Vai al contenuto

CoseNascoste Forum uses cookies. Read the Privacy Policy for more info. To remove this message, please click the button to the right:    I accept the use of cookies



Foto

Terremoti: cos'è quel boato? Legami con luna e temperatura.


  • Per cortesia connettiti per rispondere
8 risposte a questa discussione

#1 barthez

barthez

    Utente Junior Plus

  • Utenti
  • 122 messaggi

Inviato 10 dicembre 2009 - 05:50

salve a tutti! qualcuno mi può dire a cosa è dovuto quel boato quando comincia una forte scossa di terremoto? scientificamente che cos'è? io non lo mai sentito ma mi hanno detto che e qualcosa di terrficante:eek:. è vero che c'è un legame tra la luna,la temperatura e i sismi?

#2 Ignorante

Ignorante

    Utente Esperto

  • Utenti
  • 8931 messaggi

Inviato 10 dicembre 2009 - 06:46

io sentii quello del 6 aprile (sto a 40 km da l'aquila) e ti posso garantire che fa davvero paura, se NON altro perchè ti rendi conto che è un rumore NON convenzionale, estraneo alla tua esistenza, ma nello stesso tempo di rendi conto che è qualcosa di grosso, potente e spaventoso. l'unica cosa è che io NON lo chiamerei boato. per lo meno quello che sentii io sembrava come il rumore prodotto da 1000 ventilatori, che faceva un tale casino da NON sentire la tua stessa voce.
riguardo i collegamenti con luna e temperatura NON saprei che dirti. quella notte ero fuori a vedere perchè il mio cane ululasse e ci rimasi fino a qualche minuto prima della botta. ricordo chiaramente che poco prima che entrai provai una strana sensazione di calore, ma NON so se possa essere associato al sisma, in quanto avevo oltre 39 di febbre. probabilmente era un mio sbalzo di temperatura corporeo per essere rimasto fuori al freddo per una ventina di minuti.

tumblr_o2z1nr3FQ51qmob6ro1_400.gif


#3 bakeneko

bakeneko

  • Utenti
  • 5339 messaggi

Inviato 10 dicembre 2009 - 07:17

Un terremoto può essere accompagnato da forti rumori che possono ricordare boati, rombi, tuoni, sequenze di spari, eccetera; questi suoni sono dovuti al passaggio delle onde sismiche all'atmosfera e sono più intensi in vicinanza dell'epicentro.

io personalmente non ho mai sentito questo boato nemmeno con scosse di magnitudo alte, forse in italia abbiamo scosse prevalentemente profonde e non superficiali o terreni argillosi che attutiscono i rumori facendo da isolante

#4 HAL9000

HAL9000

    Bannato

  • Bannati
  • 1283 messaggi

Inviato 10 dicembre 2009 - 07:22

l'ho sentito nel 1976 a creta. avevo 16 anni ed era la mia prima vacanza da solo. devo dire che mi sono cag..ato sotto. scappammo dal campeggio che era in riva al mare e ci arrampicammo su la collina ...

:arg:

#5 Ignorante

Ignorante

    Utente Esperto

  • Utenti
  • 8931 messaggi

Inviato 10 dicembre 2009 - 07:54

io personalmente non ho mai sentito questo boato nemmeno con scosse di magnitudo alte, forse in italia abbiamo scosse prevalentemente profonde e non superficiali o terreni argillosi che attutiscono i rumori facendo da isolante


quello a l'aquila aveva l'ipocentro a 10km di profondità. NON escludo inoltre che essendo l'epicentro di quel sisma a l'aquila, che si trova in una conca tra montagne, NON si sia innestato un effetto "diapason" che ha potuto distorcere il rumore. inoltre, come confermato qualche giorno fa anche dall'ignv, le scosse del 6 aprile furono due, la prima da 6.2 e la seconda, innescata dalla prima faglia in movimento, di 5.8. quindi potrebbe anche essere che "l'incrociarsi" di onde sismiche delle due faglie NON solo abbia amplificato l'effetto distruttivo delle onde sismiche, ma anche modificato il rumore del boato.

tumblr_o2z1nr3FQ51qmob6ro1_400.gif


#6 mazingerobot

mazingerobot

    Utente Junior Plus

  • Utenti
  • 217 messaggi

Inviato 10 dicembre 2009 - 08:14

io ho sentito la scossa della sera dopo il terremoto, quella delle 3 e qualcosa credo, a me è sembrato come un forte tuono in lontananza

#7 Menkalinan

Menkalinan

    quark charm

  • Utenti
  • 3103 messaggi

Inviato 10 dicembre 2009 - 09:11

Mi aggiungo anch'io a chi ha sentito quel boato terrificante prima del terremoto, era quello del 1980 in campania, la magnitudo era di 7 della scala richter..ero una ragazzina ma ricordo perfettamente quel rumore ed alcuni hanno raccontato anche di un fortissimo bagliore !
Sono esperienze che fanno comprendere quanto siamo piccoli.

La scienza non può svelare il mistero fondamentale della natura. E questo perché, in ultima analisi, noi stessi siamo parte dell'enigma che stiamo cercando di risolvere. (Max Planck)


#8 lesena1

lesena1

    Moderatrice

  • Moderatore
  • 7650 messaggi

Inviato 11 dicembre 2009 - 11:31

Ciao Barthez, al momento in cui si verifica un terremoto, dall'ipocentro o fuoco si liberano 2 tipi di onde sismiche: le onde P e le onde S. Le onde P, o di compressione, sono il risultato di un cambiamento di volume cioè devono la loro propagazione a successive fasi di compressione e di espansione del mezzo, con le particelle che vibrano avanti e indietro nella stessa direzione in cui avviene la propagazione. Le onde S, o di taglio, si propagano quando il mezzo consente che si modifichi la forma piuttosto che il volume, per cui la vibrazione avviene con oscillazioni delle particelle lungo un piano perpendicolare alla direzione di propagazione. Si ha pertanto che le onde longitudinali (P) possono propagarsi in qualsiasi mezzo, mentre le onde trasversali (S) possono attraversare soltanto i mezzi solidi. Quando le onde P raggiungono la superficie terrestre, vengono rifratte dall'aria e, se la loro frequenza è di un certo tipo, nel propagarsi nell'atmosfera danno luogo a vibrazioni acustiche che sono la causa dei rumori e dei boati che talvolta vengono uditi quando si verificano i terremoti. Se desideri approfondire l'argomento ti consiglio qualche testo di geologia, oppure cerca onde P e onde S. Per quanto riguarda i fenomeni atmosferici, ti posso dire che ci sono in corso alcuni studi, ma niente di ufficiale, solo varie teorie ipotizzate da vari studiosi. Personalmente credo che una correlazione ci sia tra le onde che vengono prigionate dalla terra, e la pressione atmosferica! E da lì le successive variazioni climatiche.. Tradizionalmente dalle mie parti, (sono calabrese e qui di terremoti ce ne sono molto spesso) i vecchi dicono che prima di un terremoto c'è il tipico vento e il tipico scirocco pre-terremoto. Ti posso dire che l'ho potuto appurare personalmente, stranamente prima di un terremoto c'era questo tipico fenomeno, e infatti supponevamo un terremoto da lì a poco, e come infatti dopo un poco si appendrendeva che c'era stata una scossa. Si apprendeva perché magari di piccola entità e solo in alcuni punti si sentiva di più.. Può essere un caso, può essere di no, ripeto io non conosco niente di ufficiale. Spero ti sia stata d'aiuto..ciao :)
In tre occasioni l'uomo rivela la sua natura: quando la sua mente cede all'ira, quando il suo corpo è piegato dal vino e quando deve mettere mano alla borsa.

#9 rafael

rafael

    Utente Junior

  • Utenti
  • 104 messaggi

Inviato 12 dicembre 2018 - 05:29

Un mio amico mi ha raccontato che una volta ci fu un forte terremoto nella sua zona,con tanti morti,la scossa principale durò piu di un minuto,ma sua nonna nemmeno se ne accorse,eppure era molto vicina l'epicentro,secondo voi com'è possibile non accorgersi di un terremoto?




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 visitatori, 0 utenti anonimi