Vai al contenuto

CoseNascoste Forum uses cookies. Read the Privacy Policy for more info. To remove this message, please click the button to the right:    I accept the use of cookies



Foto

Un Dio può morire?


  • Per cortesia connettiti per rispondere
209 risposte a questa discussione

#141 iceogre58

iceogre58

    Nuovo Utente

  • Utenti
  • 32 messaggi

Inviato 04 marzo 2008 - 11:15

Sono d'accordo, ice.

E colgo l'occasione per darti il benvenuto in CN :)


grazie del benvenuto!:D



#142 Galaxy

Galaxy

    Utente Universale

  • Utenti
  • 4955 messaggi

Inviato 04 marzo 2008 - 12:26

Ciao,
dal mio punto di vista, un Dio che ha bisogno di essere venarato, non è un Dio;


Un Dio (sempre se esiste, secondo me non esiste nessun Dio) non può essere geloso altrimenti non potrebbe assolutamente essere Dio poiché anche un umano se illuminato non ha più traccia di gelosia figuriamoci un essere o entità onnipotente ( questo è ovvio..); ma tu dimentichi che questo ipotetico Dio non sta parlando agli umani illuminati ma alla gente ordinaria che è tutt'altro che sveglia e attenta. Il fatto di "amare Dio e gli uomini" ( oppure, ad esempio i 1o comandamenti) non significa un "adorare" né "venerare", ma comprendere un principio interiore che riguarda il rispetto dell'infinito. Quando Yhwh scende nella bibbia davanti all' Umano Ezechiele, il profeta 'cade a terra' ma Yhwh gli dice "Alzati che ti devo parlare..". Un vero "Dio" o Maestro non cerca l'adorazione ma una comunicazione alla pari, da uomo a uomo, "faccia a faccia" come afferma Esodo.

E' per qusto che Dio non ha nulla a che fare con la religione;


Purtroppo la gente (ordinaria) ha bisogno di credere in una menzogna per lungo tempo, prima di svegliarsi; se gli dici la verità subito, se ne addormenta ancora di più credendola una favola. E' un dato di fatto studiato e confermato da diversi bravi Psicologi. :p

Dio non accetterebbe mai di rimanere rinchiuso in inutili chiese o pittoresche moschee;


Certamente se parli del oggi e dell'Era Scientifica - sono perfettamente d'accordo con te, infatti nell'ultima rivelazione Yhwh afferma esattamente quello che tu hai scritto (qui) .. il problema è che millenni fa l'uomo primitivo non riusciva a trovare la verità (o la "scintilla" dell'archetipo..) dentro di se, quindi si era presentata la necessità in alcuni contesti storici di avere un Tempio oun "luogo sacro" ( la cosiddetta montagna della apparizione, o tenda del contatto etc..) dove Yhwh fu visto scendere realmente e parlare con i Profeti. E' chiaro che ogni insegnamento per essere efficace deve poter armonizzarsi con l'epoca, il popolo e soprattutto la capacità di comprensione o livello di coscienza del singolo interlocutore. Non per caso, in seguito, venne un altro inviato, Cristo che ha parlato di una comunicazione diretta tra la creatura e creatore 'in spirito e verità' - non più nel tempio e tantomeno nella chiesa, sinagoga o moschea. Oggi i channeling ci ricordano questo insegnamento di Cristo ( che fu tradito dalle istituzioni a dai professionisti dello spirito..) approfondendo poi il discorso sulle potenzialità del cervello e la costante interazione tra materia e 'spirito' a livello inconscio. Nel Bardo Thodol è scritto che non c'è differenza tra materia e spirito, la rivelazione mormone afferma l'eterna similitudine tra materia e spirito dicendo che il Padre è fatto di Materia, Cristo diceva che il nostro Corpo ( materiale) è il Tempio dello 'Spirito', Rael (ultimo profeta) afferma che Yhwh è un extraterrestre per cui l'uomo non dovrebbe continuare ad adorare e dipendere dalle divinità, ma riscoprire la verità autonomamente, da se, attraverso il Risveglio = l'attivazione dei centri superiori della Coscienza ( Meditazione, Visualizzazione, demistificazione e la Comprensione Razionale della Realtà). Il problema è che nelle epoche prescientifiche non si poteva comprendere né accettare tutto questo. Non meraviglia dunque che "Dio" o chi per lui ha dato informazioni 'pedagogiche' ( delle mezze verità) poiché, altrimenti, sarebbero rimaste inascoltate e senza alun effetto poositivo per quelle popolazioni. Quando Yhwh parla di gelosia ovvio che non si riferisce a se stesso ( sempre ammesso che la bibbia non è stata manipolata in quel punto) ma voleva indicare la pericolosità del vagabondaggio spirituale o religioso. Ogni esperto della vera spiritualità ti saprà dire che seguire diverse scuole di pensiero contrastanti ti fa restare alla superficie non giungendo mai nella profondita, senza avere quindi mai l'accesso ai dati (Archetipi) del DNA che rappresentano una saggezza superiore incommensurabile. L'unico modo per "creare" (educare) Esseri umani nel vero senso della parola è insegnargli come 'comunicare' con determinati strati dell'inconscio ( le chiavi della Felicità permanente sono sempre dentro di noi, non fuori di noi) e se non si riesce a farlo con la verità esatta ben venga il metodo della mezza-verità ( e il fatto di un dio geloso potrebbe rientrare in questa categoria della scuola iniziatica fatta a gradini o classi separate). A chi non comprende le basi non è concesso di comprendere né desiderare livelli successivi.

Dio è infinito, è eterno e soprattutto non è geloso: non gli importa niente se tu veneri un altro dio o non veneri addirittura nessuno, ti ama ugualmente,


. . E' vero questo, lui ti ama ugualmente, ma 'tu' non progredisci, poiché per progredire bisognerebbe entrare in profondità alla questione esistenziale, e chi segue 1o religioni contemporaneamente nel 99,999% dei casi non sa cosa sta facendo quindi resta incosciente ( senza una Chiara Visione della risposta provvisoria e della domanda mai posta) e inconsapevole del proprio ruolo di Testimone superpartes dell'Infinito. Chi segue 1o religioni contemporaneamente nel 99,999% dei casi lo fa per paura e dove c'è solo traccia della Paura non c'è l'Amore Incondizionato. Poi le eccezioni confermano la regola, parlo della maggioranza che non sa di sapere e che di conseguenza cerca quello che non Conosce a livello del conscio scientista.

perchè capirebbe che è una tua esperienza e ti serve come passo per evolverti.


.. Fosse così.. forse ti riferisci a quel 0,001% di umani relativamente coscienti ? Di solito non avviene questo, l'uomo cerca altre divinità non per crescere ma per illudersi ulteriormente.

Ma poi, perchè dovrebbe adirarsi? Il Dio che ci insegnano nelle religioni è così misericordioso...eppure se non fai il bravo ti caccia all' inferno per l' eternità...ma come? non era misericordioso? e uno che cavolo ci capisce allora?


Dio tradizionale/ monoteista istituzionalizzato e predicato dalle religioni di stato per me non esiste né mai è esistito; comunque il concetto di fondo avrebbe un senso. Se la Legge Superiore è stata inscritta nel codice genetico della Razza Umana, l'uomo pur avendo il Libero Arbitrio sa benissimo (senza dover consultare le Scritture antiche o Messaggi moderni ) se cammina nella direzione della Giustizia ed in quanto consapevole, interiormente, di questa verità - non ha scuse per giustificare il male che procura alla Terra, agli Animali, all'Infinito, alle Piante, ai fratelli etc.. Il cosiddetto Dio non si arrabbia perche la creatura non obbedisce ( non siamo pecore) ma semplicemente 'gli dispiace' che un DNA si perde - combattendo ( dalla nascita fino alla morte) l'universo, la struttura della Vita stessa fondata sugli Archetipi della Necessità, Giustizia e Amore il che nella quotidianità vuol dire stare dalla parte della verità (testimoniare il vero e rispettare quindi sviluppare le potenzialità immense del cervello umano, aiutando il prossimo a fare altrettanto ma ognuno secondo il proprio DNA e livello individuale) in contrapposizione alla strada dell'odio e l'oscurantismo che genera la morte spirituale. Non è che Yhwh sarebbe geloso o arrabbiato, al contrario amando la creatura terrestre le offre un altra occasione, e purtroppo l'uomo spesso non si sveglia con le buone parole (chiedi a quei giudici o istituti che avevano a che fare con criminali cronici o serial killer..). E' chiaro che un eventuale creatore Conosce meglio la nostra mente e la Psiche, di un umano - qualunque fosse il suo livello.

e' per questo che la religione non ha nulla a che vedere con Dio, perchè le religioni quando parlano di Dio non sanno di cosa si tratta.


Anche qui sono d'accordo con te, ma sono le religioni tradizionali/ monoteiste in evidente difficoltà ( per loro stessa ammissione), poiché i veri Maestri, Saggi, Profeti etc.. hanno il 'privilegio' di 'sapere', anzi Conoscere e Comprendere come stanno realmente le cose.

Dunque dal mio punto di vista, se una religione cessa di esistere, è solo un passo avanti per l' evoluzione, l'amore, il rispetto e la coscienza del mondo, e un Dio non può che esultare!


. . Concludo anch'io dicendo che Dio soprannaturale non esistendo non può esultare (ma sarebbe bello); che Dio-universo non essendo cosciente di noi non gli fa né caldo né freddo 'sapere' della fine di una religione; che la parola 'religione' etimologicamente significa il legame tra l'uomo e l'infinito ( essere Coscienti del 'tutto' e dell'Archetipo); che le religioni tradizionali hanno terminato la loro missione con o senza deviazioni, errori, masacri; che il fenomeno channeling ugualmente ( essendo una rivelazione celeste) ha i giorni contati (dopo che avrà terminato il suo compito importante); che nel futuro prossimo non esisterà alcun tipo di religione, rivelazione, messaggio mistico poiché l'Essere umano comprenderà tutta la verità da solo con l'aiuto del Risveglio interiore e la Scienza avanzata. :)
. . .° Aprirò in parabole la mia bocca; proclamerò cose nascoste fin dalla fondazione del mondo °. . . ( Sal 77 / Mt 13 ) Perché a voi è dato di conoscere i misteri del regno dei cieli..

#143 Arepo

Arepo

    Bannato

  • Bannati
  • 1129 messaggi

Inviato 05 marzo 2008 - 02:13

Si, un dio può morire così come anche noi moriamo, ma Dio non può morire. Infatti ciò sarebbe illogico e dimostrerebbe una totale ignoranza di Dio, una sciocchezza nel senso pieno della parola.
infatti Dio è l'Eterno.
non è che Dio è eterno, ma che Dio è l'eterno. Cioè l'Eterno è il suo nome che denota la sua essenza ciò che è solo Lui. Se gli angeli e noi vivessimo una vita eterna, è perchè allora viviamo con Dio. Infatti dice nel libro dei macabei che chi muore con Dio, vivrà. Ma è Dio l'Eterno, cioè dire Dio e dire l'Eterno è la stessa cosa, solo Dio è eterno, quindi è l'Eterno.

Così come quando Bernadette Soubirous chiese alla madonna, nella grotta di masabiel il suo nome, chiese il nome a quella bella signora che gli appariva e che gli chiedeva di fare una chiesa e che il parroco sconcertato e avendo secondo lui un po' di carità e comprensione per la immaginazione di una contadina, disse a Bernadette di chiedergli il nome alla signora, perchè come è possibile che una venga e su due piedi chieda che si costruisca una chiesa senza nemmeno dire di dove è, e neanche il suo nome?

E alla terza volta che Bernadette chiese il nome alla madonna, la madonna rispose: io sono immacolata concezione.

Ricordiamo che la madonna è la figlia di Sion, ebrea.
Ricordiamo che nella cultura ebraica il nome di una persona non è solo un nome, ma denota l'essenza della persona.

Quindi la madonna non è una bambina di concepimento immacolato (cioè senza il peccato originale) ma è l'immacolata concezione, lei e solo lei come originalità essenziale e onore del genere umano.

Sebbene anche Gesù è stato concepito senza peccato originale, il nome di Gesù è Dio-con-noi (l'Emanuele profetizzato da Isaia). Il nome Gesù era fra i più comuni al tempo suo, come dire oggi Marco o Claudio. il nome : Gesù significa: Dio salva, è il nome datogli dall'angelo Gabriele al momento del concepimento di Gesù nel grembo di Maria)

#144 tnt74

tnt74

    utente perverso

  • Utenti
  • 6326 messaggi

Inviato 05 marzo 2008 - 08:40

Si, un dio può morire così come anche noi moriamo, ma Dio non può morire. Infatti ciò sarebbe illogico e dimostrerebbe una totale ignoranza di Dio, una sciocchezza nel senso pieno della parola.
infatti Dio è l'Eterno.
non è che Dio è eterno, ma che Dio è l'eterno. Cioè l'Eterno è il suo nome che denota la sua essenza ciò che è solo Lui. Se gli angeli e noi vivessimo una vita eterna, è perchè allora viviamo con Dio. Infatti dice nel libro dei macabei che chi muore con Dio, vivrà. Ma è Dio l'Eterno, cioè dire Dio e dire l'Eterno è la stessa cosa, solo Dio è eterno, quindi è l'Eterno.

Così come quando Bernadette Soubirous chiese alla madonna, nella grotta di masabiel il suo nome, chiese il nome a quella bella signora che gli appariva e che gli chiedeva di fare una chiesa e che il parroco sconcertato e avendo secondo lui un po' di carità e comprensione per la immaginazione di una contadina, disse a Bernadette di chiedergli il nome alla signora, perchè come è possibile che una venga e su due piedi chieda che si costruisca una chiesa senza nemmeno dire di dove è, e neanche il suo nome?

E alla terza volta che Bernadette chiese il nome alla madonna, la madonna rispose: io sono immacolata concezione.

Ricordiamo che la madonna è la figlia di Sion, ebrea.
Ricordiamo che nella cultura ebraica il nome di una persona non è solo un nome, ma denota l'essenza della persona.

Quindi la madonna non è una bambina di concepimento immacolato (cioè senza il peccato originale) ma è l'immacolata concezione, lei e solo lei come originalità essenziale e onore del genere umano.

Sebbene anche Gesù è stato concepito senza peccato originale, il nome di Gesù è Dio-con-noi (l'Emanuele profetizzato da Isaia). Il nome Gesù era fra i più comuni al tempo suo, come dire oggi Marco o Claudio. il nome : Gesù significa: Dio salva, è il nome datogli dall'angelo Gabriele al momento del concepimento di Gesù nel grembo di Maria)


Ma se il Dio di Abramo non esistesse...se si smettesse di adorarlo..morrebbe!!..o no??

#145 Arepo

Arepo

    Bannato

  • Bannati
  • 1129 messaggi

Inviato 05 marzo 2008 - 06:59

Ma se il Dio di Abramo non esistesse...se si smettesse di adorarlo..morrebbe!!..o no??


di, ma non hai letto il mio post?

non ti è ovvio che è impossibile?

se Dio è l'Eterno, è illogico fare queste domande che fai.

se il dio di Abramo è l'unico vero Dio, l'eterno IO SONO, Colui che è che solo possiede l'essere in pienezza, che precede l'universo, e tutti gli altri universi ammesso che ci siano altri, se è l'Eterno (perchè solo Lui eterno) insomma allora è la cosa più assurda del mondo dire che possa morire,
significa arrivare a voler giustificare l'illogicità in modo manifesto.

#146 cincin

cincin

    Moderatrice ad honorem

  • Moderatore
  • 65559 messaggi

Inviato 05 marzo 2008 - 07:13

se il dio di Abramo è l'unico vero Dio, l'eterno IO SONO, Colui che è che solo possiede l'essere in pienezza, che precede l'universo, e tutti gli altri universi ammesso che ci siano altri, se è l'Eterno (perchè solo Lui eterno) insomma allora è la cosa più assurda del mondo dire che possa morire,
significa arrivare a voler giustificare l'illogicità in modo manifesto.

Ciao Arepo, ti ricordo il punto 6 del Regolamento:

6) Sono vietatissimi:
- Insulti tra gli utenti del forum;
- Considerazioni di superiorità di razza o religione;
- Comportamenti sarcastici e sbeffeggiatori eccessivi;
- Ostilità gratuita verso Moderatori e Amministratori;
- Postare materiali contrari allo spirito del forum;

Grazie :)
A proposito dell'educazione dei figli, io sono dell'idea che la religione dovrebbe essere come la patente per l'automobile: vietata fino al compimento della maggiore età - Gunslinger.

#147 Arepo

Arepo

    Bannato

  • Bannati
  • 1129 messaggi

Inviato 06 marzo 2008 - 12:45

Ciao Arepo, ti ricordo il punto 6 del Regolamento:

6) Sono vietatissimi:
- Insulti tra gli utenti del forum;
- Considerazioni di superiorità di razza o religione;
- Comportamenti sarcastici e sbeffeggiatori eccessivi;
- Ostilità gratuita verso Moderatori e Amministratori;
- Postare materiali contrari allo spirito del forum;

Grazie :)


sono d'accordo correggerò sempre e non li farò non è il caso e non è la mia intenzione.

Quindi quando esprimo questo
Dio è l'Eterno quindi è impossibile che si pensi che muoia per definizione.

Sto usando la ragione e non sto insultando nessuno.

se mi sono comportato sarcastico eccessivamente dimmelo o cancellalo tu stessa

Non si può vietare per diritto costituzionale la libertà di religione nella società.
Questo significa che se gli atei possono ragionare, anche i credenti possono farlo.
Mentre gli atei dicono e scrivono dappertutto che ragionare sulla fede è irrazionale, e quindi insultano i credenti in Dio perchè affermano che credere in Dio non sia razionale.

Una superirità di una religione su di un altra mi è estranea

Se ci dovessi pensare una superiorità la vedo un po' in alcuni testi vedici che ho letto, superiorità metafisica notevole, ma a volte difficile da interpretare correttamente.
Questa è una mia opinione però.
E non credo che lo spirito del forum limiti il diritto di opinare, o che il diritto di dire la propria sia un ledere lo spirito del forum.

Io posso dire la mia come anche gli altri sono liberi di dire la loro.

Se il cristianesimo dice quello che dice, perchè volete vietare che il cristianesimo dica quello che gli è proprio dire?
Non è questo un ledere il diritto di interagire in società, non è questo una volontà nascosta di ghettizzare il cristianesimo.
Certo, a meno che i cristiani dicano cose contrarie a ciò che da sempre ha detto la chiesa e il cristianesimo in genere, cioè che forse Gesù non era il Messia, che forse è solo uno fra i tanti un salvatore come un altro.
Però ti farei notare che non è questo che dice il cristianesimo di se.
E il cristianesimo ha il diritto di esistere come gli altri e se io volessi essere coerente con ciò che dice il cristianesimo e la Chiesa, perchè mi si dovrebbe togliere il diritto costituzionale di esprimermi e argomentare come fanno tutti quanti qui?

#148 tnt74

tnt74

    utente perverso

  • Utenti
  • 6326 messaggi

Inviato 06 marzo 2008 - 12:23

di, ma non hai letto il mio post?

non ti è ovvio che è impossibile?

se Dio è l'Eterno, è illogico fare queste domande che fai.

se il dio di Abramo è l'unico vero Dio, l'eterno IO SONO, Colui che è che solo possiede l'essere in pienezza, che precede l'universo, e tutti gli altri universi ammesso che ci siano altri, se è l'Eterno (perchè solo Lui eterno) insomma allora è la cosa più assurda del mondo dire che possa morire,
significa arrivare a voler giustificare l'illogicità in modo manifesto.


Bè..tu parti dal presupposto che il "cattolicesimo" abbia ragione..però nella realtà nessuno sa cosa ci sia dopo la morte e se esiste un Dio...il Dio di Abramo se tutti smettessero di onorarlo probabilmente scatenerebbe un diluvio..su questo non ci si scappa..:rolleyes:

#149 ebano71

ebano71

    Utente Senior Plus

  • Utenti
  • 825 messaggi

Inviato 06 marzo 2008 - 04:13

Caro TNT nn puoi parlare di religioni o di dei presunti con i credenti.

Effettivamente se credi "credi" e ti devi fare davvero poche domande, perchè tutto si regge su un idea, nn su fatti.

Se prendi come esempio Gesu' , che ha dato origine al cristianesimo e a tutto quello che dopo è venuto, ammettondo o ipotizzando che Dio nn esista, al di là di tutte le cose buone che ha professato, doveva essere un matto psicotico pari al barbone che si crede un vigile urbano a P.zza Barberini a Roma !

La cosa è da ridere !

Quindi se "nn credi", come mi pare di capire, è difficile che trovi persone che ti possano convincere del contrario senza addurti fatti tangibili.

Un saluto

#150 tnt74

tnt74

    utente perverso

  • Utenti
  • 6326 messaggi

Inviato 06 marzo 2008 - 09:01

Caro TNT nn puoi parlare di religioni o di dei presunti con i credenti.

Effettivamente se credi "credi" e ti devi fare davvero poche domande, perchè tutto si regge su un idea, nn su fatti.

Se prendi come esempio Gesu' , che ha dato origine al cristianesimo e a tutto quello che dopo è venuto, ammettondo o ipotizzando che Dio nn esista, al di là di tutte le cose buone che ha professato, doveva essere un matto psicotico pari al barbone che si crede un vigile urbano a P.zza Barberini a Roma !

La cosa è da ridere !

Quindi se "nn credi", come mi pare di capire, è difficile che trovi persone che ti possano convincere del contrario senza addurti fatti tangibili.

Un saluto


No..effettivamente non mi ritengo un cattolico (anche se conosco meglio io la bibbia di tanti altri presunti tali)..diciamo che sono "panteista"!:cool:

#151 Arepo

Arepo

    Bannato

  • Bannati
  • 1129 messaggi

Inviato 08 marzo 2008 - 12:10

Bè..tu parti dal presupposto che il "cattolicesimo" abbia ragione..però nella realtà nessuno sa cosa ci sia dopo la morte e se esiste un Dio...il Dio di Abramo se tutti smettessero di onorarlo probabilmente scatenerebbe un diluvio..su questo non ci si scappa..:rolleyes:


No!
perchè la questione era posta se Dio possa morire e se un dio possa morire, non da un presupposto cattolico, non ho bisogno di accennare a niente di cattolico perchè si possa capire che se Dio è Dio non è logico pensare che possa morire in quanto se non credi in Dio significa che non credi che esista l'Eterno.
Dio e l'Eterno sono lo stesso, ergo Dio non può morire. Se parli di Dio non come l'Eterno allora non parli di Dio, ma forse di una tua proiezione.
Faccio un appello : diciamo pane al pane e vino al vino.

Se Dio è Dio non può morire per logica.
Quindi il cattolicesimo non c'è bisogno di tirarlo in ballo.

il problema del dopo la morte non l'ho nemmeno accennato io
(non vado a rivedere, ma scommetto che non è nemmeno accennato da parte mia)

il punto è che credere che Dio non esista o che Dio esista non è la stessa cosa nel credere alla situazione della persona dopo la morte

Sono due temi distinti

il dio di Abramo?
Per i cristiani il dio di Abramo è Dio, e anche per i mussulmani idem.
Gli induisti sono troppo lontani geografica e culturalmente per rifletterci e gli zoroastristi sono confinati nella dittatura iraniana

Ciò che differenzia i cristiani è la fede, non già in Dio, ma nel credere che Gesù di Nazaret è il Creatore o l'Eterno o l'Essere come lo si chiama in filosofia.
Chi non crede in dio non crede che esista l'Eterno e non crede che esista l'Essere dei filosofi, non crede che esista l'infinito come una persona, perchè non crede appunto in Dio.

Il cristianesimo ha diritto di esprimersi come tutti gli altri e io ho il diritto di esprimere il cristianesimo per ciò che è e ho diritto di ragionarci su e di esprimere anche in che cosa consiste il cristianesimo al di là della religione o dell'aspetto religioso in comune con altre religioni o altre culture.

Se il cristianesimo ha libertà di esistere in un forum significa che ci deve essere libertà di dire e di esprimere secondo cultura propria e coscienza che:
Dio si è fatto uomo nella persona di Gesù di Nazaret 2000 anni or sono.

E se il cristianesimo dice che Gesù di Nazaret è il Salvatore del mondo intero e il Redentore degli uomini e donne, dell'uomo, dell'umanità, significa che non è messo al pari di un altro fondatore di religioni, cioè che non è un salvatore come altri hanno Maometto, Mosè o Budda o Zaratustra, ma è il Salvatore.
Questo dice il cristianesimo in tutto il mondo da duemila anni e non vedo perchè si debba togliere il diritto di essere se stessi e di dire quello che dice il cristianesimo come tale
(ah, e quindi non solo il cattolicesimo).

Inoltre non vedo ragioni vere per pensare che si tratti di una superiorità di una religione su di un altra o sulle altre

Di più;
nelle regole del forum non vedo che ci sia scritto che è vietatissimo il nuovo testamento, giusto?
Allora non vedo ragione alcuna nel vietarlo perchè il nuovo testamento dice esattamente che non vi è altro nome dato agli uomini per cui essi possano salvarsi che il nome di Gesù di Nazaret
così dice testuale e ancor più esplicito nelle lettere paoline
(Trovate questo discorso negli atti degli apostoli dopo la pentecoste; Pietro parla alla gente che passava di li e dice quello che alcuni vogliono vietare)

Pietro dice una cosa che è la stessa cosa che da 2000 anni tutti i nostri antenati hanno sentito e si è sempre ripetuta:
che solo in Gesù Cristo c'è salvezza.
Questo dice il cristianesimo di ogni chiesa e questo testualmente dice il nuovo testamento.

Se allora non è vietato il nuovo testamento mi aspetto rispetto per la libertà mia di esprimermi e di argomentarlo pubblicamente in questo forum che offre libertà di argomentare e di dire e di dialogare a tutti e a tutte le religioni.

Quindi il cristianesimo come tale non può essere escluso.

Se voi vietate di dire ciò in cui consiste il cristianesimo vietate il cristianesimo come tale.


Lo spirito del forum non è :
"si ammettono tutte le posizioni e i ragionamenti tranne quelli essenzialmente cristiani".

Quindi faccio un appello alla libertà di espressione.
Grazie

#152 cincin

cincin

    Moderatrice ad honorem

  • Moderatore
  • 65559 messaggi

Inviato 08 marzo 2008 - 08:30

Caro Arepo, hai il diritto di dire tutto ciò che vuoi, però dire che le cose stanno così (ho sintetizzato, ovviamente), non è corretto nei confronti di chi non la pensa come te, e allora è più corretto dire: secondo me e/o secondo la religione cristiana le cose stanno così.
La verità o è di tutti o di nessuno :)

E ora chiudiamo questa parentesi, per favore :)
A proposito dell'educazione dei figli, io sono dell'idea che la religione dovrebbe essere come la patente per l'automobile: vietata fino al compimento della maggiore età - Gunslinger.

#153 Arepo

Arepo

    Bannato

  • Bannati
  • 1129 messaggi

Inviato 08 marzo 2008 - 07:49

Caro Arepo, hai il diritto di dire tutto ciò che vuoi, però dire che le cose stanno così (ho sintetizzato, ovviamente), non è corretto nei confronti di chi non la pensa come te, e allora è più corretto dire: secondo me e/o secondo la religione cristiana le cose stanno così.
La verità o è di tutti o di nessuno :)

E ora chiudiamo questa parentesi, per favore :)


Cara cin cin ti rendi conto che non è corretto quello che tu ha qui scritto. non è logico scusa guarda la realtà e non le regole politically correct senza senso

Se io dico che le cose stanno così devo avere il diritto di dirlo e di appoggiare ciò che dico così come altri dicono il contrario che le cose stanno cosà.

Perchè non li fai lo stesso discorso agli atei che dicono che Dio non esiste che dicono che credere in Dio è irrazionale. allora ti rendi conto?

ma di più apri gli occhi guarda:
Se io dico che questo è così perchè non devo avere la libertà di esprimermi scusa.

altri dicono e mi rispondono sempre che le cose non sono come le dico io, e quindi hanno anche loro la libertà di dire come stano o come non stanno le cose.

e poi io accompagno sempre di ragionamenti per appoggiare quel che dico e gli altri possono fare lo stesso.

La verità è che sei contro il cristianesimo mentre le regole del forum non sono contro il cristianesimo espressamente e ammettono la libertà del cristianesimo fra gli altri
e se non si vieta il nuovo testamento né il cristianesimo allora ho tutto il diritto di dire che solo in Gesù Cristo c'è salvezza e che così stanno le cose per tutti.
Perché è questo che dice il cristianesimo non dice di essere così per chi ha fede soltanto.
Dice che così stanno le cose per tutti, quindi se mi vieti di dirlo e di esprimerlo e di appoggiarlo con altri ragionamenti vieti il cristianesimo vieti dunque una religione, e qui abbiamo il diritto di religione, il diritto ad esserci come gli altri.
Il cristianesimo è ancora la religione più numerosa nel pianeta e la più disprezzata ingiustamente.

Ho tutto il diritto costituzionale di dirlo affermarlo scriverlo, quello che dice il cristianesimo senza mezzi termine altrimenti è un sopruso della libertà e della verità perché la verità è che il cristianesimo dice che Gesù di Nazareth è il Salvatore e del mondo non dice che è il salvatore dei credenti o di chi ha fede.
Gesù di Nazareth è il redentore dell'uomo, non dice che è il redentore di quei fortunati che credono o solo di un popolo etnico o altro, ma dell'uomo in se.

anzi, Redemptor hominis, redentore degli uomini tutti quindi ed è questo che dice il cristianesimo.

Non lo vietate, sarebbe ipocrita e disonorevole da parte vostra ammettere tutto tranne il cristianesimo.

#154 cincin

cincin

    Moderatrice ad honorem

  • Moderatore
  • 65559 messaggi

Inviato 08 marzo 2008 - 08:17

La verità è che sei contro il cristianesimo

Sono talmente contro il cristianesimo che ogni volta che un utente ne ha parlato male gli ho prontamente cestinato il post, e di post contro il cristianesimo ne ho cestinati molti :)
Il cristianesimo non mi ha fatto nulla, come nessuno e niente mi ha fatto nulla :)
Però dire che solo in Gesù Cristo c'è salvezza può essere offensivo per un credente in un un'altra religione o per un ateo, non credi?
Per me non lo è perchè io non sono nè credente nè atea, e mi preoccupo solo degli utenti :)
A proposito dell'educazione dei figli, io sono dell'idea che la religione dovrebbe essere come la patente per l'automobile: vietata fino al compimento della maggiore età - Gunslinger.

#155 Arepo

Arepo

    Bannato

  • Bannati
  • 1129 messaggi

Inviato 08 marzo 2008 - 08:30

Sono talmente contro il cristianesimo che ogni volta che un utente ne ha parlato male gli ho prontamente cestinato il post, e di post contro il cristianesimo ne ho cestinati molti :)
Il cristianesimo non mi ha fatto nulla, come nessuno e niente mi ha fatto nulla :)
Però dire che solo in Gesù Cristo c'è salvezza può essere offensivo per un credente in un un'altra religione o per un ateo, non credi?
Per me non lo è perchè io non sono nè credente nè atea, e mi preoccupo solo degli utenti :)


se non ammetti che uno possa scrivere che solo in Gesù Cristo c'è salvezza e che questo vale per tutti gli uomini allora sei contro il cristianesimo come tale. Sei contro la libertà di espressione del cristianesimo in un forum, il cristianesimo è l'annuncio che Dio si è fatto uomo e che non ci è dato altro nome per cui possiamo salvarci e che questo vale per tutti quanti gli uomini, questo è il cristianesimo e come tale deve essere rispettato nelle sue vere posizioni e non per ciò che tu o altri vorrebbero che fosse.
Il cristianesimo è questo scusa, non è una mia posizione per dire io come stanno le cose, il cristianesimo dice così. quindi rispettate la libertà di esistere dei cristiani e del cristianesimo.
Grazie

#156 cincin

cincin

    Moderatrice ad honorem

  • Moderatore
  • 65559 messaggi

Inviato 08 marzo 2008 - 08:46

il cristianesimo è l'annuncio che Dio si è fatto uomo e che non ci è dato altro nome per cui possiamo salvarci e che questo vale per tutti quanti gli uomini,

Non può valere per tutti quanti gli uomini, perchè ci sono uomini che non credono in loro, e tu dicendo questo li stai condannando :)

Arepo, non so più che dirti, e soprattutto stiamo andando OT, quindi io direi di riprendere a parlare del fatto se un Dio può morire.
A questo punto io dico sì, tnt, un Dio può morire, perchè tutto ciò che ha nascita ha anche inevitabilmente una morte; e dal momento che Dio è un pensiero, così come il pensiero nasce e muore con l'uomo, anche Dio nasce e muore con l'uomo.
Ogni volta che un uomo credente in Dio muore, muore anche il suo Dio.

Con la stessa autorità con cui tu, Arepo, dici che solo in Gesù Cristo c'è la salvezza, allora io dico che Dio è un pensiero e come tale inesistente.
Io dico che Dio non esiste.
Ma questo mio pensiero molto probabilmente porterà alla reazione dei credenti in Dio :)
A proposito dell'educazione dei figli, io sono dell'idea che la religione dovrebbe essere come la patente per l'automobile: vietata fino al compimento della maggiore età - Gunslinger.

#157 tnt74

tnt74

    utente perverso

  • Utenti
  • 6326 messaggi

Inviato 08 marzo 2008 - 09:09

rispettate la libertà di esistere dei cristiani e del cristianesimo


Se ti sente L'imperatore Giuliano..me lo fai rivoltare nella tomba!:roll:

YouTube - E poi lo chiamarono l'Apostata

#158 Arepo

Arepo

    Bannato

  • Bannati
  • 1129 messaggi

Inviato 08 marzo 2008 - 09:34

Non può valere per tutti quanti gli uomini, perchè ci sono uomini che non credono in loro, e tu dicendo questo li stai condannando :)

Arepo, non so più che dirti, e soprattutto stiamo andando OT, quindi io direi di riprendere a parlare del fatto se un Dio può morire.
A questo punto io dico sì, tnt, un Dio può morire, perchè tutto ciò che ha nascita ha anche inevitabilmente una morte; e dal momento che Dio è un pensiero, così come il pensiero nasce e muore con l'uomo, anche Dio nasce e muore con l'uomo.
Ogni volta che un uomo credente in Dio muore, muore anche il suo Dio.

Con la stessa autorità con cui tu, Arepo, dici che solo in Gesù Cristo c'è la salvezza, allora io dico che Dio è un pensiero e come tale inesistente.
Io dico che Dio non esiste.
Ma questo mio pensiero molto probabilmente porterà alla reazione dei credenti in Dio :)


Questo dice il cristianesimo e se non gli fai dire questo lo snaturi e lo elimini allegando regole di forum ecc... ma elimini il cristianesimo che dice che solo in Gesù Cristo c'è salvezza. quindi è detto questo in direzioni a tutti gli uomini non solo i cristiani e così dice il concilio vaticano e si è sempre detto da duemila anni, quindi non dire che non ho il diritto di affermarlo.

#159 cincin

cincin

    Moderatrice ad honorem

  • Moderatore
  • 65559 messaggi

Inviato 08 marzo 2008 - 09:42

Questo dice il cristianesimo e se non gli fai dire questo lo snaturi e lo elimini allegando regole di forum ecc... ma elimini il cristianesimo che dice che solo in Gesù Cristo c'è salvezza. quindi è detto questo in direzioni a tutti gli uomini non solo i cristiani e così dice il concilio vaticano e si è sempre detto da duemila anni, quindi non dire che non ho il diritto di affermarlo.

Ok, Arepo, vedo che non ci capiamo e allora mi fermo :)
A proposito dell'educazione dei figli, io sono dell'idea che la religione dovrebbe essere come la patente per l'automobile: vietata fino al compimento della maggiore età - Gunslinger.

#160 Arepo

Arepo

    Bannato

  • Bannati
  • 1129 messaggi

Inviato 08 marzo 2008 - 10:45

Ok, Arepo, vedo che non ci capiamo e allora mi fermo :)


ok
ma è così difficile capirmi?

cito dagli atti degli apostoli un discorso di Pietro atti capitolo 4 versetti 11 e 12
[11] Questo Gesù è
la pietra che, scartata da voi, costruttori,
è diventata testata d'angolo.

[12] In nessun altro c'è salvezza; non vi è infatti altro nome dato agli uomini sotto il cielo nel quale è stabilito che possiamo essere salvati".

Per favore lasciate la libertà di essere al nuovo testamento così come a tutti quanti. E a me perché io voglio dire lo stesso che dice Pietro in questo discorso.
Non discriminate il cristianesimo, dategli libertà pari agli altri come si merita in società.
Grazie per la comprensione.




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 visitatori, 0 utenti anonimi