Vai al contenuto

CoseNascoste Forum uses cookies. Read the Privacy Policy for more info. To remove this message, please click the button to the right:    I accept the use of cookies



C'è un nesso fra astrale e sogni lucidi?


  • Per cortesia connettiti per rispondere
33 risposte a questa discussione

#1 Guest_Lighthousely_*

Guest_Lighthousely_*
  • Ospiti

Inviato 09 aprile 2010 - 07:25

Ciao a tutti!
Mi scuso subito nel caso abbia aperto un 3D che esiste già, ma cercando in giro non ho trovato nulla.
Ho una domanda che mi assilla da un pò e vorrei un vostro parere (soprattutto di te Fan se mi stai leggendo).
Il fatto è questo:
Il 90% dei sogni che faccio (e me li ricordo direi sempre, sono tutti a colori e dalle sensazione davvero realistiche) sono sogni lucidi. Mi rendo conto nella quasi totalità delle volte di star sognando e puntualmente nel sogno cerco di modificare gli avvenimenti, riuscendoci spesso molto bene. E' una cosa che mi riesce semplice da una vita, è sempre stato naturale per me, mentre ho letto anche in questo forum che molti fanno una grandissima fatica a fare sogni lucidi. Per me è al contrario estremamente banale.

Ora, il fatto invece di non aver mai avuto un'esperienza astrale (e invidio tutti quelli che ci riescono), può dipendere dal fatto che la mia coscienza è troppo 'sveglia' e impegnata a gestire il sogno lucido? O secondo voi sono due cose completamente separate?

Grazie a tutti quelli che mi risponderanno :)



#2 TheGreat

TheGreat

    Utente Senior Plus

  • Utenti
  • 593 messaggi

Inviato 09 aprile 2010 - 12:38

Attenta a non costruire blocchi mentali inesistenti, il sogno lucido e il viaggio astrale sono esperienze ben diverse, certo sono collegate in quanto legate alla coscienza durante il sonno ma l'una non ostacola assolutamente l'altra anzi, nel mio caso è iniziato tutto con un sogno lucido, al risveglio ero in stato di paralisi e successivamente ho avuto altri avvenimenti simili, come se il diventare lucido nel sogno abbia smosso qualcosa e poi da li ho avuto anche le prime esperienza di OBE (anche se con molta lentezza e calma).

#3 Guest_Lighthousely_*

Guest_Lighthousely_*
  • Ospiti

Inviato 09 aprile 2010 - 01:27

Attenta a non costruire blocchi mentali inesistenti, il sogno lucido e il viaggio astrale sono esperienze ben diverse, certo sono collegate in quanto legate alla coscienza durante il sonno ma l'una non ostacola assolutamente l'altra anzi, nel mio caso è iniziato tutto con un sogno lucido, al risveglio ero in stato di paralisi e successivamente ho avuto altri avvenimenti simili, come se il diventare lucido nel sogno abbia smosso qualcosa e poi da li ho avuto anche le prime esperienza di OBE (anche se con molta lentezza e calma).


So che si tratta di esperienze ben diverse, ma quello che mi incuriosisce è sapere se magari il fatto di essere nel sogno lucido concentrata a modificare gli avvenimenti e consapevole di star sognando impedisce al mio inconscio di rilassarsi al punto tale da entrare in quello stato alterato di coscienza che mi permetterebbe di avere un'esperienza astrale. Tu dici che le due cose potrebbero avvenire lo stesso contemporanamente?

#4 fan

fan

    Utente Senior

  • Utenti
  • 458 messaggi

Inviato 09 aprile 2010 - 05:04

Ciao a tutti!
Mi scuso subito nel caso abbia aperto un 3D che esiste già, ma cercando in giro non ho trovato nulla.
Ho una domanda che mi assilla da un pò e vorrei un vostro parere (soprattutto di te Fan se mi stai leggendo).
Il fatto è questo:
Il 90% dei sogni che faccio (e me li ricordo direi sempre, sono tutti a colori e dalle sensazione davvero realistiche) sono sogni lucidi. Mi rendo conto nella quasi totalità delle volte di star sognando e puntualmente nel sogno cerco di modificare gli avvenimenti, riuscendoci spesso molto bene. E' una cosa che mi riesce semplice da una vita, è sempre stato naturale per me, mentre ho letto anche in questo forum che molti fanno una grandissima fatica a fare sogni lucidi. Per me è al contrario estremamente banale.

Ora, il fatto invece di non aver mai avuto un'esperienza astrale (e invidio tutti quelli che ci riescono), può dipendere dal fatto che la mia coscienza è troppo 'sveglia' e impegnata a gestire il sogno lucido? O secondo voi sono due cose completamente separate?

Grazie a tutti quelli che mi risponderanno :)


Ciao Lightousely, si... ho appena letto il tuo post, dunque hai dei sogni lucidi, sei già fortunata sai, non è facile avere questi sogni speciali.
In questo forum ci sono quelli che ritengono il sogno lucido un fenomeno diverso dal classico viaggio astrale, pensano ad un sogno speciale.
Altri invece, sono più del parere che i due fenomeni siano due fratelli, il maggiore e il minore.
Io sono d'accordo su questa ultima ipotesi, secondo me quando si sogna, si è già in astrale, il sogni che ricordiamo non sono altro che le vicissitudini del nostro corpo astrale, per questo ti ho detto in un'altra occasione che tutti usciamo dal nostro corpo durante il sonno.
Il sogno lucido è un sogno speciale, ma nel senso che ci si accorge di esserne coscienti e con la facoltà di poter interferire nel sogno stesso, nel quale però, ci si trova già in astrale col proprio corpo etereo.
Le differenze col viaggio astrale sono qualitative, la coscienza è più limitata le facoltà di pensare e di riflettere e di agire volontariamente sono inferiori ( anche se poi, tutto questo è molto soggettivo) , il sogno lucido poi, non si presenta mai mentre siamo ancora nel corpo fisico o mentre lo stiamo abbandonando, ( altrimenti lo chiameremmo viaggio astrale) questo fatto, fa si che non lo si consideri un viaggio astrale,
Perciò Lightousely, ogni sogno lucido è una esperienza astrale.
Poi perché alcuni hanno “viaggi” appaganti, qualche volta fantastici e magici, e altri invece non fanno nemmeno un briciolo di sogno semi lucido, questo è un vero e proprio mistero.


Colgo l'occasione per chiederti che cosa ne pensi tu, della questione sulle due coscienze, fisica e astrale. Può essere che le due coscienze siano controllate da due zone distinte del cervello?

#5 Guest_Lighthousely_*

Guest_Lighthousely_*
  • Ospiti

Inviato 12 aprile 2010 - 08:36

Ciao Lightousely, si... ho appena letto il tuo post, dunque hai dei sogni lucidi, sei già fortunata sai, non è facile avere questi sogni speciali.


Ti dirò... non ho mai pensato che fosse una cosa particolare, nel senso che li ho sempre sempre fatti quindi per me sono la normalità, la regola. Ho scoperto leggendo questo forum, che non è così usuale averne. :)

In questo forum ci sono quelli che ritengono il sogno lucido un fenomeno diverso dal classico viaggio astrale, pensano ad un sogno speciale.
Altri invece, sono più del parere che i due fenomeni siano due fratelli, il maggiore e il minore.
Io sono d'accordo su questa ultima ipotesi, secondo me quando si sogna, si è già in astrale, il sogni che ricordiamo non sono altro che le vicissitudini del nostro corpo astrale, per questo ti ho detto in un'altra occasione che tutti usciamo dal nostro corpo durante il sonno.


Io sono del parere che i sogni lucidi non abbiano a che vedere con l'astrale, ma certamente una lontana correlazione c'è visto che hanno due cose in comune: Il nostro cervello e il sonno.
Io faccio praticamente sempre sogni lucidi, in ogni sogno che faccio mi rendo conto che è un sogno percependo benissimo il mio corpo nel letto, è una cosa strana perchè è come se fossi completamente sveglia ma invece sto sognando e a volte faccio qualcosa per cambiarne la trama, a volte ci provo e non riesco (ma di rado) e a volte sto solo a guardare perchè sono curiosa di vedere cosa succede.


... il sogno lucido poi, non si presenta mai mentre siamo ancora nel corpo fisico o mentre lo stiamo abbandonando, (altrimenti lo chiameremmo viaggio astrale) questo fatto, fa si che non lo si consideri un viaggio astrale.
Perciò Lightousely, ogni sogno lucido è una esperienza astrale.
Poi perché alcuni hanno “viaggi” appaganti, qualche volta fantastici e magici, e altri invece non fanno nemmeno un briciolo di sogno semi lucido, questo è un vero e proprio mistero.


Come ti ho detto prima però io mi rendo benissimo conto del mio corpo quando ho un sogno lucido, tanto che sento molto bene la posizione in cui sto e se voglio posso contemporaneamente cambiarla per stare più comoda e nello stesso tempo agire come voglio in sogno. Tu dici invece che i sogni lucidi non si presentano mai mentre siamo nel corpo fisico, ma allora perchè io mi percepisco così bene e posso comandare sia il corpo che il sogno?

Colgo l'occasione per chiederti che cosa ne pensi tu, della questione sulle due coscienze, fisica e astrale. Può essere che le due coscienze siano controllate da due zone distinte del cervello?



Non chiedermi come faccio a saperlo ma io sento che è così. Le due cose vengono gestite da due parti diverse del cervello quasi certamente e questo spiega, secondo me, perchè non riesco a entrare in astrale. La mia zona del cervello che comanda i sogni lucidi è troppo impegnata, concentrata e dominante per permettere all'altra parte del mio cervello di gestire l'astrale.

Tu cosa ne pensi invece?

#6 fan

fan

    Utente Senior

  • Utenti
  • 458 messaggi

Inviato 12 aprile 2010 - 08:29

Ti dirò... non ho mai pensato che fosse una cosa particolare, nel senso che li ho sempre sempre fatti quindi per me sono la normalità, la regola. Ho scoperto leggendo questo forum, che non è così usuale averne. :)



Io sono del parere che i sogni lucidi non abbiano a che vedere con l'astrale, ma certamente una lontana correlazione c'è visto che hanno due cose in comune: Il nostro cervello e il sonno.
Io faccio praticamente sempre sogni lucidi, in ogni sogno che faccio mi rendo conto che è un sogno percependo benissimo il mio corpo nel letto, è una cosa strana perchè è come se fossi completamente sveglia ma invece sto sognando e a volte faccio qualcosa per cambiarne la trama, a volte ci provo e non riesco (ma di rado) e a volte sto solo a guardare perchè sono curiosa di vedere cosa succede.




Come ti ho detto prima però io mi rendo benissimo conto del mio corpo quando ho un sogno lucido, tanto che sento molto bene la posizione in cui sto e se voglio posso contemporaneamente cambiarla per stare più comoda e nello stesso tempo agire come voglio in sogno. Tu dici invece che i sogni lucidi non si presentano mai mentre siamo nel corpo fisico, ma allora perchè io mi percepisco così bene e posso comandare sia il corpo che il sogno?




Non chiedermi come faccio a saperlo ma io sento che è così. Le due cose vengono gestite da due parti diverse del cervello quasi certamente e questo spiega, secondo me, perchè non riesco a entrare in astrale. La mia zona del cervello che comanda i sogni lucidi è troppo impegnata, concentrata e dominante per permettere all'altra parte del mio cervello di gestire l'astrale.

Tu cosa ne pensi invece?


Queste esperienze non sono mai uguali e identiche per tutti, ci sono delle caratteristiche principali, e poi le varianti. E poi è difficile fare una distinzione precisa tra sogni lucidi e viaggi astrali è per questo che sono dell'idea che questi due fenomeni siano fratelli, e come tali è naturale che si assomigliano.
Light,..... ma con tutto quello che ci racconti, come fai a essere cosi scettica??? come fa non passarti per la testa che questo secondo corpo potrebbe realmente esistere, o per lo meno incominciare avere qualche sospetto??? Ciao

#7 Guest_Lighthousely_*

Guest_Lighthousely_*
  • Ospiti

Inviato 13 aprile 2010 - 06:44

Light,..... ma con tutto quello che ci racconti, come fai a essere cosi scettica??? come fa non passarti per la testa che questo secondo corpo potrebbe realmente esistere, o per lo meno incominciare avere qualche sospetto??? Ciao


Perchè non penso mi sia capitato niente di incredibile, solo cose strane che richiedono una spiegazione razionale. Mi rendo conto che per cert'une di queste cose, trovare una spiegazione razionale è difficile, ma non impossibile. Io non credo in Dio ma credo nella Scienza e se la scienza che conosciamo oggi non è in grado di darci le risposte non significa che queste non ci siano, significa solo che non ancora non ci siamo arrivati. Fra 5, 10 magari 20 anni scopriremo che è tutta colpa degli astrociti che ancora troppo poco conosciamo visto che sono sempre stati oscurati dalla fama dei neuroni. Capisci?
Trovare delle spiegazioni 'paranormali' o 'insiegabili' solo perchè non abbiamo ancora le risposte è paragonabile all'essere bambini e credere in Babbo Natale solo perchè mamma e papà non ci hanno ancora detto che in realtà non esiste.

E' per questo che il mio scetticismo è forte. Perchè per troppo tempo ho creduto a cose che poi con una profonda ricerca ho scoperto essere bufale o banalità scientificamente spiegabili.

Quelli che dicono che la scienza non ha tutte le risposte hanno ragione, ma dovrebbero aggiungere in fondo alla frase un "per ora".

;)

#8 TheGreat

TheGreat

    Utente Senior Plus

  • Utenti
  • 593 messaggi

Inviato 13 aprile 2010 - 07:50

Perchè non penso mi sia capitato niente di incredibile, solo cose strane che richiedono una spiegazione razionale. Mi rendo conto che per cert'une di queste cose, trovare una spiegazione razionale è difficile, ma non impossibile. Io non credo in Dio ma credo nella Scienza e se la scienza che conosciamo oggi non è in grado di darci le risposte non significa che queste non ci siano, significa solo che non ancora non ci siamo arrivati. Fra 5, 10 magari 20 anni scopriremo che è tutta colpa degli astrociti che ancora troppo poco conosciamo visto che sono sempre stati oscurati dalla fama dei neuroni. Capisci?
Trovare delle spiegazioni 'paranormali' o 'insiegabili' solo perchè non abbiamo ancora le risposte è paragonabile all'essere bambini e credere in Babbo Natale solo perchè mamma e papà non ci hanno ancora detto che in realtà non esiste.

E' per questo che il mio scetticismo è forte. Perchè per troppo tempo ho creduto a cose che poi con una profonda ricerca ho scoperto essere bufale o banalità scientificamente spiegabili.

Quelli che dicono che la scienza non ha tutte le risposte hanno ragione, ma dovrebbero aggiungere in fondo alla frase un "per ora".

;)


Secondo me dovresti solo ampliare i punti di vista, non essere così ferrea, impara a vedere le cose sotto diversi punti di vista anche contemporaneamente, ad esempio per quanto riguarda la spiegazione scientifica dei sogni e altre esperienze legate al sonno, è vero la scienza offre molte risposte, da una spiegazione con tanto di prove e secondo me ciò è indubbiamente vero e non vuol necessariamente dire che la teoria del secondo corpo sia errata, anzi volendo si potrebbero pure far coincidere senza problemi.

#9 Guest_Lighthousely_*

Guest_Lighthousely_*
  • Ospiti

Inviato 14 aprile 2010 - 07:43

Secondo me dovresti solo ampliare i punti di vista, non essere così ferrea, impara a vedere le cose sotto diversi punti di vista anche contemporaneamente, ad esempio per quanto riguarda la spiegazione scientifica dei sogni e altre esperienze legate al sonno, è vero la scienza offre molte risposte, da una spiegazione con tanto di prove e secondo me ciò è indubbiamente vero e non vuol necessariamente dire che la teoria del secondo corpo sia errata, anzi volendo si potrebbero pure far coincidere senza problemi.


E' vero, concordo ma è difficile per una mente così razionale come la mia. Io credo nelle energie, nelle presenze (che poi siano defunti, energie, anime, corpi astrali di vivi, ecc non lo so), negli alieni (non possiamo essere soli nell'universo, sarebbe un pensiero veramente egocentrico, ma che poi ci vengano a trovare non lo so), nella telepatia e nei poteri della mente, eppure nonostante queste mie credenze e il fascino che il paranormale esercita su di me, resto ancorata alla realtà e alla scienza.

Fan, pensavo una cosa. Tu hai detto che quando facciamo sogni lucidi non siamo nel corpo fisico (la tua citazione: ... il sogno lucido poi, non si presenta mai mentre siamo ancora nel corpo fisico o mentre lo stiamo abbandonando...) eppure io ti ho detto che quando mi capita riesco tranquillamente a comandare il mio corpo cambiando se voglio posizione per stare più comoda e nello stesso tempo cambiare qualcosa nel mio sogno. Ora: non si sogna solo in fase REM? Nella fase REM il corpo non è paralizzato per impedire l'emulazione dei movimenti del sogno?

Sono domande da "pivella" le mie, mi rendo conto, perchè non mi sono mai addentrata nella meccanica scientifica dei sogni.

#10 TheGreat

TheGreat

    Utente Senior Plus

  • Utenti
  • 593 messaggi

Inviato 14 aprile 2010 - 01:52

E' probabile che quello che muovi non sia il corpo fisico, magari è quello astrale o magari è un'illusione...

#11 Guest_Lighthousely_*

Guest_Lighthousely_*
  • Ospiti

Inviato 14 aprile 2010 - 03:17

E' probabile che quello che muovi non sia il corpo fisico, magari è quello astrale o magari è un'illusione...


Potrebbe essere possibile ma questo non spiega perchè senta chiaramente, quando mi giro, il peso dei gatti addosso oppure il fatto di sbattere contro mio marito che dorme come un ghiro... e poi ho proprio la nettissima sensazione di consapevolezza di me.

#12 TheGreat

TheGreat

    Utente Senior Plus

  • Utenti
  • 593 messaggi

Inviato 14 aprile 2010 - 03:57

Potrebbe essere possibile ma questo non spiega perchè senta chiaramente, quando mi giro, il peso dei gatti addosso oppure il fatto di sbattere contro mio marito che dorme come un ghiro... e poi ho proprio la nettissima sensazione di consapevolezza di me.

Se hai questa certezza la faccenda potrebbe essere un po meno scontata, il tuo potrebbe trattarsi di uno stato di coscienza particolare, come se la coscienza si divida, parte resta nel corpo e parte va fuori o magari entra e ritorna continuamente nel corpo lasciandoti sempre cosciente, entrambe le cose potrebbero essere probabili credo (insomma) anche perchè durante l'attività onirica non si ha una corretta percezione del tempo :dunno:

#13 Guest_Lighthousely_*

Guest_Lighthousely_*
  • Ospiti

Inviato 14 aprile 2010 - 04:54

Se hai questa certezza la faccenda potrebbe essere un po meno scontata, il tuo potrebbe trattarsi di uno stato di coscienza particolare, come se la coscienza si divida, parte resta nel corpo e parte va fuori o magari entra e ritorna continuamente nel corpo lasciandoti sempre cosciente, entrambe le cose potrebbero essere probabili credo (insomma) anche perchè durante l'attività onirica non si ha una corretta percezione del tempo :dunno:


Si è vero, potrebbe essere una specie di scissione e questo spiegherebbe come mai non riesco mai a fare un bel viaggetto astrale. Se la mia coscienza si divide, parte nel corpo e in parte fuori quando dormo/sogno non posso entrare in quello stato puramente energetico che così tanto si dissocia dall'involucro del corpo e che porta poi all'uscita dal corpo. Insomma io sono una che ragiona troppo da sveglia e tendo a tenere sempre tutto sotto controllo, può darsi che cerchi inconsciamente di farlo anche nel sonno!
:azz: sono una causa persa!!!

#14 TheGreat

TheGreat

    Utente Senior Plus

  • Utenti
  • 593 messaggi

Inviato 14 aprile 2010 - 05:57

Si è vero, potrebbe essere una specie di scissione e questo spiegherebbe come mai non riesco mai a fare un bel viaggetto astrale. Se la mia coscienza si divide, parte nel corpo e in parte fuori quando dormo/sogno non posso entrare in quello stato puramente energetico che così tanto si dissocia dall'involucro del corpo e che porta poi all'uscita dal corpo. Insomma io sono una che ragiona troppo da sveglia e tendo a tenere sempre tutto sotto controllo, può darsi che cerchi inconsciamente di farlo anche nel sonno!
:azz: sono una causa persa!!!

Sicuramente è proprio perchè ragioni troppo che il cervello resta iperattivo anche la notte causandoti queste esperienze.
Però non sei affatto una causa persa a mio parere anzi! Il problema sta che tu parti da un punto diverso rispetto a molti e per arrivare allo stesso punto non puoi fare lo stesso percorso che fanno gli altri (al massimo uno simile), tutto qui, sei proprio tu che devi avventurarti e scoprire come fare....
La tua coscienza è già sveglia, dovresti focalizarti secondo me in quei momenti, quando ti percepisci sul letto, ad aumentare il più possibile la lucidità e concentrazione e da lì in poi cercare (adattando una delle numerose tecniche) di andare in astrale, questa è una via, ce ne sono sicuramente altre, anche il sogno lucido è un'ottima "porta" per il viaggio astrale, più capirai il tuo subconscio e più avrai "comando" su queste esperienze fidati ;)

#15 fan

fan

    Utente Senior

  • Utenti
  • 458 messaggi

Inviato 14 aprile 2010 - 10:03


Fan, pensavo una cosa. Tu hai detto che quando facciamo sogni lucidi non siamo nel corpo fisico (la tua citazione: ... il sogno lucido poi, non si presenta mai mentre siamo ancora nel corpo fisico o mentre lo stiamo abbandonando...) eppure io ti ho detto che quando mi capita riesco tranquillamente a comandare il mio corpo cambiando se voglio posizione per stare più comoda e nello stesso tempo cambiare qualcosa nel mio sogno. Ora: non si sogna solo in fase REM? Nella fase REM il corpo non è paralizzato per impedire l'emulazione dei movimenti del sogno?

Sono domande da "pivella" le mie, mi rendo conto, perchè non mi sono mai addentrata nella meccanica scientifica dei sogni.


Light, Quando affermo delle caratteristiche dei sogni lucidi o dei viaggi astrali, intendo dire i tratti più diffusi più conosciuti, di questi fenomeni .
Quello che dici tu: << eppure io ti ho detto che quando mi capita riesco tranquillamente a comandare il mio corpo cambiando se voglio posizione per stare più comoda e nello stesso tempo cambiare qualcosa nel mio sogno. >> ho letto 3-4 libri sui sogni lucidi e non ho mai trovato un'affermazione come la tua, ne mai letta su questo forum ne mai provata personalmente, ecco perché mi sono espresso così, vedi Light, c'è sempre qualcosa di nuovo da imparare, non avrei mai pensato che quello che riesci fare tu durante un sogno lucido fosse possibile.
D'altra parte tu rappresenti un'eccezzione, il tuo sognare lucido, è una cosa completamente incredibile, che i tuoi sogni siano ogni notte per la maggior parte lucidi, è rarissimo.
La maggior parte della popolazione non fa sogni lucidi, e in quella piccola parte che li fa, la frequenza può essere 1-2 al mese e solo per un periodo di tempo ( 2-3 anni).
Come vedi non mi hai fatto domande da pivella. Ciao

#16 Guest_Lighthousely_*

Guest_Lighthousely_*
  • Ospiti

Inviato 15 aprile 2010 - 06:34

Light, Quando affermo delle caratteristiche dei sogni lucidi o dei viaggi astrali, intendo dire i tratti più diffusi più conosciuti, di questi fenomeni .
Quello che dici tu: << eppure io ti ho detto che quando mi capita riesco tranquillamente a comandare il mio corpo cambiando se voglio posizione per stare più comoda e nello stesso tempo cambiare qualcosa nel mio sogno. >> ho letto 3-4 libri sui sogni lucidi e non ho mai trovato un'affermazione come la tua, ne mai letta su questo forum ne mai provata personalmente, ecco perché mi sono espresso così, vedi Light, c'è sempre qualcosa di nuovo da imparare, non avrei mai pensato che quello che riesci fare tu durante un sogno lucido fosse possibile.
D'altra parte tu rappresenti un'eccezzione, il tuo sognare lucido, è una cosa completamente incredibile, che i tuoi sogni siano ogni notte per la maggior parte lucidi, è rarissimo.
La maggior parte della popolazione non fa sogni lucidi, e in quella piccola parte che li fa, la frequenza può essere 1-2 al mese e solo per un periodo di tempo ( 2-3 anni).
Come vedi non mi hai fatto domande da pivella. Ciao


Quello che mi sembra completamente incredibile è sentirmi dire queste cose perchè per me è di una banalità sconcertante ciò che mi accade ogni notte da una vita, stanotte compresa dove ho fatto un mare di sogni.
Stanotte ho sognato davvero tanto e me li ricordo abbastanza bene, in particolare una serie di fotografie di una persona, scatti dal petto in su. I colori erano vivissimi, le foto nitide, grandi ed a una risoluzione altissima, vedevo le pagliuzze dorate negli occhi di quell'uomo. E sapevo benissimo di sognare così mi sono detta ad alta voce, uno a uno, tutti particolari che vedevo per ricordare meglio al mattino e ho scoperto che è una tecnica che funziona meravigliosamente. Ve la consiglio.
Ricordo la giacca color carta da zucchero, la cravatta azzurrina, i capelli nerissimi, la pelle olivastra e lucida come di sudore, i tratti del viso, il sorriso. Somigliava molto a M.Jackson ma un M.Jackson mai ritoccato chirurgicamente. Avrà avuto circa 50 anni.
Poi ho sognato un sacco di altre cose, ero in un'auto, seduta dietro, era un posto molto bello, il paesaggio scorreva davanti ai miei occhi, un posto che non ho mai visto dal vero, dei calanchi sulla mia destra che finivano in acqua. In ogni sogno ero lucidissima, ho sempre saputo di sognare e ho modificato alcuni dialoghi ed eventi, e come ti dicevo, l'ho fatto mentre tranquillamente mi rigiravo nel letto consapevolmente cercando una posizione più comoda e come sempre ho sentito i gatti, mio marito e il fresco delle lenzuola. Non riesco a farlo con tutti quanti i sogni però (di modificare gli eventi), ci sono volte in cui faccio molta fatica e mi sveglio stanca.

Non so, a me sembra tutto così normale che, delle due, è quello che mi dici che mi 'sconvolge'.

Forse un'altra spiegazione del perchè non riesco ad andare in astrale è che ci sono persone portate per questo, come te e persone portate per il sogno lucido, come me.

Che dici? :confused:

#17 fan

fan

    Utente Senior

  • Utenti
  • 458 messaggi

Inviato 16 aprile 2010 - 05:18

Quello che mi sembra completamente incredibile è sentirmi dire queste cose perchè per me è di una banalità sconcertante ciò che mi accade ogni notte da una vita, stanotte compresa dove ho fatto un mare di sogni.
Stanotte ho sognato davvero tanto e me li ricordo abbastanza bene, in particolare una serie di fotografie di una persona, scatti dal petto in su. I colori erano vivissimi, le foto nitide, grandi ed a una risoluzione altissima, vedevo le pagliuzze dorate negli occhi di quell'uomo. E sapevo benissimo di sognare così mi sono detta ad alta voce, uno a uno, tutti particolari che vedevo per ricordare meglio al mattino e ho scoperto che è una tecnica che funziona meravigliosamente. Ve la consiglio.
Ricordo la giacca color carta da zucchero, la cravatta azzurrina, i capelli nerissimi, la pelle olivastra e lucida come di sudore, i tratti del viso, il sorriso. Somigliava molto a M.Jackson ma un M.Jackson mai ritoccato chirurgicamente. Avrà avuto circa 50 anni.
Poi ho sognato un sacco di altre cose, ero in un'auto, seduta dietro, era un posto molto bello, il paesaggio scorreva davanti ai miei occhi, un posto che non ho mai visto dal vero, dei calanchi sulla mia destra che finivano in acqua. In ogni sogno ero lucidissima, ho sempre saputo di sognare e ho modificato alcuni dialoghi ed eventi, e come ti dicevo, l'ho fatto mentre tranquillamente mi rigiravo nel letto consapevolmente cercando una posizione più comoda e come sempre ho sentito i gatti, mio marito e il fresco delle lenzuola. Non riesco a farlo con tutti quanti i sogni però (di modificare gli eventi), ci sono volte in cui faccio molta fatica e mi sveglio stanca.

Non so, a me sembra tutto così normale che, delle due, è quello che mi dici che mi 'sconvolge'.

Forse un'altra spiegazione del perchè non riesco ad andare in astrale è che ci sono persone portate per questo, come te e persone portate per il sogno lucido, come me.

Che dici? :confused:


Light, quello che ho detto è sotto gli occhi di tutti, forse tu hai sempre pensato che anche gli altri facessero i sogni come li fai tu, ma non è così.
A meno che tu non confonda sogni nitidi, apparentemente tangibili nei quali sai di sognare, con i sogni lucidi veri e propri.... ma francamente non credo sia il tuo caso.
In ogni caso ti faccio il profilo di un sogno lucido: si può trovarsi in un sogno lucido in modalità diverse, la più rara è quella di sentirsi come un punto, non si ha la sensazione di avere un corpo, in quel punto c'è la coscienza e la vista, ci si sente coscienti e si può osservare quello che succede attorno e ci si può spostare istintivamente.
La modalità più comune è invece di trovarsi improvvisamente dentro al sogno coscienti, con la sensazione di avere il proprio corpo, ci si sente proprio la, presenti con tutta la capacità di riflettere di pensare, si sa che si sta sognando e che si può volontariamente decidere di interferire nella trama del sogno, oppure ci si limita a fare da spettatori, normalmente poi tutto finisce improvvisamente svegliandosi o perdendo la coscienza, quindi continuando il sonno.
Ma credo che questo che ho scritto per te sia stato inutile, perché lo sai, e lo provi già.


Ho invece in mente un esperimento da proporti, che certamente non hai mai fatto, e che nemmeno
io ho fatto durante un sogno lucido (nei viaggi astrali si), tentare di raggiungere una persona che ti sta molto a cuore, alla quale sei particolarmente legata, e che vedresti con grande piacere.
Come ripeto non so se si può fare, ma sarebbe molto interessante provare.
Tu sei la persona adatta per fare questo tentativo, visto che hai la possibilità di trovarti cosi spesso in sogno lucido.
Potresti usare la stessa tecnica che ho usato nei miei “viaggi” con la quale ho ottenuto molto spesso dei risultati positivi.
Se ci fosse un successo anche in un tuo tentativo ( magari provando 2-3 volte) sarebbe la prova che anche in sogno lucido si ci trova già in astrale, tu avresti scoperto ulteriori possibilità personali di studiare i tuoi sogni lucidi.
E poi si potrebbe andare oltre ( se tutto va bene) tu potresti tentare di incontrare qualcuno degli amici del forum e chiedergli il suo nome vero, e poi verificarne l'autenticità.
Che ne dici? lo farai? Sarebbe veramente curioso che proprio tu che sei scettica annunciassi di aver ottenuto una prova così interessante.
E' un esperimento che tenterò anch'io appena mi capiterà l'occasione, attualmente le mie “uscite” spontanee si sono rarefatte, è per questo che mi sto impegnando nell'acquisire una tecnica per “uscire” volontariamente.
Se decidessi di tentare, e se vuoi adoperare la mia tecnica per raggiungere le persone volontariamente devi andare sul mio thread che si trova attualmente nella pagina 4 del forum, con il titolo << incontrare, volontariamente, una determinata persona in astrale >> Ciao

#18 Naitel

Naitel

    Nuovo Utente

  • Utenti
  • 48 messaggi

Inviato 17 aprile 2010 - 02:32

ho riletto tutto il topic, e ho visto che qui c'e' qualcosa che mi e' molto simile...Avevo aprto un topic in un altra sezione facendo alcune domande e qui forse posso trovare la risposta.
In realta' ho chiesto 2 cose, 1 e' : perche' nei miei sogni lucidi (cosi' ho visto che li chiamate) non riesco a cambiare alcuni particolari mentre invece riesco a cambiare tempo, persone, oggetti, discorsi, tutto tranne alcuni particolari e quando questo succede mi sveglio, non stanco ma un po' deluso. Infatti mi riaddormento e so che sto nuovamente in un sogno e che lo cambiero' ancora e puntualmente ci sara' qualche piccolo particolare che non riusciro' a cambiare.
Altra piccola cosa io quando sogno lo so sempre, ne sono consapevole e il piu' delle volte dato che non mi va di cambiare lascio correre fino a quando non finisce. Infatti e' da un po' di tempo che mi son detto: cavolo addirittura ho perso la facolta' di lasciare libero sfogo al cervello :/

L'altra domanda che ho fatto e' se e' capitato ad altri qui di svegliarsi da un sogno per ritrovarsi in un altro sogno, nel senso DI SVEGLIARSI PROPRIO all'interno del sogno e quindi non nella realta'.
A me capita spesso non ho fatto caso alla frequenza, ma spesso io mi sveglio in un sogno e continuo a svegliarmi ripetutamente in un altro sogno e va avanti cosi' 4 o 5 volte. All'inizio quando mi capitava era veramente dura capire quale fosse la realta' e quale il sogno (infatti il risveglio era molto duro), poi ho capito (attraverso la manipolazione del sogno) su come far si da capire se era ancora un sogno, ovvero mi sono dato dei punti fermi sicuri al 100% che mi fanno capire che sto ancora in un sogno e non mi sono ancora svegliato.
E se e' capitato a qualcun altro vorrei capire il perche' di questa cosa, cioe' se e' legata a qualcosa di scentifico, anomalo, il cervello in pappa e cosi' via ^^'
Il piu' delle volte mi diverto, pero' quando arrivano le cose brutte nel sogno, devo diventare serio e cambiare tutto, e mi rompo :p


Il piccolo esperimento che ha chiesto fan, ovvero quello di cercare una persona lontana, io ho cercato di farlo, infatti ho sorriso nel leggere questa cosa :) e la cosa che posso dire e' che purtroppo c'e' almeno per me qualche blocco dovuto a qualcosa. Purtroppo l'unica cosa che sono riuscito a fare e' che nel cercare varie persone ho dovuto usare sempre vari mezzi di locomozione
Nel primo tentativo che feci cercai di volare, pero' non ando' come previsto e volai cosi' in alto ma cosi' in alto che mi trovai a roteare nello spazio e visto che non riuscivo ad andare oltre, mi fermai imponendomi di tornare a terra pero' il risultato fu una caduta moooooooolto emozionante finita con uno sbalzone sul letto e una testata nel muro ^_^
In altri casi ho usato, treno, aereo, a piedi, moto, macchina, e in un modo o nell'altro non riesco a raggiungere mai la persona o le persone che cerco.

Una volta addirittura ho cercato di andare indietro nel tempo, all'interno del sogno, nel senso che appena mi sono reso conto di sognare, ho fermato tutto cio' che c'era intorno a me e ho cercato di far andare tutto a ritroso partendo da cio' che avevo fatto prima di andare a dormire e andare indietro, indietro, indietro...vedevo all'interno del sogno che tutto cambiava rapidamente che non riuscivo a seguire lo schema, poi ad un certo punto tutto si e' fermato, e qui non ho deciso io, e mi sono ritrovato da un sogno in prima persona ad sogno in 3 persona ovvero vedevo me in mezzo al mare fermo immobile sospeso e mi roteavo intondo poi mi sono fermato e vedevo il mio corpo che guardava nelle profondita' del mare e io (in terza persona) che guardavo il cielo . Qui credo di essermi lasciato andare al sogno perche' ho cominciato a provare emozioni di tristezza e gioia allo stesso tempo, un sentimento simile all'amore inteso come un bene grandissimo e poi mi son svegliato, mi sono alzato dal letto, ho aperto il balcone sono andato in terrazza, ho acceso una sigaretta, ho guardato il cielo stellato e ho detto queste parole: porca miseria quel cavolo di tirannosauro non l'ho visto (in modo piu' colorito :D e ho cominciato a piangere nel ripensare a quel sentimento provato da poco.

#19 Guest_Lighthousely_*

Guest_Lighthousely_*
  • Ospiti

Inviato 17 aprile 2010 - 02:57

Ma credo che questo che ho scritto per te sia stato inutile, perché lo sai, e lo provi già.

Ho invece in mente un esperimento da proporti, che certamente non hai mai fatto, e che nemmeno io ho fatto durante un sogno lucido (nei viaggi astrali si), tentare di raggiungere una persona che ti sta molto a cuore, alla quale sei particolarmente legata, e che vedresti con grande piacere.


Si è vero, ho sempre pensato che fosse normale e che tutti facessero la quantità di sogni lucidi che faccio io. Solo su questo forum ho scoperto che non è così. E si è vero, provo già ciò che hai descritto, sia la prima 'forma' che la seconda.
Nella prima è tutto solo molto più confuso e mi capita di meno, mentre la seconda, dove in effetti io sono lì e mi percepisco bene a livello fisico, i sogni sono più nitidi e li ricordo molto meglio al mattino. Cambiare gli eventi mi riesce molto più facile quando sono nella seconda forma da te descritta. Cioè quando io sono lì.

L'esperimento che mi hai suggerito l'ho tentato ma non penso di esserci mai riuscita. Dico 'penso' perchè a volte questa persona l'ho raggiunta ma non so se volontariamente o semplicemente faceva già parte del mio sogno. Però è una persona di cui so molte cose e con cui non posso nella realtà parlare. (preferisco non parlare di questo però)

Posso tentare l'esperimento tentando di raggiungere te visto che sei la persona con cui ho parlato di più qua, ma non so quanto sia facile non sapendo nulla di te, nemmeno di dove sei. (questo però rende le cose ancora più divertenti e interessanti quindi ci proverò).

E' circa una settimana che faccio un quintale di sogni, o meglio me li ricordo quasi tutti e sono veramente tanti. Ieri ne ho fatto uno assurdo ma non era un sogno lucido e anche stanotte ne ho fatto uno particolare, su cui mi è sorto un dilemma psicologico. Per fare un sunto:
Io ho da una vita un sogno ricorrente molto ridicolo se vogliamo, dove cerco una cosa e la trovo sempre "al pelo" e questa notte l'ho rifatto ma per la prima volta ho trovato questa cosa troppo tardi. Visto il tema veramente ridicolo del sogno, preferirei non parlarne in pubblico, se può in qualche modo interessarti magari ti scrivo in privato. Sono curiosa di sapere come mai per la prima volta in vita mia, dopo centinaia di sogni simili dove arrivavo sempre in tempo, questa notte invece non ce l'ho fatta e ho 'perso l'attimo'.
Diciamo che sono curiosa di sapere quale risvolto psicologico può avere. :) (quindi nulla di paranormale o di 'strano')

Tenterò l'esperimento, ti terrò aggiornato sui risultati !

ho riletto tutto il topic, e ho visto che qui c'e' qualcosa che mi e' molto simile...Avevo aprto un topic in un altra sezione facendo alcune domande e qui forse posso trovare la risposta.

Altra piccola cosa io quando sogno lo so sempre, ne sono consapevole e il piu' delle volte dato che non mi va di cambiare lascio correre fino a quando non finisce. Infatti e' da un po' di tempo che mi son detto: cavolo addirittura ho perso la facolta' di lasciare libero sfogo al cervello :/

L'altra domanda che ho fatto e' se e' capitato ad altri qui di svegliarsi da un sogno per ritrovarsi in un altro sogno, nel senso DI SVEGLIARSI PROPRIO all'interno del sogno e quindi non nella realta'.

... Qui credo di essermi lasciato andare al sogno perche' ho cominciato a provare emozioni di tristezza e gioia allo stesso tempo, un sentimento simile all'amore inteso come un bene grandissimo e poi mi son svegliato, mi sono alzato dal letto, ho aperto il balcone sono andato in terrazza, ho acceso una sigaretta, ho guardato il cielo stellato e ho detto queste parole: porca miseria quel cavolo di tirannosauro non l'ho visto (in modo piu' colorito :D e ho cominciato a piangere nel ripensare a quel sentimento provato da poco.


Si, c'è qualcosa di simile qua a ciò che accade a me e anche io ho pensato "cavolo addirittura ho perso la facolta' di lasciare libero sfogo al cervello :/"
E' buffa anche la coincidenza che l'unica persona a rispondere alla sfilza di domande che hai fatto nel tuo topic è stata la sottoscritta! :)
Cambiare il tempo, in un sogno lucido, è una cosa che non ho mai tentato di fare, e mi hai dato un secondo bell'esperimento da fare!
Il fatto di svegliarsi da un sogno per ritrovarsi in un altro sogno non mi è mai successo ma di passare in un nanosecondo da un sogno ad un altro miliardi di volte. E anche io come te, quando sogno sono (quasi) sempre consapevole di star sognando. Diciamo il 90% delle volte.

Mi intriga l'ultima cosa che hai raccontato anche se non ho afferrato bene la faccenda del tirannosauro! M'intriga perchè è successo qualcosa di analogo a me e quando mi sono svegliata ho pianto come una matta perchè provavo ancora quelle "emozioni di tristezza e gioia allo stesso tempo, un sentimento simile all'amore inteso come un bene grandissimo". E' stata un'emozione fortissima, avvolgente, malinconica da morire. Quasi dolorosa.

Messaggio modificato da George Hale, 18 aprile 2010 - 02:18
Unito i post, editare o usare la funzione MultiQuote


#20 fan

fan

    Utente Senior

  • Utenti
  • 458 messaggi

Inviato 17 aprile 2010 - 07:50

Ciao Naitel, benvenuto.
Provo rispondere alle tue domande, tu dici << perche' nei miei sogni lucidi (cosi' ho visto che li chiamate) non riesco a cambiare alcuni particolari mentre invece riesco a cambiare tempo, persone, oggetti, discorsi, tutto tranne alcuni particolari >>
Vedi Naitel, io non so quali siano le tue convinzioni a riguardo di questi “sogni”, cioè, pensi che siano frutto esclusivo dell'attività cerebrale durante il sonno? Oppure pensi che in questi sogni siamo realmente in contatto con altre entità (persone) ? Oppure stai ancora cercando di capire?
Io sono convinto ( il dubbio non muore mai) che in questi sogni siamo già in astrale, e per tanto le persone che incontriamo ( il loro corpo astrale) sono realmente li davanti a noi, perciò ti risponderò a seconda di questa mia tesi.
In questi sogni non si può cambiare tutto, per due motivi, il primo e questo: il corpo astrale ha sempre l'ultima parola, cioè, quello che decidiamo volontariamente di fare, deve essere accettato e condiviso dal secondo corpo.
Il secondo motivo invece: se stiamo relazionando con un'altra persona, è logico che non possiamo fare tutto ciò che vogliamo noi, per lo stesso motivo che a te non andrebbe di fare tutto quello che vuole questa persona, perciò l'incontro durerà finché c'è un 'armonia reciproca, pena la fine dell'incontro.


Il sognare di svegliarsi, sempre all'interno di un sogno, l'ho provato tanti anni fa diverse volte, ricordo che alla fine di un sogno mi sognavo di svegliarmi e di raccontare il sogno precedente a un altra persona.


I tentativi che hai fatto per raggiungere una persona, (a mio avviso), sono sbagliati nel nascere,
secondo la mia esperienza ( in viaggi astrali però) per raggiungere la persona, per prima cosa devi avere una reale motivazione forte per incontrarla, dopodiché, è sufficiente concentrarsi-pensare intensamente a quella persona ( occhi chiusi)-desiderare con tutta la propria volontà di raggiungerla-il resto lo farà il tuo corpo astrale- tu lasciati andare. Ciao


Ciao Light, visto che siamo d'accordo sulla tua facilità eccezionale di entrare in sogno lucido, possiamo andare oltre.


Così dici di aver provato questi “sogni” anche nella prima modalità che ho descritto? Quando li ho provati per la prima volta, ricordo, ero convinto di essere morto, ho provato una sensazione proprio indescrivibile: mi sentivo un puntino cosciente dal quale potevo vedere l'ambiente attorno, mi sembrava di avere un occhio solo che era sempre quel puntino, ho pensato << ecco sono diventato uno spirito, sono certamente morto>> Non era brutto, solo mi sentivo troppo piccolo.


Mi fa un piacere immenso sentire che tenterai l'esperimento, e ancor di più che tenterai di incontrare proprio me. Il fatto che non mi conosci fisicamente, che non sai dove vivo, certo conta, ma non moltissimo, conta molto di più quell'immagine virtuale che nella tua mente associ al mio nickname, in quanto al “movente forte” c'è perché l'idea di conseguire una prova importante sull'ipotesi dell'esistenza del corpo astrale, è di per se, un movente consistente.
Non so che tecnica userai, se ne hai una tua? O proverai la mia? Magari se non funziona una puoi provare l'altra. Puoi provare sia di raggiungermi, oppure di chiamarmi nel tuo stesso sogno in corso, questa seconda possibilità la trovo più semplice per te.
Se vengo per chiamata, secondo le mie esperienze precedenti, dovrei apparirti per una manciata di secondi, magari con la faccia di uno che è confuso che non capisce chi sei, cosa vuoi, tu non perdere tempo chiedimi subito il mio nome (quello vero), se poi c'è ancora tempo cerca di spiegarmi chi sei.
Se poi si verificasse un vero e proprio dialogo, tieni conto che se anche sembrerò cosciente in realtà non lo sarò affatto e al risveglio io non ricorderò nulla. A te la patata calda....


Per quanto riguarda il tuo sogno ricorrente, passamelo pure in privato, mi sono incuriosito, e se posso esserti utile in qualche modo per me è un piacere. Ciao




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 visitatori, 0 utenti anonimi