia apportatore di ostacoli, quando c'è un transito difficile gli ostacoli si presentano veramente, perchè chi ci crede si lascia suggestionare?

In parte potrebbe anche essere cosi', certe volte accade, però sostanzialmente non si tratta di questo, almeno secondo me.



Dei corpi celesti da te citati, l'unico che è stato veramente scoperto di recente è Eris.

Cerere 1801
Nettuno 1846
Plutone 1930
Eris 2005

Gli ottanta anni che sono trascorsi dalla scoperta di Plutone sono stati sufficienti agli astrologi per farsi un'idea dei suoi influssi.
Mentre sono trascorsi soltanto cinque anni dalla scoperta di Eris, ed è troppo presto per dire quale sia il suo significato astrologico.

Questo pianeta nano, potrebbe anche non avere un significato astrologico, a causa della sua distanza, circa il doppio della distanza di Plutone.

Il fatto che i corpi celesti siano visibili o meno ad occhio nudo, non credo che sia un fattore determinante. Ci sono molte cose invisibili ad occhio nudo che agiscono su di noi, ad esempio i microbi.

E' comunque abbastanza plausibile ritenere che i corpi celesti che si vedono anche ad occhio nudo, siano più importanti degli altri, o quanto meno che abbiano degli influssi più facilmente riconoscibili.

Quelli che gli astronomi definiscono pianeti, nella carta del cielo ci sono tutti, sarebbe assurdo escludere Urano e Nettuno dall'elenco perchè non sono visibili ad occhio nudo, non solo sono pianeti, ma sono pure pianeti giganti, anche se la loro massa è inferiore a quella di Giove e Saturno.

Plutone dal giorno della sua scoperta avvenuta nel 1930 è stato ritenuto un pianeta a tutti gli effetti dagli astronomi, e solo recentemente è stato riclassificato come pianeta nano, il 24 agosto 2006.

C'è da dire però, che uno dei motivi per cui gli astronomi l'hanno riclassificato come pianeta nano, è il fatto che Plutone ha una grossa luna, che si chiama Caronte.

Ciò che gli astrologi interpretano negli oroscopi non è però la posizione di Plutone, ma quella del sistema Plutone-Caronte, perchè Caronte non si allontana mai troppo da Plutone.

Pertanto i motivi che hanno portato gli astronomi a declassare Plutone, a noi non ci riguardano.

Visti dalla Terra, Plutone e Caronte hanno una distanza angolare piccolissima, per cui si trovano nello stesso punto della carta del cielo.

Un altro buon motivo per continuare ad utilizzare Plutone nell'oroscopo è il fatto che il suo moto è sincronizzato con quello di Nettuno. Ogni tre giri di boa di Nettuno intorno al Sole, Plutone ne compie due, e questo sincronismo è destinato a rimanere immutato nel tempo. Plutone quindi, nonostante la sua lontananza, la sua piccola massa, e l'inclinazione molto accentuata della sua orbita che lo fa allontanare parecchio dall'eclittica, è un pianeta che si integra al resto del sistema solare.
Se Nettuno ha un'influsso sull'oroscopo, anche Plutone deve averlo.

E poi, gli effetti di Plutone negli oroscopi si vedono.

Immagine inserita
Sistema Plutone-Caronte


L'immagine mostra la posizione di Plutone e Caronte il giorno 30 luglio 2010 alle ore 12:00 UT.

ObsEcLon ObsEcLat

Target body name: Pluto (999)
273.2863141 5.0373910

Target body name: Charon (901)
273.2864585 5.0372017


La differenza in longitudine eclittica tra la posizione di Plutone e quella di Caronte è 0,0001444°gradi, equivalenti 0,51984" secondi, ossia di circa mezzo secondo.

Gli astrologi al massimo considerano i primi delle posizioni dei pianeti, ma molto più spesso si accontentano di considerare il grado, e quindi una distanza di mezzo secondo è del tutto irrilevante.

Per gli astrologi Plutone e Caronte sono nello stessa posizione.

#43 Barry

Barry

    Utente berri

  • Utenti
  • 1307 messaggi

Inviato 29 luglio 2010 - 08:08

L'astrologia sarebbe un fenomeno di suggestione?

Siccome quelli che credono nell'astrologia pensano che Saturno sia apportatore di ostacoli, quando c'è un transito difficile gli ostacoli si presentano veramente, perchè chi ci crede si lascia suggestionare?

In parte potrebbe anche essere cosi', certe volte accade, però sostanzialmente non si tratta di questo, almeno secondo me.

E' esattamente così,o meglio,si presta molta meno attenzione agli ostacoli che si incontrano in periodi "tranquilli" e si esasperano le difficoltà che ci si aspetta già...

#44 astro

astro

    Utente Full

  • Utenti
  • 2069 messaggi

Inviato 29 luglio 2010 - 08:54

E' esattamente così,o meglio,si presta molta meno attenzione agli ostacoli che si incontrano in periodi "tranquilli" e si esasperano le difficoltà che ci si aspetta già...


Ma quello che dici potrebbe accadere a quelli che leggono l'oroscopo sul giornale, o che hanno una infarinatura di astrologia e pensano di potersi fare l'oroscopo.

Però l'oroscopo funziona anche con le persone che non sanno nulla di astrologia e che non leggono gli oroscopi.

Quello che funziona, non sono tanto le previsioni del mese o dell'anno, che pur essendo l'aspetto più gettonato dell'astrologia, sono poco attendibili e poco interessanti.

L'aspetto più interessante dell'astrologia è quello psicologico, che è anche la cosa che funziona meglio. Le carte del cielo descrivono la personalità della gente, e solo secondariamente gli avvenimenti in quanto conseguenza del carattere.

#45 Barry

Barry

    Utente berri

  • Utenti
  • 1307 messaggi

Inviato 29 luglio 2010 - 09:25

L'aspetto più interessante dell'astrologia è quello psicologico, che è anche la cosa che funziona meglio. Le carte del cielo descrivono la personalità della gente, e solo secondariamente gli avvenimenti in quanto conseguenza del carattere.

No scusa,una cosa del genere non la posso lasciar passare,innanzitutto fai confusione tra Carattere e Personalità,il che dimostra una certa ignoranza in materia,(materia che peraltro si chiama Psicologia e non astrologia),la Personalità della gente non si descrive con i pianeti,di questo ne sono abbastanza certo,tu ti poni in maniera molto educata ed aperta ella discussione,e questo è estremamente lodevole,ma l'astrologia non studia l'aspetto psicologico di nessuno,semmai può avere un'influenza sull'umore o sugli atteggiamenti di chi la studia,ma ti assicuro che descrivere la personalità di un individuo è tutt'altra cosa.
Che l'astrologia possa aiutarvi ad affrontare meglio una giornata è anche positivo,che ben venga,ma sospetto che le tue affermazioni "statistiche" siano basate su niente più che qualche esperienza personale...

#46 IcarusDream

IcarusDream

    Super Utente

  • Utenti
  • 6914 messaggi

Inviato 29 luglio 2010 - 10:12

L'influenza di Giove a quella distanza è la stessa che eserciterebbe una ciliegia a mezzo metro da noi.
La fascia di asteroidi nessuno la calcola.
C'è dentro Cerere, che da solo ha il 25% della massa di tutta la fascia.
Inutile metterci dentro la scienza e la Nasa per riempirsi la bocca, se poi non si sa dire che influenza generino i pianeti su di noi e il nostro carattere e le nostre scelte sono influenzati da decine di fattori che con il cosmo poco centrano.

Immagine inserita
Compito della Scienza non è aprire una porta all'infinito sapere, ma porre una barriera all'infinita ignoranza
(Galileo Galilei)


#47 astro

astro

    Utente Full

  • Utenti
  • 2069 messaggi

Inviato 29 luglio 2010 - 08:06

Immagine inserita


Questa tabella mostra le posizioni dei pianeti del 1 gennaio 1975 alle ore 16:30 UT (17:30 ora italiana) calcolate sul sito della NASA.


E' stato richiesto alla pagina di generare delle effemeridi che indicassero la costellazione zodiacale e la Longitudine Eclittica dei vari corpi celesti.


Il CICAP cosa dice?

Il 1 gennaio 1975 alle 17:30 (ora italiana), il Sole si trovava nella costellazione del Sagittario, mentre quegli ignorantoni degli astrologi dicono che si trovava nel Capricorno.

Ma si può essere più scemi? Gli astrologi sbagliano le posizioni di tutti i pianeti, perchè non tengono conto della precessione e usano uno zodiaco vecchio di duemila anni e bla, bla, bla.

:tajo::tajo::tajo::tajo:


Ma come stanno realmente le cose?

Ignorante è la persona che ha scritto l'articolo che inizia questa discussione, perchè ignora che il dato utilizzato dagli astrologi non è la costellazione in cui si vedono transitare i corpi celesti, ma la loro Longitudine Eclittica.

Il dato della Longitudine Eclittica si può ricavare dal sito della NASA, per cui utilizzando questa pagina si possono calcolare le posizioni astrologiche dei pianeti con la massima precisione possibile.(vedi come).

Il dato della Longitudine Eclittica, non compare sul sito NASA per motivi di ordine storico o come curiosità. Il motivo per cui è possibile calcolare le coordinate eclittiche dei pianeti sul sito della NASA, è perchè esse, insieme alle coordinate equatoriali, sono alla base dell'astronomia posizionale moderna.



:tajo::tajo::tajo::tajo:
:tajo::tajo::tajo::tajo:.



#48 edozilla

edozilla

    Moderatore

  • Moderatore
  • 13035 messaggi

Inviato 29 luglio 2010 - 08:53

Non ho capito il tuo punto di vista, sei scettico nei confronti dell'astrologia o cosa? Per me se dici che sono stati gli uomini ad attribuire degli influssi a Saturno, stai dicendo che l'astrologia è una bufala.

Esatto, non credo nell'astrologia, ma tento di darci un senso approsimativamente logico senza limitarmi a dire che siano bufale. Mi sforzo di venirvi in contro, ma nella mia vita privata non posso prendere seriamente niente, resta solo un gioco.

L'astrologia sarebbe un fenomeno di suggestione?

Siccome quelli che credono nell'astrologia pensano che Saturno sia apportatore di ostacoli, quando c'è un transito difficile gli ostacoli si presentano veramente, perchè chi ci crede si lascia suggestionare?

In parte potrebbe anche essere cosi', certe volte accade, però sostanzialmente non si tratta di questo, almeno secondo me.

Si ma ho provato anche ad ipotizzare forme di energie sconosciute create dalla mente umana, del resto si diche che il pensiero sia energia... e in tal caso, se l'astrologia fosse la chiave logica dell'irrazionale per creare effettivamente nei fatti quello che l'uomo si aspetta (erroneamente) che accada? Dico questo perchè dal mio punto di vista, un pianeta è un pianeta... non un portatore di alcun chè. Sono riuscito a essere più chiaro?


Dei corpi celesti da te citati, l'unico che è stato veramente scoperto di recente è Eris.

Cerere 1801
Nettuno 1846
Plutone 1930
Eris 2005

Gli ottanta anni che sono trascorsi dalla scoperta di Plutone sono stati sufficienti agli astrologi per farsi un'idea dei suoi influssi.
Mentre sono trascorsi soltanto cinque anni dalla scoperta di Eris, ed è troppo presto per dire quale sia il suo significato astrologico.

Questo pianeta nano, potrebbe anche non avere un significato astrologico, a causa della sua distanza, circa il doppio della distanza di Plutone.

Ok

Il fatto che i corpi celesti siano visibili o meno ad occhio nudo, non credo che sia un fattore determinante. Ci sono molte cose invisibili ad occhio nudo che agiscono su di noi, ad esempio i microbi.

Nella tua visione però dimentichi un fattore determinante: i microbi ci infuenzano quando sono vicini (nel nostro corpo), i pianeti invece si trovano oltre l'orizzonte della Terra a parecchie migliaia di km da noi... non è una cosa da poco.

Potevi citare la gravità, essa non si vede però gli effetti sono ben visibili e chiari a tutti. L'astrologia invece non ha la stessa chiarezza, il fatto strsso che alcune previsioni possono essere mancate perchè non studiate bene non è certo una prova a favore della reale esistenza di qualche influenza planetaria.

Plutone dal giorno della sua scoperta avvenuta nel 1930 è stato ritenuto un pianeta a tutti gli effetti dagli astronomi, e solo recentemente è stato riclassificato come pianeta nano, il 24 agosto 2006.

C'è da dire però, che uno dei motivi per cui gli astronomi l'hanno riclassificato come pianeta nano, è il fatto che Plutone ha una grossa luna, che si chiama Caronte.

La goccia che ha fatto traboccare il vaso è stata la scoperta di Eris, un'asteroide gigante grande quasi il doppio di Plutone, oltre per la giusta osservazione che hai fatto tu. Qui cmq siamo d'accordo.

Un altro buon motivo per continuare ad utilizzare Plutone nell'oroscopo è il fatto che il suo moto è sincronizzato con quello di Nettuno. Ogni tre giri di boa di Nettuno intorno al Sole, Plutone ne compie due, e questo sincronismo è destinato a rimanere immutato nel tempo. Plutone quindi, nonostante la sua lontananza, la sua piccola massa, e l'inclinazione molto accentuata della sua orbita che lo fa allontanare parecchio dall'eclittica, è un pianeta che si integra al resto del sistema solare.
Se Nettuno ha un'influsso sull'oroscopo, anche Plutone deve averlo.

Penso di capire quello che dici, ma da non credente agli oroscopi tutto questo è irrilevante su eventuali iflussi energetici dei pianeti su di noi. Plutone resta mocroscopico rispetto a Nettuto, tutte quelle coincidenze sono complessi giochi gravitazionali che evitano a Plutone di cadere su Nettuto.

E poi, gli effetti di Plutone negli oroscopi si vedono.

Sarà... se vedessi gli effetti di uno qualsiasi probabilmente cambierei idea.

Sarebbe interessante fare un esperimento pubblico: ad alcuni di noi fare delle previsioni (tema natale, previsione, quello che ritenete) e a distanza di tempo (mesi) verificare se effettivamente tutto si riscontra.

Se a tutti risulta coincidere, probabilmente qualcosa di vero ci può essere, altrimenti resta solo un gioco.
Immagine inserita Immagine inserita
Per chi vuole partecipare e scrivere un racconto, legga QUI. :deal: Gruppo e partecipanti

#49 astro

astro

    Utente Full

  • Utenti
  • 2069 messaggi

Inviato 29 luglio 2010 - 10:06

Esatto, non credo nell'astrologia, ma tento di darci un senso approsimativamente logico senza limitarmi a dire che siano bufale. Mi sforzo di venirvi in contro, ma nella mia vita privata non posso prendere seriamente niente, resta solo un gioco.

Si ma ho provato anche ad ipotizzare forme di energie sconosciute create dalla mente umana, del resto si diche che il pensiero sia energia... e in tal caso, se l'astrologia fosse la chiave logica dell'irrazionale per creare effettivamente nei fatti quello che l'uomo si aspetta (erroneamente) che accada? Dico questo perchè dal mio punto di vista, un pianeta è un pianeta... non un portatore di alcun chè. Sono riuscito a essere più chiaro?


Si, un po' più chiaro sei stato, anche se è ancora abbastanza oscura questa ipotesi alternativa di cui parli qui sopra. Ma pur senza aver compreso perfettamente cosa dici mi sembra che tu hai molta più immaginazione di me.

Ipotizzi un influsso della mente umana sui pianeti?

Umh...

No, non posso accettarlo nemmeno come ipotesi.

I pianeti si muovono in base alle leggi gravitazionali, per cui non possono essere influenzati dalla mente umana. Per quanto ci si sforzi di spostare un pianeta da una posizione giudicata ostile, non si riesce a muoverlo di un solo millimetro.

Comunque, le cose che dici mi fanno venire in mente, che il motivo di fondo per cui in molti rifiutano di credere nell'astrologia è proprio la sudditanza implicita degli uomini nei confronti dei pianeti, che è alla base dell'astrologia.

L'idea che i pianeti possano esercitare un influsso sugli uomini non è molto piacevole, e va contro il nostro orgoglio, perchè preferiamo pensare di essere gli artefici delle nostre esistenze.

Noi non crediamo in qualcosa perchè è vera, ma crediamo in ciò che ci fa comodo, in ciò che ci è utile. Io stesso penso che per la maggior parte delle persone credere nell'astrologia non sia affatto un bene, perchè finirebbero con il divenire fatalisti o per deresponsabilizzarsi.

Però qual'è la verità?

L'uomo è libero?

Cosa puoi sapere con certezza del futuro di un bambino che nasce oggi?

L'unica cosa che puoi sapere con certezza è che tra 120 anni non ci sarà più. Nascere in un certo anno significa che entro un certo periodo massimo, non ci saremo più.

Nessuno vorrebbe morire, per cui se dipendesse da noi non lo faremmo mai, ma non dipende da noi, cosi' come non dipende da noi tutto quello che c'è tra la nascita e la morte.




No scusa,una cosa del genere non la posso lasciar passare,innanzitutto fai confusione tra Carattere e Personalità,il che dimostra una certa ignoranza in materia,(materia che peraltro si chiama Psicologia e non astrologia),la Personalità della gente non si descrive con i pianeti,di questo ne sono abbastanza certo,tu ti poni in maniera molto educata ed aperta ella discussione,e questo è estremamente lodevole,ma l'astrologia non studia l'aspetto psicologico di nessuno,semmai può avere un'influenza sull'umore o sugli atteggiamenti di chi la studia,ma ti assicuro che descrivere la personalità di un individuo è tutt'altra cosa.
Che l'astrologia possa aiutarvi ad affrontare meglio una giornata è anche positivo,che ben venga,ma sospetto che le tue affermazioni "statistiche" siano basate su niente più che qualche esperienza personale...


Tu dici che l'astrologia non studia l'aspetto psicologico di nessuno, perchè parti dalla convinzione che sia falsa.

Ma prova ad immaginare(se ci riesci) che l'astrologia funzioni e che tramite essa sia effettivamente possibile prevedere alcune cose delle persone e del loro futuro,
come pensi che questo possa avvenire?

Ho scelto l'argomento sbagliato, :pomodoro:è chiaro che non riesci ad immaginare che l'astrologia funzioni, quindi lascia stare, e dimmi piuttosto,
da che cosa credi che dipenda il destino delle persone?


Dalla fortuna? Dal caso?

Anche, ma solo in minima parte, perchè il destino di una persona dipende principalmente da quello che questa persona è.

Se con l'astrologia è a volte possibile prevedere il futuro, è proprio perchè essa è uno strumento per comprendere ciò che le persone sono.

Dalla studio di una carta del cielo è possibile vedere il tipo di interessi, gli obiettivi che una persona si prefigge, le sue abilità e predisposizioni e tante altre cose, ed è su questo che si basa la previsione.

Se Giove in seconda casa è un indicatore di fortuna con i soldi, è perchè questa posizione del pianeta indica un atteggiamento positivo verso il denaro, ossia una caratteristica psicologica.

E' vero ho usato il termine carattere e personalità come sinonimi, non lo sono?

Forse perchè con il carattere si intende l'indole delle persone, già presente alla nascita, e con personalità si intende la risultante tra il carattere e le esperienze vissute?

Questa distinzione non la trovo corretta, perchè le esperienze vissute sono secondarie rispetto al carattere, e secondo me carattere e personalità sono effettivamente sinonimi.

Gli astrologi erigono le carte del cielo per il momento della nascita, guardano quindi qualcosa che è gia presente al momento della nascita, e ritengono che questo qualcosa sia in grado di spiegare quello che questa persona farà 30, 40 o 50 anni dopo.

Se gli astrologi hanno ragione, questo significa che le esperienze dei primi anni di vita, non sono poi cosi' importanti come credono gli psicologi.

Con questo non voglio dire che le esperienze vissute durante l'infanzia e l'adolescenza non contino nulla, e credo che gli astrologi, magari inconsapevolmente tengono conto anche di queste, ossia tengono conto della personalità della persona a cui interpretano l'oroscopo, ma la chiave di lettura principale, è contenuta nella stessa carta del cielo.

#50 edozilla

edozilla

    Moderatore

  • Moderatore
  • 13035 messaggi

Inviato 30 luglio 2010 - 11:21

Ipotizzi un influsso della mente umana sui pianeti?

Umh...

No, non posso accettarlo nemmeno come ipotesi.

I pianeti si muovono in base alle leggi gravitazionali, per cui non possono essere influenzati dalla mente umana. Per quanto ci si sforzi di spostare un pianeta da una posizione giudicata ostile, non si riesce a muoverlo di un solo millimetro.

Non esistono posizioni ostili, ma siamo noi a giudicarle tali creandoci a nostra volta gli stessi influssi negativi che (erroneamente) pensiamo provengano dai pianeti. Ma è un'ipotesi.


Comunque, le cose che dici mi fanno venire in mente, che il motivo di fondo per cui in molti rifiutano di credere nell'astrologia è proprio la sudditanza implicita degli uomini nei confronti dei pianeti, che è alla base dell'astrologia.

L'idea che i pianeti possano esercitare un influsso sugli uomini non è molto piacevole, e va contro il nostro orgoglio, perchè preferiamo pensare di essere gli artefici delle nostre esistenze.

Non centra l'orgoglio ma la logica, non ha senso che un pianeta influisca energie positive o negative solo perchè si ritrova (a suo malgrado) in una certa posizione rispetto agli altri corpi celesti.

Noi non crediamo in qualcosa perchè è vera, ma crediamo in ciò che ci fa comodo, in ciò che ci è utile. Io stesso penso che per la maggior parte delle persone credere nell'astrologia non sia affatto un bene, perchè finirebbero con il divenire fatalisti o per deresponsabilizzarsi.

Però qual'è la verità?

L'uomo è libero?

Cosa puoi sapere con certezza del futuro di un bambino che nasce oggi?

L'unica cosa che puoi sapere con certezza è che tra 120 anni non ci sarà più. Nascere in un certo anno significa che entro un certo periodo massimo, non ci saremo più.

Nessuno vorrebbe morire, per cui se dipendesse da noi non lo faremmo mai, ma non dipende da noi, cosi' come non dipende da noi tutto quello che c'è tra la nascita e la morte.

L'unica certezza è la morte, ma all'uomo non basta vuole sapere come e dove morirà...

Tu dici che l'astrologia non studia l'aspetto psicologico di nessuno, perchè parti dalla convinzione che sia falsa.

Ma prova ad immaginare(se ci riesci) che l'astrologia funzioni e che tramite essa sia effettivamente possibile prevedere alcune cose delle persone e del loro futuro,
come pensi che questo possa avvenire?

Ho scelto l'argomento sbagliato, :pomodoro:è chiaro che non riesci ad immaginare che l'astrologia funzioni, quindi lascia stare, e dimmi piuttosto,
da che cosa credi che dipenda il destino delle persone?

Dalla fortuna? Dal caso?

Anche, ma solo in minima parte, perchè il destino di una persona dipende principalmente da quello che questa persona è.

Se con l'astrologia è a volte possibile prevedere il futuro, è proprio perchè essa è uno strumento per comprendere ciò che le persone sono.

Dalla studio di una carta del cielo è possibile vedere il tipo di interessi, gli obiettivi che una persona si prefigge, le sue abilità e predisposizioni e tante altre cose, ed è su questo che si basa la previsione.

Se Giove in seconda casa è un indicatore di fortuna con i soldi, è perchè questa posizione del pianeta indica un atteggiamento positivo verso il denaro, ossia una caratteristica psicologica.

E' vero ho usato il termine carattere e personalità come sinonimi, non lo sono?

Forse perchè con il carattere si intende l'indole delle persone, già presente alla nascita, e con personalità si intende la risultante tra il carattere e le esperienze vissute?

Questa distinzione non la trovo corretta, perchè le esperienze vissute sono secondarie rispetto al carattere, e secondo me carattere e personalità sono effettivamente sinonimi.

Gli astrologi erigono le carte del cielo per il momento della nascita, guardano quindi qualcosa che è gia presente al momento della nascita, e ritengono che questo qualcosa sia in grado di spiegare quello che questa persona farà 30, 40 o 50 anni dopo.

Se gli astrologi hanno ragione, questo significa che le esperienze dei primi anni di vita, non sono poi cosi' importanti come credono gli psicologi.

Con questo non voglio dire che le esperienze vissute durante l'infanzia e l'adolescenza non contino nulla, e credo che gli astrologi, magari inconsapevolmente tengono conto anche di queste, ossia tengono conto della personalità della persona a cui interpretano l'oroscopo, ma la chiave di lettura principale, è contenuta nella stessa carta del cielo.

Io credo che esista un destino, ma che esso non sia alla nostra mercè. Nessuno ha deciso di avere i genitori che ha, ma può decidere chi frequentare e quindi che strada intraprendere. Cmq meriti una risposta più dettagliata e in questo momento sono a corto di tempo.
Immagine inserita Immagine inserita
Per chi vuole partecipare e scrivere un racconto, legga QUI. :deal: Gruppo e partecipanti

#51 Barry

Barry

    Utente berri

  • Utenti
  • 1307 messaggi

Inviato 30 luglio 2010 - 12:33

da che cosa credi che dipenda il destino delle persone?

Dalla fortuna? Dal caso?

Anche, ma solo in minima parte, perchè il destino di una persona dipende principalmente da quello che questa persona è.

Se con l'astrologia è a volte possibile prevedere il futuro, è proprio perchè essa è uno strumento per comprendere ciò che le persone sono.

Dalla studio di una carta del cielo è possibile vedere il tipo di interessi, gli obiettivi che una persona si prefigge, le sue abilità e predisposizioni e tante altre cose, ed è su questo che si basa la previsione.

Se Giove in seconda casa è un indicatore di fortuna con i soldi, è perchè questa posizione del pianeta indica un atteggiamento positivo verso il denaro, ossia una caratteristica psicologica.

E' vero ho usato il termine carattere e personalità come sinonimi, non lo sono?

Forse perchè con il carattere si intende l'indole delle persone, già presente alla nascita, e con personalità si intende la risultante tra il carattere e le esperienze vissute?

Questa distinzione non la trovo corretta, perchè le esperienze vissute sono secondarie rispetto al carattere, e secondo me carattere e personalità sono effettivamente sinonimi.

Gli astrologi erigono le carte del cielo per il momento della nascita, guardano quindi qualcosa che è gia presente al momento della nascita, e ritengono che questo qualcosa sia in grado di spiegare quello che questa persona farà 30, 40 o 50 anni dopo.

Se gli astrologi hanno ragione, questo significa che le esperienze dei primi anni di vita, non sono poi cosi' importanti come credono gli psicologi.

Con questo non voglio dire che le esperienze vissute durante l'infanzia e l'adolescenza non contino nulla, e credo che gli astrologi, magari inconsapevolmente tengono conto anche di queste, ossia tengono conto della personalità della persona a cui interpretano l'oroscopo, ma la chiave di lettura principale, è contenuta nella stessa carta del cielo.

Io non parto dalla convinzione che l'astrologia sia falsa,tu parti dalla convinzione che sia vera,io mi limito ad osservare la realtà.

Io non credo che esista un destino,è semplice;se per destino intendi il susseguirsi di eventi,essi sono naturalmente frutto della combinazione tra libero arbitrio e casualità.

Tu attribuisci valore inestimabile al temperamento(innato) e superficiale al carattere(esterno),deduco che tu non conosca le condizioni e i modi in cui uno dei due può prevalere sull'altro--->"perchè le esperienze vissute sono secondarie rispetto al carattere",tipica affermazione deterministica e superstiziosa (nonchè errata),ma d'altra parte indispensabile per far funzionare il vostro gioco...
In sostanza stai dicendo che la Psicologia è completamente inutile,tanto ci sono gli astrologi che "studiano" le caratteristiche psicologiche delle persone,giusto?
In secondo luogo,sei consapevole che per attribuire un minimo di verosimiglianza a tali teorie dovresti presentarti con carta alla mano?Quantomeno una ricerca statistica(condotta in maniera corretta) che attesti che la coincidenza tra le previsioni astrologiche e la personalità è superiore al caso?
Per concludere,per mia pura curiosità,ovviamente se e quando hai tempo,potresti estrapolare la mia personalità e i miei interessi?

#52 astro

astro

    Utente Full

  • Utenti
  • 2069 messaggi

Inviato 01 agosto 2010 - 05:31

Per concludere,per mia pura curiosità,ovviamente se e quando hai tempo,potresti estrapolare la mia personalità e i miei interessi?



Non accetto sfide in cui il mio avversario è anche il giudice della contesa.

Io dovrei provare a fare una descrizione della tua persona, e tu poi mi dici quanto la descrizione ti assomiglia?

Tu, che tra l'altro, hai già mostrato di avere una opinione negativa molto radicata sull'astrologia, e che quindi difficilmente sarai un giudice obiettivo?

Non ci sto!

Se ti interessa l'interpretazione del tuo oroscopo, posso offrirti un servizio a pagamento anticipato e senza garanzia. :D


Sarei però disponibile a delle verifiche sperimentali non viziate in partenza come in questo caso.

Non puoi essere tu il giudice di un esperimento, bisognerebbe progettare un tipo di esperimento dove non sia necessaria la presenza di un giudice, ed in cui i risultati parlino da soli, senza dover essere "interpretati".

* * * * * * * * * * * *


Immagine inserita
Convertitore



Inserendo nel convertitore 280.6350544, che era il valore della Longitudine Eclittica del Sole trovato sul sito della NASA, scopriamo che il Sole si trovava a 10° 38' 6,2" del SEGNO del Capricorno.

#53 SirJ`adore

SirJ`adore

    Più che scettico, perplesso

  • Utenti
  • 4524 messaggi

Inviato 10 agosto 2010 - 10:32

Perdonatemi se metto un altro pezzetto di bistecca sul fuoco. Mai sentito parlare di effetto Forer?

Effetto Forer - Wikipedia

dude-with-it-o.gif

 

Fenomeni strani, inspiegabili in casa tua? Luci in cielo che seguono traiettorie impossibili?

Spettri sumeri nel frigorifero? E chi chiamerai?... :

http://toscanaparanormale.com/

(area Toscana e limitrofe)


#54 Janus Smaragd

Janus Smaragd

    Utente Full

  • Utenti
  • 1091 messaggi

Inviato 10 agosto 2010 - 01:22

Perdonatemi se metto un altro pezzetto di bistecca sul fuoco. Mai sentito parlare di effetto Forer?

Effetto Forer - Wikipedia


ma LoL,questa cosa me la fece il mio insegnante di matematica in primo superiore,mi rimase molto impressa e anche in questo caso funzionò con tutti.

Alla fine è su questo che ci campano gli astrologi.
D:

#55 SirJ`adore

SirJ`adore

    Più che scettico, perplesso

  • Utenti
  • 4524 messaggi

Inviato 10 agosto 2010 - 01:29

:eek:
Cavolo, che grande il tuo prof! Ma perché a me non capita mai della gente così? :D

dude-with-it-o.gif

 

Fenomeni strani, inspiegabili in casa tua? Luci in cielo che seguono traiettorie impossibili?

Spettri sumeri nel frigorifero? E chi chiamerai?... :

http://toscanaparanormale.com/

(area Toscana e limitrofe)


#56 Barry

Barry

    Utente berri

  • Utenti
  • 1307 messaggi

Inviato 10 agosto 2010 - 03:34

Non ci sto!

maa guarda un pooooooooooooo'....

#57 astro

astro

    Utente Full

  • Utenti
  • 2069 messaggi

Inviato 15 agosto 2010 - 01:46

ma LoL,questa cosa me la fece il mio insegnante di matematica in primo superiore,mi rimase molto impressa e anche in questo caso funzionò con tutti.

Alla fine è su questo che ci campano gli astrologi.


L'effetto Forer (anche chiamato effetto di convalida soggettiva o effetto Barnum dal nome di P.T. Barnum) è l'osservazione secondo cui ogni individuo, posto di fronte a un profilo psicologico che crede a lui riferito, tende a immedesimarsi in esso ritenendolo preciso e accurato, senza accorgersi che quel profilo è abbastanza vago e generico da adattarsi ad un numero molto ampio di persone.
L'effetto Forer fornisce una parziale spiegazione della grande diffusione di alcune pseudoscienze come l'astrologia e la divinazione, così come molti test di personalità.

Nessuno nega l'esistenza dell'effetto Forer, ma il fatto che qualcuno si possa identificare in un oroscopo fasullo se gli si fa credere che si tratti di un profilo personalizzato del carattere, non significa che l'astrologia sia necessariamente falsa.

Se lo scopo è quello di accertare la veridicità dell'astrologia, si potrebbero fare degli esperimenti leggermente più complessi, ad esempio dare ai soggetti, sia degli oroscopi fasulli, sia degli oroscopi scritti da un astrologo professionista, e chiedere loro di scegliere quello che gli sembra descrivere meglio la propria personalità.

Il fatto che le persone si possano riconoscere in un profilo falso, non dimostra nulla sull'astrologia, dimostra soltanto che le persone sono spesso influenzabili.

L'effetto Forer viene utilizzato spesso dai cicappini, che ne fanno un uso improprio, il fatto che esistano delle spiegazioni alternative di qualcosa, ed apparentemente più "razionali", non significa necessariamente che siano le spiegazioni giuste.

Perchè se è possibile riprodurre un fenomeno usando dei trucchi da prestigiatore, non significa che necessariamente tutti i fenomeni simili siano prodotti utilizzando dei trucchi, cosi' come se è vero che esistono delle bionde ossigenate, questo non significa necessariamente che tutte le bionde siano delle false bionde.

I cicappini invece sono già appagati se possono dimostrare che qualcosa è riproducibile con un trucco, perchè il fatto che lo sia, diventa automaticamente la dimostrazione che tutti i fenomeni dello stesso tipo si basano su dei "trucchi", ma questo non è vero.

Questo modo di ragionare tradisce la mancanza di obiettività di chi lo utilizza, che piuttosto che cercare la verità delle cose si preoccupa soltanto di avvalorare i propri pregiudizi.

La dimostrazione più eclatante di ciò che affermo è la questione della non corrispondenza tra segni zodiacali e costellazioni zodiacali, perchè se questo argomento viene usato per cercare di dimostrare l'infondatezza dell'astrologia, è proprio in virtù dell'estrema superficialità di chi lo utilizza, che ritiene il fatto di informarsi prima di dire qualcosa un optional di cui si può anche fare a meno.

Ben vengano le critiche all'astrologia, purchè siano delle critiche intelligenti che potrebbero servire a migliorarla, purtroppo però la maggiorparte delle critiche non lo sono intelligenti, e si basano sull'assoluta ignoranza di ciò che si pretende di giudicare.

maa guarda un pooooooooooooo'....


Come ti ho detto, non sono contrario all'idea di fare qualche piccolo esperimento, non sono disponibile soltanto a quelle prove in cui tu saresti avversario e giudice nello stesso tempo.

#58 SirJ`adore

SirJ`adore

    Più che scettico, perplesso

  • Utenti
  • 4524 messaggi

Inviato 15 agosto 2010 - 07:12

il fatto che qualcuno si possa identificare in un oroscopo fasullo se gli si fa credere che si tratti di un profilo personalizzato del carattere, non significa che l'astrologia sia necessariamente falsa.


Ah no? Secondo me sì invece, perché dimostra che ciò che conta nel procedimento dell'astrologia non è la reale pertinenza dell'oroscopo o insomma del "risultato", del pronostico, ma la "fede" (per gli amici boccaloneria) del consultante nel fatto che l'astrologia funzioni e che dalle triangolazioni planetarie possa derivare un profilo personalizzato.

Una volta dimostrato questo, cosa che Forer ha fatto sperimentalmente, vengono a mancare completamente i criteri per discernere in quale caso il profilo-pronostico di turno "calza" perché azzeccato e veritiero, e quando calza per via della convalida soggettiva. Mancando questo criterio, salta tutto per aria. (Viceversa, esistono criteri per riconoscere le bionde naturali da quelle ossigenate.)

dude-with-it-o.gif

 

Fenomeni strani, inspiegabili in casa tua? Luci in cielo che seguono traiettorie impossibili?

Spettri sumeri nel frigorifero? E chi chiamerai?... :

http://toscanaparanormale.com/

(area Toscana e limitrofe)


#59 astro

astro

    Utente Full

  • Utenti
  • 2069 messaggi

Inviato 15 agosto 2010 - 07:36

Ah no? Secondo me sì invece, perché dimostra che ciò che conta nel procedimento dell'astrologia non è la reale pertinenza dell'oroscopo o insomma del "risultato", del pronostico, ma la "fede" (per gli amici boccaloneria) del consultante nel fatto che l'astrologia funzioni e che dalle triangolazioni planetarie possa derivare un profilo personalizzato.


Quello che l'effetto Forer mostra non è specifico per l'astrologia, ma riguarda qualsiasi scienza, tecnica o disciplina che si prefigga di descrivere la personalità. Se venisse detto ai soggetti che i profili sono stati ricavati dallo studio grafologico dei loro scritti, o per mezzo della chiromanzia il risultato sarebbe lo stesso.

Lo stesso risultato si avrebbe anche nel caso che si dicesse ai soggetti che il loro profilo è stato elaborato in base alle risposte che hanno fornito in precedenza ad un test psicologico; test psicologico autentico, ma profilo psicologico falso e uguale per tutti.

In questo caso diresti che la psicologia è falsa?

No, non puoi affermare che la psicologia è falsa solo perchè le persone (intortate in un certo modo) si riconoscono in un profilo psicologico falso(studiato con molta cura in modo da essere positivo e di dire tutto, ed il contrario di tutto).

L'effetto Forer dimostra che le persone sono suggestionabili, ma non dice nulla riguardo l'astrologia.

#60 SirJ`adore

SirJ`adore

    Più che scettico, perplesso

  • Utenti
  • 4524 messaggi

Inviato 15 agosto 2010 - 07:50

Ma guarda astro che hai ragionissima. Infatti grafologia e chiromanzia sono sciocchezze, e i test psicologici di un certo tipo pure. Ciò che vale in questi casi è la convalida soggettiva e solo la convalida soggettiva, cioè l'effetto Forer. L'effetto Forer dimostra che le persone sono suggestionabili E PERCIO' ogni strumento che pretenda di parlare della persona in modo generico non è validabile semplicemente perché "ci azzecca" e, peraltro, altri criteri non ce ne sono.

Ci sono certi tipi di test psicologici che non presentano un profilo della persona in cui il soggetto può riconoscersi o no, ma danno allo psicologo altri tipi di dati, riguardanti l'inconscio della persona e non un profilo "tarallucci e vino", che anzi sono dati in cui la persona difficilmente si riconoscerebbe. In questi casi il problema di Forer e della convalida soggettiva non si pone proprio, perché si parla di inconscio; semmai si pongono altri problemi: in che modo l'inconscio sia una realtà scientifica, in che modo lo si possa sondare, etc.etc. Ma per il resto, è giustissimo: test psicologici "da profilo", chiromanzia, grafologia e astrologia non valgono un fico secco dacché fanno leva -tutte- sulla convalida soggettiva.

Invece di ripetere le stesse cose, perché non presenti un criterio con il quale discernere i casi in cui opera semplicemente la convalida soggettiva da quelli in cui invece la tua amata astrologia fa reali previsioni?

dude-with-it-o.gif

 

Fenomeni strani, inspiegabili in casa tua? Luci in cielo che seguono traiettorie impossibili?

Spettri sumeri nel frigorifero? E chi chiamerai?... :

http://toscanaparanormale.com/

(area Toscana e limitrofe)





0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 visitatori, 0 utenti anonimi