Vai al contenuto

CoseNascoste Forum uses cookies. Read the Privacy Policy for more info. To remove this message, please click the button to the right:    I accept the use of cookies



Foto

Astrologia, scienza o fantasia?


  • Per cortesia connettiti per rispondere
81 risposte a questa discussione

#1 TheBoxeur

TheBoxeur

    Utente Junior

  • Utenti
  • 66 messaggi

Inviato 05 giugno 2009 - 11:15

Salve,visto che sono piuttosto scettico verso l'astrologia,mi piacerebbe raccogliere qualche post sulle vostre idee.
Secondo voi l'astrologia è considerebile come una scienza?Se si,perchè?:cool:

#2 merenseth

merenseth

    Super Utente

  • Utenti
  • 4801 messaggi

Inviato 05 giugno 2009 - 11:28

Io mi occupo di astrologia da quando avevo 19 anni e malgrado questo non la considero una scienza. La scienza derivata da essa si chiama astronomia.
L'astrologia si basa su concetti che non sono corretti dal punto di vista astronomico. Tuttavia, abbastanza inspiegabilmente, le relazioni che ci sono tra pianeti e case portano a delle descrizioni di eventi o di personalita' piuttosto confacenti.
Credo che sia una disciplina, piu' che una scienza. Lo studio dell'astrologia introduce ad altri campi e porta a scoprire le interazioni tra gli elementi naturali.

http://t1.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcTA8PxyCUZPcW2l5OEEg3sHD1hPDfiIva20XvaCt7dM3qYRFjjv4w

"He said shut up to me!"


#3 1000risorse

1000risorse

    Utente Junior Plus

  • Utenti
  • 370 messaggi

Inviato 05 giugno 2009 - 12:17

beh per scienza si intende un programma o un metodo prefissato che riesce a far comprendere cause o effetti limitati secondo alcuni postulati.

dunque secondo le postulazioni che sono fisse e ben definite l'astrologia è una scienza. non segue il metodo generale ma di tendenza è un approccio scientifico. il problema sorge sulla discussa efficacia, che secondo i seguaci della scienza accademica è inesistente mentre secondo i seguaci della disciplina è ovvia ed innegabile.

credo che in questo senso bisognerebbe indagare se si voglia "legalizzare" l'astrologia

#4 merenseth

merenseth

    Super Utente

  • Utenti
  • 4801 messaggi

Inviato 05 giugno 2009 - 01:04

beh per scienza si intende un programma o un metodo prefissato che riesce a far comprendere cause o effetti limitati secondo alcuni postulati.

dunque secondo le postulazioni che sono fisse e ben definite l'astrologia è una scienza. non segue il metodo generale ma di tendenza è un approccio scientifico. il problema sorge sulla discussa efficacia, che secondo i seguaci della scienza accademica è inesistente mentre secondo i seguaci della disciplina è ovvia ed innegabile.

credo che in questo senso bisognerebbe indagare se si voglia "legalizzare" l'astrologia


Pero' la scienza segue alcuni postulati che si rivelano fondati. L'astrologia segue si' delle sue regole che pero' si fondano su basi che non sono piu' valide da qualche migliaio di anni. Pertanto non si puo' definire scienza in senso stretto altrimenti partendo da questo presupposto anche tutto l'occultismo compresa la magia e' da ritenersi scienza.

http://t1.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcTA8PxyCUZPcW2l5OEEg3sHD1hPDfiIva20XvaCt7dM3qYRFjjv4w

"He said shut up to me!"


#5 TheBoxeur

TheBoxeur

    Utente Junior

  • Utenti
  • 66 messaggi

Inviato 06 giugno 2009 - 12:23

L'astrologia segue si' delle sue regole che pero' si fondano su basi che non sono piu' valide da qualche migliaio di anni.


Migliaia di anni fa erano valide e fondate??:sbonk:

#6 Hariseldon

Hariseldon

    Nuovo Utente

  • Utenti
  • 17 messaggi

Inviato 06 giugno 2009 - 12:33

Non direi che l'astrologia possa essere considerata una scienza, poichè quest'ultima si basa su osservazione e sperimentazione in condizioni di analisi critica. L'astrologia potrebbe essere considerata un movimento culturale sviluppato nell'arco dei secoli, più umanistico che scientifico.

#7 merenseth

merenseth

    Super Utente

  • Utenti
  • 4801 messaggi

Inviato 06 giugno 2009 - 01:17

Migliaia di anni fa erano valide e fondate??:sbonk:


Si, circa 2500 anni fa aveva un fondamento astronomico valido.

http://t1.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcTA8PxyCUZPcW2l5OEEg3sHD1hPDfiIva20XvaCt7dM3qYRFjjv4w

"He said shut up to me!"


#8 bimbablu

bimbablu

    Utente Junior

  • Utenti
  • 76 messaggi

Inviato 07 giugno 2009 - 08:18

I criteri della scienza tradizionale (quelli usati dal cicap, per intenderci) seguono una "razionalità Irrazionale", scusate la contraddizione ma passatemi il termine per questo post. Più volte anche in questo forum si è ribadito che non tutto è spiegabile secondo i criteri scientifici razionali, eppure esistono OOBE, ESP, contatti con l'aldilà.. L'astrologia è nata quando l'umanità non era contagiata da un razionalismo a tutti i costi e risale forse ai Caldei, Babilonesi e Maya quindi molto più di 2500 anni fa. Era una scienza ma è diventato solo un gioco, così come la storia attuale tra 10.000 anni sarà mito e poi leggenda. E' l'effetto del tempo; io mi chiedo sempre però: "come mai i simboli astrologici rientrano tra i simboli massonici, i massoni sono in tutti i governi e per primi NEGANO un significato all'astrologia?" gatta ci cova...:(

#9 merenseth

merenseth

    Super Utente

  • Utenti
  • 4801 messaggi

Inviato 07 giugno 2009 - 09:15

Ad essere sinceri i governi non negano l'astrologia tanto che ci sono molti politici che ne fanno uso esteso e lo si sa pure.

http://t1.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcTA8PxyCUZPcW2l5OEEg3sHD1hPDfiIva20XvaCt7dM3qYRFjjv4w

"He said shut up to me!"


#10 nen6649

nen6649

    Nuovo Utente

  • Utenti
  • 9 messaggi

Inviato 15 giugno 2009 - 08:31

Io ho iniziato a studiare l'astrologia per curiosità dieci anni fa, tramite una ragazza che era già molto esperta nonostante i suoi 20 anni (siamo coetaneee)
Inizialmente ero non proprio scettica, ma la prendevo come un gioco (ancora adesso comunque non mi faccio influenzare) prerò qualla ragazza che nnon mi conosceva tiro' fuori dal mio tema natale cose che nessuno poteva averle detto e così ho iniziato a pensare be' che in qualcosa "doveva avere un fondamento"
Con gli anni perlo più mi sono dedicata proprio allo studio dei temi natali e la verifica degli stessi, cioè se "l'idea che mi facevo" della persona avevo un vero riscontro e be' in effetti per il 98% di solito è così.

Idem per transitie rivoluzioni solari, molto spesso ho avuto riscontri più che esatti..
Da qui a dire che l'Astrologia sia una scienza, credo che sia un pensiero eccessivo, però secondo me non andrebbe nemmeno disprezzata così tanto come fanno in molti.

#11 Guest_astro_*

Guest_astro_*
  • Ospiti

Inviato 18 agosto 2009 - 12:15

L'astrologia segue si' delle sue regole che pero' si fondano su basi che non sono piu' valide da qualche migliaio di anni.


Sarebbe molto strano se qualcosa fondata su delle basi errate fornisse dei risultati corretti. In realtà l'astrologia non è basata su sistema errato, anche se questo è quello che vorrebbero far credere gli scettici.

Sono nuovo del forum e quindi ignoro come la pensi, ma credo che non dovresti avere un punto di vista scettico nei riguardi dell'astrologia, come fai allora a pensare che l'astrologia funzioni se contemporaneamente pensi che ci sia qualcosa di errato nelle sue fondamenta?

Quali sarebbero queste basi che non sono più valide?

Stai forse pensando al fatto che si sia passati dal geocentrismo all'eliocentrismo, oppure al fenomeno della precessione degli equinozi?

La precessione degli equinozi è stata scoperta da Ipparco nel I° secolo avanti Cristo, e quindi tutte le generazioni di astrologi-astronomi che sono venuti dopo erano a conoscenza di questo fenomeno, ma questo non gli ha certo impedito di compilare degli oroscopi.

Nemmeno l'eliocentrismo è in grado di invalidare l'astrologia. L'astrologia è basata sulla posizione che hanno i corpi del sistema solare rispetto alla Terra.

Il Sole a mezzogiorno trovandosi in corrispondenza del meridiano di una località, riscalda maggiormente l'atmosfera di questo luogo. Gli antichi pensavano che fosse l'intera volta celeste a ruotare, mentre oggi noi sappiamo che a ruotare è la Terra stessa che gira intorno al proprio asse.

Però, oggi come allora, quando il Sole si trova in questa posizione esercita il massimo della sua azione riscaldante. E' del tutto indifferente se a ruotare è la volta celeste o la Terra, quello che conta è la posizione reciproca tra il Sole e la Terra, perchè è questo che fa si che le temperature massime della giornata si hanno verso il mezzogiorno, o per essere più precisi nelle due ore successive per un fenomeno di accumulo.

Naturalmente qui si parla di un influsso fisico, ma se per questi influssi non conta se è la Terra a ruotare o la volta celeste, non si capisce perchè per gli influssi astrologici dovrebbe essere diverso.

Il sistema di coordinate astronomiche ideato da Ipparco e da Tolomeo, viene attualmente utilizzato dagli astronomi della NASA. ;)

E' possibile calcolare l'oroscopo utilizzando il sito della NASA, con il vantaggio di poter calcolare la posizione di tutti i pianeti con la massima precisione possibile.

Se vi fa piacere, potrei spiegarvi come fare passo per passo.

:)

#12 Guest_astro_*

Guest_astro_*
  • Ospiti

Inviato 18 agosto 2009 - 05:36

Prendo una data di nascita trovata su questo forum:

nata il 14 Settembre del 1980 alle ore 11:10

Questa persona è nata in Italia. Per prima cosa dobbiamo verificare se in quel giorno vigeva l'ora solare o l'ora estiva.

Cerchiamo su internet una tabella con le "ore legali in Italia".

Si, in quel periodo vigeva l'ora estiva, per cui all'ora di nascita dobbiamo sottrarre 2 ore per trovare l'ora corrispondente in Tempo Universale.
Nei periodi in cui non vige l'ora estiva, per le nascite in italia bisogna sottrarre 1 ora.

La nostra data di nascita espressa in Tempo Universale (o tempo di Greenwich) diventa quindi:

14 Settembre 1980 ore 9:10 (UT)

Entriamo quindi nel sito della NASA e per prima cosa decidiamo di calcolare la posizione del Sole.

Clicchiamo su change li dove vediamo scritto "target body", si apre una finestra in cui si legge "Lookup the specified body" scriviamo sun e clicchiamo su search, veniamo rimandati alla pagina iniziale.

Clicchiamo su change la dove si legge Time Span, si apre una finestra in cui dobbiamo sostituire la data che vediamo di default con la data di nascita per cui stiamo calcolando l'oroscopo.
Bisogna scrivere la data di nascita secondo il sistema americano, nella forma anno-mese-giorno, quindi nel nostro caso scriveremo come data di partenza 1980-09-14 e come data di arrivo quella del giorno successivo 1980-09-15. Sostituiamo quindi days con minutes, e clicchiamo sul pulsante "Use specified Time".

Veniamo rimandati nuovamente sulla pagina iniziale, clicchiamo su change la dove dice "Table Setting", e ci ritroviamo su una pagina dove vediamo un pulsante "none" clicchiamolo in modo da deselezionare tutte le quantità che appaiono in default.
Selezioniamo quindi la quantità n.31 Obs eclip. lon & lat, apponendo un segno di spunta e clicchiamo sul pulsante "Use Selected Setting".

Riveniamo mandati nuovamente alla pagina iniziale e a questo punto clicchiamo sul pulsante "Generate Ephemeris".

Scorriamo le effemeridi sino ad arrivare al minuto che ci interessa, e copiamo la riga corrispondente.

1980-Sep-14 09:10 171.7000897 0.0001747


Il primo valore che leggiamo dopo la data e l'ora è la longitudine eclittica del Sole 171.7000897 ossia il dato che stavamo cercando.

Prendiamo la parte intera di questo numero e sottraiamo 30 tutte le volte che possiamo.

30 + 30 + 30 + 30 + 30 = 150 + 21

Abbiamo sottratto 30 per 5 volte, questo significa che il sole di nascita di questa persona si trova a 21 gradi del sesto segno, ossia a 21° del segno della Vergine, o più esattamente a 21.7000897° del segno della Vergine.

A questo punto potremmo desiderare di esprimere la parte decimale in primi e secondi, prendiamo quindi la parte decimale e moltiplichiamola per 60.

0.7000897 * 60 = 42.005382

I primi sono quindi 42

prendiamo la parte decimale di questo numero e moltiplichiamola per 60.

0.005382 * 60 = 0.32292

i secondi sono quindi zero e qualcosa.

Quindi la posizione del Sole nell'oroscopo di questa persona si trova a

21° 42' 0.32292'' del segno della Vergine


Secondo il software di merenseth il risultato è leggermente diverso:

Sun 21°42'01.57"Vir

C'è una piccola discrepanza di circa 1 secondo, ma c'è da giurare che la posizione più precisa è quella ricavata dal sito della NASA.

Naturalmente calcolare la posizione dei paneti in questo modo può risultare un po' laborioso, però il motivo di questo post era quello di dimostrare che non c'è nulla di anacronistico nel calcolo degli oroscopi se è vero che questi calcoli si possono fare sul sito della NASA.

#13 merenseth

merenseth

    Super Utente

  • Utenti
  • 4801 messaggi

Inviato 18 agosto 2009 - 08:53

@ASTRO: L'astrologia funziona per una semplice questione di numeri... Le variabili che si prendono in considerazione quando si stende un tema sono cosi' tante che per forza di cose qualcosa di vero deve esserci. Nel mucchio dei dati anche contrastanti tra di loro, in genere sono validi quelli ridondanti... almeno data la mia esperienza personale.

La precessione degli equinozi la si conosce da secoli ma non pare abbia impedito agli astrologi di compilare temi sballati. Nei primi secoli a seguire lo sfasamento del punto vernale, la differenza era talmente minima da non essere un problema. Allo stato attuale, pero', lo sfasamento ha quasi raggiunto i 24° e cio' vuol dire che la maggior parte di noi e' di un segno diverso da quello crede e forse ha quasi tutti i pianeti in case o in segni differenti da quello che ci dice l'Astrologia Occidentale. Oserei dire che tutto questo non e' un dettaglio irrilevante...

Non a caso le previsioni redatte in Astrologia Occidentale sono spesso sballate mentre quelle che si fanno in Astrologia Orientale risultano essere piu' precise.
Comunque... trovo interessante il tuo calcolo dal sito della NASA... considera che un secondo di discrepanza non e' rilevante ai fini astrologici (addirittura in Astrologia Araba neanche serve sapere il minuto il piu' delle volte)... ma... allo stesso modo puoi calcolare le case?

http://t1.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcTA8PxyCUZPcW2l5OEEg3sHD1hPDfiIva20XvaCt7dM3qYRFjjv4w

"He said shut up to me!"


#14 Guest_astro_*

Guest_astro_*
  • Ospiti

Inviato 19 agosto 2009 - 03:28

La precessione degli equinozi la si conosce da secoli ma non pare abbia impedito agli astrologi di compilare temi sballati. Nei primi secoli a seguire lo sfasamento del punto vernale, la differenza era talmente minima da non essere un problema. Allo stato attuale, pero', lo sfasamento ha quasi raggiunto i 24° e cio' vuol dire che la maggior parte di noi e' di un segno diverso da quello crede e forse ha quasi tutti i pianeti in case o in segni differenti da quello che ci dice l'Astrologia Occidentale. Oserei dire che tutto questo non e' un dettaglio irrilevante...


Non si tratta di un problema dei giorni nostri, quando Ipparco nel I° secolo avanti Cristo ha scoperto la precessione, gli astronomi dell'epoca che erano anche astrologi, si saranno chiesti immediatamente da cosa dipendevano gli influssi astrologici.
Andavano attribuiti alle stelle delle costellazioni, oppure allo zodiaco tropico, incardinato agli equinozi ed ai solstizi?

La scelta è caduta sullo zodiaco tropico, Tolomeo nel II° secolo dopo Cristo nel Tetrabiblos parla con chiarezza di segni equinoziali, anche se continuava ad attribuire alcuni significati astrologici alle stelle.

La scelta tra zodiaco siderale e zodiaco tropico non è una questione di gusti, perchè ha delle implicazioni ben precise, gli influssi astrologici dipendono dalle stelle lontane, oppure sono una questione interna al sistema solare?

Anche se non posso escludere che le stelle abbiano anch'esse un influsso, gli influssi più importanti dipendono sicuramente dal sistema solare stesso.

Gli influssi astronomici più importanti, ossia quelli che nessuno nega, sono quelli derivanti dalla posizione del Sole nello zodiaco tropico, perchè è questo ciò che determina l'alternarsi delle stagioni.

La primavera non è data dalle stelle che si potrebbero vedere alle "spalle" del Sole durante un eclissi, ma è data dal fatto che la Terra nel giorno dell'equinozio presenta una inclinazione tale che si hanno esattamente 12 ore di luce e di buio in tutte le località della Terra.

Si lo so, pensare che siano le stelle ad interraggire con le nostre vite è molto più suggestivo e poetico, ma è anche decisamente più inverosimile.

Nella fisica la distanza è solitamente molto importante, la gravità ad esempio è inversamente proporzionale al quadrato della distanza, per cui decresce rapidamente con l'aumentare della distanza.

Se tieni la punta di un tuo dito ad un centimetro dalla fiamma del fornello hai un effetto, se la tieni a tre metri di distanza, questo effetto non si produce.

Dici che l'astrologia siderale da dei buoni risultati? La nostra amica della data di nascita è del segno della Vergine, ma probabilmente il suo Sole si trova nella costellazione del Leone.

Che caratteristiche dovrebbe avere secondo l'astrologia siderale? Sarà una persona analitica e ragionatrice, oppure coraggiosa e portata a comandare?

Per quanto riguarda la possibilità di calcolare le case astrologiche con il sito della NASA, ne riparliamo. Comunque posso dirti che l'ascendente ed il Medium Coeli hanno sicuramente un significato astronomico preciso, le cuspidi delle altre case un po' meno, nel senso che non vengono utilizzate dall'astronomia, ma sono comunque il risultato di calcoli astronomici.

Per quanto riguarda il secondo di differenza, sicuramente non ha importanza per scopi astrologici, anzi il fatto che ci sia solo un secondo di differenza vuol dire che il tuo software è piuttosto accurato.

Se vuoi verificare l'accuratezza del tuo software, dovresti testarlo con delle date 2-3 secoli nel passato o nel futuro, e controllare la posizione della Luna, Saturno e Plutone, che sono più difficili da calcolare.

Se vai di fretta, puoi verificare le posizioni dei pianeti su www.astro.com dove ci sono delle effemeridi molto accurate (utilizzano gli stessi dati della NASA).

#15 Guest_astro_*

Guest_astro_*
  • Ospiti

Inviato 11 settembre 2009 - 04:06

Tornando alla domanda che ha aperto questo 3D, la mia opinione è che l'astrologia potrebbe ambire alla definizione di scienza.

Le affermazioni dell'astrologia sono concrete, gli astrologi sostengono che ci sono delle correlazioni tra la posizione dei pianeti alla nascita ed il carattere e gli avvenimenti della vita delle persone.

Si tratta quindi di affermazioni che potrebbero essere verificate, si potrebbe ad esempio verificare se le persone che nascono con Marte all'ascendente sono statisticamente più aggressive delle altre, o se svolgono un'attività sportiva più frequentemente di coloro che non sono nati con Marte all'ascendente.

Ho notato però una cosa strana, gli astrologi che ho avuto modo di contattare ultimamente non hanno mostrato nessun desiderio di verificare le loro affermazioni, e nemmeno sembrano capire le ragioni per cui le affermazioni astrologiche dovrebbero essere verificate.

Gli astrologi, in genere dicono: "La scienza non ci capisce" mentre da parte loro non c'è nessuno sforzo di capire la scienza ed i suoi metodi, è una specie di dialogo tra sordi, peccato!:sculaccia:

#16 silvya

silvya

    kkkhhh??

  • Utenti
  • 9571 messaggi

Inviato 11 settembre 2009 - 06:26

é così se tu la vedi come una scienza, ma l'astrologia ha guardato le stelle per capire il comportamento umano, era una specie di voglia di sapersi integrare oltre che alla terra anche a tutto il resto e a quello che non era dimostrabile, per questo si può fare il tema natale di ogni singolo individuo, invece l'astronomia ci pone sottoforma di organismi che non possono fare altro che studiarne le leggi e vederle con un occhio distaccato, per questo io penso che l'astrologia è sinonomo di filosofia.

#17 Guest_astro_*

Guest_astro_*
  • Ospiti

Inviato 11 settembre 2009 - 07:17

Una cosa non esclude l'altra.

L'astrologia potrebbe divenire una scienza se riuscisse a dimostrare la validità delle sue asserzioni, ma questo non è in contrasto con la concezione "filosofica" che è alla base dell'astrologia.

Il motto dell'astrologia è "come sopra cosi' sotto", perchè essa è la scienza che studia le corrispondenze tra ciò che avviene in cielo e ciò che avviene sulla terra.

L'esistenza di questa relazione, si presta naturalmente a delle considerazioni a carattere filosofico, anche se personalmente non vedo in questo nulla di trascendentale.

La dimostrazione della reale esistenza di questa relazione tra il cielo e la terra, ne accrescerebbe il valore chiarendo che non si tratta di una mera illusione, ma di una realtà.

Al di la degli utilizzi pratici dell'astrologia, nelle interpretazioni degli oroscopi o magari nelle previsioni astrologiche, credo che la cosa più interessante dell'astrologia sia proprio la consapevolezza che essa da a chi la studia dell'esistenza di questo legame tra gli uomini ed il cielo.

#18 silvya

silvya

    kkkhhh??

  • Utenti
  • 9571 messaggi

Inviato 12 settembre 2009 - 08:36

Potrebbe essere illuminante un riscontro scienza e astrologia, ma sono comunque due cose che vanno in direzioni diverse, anche se camminano in modo parallelo.

#19 Vega_

Vega_

    Nuovo Utente

  • Utenti
  • 17 messaggi

Inviato 06 ottobre 2009 - 12:24

l'astrologia NON è una scienza.
Scusate la frase secca, ma se anche chiedete ad astrologo praticante, ve lo confermerà. Il perché è semplice: l'astrologia si basa su affermazioni e sistemi che non sono scientifici. Ad esempio dire che quando saturno si trova nella sesta casa influisce negativamente sulla salute è una regola che è stata decisa senza uno studio scientifico a priori. E' stato stabilito che è così e deve essere così. Non è stato il frutto di ricerche o esperimenti fatti da differenti persone che sono giunte unanime allo stesso risultato come invece avviene per ogni legge della fisica accertate. Per questo l'astrologia NON è una scienza.

A tal proposito, in passato ho scritto una guida scettica sull'astrologia, che, con la speranza di non alzare polemiche ne liti, ma con la sola speranza di voler arrivare ad uno scambio di conoscenze costruttivo, vi propongo:

http://www.cpegenova...logia-Guida.pdf

Per dovere di cronaca, sono un appassionato astrofilo da sempre con la passione per i misteri derivanti dalle stelle. L'astrologia è uno di quelli.

ciao

Vega

#20 pier

pier

    Utente Senior

  • Utenti
  • 316 messaggi

Inviato 07 ottobre 2009 - 10:28

l'astrologia NON è una scienza.
Scusate la frase secca......Per questo l'astrologia NON è una scienza.
... Per dovere di cronaca, sono un appassionato astrofilo da sempre con la passione per i misteri derivanti dalle stelle. L'astrologia è uno di quelli.

ciao

Vega


Forse l'astrologia a che conosci tu non è una scienza
L'astrologia vedica fa parte della scienza vedica insieme ad altre discipline come la medicina(ayurveda) , l'architettura (Vastu) , ecc.
Tutte queste discipline sono interconnesse fra loro e sono studiate nelle università indiane .

La figuradell'Astrologo Vedico
L'Astrologia orientale enfatizza una forte base etica e spirituale dell'Astrologo. Durante l'era classica dei grandi Saggi, l'Astrologo aveva una grande conoscenza di:

Astronomia
Matematica
Filosofia
Ginnastica
Medicina
Erboristeria
Terapia
Gemmologia

Sono uno studioso delle discipline vediche che fanno parte della scienza vedica .
Ti ho dato le basi per una ulteriore ricerca dalla quale potrai capire se effettivamente la scienza vedica ( e quindi anche lo jyotish) è una scienza a tutti gli effetti oppure no.
E' mia intenzione non aprire con te un dibattito perché sono solo uno studioso di queste discipline e a dire la verità non ho tempo da dedicare ad ulteriori miei interventi.
Ciao.
Pier




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 visitatori, 0 utenti anonimi