Vai al contenuto

CoseNascoste Forum uses cookies. Read the Privacy Policy for more info. To remove this message, please click the button to the right:    I accept the use of cookies



Foto

Astrologie a confronto


  • Per cortesia connettiti per rispondere
70 risposte a questa discussione

#61 pier

pier

    Utente Senior

  • Utenti
  • 316 messaggi

Inviato 22 maggio 2009 - 09:23

Napoli 28-12-1977 ore 10e25 mercoledì, cadeva la neve, e se nel caso ti occorresse anche una domanda, vorrei sapere il mio oroscopo del 2012 come sarà :D .....Pier in effetti le mie esperienze più strane le ho avute proprio d'estate, al mare, mi ci hai fatto riflettere e forse d'estate divento molto più .....non sò proprio come definirmi, adesso che lo sò grazie a te ci farò più caso, e posterò la mia esperienza più significativa.


Il chakra Vishuddha Immagine inserita, dal colore blu ,è situato nella gola, all’altezza della tiroide.
Poiché al mare vi è molto iodio è possibile che questo attivi la tiroide ed il Chakra ad essa collegato .
Ti consiglio di riportare le tue esperienze non in questo topic ma nel topic : http://forum.cosenascoste.com/esperienze/

#62 silvya

silvya

    kkkhhh??

  • Utenti
  • 9571 messaggi

Inviato 22 maggio 2009 - 11:09

:crazy: Pier in realtà avevo scritto la mia esperienza in questo topic, poi qualcosa è andata storta, e l' ho cancellata, poi però l' ho riscritta in Esperienze. Si lo iodio fà molto bene alla tiroide e alle vie respiratorie polmoni compresi, penso che anche una vacanza nel senso di staccare totalmente la spina aiuti molto a fare pace con se stesso. Sembro imbranata, ma non sono io, è il caldo.;) Il mare ad esempio sò che visto così, può stimolare in noi la voglia materna, addirittura l' affezione al mare potrebbe essere sintomo di voglia di utero materno, invece a farcelo sognare spesso potrebbe essere l 'istinto sessuale, le fonti non sono attendibili, però ci credo per quel che mi riguarda. Da come io ho vissuto la mia esperienza direi proprio che è una tipica esperienza saturnina del karma, uguale uguale.

Gli animali astrologicamente differenziano da noi perchè è come se la loro casa dei piedi avesse più importanza di quella della testa, la loro crescita è animista ma legata ai sensi e al cibo in primis, la crescita umana avviene attraverso la conoscenza e spesso la negazione manipolazione di ciò che siamo. Col risultato che i primi sembreranno molto in sintonia con la natura e gli altri esseri, noi invece staremo sempre sul filo dell'illusione di una vita che prima o poi si adeguerà a noi e non viceversa. Per spiegare meglio i rapporti tra astrologia e perchè è nata e a cosa serve, devo prima spiegare cos'è l'arte della filosofia, perchè l' astrologia si ferma a un certo punto, ma nei libri di filosofia greca si affronta il tema morte, anima e evoluzione. per definizione l'arte della filosofia è non tanto, l'affrontare questioni profonde, ma affrontarle come se si parlasse di una cosa qualunque, affrontarle sopratutto con un pensiero distaccato e sentendo altri pareri senza farsi coinvolgere o cercare di coinvolgere l'interlocutore, il filosofo doveva saper parlare e rapportarsi in qualsiasi momento e questo anche se decideva di scrivere un libro, o scrivere o parlare.

Per questo motivo spesso nei libri di filosofia si trovano dei discorsi, e spesso questi libri venivano scritti non da chi faceva il discorso, ma da da chi ascoltava. Ma anche per capire questo si dovrebbe apprezzare l'arte, che è in molte cose. Nell' astrologia filosofica, si capisce l' intento stesso dell' astrologia, i filosofi che si sono posti dei quesiti, sono arrivati a 3 punti fondamentali che si devono condividere, 1 hanno posto l'uomo in una caverna, lo hanno fatto crescere, solo, hanno ipotizzato che, possa aver passato la sua vita nella caverna, legato alle sue convizioni e ad i suoi stati d' animo, oppure ne è uscito e si è unito agli altri integrandosi, oppure ha capito che, a volte uscendo e a volte rientrando, il connubio perfetto era proprio il suo, se si esce troppo dalla caverna si rischia di essere quel tipo di uomo che prende e porta a casa e più vuoi "prendere" più ti illuderai di farlo, se rimane rinchiuso, ci si illude di esser presuntuosi, tanto da scambiare la propria ombra in quello che più ci rassomiglia.

Da questo presupposto e nata la coscenza, "Grillo parlante". La coscenza che ha bisogno di essere alimentata, deve trovare dei limiti per evolvere, è una finestra sul nostro mondo interiore, che può emergere soltanto scontrandosi con i limiti imposti dalla natura, rimane comunque un passo molto istintivo che è racchiuso in noi, e noi la riconosciamo solo quando ci siamo molto vicino, è una cosa che si può anche perdere, però sarebbe un processo indotto. La coscenza passa attraverso le ragioni del cuore, che non sempre si sposano con la natura della vita, ma le appaga, e come dice il saggio "Il cuore ha sempre ragione", e sempre di natura istintiva il nostro voler appagare le ragioni del cuore, attraverso il quale si accede nel mondo della fantasia dei sogni intesi come desideri ultraterreni, " desiderare una cosa pur sapendo che non si avvererà tipo l'unicorno che viene proprio da te :eek:, però puoi immaginarlo se ti aggrata, e portare queste cose al di fuori della caverna, per avere più stima degli altri e capire se e quando fanno i finti tonti e cercare di interpretarli, sei fuori ma è come se fossi rimasto all'interno, hai messo luce nella caverna:clap:. Rimane solo la questione anima.

L' anima è un presupposto dell' uomo, e lo è anche per un astrologo o filosofo, l' astrologo che si è posto al di fuori del quesito, si è secondo mè improvvisato scienziato, perchè si vuol spiegare una cosa che non è prerogativa della vita in quanto è una cosa che la accresce, per definizione l'anima rimane latente in noi senza forma e senza peso, ma se ne vorremo fare uso prende la forma che ci occorre, se ci occorre una sua forma, prende tutte quelle forme che occorrono non tanto a noi ma al nostro intento. l' anima è una cosa che ritorna primordiale in noi, invecchia solo se una volta riconosciuta noi non la sfruttiamo, è il nostro percorso intimo, nel senso che la possiamo liberare in sogno, ma rimarrà sempre legata a noi, in quanto un sogno è sempre facente parte del nostro bisogno di riposo. A riguardo posso solo consigliare un libro "De rerum natura". Penso di aver fatto un casino= Più lavoro x cincin, non fate sconti di pena. P.S. Pier non ho trovato nomi indiani con la Ho, però il mio nome significa proprio ... "Silvia". Il mio nome è nato prima di me.

Messaggio modificato da merenseth, 29 maggio 2009 - 01:24
uniti i post


#63 gianluca c

gianluca c

    Nuovo Utente

  • Utenti
  • 22 messaggi

Inviato 21 dicembre 2009 - 05:59

Da qualche anno mi interesso di astrologia soprattutto quella medica per quanto riguarda le possibili correlazioni coi fiori di Bach.
Ho letto:
guarire con l'astrologia di Marcia Starck
Introduzione all'astrologia della Morpurgo
Fiori di Bach e zodiaco della Zilembo
fiori di Bach e astrologia di Ghion Narcisi
Personalmente ho avuto modo di constatare l efficacia del metodo Huber facendomi fare il tema natale purtroppo non ho potuto approfondire poichè non ho trovato documentazione ne tantomeno il programma astro*sys che è in tedesco!! qualcuno di voi sa dirmi qualcosa in piu al riguardo?

#64 Fenix

Fenix

    Utente Junior

  • Utenti
  • 74 messaggi

Inviato 23 dicembre 2009 - 01:42

Quando si parla di positivo e di negativo spesso si incappa nell' errore che al negativo c' è la magia nera mentre al positivo c' è quella bianca, per questo volevo fare degli esempi, forse un pò troppo espliciti, prima che mi si rompesse il PC, astrologicamente il nostro lato positivo o negativo, serve per allinearci di continuo con il trascorrere della vita, per trovare quella specie di filo conduttore che poi ci riconduce a noi, e spesso siamo alla ricerca di quel filo che più ci rassomiglia, perchè più cose sappiamo di noi e più riusciamo a stare con gli altri, visto che ci riteniamo la specie sociale number 1.



Secondo la mia esperinza..... il concetto di positivo-negativo è una necessaria semplificazione anche nei/dei manuali di astrologia/e, bisogna considerare che tutti i simboli da noi usati hanno due facce, come ogni medaglia che si rispetti.
Quello che si può fare è cercare di vivere l'aspetto migliore del simbolo. Facciamo un esempio: Marte simboleggia anche l'aggressività, ma non si può agire sempre in modo aggressivo nella vita, per ovvie ragioni. Si può allora cercare di vivere il simbolo marziano in termini di energia, praticando magari un'attività sportiva o impegnandosi in più attività, di solito questo riduce l'aggressività.
:wink: Inoltre non uso mai le frasi BENEFICO O MALEFICO che sono antiquate o comunque medioevali!.... meglio parlare di Armonico Positivo o negativo ...
oppure Disarmonico negativo o positivo ...
....tutto è ambivalente a seconda dell'uso che se ne fà!...il pregio può diventare un difetto e il difetto può diventare un pregio a seconda delle circostanze!
Immagine inserita

Messaggio modificato da Fenix, 23 dicembre 2009 - 01:50
img


#65 Fenix

Fenix

    Utente Junior

  • Utenti
  • 74 messaggi

Inviato 23 dicembre 2009 - 02:03

Da qualche anno mi interesso di astrologia soprattutto quella medica per quanto riguarda le possibili correlazioni coi fiori di Bach.
Ho letto:
guarire con l'astrologia di Marcia Starck
Introduzione all'astrologia della Morpurgo
Fiori di Bach e zodiaco della Zilembo
fiori di Bach e astrologia di Ghion Narcisi
Personalmente ho avuto modo di constatare l efficacia del metodo Huber facendomi fare il tema natale purtroppo non ho potuto approfondire poichè non ho trovato documentazione ne tantomeno il programma astro*sys che è in tedesco!! qualcuno di voi sa dirmi qualcosa in piu al riguardo?


Ti manca il Libro Guarigione Esoterica del Dottor Baker Douglas Crisalide ed. http://www.crisalide.com/baker/
:king:
per gli Huber recentemente è uscito il libro sui NodiLunari Mediterranee .:angel: esistono poi dei corsi specifici : http://www.olisticma...sp?ID=404808064 sul metodo . http://www.theliving...&do_pdf=1&id=51

Astrologia Psicologica
di Bruno e Luise Huber


Basata sull’integrazione nell’astrologia della psicosintesi d’Assagioli e d’altre innovazioni introdotte da Huber come le suddivisioni delle case ogni 6 anni e connesa ricerca del punto dell’età.


Messaggio modificato da Fenix, 23 dicembre 2009 - 03:07
link utili


#66 Fenix

Fenix

    Utente Junior

  • Utenti
  • 74 messaggi

Inviato 23 dicembre 2009 - 02:55

Un po’ di storia E le ASTROLOGIE QUANTE E PERCHè!

Più viva e intrigante che mai, oggi l’astrologia si presenta a noi, una e multipla.

Una, perché tutti gli astrologi e i vari simpatizzanti hanno in comune il fatto di credere che esista una relazione tra l’uomo e gli astri del sistema solare, multipla perché numerose correnti l’attraversano.

Questa diversità è il frutto della visione del mondo, d’opzioni filosofiche e di pratiche differenti, contraddittorie, perfino opposte.

Chi tra noi non ha avuto un attimo di perplessità di fronte allo scaffale di una libreria dove, sfogliando alcuni libri d’astrologia, alla fine si è chiesto quale scegliere?

Come scegliere l’Astrologia più congeniale al nostro sentire, alla nostra sensibilità?

Cercheremo di darvi qualche ragguaglio sulle differenti correnti che attraversano l’astrologia, indicandovi le loro origini radicate nella lunga storia di questa scienza misconosciuta e combattuta.

Per comprenderne le cause e le motivazioni è, dunque, necessario fare un rapido excursus storico

Ricordiamo in breve che l’Astrologia ha più di 5.000 anni di vita.

Al momento della sua nascita in Mesopotamia, si mescola con l’astronomia, la religione e la magia.

I preti astrologi formano una prestigiosa casta al servizio esclusivo dei re.

E’ in pratica, dunque, un’astrologia prima di tutto collettiva e previsionale.

Bisognerà attendere il 400 a.C perché appaiano i primi oroscopi individuali che descrivono grosso modo dei “profili astro-psicologici”

Verso il “300 a.C. a seguito delle conquiste d’Alessandro Magno, la Grecia antica entra in contatto con l’astrologia babilonese, ed è allora che gli dei-pianeti mesopotamici sono ribattezzati con i nomi delle divinità dell’Olimpo, mentre la teoria dei quattro Elementi (Fuoco, Terra, Aria, Acqua) è introdotta nel corpus del sapere astrologico.

Nell’antica Grecia, l’astrologia costituiva spesso un motivo d’interesse per i filosofi e gli intellettuali.

I Greci hanno inoltre introdotto la differenziazione tra astrologia “oraria”, (previsionale), genetliaca, (studio dei temi di nascita) e “medica”(osservazioni sullo stato di salute).

Sotto l’Impero romano, l’astrologia è di moda e conosce una grande espansione.

Ma a lato delle ricerche degli astronomi-astrologi competenti, si sviluppa un’astrologia del volgo e mercantile che sfrutta la credulità popolare e che pertanto è giudicata come un fattore indicativo di negatività nella spietata politica per il potere.

Gli eccessi di questi ciarlatani e l’adozione del cristianesimo da parte di Roma, porteranno le autorità a prendere dei provvedimenti di divieto nei confronti dell’astrologia.

Espulsi dall’Impero romano, gli astrologi troveranno rifugio in Persia.

In occasione delle conquiste musulmane, i sapienti arabi recuperano il sapere astrologico greco babilonese, mentre in Europa l’astrologia è praticamente scomparsa, fino al XII sec. epoca in cui gli studiosi europei la recuperano grazie alle tradizioni arabe.

L’astrologia rinasce nel Medio Evo e, dal 1450 al 1850, si assiste all’espansione di una grande e dotta astrologia e, precisiamo, grazie all’invenzione della stampa che permette una larga diffusione delle effemeridi astronomiche.

Nel 1520 è anche creata una cattedra d’astrologia all’Università pontificia.

Gli astronomi-astrologi trionfano: Copernico, Keplero, Tyco Brahe scoprono l’eliocentrismo e pongono le basi della scienza moderna.

Ed ecco che il congiungimento degli anatemi cattolici (le famose bolle papali) e del cristianesimo si fanno sentire nell’approvare una nuova legge, quella di Colbert nel 1660 che in Francia ne decreta l’interdizione.

Nel XVII sec. in Europa l’astrologia era quasi scomparsa, non sopravvivendo che all’interno di società segrete (Rosa-Croce, movimento di pensiero esoterico sorto spontaneamente in conformità ad un senso del sacro universale) e d’esclusivi centri esoterici spesso contrassegnati da filosofie e spiritualità orientali.

Nel XIX sec° positivista e razionalista, l’astrologia nel vecchio continente, sembra completamente dimenticata e l’ultimo trattato francese di astrologia, quello di Morin de Villefranche data dal 1661

Come una Fenice che rinasce dalle sue ceneri, l’Astrologia risorge all’inizio del XX sec°

Risorge e dà vita a dei rari e preparati astronomi-astrologi… ma anche ad una marea di compilatori d’oroscopi ignoranti e commerciali.


Caldei ed Egizi




Questa breve esposizione storica già permette di comprendere le correnti dell’astrologia contemporanea, spiegabili in parte con l’epoca alla quale essi si riferiscono.

Per alcuni l’astrologia è un sapere antico, sacro e perfetto che non deve, soprattutto lasciarsi coinvolgere dalla scienza moderna.

Per altri è una scienza naturale misconosciuta e in divenire che meriterebbe di occupare un suo posto nelle università.

Per altri ancora, è una conoscenza esoterica riservata a degli iniziati, infine ancora per altri essa è mescolata a dei pensieri religiosi

E’ evidente che gli astrologi che rappresentano queste tendenze non si esprimono con il medesimo punto di vista.

Ma un’altra linea di frattura attraversa il mondo astrologico, quello che separa e oppone l’astrologia “caldea” a quella “egizia”

Per i “caldei”, che si riferiscono ai fondatori babilonesi e ai loro eredi come Tolomeo o Keplero, l’astrologia è un sapere sperimentale, un apprendimento basato sull’osservazione, indissociabile dalle leggi astronomiche e dal linguaggio dei fatti.

Per gli “egizi”, al contrario, l’astrologia è un sapere mistico, iniziatico, magico, metafisico, il cui scopo è quello di tradurre il linguaggio degli dei.

Per i primi, l’astrologia è naturale, mentre per i secondi è sovrannaturale.

Questa divisione fra caldei ed egizi è oggigiorno e, sotto varie forme, sempre efficiente e spiega anche le differenti correnti e scuole d’astrologia esistenti.

I primi, successori e continuatori dei grandi astronomi-astrologi del passato, sostengono che l’astrologia, pur conservando la sua eredità, deve superarsi, evolversi ed integrare le conoscenze acquisite dopo il Rinascimento per cercare di comprendere quale sia la natura dell’influenza astrologica.

Per i secondi, l’astrologia è prima di tutto un sapere simbolico disgiunto dalle realtà tangibili, concrete e misurabili e le realtà astronomiche sulle quali si basa il loro sapere non hanno che un’importanza relativa, vale a dire minore.

I “caldei”, non fatalisti, ritengono che l’influenza astrologica, sia relativa, discontinua e che essa si esprime all’interno d’altri determinismi (sesso, educazione, cultura, età).

Gli “egizi” invece, sono in generale fatalisti e credono in maggior parte che il destino dell’uomo sia scritto nei pianeti e nelle stelle.

Fisici, i caldei in maggioranza pensano che sia meglio non amalgamare il sapere astrologico con le convinzioni religiose e spirituali, mentre metafisici ed egizi, a loro scelta associano volentieri l’astrologia ai misteri delle religioni o spiritualità (di preferenza orientali: karma, reincarnazione)



da -a
Astrologia divinatoria e astro-psicologia



Gli astrologi si dividono ancora in adepti dell’astrologia divinatoria e dell’astro-psicologia.

I primi pensano che l’astrologia sia prima di tutto un metodo che permette di predire o prevedere il futuro.

I secondi pensano che essa sia piuttosto un sapere che permette di comprendere il funzionamento dell’individuo e che la previsione resti incerta e aleatoria.

Per i più fanatici seguaci dell’astrologia divinatoria, tutto è scritto nell’oroscopo, mentre i più accaniti fautori dell’astro-psicologia pensano che non sia possibile alcuna previsione.

Tra questi due estremi si trova un folto numero d’astrologi che cercano di dosare, più o meno felicemente, divinazione ed astro-psicologia.

In questo periodo l’astrologia divinatoria, presso gli astrologi seri, è in calo ma non così nella stampa oroscopica.

La stessa astro-psicologia si divide in diverse correnti, secondo che i loro promotori si riferiscano a diverse forme di caratterologia (Le Senne), di psicanalisi (Freud, Adler), o di psicologia del profondo (Jung).

Si hanno così delle scuole d’astrologia freudiana, junghiana, lacaniana, etc.




Sideralisti e tropicalisti



Una nuova linea di frattura oppone gli astrologi sideralisti e tropicalisti.

I primi che sono molto numerosi in Belgio, pensano che il vero Zodiaco sia quello delle stelle o Costellazioni.

I secondi, in netta maggioranza, pensano che il solo zodiaco valido sia basato sulle differenti fasi (Segni), che il Sole, la Luna e i pianeti nella loro apparente corsa attorno alla Terra attraversano.




Individualisti e associativi



Infine si possono distinguere gli astrologi “individualisti” e gli “associativi”.

I primi non si riferiscono in particolare modo ad alcuna corrente o scuola specifica, di solito hanno acquisito il loro sapere moltiplicando le letture o seguendo corsi presso astrologi diversi ed hanno così concepito dell’astrologia una propria opinione.

I secondi invece, iscrivono la loro riflessione e la loro pratica all’interno di una corrente collettiva che condivide una medesima visione dell’astrologia… il che non impedisce ad alcuni, pur in rapporto con il loro gruppo d’appartenenza. di mantenere un importante margine d’indipendenza




E’ possibile l’unità fra astrologi?



Sicuramente sapete che gli astrologi sono molto lontani dal formare una famiglia unita ed amorevole.

Correnti, scuole e gruppi in competizione si confrontano, si mischiano, s’ignorano, si snobbano, etc. e cercano perfino di unirsi in federazione per tentare di parlare ad una sola voce il che spesso produce un che di sgradevole…

Visto tutto ciò dall’esterno, ci si può solo meravigliare per queste diatribe che allontanano l’astrologia seria dal suo riconoscimento ufficiale.

D’altronde quale sapere sfugge alle lotte intestine?

Anche i fisici, ad esempio, si dividono tra gli “einsteiniani”, difensori delle leggi della natura e i “quantisti”, adepti del non determinismo.

Senza parlare poi, dell’incredibile moltitudine delle correnti e scuole della psicologia contemporanea.

E’ tutto ciò un bene o un male? Ad ogni modo è una verificabile realtà.



Per aiutarvi nella scelta, qui di seguito troverete in sintesi alcune indicazioni riguardanti le diverse scuole o correnti, con i loro concetti essenziali e le numerose ramificazioni.




Astrologia Tropicale, Occidentale o Sayan



Sistema astrologico basato principalmente sul Sole ed è pertanto considerata un’astrologia solare.

Il suo modello di tema in forma circolare è comunemente usato in Europa, in America ed in molti altri stati occidentali di tutto il mondo.

Con questo sistema il segno zodiacale di un individuo (segno solare) è determinato secondo l’ora, il luogo e la data di nascita, dalla posizione del Sole

Si basa, dunque, sulle realtà astronomiche, vale a dire sul movimento giornaliero dei pianeti e dei luminari, sui nodi lunari e sull’ubicazione delle stelle, sugli asteroidi, sui pianeti ipotetici e sulla luna nera, etc.




Astrologia siderale, Indiana, Vedica o Nirayan




Investigazione storica delle sue origini ed elaborazione della carta astrale tenendo in considerazione la precessione degli equinozi.

Il sideralismo pur utilizzando tutte le regole dell’astrologia classica. consente di convertire i Segni dello Zodiaco classico in Costellazioni,

E’ inoltre denominata astrologia lunare perché dà più importanza alla Luna e alle costellazioni o Nakshatras

Dobbiamo prendere atto che l’astrologia indiana risale a più di 6000 anni fa e le sue radici sono nei Veda, le scritture più antiche del mondo.

E’ molto complessa perché integra un numero considerevole d’elementi, di calcoli ed operazioni diverse basate sull’o Zodiaco siderale e non terrestre.

Molti astrologi indù applicano una tecnica molto particolare chiamata nadi grautha,



Astrologia Tradizionale



La scuola d’Astrologia Tradizionale sostiene la validità del sistema astrologico

osservato secondo Tolomeo e Morin de Villefranche

L’astrologia, secondo questa scuola, è un sapere iniziatico che esiste dall’eternità. Essa è nata perfetta, pura, non trasformabile e incorruttibile come una Minerva che si presenta allo sguardo con il casco che le copre il cervello colmo della saggezza antica dei Grandi Avi e poco importa se un colpo d’occhio sulla sua storia dimostra esattamente il contrario: l’evoluzione non è che un’illusione.

Gli Dei dettano le loro quattro volontà agli uomini mediante l’intermediazione dell’oroscopo sacro.

Il materialismo contemporaneo e la sua scienza svelata, nemici delle rovine dell’antichità è impietosamente fustigata.

L’Astrologia, secondo questo punto di vista, rappresenta il regno di un Ordine Cosmico eterno, immutabile, rassicurante o inquietante, ordine che si oppone al caos dei tempi moderni-.

Il fatalismo ed il determinismo sono pertanto qui espressi come concetti assoluti, intangibili, implacabili.




Astrologia Umanista



L’astrologia ha come obiettivo quello di permettere all’individuo di fare regolarmente il punto su una sua evoluzione interiore.

Il tema di nascita rappresenta l’insieme dei mezzi di cui dispone l’individuo per superare le limitazioni della sua condizione e partecipare all’esclusività di una nuova coscienza planetaria globale olistica e transpersonale.

E’ vero che l’astrologia umanista s’apparenta maggiormente ad una filosofia cosmica, ad una spiritualità new-age che non ad un’astrologia propriamente detta.

I determinismi extra-astrologici, sono accettati ed integrati. Le connessioni con l’astrologia karmica e con il buddismo sono numerosi.




Astrologia Filosofica




Si occupa di studi filosofici e universali e pone in risalto le molteplici connessioni con l’ideologia astrologica.




Astrologia Condizionalista




L’astrologia è una scienza naturale, misconosciuta che fa da trait d’union tra scienze esatte, per meglio dire attendibili (astronomia, biologia) scienze umane (psicologia, sociologia)

“Si è, si diventa astrologi condizionalisti – una parola che può sembrare astrusa, incomprensibile, mettendo semplicemente l’astrologia al condizionale.

Per cui si trova naturale dire che l’astrologia non spiega tutto… L’oroscopo non è il Soggetto ma esso ne facilita la sua condizione secondo le capacità di risposta che permettono i condizionamenti terrestri”. (J.P. Nicola)

L’astrologia condizionalista, rispettosa delle valide acquisizioni della tradizione, ma risolutamente contemporanea, cerca di comprendere le relazioni fra l’Uomo e i Pianeti, in modo razionale e creativo fondandosi su dei metodi rigorosi e trascendendone le tradizionali opposizioni tra astrometria-astrologia, razionale.irrazionale, cronologia-simultaneità, cervello sinistro-cervello destro.

L’astrologia è, secondo l’ottica condizionalista una scienza naturale misconosciuta i cui effetti sono osservabili e misurabili ma le cui cause fisiche sono ancora in larga misura da scoprire.

Essa, dunque, rivela inizialmente, secondo le classificazioni attuali, delle relazioni ancora non identificabili tra astrofisica e neuro-fisiologia il che non impedisce che si studino i sistemi di rappresentazione astrologiche sotto il punto di vista della logica, della teoria, della conoscenza, della teoria del linguaggio, dell’arte, dell’antropologia, della sociologia, della storia della filosofia, del diritto e dell’etica e perché no dell’ontologia, della cosmologia o della metafisica.

Questa scuola, come pure quella di cosmobiologia o fisica, sostiene che vi è un accordo fisico fra i ritmi cosmici ed i comportamenti umani, basandosi sui meccanismi fondamentali dell’attività nervosa




Astrologia Psicanalitica



Andrè Barbault fondatore dell’astro–freudismo, non ha creato scuole e movimenti eclatanti, tuttavia numerosi, sono gli astrologi che a titolo individuale si riferiscono alla sua opera.

Quest’ultima non contiene dei detti filosofici, essa associa ed amalgama (con un certo pragmatismo) le regole dell’astrologia classica ad alcuni concetti psicanalitici per cui l’oroscopo è lo specchio delle nevrosi, psicosi e d’altri complessi psichici del Soggetto.

Mediamente fatalista e un po’ sovraccarica, trionfante negli anni ’60, l’astro freudismo è oggi in declino.



Astrologia olistica



Integra e relaziona fra loro diverse forme oggettive o specializzazioni di una stessa scienza, una non esclude l’altra (esempio il metodo scientifico con la rivelazione religiosa).
L’Astrologia olistica è in collaborazione con studi le cui aree essenziali sono astronomia, psicologia, essoterismo ma anche con studi di genetica, arti plastiche, musica, sociologia, sciamanesimo, etc.).




Astrologia gestaltica




Approfondimento e analisi ed attraverso l’osservazione della carta astrale delle figure (patterns) formate dagli aspetti, encadrements, etc.

Permette di conoscere meglio le motivazioni dell’individuo.




Astrologia simbolica



L’astrologia è vista come un discorso poetico-simbolico, privo d’ogni realtà concreta ma che tuttavia esercita, una forte influenza sulle nostre povere esistenze.

Chi parla mascherandosi dietro gli astri? Secondo gli autori molto osannati, sono gli dei mitologici o l’inconscio?

La scuola simbolista si basa molto sugli apporti di Freud e di Jung alla psicologia (inconscio e archetipi, complessi, etc.).

Per meglio dire, secondo la visione junghiana dell’astrologia, si utilizzano i miti per spiegare la simbologia di segni e pianeti.




Astrologia Karmica



Il tema oroscopico è osservato come lo specchio delle nostre vite anteriori. I pianeti retrogradi testimoniano del nostro “cattivo” Karma mentre quelli che si spostano in senso diretto, le nostre buone azioni passate.

I fatti difficili della nostra vita, sono immutabilmente e astrologicamente imputabili alle nostre precedenti esistenze.

Fate pertanto gli scongiuri affinché ciò non avvenga.

L’astrologia karmica è, dunque, iper-determinista ed ultra fatalista.




Astrologia globale




Contrariamente alla maggior parte dell’astrologia classica, la scuola globale considera il tema come un tutto, per cui ogni elemento non è interpretato separatamente.

Questo è il solo punto in comune tra l’astrologia globale e l’astrologia condizionalista.

Diversamente l’approccio è essenzialmente astro-psicologico e utilizza tutte le ricette dell’astrologia tradizionale adattandole alla nostra epoca
.


Astrologia medica



Gli astri del sistema solare avrebbero un’influenza diretta sul nostro stato di salute e creerebbero delle predisposizioni verso alcune patologie?

Alcune osservazioni lo confermerebbero.

Nelle correlazioni astrologiche che ci sono pervenute dalla Tradizione, in particolar modo sono tenute in considerazione le definizioni d’Ippocrate (Coo 460 a.C – Larissa 377 a.C) uno dei maggiori medici dell’Antichità.

Fu l’iniziatore dell’osservazione clinica legata alla concezione dei quattro “Umori” e delle loro alterazioni. Questa teoria, pur essendo ipotetica, permise una prima impostazione naturalistica dell’arte del guarire.

Metodi indubbiamente empirici ma che hanno avuto ed hanno ancor oggi estimatori e proseliti in particolar modo presso gli esperti della Medicina alternativa.

Attualmente una scuola italiana (Aster Center) nel programma di formazione inerente a questa branca del sapere, propone dei cicli di studio che uniscono all’apprendimento dell’astrologia moderna l’indispensabile conoscenza del corpo umano.

Come indicazione di serietà informa, dunque, che le spiegazioni dei principali termini clinici e le nozioni base di anatomia, fisiologia, patologia e pnei (psico-neuro-immuno-endocrinologia) saranno chiaramente di pertinenza medica.




Astrologia mondiale




Studio delle incidenze delle congiunzioni planetarie e dei cicli planetari nelle ere, nella storia, nell’economia di un popolo, di una nazione, di un paese.

Osservazioni e critiche storiche Praticata nell’antichità da Beroso, resa attuale poi da Nostradamus con le sue celebri quartine e dai medioevalisti impauriti non si sa se maggiormente dalle previsioni che si sono più o meno avverate…del fine millennio o dalle grandi congiunzioni planetarie.

Riportandomi alle famose quartine di Nostradamus, oltre che dall’astrusità del linguaggio, la difficoltà d’interpretazione delle “Centurie” di Nostradamus è costituita dalla mancata datazione dei fatti preconizzati e, quindi, dalle quartine profetiche.

In tal modo, la veridicità delle “profezie” può essere evidenziata soltanto a fatto compiuto.

E’ il caso, ad esempio d’alcune quartine di Nostradamus, nelle quali sembrano esistere chiari riferimenti a quanto di tragico è accaduto a New-York l’11 settembre 2001.

Le quartine “incriminate” sembrano essere tre.

Una accenna a “montagne costruite dall’uomo” (grattacieli) abbattute nella città nuova (New York).

Nello stesso versetto si fa riferimento a “barbari non credenti” dispersi da migliaia d’anni.

Considerando che Nostradamus fu di fede cristiana, si presume che l’epiteto di barbari non credenti, avesse voluto indicare genti seguaci di una religione differente, presumibilmente islamica.

Un’altra quartina, la 87 della Centuria I, parla di una nuova città devastata dal fuoco.

Nostradamus scrisse cité e non ville, come avrebbe voluto la lingua francese. Infatti, la parola cité foneticamente richiama il termine city, vocabolo largamente usato da tutti per indicare l’insieme d’esercizi commerciali e finanziari della metropoli statunitense.

Nello stesso versetto, inoltre il veggente accenna a due blocchi politici e militari contrapposti e sull’orlo di una guerra.

Infine la quartina 97 della Centuria 6. Qui, oltre al fuoco dal cielo caduto sulla nuova città, Nostradamus scrisse “45 gradi”. Il numero dei gradi identifica le coordinate latitudinali della città di New York.

Vere profezie o semplici coincidenze?




Astrologia Finanziaria




Studio e analisi con riferimenti astro-economico-finanziarie di Società, Imprese, gruppi, associazioni, contratti, etc.

Osservazione anche dei principali movimenti e delle prospettive delle tre Borse Internazionali trainanti il mercato finanziario e precisamente:

Borsa di New York (17 maggio 1792 alle ore 8 e 52 a.m).

Borsa di Londra (18 maggio 1801 ore 13 e 38).

Borsa di Tokio (15 maggio 1878 ore 9 a.m).

A cui possiamo aggiunger la Borsa di Milano nata il 6 febbraio 1808 (ora sconosciuta)




Astrologia statistica



Il suo principale promotore, Michel Gaugelin unitamente alla moglie Françoise, ha dedicato molti anni a una ricerca statistica sulla validità dell’Astrologia.

Inizialmente i loro studi consistevano nel dimostrare l’inaffidabilità dell’astrologia grazie al trattamento statistico di migliaia di temi natali.

Il risultato? L’influenza ed i significati tradizionali dei 5 pianeti (Luna, Venere, Marte, Giove, Saturno) e la dottrina delle angolarità (rafforzamento delle forze di un astro, quand’esso si leva, culmina o si corica), si trovano confermate.

Non si rilevano note positive nei confronti degli altri pianeti, dello Zodiaco, delle Case, Aspetti, Transiti…

Il mezzo statistico è il migliore per empiricamente convalidare l’astrologia?

Tutto dipende da chi lo utilizza e della pertinenza delle domande che sono poste.

In ogni caso, non è il solo e sembra piuttosto riduttivo e grossolano per poter definire la sottigliezza e la complessità delle relazioni intercorrenti tra l’Uomo e gli astri…




Astrologia classica




Con questo termine s’intende il corpus dottrinario compreso tra i primi secoli che precedono l'era cristiana e la metà del Seicento, con particolare riferimento all'opera di Claudio Tolomeo e dei suoi maggiori commentatori




Astrologia Genetliaca




Preparazione e interpretazione del tema natale e sue varianti previsionali: giornaliere, mensili, annuali, etc.




Astrologia mediatica



(o dei mass-media)





Diventare ricco e celebre grazie all’oroscopia e a predizioni sensazionali che però difficilmente si realizzano

E’ sfortunatamente questa la faccia dell’astrologia che è la più conosciuta dal grande pubblico, grazie alla compiacenza frivola dei mass-media o degli editori…




Astrologia strutturale



Secondo l’insegnamento di Jean Carteret è relativa ad un insieme




Astrologia della Coscienza.



Partendo dall’Yi King (il libro della mutazione e dall’opera del filosofo Raymond Abellio (fenomenologia), questa scuola ha elaborato un insegnamento che integra i doni della tradizione a quelli dei tempi moderni: il Referenziale Strutturale.

S’interessa maggiormente alle procedure di transizione, vale a dire ai meccanismi di passaggio da uno stato anteriore da abbandonare o ad uno stato futuro da scoprire.

Grazie a ciò, diventa possibile porre dei livelli di coscienza e comprendere quale è la transizione del livello in gioco al momento di tale o tal’altro avvenimento.




Astrologia Spirituale




Sulla tela di fondo di un’astrologia rigorosamente classica, ogni “ideatore” propone il suo itinerario in funzione delle proprie preferenze religiose o spirituali, per sommi capi ebraiche-induiste-buddiste, raramente cristiane.

Entità divine, presenze spirituali sono presenti nell’interpretazione oroscopica che diventa così un indicatore di forze agenti mistico-religiose

... [astro meditazione yoga del simbolo]...=.....


Astrologia Esoterica cristiana




Particolare osservazione sulla relazione tra Dio (macrocosmo) e l’uomo (microcosmo) per dimostrare fondamentalmente che ambedue sono UNO.




Astrologia Esoterica


(d’Alan Leo)



Unione dell’astrologia tradizionale con delle credenze orientali: reincarnazione Karma. Postulati della teosofia della Blavasky e d’altri pensatori orientali.



Ed ora come eco empirico vi segnalo altri tipi d’insegnamento.




Astrologia Ermetica


(di Samuel Ann Weor)





Influenzata dalle figure di Hermes Trismegisto (tavola di Smeraldo), Zoroastro, Paracelso, Nostradamus, Leonardo da Vinci e da altri grandi Maestri o iniziati, mistici occidentali od orientali.




Astrologia Oraria




Ogni istante è prezioso, sia che si riferisca alla nascita di un essere umano, sia al momento della cristallizzazione di un problema, come nell’astrologia oraria.

Questo metodo consiste nell’analizzare ed interpretare tale istante mostrando l’interpretazione e l’unicità dell’universo e nel confrontare le posizioni celesti con gli eventi che accadono sulla terra.

Considerando il momento preciso della domanda, questo studio può renderci capaci di prevedere le possibili soluzioni di una determinata situazione.

www.astrologiaoraria.com


Astrologia geofisica e bioenergetica




Studio basato principalmente sui fenomeni meteorologici, ciclici, agricoli, terremoti, vulcanologia, climatologia. E' particolarmente previsionale.




Cosmobiologia



di Reinoldh Ebertin





Tecnica basata principalmente sulla definizione delle distanze planetarie o mezzi punti.




Astrologia Uraniana



di Alfred Witte.





Nuova tecnica d’interpretazione astrologica, come i mezzi punti, i patterns o disegni planetari o i nuovi pianeti ipotetici.


Astro-cartografia
Astro*Geografia/corografia.



Schematizzazione dei fusi orari e delle linee d’incidenze planetarie riportati su cartine geografiche.

Si avvale di una tecnica che propone di vivere meglio il proprio tema cioè in modo diverso, vale a dire spostandosi geograficamente secondo le angolarità planetaria maggiormente gratificanti.




Astrologia Psicologica



di Bruno e Luise Huber





Basata sull’integrazione nell’astrologia della psicosintesi d’Assagioli e d’altre innovazioni introdotte da Huber come le suddivisioni delle case ogni 6 anni e connesa ricerca del punto dell’età.




Astrologia e grafologia




La grafologa francese Cristiane Py presenta un interessante studio particolarmente dedicato alle figure femminili, (190 temi e scritture in particolar modo di femministe) evidenziando le correlazioni tra il sistema RET ® (metodo condizionalista) e i differenti tipi di scrittura.




Astrologia cinese (Calendarica)



Ciò che di solito è proposto sotto l’etichetta “astrologia cinese” è l’astrologia popolare vietnamita.

La vera astrologia cinese che rassomiglia sempre più ad una numerologia stagionale che non ad un’astrologia (ad un punto tale che non dovrebbe portare il nome d’astrologia) è poco conosciuta.

Nel suo insegnamento è tenuto in considerazione: il ciclo lunare e le 28 dimore, i cinque elementi ovvero i cinque agenti o forze in azione costante, i quattro binomi direzionali necessari per seguire la via del Tao e la sua virtù ed infine il valore del segno, le relazioni ed i legami con i dodici animali, origine degli emblemi ciclici, scelti per noi da Buddha (Il Risvegliato).




Astrologia giapponese




Astrologia calendarica influenzata dall’astrologia cinese basata principalmente sul segno annuale.






Astrologia Birmana ( idem)








Astrologia tibetana




L’astrologia tibetana realizza due tipi di carte astrali per uno stesso consultante: una che adotta il sistema siderale indù (astrologia “Karsti” che riconosce il sistema tradizionale cinese (astrologia “Djoungtsi” in quanto astrologia cinese), e che include dati complementari ottenuti attraverso la numerologia e l’I Ching - ‘Mewas’y ‘Parkhas’ -).

E’ l’uso della numerologia in combinazione con l’I Ching che la rende originale nei confronti delle altre astrologie.

L’oroscopo è percepito come un mandala e di conseguenza suggerisce un cammino che porta alla Saggezza e al Nirvana ed è profondamente collegata con la teoria e pratica buddista che sottolinea l’interdipendenza indivisibile della mente, del corpo e dell’energia vitale.




Astrologia celtica



L’assenza dell’uso della scrittura nella civilizzazione celtica, impedisce di approfondire seriamente l’argomento. Questo tipo d’astrologia presenta uno zodiaco arboreo, dove ogni periodo dell’anno corrisponde ad un dato albero il che sembra donare ai nativi di quel particolare momento certe individuali caratteristiche.

Per i popoli nordici, l’albero rappresenta il ciclo della vita e la possibilità di porre in relazione le tre parti del cosmo: il sottosuolo, (le radici) la terra (il tronco) e il cielo (la chioma).

I Druidi, sacerdoti di quest’antico popolo, si riunivano nelle foreste che consideravano come un tempio.

Furono, quindi, dei grandi osservatori degli eventi celesti e suddivisero il percorso del Sole in settori (decani) ad ognuno dei quali attribuirono un albero che, per le sue caratteristiche maggiormente si adattava a quel particolare periodo stagionale.

Ad ogni albero era legato un segno oghamico druidico o una Runa che nei suoi diversi glifi implica ancor oggi uno studio approfondito della natura volto in particolar modo ad un’interpretazione magica ed oracolare.




Astrologia araba



(considerata geocentricamente)





Dopo la caduta dell’Impero romano, gli arabi recuperarono il sapere antico e lo attualizzarono con opinioni proprie, riproponendo il tutto in Europa.




Astrologia atzeca



Sistema che in sé integra conoscenze astrologiche, astronomiche e calendari Le immagini rappresentate o simboli, sintetizzano la concezione magico-religiosa di un popolo la cui stella brilla in America per secoli e poi con l’arrivo dei conquistatori spagnoli si eclissa

Si basa sull’osservazione dei movimenti astronomici di Venere pianeta trattato con onore dagli atzechi da loro visto come Quetzaleoard, il grande serpente piumato

.


Astrologia ebraica




Introdotta dai cabalisti giudei medievali in consonanza con il sistema tolemaico.

E’ questo un metodo d’astrologia che cerca di approfondire i significati delle 22 lettere ebraiche, veri canali di consapevolezza superiore, delle loro permutazioni per arrivare, mediante questa non facile metodica ad estrarre dalla carta del cielo della genitura, il nome segreto, vale a dire il nome dell’anima, il REN, il nome celato (nome che secondo questi insegnamenti ci portiamo dentro di noi di vita in vita e che lasciamo soltanto alla nostra fine.

Questo nome ha un determinato valore fonetico, numerico e cromatico e secondo questi concetti, per entrare in contatto tramite un’opportuna sillabazione e meditazione, con la nostra anima.




Astrologia Cabalista




Osservazione sull’influenza cabalistica di sephirot e sephira

Studio cabalistico delle ghematrie (I° metodo), Notaricon (II° metodo)

Temura (III° metodo). Annotazioni riportate sull’ individuale albero della vita, studiato dai Kabbalisti: (i 10 Sephirot), dai tantristi (Albero della Kundalini: i Chakras) e dagli esperti delle religioni.
“Dio fece uscire dal suolo, degli alberi d’ogni specie, gradevoli da vedere e buoni da mangiare, e l’Albero della vita al centro del giardino e l’Albero della conoscenza del bene e del male (Genesi 2°).


Astrologia morpurghiana
La corrente forse più nota dell’astrologia italiana è quella morpurghiana, così detta da Lisa Morpurgo, astrologa cremonese che negli anni ‘70-’80 rivoluzionò il pensiero astrologico moderno. E’ impossibile riassumere in poche parole il pensiero morpurghiano; uno degli aspetti più noti è l’idea che, essendoci 12 segni e 12 case, l’astrologia debba utilizzare anche12 pianeti, dunque due in più di quanti ne conosciamo attualmente. Da qui l’ipotesi che esista un pianeta X e un pianeta Y che, una volta scoperti, completeranno l’armonia dello schema zodiacale.

Astrologia attiva
L’Astrologia attiva, teorizzata e praticata dalla scuola di Ciro Discepolo, consiste principalmente nella pratica delle Rivoluzioni Solari Mirate e della esorcizzazione del simbolo; quest’ultima consiste nello “scaricare” o assecondare le conseguenze di fattori astrologici negativi secondo criteri atti ad evitare danni maggiori.


FONTI: varie
Astercenter edadanet ..
*-*-*-*-*-*-*-*-*-*-*-*-*-*-*-*-*-*-*-*-*-*-*-*-*-*-*-*-*-*-*-*-*-*-*-*-*-*-*-*-


Concludo questo mio excursus tra le diverse correnti e scuole astrologiche decisamente numerose. Vi ho elencato quelle che già conoscete e che vanno per la maggiore ed altre meno note e tutto ciò per fornire un quadro informativo, anche se semplificato, delle varie tendenze.

Sta a voi scegliere ora la vostra scuola, la vostra corrente, la vostra cappella… e di cambiare se essa non è adatta alla vostra sensibilità o al vostro approccio intellettuale del momento.

ECC


Messaggio modificato da Fenix, 23 dicembre 2009 - 03:04
varie


#67 gianluca c

gianluca c

    Nuovo Utente

  • Utenti
  • 22 messaggi

Inviato 23 dicembre 2009 - 06:20

Ti manca il Libro Guarigione Esoterica del Dottor Baker Douglas Crisalide ed. </TITLE> <STYLE> BODY { bcolor: white; font-family: Arial, Helvetica; font-size: 10pt;} A { font-family: Arial, Helvetica; font-size: 10pt; } P { font-family: Arial, Helvetica; font-size: 10pt; color: #000000; } LI { font-family: Arial, Helvetica; fo
:king:
per gli Huber recentemente è uscito il libro sui NodiLunari Mediterranee .:angel: esistono poi dei corsi specifici : ONLINE PSICOLOGIA ASTROLOGICA HUBER - Milano (Lombardia) - Astrologia moderna sul metodo . http://www.theliving...&do_pdf=1&id=51

Astrologia Psicologica
di Bruno e Luise Huber


Basata sull’integrazione nell’astrologia della psicosintesi d’Assagioli e d’altre innovazioni introdotte da Huber come le suddivisioni delle case ogni 6 anni e connesa ricerca del punto dell’età.


Grazie per la segnalazione dei libri provvederò :D
Per il corso on-line effettivamente l'avevo visto ma pensavo a qualcosa stile libri in italiano sul metodo huber che non ho trovato.
Sai qualcosa sul programma astro*sys? io l'ho trovato solo in tedesco.
Per quanto riguarda le varianti di astrologia che hai postato, mi viene il mal di testa solo a leggere la lista :lol:

#68 silvya

silvya

    kkkhhh??

  • Utenti
  • 9571 messaggi

Inviato 24 dicembre 2009 - 02:00

fenix condivido la tua visione della doppia medaglia c' è un positivo e un negativo che sono appunto parte di una stessa medaglia, ma tra le due faccie, intercorrono falsi pregiudizi false intenzioni, traguardi troppo ambiziosi. una medaglia è come vedere la calma di un onda, sapere di esssere è solo un filo logico.

#69 Fenix

Fenix

    Utente Junior

  • Utenti
  • 74 messaggi

Inviato 27 dicembre 2009 - 10:38

Grazie per la segnalazione dei libri provvederò :D
Per il corso on-line effettivamente l'avevo visto ma pensavo a qualcosa stile libri in italiano sul metodo huber che non ho trovato.
Sai qualcosa sul programma astro*sys? io l'ho trovato solo in tedesco.
Per quanto riguarda le varianti di astrologia che hai postato, mi viene il mal di testa solo a leggere la lista :lol:



astro*sys Putroppo è in tedesco http://www.astrosys.de/ ma basta usare le case KocH che trovi anche su www.astro.com [Stile:Carta Domificazione Huber ,Carta Nodi Huber].
Trovi un sito dedicato agli Huber The Living Spirits :: Un modo naturale e spirituale di vedere la Vita, il Futuro, la Salute puoi contattare l'Astrologa che usa il suo metodo via mail ....
io ho un libro che non credo sìa più in pubblicazionee dal titolo Le Case Astrologiche di Bruno e Louise Huber (visioni psicologiche dell'uomo e del mondo) Meb editoriale.1990. ...di cui trovi un estratto nel mio Sito: LE CASE ASTROpsicoLOGICHE - I Significati "sottili" delle Case Oroscopiche


----------------
Per tutte le Varianti Astrologiche non è il caso di farsi venire l'emicrania anche perchè ogniuno poi si avvicinerà a una o 2 di esse tutte è in possibile metterle in pratica o studiarle alcune ci vorrebbe un maestro ...,...la vita è troppo corta il tempo pure per sperimentarle tutte ...io sono convinto che funzionino tutte anche quelle Orientali o messicane o Karmiche... è il luogo d'orine che fà la differenza del vissuto collettivo ed individuale etnico influenzato dai suoi archetipi ...ecc

Messaggio modificato da Fenix, 27 dicembre 2009 - 10:51
aggiuNta correzioni errori


#70 Fenix

Fenix

    Utente Junior

  • Utenti
  • 74 messaggi

Inviato 27 dicembre 2009 - 10:44

fenix condivido la tua visione della doppia medaglia c' è un positivo e un negativo che sono appunto parte di una stessa medaglia, ma tra le due faccie, intercorrono falsi pregiudizi false intenzioni, traguardi troppo ambiziosi. una medaglia è come vedere la calma di un onda, sapere di esssere è solo un filo logico.



:approved:Sì diciamo che ""tra lo spessore della medaglia intercorrono tutte quelle manivestazioni "amore odio" Pregi difetti ,Dharma e Karma ecc ecc ....illusioni e realtà varie"";)

#71 gianluca c

gianluca c

    Nuovo Utente

  • Utenti
  • 22 messaggi

Inviato 28 dicembre 2009 - 12:04

astro*sys Putroppo è in tedesco http://www.astrosys.de/ ma basta usare le case KocH che trovi anche su www.astro.com [Stile:Carta Domificazione Huber ,Carta Nodi Huber].
Trovi un sito dedicato agli Huber The Living Spirits :: Un modo naturale e spirituale di vedere la Vita, il Futuro, la Salute puoi contattare l'Astrologa che usa il suo metodo via mail ....
io ho un libro che non credo sìa più in pubblicazionee dal titolo Le Case Astrologiche di Bruno e Louise Huber (visioni psicologiche dell'uomo e del mondo) Meb editoriale.1990. ...di cui trovi un estratto nel mio Sito: LE CASE ASTROpsicoLOGICHE - I Significati "sottili" delle Case Oroscopiche


----------------
Per tutte le Varianti Astrologiche non è il caso di farsi venire l'emicrania anche perchè ogniuno poi si avvicinerà a una o 2 di esse tutte è in possibile metterle in pratica o studiarle alcune ci vorrebbe un maestro ...,...la vita è troppo corta il tempo pure per sperimentarle tutte ...io sono convinto che funzionino tutte anche quelle Orientali o messicane o Karmiche... è il luogo d'orine che fà la differenza del vissuto collettivo ed individuale etnico influenzato dai suoi archetipi ...ecc


grazie:D

per quanto riguarda i concetti di positivo e negativo mi è venuta in mente una frase di Edward Bach.

"Le interferenze indicate dalla posizione dei pianeti ci possono assistere o influenzare solo nelle prime tappe della nostra evoluzione. Una volta che abbiamo sviluppato il grande amore verso il prossimo ci liberiamo dalle nostre stelle, perdiamo la linea del destino e nel bene o nel male diventiamo timonieri della nostra nave"




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 visitatori, 0 utenti anonimi