Vai al contenuto

CoseNascoste Forum uses cookies. Read the Privacy Policy for more info. To remove this message, please click the button to the right:    I accept the use of cookies



Foto

Astrologia? No Grazie...


  • Per cortesia connettiti per rispondere
407 risposte a questa discussione

#401 astro

astro

    Utente Full

  • Utenti
  • 2069 messaggi

Inviato 14 marzo 2011 - 01:30

1) Se bisogna calcolare il tema natale, due gemelli nati lo stesso giorno, alla stessa ora dovrebbero avere gli stessi influssi e quindi caratteri uguali, ma sappiamo che non è cosi.


Una utente del forum mi aveva fornito le date di nascita dei suoi due figli gemelli, nati a qualche minuto l'uno dall'altro. A quanto pare sono riuscito a dire che uno aveva i capelli mossi e l'altro no dal minuto della nascita (Qualche volontario potrebbe provare a ripescare il post, non sono capace a ritrovare i vecchi post).

In quel caso ho cercato di estremizzare le differenze delle carte del cielo, anticipando un po' l'orario di nascita del fratello nato prima e ritardando un po' quello del fratello nato dopo.

Stando a ciò che ha detto la madre, i fratellini si distinguevano l'uno dall'altro proprio per le caratteristiche che avevo indicato.

PS

Mi pare che l'utente in questione fosse solaria. :confused:
Ho una pessima memoria.

In 2000 anni quella I si è inclinata.
Il suo vertice superiore sta descrivendo una circonferenza.


Lo sappiamo Icarus, ma questo non è un problema, perchè è proprio l'asse terrestre che è il riferimento.

Fa cosi', stampa il post su un foglio, e poi ruota il foglio, ti accorgerai che anche i due pianeti ruoteranno con il foglio, rimanendo rispettivamente nel Capricorno e nel Cancro. :D:D:D

L'ho spiegato un sacco di volte, dovrei spiegarlo ancora?
  • astro piace questo



#402 IcarusDream

IcarusDream

    Super Utente

  • Utenti
  • 6914 messaggi

Inviato 14 marzo 2011 - 01:43

Lo sappiamo Icarus, ma questo non è un problema, perchè è proprio l'asse terrestre che è il riferimento.

Fa cosi', stampa il post su un foglio, e poi ruota il foglio, ti accorgerai che anche i due pianeti ruoteranno con il foglio, rimanendo rispettivamente nel Capricorno e nel Cancro. :D:D:D

L'ho spiegato un sacco di volte, devo spiegarlo ancora?


Nella data in cui 2000 anni fa un pianeta era in una costellazione, oggi, nella stessa data, non lo è più.

Immagine inserita
Compito della Scienza non è aprire una porta all'infinito sapere, ma porre una barriera all'infinita ignoranza
(Galileo Galilei)


#403 astro

astro

    Utente Full

  • Utenti
  • 2069 messaggi

Inviato 14 marzo 2011 - 02:02

Nella data in cui 2000 anni fa un pianeta era in una costellazione, oggi, nella stessa data, non lo è più.


Si, ma l'astrologia occidentale non si basa sulle costellazioni.

Icarus, ma non hai letto tutte le discussioni precedenti sulla questione?

Il Sole entra nel segno dell'Ariete e della Bilancia nel giorno dell'equinozio ed in Cancro e Capricorno nel giorno del solstizio. Quindi la posizione del Sole nei segni zodiacali dipende dalla sua posizione rispetto all'asse terrestre, e non dipende dalla sua posizione rispetto alle costellazioni.

Se il tropico del Cancro e del Capricorno si chiamano cosi', c'è una ragione.

Quando il Sole entra nel segno del Cancro, transita in corrispondenza del tropico del Cancro, e gli abitanti di Nuova Delhi, che si trova più o meno sul tropico del Cancro, a mezzogiorno, lo vedono transitare sopra le loro teste.

#404 astro

astro

    Utente Full

  • Utenti
  • 2069 messaggi

Inviato 14 marzo 2011 - 02:25

Le domande che mettono in discussione l'astrologia sono:
1) Se bisogna calcolare il tema natale, due gemelli nati lo stesso giorno, alla stessa ora dovrebbero avere gli stessi influssi e quindi caratteri uguali, ma sappiamo che non è cosi.


Due persone che nascono nella stessa ora e nello stesso posto non devono essere uguali.

Non devono essere uguali perchè la posizione dei pianeti non è l'unica variabile che influisce sulle persone.

A volte faccio l'oroscopo dei programmi televisivi, calcolati sull'ora in cui vengono trasmessi, e trovo delle corrispondenze tra ciò che vedo nella carta del cielo e ciò che vedo sullo schermo.

Cosa succede se nello stesso orario inizia un programma anche su un altro canale?

Trovo delle corrispondenza anche per questo altro programma e lo stesso oroscopo, anche se i due programmi sono completamente diversi l'uno dall'altro.

La stessa carta del cielo può descrivere altrettanto bene una tribuna politica trasmessa su RAI 1 e un documentario sulle cavallette trasmesso su RAI 2. :scimmia:


@ per i moderatori,
vorrei cancellare questo messaggio per unirlo al precedente, ma non vedo più il pulsante per cancellare i messaggi, come mai?

#405 IcarusDream

IcarusDream

    Super Utente

  • Utenti
  • 6914 messaggi

Inviato 15 marzo 2011 - 11:12

Sai cosa credo Astro, che in origine l'astrologia occidentale si basava sulla posizione apparente degli astri nel cielo e sulla loro permanenza nelle costellazioni.
Oggi, per ovviare all'imbarazzante problema della precessione, si preferisce dire che non centra più nulla.

Immagine inserita
Compito della Scienza non è aprire una porta all'infinito sapere, ma porre una barriera all'infinita ignoranza
(Galileo Galilei)


#406 astro

astro

    Utente Full

  • Utenti
  • 2069 messaggi

Inviato 15 marzo 2011 - 11:59

Sai cosa credo Astro, che in origine l'astrologia occidentale si basava sulla posizione apparente degli astri nel cielo e sulla loro permanenza nelle costellazioni.
Oggi, per ovviare all'imbarazzante problema della precessione, si preferisce dire che non centra più nulla.


Icarus, non c'è assolutamente nulla di imbarazzante nella precessione per un astrologo, siete voi scettici che dovreste sentirvi imbarazzati dal fatto che usate una argomentazione cosi' stupida nel tentativo di screditare l'astrologia. :cool:

Hai letto le recenti polemiche che ci sono state sulla questione?

Qualche giorno fa è uscita la notizia di un astronomo americano che ha scoperto che la posizione dell'asse terrestre è variata per cui i segni zodiacali sono sbagliati.

Solo che questa scoperta è vecchia di 2100 anni, perchè è stato Ipparco il primo ad accorgersi di questo fenomeno nel 100 a.C.. :tajo:

Il problema della precessione non è un problema di oggi, è vecchio di duemila anni.

Ipparco che ha scoperto la precessione, è stato il primo astrologo-astronomo che si è domandato se gli influssi astrologici del Sole e dei pianeti dovessero essere messi in relazione alla loro posizione rispetto alle costellazioni o rispetto agli equinozi.

Gli astrologi occidentali dell'antichità hanno stabilito che gli influssi andavano riferiti agli equinozi, ne abbiamo la prova nel Tetrabiblios di Claudio Tolomeo in cui parla chiaramente di segni equinoziali.

Il mondo di Tolomeo



Il mondo di Astro



Se guardi con attenzione la carta geografica che mostra il mondo conosciuto da Claudio Tolomeo, alla sua destra puoi scorgere i simboli dei segni zodiacali.


I segni zodiacali non si riferiscono alle stelle della costellazioni, ma alle latitudini geografiche dei luoghi della Terra, ed è per questo che compaiono su una carta geografica.


I segni zodiacali raffigurati sulla carta del mondo di Tolomeo sono cosi' disposti:


GEMELLI CANCRO
TORO LEONE
ARIETE VERGINE
PESCI BILANCIA
AQUARIO SCORPIONE
CAPRICORNO SAGITTARIO


Ad ogni coppia di segni corrisponde una latitudine geografica.


Noi moderni è come se avessimo dimenticato questa cosa, perchè nelle carte geografiche attuali non vengono più affiancati i simboli zodiacali, fatta eccezione per il tropico del CANCRO e del CAPRICORNO.


Il mondo di Astro è lo stesso di Tolomeo, solo che qui puoi vedere la posizione in cui si trovano i vari corpi celesti del sistema solare in questo momento.


Ad esempio puoi vedere la Luna (pallino bianco) nel segno del Cancro (15 marzo 2011 ore 13).


Osservando le posizioni dei pianeti nella mappa, ho tutti gli elementi che mi servono per interpretare l'oroscopo, e come vedi le stelle non sono raffigurate in esso.


Le stelle non contano nulla nell'astrologia occidentale.


Se torni a visitare questa pagina nei prossimi giorni, vedrai che la Luna si sposterà nei segni zodiacali nell'ordine indicato da Tolomeo, attraversando in successione i segni del Leone, Vergine, Bilancia, Scorpione, Sagittario, e poi risalire attraversando il Capricorno, Aquario, Pesci, Ariete, Toro, Gemelli, fino a ritrovarsi nella posizione che occupa oggi.


Sono 2100 anni che gli astrologi e gli astronomi usano la Terra e l'orientamento del suo asse di rotazione per definire la posizione dei corpi celesti.


Non c'è alcuna incongruenza tra la visione del cosmo degli astronomi e degli astrologi, perchè è esattamente la stessa. Gli astronomi della NASA utilizzano lo stesso sistema di coordinate utilizzate da Ipparco.


Questo sistema di coordinate è basato sulla Terra e sull'orientamento del suo asse di rotazione nello spazio.



L'oroscopo di Galileo



L'immagine mostra l'oroscopo di Galileo fatto da lui stesso, ed è identico a quello che gli farei io.


Galilei colloca il suo Sole di nascita a 6 gradi del segno dei Pesci, nonostante il fatto che quando è nato il Sole si trovasse nella costellazione dell'Aquario. Galilei è nato nel 1564, e quindi cade la tua tesi che il fatto che gli astrologi dicono oggi che le costellazioni non contano nulla sia una scusa, perchè lo dicevano anche nel 1564.


E' dai tempi della scoperta della precessione, avvenuta un secolo avanti Cristo, che gli astronomi e gli astrologi usano un sistema di coordinate basate sulla Terra e l'orientamento del suo asse.


Gli astronomi modificano costantemente le coordinate delle stelle.
Ad esempio dicono che la stella Sirio nel 2000 aveva una certa ascensione retta e declinazione, e che nel 2100 avrà una differente ascensione retta e declinazione.


Un profano potrebbe pensare che se nel 2000 Sirio aveva una certa ascensione retta e declinazione e nel 2100 ne avrà delle altre, questo significa che la stella Sirio si sposta.


Però le cose non stanno cosi', Sirio nel 2100 conserva la stessa posizione rispetto alle altre stelle che aveva nel 2000.


Il motivo per cui gli astronomi cambiano le coordinate di Sirio e di tutte le altre stelle è dato dal fatto che è l'orientamento dell'asse terrestre che cambia tra il 2000 ed il 2100.


Il motivo per cui gli astronomi cambiano periodicamente le coordinate delle stelle è perchè preferiscono riferire la loro posizione agli equinozi, ossia utilizzare lo stesso sistema di riferimento usato dagli astrologi, basato sui segni zodiacali.


Il concetto di segno zodiacale. non è soltanto astrologico, perchè prima di essere astrologico è astronomico, anche se gli astronomi invece di dire che la Luna è nel segno del Cancro, di solito preferiscono dire che la Luna ha una longitudine eclittica compresa tra il grado 90° e 120°.


Sapevo che era difficile da digerire, ma sei in parte perdonato perchè sei in buona fede e non conosci la fisica quantistica ;)
Informati però e studia! :)



Ho accettato il tuo invito allo studio e mi sono letto questo articolo:


Il principio di indeterminazione di Heisenberg



Viene fatto un esempio in cui c'è un camion di cui si vuole calcolare la posizione e la velocità.
L'operazione non presenta grossi problemi, si fa la foto del cammion mentre passa davanti ad un certo punto, annotando il tempo, si ripete l'operazione per cui si può calcolare la sua velocità e la sua posizione. Anche calcolare la posizione e la velocità di un proiettile sparato da una carabina non presenta problemi particolari.


I problemi iniziano nel mondo delle particelle, quando ad esempio si vuole calcolare la posizione di un elettrone. Fotografare un elettrone vuol dire colpirlo con almeno un fotone, ma questa operazione non è priva di effetti, perchè un fotone che colpisce un elettrone lo devia dalla sua posizione.


Per cui Heisenberg ha dimostrato l'impossibilità di poter calcolare con precisione le posizione e la velocità di una particella elementare in un certo istante.


OK, ma perchè chiamarlo principio di indeterminazione?


A me questa parola sembra equivoca, penso che sarebbe meglio chiamarlo principio di indeterminabilità piuttosto che principio di indeterminazione.


Ciò che è impossibile è osservare il fenomeno senza interagire con esso e quindi modificarlo.
Si tratta di una impossibilità che non verrà nemmeno superata con una evoluzione della tecnica, e va bene.


Ma come interpretare questi fenomeni?


Questi fenomeni contraddicono la causalità, ed il determinismo?


Secondo il mio parere assolutamente no, anzi confermano il determinismo.


Una azione cosi' insignificante come inviare un fotone per farlo collidere con un elettrone rendendolo cosi' osservabile è una azione che produce degli effetti, deviando l'elettrone dalla sua orbita.


L'impossibilità di misurare con precisione la posizione e la velocità di un elettrone, ed il fatto che questa impossibilità sia ontologica, ossia che non dipende dalle tecnologie utilizzate, ma che rimarrà una impossibilità per sempre, a mio parere, non ci autorizza a parlare di indeterminazione.


E' un po' come il discorso sul destino e sul libero arbitrio.


Secondo me il destino esiste, perchè tutte le cose dipendono da una concatenazione di cause ed effetti, per cui ciò che sarà è una conseguenza di ciò che è stato.


Il fatto di poter conoscere o meno il destino, non è qualcosa che influisce sulla sua esistenza, il destino esiste a prescindere dalla nostra capacità di prevedere ciò che esso ha in serbo per noi.


Io non mi aspetto di dimostrare l'esistenza del destino in via sperimentale, anzi sono convinto che sia impossibile farlo, ma questo non mi fa ritenere che il destino non esista.


Secondo me, molte persone finiscono per confondersi, perchè sono in molti a pensare che siccome non è possibile prevedere ciò che sarà allora il destino non esiste.



#407 Saramita

Saramita

    Utente Junior Plus

  • Utenti
  • 113 messaggi

Inviato 20 gennaio 2020 - 10:03

Se l'astrologia avesse ragione due persone nate nello stesso momento dovrebbero avere un carattere ed un temperamento identico quindi? 

 

No. Perché l'astrologia si rivela attraverso i suoi simboli e archetipi, o detto in termini piú "New age" le energie di un tipo specifico possono uscire per canali diversi ma che possiedono una stessa natura, 2 esempi:

Nettuno in quinta. Un gemello esprime la propria passione attraverso la musica o la recitazione. L' altro magari no. E poi si scopre che peró lui ha tutte storie d'amore molto in stile "film", basate sulle fantasie e sul tormento dell'incertezza, piú che sui piaceri concreti. (le passioni quindi intese come amori)
O un altro esempio, un marte in bilancia fa arte, il suo gemello si occupa di giustizia. Utilizzano entrambi simbologie legate a venere e saturno, ma le manifestano in maniere diverse.

 

(Per quanto riguarda Nettuno, l'amore idealizzato, la musica e la recitazione non sono significati molto distanti tra loro, tutti e 3 riflettono il bisogno di evadere dal reale quotidiano, allo stesso modo la giustizia puó essere intesa come "est-etica", in quanto si affida a regole condivise e tenta di trovare un compromesso tra opposti, come fá anche un grafico che si allontana per vedere se i punti che ha disegnato sono in armonia tra loro.)



#408 Cethspeir

Cethspeir

    Nuovo Utente

  • Utenti
  • 10 messaggi

Inviato 24 luglio 2020 - 01:32

Ad ogni modo, io credo nell'Astrologia previsionale, e in quella utilizzata per tracciare un dettagliato profilo personologico degli individui, non poichè mi ci affidi ciecamente, ma in quanto almeno direi dieci volte su dieci le previsioni orarie che mi sono state comunicate si sono successivamente realizzate in maniera precisa. 

Dico la verità: per quanto affascinante possa essere affidarsi ad una disciplina in grado di possedere la verità, e vincere sul tempo in alcuni casi - pur sempre non trascurando quella componente della stessa disciplina che talvolta risulta talmente accurata da finire per divenire uno strumento oppressore dell'individuo, il quale allora perde tutta la propria libertà di fronte al destino - io DESIDERO che l'astrologia sia una bufala, che sia per creduloni, e che gli astrologi si limitino ad essere ciarlatani. Ne deriverebbe un infinito sollievo. 

Ma come reagire di fronte a previsioni, impossibili da condizionare tramite il proprio pensiero, o tramite le proprie particolari azioni, che si verificano nell'effettivo?






1 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 1 visitatori, 0 utenti anonimi