Vai al contenuto

CoseNascoste Forum uses cookies. Read the Privacy Policy for more info. To remove this message, please click the button to the right:    I accept the use of cookies



Foto

Come sono state costruite le piramidi?


  • Per cortesia connettiti per rispondere
1213 risposte a questa discussione

#21 Morello

Morello

    Utente Senior

  • Utenti
  • 456 messaggi

Inviato 05 luglio 2007 - 08:16

Icarus ti voglio rispondere da un punto di vista ingegneristico. Hai mai studiato scienza delle costruzioni? O tecnica delle costruzioni?Hai mai fatto tu un progetto di un ponte? Se tu ne fossi lontanamente a conoscenza capiresti che la piramide di Cheope sarebbe si realizzabile ai giorni nostri (e non ne sono del tutto sicuro) ma non certo con blocchi di pietra di 10 tonnellate l'uno. Ci vorrebbero 200 anni o di piu per finirla con delle pietre enormi trasportate da tale distanza. Eppoi come piazzarle tra loro? Dove la trovi la manodopera?E i costi?Con cosa li tagli migliaia di blocchi di granito?(la tecnologia c e' basta andare a Carrara,ma sono un tantino troppi quelli della piramide).Poi la burocrazia..Chi ti mette la firma sulla sicurezza?Chi ti da il permesso di erigerla?Credo proprio che non sarebbe fattibile...Quindi non farti salire la bile e rassegnati perche nessun Rockfeller potrà mai rifarle!Ciò non toglie che però siano state costruite davvero dagli egiziani che almeno avevano zero limiti per manodopera tempo e costi.

#22 IcarusDream

IcarusDream

    Super Utente

  • Utenti
  • 6914 messaggi

Inviato 05 luglio 2007 - 09:05

Icarus ti voglio rispondere da un punto di vista ingegneristico. Hai mai studiato scienza delle costruzioni? O tecnica delle costruzioni?Hai mai fatto tu un progetto di un ponte? Se tu ne fossi lontanamente a conoscenza capiresti che la piramide di Cheope sarebbe si realizzabile ai giorni nostri (e non ne sono del tutto sicuro) ma non certo con blocchi di pietra di 10 tonnellate l'uno. Ci vorrebbero 200 anni o di piu per finirla con delle pietre enormi trasportate da tale distanza. Eppoi come piazzarle tra loro? Dove la trovi la manodopera?E i costi?Con cosa li tagli migliaia di blocchi di granito?(la tecnologia c e' basta andare a Carrara,ma sono un tantino troppi quelli della piramide).Poi la burocrazia..Chi ti mette la firma sulla sicurezza?Chi ti da il permesso di erigerla?Credo proprio che non sarebbe fattibile...Quindi non farti salire la bile e rassegnati perche nessun Rockfeller potrà mai rifarle!Ciò non toglie che però siano state costruite davvero dagli egiziani che almeno avevano zero limiti per manodopera tempo e costi.


Non ho capito se stai mettendo un limite pratico alla costruzione di una piramide ai giorni nostri.
Un grattacielo in Cina viene costruito in meno di un anno ed è più alto della piramide e pesa di più...
Quindi il tuo discorso iniziale come quaglia con la tua affermazione finale :confused:

Immagine inserita
Compito della Scienza non è aprire una porta all'infinito sapere, ma porre una barriera all'infinita ignoranza
(Galileo Galilei)


#23 Morello

Morello

    Utente Senior

  • Utenti
  • 456 messaggi

Inviato 05 luglio 2007 - 09:20

Un limite pratico e se vogliamo ideologico...Lo so che un grattacielo in Cina viene costruito in meno di un anno (non credo proprio) e pesa di piu (non saprei dirlo con certezza) ma e' fatto d'acciaio, vetro e cemento armato non certo di blocchi di granito!!!!!Non sono due cose paragonabili.Eppoi adesso ci sono milioni di software che assistono il progetto e i calcoli strutturali...per le piramidi avevano solo legno,pendoli e squadre; sarebbe come costruire il tuo grattacielo cinese di 350 metri senza l ausilio di computers.Fattibile,ma folle!
Obbietterai che negli anni 20 costruivano senza pc: però gli edifici erano realizzati ben diversamente; infatti non erano leggeri e flessibili come i mostri edificati oggi .Quello che voglio dire io e' : come e' stato possibile che una civiltà che viveva in capanne di fango abbia costruito dal nulla tre piramidi maestose e gigantesche ancora oggi in piedi (5000?2000?10000 anni dopo?) avendo prima effettuato soltanto goffi tentativi anche falliti (vedi le altre piramiducole disseminate in egitto) neanche lontanamente paragonabili? Come se nel 2007 si costruissero a malapena dei palazzi di 15 piani perdipiu pericolanti che una volta su 2 crollano, e di colpo viene tirato su un gigante di 300 metri e 200 piani.Assurdo...

#24 akhenaton

akhenaton

    Utente Senior

  • Utenti
  • 302 messaggi

Inviato 05 luglio 2007 - 10:05

Se non ricordo male, un equipe giapponese negli anni ottanta si rese promotrice di un esperimento per verificare alcune delle teorie classiche sulla metodologia di costruzione delle Grandi Piramidi di Giza. Ottenuto il permesso dal governo egiziano, decisero di costruire l'edificio in una zona libera del plateau di Giza, che doveva essere una copia in "miniatura" della Grande Piramide, alta circa una ventina di metri. I blocchi dell'esperimento provenivano dalle cave di Turah, distanti una quindicina di chilometri, le stesse del rivestimento originale. Una volta scavati e tagliati blocchi di calcare di "solo" una tonnellata, ci furono problemi per trasportare le pietre su chiatte, che era molto difficile rendere galleggianti. Si decise quindi di trasportare i blocchi per mezzo di barche a vapore. Successivamente squadre di un centinaio di operai cercarono di muovere le pietre sulla sabbia, ma queste non si spostavano di un centimetro; fu quindi necessario, ricorrere ad attrezzature moderne per trasportare le pietre in loco. Ma una volta lì, gli operai non riuscivano a sollevare i blocchi neanche di mezzo metro, e quindi si dovette far uso, ancora una volta, di gru con postazione a terra e addirittura di un elicottero per posizionare correttamente le pietre. Nonostante l'uso delle ultime novità in fatto di tecnica ingegneristica, la mini-piramide era piuttosto scadente e non aveva assolutamente niente a che fare con la splendida fattura e la perizia artigianale delle tre costruzioni originali. L'intero progetto fu filmato come documento dei lavori e la piramide fu presto demolita.
Ciò ha dimostrato come le teorie accademiche siano del tutto frettolose ed inadeguate.

#25 IcarusDream

IcarusDream

    Super Utente

  • Utenti
  • 6914 messaggi

Inviato 05 luglio 2007 - 10:35

come e' stato possibile che una civiltà che viveva in capanne di fango abbia costruito dal nulla tre piramidi maestose e gigantesche ancora oggi in piedi (5000?2000?10000 anni dopo?)

I palazzi delle dinastie egizie sono capanne di fango? :shock:

avendo prima effettuato soltanto goffi tentativi anche falliti (vedi le altre piramiducole disseminate in egitto) neanche lontanamente paragonabili?


Infatti ci sono tracce dell'evoluzione, fino alla piramide rossa che è gemella di quella di Cheope, ma non da lo stesso senso di mistero.

Ripropongo comunque il paragone del Duomo di Milano, alto 108 metri e costruito nel 15esimo secolo.

Immagine inserita
Compito della Scienza non è aprire una porta all'infinito sapere, ma porre una barriera all'infinita ignoranza
(Galileo Galilei)


#26 Morello

Morello

    Utente Senior

  • Utenti
  • 456 messaggi

Inviato 05 luglio 2007 - 12:22

Vabbe Icarus e' battaglia persa con te.Non sei certo uno scettico costruttivo. E' logico che esistono anche i palazzi delle varie dinastie...Mi prendi per una capra?Ma nulla di paragonabile alle piramidi. Poi fai un paragone alquanto sciocco...Cosa c entrano le varie abbazzie chiese cappelle cupole...????Qui si parla di un monumento costruito agli albori dell umanità.E comunque sappi che e' molto piu semplice realizzare una cupola un arco o una colonna piuttosto che un'enorme piramide con blocchi di tonnellate.Ti risulta che San Pietro sia fatta di blocchi di pietra di tonnellate?
E comunque: le piramidi anteriori (o no?) alle piramidi di giza (e sopratutto alla grande piramide) sono ben diverse e molto piu primitive.Basta guardare le foto.

#27 IcarusDream

IcarusDream

    Super Utente

  • Utenti
  • 6914 messaggi

Inviato 05 luglio 2007 - 03:23

E comunque: le piramidi anteriori (o no?) alle piramidi di giza (e sopratutto alla grande piramide) sono ben diverse e molto piu primitive.Basta guardare le foto.


Quindi immagino che la Piramide Rossa tu non sappia nemmeno cosa sia...

Immagine inserita
Compito della Scienza non è aprire una porta all'infinito sapere, ma porre una barriera all'infinita ignoranza
(Galileo Galilei)


#28 daniele.mercie

daniele.mercie

    Nuovo Utente

  • Utenti
  • 3 messaggi

Inviato 05 luglio 2007 - 07:46

le grandi piramidi sono state costruite dai nefilim, punto è basta! da nessun altro.

da circa un anno e stata trovato una piramide sotto un bosco in bosnia... prendete la storia di noè è capirete come è finita sotto terra! quando leggo certe cose qua... :confused:

#29 VoglioCapire

VoglioCapire

    Utente Junior Plus

  • Utenti
  • 214 messaggi

Inviato 05 luglio 2007 - 08:25

le grandi piramidi sono state costruite dai nefilim, punto è basta! da nessun altro.

da circa un anno e stata trovato una piramide sotto un bosco in bosnia... prendete la storia di noè è capirete come è finita sotto terra! quando leggo certe cose qua... :confused:


Boh per me ha ragione Icarus.

Costruire la piramide ai giorni nostri è più che fattibile...

Comunque a volte, è ero, quà si leggono delle cose insensate... con tutto rispetto parlando, citazione di noè compreso.

#30 Sep

Sep

    Utente Senior Plus

  • Utenti
  • 890 messaggi

Inviato 05 luglio 2007 - 09:07

Costruire la piramide ai giorni nostri è più che fattibile...


Può darsi ma questo non dimostra proprio nulla.
Noi oggi costruiamo razzi che vanno nello spazio ma questo non vuol dire che anche i cavernicoli erano in grado di farlo.

Non basta solo dimostrare di esser in grado di ri-costruire la Grande Piramide, bisogna anche dimostrare che la si sa ri-costruire con le conoscenze, i mezzi e le tempistiche degli antichi egizi.

Ciao,
Sep

#31 Morello

Morello

    Utente Senior

  • Utenti
  • 456 messaggi

Inviato 05 luglio 2007 - 10:00

Vabbe parole al vento.La tua superbia fa cadere davvero le braccia. Sopratutto quando vengo instaurati discorsi civili e amichevoli. Quando poi non hai nulla al quale aggrapparti (forse perche la tua cultura non lo permette) passi alle provocazioni: "Quindi immagino che la Piramide Rossa tu non sappia nemmeno cosa sia..." e a faccine messe ad hoc. Comunque per tua informazione la piramide rossa so bene cos'e'. E ti dirò un altra cosa: ho un amico laureato in storia e in particolare storia egiziana e passiamo lunghe giornate quando ne abbiamo tempo a discutere del passato e spesso cadiamo sul tema piramidi: lui che e' UN LAUREATO CON ESPERIENZA SUL CAMPO ha espresso numerose volte i suoi dubbi a proposito della costruzione delle piramidi da mano egiziana (non parlo di alieni atlantidei ecc ecc ma semplicemente forse civiltà antecedenti). Ti conviene restare barricato nella tua superbia Icarus,fa sempre piu comodo...specialmente quando non si hanno conoscenze valide in un dato campo.

#32 akhenaton

akhenaton

    Utente Senior

  • Utenti
  • 302 messaggi

Inviato 06 luglio 2007 - 10:57

Qualche tempo fa su un programma di Roberto Giacobbo (adesso non mi ricordo se Voyager o Stargate), si parlava della Camera del Re e della Grande Piramide in generale. Durante la puntata ci fu un breve excursus su i blocchi da duecento tonnellate del Tempio della Vallata e del Tempio Mortuario di fronte alla piramide di Micerino (entrambi talmente devastati che sembra abbiano un milione di anni). Ebbene, fecero vedere come gli uomini di oggi sollevavano i carichi pesanti: in un cantiere di Long Island, solo per sollevare una caldaia del peso stimato di duecento tonnellate, occorsero sei settimane e venti operai. La gru che veniva usata era un gioiello della tecnologia ed una tra le più resistenti al mondo, avente un braccio lungo circa sessanta metri. Inoltre, aveva bisogno di un contrappeso di circa centosessanta tonnellate per impedire che si ribaltasse. La cosa straordinaria è che fu necessario l'impiego di una seconda gru per posizionare correttamente la caldaia dove andava messa. L'ingegnere capo, di nome Jesse Warren (la puntata l'ho registrata) confessò di non avere la più pallida di come gli antichi Egizi (o chi per essi) fossero stati in grado di posizionare blocchi talmente pesanti a notevoli altezze, sostenendo che prima di sollevare i carichi andrebbe verificato il loro reale peso.

#33 Marko

Marko

    Utente Senior Plus

  • Utenti
  • 724 messaggi

Inviato 06 luglio 2007 - 12:17

Primo: non mi pare proprio ci siano blocchi da 200 tonnellate nella piramide.

Secondo: la piramide rossa è sicuramente una dimostrazione di un'evoluzione nella costruzione delle piramidi. E quasi grande e bella come la piramide di Cheope. Dobbiamo quindi supporre che gli alieni, atlantidei o qualche altra civiltà scomparsa abbia costruito pure questa piramide.

Terzo: Gli egiziani avevano mano d'opera infinita a costo zero. Provate ad usare per 20 anni migliaia di operai...forse si riesce a fare qualcosa.

Quarto: Trasportare i blocchi non dovrebbe essere molto difficile. Basta farli scorrere su una strada di tronchi, magari resi scivolosi con l'olio e decine di persone che spingono. Tenete conto che si può spostare un automobile da soli, questo perchè poggia su delle ruote.

Quinto: il vero problema sta proprio nell'alzare i blocchi. E' per questo che vi sono molte teorie. Nel 1986 una società francese usò dei sensori per analizzare la densità della piramide. Risultò che la piramide ha una densità minore di quella attesa. In particolare risultò un'anomalia a spirale...come se ci fosse una spirale dentro la piramide. Questi studi furono allora rigettati, ma alla luce della nuova teoria di Hoduin di una rampa interna possono essere visti sotto una nuova luce.
La voglia di non ragionare ma vivere...

#34 akhenaton

akhenaton

    Utente Senior

  • Utenti
  • 302 messaggi

Inviato 06 luglio 2007 - 04:52

Primo: non mi pare proprio ci siano blocchi da 200 tonnellate nella piramide.

Secondo: la piramide rossa è sicuramente una dimostrazione di un'evoluzione nella costruzione delle piramidi. E quasi grande e bella come la piramide di Cheope. Dobbiamo quindi supporre che gli alieni, atlantidei o qualche altra civiltà scomparsa abbia costruito pure questa piramide.

Terzo: Gli egiziani avevano mano d'opera infinita a costo zero. Provate ad usare per 20 anni migliaia di operai...forse si riesce a fare qualcosa.

Quarto: Trasportare i blocchi non dovrebbe essere molto difficile. Basta farli scorrere su una strada di tronchi, magari resi scivolosi con l'olio e decine di persone che spingono. Tenete conto che si può spostare un automobile da soli, questo perchè poggia su delle ruote.

Quinto: il vero problema sta proprio nell'alzare i blocchi. E' per questo che vi sono molte teorie. Nel 1986 una società francese usò dei sensori per analizzare la densità della piramide. Risultò che la piramide ha una densità minore di quella attesa. In particolare risultò un'anomalia a spirale...come se ci fosse una spirale dentro la piramide. Questi studi furono allora rigettati, ma alla luce della nuova teoria di Hoduin di una rampa interna possono essere visti sotto una nuova luce.


Se hai letto bene il mio intervento io parlo dei blocchi del Tempio della Vallata e non di quelli della Grande Piramide, che arrivano "solamente" a settanta tonnellate. La piramide Rossa di Dashour credo che rappresenti un enigma tanto quanto la Grande Piramide, così come la Romboidale, che sembrano non azzeccarci niente con il resto. Considerarle come frutto dell'evoluzione mi sembra azzardato: prima di quelle mi risulta fu costruita soltanto la scadente Piramide a Gradoni di Djoser. In altre parole, le due costruzioni di Dashour non sono i prodotti finali della fase matura della sperimentazione architettonica, bensì, fatto anomalo, le creazioni della sua fanciullezza (solo cinque secoli prima secondo gli egittologi la civiltà egizia non esisteva). Guarda caso anche in queste piramidi non è stata ritrovata una sola iscrizione contemporanea in grado di dimostrare con "certezza" il costruttore, infatti vengono attribuite entrambe convenzionalmente al padre di Cheope, il faraone Snefru (costruttore anche di quella di Meidum sic.!). La manodopera infinita a costo zero è soltanto pura mitologia: nulla ha mai provato che i lavoranti fossero costretti controvoglia a partecipare all'impresa (forse i nubiani e i prigionieri). La perizia architettonica della Grande Piramide contraddice questo stereotipo generalmente accettato. Come dici tu, potrebbe essere "facile" spostare dei blocchi per qualche chilometro su una pavimentazione di legno (mai rinvenute) o con delle slitte (nessuna prova in grado di suffragare questa teoria), ma è stato dimostrato che il granito della Camera del Re arriva dalle cave di Assuan, situate nell'Alto Egitto, distanti qualcosa come novecento chilometri (ma per gli egizi era una sciocchezza). Infine la storia dell'anomalia a spirale mi è nuova: sono a conoscenza soltanto che sono stati accertati dei vuoti in alcuni punti della Grande Piramide.

#35 VoglioCapire

VoglioCapire

    Utente Junior Plus

  • Utenti
  • 214 messaggi

Inviato 06 luglio 2007 - 05:38

Può darsi ma questo non dimostra proprio nulla.
Noi oggi costruiamo razzi che vanno nello spazio ma questo non vuol dire che anche i cavernicoli erano in grado di farlo.

Non basta solo dimostrare di esser in grado di ri-costruire la Grande Piramide, bisogna anche dimostrare che la si sa ri-costruire con le conoscenze, i mezzi e le tempistiche degli antichi egizi.

Ciao,
Sep


Beh io non voglio dire che gli egizi non fossero strettamente collegati con antiche culture e sappiamo che in molte branche del sapere ne sapevano quanto noi siamo arrivati a saperne solo da poco, ma l'argomento era "è possibile costruire la grande piramide oggi?" e allora ho risposto a quello.

Il fatto è che, non essendoci stati, possiamo congetturare quanto vogliamo ma un'opinione (ovviamente non campata all'aria tipo "è stato un puffo") vale l'altra.

#36 PiTRaN

PiTRaN

    Utente Senior Plus

  • Utenti
  • 638 messaggi

Inviato 07 luglio 2007 - 04:29

Perchè non considera la levitazione sonica o psichica degli Atlantidei che costruirono le piramidi.

Cos'hai contro la levitazione sonica ??

(ovviamente non campata all'aria tipo "è stato un puffo")

e tu cos'hai contro i puffi ??
Immagine inserita
http://forum.cosenas...puffo")[/quote]
Piuttosto, mesi fa chiesi a tutto il forum di smentire le gesta di questo tizio:
hutchisoneffect.ca
sto ancora aspettando.. :asdsi:
Immagine inserita
CICAPpino no... ma neanche fesso..


#37 IcarusDream

IcarusDream

    Super Utente

  • Utenti
  • 6914 messaggi

Inviato 09 luglio 2007 - 12:10

Voglio ricordare che esistono dipinti di enormi statue tirate a braccia con operai che versavano acqua sulla sabbia per farla diventare fanghiglia.

Ho visto con in miei occhi una turbina di 2000 tonnellate (non duecento, 2000) passare sopra un trasporto eccezionale attraverso Pavia.
Arrivava dalla Germania.
Il trasporto è costato un milione di Euro.
Ci hanno impiegato tot giorni.
Gli egizi impiegavano anni a costruire le piramidi.

Un condizionatore di N tonnellate lo hanno alzato sopra la mia testa mentre lavoravo, per poggiarlo sul tetto dell'azienda. Era grosso come un monolocale.

Che un ingegnere capo di Long Island esprima il suo parere mi pare meno rilevante di quanto possa affermare il tanto odiato Zahi Hawass.

Immagine inserita
Compito della Scienza non è aprire una porta all'infinito sapere, ma porre una barriera all'infinita ignoranza
(Galileo Galilei)


#38 akhenaton

akhenaton

    Utente Senior

  • Utenti
  • 302 messaggi

Inviato 09 luglio 2007 - 12:55

Voglio ricordare che esistono dipinti di enormi statue tirate a braccia con operai che versavano acqua sulla sabbia per farla diventare fanghiglia.

Ho visto con in miei occhi una turbina di 2000 tonnellate (non duecento, 2000) passare sopra un trasporto eccezionale attraverso Pavia.
Arrivava dalla Germania.
Il trasporto è costato un milione di Euro.
Ci hanno impiegato tot giorni.
Gli egizi impiegavano anni a costruire le piramidi.

Un condizionatore di N tonnellate lo hanno alzato sopra la mia testa mentre lavoravo, per poggiarlo sul tetto dell'azienda. Era grosso come un monolocale.

Che un ingegnere capo di Long Island esprima il suo parere mi pare meno rilevante di quanto possa affermare il tanto odiato Zahi Hawass.


Per me Zahi Hawass è una marionetta messa li da qualcuno.

#39 PiTRaN

PiTRaN

    Utente Senior Plus

  • Utenti
  • 638 messaggi

Inviato 09 luglio 2007 - 05:53

Strano come un "Icarus" voglia dimostrare, con così tanta forza e determinazione, a tutti e a se stesso, che l'uomo non può volare.. bizzarro controsenso ;D Tu vuoi a tutti i costi convincerci che gli egiziani (e non solo), per realizzare quei giganteschi monumenti, si sono dovuti fare il cosidetto :ass:, con corde, rampe e olio di gomito.. Ti imbarazzerebbe così tanto scoprire che a quei tempi sapevano un paio di cosine che noi oggi possiamo solo ipotizzare ??
Immagine inserita
CICAPpino no... ma neanche fesso..


#40 Marko

Marko

    Utente Senior Plus

  • Utenti
  • 724 messaggi

Inviato 09 luglio 2007 - 06:08

Per me Zahi Hawass è una marionetta messa li da qualcuno.


Ma non siete un po' troppo paranoici? Vedete cospirazioni dappertutto, peggio di Molder :D

Che Zahi Hawass non ispiri simpatia sono d'accordo, ma dire che è pilotato, senza nessuna prova, mi sembra veramente esagerato. E' semplicemente uno studioso, e come il 99% delle persone che occupano una carica importante è quanto di più conservatore si possa trovare...questo mi pare abbastanza ovvio e non ci vedo niente di strano.
La voglia di non ragionare ma vivere...




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 visitatori, 0 utenti anonimi