Vai al contenuto

CoseNascoste Forum uses cookies. Read the Privacy Policy for more info. To remove this message, please click the button to the right:    I accept the use of cookies



Foto

Il delitto di Cogne


  • Per cortesia connettiti per rispondere
28 risposte a questa discussione

#21 Moroni

Moroni

    Utente Full

  • Utenti
  • 1341 messaggi

Inviato 08 febbraio 2019 - 08:54

Annamaria Franzoni è libera

io credo che non è stata lei ad uccidere il figlio

caso di mala giustizia? Può essere 


  • Galencrow, Ridgetop e BrantPa piace questo

#22 tornado

tornado

    Barbara D'Urso

  • Utenti
  • 17660 messaggi

Inviato 11 febbraio 2019 - 10:13

Annamaria Franzoni è libera
io credo che non è stata lei ad uccidere il figlio
caso di mala giustizia? Può essere


Sarà stato il sasino ad ucciderlo 😑
Purtroppo esiste una forma di depressione, definita post partum, da cui alcune volte non si guarisce, ma anzi degenera e può culminare con l'uccisione dei figli 😓 Ciò non giustifica l'atto compiuto, poiché la madre conserva la facoltà di intendere e volere 😐
  • Lunanerina piace questo

                                                           VIRT.gif

 


#23 Pandora

Pandora

    how U doin'?

  • Moderatore
  • 6657 messaggi

Inviato 11 febbraio 2019 - 12:16

Io non ho mai creduto fosse stata lei. essendo la persona più vicino c'è andata di mezzo.
Ma non sono mai tornati i conti, e poi insomma, una crolla.
ecco. gnente firma :bb:

#24 Spinoza

Spinoza

    Utente in stand-by

  • Utenti
  • 5251 messaggi

Inviato 11 febbraio 2019 - 02:09

Io non ho mai creduto fosse stata lei. essendo la persona più vicino c'è andata di mezzo.
Ma non sono mai tornati i conti, e poi insomma, una crolla.

 

Vi erano numerose prove indiziarie:

 

"- 1. le condizioni dei luoghi dei fatti: una casa relativamente isolata, in zona priva di vegetazione, sita in una piccola frazione ove non vi è passaggio occasionale di persone diverse dai residenti e dove verosimilmente persone estranee che si aggirino sulla località verrebbero notati; 
- 2. l'assenza di alibi a favore dell' imputata, salvo per il breve tempo intercorso tra le 8,16 e le 8,24; 
3. la singolarità delle poco credibili circostanze riferite dalla Franzoni circa la mancata chiusura a chiave della porta di ingresso della casa, determinata dall' esigenza di non svegliare Samuele (in realtà ben vigile) e contraria alla normale condotta della Franzoni stessa,le pochissime altre volte (3 o 4) in cui il bimbo era stato lasciato solo in casa; 

 

- 4. la circostanza che l'autore del delitto indossasse i pantaloni del pigiama di Annamaria Franzoni; 
- 5. la circostanza che molto probabilmente lo stesso indossasse la casacca del pigiama. 
- 6. La circostanza che - sempre l'autore del fatto - indossasse gli zoccoli di Annamaria Franzoni; 
- 7. il mendacio dell' imputata in ordine alle calzature da lei utilizzate appena rientrata nella propria abitazione dopo aver accompagnato il figlio Davide allo scuolabus; 
- 8. i termini strettamente riduttivi, che possono apparire diretti a non allarmare, almeno sin da subito, la pubblica autorità, nei quali la donna ha riferito le condizioni in cui si trovava il bambino ('vomitava sangue dalla boccà); 
- 9. la notevole e anomala freddezza dimostrata dalla Franzoni subito dopo la scoperta del figlio morente: la donna non solo non si è recata in elicottero con il bambino, che appariva ancora vivo, ma si è affrettata a darlo per morto già parlando con il marito, al quale ha poi chiesto 'ne facciamo un altro figlio? Mi aiuti a farne un altro?'; 
- 10. l'assenza di motivi di rancore, di particolari inimicizie nei confronti di chicchessia, al di là di piccoli screzi con alcuni vicini, peraltro del tutto normali in piccole comunità, e inidonei a essere ritenuti movente per un delitto di tal fatta, precisandosi peraltro che tutte le persone che risiedono nelle vicinanze sono in sostanza coperte da alibi». 

In un capitolo della motivazione della sentenza di condanna di Annamaria Franzoni a 30 anni di reclusione per l'omicidio del figlio, il giudice di Aosta esamina anche gli alibi di altre persone «coinvolte o coinvolgibili» nel fatto, concludendo che «nulla emerge a loro carico»."

 

Cosa non ti torna? 


  • Notte e Lunanerina piace questo

#25 Lunanerina

Lunanerina

    Utente Esperto

  • Utenti
  • 3311 messaggi

Inviato 11 febbraio 2019 - 02:18

Io non ho mai creduto fosse stata lei. essendo la persona più vicino c'è andata di mezzo.
Ma non sono mai tornati i conti, e poi insomma, una crolla.


Considera che potrebbe anche aver rimosso completamente dalla memoria il delitto commesso come se lo avesse attuato in una sorta di sonnambulismo...nota...non dico che era sonnambula ma come se fosse sonnambula. Una volta vidi un servizio dove un tipo aveva ammazzato la suocera e poi si è "risvegliato" trovandosi imbrattato di sangue e neanche si ricordava perché. È una forma di psicosi certo gravissima ma succede.

"Il Signore ha dato, il Signore ha tolto. Sia benedetto il nome del Signore" ( Giobbe 1:21 )


#26 Pandora

Pandora

    how U doin'?

  • Moderatore
  • 6657 messaggi

Inviato 11 febbraio 2019 - 02:27

Vi erano numerose prove indiziarie:

"- 1. le condizioni dei luoghi dei fatti: una casa relativamente isolata, in zona priva di vegetazione, sita in una piccola frazione ove non vi è passaggio occasionale di persone diverse dai residenti e dove verosimilmente persone estranee che si aggirino sulla località verrebbero notati;
- 2. l'assenza di alibi a favore dell' imputata, salvo per il breve tempo intercorso tra le 8,16 e le 8,24;
- 3. la singolarità delle poco credibili circostanze riferite dalla Franzoni circa la mancata chiusura a chiave della porta di ingresso della casa, determinata dall' esigenza di non svegliare Samuele (in realtà ben vigile) e contraria alla normale condotta della Franzoni stessa,le pochissime altre volte (3 o 4) in cui il bimbo era stato lasciato solo in casa;


- 4. la circostanza che l'autore del delitto indossasse i pantaloni del pigiama di Annamaria Franzoni;
- 5. la circostanza che molto probabilmente lo stesso indossasse la casacca del pigiama.
- 6. La circostanza che - sempre l'autore del fatto - indossasse gli zoccoli di Annamaria Franzoni;
- 7. il mendacio dell' imputata in ordine alle calzature da lei utilizzate appena rientrata nella propria abitazione dopo aver accompagnato il figlio Davide allo scuolabus;
- 8. i termini strettamente riduttivi, che possono apparire diretti a non allarmare, almeno sin da subito, la pubblica autorità, nei quali la donna ha riferito le condizioni in cui si trovava il bambino ('vomitava sangue dalla boccà);
- 9. la notevole e anomala freddezza dimostrata dalla Franzoni subito dopo la scoperta del figlio morente: la donna non solo non si è recata in elicottero con il bambino, che appariva ancora vivo, ma si è affrettata a darlo per morto già parlando con il marito, al quale ha poi chiesto 'ne facciamo un altro figlio? Mi aiuti a farne un altro?';
- 10. l'assenza di motivi di rancore, di particolari inimicizie nei confronti di chicchessia, al di là di piccoli screzi con alcuni vicini, peraltro del tutto normali in piccole comunità, e inidonei a essere ritenuti movente per un delitto di tal fatta, precisandosi peraltro che tutte le persone che risiedono nelle vicinanze sono in sostanza coperte da alibi».

In un capitolo della motivazione della sentenza di condanna di Annamaria Franzoni a 30 anni di reclusione per l'omicidio del figlio, il giudice di Aosta esamina anche gli alibi di altre persone «coinvolte o coinvolgibili» nel fatto, concludendo che «nulla emerge a loro carico»."


Cosa non ti torna?

mazza, l'hai sposata in pieno la tesi colpevolista :asdsi:

è un discorso lungo.

Questioni come la "freddezza" sono proiezioni mentali che il pregiudizio fosse colpevole le ha appiccicato in fronte.

Credo che questo tipo di considerazioni non debbano essere nemmeno considerate come indizi, ai tempi sentii la telefonata e notai che veniva imputata una freddezza che io francamente non riscontravo, anzi il contrario; non è nemmeno un indizio una lettura del genere.

E ti dico subito che se mai succede qualcosa a qualcuno che ci è caro, bisogna avere paura, perché ogni virgola storta detta sul momento o pubblicata duemila anni prima verrebbe letta come indizio di mente criminale.

Sul l'elicottero a me risulta che non poteva assolutamente salire perché tra medici paramedici e ovviamente barella e bambino non c'era posto.

Per discutere sugli altri punti devi darmi il tempo di recuperare le considerazioni che a suo tempo millemila anni fa avevo chiare in mente, e non perché fossero cose only in my mind, ma perché c'erano in rete degli articoli redatti da alcuni esperti che erano sconcertati dalla sicumera con la quale era stata individuare come assoluta indiziata.

:roll:
ecco. gnente firma :bb:

#27 rafael

rafael

    Utente Junior

  • Utenti
  • 104 messaggi

Inviato 08 marzo 2019 - 05:51

Esiste anche un ipotesi esoterica per questo delitto...
  • G.a.b.r.i.e.l piace questo

#28 malia

malia

    malia

  • Utenti
  • 8249 messaggi

Inviato 08 marzo 2019 - 06:30

Esiste anche un ipotesi esoterica per questo delitto...

Parlane, se vuoi. Qualcosa avevo sentito all'epoca, ma non ricordo tanto.



#29 rafael

rafael

    Utente Junior

  • Utenti
  • 104 messaggi

Inviato 08 marzo 2019 - 06:59

Neanche io ricordo tanto. Ci sono comunque tante ipotesi, secondo alcuni la madre avrebbe agito sotto ipnosi, secondo altri, il bambino venne ucciso per dare un avvertimento a qualcuno importante etc.




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 visitatori, 0 utenti anonimi