Vai al contenuto

CoseNascoste Forum uses cookies. Read the Privacy Policy for more info. To remove this message, please click the button to the right:    I accept the use of cookies

Foto

Un Dio può morire?


  • Per cortesia connettiti per rispondere
209 risposte a questa discussione

#41 Imperatore di Atlantide

Imperatore di Atlantide

    Utente Full

  • Utenti
  • 1148 messaggi

Inviato 02 gennaio 2008 - 08:27

bhè il cambiamento di culto secondo me ha molto a che fare con il cambio di ere.



#42 catarosy

catarosy

    Utente Junior Plus

  • Utenti
  • 150 messaggi

Inviato 02 gennaio 2008 - 08:43

e si potrebbe andare avanti cosi per molto
sono cambiati i tempoi e i costumi ma gli attori sono sempre gli stessi...


sì sono sempre gli stessi perche? perche siamo noi gli attori! :(
Dio invece è il creatore della commedia, del teatro e degli attori :) esemplifichiamo una volta per tutte dicendo che Lui è TUTTO!
per dirla alla pirandello: così è se vi pare... :D
l'ultimo nemico che sconfiggeremo sarà la morte

#43 Guest_UserKaRa_*

Guest_UserKaRa_*
  • Ospiti

Inviato 02 gennaio 2008 - 08:49

bhè il cambiamento di culto secondo me ha molto a che fare con il cambio di ere.


Il cambiamento di culto ha a che fare semplicemente con la politica umana. Le chiese cristiane sorgono sui templi pagani e questi sui luoghi di culto preistorici. La Grande Madre diventa Iside, poi Maria. Il concetto di resurrezione che nasce con i cicli agricoli prende il nome di Osiride, Tammuz, fino ad arrivare a Cristo e così via...
Abbiamo cambiato le divinità e anche le concezioni religiose ma molto cose sono sempre le stesse. ;)

#44 catarosy

catarosy

    Utente Junior Plus

  • Utenti
  • 150 messaggi

Inviato 02 gennaio 2008 - 08:50

Dio è un pensiero, tnt; Dio è solo nella mente e tutto ciò che esiste nella mente
...è nato col pensiero e muore con esso;


tutto l'universo, e forse molto di più, è mentale;
tutto ciò che è mentale non muore, è incorruttibile, per il semplice motivo che non è materiale ;)
attenzione ad identificarvi col vostro corpo ed attenzione ad identificare la "mente" con il cervello, poichè la presa di Coscienza diventa un percorso in salita...
fraternamente
l'ultimo nemico che sconfiggeremo sarà la morte

#45 cincin

cincin

    Moderatrice ad honorem

  • Moderatore
  • 65559 messaggi

Inviato 02 gennaio 2008 - 08:54

tutto l'universo, e forse molto di più, è mentale;
tutto ciò che è mentale non muore, è incorruttibile, per il semplice motivo che non è materiale ;)

Ciao rosy, quando parlo di mente, mi riferisco al pensiero; per me dire che Dio è nella mente o che Dio è un pensiero, si equivalgono, ed ecco il motivo per cui dico che Dio, essendo un pensiero, essendo solo nella mente, non esiste :)
A proposito dell'educazione dei figli, io sono dell'idea che la religione dovrebbe essere come la patente per l'automobile: vietata fino al compimento della maggiore età - Gunslinger.

#46 Guest_UserKaRa_*

Guest_UserKaRa_*
  • Ospiti

Inviato 02 gennaio 2008 - 08:59

Io non la penso così. Dio non può morire, non è un pensiero, è quello che ci circonda. Certo se vediamo dio come un essere al di là del tempo e dello spazio che sta lì e ci guarda, può benissimo essere. Ma secondo me non è così.
Dio è l'energia che sta nel seme e fa crescere il grano, dio è l'energia nella stella che c'è nel cielo, dio è in ogni cosa, è ogni cosa. Non esiste al di fuori ma in tutto ciò che c'è, è impersonale, immanente, non può morire pena morte dell'universo intero, dio è l'universo.

(...secondo me...) :rolleyes:

:D

#47 cincin

cincin

    Moderatrice ad honorem

  • Moderatore
  • 65559 messaggi

Inviato 02 gennaio 2008 - 09:12

Io non la penso così. Dio non può morire, non è un pensiero, è quello che ci circonda. Certo se vediamo dio come un essere al di là del tempo e dello spazio che sta lì e ci guarda, può benissimo essere. Ma secondo me non è così.
Dio è l'energia che sta nel seme e fa crescere il grano, dio è l'energia nella stella che c'è nel cielo, dio è in ogni cosa, è ogni cosa. Non esiste al di fuori ma in tutto ciò che c'è, è impersonale, immanente, non può morire pena morte dell'universo intero, dio è l'universo.

(...secondo me...) :rolleyes:

:D

Immagino che il tuo intervento si riferisca alle mie affermazioni, userkara, giusto?

Se è così, allora stiamo parlando di due cose diverse, e quindi quanto affermi lo condivido pienamente.
Io mi riferivo al Dio delle sacre scritture, perchè così ho interpretato il titolo di questo topic.
Se ci riferiamo al Dio delle sacre scriture io affermo che esso è un pensiero e come tale non ha alcuna esistenza.
Se parliamo di Dio come universo, come esistenza, allora egli esiste, perchè l'universo esiste.
Ma a questo punto tanto vale chiamarlo universo, altrimenti ci si può fraintendere.
E se Dio è nella stella, nel seme, allora non c'è alcunchè di spirituale come la parola Dio vuol far credere.
Secondo me o si parla di Dio delle sacre scriture o si parla di universo, stella, seme, e tutto ciò che esiste :)
A proposito dell'educazione dei figli, io sono dell'idea che la religione dovrebbe essere come la patente per l'automobile: vietata fino al compimento della maggiore età - Gunslinger.

#48 tnt74

tnt74

    utente perverso

  • Utenti
  • 6321 messaggi

Inviato 02 gennaio 2008 - 09:16

Io non la penso così. Dio non può morire, non è un pensiero, è quello che ci circonda. Certo se vediamo dio come un essere al di là del tempo e dello spazio che sta lì e ci guarda, può benissimo essere. Ma secondo me non è così.
Dio è l'energia che sta nel seme e fa crescere il grano, dio è l'energia nella stella che c'è nel cielo, dio è in ogni cosa, è ogni cosa. Non esiste al di fuori ma in tutto ciò che c'è, è impersonale, immanente, non può morire pena morte dell'universo intero, dio è l'universo.

(...secondo me...) :rolleyes:

:D


Però la Bibbia afferma che ci ha creati a sua immagine e somiglianza!
Inoltre quando Adamo ed Eva mangiarono quel cavolo di frutto condannando tutta l'umanità, Dio li beccò perchè era nei paraggi a passeggiare, approfittando della bella giornata (sembra ridicolo ma è quello che dice la Bibbia)..un Dio più umano di così non se po!!:tajo:

#49 Guest_UserKaRa_*

Guest_UserKaRa_*
  • Ospiti

Inviato 02 gennaio 2008 - 09:21

Si, ma infatti, io non volevo contraddirti, dicevo solo che io ho un altro modo di vedere dio. Quindi, in base a come lo si intende, si possono dare risposte differenti a questa domanda.

Però, vedi, quello che voglio intendere io, non è tanto l'universo materiale, materia, energia e così via, è una sorta di essenza che regola tutto questo, una sorta di mente divina in senso impersonale. E non sono tanto i principi della chimica o della fisica, è un qualcosa di più grande, di universale, la chiamerei "legge cosmica" però non mi è così facile definirla a parole anche se c'è l'ho ben chiara nella mente.

Vabbè, scusate, io non avevo inteso che si parlava del Dio della Bibbia.

E poi la Bibbia dice "dei" e dice anche "frutto della conoscenza". :dunno:

#50 cincin

cincin

    Moderatrice ad honorem

  • Moderatore
  • 65559 messaggi

Inviato 02 gennaio 2008 - 09:29

Però, vedi, quello che voglio intendere io, non è tanto l'universo materiale, materia, energia e così via, è una sorta di essenza che regola tutto questo, una sorta di mente divina in senso impersonale. E non sono tanto i principi della chimica o della fisica, è un qualcosa di più grande, di universale, la chiamerei "legge cosmica" però non mi è così facile definirla a parole anche se c'è l'ho ben chiara nella mente.

Ho capito cosa intendi.
Ma io non parlerei nemmeno di energia che regola tutto, dando a questa definizione un alone di sacro, mistico, spirituale.
Se c'è una energia che regola tutto, che tiene in piedi il mondo, per così dire, io ci vedo solo fisica, userkara, e nulla di trascendentale o metafisico, quindi proprio il contrario di quello che pensi tu.
Insomma, per me esiste solo l'universo con le sue leggi, alcune delle quali le abbiamo scoperte e altre le dobbiamo scoprire, e quando verranno scoperte, da metafisica diventano fisica :)
A proposito dell'educazione dei figli, io sono dell'idea che la religione dovrebbe essere come la patente per l'automobile: vietata fino al compimento della maggiore età - Gunslinger.

#51 Guest_UserKaRa_*

Guest_UserKaRa_*
  • Ospiti

Inviato 02 gennaio 2008 - 09:42

Però, vedi, io mi chiedo anche se il metodo scientifico come lo usiamo noi possa trovare questa legge, farla diventare da metafisica a fisica. Io non ne sono così sicuro.
Per esempio, correggimi se sbaglio, i sentimenti vengono spiegati come un misto tra impulsi elettrici del cervello e stimoli ormonali. Questo perchè la scienza può misurare queste cose, ma se vi fosse altro che non si può scoprire con la scienza, perchè essa ha bisogno di dati e misurazioni e queste cose non si possono misurare?
E' una cosa che mi sono sempre chiesto.

Ciao :ciao:

#52 il maranza

il maranza

    Utente Senior

  • Utenti
  • 326 messaggi

Inviato 02 gennaio 2008 - 09:59

vi do io la risposta...
basta aspettare.
Se un giorno io morirò, allora la risposta é si.:D

#53 cincin

cincin

    Moderatrice ad honorem

  • Moderatore
  • 65559 messaggi

Inviato 02 gennaio 2008 - 10:17

Però, vedi, io mi chiedo anche se il metodo scientifico come lo usiamo noi possa trovare questa legge, farla diventare da metafisica a fisica. Io non ne sono così sicuro.
Per esempio, correggimi se sbaglio, i sentimenti vengono spiegati come un misto tra impulsi elettrici del cervello e stimoli ormonali. Questo perchè la scienza può misurare queste cose, ma se vi fosse altro che non si può scoprire con la scienza, perchè essa ha bisogno di dati e misurazioni e queste cose non si possono misurare?
E' una cosa che mi sono sempre chiesto.

Ciao :ciao:

Stiamo andando un po' OT, userkara :o allora ti rispondo brevemente e caso mai proseguiamo in pvt o aprendo un nuovo topic.

Fino a che la scienza non spiega le cose scientificamente, si eviterà di costruire castelli in aria, e questo vuol dire non attaccarsi ai pensieri.
E per ritornare in tema concluderò dicendo che con l'idea di Dio si sono costruiti tanti castelli in aria: le religioni :)
A proposito dell'educazione dei figli, io sono dell'idea che la religione dovrebbe essere come la patente per l'automobile: vietata fino al compimento della maggiore età - Gunslinger.

#54 Shadowman89

Shadowman89

    Utente Senior Plus

  • Utenti
  • 3071 messaggi

Inviato 02 gennaio 2008 - 11:18

l'uomo crea dio,non vedo assurdo quindi che l'uomo posa uccidere dio.
tutte le religioni si sono rielate delle bufaleuna sempre più vicina alla realtà dell'altra,ma nessuna di esse combaciava perfettamente con la realtà.
si scoprirà(come già so) che un Dio esiste ed è la Naura,in quanto entità creatrice e che ha messo l'uomo e il regno animale nelle condizioni ambientali e climatiche migliori.
ignoro se la natura sia regolata da un entità o se magari funzioni meccanicamente,ma per me l'unico dio da adorare è questo.

cmq sì,se un dio non è più adorato "muore" nel senso che nessuno ne sente più la mancanza

#55 Guest_Timoteo_*

Guest_Timoteo_*
  • Ospiti

Inviato 03 gennaio 2008 - 01:24

Ciao rosy, quando parlo di mente, mi riferisco al pensiero; per me dire che Dio è nella mente o che Dio è un pensiero, si equivalgono, ed ecco il motivo per cui dico che Dio, essendo un pensiero, essendo solo nella mente, non esiste :)


Mi riallaccio a una cosa che hai detto tu cin cin: Dio è solo un pensiero della nostra mente,sono d’accordo con te ma non un pensiero qualsiasi,anzi è “il pensiero” .Quello primordiale, che ha scaturito la nostra voglia di conoscenza. A tal proposito mi viene in mente 2001:Odissea nello spazio(per chi non l’ha visto,che corra in cineteca,alla svelta!:asdsi: ),nelle scene iniziali le scimme,al risveglio, vedono un blocco (non so di quale materiale)cmq un qualcosa di insolito e nuovo che sembra scaturire in loro la cosiddetta curiositas ,e il conseguente uso delle facoltà intellettive. Forse il pensiero di Dio è il primo pensiero,quello più semplice,per un essere che ha delle facoltà intellettive molto limitate,agli albori appunto.
Le fasi sono queste:vedere un evento strano,spaventarsi,sorprendersi e poi adorarlo!.E usarlo anche come simbolo di conoscenza.Infatti come ritroviamo nelle religioni antiche, Dio era accostato a fenomeni a cui non riuscivano a dare una spiegazione logica,per questo i Greci,gli Egiziani,impersonificavano Dio con il mare,la pioggia,il sole ecc e davano titolo di Dio a ogni fenomeno naturale o persino ad animali.Da allora sono passati più di duemila anni,e molti filosofi si sono interrogati sull’argomento e molti dubbi sono stati risolti.L'idea di Dio ha subito molte variazioni assumendo le sembianze di un qualcosa,o un qualcuno che pare essersi sempre più allontanato,sempre più trascendente,in un mondo teso sempre più verso forme di ateismo.Spero che invece nella nostra epoca il prossimo passo sarà quello di fondere l'idea di un Dio fuori noi,con quella di Dio dentro di noi(povero Giordano Bruno) in armonia con l'intero universo, come un’unica grande forza,che è dentro,fuori e sopra di noi.

#56 tnt74

tnt74

    utente perverso

  • Utenti
  • 6321 messaggi

Inviato 03 gennaio 2008 - 07:09

l'uomo crea dio,non vedo assurdo quindi che l'uomo posa uccidere dio.
tutte le religioni si sono rielate delle bufaleuna sempre più vicina alla realtà dell'altra,ma nessuna di esse combaciava perfettamente con la realtà.
si scoprirà(come già so) che un Dio esiste ed è la Naura,in quanto entità creatrice e che ha messo l'uomo e il regno animale nelle condizioni ambientali e climatiche migliori.
ignoro se la natura sia regolata da un entità o se magari funzioni meccanicamente,ma per me l'unico dio da adorare è questo.

cmq sì,se un dio non è più adorato "muore" nel senso che nessuno ne sente più la mancanza


Quoto alla grande!!!...dovremmo ricominciare a rispettare la "natura" unica vera "creatrice"....dopotutto lo stesso Gesù non è altro che l'allegoria del "sole"!!:insane:

#57 catarosy

catarosy

    Utente Junior Plus

  • Utenti
  • 150 messaggi

Inviato 03 gennaio 2008 - 07:15

Però la Bibbia afferma che ci ha creati a sua immagine e somiglianza!
Inoltre quando Adamo ed Eva mangiarono quel cavolo di frutto condannando tutta l'umanità, Dio li beccò perchè era nei paraggi a passeggiare, approfittando della bella giornata (sembra ridicolo ma è quello che dice la Bibbia)..un Dio più umano di così non se po!!:tajo:


tnt, forse inconsapevolmente, ha "colpito nel centro"
quel dio lì, quello della bibbia, e per essere precisi del vecchio testamento, è un dio umano, geloso, combattivo, vendicativo ecc. minaccia, punisce, detta regole precise...
ma NON E' IL DIO che ci racconta Cristo NON E' IL PADRE MISERICORDIOSO, è... vi dice niente la parola demiurgo?
:offtopic:
l'ultimo nemico che sconfiggeremo sarà la morte

#58 tnt74

tnt74

    utente perverso

  • Utenti
  • 6321 messaggi

Inviato 03 gennaio 2008 - 08:46

tnt, forse inconsapevolmente, ha "colpito nel centro"
quel dio lì, quello della bibbia, e per essere precisi del vecchio testamento, è un dio umano, geloso, combattivo, vendicativo ecc. minaccia, punisce, detta regole precise...
ma NON E' IL DIO che ci racconta Cristo NON E' IL PADRE MISERICORDIOSO, è... vi dice niente la parola demiurgo?
:offtopic:


Effettivamente il Dio di cui parlano i vangeli è più "misericordioso" di quello dell' antico testamento...interessante notare che però già negli Atti degli Apostoli Dio torna ad essere vendicativo.

Anania e Saffira - Wikipedia

#59 edozilla

edozilla

    Utente Intergalattico

  • Utenti
  • 13035 messaggi

Inviato 03 gennaio 2008 - 08:46

Quoto alla grande!!!...dovremmo ricominciare a rispettare la "natura" unica vera "creatrice"....dopotutto lo stesso Gesù non è altro che l'allegoria del "sole"!!:insane:

Perchè uno che crede in qualcosa di superiore non rispetta la natura? :p :crazy:
Anzi se non sbaglio in passato il rispetto della natura era proprio legato a figure religiose, come i druidi o sacerdotesse greche, ma vabbè loro avevano Zeus, non Gesù... noi diamo più retta ai luoghi comuni. :rotfl:

Certo che nella bibbia ci sono allegorie, è un libro scritto 2ooo anni fa con le forme di scrittura dell'epoca... è un libro religioso non uno scrupoloso testo storico (sappiamo tutti che il mondo non è nato in 7 giorni). Che ti aspettavi? ;)
Immagine inserita Immagine inserita
Per chi vuole partecipare e scrivere un racconto, legga QUI. :deal: Gruppo e partecipanti

#60 cincin

cincin

    Moderatrice ad honorem

  • Moderatore
  • 65559 messaggi

Inviato 03 gennaio 2008 - 09:13

l'uomo crea dio,non vedo assurdo quindi che l'uomo posa uccidere dio.

Dopo questa frase credo non ci sia più nulla da aggiungere :) (parere personale ;)) c'è solo da dare qualche sculacciata a shadow per gli errori di distrazione che commette :eek::D

Mi riallaccio a una cosa che hai detto tu cin cin: Dio è solo un pensiero della nostra mente,sono d’accordo con te ma non un pensiero qualsiasi,anzi è “il pensiero” .Quello primordiale, che ha scaturito la nostra voglia di conoscenza. A tal proposito mi viene in mente 2001:Odissea nello spazio(per chi non l’ha visto,che corra in cineteca,alla svelta!:asdsi: ),nelle scene iniziali le scimme,al risveglio, vedono un blocco (non so di quale materiale)cmq un qualcosa di insolito e nuovo che sembra scaturire in loro la cosiddetta curiositas ,e il conseguente uso delle facoltà intellettive. Forse il pensiero di Dio è il primo pensiero,quello più semplice,per un essere che ha delle facoltà intellettive molto limitate,agli albori appunto.
Le fasi sono queste:vedere un evento strano,spaventarsi,sorprendersi e poi adorarlo!.E usarlo anche come simbolo di conoscenza.Infatti come ritroviamo nelle religioni antiche, Dio era accostato a fenomeni a cui non riuscivano a dare una spiegazione logica,per questo i Greci,gli Egiziani,impersonificavano Dio con il mare,la pioggia,il sole ecc e davano titolo di Dio a ogni fenomeno naturale o persino ad animali.Da allora sono passati più di duemila anni,e molti filosofi si sono interrogati sull’argomento e molti dubbi sono stati risolti.L'idea di Dio ha subito molte variazioni assumendo le sembianze di un qualcosa,o un qualcuno che pare essersi sempre più allontanato,sempre più trascendente,in un mondo teso sempre più verso forme di ateismo.Spero che invece nella nostra epoca il prossimo passo sarà quello di fondere l'idea di un Dio fuori noi,con quella di Dio dentro di noi(povero Giordano Bruno) in armonia con l'intero universo, come un’unica grande forza,che è dentro,fuori e sopra di noi.

Non esistono pensieri principali (primordiali) e secondari, Timoteo, ma esistono i pensieri, e non c'è differenza tra il pensiero di Dio e il pensiero di qualsiasi altro "oggetto".
Il pensiero è l'inconsapevolezza umana, perchè quando c'è pensiero non c'è Consapevolezza.
E allora è evidente che il pensiero di Dio è inconsapevolezza alla stessa stregua di qualsiasi altro pensiero.
E il fatto che il blocco risveglia qualcosa di "primordiale" nelle scimmie, lo ha stabilito l'uomo; quello è un film, Timoteo, e l'uomo può far "dire" ai film ciò che vuole, ciò che c'è nella sua mente :)
Tu dici: "Forse il pensiero di Dio è il primo pensiero,quello più semplice,per un essere che ha delle facoltà intellettive molto limitate,agli albori appunto."
Esatto.
Il pensiero di Dio è il pensiero degli uomini primitivi che via via ha subìto una modernizzazione con la modernizzazione dell'uomo; Dio si modernizza col modernizzarsi dell'uomo e se all'inizio era un elemento della natura, poi è diventato un signore con la barba e oggi è diventato l'alieno super tecnologico.
E la filosofia non può risolvere i dubbi circa Dio perchè la filosofia è pensiero e come tale è ancora una creazione dell'uomo.
Dio può essere risolto solo quando nell'uomo non c'è alcun pensiero, Timoteo, perchè quando finisce il pensiero comincia la Realtà, e nella Realtà esiste l'universo con tutti i suoi elementi ma non esiste alcun Dio da adorare :)

A proposito dell'educazione dei figli, io sono dell'idea che la religione dovrebbe essere come la patente per l'automobile: vietata fino al compimento della maggiore età - Gunslinger.




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 visitatori, 0 utenti anonimi