Vai al contenuto

CoseNascoste Forum uses cookies. Read the Privacy Policy for more info. To remove this message, please click the button to the right:    I accept the use of cookies



Le poesie piu' belle famose e non


  • Per cortesia connettiti per rispondere
1270 risposte a questa discussione

#1261 Ombra gitana

Ombra gitana

    Utente Esperto

  • Utenti
  • 2979 messaggi

Inviato 08 giugno 2019 - 10:49


Storie diverse per gente normale, storie comuni per gente speciale


#1262 mystery1967

mystery1967

    Moderatore 2.0

  • Moderatore
  • 5504 messaggi

Inviato 10 giugno 2019 - 08:44

Un Sogno

In visioni di notturna tenebra
spesso ho sognato svanite gioie -
mentre un sogno, da sveglio, di vita e di luce
m' ha lasciato col cuore implacato.

Ah, che cosa non è sogno in chiaro giorno
per colui il cui sguardo si posa
su quanto a lui è d' intorno con un raggio
che, a ritroso, si volge al tempo che non è più?

Quel sogno beato - quel sogno beato,
mentre il mondo intero m' era avverso,
m' ha rallegrato come un raggio cortese
che sa guidare un animo scontroso.

E benché quella luce in tempestose notti
così tremolasse di lontano -
che mai può aversi di più splendente e puro
nella diurna stella del Vero?
 

Edgar Allan Poe


L’ignorante parla a vanvera, l’intelligente parla al momento opportuno, il saggio parla se interpellato, ‘o fesso parla sempre
(Totò) 
   132.gif

 

 

 

 


#1263 Ombra gitana

Ombra gitana

    Utente Esperto

  • Utenti
  • 2979 messaggi

Inviato 10 giugno 2019 - 01:30

Addio Norma Jean
*
anche se non ti ho mai nemmeno conosciuta
avevi il decoro di rimanere te stessa
mentre quelli intorno a te strisciavano
strisciavano fuori allo scoperto
per sussurrarti nel cervello
ti hanno sbattuta sulla ruota di un mulino
e ti hanno fatto cambiare nome
e a me sembra che tu abbia vissuto la tua vita
come una candela al vento
che non sapeva mai a chi aggrapparsi
quando cominciava a piovere
e avrei voluto conoscerti
ma ero solo un bambino
la tua candela si è spenta molto prima
di quanto non abbia mai fatto la tua leggenda
la solitudine era dura da sopportare
il ruolo più difficile che tu abbia mai recitato
Hollywood aveva creato una superstar
e il dolore è il prezzo che hai pagato
persino alla tua scomparsa
la stampa ancora ti tormentava
tutti i giornali hanno dovuto scrivere
era Marilyn quella trovata nuda
addio Norma Jean
dal ragazzo della ventiduesima
che vede in te qualcosa in più della sensualità
più della nostra Marilyn Monroe
 
Bernie Taupin (paroliere di Elton John)
Candle in the wind - 1973

Storie diverse per gente normale, storie comuni per gente speciale


#1264 Ombra gitana

Ombra gitana

    Utente Esperto

  • Utenti
  • 2979 messaggi

Inviato 10 giugno 2019 - 10:14

Uno dei tanti figli di figli,
scenderà da Algeri, su navi a vela e a remi.
Saranno con lui migliaia di uomini coi corpicini e gli occhi
di poveri cani dei padri sulle barche varate nei Regni della Fame.
Porteranno con sè i bambini,
e il pane e il formaggio,
nelle carte gialle del Lunedì di Pasqua.
Porteranno le nonne e gli asini,sulle triremi rubate ai porti coloniali.
Sbarcheranno a Crotone o a Palmi,
a milioni,vestiti di stracci
asiatici,e di camice americane.
Subito i Calabresi diranno,
come malandrini a malandrini:
«Ecco i vecchi fratelli,coi figli e il pane e formaggio!»
Da Crotone o Palmi saliranno
a Napoli, e da lì a Barcellona,
a Salonicco e a Marsiglia,
nelle Città della Malavita.
Anime e angeli, topi e pidocchi,
col germe della Storia Antica,
voleranno davanti alle willaye.
Essi sempre umili
essi sempre deboli
essi sempre timidi
essi sempre infimi
essi sempre colpevoli
essi sempre sudditi
essi sempre piccoli,
essi che non vollero mai sapere, essi che ebbero occhi solo per
implorare,
essi che vissero come assassini sotto terra,
essi che vissero come banditi in fondo al mare,
essi che vissero come pazzi in mezzo al cielo,
essi che si costruirono leggi fuori dalla legge,
essi che si adattarono a un mondo sotto il mondo
essi che credettero in un Dio servo di Dio,
essi che cantarono ai massacri dei re,
essi che ballarono alle guerre borghesi,
essi che pregaronoalle lotte operaie...
...deponendo l’onestà delle religioni contadine,
dimenticando l’onore della malavita,
tradendo il candore dei popoli barbari,
dietro ai loro Alì dagli Occhi Azzurri – usciranno da sotto la terra per rapinare –
saliranno dal fondo del mare per uccidere,
scenderanno dall’alto del cielo
per espropriare e per insegnare ai compagni operai la gioia della vita
per insegnare ai borghesi la gioia della libertà –
per insegnare ai cristiani la gioia della morte
distruggeranno Roma e sulle sue rovine
deporranno il germe della Storia Antica.
Poi col Papa e ogni sacramento andranno come zingari
su verso l’Ovest e il Nord con le bandiere rosse
di Trotzky al vento...

 

PP Pasolini


  • Notte e zarina piace questo

Storie diverse per gente normale, storie comuni per gente speciale


#1265 mystery1967

mystery1967

    Moderatore 2.0

  • Moderatore
  • 5504 messaggi

Inviato 12 giugno 2019 - 08:39

Non sto pensando a niente

 

Non sto pensando a niente,

e questa cosa centrale,

che a sua volta non è niente,

mi è gradita come l'aria notturna,

fresca in confronto all'estate calda del giorno.

Che bello, non sto pensando a niente!

Non pensare a niente

è avere l'anima propria e intera.

Non pensare a niente

è vivere intimamente

il flusso e riflusso della vita....

Non sto pensando a niente.

E' come se mi fossi appoggiato male.

Un dolore nella schiena o sul fianco,

un sapore amaro nella bocca della mia anima:

perché, in fin dei conti,

non sto pensando a niente,

ma proprio a niente,

a niente....

 

Fernando Pessoa


L’ignorante parla a vanvera, l’intelligente parla al momento opportuno, il saggio parla se interpellato, ‘o fesso parla sempre
(Totò) 
   132.gif

 

 

 

 


#1266 Ombra gitana

Ombra gitana

    Utente Esperto

  • Utenti
  • 2979 messaggi

Inviato 13 giugno 2019 - 01:05

Sempre un villaggio, sempre una campagna
mi ride al cuore (o piange), Severino:
il paese ove, andando, ci accompagna
l’azzurra vision di San Marino.

Sempre mi torna al cuore il mio paese
cui regnarono Guidi e Malatesta,
cui tenne pure il Passator cortese,
re della strada, re della foresta.

 

Era il mio nido: dove, immobilmente,
io galoppavo con Guidon Selvaggio
e con Astolfo; o mi vedea presente
l’imperatore nell’eremitaggio.

E lunghi, e interminati, erano quelli
ch’io meditai, mirabili a sognare:
stormir di fronde, cinguettio d’uccelli,
risa di donne, strepito di mare...

 

 

... cui tenne pure il Passator cortese,
re della strada, re della foresta.


Storie diverse per gente normale, storie comuni per gente speciale


#1267 mystery1967

mystery1967

    Moderatore 2.0

  • Moderatore
  • 5504 messaggi

Inviato 14 giugno 2019 - 01:24

Dicono?

 

Dicono?

Dimenticano

Non dicono?

Hanno detto

 

Fanno?

E' fatale

Non fanno?

E' uguale

 

Perché aspettare?

Tutto è sognare.

 

Fernando Pessoa

 


L’ignorante parla a vanvera, l’intelligente parla al momento opportuno, il saggio parla se interpellato, ‘o fesso parla sempre
(Totò) 
   132.gif

 

 

 

 


#1268 TheButterflyEffect

TheButterflyEffect

    INGUARIBILE OTTIMISTA

  • Utenti
  • 1846 messaggi

Inviato 16 giugno 2019 - 09:28

Anima mia, che metti le ali e sei un bruco possente,

ti fà meno male l'oblio che questo cerchio di velo.

E se diventi farfalla nessuno pensa più a ciò che

è stato quando strisciavi per terra e non volevi le ali

 

(dal libro "Clinica dell'abbandono" - A. Maraini) 


  • Ombra gitana piace questo

Non dirmi che non lo posso fare ....e non dirmi che non può essere fatto. (Howard Hughes)


#1269 mystery1967

mystery1967

    Moderatore 2.0

  • Moderatore
  • 5504 messaggi

Inviato 18 giugno 2019 - 09:25

Nei rami s'addormenta cullando
il vento stanco. La mia mano
lascia un fiore rosso sangue
morire lacerato sotto un sole rovente.

Ho già visto fiorire e morire
molti fiori;
vengono e vanno gioie e dolori,
e custodirli nessuno può.

Anch'io ho sparso
nella vita il mio sangue;
non so però, se mi dispiace,
so solo, che sono stanco.

 

(Hermann Hesse)

 


L’ignorante parla a vanvera, l’intelligente parla al momento opportuno, il saggio parla se interpellato, ‘o fesso parla sempre
(Totò) 
   132.gif

 

 

 

 


#1270 occhibianchi

occhibianchi

    Guest

  • Moderatore
  • 15478 messaggi

Inviato 19 giugno 2019 - 04:45

IL DOLORE NON PARLA

Il dolore non parla
Si insinua nelle ossa
Nelle notti insonni
Negli occhi dell’oscurità

Il dolore non parla
Versa le ultime speranze
Con sguardi assenti
Dentro fragili specchi

Il dolore non parla
Ha affannosi respiri
In versi dispersi
E verità taciute

Il dolore non parla
Ma i gesti sanno di amore
E indossano ali di vento
Che aprono porte sbarrate

E’ la vita che scorre
Ed è più veloce del dolore
Che non parla
Ma il tempo scuote le anime

- Silvestra Pittalis -
  • TheButterflyEffect piace questo

#1271 mystery1967

mystery1967

    Moderatore 2.0

  • Moderatore
  • 5504 messaggi

Inviato 22 giugno 2019 - 09:05

SONO UNA STELLA

Sono una stella del firmamento
che osserva il mondo, disprezza il mondo
e si consuma nella propria luce.

Sono il mare che di notte si infuria,
che mare che si lamenta, pesante di vittime
che ad antichi peccati, nuovi ne accumula.

Sono bandito dal vostro mondo
cresciuto nell'orgoglio e dall'orgoglio tradito,
sono il re senza terra.

Sono la passione muta
in casa senza camino, in guerra senza spada
e ammalato sono della propria forza.

 

H. Hesse


L’ignorante parla a vanvera, l’intelligente parla al momento opportuno, il saggio parla se interpellato, ‘o fesso parla sempre
(Totò) 
   132.gif

 

 

 

 





0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 visitatori, 0 utenti anonimi